Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Sun, 29 Nov 2020 07:48:41 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/9117/1 Is Mascareddas | Comunicato stampa del 9 febbraio: taglio del nastro domani a Serrenti della mostra per i dieci anni dello spettacolo "Giacomina e il popolo di legno" Fri, 09 Feb 2018 07:29:00 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/469381.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/469381.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio
Immagine incorporata 1

Comunicato stampa del 9 febbraio 2018

Domani Is Mascareddas apre la stagione invernale organizzata al

al teatro comunale di Serrenti da Incontri Musicali con un doppio appuntamento.

 

Alle 18 , per il decennale dello spettacolo “Giacomina e il popolo di legno”,

si inaugura una mostra sulla piéce in omaggio ai giocattoli artistici

di Tosino Anfossi ed EugenioTavolara.

Alle 19 Tonino Murru in scena con i burattini dello spettacolo

“Areste Paganòs e i giganti”.

 

Is Mascareddas dà il via alla stagione invernale organizzata da Incontri Musicali al teatro comunale di Serrenti in occasione di un’importante ricorrenza: i dieci anni dal debutto dello spettacolo “Giacomina e il popolo di legno” nella struttura teatrale del Comune del Medio Campidano. Domani (sabato 10 febbraio), alle 18, per la stagione nel teatro in via Gramsci, si inaugura una mostra sulla produzione realizzata nel 2008 dalla compagnia di Tonino Murru e Donatella Pau su ispirazione alle collezioni di giocattoli lignei di Eugenio Tavolara e Tosino Anfossi, un vero e proprio del “colossal” di teatro d’animazione, sulla base dei modelli ideati nella prima metà del Novecento dai due artisti sassaresi, con 60 figure in scena.

L’esposizione, aperta al pubblico fino al 28 febbraio dal giovedì al sabato dalle 17 alle 19, documenta la nascita dello spettacolo di Is Mascareddas in tutte le sue fasi: dalla progettazione delle 60 sculture fino alla realizzazione delle stesse, delle scenografie e alla messa in scena della piéce diretta dalla regista austriaca Karin Koller.

In un continuo gioco di rimandi tra passato e presente, è ricostruito il laboratorio della compagnia con materiali, bozzetti, attrezzi, tessuti e macchine per la costruzione, che nel 2008, durante sei mesi di allestimento, ha impegnato un nutrito gruppo di lavoro composto da costruttori e personale di sartoria, una moderna fabbrica di giocattoli, in cui sono rimaste inalterate le tecniche di realizzazione seguite nell’opificio di Anfossi e Tavolara.

La corrispondenza tra la tradizione e l’innovazione apportata da Is Mascareddas è messa in rilievo da pannelli esplicativi contenenti una collezione di foto di Priamo Tolu e da un video di Marco Gallus, in cui immagini in bianco e nero della fabbrica sassarese (da un cinegiornale Luce del ’36) si sovrappongono a quelle a colori girate nel laboratorio della compagnia.

Chiudono il percorso espositivo “il popolo di legno” di Is Mascareddas: tutti i pupazzi dello spettacolo e un video della piéce proiettato a ciclo continuo.

Ma la serata con Is Mascareddas al teatro di Serrenti non finisce qui. Alle 19 spazio ai burattini di un altro cavallo di battaglia della compagnia interpretato da Tonino Murru: “Areste Paganòs e i giganti”. Ispirato alla tradizione popolare italiana e fortemente radicato nell’humus sociale e culturale della Sardegna, l’allestimento affronta il tema della “balentìa”.

 

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel. 070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell. 346 304 76 20

 

]]>
Fondazione Giuseppe Dessì > Comunicato stampa del 30 gennaio > A Villacidro entrano nel vivo i corsi di formazione per insegnanti promossi dalla Fondazione e dall'Associazione Centro Studi Internazionale intitolate a Giuseppe Dessì Tue, 30 Jan 2018 10:27:35 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/467897.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/467897.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio





Comunicato stampa del 30 gennaio 2018

Tre corsi di formazione per insegnanti a Villacidro

tra letteratura e logica matematica.

Ieri il via delle iniziative promosse

dalla Fondazione e dall'Associazione Centro Studi Internazionale

intitolate a Giuseppe Dessì.

*

 

 

Terza edizione a Villacidro per i corsi di formazione per insegnanti promossi dalla Fondazione e dall'Associazione Centro Studi Internazionale intitolate a Giuseppe Dessì. Un’iniziativa, questa, che corre in parallelo con l’organizzazione del premio letterario intitolato allo scrittore sardo, alla sua edizione numero trentatre dal 17 al 23 settembre prossimi nella cittadina del Medio Campidano, di cui è imminente la pubblicazione del bando di partecipazione. 

 

Il programma formativo, tra letteratura, narrazione e logica matematica, ha preso il via ieri (lunedì 29 gennaio) e coinvolge settantacinque insegnanti delle scuole con sede nei comuni del Parco storico culturale Giuseppe Dessì �“ Villacidro, Arbus, Buggerru, Fluminimaggiore, Guspini, San Gavino Monreale �“ e degli istituti di Serramanna e di Samassi.

 

"Il progetto - spiega il presidente della Fondazione Paolo Lusci - è finalizzato a contribuire alla crescita del patrimonio metodologico dei partecipanti, e alla diffusione di strumenti didattici che si avvalgono dell'arricchimento del bagaglio bibliografico che i nostri corsi mettono a disposizione di ogni singolo docente" . Ad oggi le iniziative formative hanno già coinvolto settanta docenti.

 

Tre i corsi del programma di quest’anno. Due sono di carattere letterario, a cura dell’esperta di letteratura per ragazzi Mara Durante, con l'intervento di autori e la realizzazione di laboratori: il propedeutico “Cercatori di Meraviglie” e un corso di secondo livello dal titolo “La narrazione come pratica dell'aver cura, Educare lo sguardo, aver cura del pensiero”.

 

Novità di quest'anno è il corso di indirizzo logico matematico dal titolo “La matematica della vita”, con un team di docenti composto dal professor Francesco Paoli e dalle dottoresse Enrica Ena e Laura Pinna e con gli interventi del professor Paolo Scopettani e di Giovanni Biggio.

 

* * *

FONDAZIONE GIUSEPPE DESSÌ
via Roma 65 �“ 09039 - Villacidro (VS)
tel. 070 93 14 387 �“ 347 41 17 655 �“ 340 66 60 530
fax 178 22 18 462
E-mail: fondessi@tiscali.it
www.fondazionedessi.it



Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel.: 070 34 95 415, cell.: 347 83 29 583
E-mail: tagomago.1@gmail.com

MARIA CARROZZA
cell.: 346 30 47 620
E-mail: mari.carrozza@gmail.com




]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa | Is Mascareddas: “Se non troviamo una sede entro aprile il nostro patrimonio culturale al servizio del pubblico non avrà futuro” Wed, 24 Jan 2018 14:51:21 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/467302.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/467302.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio

Compagnia Is Mascareddas

Comunicato stampa

Is Mascareddas costretta a lasciare il teatro MoMoTI di Monserrato

cerca una sede a Cagliari per il progetto “La casa delle marionette”.

“Se non troviamo una soluzione entro aprile

il nostro patrimonio culturale al servizio del pubblico non avrà futuro”.

 

Oggi (mercoledì 24 gennaio) la compagnia Is Mascareddas ha tenuto un incontro con la stampa per lanciare un appello sulla sua situazione: ad aprile lascerà il teatro MomoTI di Monserrato ed è ancora senza un nuovo spazio a Cagliari che possa ospitare un ingente patrimonio culturale frutto di 38 anni di attività: i pupazzi, burattini e marionette di 32 produzioni, la mostra permanente di creazioni, il laboratorio artistico, la biblioteca Yorick con oltre 4 mila volumi sul teatro di figura e soprattutto la stagione di teatro per famiglie con oltre 38 mila spettatori paganti dal 2008 al 2017.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti Tonino Murru e Donatella Pau di Is Mascareddas, e hanno preso la parola l’assessore alla Cultura del Comune di Cagliari Paolo Frau e il critico teatrale e giornalista Walter Porcedda.

Il video integrale della conferenza stampa è su Facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/ismascareddas/videos/1643853259044901/?notif_id=1516793305203705&notif_t=feedback_reaction_generic.

In allegato si inviano i materiali della cartella stampa: dati e numeri sull’attività della compagnia negli ultimi 9 anni e il progetto “La Casa delle marionette”, oltre al curriculum di Is Mascareddas.

 

 Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 

 

 

 


]]>
Is Mascareddas | Conferenza stampa | Domani a Cagliari la compagnia presenta il suo caso: costretta a lasciare il teatro MoMoTI cerca sede a Cagliari per la sua "casa delle marionette" Tue, 23 Jan 2018 09:02:53 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/466999.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/466999.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio






Convocazione conferenza stampa

Is Mascareddas costretta a lasciare il teatro MoMoTI di Monserrato

cerca una sede a Cagliari per il progetto “La casa delle marionette”.

Domani (mercoledì 24 gennaio) a Cagliari la compagnia teatrale

parlerà con i giornalisti del suo caso

(ore 12 c/o Exmà cafè, via San Lucifero 71).

 

Cagliari città delle marionette. È questo il progetto della compagnia Is Mascareddas, che intende fare ritorno nella città capoluogo, costretta a causa di vicissitudini finanziarie a lasciare Monserrato e il teatro MoMoTI (ristrutturato nel 2012 grazie a un progetto della compagnia finanziato in larga parte dalla Fondazione CON IL SUD con un investimento totale di oltre 500 mila euro).

Si tratta di trasferire un ingente patrimonio culturale frutto di 38 anni di attività: i pupazzi, burattini e marionette di 32 produzioni, la mostra permanente di creazioni, il laboratorio artistico, la biblioteca Yorick con oltre 4 mila volumi sul teatro di figura e soprattutto la stagione di teatro per famiglie con oltre 22 mila spettatori paganti dal 2010 al 2016. Una “diversa fabbrica”, come è raccontata nel video del 2014 del filmaker Maurizio Corda, al servizio delle giovanissime generazioni.  

Entro aprile la compagnia dovrà trovare uno spazio idoneo per proseguire la sua attività, con il rischio, se non dovesse trovare una soluzione in tempi brevi, di sospendere la produzione e la diffusione di spettacoli e di non poter cercare i finanziamenti utili alla realizzazione dei suoi progetti.

I fondatori di Is Mascareddas Tonino Murru e Donatella Pau ne parleranno alla stampa in un incontro in programma domani (mercoledì 24 gennaio) a Cagliari all’Exmà cafè in via San Lucifero 71.

Nel corso della conferenza stampa, con inizio alle ore 12, sarà presentato il progetto “La casa delle Marionette” e verranno forniti dati e numeri utili per inquadrare il “caso Is Mascareddas” come emblematico  della situazione in cui versa il teatro in Sardegna. Tonino Murru interverrà con due dei suoi più celebri burattini: Giosuè e Peppino, i testimonial dell’omonima pagina Facebook creata come campagna di sensibilizzazione alla causa della compagnia.

 

 Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 

 

 

 

]]>
Is Mascareddas | Conferenza stampa | Mercoledì 24 a Cagliari la compagnia presenta il suo caso: costretta a lasciare il teatro MoMoTI cerca sede a Cagliari per la sua "casa delle marionette" Sat, 20 Jan 2018 15:12:03 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/466776.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/466776.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




Convocazione conferenza stampa

Is Mascareddas costretta a lasciare il teatro MoMoTI di Monserrato

cerca una sede a Cagliari per il progetto “La casa delle marionette”.


Mercoledì 24 gennaio a Cagliari la compagnia teatrale

parlerà con i giornalisti del suo caso 

(ore 12 c/o Exmà cafè, via San Lucifero 71).

​*​

 

Cagliari città delle marionette. È questo il progetto della compagnia Is Mascareddas, che intende fare ritorno nella città capoluogo, costretta a causa di vicissitudini finanziarie a lasciare Monserrato e il teatro MoMoTI (ristrutturato nel 2012 grazie a un progetto della compagnia finanziato in larga parte dalla Fondazione CON IL SUD con un investimento totale di oltre 500 mila euro). 

Si tratta di trasferire un ingente patrimonio culturale frutto di 38 anni di attività: i pupazzi, burattini e marionette di 32 produzioni, la mostra permanente di creazioni, il laboratorio artistico, la biblioteca Yorick con oltre 4 mila volumi sul teatro di figura e soprattutto la stagione di teatro per famiglie con oltre 22 mila spettatori paganti dal 2010 al 2016. Una “diversa fabbrica”, come è raccontata nel video del 2014 del filmaker Maurizio Corda, al servizio delle giovanissime generazioni.  

Entro aprile la compagnia dovrà trovare uno spazio idoneo per proseguire la sua attività, con il rischio, se non dovesse trovare una soluzione in tempi brevi, di sospendere la produzione e la diffusione di spettacoli e di non poter cercare i finanziamenti utili alla realizzazione dei suoi progetti.

I fondatori di Is Mascareddas Tonino Murru e Donatella Pau ne parleranno alla stampa in un incontro in programma mercoledì 24 gennaio a Cagliari all’Exmà cafè in via San Lucifero 71

​.​

Nel corso della conferenza stampa, con inizio alle ore 12, sarà presentato il progetto “La casa delle Marionette” e verranno forniti dati e numeri utili per inquadrare il “caso Is Mascareddas” come emblematico  della situazione in cui versa il teatro in Sardegna. Tonino Murru interverrà con due dei suoi più celebri burattini: Giosuè e Peppino, i testimonial dell’omonima pagina Facebook creata come campagna di sensibilizzazione alla causa della compagnia.



 Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742


 


Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 


 


 






--
Maria Carrozza
(+39) 346 304 76 20 
]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 23 dicembre | Da martedì a giovedì a Monserrato battute finali del Grande Teatro dei Piccoli con le marionette da tavolo dello spettacolo "Doni" Sat, 23 Dec 2017 11:06:05 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/464440.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/464440.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio

​ ​

COMUNICATO STAMPA DEL 23 DICEMBRE 2017

Da martedì a giovedì a Monserrato al MoMoTI finale natalizio

del quindicesimo Grande Teatro dei Piccoli con le marionette da tavolo di Donatella Pau,

in scena alle 17 nello spettacolo “Doni”.

*

Gran finale dal sapore natalizio a Monserrato per Il Grande Teatro dei Piccoli, la stagione per famiglie de Is Mascareddas alla sua  quindicesima edizione. Da martedì 26 a giovedì 28 dicembre  al MoMoTI alle 17 va in scena spettacolo di micro marionette e narrazioni “Doni”, interpretato da Donatella Pau.

 

Nel classico del repertorio proposto dalla compagnia padrona di casa sono narrate cinque storie sul significato del dono come atto per rafforzare la fiducia tra gli uomini: un racconto di Grazia Deledda, una favola dei fratelli Grimm, due leggende di tradizione orale e una fiaba di ambientazione araba, adattate dalla burattinaia de Is Mascarareddas con Elisabetta Pau.

 

Piccole marionette animate sulla superficie di un tavolo, che assume di volta in volta le forme dei diversi scenari, sono le protagoniste di un susseguirsi di storie scandite da un carillion: una vecchia signora riceve una visita inaspettata, mentre un ragazzino scopre il dono della vita proprio nella sera di Natale. E ancora, un calzolaio e la moglie hanno nella generosità la loro più grande ricchezza, mentre un giovane innamorato non ha solo il sentimento, ma anche il dono dell’invenzione. Infine, una ragazza riceve dalla nonna il dono di saper creare qualcosa con le proprie mani.  

 Uno spettacolo sul dono che porta in sé una lettura sul significato del gesto: un’azione sociale che crea legami e unisce, che è libera nella scelta e nella restituzione e che, in definitiva, è un aspetto specifico di una cultura in relazione con gli altri.

 Le piccole marionette sono realizzate da Donatella Pau, le ambientazioni scenografiche da Sonia Carlini, Tonino Murru e Stefano Dallari.

 

IL GRANDE

​ T​
EATRO DEI PICCOLI  è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismascareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 ​



Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 


















]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 13 dicembre | Sabato e domenica a Cagliari al Teatro Massimo in scena Drammatico Vegetale Wed, 13 Dec 2017 10:04:26 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/463550.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/463550.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio


​​

COMUNICATO STAMPA DEL 13 DICEMBRE 2017

Fine settimana a Cagliari al Teatro Massimo con Il Grande Teatro dei Piccoli:

sabato (alle 17) e domenica (alle 15.30) Drammatico Vegetale nello spettacolo “Uno, due, tre…”.

*

 

Ultima tappa a Cagliari al Teatro Massimo per la quindicesima edizione del Grande Teatro dei Piccoli. Sabato (16 dicembre), alle 17, e domenica (17 dicembre), alle 15.30, la sala M2 del teatro in via De Magistris ospita la compagnia di Ravenna Drammatico Vegetale, in scena nello spettacolo “Uno, due, tre…”, una semplice storia di colori che pare ricavata da un quadro di Piet Mondrian, per attori e animazioni con oggetti e immagini. Sul palcoscenico l’autore Pietro Fenati con Elvira Mascanzoni.

 Senza parlare gli interpreti raccontano il cielo e il mare, le cose della vita e la meraviglia di sorprendersi per il volo di un uccello, per un pesce che guizza, per una palla che rotola. E dire che tutto comincia con un tizio che sbuccia una mela e alla fine si accorge che la luna è una lampadina.

 Scrive sullo spettacolo il critico Mario Bianchi: “Pietro Fenati e Elvira Mascanzoni della compagnia Drammatico Vegetale con Uno due e tre costruiscono un delizioso omaggio senza parole all'universo dei colori dove il rosso, il blu e il giallo si intersecano tra bianco e nero, formando nella sua estrema semplicità una specie di concerto di colori e suoni di grande raffinatezza. Senza parlare, Piero ed Elvira raccontano di cielo e mare, l'incontro di due esseri che si conoscono e che si amano, connaturati con la costante meraviglia di trovarsi davanti al volo di un uccello, ad un pesce che guizza, a una palla che rotola. Le musiche di Ligeti, Nino Rota, Satie e di Ludovico Einaudi accompagnano soavemente i due animatori che di volta in volta creano mondi diversi a misura di bambino, utilizzando semplicissimi oggetti, palline, lievi fondali proponendo con le ombre suggestioni, ogni volta diverse, nella loro impercettibile potenza.”

 Slitta dal 23 e 24 dicembre al 26 fino al 28 dicembre lo spettacolo di chiusura a Monserrato al MoMoTI della stagione teatrale per fa

​miglie​
​ ​
targata Is Mascareddas. In scena nelle tre serate tutte alle 17 la burattinaia Donatella Pau con i pupazzi e le narrazioni de “Le storie di Leo”.

IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 INFO E PRENOTAZIONI ismascareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 






























]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 7 dicembre | Seconda serata domani a Monserrato al XIV festival "L'Altro Volto del Teatro" con l'ombrista ​Karly Bergmann e Is Masc areddas Thu, 07 Dec 2017 11:07:00 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/462946.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/462946.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




 

Comunicato stampa del 7 dicembre 2017

Seconda serata domani a Monserrato al MoMoTI

​ ​

per il XIV festival  “L’altro volto del teatro”.

Alle 20.30 teatro d’ombre con l’animatrice romana Karly Bergmann nello spettacolo “Contessa dei muschi”.

Alle 21.30 Is Mascareddas con i pupazzi di “Venti contrari”.

 

Secondo appuntamento a Monserrato per “L’Altro Volto del Teatro”, il mini festival di Is Mascareddas in corso fino a domenica (10 dicembre) al MoMoTI (in via 32 marzo 1943 n 20) per la sua quattordicesima edizione. Domani (venerdì 8 dicembre) in programma una serata all’insegna del  teatro di figura per adulti.

In apertura alle 20.30 va in scena “Contessa dei muschi”, performance di teatro d’ombre dell’artista romana

Karly Bergmann.  Vincitore del contest Cantiere 2017 al Festival Incanti di Torino, lo studio di spettacolo narra una "fiaba storica" basata su eventi nella vita della Contessa Elisabetta Fiorini, botanica romana che studiò veramente i muschi, e che fu una delle poche persone che si opposero alla "pulizia" del Colosseo nel 1874.

Alle 21.30 sul palco i padroni di casa con “Venti Contrari”, spettacolo di pupazzi manovrati a vista dedicato a due straordinarie esponenti dell’alto artigianato artistico sardo del secolo scorso: le sorelle cagliaritane Giuseppina e Albina Coroneo, In scena Donatella Pau e Cristina Papanikas animano, sulle musiche originali Tomasella Calvisi, le riproduzioni dei pupazzi-autoritratto delle artiste cagliaritane e con loro altri personaggi costruiti dalla sorelle Coroneo.  La regia della pièce è di Karin Koller.

Non solo teatro ma anche arte visiva con due mostre nel foyer del MoMoTI: da una parte “Impensamentadas, Ognuno ha la sua vita”, sculture di Donatella Pau, delle figure femminili, come scrive il critico Marco Peri, “appena abbozzate tra le quali si instaura un discreto dialogo di sguardi e rimandi visivi, quasi una narrazione che si rivela con dettagli minimi nelle pose serene. La costruzione assembla materie diverse: pezzetti di stoffe, legni ritrovati, ferro, lamine metalliche ma sembrano piuttosto fatte di sogni e di poesia”; dall’altra “Un passo in avanti, due passi indietro” di Cristina Papanikas. Esposte le tavole pittoriche dell’artista cagliaritana che hanno illustrato la raccolta poetica "Per Amore, solo per Amore" di Pietro Marongiu e le opere dedicate alle interazioni tra musica e pittura.

 

Il festival prosegue l’indomani (sabato 9 dicembre) con tre spettacoli. Alle 19.30 apre la serata il classico di Is Mascareddas “Le storie di Leo”, le fiabe del genio del Rinascimento raccontate da Donatella Pau con l'animazione di pupazzi da tavolo.

Alle 20.30 fa arrivo “L’irresistibile leggerezza di Betti”,  con la narratrice Betti Pau e le sue storie in parte autobiografiche, legate ad oggetti, stati d’animo e azioni che si compiono nel quotidiano, e i loro retroscena simbolici ed esistenziali.

In chiusura alle 21.30 alla ribalta Meridiano Zero  con  Adda passà a nuttata”, primo passo della trilogia shakespeariana trash che la compagnia sassarese dedica a Macbeth, giocato continuamente fra alto e basso, fra immaginario splatter e poesia, di e con Marco Sanna e Francesca Ventriglia.

Domenica 10 dicembre open day al Teatro MoMoTI: dalle 11 alle 18 in programma “Eppur si muove”, performance/conferenza sull’arte del teatro di burattini e insieme visita guidata nella sede di Is Mascareddas.  

Ingresso 6 euro uno spettacolo, per la serata intera 10 euro. Servizio rinfresco al costo di 5 euro Info 346 580 25 80 e 331 86 55 693 ismascareddas@gmail.com.

 

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 


]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 5 dicembre | Da giovedì a domenica a Monserrato spettacoli e mostre per il XIV festival "L'Altro Volto del Teatro" Tue, 05 Dec 2017 11:56:00 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/462632.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/462632.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




​​

Comunicato stampa del 5 dicembre 2017

Da giovedì a domenica a Monserrato al MoMoTI

edizione numero quattordici per “L’altro volto del teatro”

mini festival di Is Mascareddas per gli adulti tra spettacoli e arte visiva.

 

Spettacoli e arte visiva. Lungo questi binari corre “L’Altro Volto del Teatro”, il mini festival teatrale in programma a Monserrato da giovedì 7 a domenica 10 dicembre.  Lo organizza al MoMoTI (in via 32 marzo 1943 n 20), per la sua quattordicesima edizione, la compagnia Is Mascareddas.

Giovedì 7 dicembre, la serata inaugurale si apre alle 19.30 con il taglio del nastro di due mostre: da una parte “Impensamentadas, Ognuno ha la sua vita”, sculture di Donatella Pau, delle figure femminili, come scrive il critico Marco Peri, “appena abbozzate tra le quali si instaura un discreto dialogo di sguardi e rimandi visivi, quasi una narrazione che si rivela con dettagli minimi nelle pose serene. La costruzione assembla materie diverse: pezzetti di stoffe, legni ritrovati, ferro, lamine metalliche ma sembrano piuttosto fatte di sogni e di poesia”; dall’altra “Un passo in avanti, due passi indietro” di Cristina Papanikas. Esposte le tavole pittoriche dell’artista cagliaritana che hanno illustrato la raccolta poetica "Per Amore, solo per Amore" di Pietro Marongiu e le opere dedicate alle interazioni tra musica e pittura.

A seguire ancora un momento dedicato all’arte con “Ritratto contemporaneo”, di Lello Porru, pittore e scultore, specializzato nella ceramica e terracotta. Primitivismo e sintesi formale contraddistinguono suoi rilievi, facilmente riconducibili alla serie di terrecotte realizzate da Costantino Nivola negli anni Settanta, ma che sembrano conservare memoria anche dei pregiati dittici eburnei alto medievali.

Alle 20.30 spazio al teatro di figura con l’attore di Ravenna  Vladimiro Strinati, nello spettacolo di narrazione con burattini, oggetti e figure “La trafila di Garibaldi”, diretto da Danilo Conti: la rocambolesca fuga dell’”Eroe dei due mondi” nella terra romagnola, tra paludi, canali e zanzare, con la moglie Anita morente e gli austriaci alle calcagna.

Chiusura di serata alle 21.30 con Tonino Murru che si cimenta in un “Dialogo con la Morte”, animando un personaggio chiave del teatro di burattini.

L’indomani (venerdì 8 dicembre) il sipario del MoMoTI si alza alle 20.30  su “Contessa dei muschi”, performance di teatro d’ombre dell’artista romana Karly Bergmann.  Vincitore del contest Cantiere 2017 al Festival Incanti di Torino, lo studio di spettacolo narra una "fiaba storica" basata su eventi nella vita della Contessa Elisabetta Fiorini, botanica romana che studiò veramente i muschi, e che fu una delle poche persone che si opposero alla "pulizia" del Colosseo nel 1874.

Alle 21.30  i padroni di casa son di scena con “Venti Contrari”.  Lo spettacolo di pupazzi manovrati a vista è un dedica alle sorelle cagliaritane  Giuseppina e Albina Coroneo, due straordinarie esponenti dell’alto artigianato artistico sardo del secolo scorso. In scena Donatella Pau e Cristina Papanikas animano, sulle musiche originali Tomasella Calvisi, le riproduzioni dei pupazzi-autoritratto delle artiste cagliaritane e con loro altri personaggi costruiti dalla sorelle Coroneo.  La regia della pièce è di Karin Koller.

Sabato 9 dicembre alle 19.30 apre la serata il classico di Is Mascareddas “Le storie di Leo”, le fiabe del genio del Rinascimento raccontate da Donatella Pau con l'animazione di pupazzi da tavolo.

Alle 20.30 fa arrivo “L’irresistibile leggerezza di Betti”,  con la narratrice Betti Pau e le sue storie in parte autobiografiche, legate ad oggetti, stati d’animo e azioni che si compiono nel quotidiano, e i loro retroscena simbolici ed esistenziali.

In chiusura alle 21.30 alla ribalta Meridiano Zero  con  “Adda passà a nuttata”, primo passo della trilogia shakespeariana trash che la compagnia sassarese dedica a Macbeth, giocato continuamente fra alto e basso, fra immaginario splatter e poesia, di e con Marco Sanna e Francesca Ventriglia.

Domenica 10 dicembre, infine, open day al Teatro MoMoTI: dalle 11 alle 18 in programma “Eppur si muove”, performance/conferenza sull’arte del teatro di burattini e insieme visita guidata nella sede di Is Mascareddas.  

Ingresso 6 euro uno spettacolo, per la serata intera 10 euro. Servizio rinfresco al costo di 5 euro Info 346 580 25 80 e 331 86 55 693 ismascareddas@gmail.com.

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 



]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 30 novembre | Sabato e domenica a a Monserrato al MoMoTI VladimiroStrinati nello spettacolo "Nicola e il mare" Thu, 30 Nov 2017 12:31:23 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/462109.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/462109.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio

COMUNICATO STAMPA DEL 30 NOVEMBRE

Sabato e domenica a Monserrato al MoMoTI

il burattinaio e attore di Ravenna Vladimiro Strinati

in scena alle 17 nello spettacolo “Nicola e il mare”.

*

 

 

Fine settimana a Monserrato al MoMoTI per Il Grande Teatro dei Piccoli, alla sua quindicesima edizione fino al 24 dicembre. Sabato 2 e domenica 3 dicembre alle 17, nel teatro in via 31 marzo 1943 n. 20, è di scena l’attore e burattinaio di Ravenna Vladimiro Strinati nello spettacolo “Nicola e il mare”

Scritta da Strinati con Danilo Conti, che ne firma la regia, e Antonella Piroli, la pièce attinge dalla suggestione e dalla riscrittura di fiabe come ColaPesce, Il Sale. Il tema è quello del rapporto con la natura, con la genesi dell’esistenza, con le fiabe e i miti popola1ri che ci propongono uomini che conoscono il valore degli elementi. Il linguaggio scenico scelto è quello della presenza di un attore che agisce con oggetti e figure per costruire scene musicali nelle quali il testo, rarefatto, è affidato al discorso diretto tra i personaggi.

 

Nicola è un bimbo spensierato abituato alle profondità marine, e alle creature che vivono in esse: un pesce palla, un polipo, uno squalo. Un Re sprezzante vuole mettere alla prova lesue capacità subacquee, con l’intento dimetterlo in difficoltà, ma resterà sconfitto. Una volta cresciuto, Nicola, viene mandato in viaggio su un bastimento dal padre. Dopo una tempesta approda ad un’isola di sale, fa scaricare le merci dalla sua nave e riprende i lviaggio con un carico di sale. Incontrerà uno Zar, ìl fido banditore e il cuoco al quale farà scoprire l'importanza del sale.

 

Sabato 16 e domenica 17 dicembre la stagione per famiglie targata Is Mascareddas fa un’ultima tappa a Cagliari al Teatro Massimo con lo spettacolo “Uno, due, tre…”: una semplice storia di colori, proposta dalla compagnia di Ravenna Drammatico Vegetale, che pare ricavata da un quadro di Piet Mondrian, per attori e animazioni con oggetti e immagini. Un affresco a tre dimensioni raccontato da due attori di poche, anzi pochissime parole,  ideato da Pietro Fenati, in scena con Elvira Mascanzoni.

 

Le battute conclusive della stagione teatrale sono a Monserrato al MoMoTI sabato 23 e domenica 24 dicembre con i padroni di casa nello spettacolo di narrazione con pupazzi e oggetti “Doni” (in sostituzione della piéce “Giacomina e il po

​polo
 di legno” annunciata in precedenza). In scena la burattinaia Donatella Pau.


IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismascareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 ​



Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 
























]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 22 novembre | Sabato e domenica a Cagliari al Teatro Massimo teatro danza con ASMED in scena nello spettacolo "Baba Yaga" Wed, 22 Nov 2017 13:59:57 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/461261.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/461261.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio

​ ​

COMUNICATO STAMPA DEL 22 NOVEMBRE 2017

Sabato e domenica a Cagliari al Teatro Massimo alle 17

la compagnia ASMED nello spettacolo di teatro danza “Baba Yaga”.

*

 

Fine settimana a Cagliari con Il Grande Teatro dei Piccoli de Is Mascareddas, alla sua quindicesima edizione fino al 24 dicembre tra la città capoluogo e Monserrato. Sabato 25 e domenica 26 novembre, alle 17 nella sala M2 del Teatro Massimo, spazio al teatro danza di ASMED nello spettacolo“Baba Yaga”.  

 

La piéce con la regia di Senio Giovanni Barbaro Dattena (in programma in sostituzione del titolo “Il Vento e la Fanciulla”) è un riadattamento della nota leggenda russa, fonte d’ispirazione di numerosi racconti della letteratura slava del Diciannovesimo secolo.  In essi Baba Yaga è descritta spesso come cattiva, a volte come fonte di consiglio. In alcune storie la si vede aiutare le persone nelle loro ricerche, in altre rapisce i bambini per mangiarli.

 

La messa in scena della compagnia con la direzione artistica di Massimiliano Leoni è interpretata dalle danzatrici Francesca Assiero Brà, Giorgia Damasco, Rossana Luisetti, Sara Perra sulle coreografie  di Cristina Locci, Francesca Assiero Brà e Luana Maoddi. In essa è valorizzata a pieno la bellezza della fiaba russa unendo danza, musica e recitazione in una pièce brillante e dalle atmosfere suggestive. I temi sono quelli dell’amore, dell’amicizia e del coraggio, compagni indispensabili nel lungo viaggio che conduce alla realizzazione dei propri sogni.

 

Sul palcoscenico insieme alle danzatrici la narratrice Elisa Zedda. Le musiche originali sono firmate da Senio Giovanni Barbaro Dattena, con violoncello e arrangiamenti di Antonella Deliperi, chitarra e arrangiamenti di Marco Noce, voci di Tiziana Pani e Romina Pala. Il disegno luci è di Michele Montis. I costumi e le stoffe di Emilio Ortu Lieto. Addetta alla sartoria Cinzia Moro.

 

Sabato 2 e domenica 3 dicembre la stagione targata Is Mascareddas fa ritorno a Monserrato al MoMoTI con l’attore e burattinaio di Ravenna Vladimiro Strinati e lo spettacolo “Nicola e il mare”, in scena alle 17. 

 

IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismascareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 ​



Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 

















]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 9 novembre | Sabato e domenica a Cagliari al Teatro Massimo di scena Giallo Minimal Teatro Thu, 09 Nov 2017 08:32:03 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/459762.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/459762.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio


COMUNICATO STAMPA DEL 9 NOVEMBRE 2017

Sabato e domenica a Cagliari al Teatro Massimo alle 17

Giallo Mare Minimal Teatro nello spettacolo “Accadueo”.

*

 

Prosegue a Cagliari Il Grande Teatro dei Piccoli de Is Mascareddas, con due serate all’interno della rete di festival 10NodiSabato 11 e domenica (12 novembre), alle 17 nella sala M2 del Teatro Massimo si alza il sipario su “Accadueo”, otto piccole storie originali sull’acqua proposte da Giallomare Minimal Teatro.

 

Lo spettacolo della compagnia di Empoli vede in scena oltre l’attrice Vania Pucci, l’artista multimediale Giulia Rubenni che utilizza una particolare macchina scenografica: una video camera riprende un piano colmo di sabbia che le mani di Giulia scolpiscono, modellano, disegnano con straordinaria abilità. Le forme,  veri e propri quadri, tramite la videoproiezione diventano la scenografia dove l’attrice si muove e racconta.

 

Si resta a Cagliari al Teatro Massimo - sabato 25 e domenica 26 novembre - per il successivo spettacolo della quindicesima stagione di teatro per famiglie in corso tra la città capoluogo e Monserrato, al MoMoTI, fino al 24 dicembre: la pièce di teatro danza di  ASMED “Baba Yaga”, in scena alle 17 (in sostituzione del titolo “Il Vento e la Fanciulla”).

 

IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismascareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 



Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 
















]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 2 novembre | Sabato e domenica a Monserrato al MoMoTI i burattini di Moreno Pigoni Thu, 02 Nov 2017 10:41:29 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/458993.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/458993.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




COMUNICATO STAMPA DEL 2 NOVEMBRE 2017


Sabato e domenica a Monserrato al MoMoTI alle 17 I Burattini della Commedia di Moreno Pigoni

nello spettacolo “Il Dottore Innamorato”.

*


Alla ribalta a Monserrato al Grande Teatro dei Piccoli le teste di legno di Moreno Pigoni. Sabato 4  e domenica (5 novembre), al MoMoTI, il maestro burattinaio modenese porta in scena lo spettacolo “Il Dottore Innamorato”. Al centro della commedia brillante della tradizione emiliana, ospitata alle 17 nel teatro di Is Mascareddas in via 31 marzo 1943, il dottor Balanzone desideroso di prendere moglie.


La prescelta è la figlia di Sandrone, la bella Lisetta. Al padre vengono offerti un mucchio di quattrini per la mano della giovane. Il nostro sarebbe felicissimo di intascare la somma ma Lisetta è innamorata di Fagiolino il quale appresa la notizia escogita un piano. La strega Gertrude sarà colei che risolverà l’intricata faccenda. Il finale è una divertente sorpresa.


Il fine settimana successivo �“ sabato 11 e domenica (12 novembre) - la stagione per famiglie, in corso fine al 24 dicembre tra Cagliari e Monserrato, si trasferisce nella città capoluogo. Qui al Teatro Massimo (alle 17 nella sala M2) spazio ad uno spettacolo inserito nel programma di 10Nodi: “Accadueo”, della compagnia di Empoli Giallomare Minimal Teatro, con otto piccole storie originali sull’acqua. In scena oltre l’attrice Vania Pucci, l’artista multimediale Giulia Rubenni, creatrice dal vivo di forme, veri e propri quadri, che tramite la videoproiezione diventano la scenografia dove l’attrice si muove e racconta.


Si resta a Cagliari al Teatro Massimo sabato 25 e domenica 26 novembre, con ASMED in scena alle 17 (in sostituzione dell’annunciato titolo “Il Vento e la Fanciulla”) nello spettacolo “Baba Yaga”: danza, musica e recitazione in una pièce brillante e dalle atmosfere suggestive per il riadattamento dell’omonima leggenda russa.


IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismacareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.



Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 











]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 19 ottobre | Sabato e domenica a Cagliari al Teatro Massimo il CTA di Gorizia Thu, 19 Oct 2017 10:14:24 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/457209.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/457209.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




 

COMUNICATO STAMPA DEL 19 OTTOBRE 2017

Sabato e domenica il quindicesimo Grande Teatro dei Piccoli
debutta a Cagliari al Teatro Massimo con
il CTA, Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia,
in  scena alle 17 nello spettacolo “Cip Cip Bau Bau”.

*

 

Approda a Cagliari al Teatro Massimo il quindicesimo Grande Teatro dei Piccoli, lo storico cartellone per famiglie targato Is Mascareddas in corso tra la città capoluogo e Monserrato al MoMoTI fino al 24 dicembre. Sabato 21 e domenica 22 ottobre, alle 17 nella sala M2 del teatro in viale Trento, la tranche cagliaritana della stagione per i più piccoli apre i battenti con il CTA, Centro Teatro Animazione e Figure, in scena �“ nell’ambito anche della rete di festival 10Nodi - nello spettacolo “Cip Cip Bau Bau”. La nuova produzione allestita da CTA �“ un progetto di Antonella Caruzzi, con Loris Dogana, per la regia di Roberto Piaggio e con scene e oggetti di Elisa Iacuzzo -  racconta ai più piccoli una lingua particolare e affascinante, quella che intorno a loro parlano tanti piccoli amici a quattro zampe, o che svolazzano con becco e piume.

 

Liberamente ispirato a una delle fiabe popolari italiane rilette da Italo Calvino - fiaba che si ritrova anche nel repertorio dei fratelli Grimm - lo spettacolo racconta la storia di un ragazzo che imparerà a comunicare con gli animali e che, grazie a questa capacità così speciale, riuscirà non solo a mettersi in salvo (e a mettere in salvo le persone che incontra sul suo cammino) da situazioni intricate

e pericolose, ma diventerà alla fine persino... una persona assai importante!

 

Dopo la recita di “Cip Cip Bau Bau” per le scuole in programma lunedì 23 alle 11, Il Grande Teatro dei Piccoli fa ritorno a Monserrato al MoMoTI il 4 e 5 novembre per le famiglie (e il 6 per le scuole): alla ribalta il maestro burattinaio modenese Moreno Pigoni de I Burattini della Commedia con lo spettacolo di teste di legno “Il Dottore Innamorato”.

 

IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismacareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 


Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 










]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa dell'11 ottobre | Al via sabato a Monserrato la XV edizione del Grande Teatro dei Piccoli con La Botte e Il Cilindro Wed, 11 Oct 2017 08:31:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/456154.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/456154.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




COMUNICATO STAMPA DELL’11 OTTOBRE 2017


Al via sabato e domenica a Monserrato al MoMoTI

il quindicesimo Grande Teatro dei Piccoli 

con La Botte e il cilindro in scena alle 17 nello spettacolo “Il Lupo e l’agnello”.

Le due serate fanno da apripista ad una doppia programmazione 

tra Monserrato al MoMoTI e Cagliari al Teatro Massimo fino al 24 dicembre.


*

Ai blocchi di partenza Il Grande Teatro dei Piccoli, la stagione di teatro per famiglie targata Is Mascareddas che per la sua quindicesima edizione si sdoppia tra Monserrato al MoMoTI e il capoluogo Cagliari al Teatro Massimo. Il via al cartellone - sabato 14 e domenica 15 ottobre �“ è nella casa base di Is Mascareddas a Monserrato, nel teatro in via 31 marzo 1943. Qui alle 17  è di scena lo stabile d’innovazione per l’infanzia La Botte e il Cilindro nello spettacolo “Il lupo e l’agnello”, adattamento firmato da Francesco Enna delle più celebri favole del greco Esopo e del latino Fedro. Nella piéce della compagnia sassarese diretta da Pier Paolo Conconi, Stefano Chessa, Luisella Conti e Nadia Imperio si divertono a raccontare le fiabe utilizzando diversi linguaggi: narrazione, pupazzi, coreografie ed ombre.

 

Il doppio appuntamento (seguito da una recita per le scuole lunedì 16 ottobre) inaugura un ricco programma di spettacoli fino al 24 dicembre con altre sette tra le migliori compagnie nazionali di teatro ragazzi: da Ravenna il narratore e animatore Vladimiro Strinati e la formazione Drammatico Vegetale, una realtà consolidata come quella dello, da Gorizia il CTA, Centro Teatro Animazione e Figure, da Empoli Giallo Mare Minimal Teatro, da Modena I Burattini della Commedia. Completano il parterre di formazioni in campo per la stagione i padroni di casa e per la danza un’altra storica compagnia isolana come l’ASMED.

 

La formula del calendario è quella consueta: otto fine settimana con recite tutte il sabato e la domenica alle 17 per le famiglie e il lunedì alle 11 per le scuole.

 

Il 21 e 22 ottobre per le famiglie e il 23 ottobre per le scuole la stagione fa esordio a Cagliari nella sala M2 del Teatro Massimo (in viale Trento) con “Cip Cip Bau Bau”, del CTA di Gorizia. Un appuntamento, questo, inserito nel programma della rete dei festival d’autunno a Cagliari 10Nodi. La nuova produzione della centro teatrale friulano racconta ai più piccoli una lingua particolare e affascinante, quella che intorno a loro parlano tanti piccoli amici a quattro zampe, o che svolazzano con becco e piume. 

 

Il 4 e 5 novembre per le famiglie (e il 6 per le scuole) si ritorna al MoMoTI per l’arrivo di maestro burattinaio: il modenese Moreno Pigoni de I Burattini della Commedia con lo spettacolo di teste di legno “Il Dottore Innamorato”. Nella commedia brillante della tradizione emiliana il protagonista è il dottor Balanzone desideroso di prendere moglie. La prescelta è la figlia di Sandrone, la bella Lisetta.

 

L’11 e 12 novembre per le famiglie e il 13 novembre per le scuole un altro appuntamento al Teatro Massimo, inserito nel programma di 10Nodi: “Accadueo”, della compagnia di Empoli Giallomare Minimal Teatro, spettacolo con otto piccole storie originali sull’acqua. In scena oltre l’attrice Vania Pucci, l’artista multimediale Giulia Rubenni, creatrice dal vivo di forme, veri e propri quadri, che tramite la videoproiezione diventano la scenografia dove l’attrice si muove e racconta.

 

Il 25 e 26 novembre e il 27 novembre al Teatro Massimo va in scena “Il Vento e la Fanciulla”, produzione di teatro danza proposta da ASMED, una fiaba che prende spunto da antiche leggende Mongole diretta da Senio Giovanni Barbaro Dattena, con coreografia di Cristina Locci e musica di Michele Uccheddu. Sul palcoscenico con il regista e la coreografa Matteo Corso, Luana Maoddi, Sara Manca. I costumi sono di Stefania Dessì con le allieve dell’Istituto Professionale per i Servizi Sociali Sandro Pertini (Cagliari) e con la collaborazione di Uwe Endler.

 

Il mese di dicembre si apre al MoMoTI con l’attore e burattinaio di Ravenna Vladimiro Strinati e lo spettacolo “Nicola e il mare”.  Scritto da Strinati con Danilo Conti, che ne firma la regia, e Antonella Piroli, la pièce attinge dalla suggestione e dalla riscrittura di fiabe come ColaPesce, Il Sale. Il tema è quello del rapporto con la natura, con la genesi dell’esistenza, con le fiabe e i miti popola1ri che ci propongono uomini che conoscono il valore degli elementi.

 

Con “Uno, due, tre…”, dei ravennati Drammatico Vegetale si conclude la stagione al Teatro Massimo il 16 e 17 dicembre per le famiglie e il 18 dicembre per le scuole: una semplice storia di colori che pare ricavata da un quadro di Piet Mondrian, per attori e animazioni con oggetti e immagini. Un affresco a tre dimensioni raccontato da due attori di poche, anzi pochissime parole,  ideato da Pietro Fenati, in scena con Elvira Mascanzoni.

 

Ultimo appuntamento al MoMoTI il 23 e 24 dicembre per le famiglie (e venerdì 22 dicembre per le scuole) con “Giacomina e il popolo di legno”, omaggio de Is Mascareddas a due personalità fondamentali nella cultura del Novecento in Sardegna: Eugenio Tavolara e Tosino Anfossi. Sessanta pupazzi e marchingegni sono animati da Tonino Murru, Donatella Pau e Cristina Papanikas. La regia è di Karin Koller, le musiche originali del sassofonista e compositore nuorese Gavino Murgia. Il disegno luci è ideato da Loïc François Hamelin.

 

IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismacareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 

 


Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742



Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20


 


 







]]>
Is Mascareddas | comunicato stampa del 28 settembre | dal 14 ottobre al 24 dicembre la XV edizione del Grande Teatro dei Piccoli tra Monserrato e a Cagliari_domani diretta facebook sulla pagina di Is Mascareddas per illustrare il cartelllone Thu, 28 Sep 2017 10:07:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/454216.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/454216.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio

Gentilissimi,

qui di seguito vi invio il comunicato di presentazione sulla nuova stagione di teatro per famiglia de Is Mascareddas, al via il 14 ottobre. 

Domani (venerdì 29 settembre) 
 Tonino Murru e
​i ​
suoi burattini
​racconteranno 
il cartellone della stagione
in una diretta sulla pagina facebook di Is Mascareddas, in programma alle ore 11.

​Con preghiera di pubblicazione e diffusione radio televisiva



COMUNICATO STAMPA DEL 28 SETTEMBRE 2017

Edizione speciale la numero quindici del Grande Teatro dei Piccoli dal 14 ottobre al 24 dicembre.

Doppia programmazione per la nuova stagione teatrale per famiglie:

a Cagliari al Teatro Massimo e a Monserrato al MoMoTI  per otto spettacoli

con altrettante compagnie tra le migliori del teatro ragazzi italiano.

*

 

Edizione speciale la numero quindici del Grande Teatro dei Piccoli. Dal 14 ottobre al 24 dicembre la stagione di teatro per famiglie targata Is Mascareddas fa ritorno con una doppia programmazione tra Monserrato, al MoMoTI e il capoluogo Cagliari, al Teatro Massimo. Otto gli spettacoli portati in scena da una selezione tra le migliori compagnie di teatro ragazzi italiane: da Ravenna il narratore e animatore Vladimiro Strinati e la formazione Drammatico Vegetale, una realtà consolidata come quella dello stabile d’innovazione per l’infanzia di Sassari La Botte e il Cilindro, da Gorizia il CTA, Centro Teatro Animazione e Figure, da Empoli Giallo Mare Minimal Teatro, da Modena I Burattini della Commedia. Completano il parterre di formazioni in campo per la stagione i padroni di casa e per la danza un’altra storica compagnia isolana come l’ASMED.

 

La formula del calendario è quella consueta: otto fine settimana con recite tutte il sabato e la domenica alle 17 per le famiglie e il lunedì alle 11 per le scuole.

 

Il via alla stagione - sabato 14 e domenica 15 ottobre per le famiglie (e lunedì 16 ottobre per le scuole) �“ è a Monserrato al MoMoTI, il teatro di Is Mascareddas in via 31 marzo 1943, con lo spettacolo de La Botte e il Cilindro “Il lupo e l’agnello”, adattamento firmato da Francesco Enna delle più celebri favole del greco Esopo e del latino Fedro. Nella piéce diretta da Pier Paolo Conconi Stefano Chessa, Luisella Conti e Nadia Imperio si divertono a raccontare le fiabe utilizzando diversi linguaggi: narrazione, pupazzi, coreografie ed ombre.

 

Il 21 e 22 ottobre per le famiglie e il 23 ottobre per le scuole l’esordio della stagione a Cagliari nella sala M2 del Teatro Massimo (in viale Trento) con “Cip Cip Bau Bau”, del CTA di Gorizia. Un appuntamento, questo, inserito nel programma della rete dei festival d’autunno a Cagliari 10Nodi. La nuova produzione della centro teatrale friulano racconta ai più piccoli una lingua particolare e affascinante, quella che intorno a loro parlano tanti piccoli amici a quattro zampe, o che svolazzano con becco e piume. 

 

Il 4 e 5 novembre per le famiglie (e il 6 per le scuole) si ritorna al MoMoTI per l’arrivo di maestro burattinaio: il modenese Moreno Pigoni de I Burattini della Commedia con lo spettacolo di teste di legno “Il Dottore Innamorato”. Nella commedia brillante della tradizione emiliana il protagonista è il dottor Balanzone desideroso di prendere moglie. La prescelta è la figlia di Sandrone, la bella Lisetta.

 

L’11 e 12 novembre per le famiglie e il 13 novembre per le scuole un altro appuntamento al Teatro Massimo, inserito nel programma di 10Nodi: “Accadueo”, della compagnia di Empoli Giallomare Minimal Teatro, spettacolo con otto piccole storie originali sull’acqua. In scena oltre l’attrice Vania Pucci, l’artista multimediale Giulia Rubenni, creatrice dal vivo di forme, veri e propri quadri, che tramite la videoproiezione diventano la scenografia dove l’attrice si muove e racconta.

 

Il 25 e 26 novembre e il 27 novembre al Teatro Massimo va in scena “Il Vento e la Fanciulla”, produzione di teatro danza proposta da ASMED, una fiaba che prende spunto da antiche leggende Mongole diretta da Senio Giovanni Barbaro Dattena, con coreografia di Cristina Locci e musica di Michele Uccheddu. Sul palcoscenico con il regista e la coreografa Matteo Corso, Luana Maoddi, Sara Manca. I costumi sono di Stefania Dessì con le allieve dell’Istituto Professionale per i Servizi Sociali Sandro Pertini (Cagliari) e con la collaborazione di Uwe Endler.

 

Il mese di dicembre si apre al MoMoTI con l’attore e burattinaio di Ravenna Vladimiro Strinati e lo spettacolo “Nicola e il mare”.  Scritto da Strinati con Danilo Conti, che ne firma la regia, e Antonella Piroli, la pièce attinge dalla suggestione e dalla riscrittura di fiabe come ColaPesce, Il Sale. Il tema è quello del rapporto con la natura, con la genesi dell’esistenza, con le fiabe e i miti popola1ri che ci propongono uomini che conoscono il valore degli elementi.

 

Con “Uno, due, tre…”, dei ravennati Drammatico Vegetale si conclude la stagione al Teatro Massimo il 16 e 17 dicembre per le famiglie e il 18 dicembre per le scuole: una semplice storia di colori che pare ricavata da un quadro di Piet Mondrian, per attori e animazioni con oggetti e immagini. Un affresco a tre dimensioni raccontato da due attori di poche, anzi pochissime parole,  ideato da Pietro Fenati, in scena con Elvira Mascanzoni.

 

Ultimo appuntamento al MoMoTI il 23 e 24 dicembre per le famiglie (e venerdì 22 dicembre per le scuole) con “Giacomina e il popolo di legno”, omaggio de Is Mascareddas a due personalità fondamentali nella cultura del Novecento in Sardegna: Eugenio Tavolara e Tosino Anfossi. Sessanta pupazzi e marchingegni sono animati da Tonino Murru, Donatella Pau e Cristina Papanikas. La regia è di Karin Koller, le musiche originali del sassofonista e compositore nuorese Gavino Murgia. Il disegno luci è ideato da Loïc François Hamelin.

 

IL GRANDE TEATRO DEI PICCOLI • MONSERRATO è un progetto realizzato col contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione di Sardegna, del Comune di Cagliari, assessorato alla Cultura, del Comune di Monserrato, Assessorato alla Cultura.

 

INFO E PRENOTAZIONI ismacareddas@gmail.com �“ Cell: 346.5802580 �“ Tel. 070.5839742. Biglietti serali teatro: 5 euro > Biglietti scuole: 4 euro > SONO PREVISTI SCONTI PER I GRUPPI.

 

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20




]]>
ERRATA CORRIGE - Is Mascareddas | Comunicato stampa | online su YouTube il documentario sul progetto di teatro multiculturale "Tu sei me" Fri, 04 Aug 2017 11:06:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/443831.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/443831.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio
Gentilissimi,

il comunicato appena inviato contiene una data errata: "comunicato del 3 agosto". Ve lo rimando qui di seguito con quella corretta, 4 agosto, scusandomi per l'inconveniente.





​​


Comunicato stampa del

4​
 agosto 2017

“Tu sei me”, online su YouTube e sulla pagina Facebook di Is Mascareddas

un documentario che racconta l’operazione di teatro multiculturale con giovanissimi immigrati di seconda generazione.

 

Ancora un altro passo per “Tu sei me”, il progetto di teatro multiculturale realizzato negli scorsi due mesi da Is Mascareddas in collaborazione con la Ong Aidos Sardegna, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Arcoiris Onlus, l’associazione di volontariato OCI, Organizzazione Cittadini Immigrati e l’associazione Rosa Roja Onlus. Un’iniziativa, questa, inserita nel progetto MigrArti Spettacolo 2017, il programma di contributi varato lo scorso anno dal Mibact con l’obiettivo di coinvolgere le comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia.

 

È online sul canale You Tube e sulla pagina facebook di Is Mascareddas un documentario sull’esperienza dei 14 protagonisti del progetto: bambini e ragazzi immigrati di seconda generazione con famiglie originarie di sette paesi: Kirghizistan, Cuba, Marocco, Tunisia, Ucraina, Bolivia, Romania.

 

L’obiettivo dell’operazione era quello di far scoprire ai ragazzi, nati in Italia, vari elementi della cultura di provenienza delle loro famiglie: la lingua, gli usi, il cibo, e ancora i modi di dire e di pensare. Il risultato ottenuto, lo spettacolo “Tutto il mondo è un paese!”,  andato in scena all’inizio di luglio, è la dimostrazione di come i codici universali del teatro, specie di quello d’animazione, riescano ad amalgamare le differenze e formare una ricchezza culturale collettiva.

 

Il documentario (della durata di 17 minuti), prodotto dall’associazione di promozione sociale Inmediazione con realizzazione a cura di Marco Spanu e Roberto Facace,  racconta la messa in scena dello spettacolo. Sul palcoscenico uno speciale cast di marionettisti formato da otto giovanissimi animatori: Eldar Astarkulov, Giulio Anjel Casanas Mesa, Sinda Rabei, Janina Rudysh, Inass Lahdibbi, Amir Rabei, Adrian Craciun, Alessandra Yanez Rojas. Con loro, nella fase di creazione del testo teatrale da rappresentare anche Ajar Nasyrkulova, Hatim Wiam, Lisa Vorobei, Karis Johanne Pinaicobo, Melissa Dieng, Ndeye Majmouna Diagne.

 

Nel documentario sono raccolte le voci dei ragazzi, dei burattinai di Is Mascareddas Donatella Pau e Tonino Murru e di Mariya Stepaniuk e Rachida Kouchrad, le mediatrici culturali che hanno collaborato al progetto con Ghidey Sebhat.

 

.

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Facebook Ismascareddas

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 














--
Maria Carrozza
(+39) 346 304 76 20 
]]>
Is Mascareddas | Comunicato stampa | online su YouTube il documentario sul progetto di teatro multiculturale "Tu sei me" Fri, 04 Aug 2017 10:56:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/443829.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/443829.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




​​


Comunicato stampa del 3 agosto 2017

“Tu sei me”, online su YouTube e sulla pagina Facebook di Is Mascareddas

un documentario che racconta l’operazione di teatro multiculturale con giovanissimi immigrati di seconda generazione.

 

Ancora un altro passo per “Tu sei me”, il progetto di teatro multiculturale realizzato negli scorsi due mesi da Is Mascareddas in collaborazione con la Ong Aidos Sardegna, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Arcoiris Onlus, l’associazione di volontariato OCI, Organizzazione Cittadini Immigrati e l’associazione Rosa Roja Onlus. Un’iniziativa, questa, inserita nel progetto MigrArti Spettacolo 2017, il programma di contributi varato lo scorso anno dal Mibact con l’obiettivo di coinvolgere le comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia.

 

È online sul canale You Tube e sulla pagina facebook di Is Mascareddas un documentario sull’esperienza dei 14 protagonisti del progetto: bambini e ragazzi immigrati di seconda generazione con famiglie originarie di sette paesi: Kirghizistan, Cuba, Marocco, Tunisia, Ucraina, Bolivia, Romania.

 

L’obiettivo dell’operazione era quello di far scoprire ai ragazzi, nati in Italia, vari elementi della cultura di provenienza delle loro famiglie: la lingua, gli usi, il cibo, e ancora i modi di dire e di pensare. Il risultato ottenuto, lo spettacolo “Tutto il mondo è un paese!”,  andato in scena all’inizio di luglio, è la dimostrazione di come i codici universali del teatro, specie di quello d’animazione, riescano ad amalgamare le differenze e formare una ricchezza culturale collettiva.

 

Il documentario (della durata di 17 minuti), prodotto dall’associazione di promozione sociale Inmediazione con realizzazione a cura di Marco Spanu e Roberto Facace,  racconta la messa in scena dello spettacolo. Sul palcoscenico uno speciale cast di marionettisti formato da otto giovanissimi animatori: Eldar Astarkulov, Giulio Anjel Casanas Mesa, Sinda Rabei, Janina Rudysh, Inass Lahdibbi, Amir Rabei, Adrian Craciun, Alessandra Yanez Rojas. Con loro, nella fase di creazione del testo teatrale da rappresentare anche Ajar Nasyrkulova, Hatim Wiam, Lisa Vorobei, Karis Johanne Pinaicobo, Melissa Dieng, Ndeye Majmouna Diagne.

 

Nel documentario sono raccolte le voci dei ragazzi, dei burattinai di Is Mascareddas Donatella Pau e Tonino Murru e di Mariya Stepaniuk e Rachida Kouchrad, le mediatrici culturali che hanno collaborato al progetto con Ghidey Sebhat.

 

.

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Facebook Ismascareddas

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 











]]>
Is Mascareddas | Comunicato stampa | domani a Monserrato e giovedì a Quartu Sant'Elena per il progetto Tu se Me! in scena lo spettacolo "Tutto il mondo è un paese" Tue, 04 Jul 2017 08:05:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/438923.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/438923.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio
​​


Comunicato stampa del 4 luglio 2017

Domani a Monserrato al MoMoTI e giovedì a Quartu Sant’Elena presso Arcoiris Onlus

in scena lo spettacolo “Tutto il mondo è un paese”, tappa finale del progetto “Tu sei me!”

con protagonisti ragazzi immigrati di seconda generazione. 

Sipario aperto alle 18 e alle 19.30.

 

Appuntamento  domani (mercoledì 5) a Monserrato e giovedì (6 luglio) a Quartu Sant’Elena   per la messa in scena di “Tutto il mondo è un paese”, piéce di marionette da tavolo frutto del lavoro  di quattordici bambini e ragazzi tra i 10 e i 15 anni, immigrati di seconda generazione, liberamente ispirata a fiabe e racconti dei paesi di provenienza: Kirghizistan, Cuba, Marocco, Tunisia, Ucraina, Bolivia, Romania.

Lo spettacolo è la tappa finale di Tu sei me!”, iniziativa di Is Mascareddas in collaborazione con l’articolazione sarda della Ong Aidos, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Arcoiris Onlus, l’associazione di volontariato OCI, Organizzazione Cittadini Immigrati e l’associazione Rosa Roja Onlus, inserita nel progetto MigrArti Spettacolo 2017 (il programma di contributi varato lo scorso anno dal Mibact con l’obiettivo di coinvolgere attraverso iniziative culturali le comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia).

Sipario aperto alle 18 e alle 19.30 nella sala di via XXXI marzo a Monserrato e, agli stessi orari, negli spazi dell’associazione Arcoiris Onlus, in via Genova 36/38 a Quartu Sant’Elena.

Guidati dai maestri burattinai Tonino Murru e Donatella Pau di Is Mascareddas, lo storico gruppo di teatro di figura sardo, tra le realtà più significative del panorama italiano ed europeo, e affiancati dalle mediatrici linguistico/culturali Mariya Stepaniuk, Rachida Kouchrad e Ghidey Sebhat, i ragazzi (Eldar Astarkulov, Giulio Anjel Casanas Mesa, Sinda Rabei, Janina Rudysh, Ajar Nasyrkulova, Inass Lahdibbi, Amir Rabei, Adrian Craciun, Alessandra Yanez Rojas in scena, e Hatim Wiam, Lisa Vorobei, Karis Johanne Pinaicobo, Melissa Dieng, Ndeye Majmouna Diagne) hanno completato un percorso creativo cominciato il 9 maggio e articolato in tre tappe: un laboratorio di narrazione di 15 ore, una fase di 25 ore dedicata alla costruzione di burattini etnici e, preparata da un laboratorio ad hoc di 20 ore, la messa in scena.

Nasce così “Tutto il mondo è un paese”, ambientato nell’immaginario paese di Matukiuccurobó creato dai bambini giocando con le iniziali dei paesi di provenienza: un luogo dove i protagonisti di favole e racconti provenienti da tutto il mondo convivono. È il “Paese del Mondo”, appunto, in cui diversità, caratteri, culture diverse coesistono, non senza sfide, scompiglio e contrasti, ma anche con nuovi incontri e condivisioni. Perché, riflettendo solo un poco, si trova sempre qualcosa di familiare anche nelle cose più diverse e lontane… perché, in fondo in fondo, Tutto il Mondo è un Paese.

In apertura di ciascuna replica è prevista la proiezione della preview di un documentario (di prossima uscita) prodotto dall’associazione di promozione sociale Inmediazione. Nel filmato sono  raccontate le varie fasi del laboratorio: il lavoro sulle culture di origine, la fase creativa, quella costruttiva e di messa in scena, con interviste ai burattinai, alle mediatrici e soprattutto ai bambini e ragazzi coinvolti.

 

.

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Facebook Ismascareddas

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

]]>
Is Mascareddas | Comunicato stampa | promozione della multiculturalità: martedì 4 luglio a Monserrato per il progetto Tu se Me! debutta lo spettacolo "Tutto il mondo è un paese" Fri, 30 Jun 2017 11:23:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/438623.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/438623.html Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Is Mascareddas Teatro e Laboratorio




Comunicato stampa del 30 giugno 2017

Martedì 4 luglio a Monserrato al MoMoTI (alle 18 e alle 19.30)

debutta lo spettacolo “Tutto il mondo è un paese”, tappa finale del progetto “Tu sei me!”

con protagonisti ragazzi immigrati di seconda generazione. 

Repliche mercoledì 5 al MoMoTI

e giovedì 6 luglio a Quartu Sant’Elena nella sede di Arcoiris Onlus.

 

 

Uno spettacolo speciale, messo in scena da un gruppo teatrale altrettanto speciale. Debutta martedì 4 luglio al Teatro MoMoTI di Monserrato “Tutto il mondo è un paese”, piéce di marionette da tavolo frutto del lavoro  di quattordici bambini e ragazzi tra i 10 e i 15 anni, immigrati di seconda generazione, liberamente ispirata a fiabe e racconti dei paesi di provenienza: Kirghizistan, Cuba, Marocco, Tunisia, Ucraina, Bolivia, Romania.

Lo spettacolo è la tappa finale di “Tu sei me!”, iniziativa di Is Mascareddas in collaborazione con l’articolazione sarda della Ong Aidos, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Arcoiris Onlus, l’associazione di volontariato OCI, Organizzazione Cittadini Immigrati e l’associazione Rosa Roja Onlus, inserita nel progetto MigrArti Spettacolo 2017 (il programma di contributi varato lo scorso anno dal Mibact con l’obiettivo di coinvolgere attraverso iniziative culturali le comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia).

La piéce viene rappresentata alle 18 e alle 19.30 nella sala di via XXXI marzo a Monserrato, dove viene replicata anche il giorno dopo, mercoledì 5, negli stessi orari. Giovedì 6 luglio, invece, sempre alle 18 e alle 19.30, cambia location e va in scena negli spazi dell’associazione Arcoiris Onlus, in via Genova 36/38 a Quartu Sant’Elena.

Guidati dai maestri burattinai Tonino Murru e Donatella Pau di Is Mascareddas, lo storico gruppo di teatro di figura sardo, tra le realtà più significative del panorama italiano ed europeo, e affiancati dalle mediatrici linguistico/culturali Mariya Stepaniuk, Rachida Kouchrad e Ghidey Sebhat, i ragazzi (Eldar Astarkulov, Giulio Anjel Casanas Mesa, Sinda Rabei, Janina Rudysh, Ajar Nasyrkulova, Inass Lahdibbi, Amir Rabei, Adrian Craciun, Alessandra Yanez Rojas in scena, e Hatim Wiam, Lisa Vorobei, Karis Johanne Pinaicobo, Melissa Dieng, Ndeye Majmouna Diagne) hanno completato un percorso creativo cominciato il 9 maggio e articolato in tre tappe: un laboratorio di narrazione di 15 ore, una fase di 25 ore dedicata alla costruzione di burattini etnici e, preparata da un laboratorio ad hoc di 20 ore, la messa in scena.

Nasce così “Tutto il mondo è un paese”, ambientato nell’immaginario paese di Matukiuccurobó creato dai bambini giocando con le iniziali dei paesi di provenienza: un luogo dove i protagonisti di favole e racconti provenienti da tutto il mondo convivono. È il “Paese del Mondo”, appunto, in cui diversità, caratteri, culture diverse coesistono, non senza sfide, scompiglio e contrasti, ma anche con nuovi incontri e condivisioni. Perché, riflettendo solo un poco, si trova sempre qualcosa di familiare anche nelle cose più diverse e lontane… perché, in fondo in fondo, Tutto il Mondo è un Paese.

In apertura di ciascuna replica è prevista la proiezione della preview di un documentario (di prossima uscita) prodotto dall’associazione di promozione sociale Inmediazione. Nel filmato sono  raccontate le varie fasi del laboratorio: il lavoro sulle culture di origine, la fase creativa, quella costruttiva e di messa in scena, con interviste ai burattinai, alle mediatrici e soprattutto ai bambini e ragazzi coinvolti.

Per informazioni sugli spettacoli si può contattare i numeri telefonici 346 5802580 �“ 331 8655693 - 070 58 39 742.


 

 

.

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Facebook Ismascareddas

Tel.   070 58 39 742

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

mari.carrozza@gmail.com

cell.  346 304 76 20

 

 





]]>