Comunicati.net - Comunicati pubblicati - FUTURGUERRA Comunicati.net - Comunicati pubblicati - FUTURGUERRA Wed, 12 Aug 2020 12:20:14 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/4697/1 Franco Cavazzini, Le Stelle del Primiero (2020), recensione Sun, 19 Jul 2020 19:46:06 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/651325.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/651325.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA


a c. di Roby Guerra


Il Primiero, dove le stelle escono tardi la notte ma sono le stelle più lucenti che abbai mai visto. Il paese di Transaqua confina con Fiera di Primiero dove si svolge una storia realmente vissuta di un rapporto dificle tra padre e figlia adolescente, tra personaggi incontrati un po' per caso, contornati da paesaggi a dir poco meravigliosi”


Ingegnere di origini ferraresi, da alcuni anni, nel suo costante peregrinare spesso fuori mura e per intermittenti periodi, residente nel Trentino, ha recentemente pubblicato “Le Stelle del Primiero”, un omaggio in certo senso ai monti dolomitici e predolomitici, all'autore molto cari.

In tal senso contro la vacuità e la fiction anche politicamente corretta delle supposte metropoli e pretese città d'arte magari di provincia nazionali.

Per ritmi mentali e certamente piu diffusa autenticità tipica delle vallate alpine, sorta di ecologia mentale.

In diversa e anche centrale modulazione questo terzo libro dell'autore, dopo il fantastico di Xibalbà e quello psicologistico di A.V., è una sorta di diario peculiare a certa esplorazione del Primiero... da un lato, intrecciata con una espansione ancora psicologica, ma molto diversamente da A.V. certamente più soggettiva e anche tecno generazionale, la splendida figlia adolescenziale del protagonista Giuseppe, alla ricerca inevitabilmente incerta e provvisionale del suo Self/Selfie -Personal in inevitabile divenire.

La scrittura è sempre scorrevole, per nulla retorica (cosa non facile come l'approccio mentale diversamente educativo) e piacevolmente sobria, intervellata vuoi da witz - come detto- politicamente scorretti, vuoi dall'incanto naturale, storico ed eterno delle vette in senso globale(care non a caso a Nietzsche) vuoi da incontri con nativi del luogo, ripetutamente descritti dal'autore. In particolare emerge la chicca di un ultra centenario , Scalet, ancora incredibilmente attivo e autonomo, i suoi ricordi infantili e persino pluribellici, cristallizzati in un manoscritto e in una cartella altrettanto epocale.

Ulteriormente da segnalare frammenti relativi ad amici ferraresi, ospiti in certo periodo del protagonista, Lele, “campione” di parapendio e Stefano, postfilosofo raffinato e al giovane (del luogo) Marco.

Infine, l'autore, anche se in modulazioni magari più realistiche, conferma una vena comunque trafigurante la superficie narrativoa, sempre relativamente debordante nella consueta cifra fantastica, almeno “leggera”.


Giuseppe, padre attempato di una ragazzina difficile, decide di portarla con se nella valle del Primiero, lontano dalle cattive abitudini delle quali rischiava di caderne vittima. Qui, tra le meraviglie della natura, le abbondantissime nevicate di quell'anno, Giuseppe si ritrova immerso in un modo che non conosceva. Cercherà di trovare un punto di equilibrio tra se e la figlia che fin dall'inizio pare non abbia preso bene il cambio di vita impostogli dal padre. Giuseppe conoscerà un'ambiente insospettabile, fatto di persone rudi ma allo stesso tempo con animi nobili mentre la figlia inizierà un percorso che la porterà ad uscire dal difficile periodo. Ambientato tra i monti e paesaggi invernali in un intercalare di incontri e scontri.Il vecchio Scalet, uomo centenario, racconterà, a modo suo, le storie succednutesi negli anni in quella valle chiamata PRIMIERO, dove le stelle escono tardi la notte ma sono le più luminose che abbia mai visto. “


https://www.amazon.it/STELLE-DEL-PRIMIERO-Franco-CAVAZZINI/dp/B08BDYHQ6Y/ref=sr_1_1?dchild=1&qid=1595179523&refinements=p_27%3AFRANCO+CAVAZZINI&s=books&sr=1-1




]]>
Tiemme digiitali di R. Roversi : Nuovo Facebook Wed, 15 Jul 2020 16:46:40 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/650774.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/650774.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA  postato in Neofuturismo/Scienza e Futuro

Ferrara-Italy: In questa estate  naturalmente anomala dell'anno 2020,  un nuovo  ed evoluto  blog Facebook per Tiemme digitali (TED) dello scrittore  Riccardo Roversi (anche editore e giornalista), specializzato in classici vintage ma anche alcuni contemporanei, di particolare risonanza nelle librerie store (Amazon inclusa), tra gli Book (incredibile) piu venduti in Italia  (al penultimo posto l'Italia in Europa!).   Tiemme... è  operativa da appena alcuni anni ma vanta già un elevato numero e soprendente di pubblicazione on line.
]]>
Fazi Editore: «Il sogno» di Franck Thilliez Wed, 15 Jul 2020 16:35:24 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/650773.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/650773.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Fazi Editore 
Versione web
Inoltra

Care lettrici e cari lettori,
vi presentiamo la novità di questa settimana, che trovate da oggi nelle librerie: Il sogno di Franck Thilliez. 

Dopo Il manoscritto, apprezzatissimo da critica e lettori, un nuovo romanzo a matrioska zeppo di colpi di scena che fonde thriller, pulp e suspense psicologica: un labirinto ipnotico e perfetto in cui perdersi, per sbucare in un finale che riannoda tutti i fili.

il sogno

Se non fosse per le sue cicatrici e le strane foto che tappezzano le pareti del suo ufficio, si direbbe che Abigaël sia una donna come le altre. Se non fosse per i momenti in cui sprofonda nel mondo dei sogni, si giurerebbe che dica il vero. Ma Abigaël, la psicologa che tutti si contendono per risolvere i casi criminali più intricati, soffre di una grave narcolessia che le rende tutto più difficile. Spesso per lei il confine tra sogno e realtà si confonde, ed è costretta a ricorrere a bruciature e tatuaggi per assicurarsi di essere sveglia e che quello che vede stia realmente accadendo. L’indagine a cui sta lavorando insieme al fidanzato poliziotto Frédéric riguarda un rapitore seriale di bambini, Freddy. I piccoli scomparsi finora sono tre, a quattro mesi di distanza l’uno dall’altro. Ogni rapimento viene annunciato con uno spaventapasseri che indossa gli abiti del bambino rapito precedentemente. Intanto, Abigaël è l’unica sopravvissuta a un terribile incidente d’auto di cui non ricorda nulla e dove hanno perso la vita suo padre e sua figlia. Presto capirà che molte cose di quell’episodio non tornano. E si renderà conto che Freddy sa più di quanto dovrebbe. E non è il solo. Ma per Abigaël il nemico più pericoloso rimane uno: se stessa.

«Se tessere una trama significa dipanare molti fili per poi congiungerli al momento giusto e con il nodo giusto, Thilliez pare davvero un fenomeno».
Alessandro Robecchi

«Thilliez oggi ha tutto quel che serve per spaventare perfino King».
Roberto Iasoni, «La Lettura»

«Un thriller perfettamente architettato, che spiazza il lettore con una serie di colpi di scena impossibili da prevedere. Franck Thilliez è davvero un maestro».
Sandrone Dazieri

«Il maestro incontestato del thriller francese».
Ian Manook

«Il fenomeno Thilliez è sorprendente».
«Le Figaro»

mare senza stelle ibs
 .

Condividi:
]]>
Giuliana Berengan: Del mio scrivere (Wall Street International Magazine) Wed, 15 Jul 2020 16:29:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/650772.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/650772.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA postato in Neofuturismo..blog

Da: Giuliana <Berengan


Care amiche, cari amici,

 

condivido con voi il desiderio

di lasciarsi scorrere nel fiume

caldo dei pensieri generosi,

il bisogno di assecondare le

parole che vogliono prendere

respiro.

 

Lasciamoci condurre in quel

mistero al quale la nostra

anima deve attingere con fiducia

pe riuscire, nonostante tutto,

a nutrirsi di bellezza.

 

Da questo 9 di Luglio

sul Wall Street International Magazine,

con il seguente link:

 

https://wsimag.com/it/trame/62731-del-mio-scrivere

 

Sarò lieta se vorrete condividere

queste parole con i vostri più cari

amici di rete,

 

un caro saluto

 

Giuliana Berengan

 

 

 


Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Salviamo il Cielo ✨ Inquinamento luminoso, tutti gli eventi del cielo dell'estate e tanta astronautica su Coelum Astronomia di Luglio e Agosto 2020 ðŸ" Sun, 28 Jun 2020 15:34:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/648083.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/648083.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Coelum Astronomia 
 
Newsletter Coelum | Leggi online
h3d.png
Coelum Astronomia 246 di luglio e agosto è ONLINE
 

Un’estate ricca
tutta da leggere e osservare!

Inquinamento luminoso e i Parchi delle Stelle
Astronautica
e i viaggi verso Marte
 
Inizia l’estate e arriva il numero doppio estivo! Come da nostra consuetudine vi terrà compagnia �“ ce lo auguriamo di tutto cuore �“ durante i mesi di luglio e agosto con numerose informazioni e piacevoli letture che riguardano il cielo, la sua osservazione e fotografia e, per quest’anno, anche tanta astronautica. 

Di certo l'inestimabile tesoro che il cielo ci regala è costantemente messo a rischio, ogni giorno di più, dall'avanzare dell'inquinamento luminoso, con Rodolfo Calanca vediamo di cosa si tratta, quali sono le conseguenze, sia di impatto ambientale sull’uomo ma anche su flora e fauna, che di impatto economico, e a come riuscire almeno a preservare il cielo se non della città, almeno di tanti luoghi del nostro territorio dove ancora è possibile trovare cieli bui: parliamo allora di astroturismo e dei "Parchi delle Stelle". Mario Di Sora invece, in un articolo più tecnico e con un esempio pratico, ne approfitta per fare il punto sulla legislazione e le sentenze in materia.

Ma abbiamo anche detto astronautica. Tra lo storico lancio della missione Demo-2 effettuato dalla NASA e da SpaceX verso la ISS lo scorso 30 maggio, un momento di svolta per le politiche spaziali che sarà ricordato a lungo, e la nuova finestra di lancio verso Marte di questo luglio, quando gli USA, con il lancio del nuovo rover Perseverance, e la Cina, con un programma spaziale articolato e complesso, saranno pronti a inviare le loro missioni, tanti sono gli eventi di cui parlare. 

E ancora, pianeti in opposizione, comete e congiunzioni, le perseidi... tanti gli eventi del cielo da osservare a occhio nudo, ma anche per chi ha una strumentazione importante. E infine le vostre immagini, tra curiosità e nuovi spunti come la “coda di Mercurio”!

Come sempre vi lasciamo scoprire tutti gli argomenti trattati nel sommario qui sotto e… direttamente leggendo il nuovo numero di Coelum Astronomia di Luglio e Agosto, adesso online! 



Buone osservazioni e... buona lettura! 


 
Articoli in Copertina Coelum Astronomia n. 246 di luglio e agosto 2020
(clicca qui per il sommario completo)
 
 
 
Buona lettura e condividete con noi la vostra esperienza nell’osservazione e nella ripresa: scriveteci su segreteria@coelum.com caricate le vostre fotografie in PhotoCoelum e vi aspettiamo numerosi anche sulla nostre pagine social!  Facebook  Twitter ⭐  Pinterest 
 
banner-02
 


]]>
Carmelo Bene... e la Cena delle Beffe (Tiemme digitali, a c. di R. Roversi)) Thu, 25 Jun 2020 14:32:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/647652.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/647652.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

La vicenda de La cena delle beffe è ambientata a Firenze al tempo di Lorenzo de’ Medici. Giannetto Malespini e Neri Chiaramantesi sono rivali in amore a causa della bella Ginevra, inoltre Giannetto vuole vendicarsi per un crudele scherzo subito da Neri e da suo fratello Gabriello. La beffa da lui tramata porta Neri a uccidere sia Ginevra e sia (per errore) Gabriello. Alla fine Neri impazzisce. Nel 1942 il regista Alessandro Blasetti ne ricavò un film di grande successo, interpretato da attori del calibro di Amedeo Nazzari, Clara Calamai e Valentina Cortese. Fra i numerosi adattamenti teatrali, indimenticabile è quello di Carmelo Bene (1974 e 1989). In questa edizione il testo è stato interamente controllato e revisionato.



Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
🌞 Festa del Solstizio 🌞 e i prossimi appuntamenti con il cielo! - Notiziario astronomico Sun, 21 Jun 2020 12:46:17 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/646532.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/646532.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Coelum Astronomia 
 
 
Newsletter Coelum | Leggi online
h3d.png

OsirisRex. Un mosaico per Nightingale

Un’immagine ad altissima risoluzione della zona in cui la sonda Osiris-Rex della NASA, effettuerà la raccolta di campioni dall’asteroide Bennu da riportare a Terra.

Ecco nei minimi dettagli tutta l’asperità di Nightingale, il sito prescelto dalla NASA da cui la sonda OSIRIS-REx raccoglierà i campioni da riportare a Terra di Bennu, l’asteroide target della missione. L’immagine è un mosaico creato con le immagini raccolte dalla sonda lo scorso 3 marzo, durante il suo avvicinamento alla superficie per la ricognizione della zona...  [continua]

banner-01
banner-02
banner-02

Un evento in diretta web dalle 5:30 alle 23:00 del 20 giugno

La FESTA NAZIONALE DEL SOLSTIZIO D’ESTATE si regge sull’idea, sviluppata dal sempre prolifico Rodolfo Calanca, assieme a Paolo Conte, Alberto Cora e Enrico Bonfante, di percorrere l’Italia da nord a sud e nelle isole in un “rincorrere il Sole” attraverso i momenti salienti della giornata: l’alba, la culminazione e il tramonto dell’astro.

Lo faranno con collegamenti in diretta da luoghi splendidi (e spesso ingiustamente poco conosciuti), quali gli antichi allineamenti dei cromlech e dei menhir che si illuminano all’alba, le grandi basiliche che ospitano le più importanti meridiane solari del mondo, le tombe dei giganti e i misteriosi nuraghi sardi, le “campane” di roccia e le affascinanti grotte che costellano la Sicilia. 

La Festa, che si svolgerà durante l’intera giornata del 20 giugno su Youtube, (dalle 5:30 alle 23:00), e trasmessa in diversi siti e pagine (compreso coelum.com) si concluderà nella serata, a partire dalle 21:15, con un incontro/dibattito, condotto da Paolo Conte con la collaborazione in regia di Enrico Bonfante e Nicolò Brenzoni, che vedrà la partecipazione di personalità dell’arte, della cultura e della scienza. Ne citiamo alcuni: la scrittrice Dacia Maraini, lo storico dell’arte Claudio Strinati, l’artista Eugenio Finardi, l’astrofisico e accademico linceo Roberto Ragazzoni (direttore dell’Osservatorio astronomico INAF di Padova), e numerosi altri.

Su coelum.com altri dettagli e video di presentazione
Sulla pagina Facebook dell'iniziativa il programma completo


    

I prossimi appuntamenti con il cielo

Appuntamenti in evidenza di questa ultima decade del mese di giugno. come sempre cartine e maggiori informazioni le trovate all'interno della rivista o nella sezione dedicata su coelum.com in prossimità dell'evento.

🌘 19 giugno, ore 4:45. Lucifero accompagnato dalla falce di Luna. Ormai nei panni di vespero, la luce del mattino, Venere riappare nel cielo prima dell'alba in compagnia di una sottilissima falce di Luna calante, prossima al Novilunio. Più distanti e alte in cielo: le Pleiadi ✨
🌞🌚🌍 21 giugno, Eclisse parziale di Sole purtroppo visibile solo un piccolo "morso" e solo dalle regioni del Centro Sud, più accentuato al Sud che al Centro. 
�’✨ 23 giugno, ore 22:30. La Luna cinerea e l'ammasso del Presepe Finalmente un evento per la sera, decisamente più comodo e visibile da tutta Italia. Non particolarmente evidente, ma quasi tanto intimo quanto suggestivo.
�“⭐ 25 giugno, ore 22:00 Luna e Regolo. Un classico del cielo, con i due astri a 3° di distanza.

🛰️ISS  I prossimi appuntamenti con la Stazione spaziale sono per i giorni 28, 29 e 30 giugno, tutti al mattino ma particolarmente luminosi! Trovate i dettagli sulla rubrica mensile di Giuseppe Petricca.

�’� Per le effemeridi di Luna e Pianeti potete consultare il Cielo di Giugno su coelum.com
 


 

 

 
 
]]>
Stefania Romito (e altri) Dante Ab Aeternum (Asino Rosso eBook) Wed, 17 Jun 2020 20:56:49 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/645936.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/645936.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

 Dell'anno 750, anniversario del Poeta con la maiuscola della Poesia italiana e mondiale: tra innumeri celebrazioni di questi anni, affascinante analisi (all' "immortalità" di Dante) della scrittrice Stefania Romito con importanti brevi saggi del professor Vincenzo Napolillo e del poeta Arjan Kallço. E un inno alla Bellezza ulteriormente speciale, nel noto tragico contemporaneo, letteralmente (come il Poeta) in esilio persino dalla vita..., come Rinascimento dell'intera umanità.
]]>
Quel che resta del gesto-Wall Street International Magazine Wed, 17 Jun 2020 20:47:14 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/645935.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/645935.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Giuliana <Berengan

Guardarti parlare è ascoltare una visione

la parola è un tocco

la parola è un sospiro

la parola è uno sguardo

la parola è memoria di un contatto

Le parole hanno bisogno di avvicinarsi, di vedersi, di dirsi attraverso il corpo

 

Bisogna stringersi forte per tornare ad inventare la felicità

 

Care amiche, cari amici,

 

da questo 9 di Giugno

sul Wall Street International Magazine,

con il seguente link:

 

https://wsimag.com/it/trame/62433-quel-che-resta-del-gesto

 

condivido le parole che

nascono dall’intimità

del cuore.

Spero vorrete anche

voi condividerle

con i vostri più cari

amici,

 

un abbraccio

 

Giuliana Berengan

 

 

 

 

 

 


Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Psicologia e psichiatria, scopri le novità di giugno Sat, 13 Jun 2020 13:37:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/645083.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/645083.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Libreria Cortina Milano  
 

  
 

]]>
Carlo M. Cipolla Le leggi fondamentali della stupidità umana (Tiemme digitali/TED) Fri, 12 Jun 2020 17:23:41 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/644972.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/644972.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

  Formato Kindle

di Carlo M. Cipolla(Autore)Formato: Formato Kindle

  • Formato Kindle
    2,99 €
    Leggilo con la nostra App gratuita

  • Carlo M. Cipolla (la “M.” è sua invenzione di un inesistente secondo nome) si divertì a teorizzare il tema della stupidità umana formulando la famosa teoria della stupidità, enunciata nel suo libello The Basic Laws of Human Stupidity, stampato per la prima volta nel 1976 come regalo di Natale per gli amici e tradotto in una dozzina di lingue. Si tratta di una dissertazione assolutamente geniale, ironica e (purtroppo) reale.
https://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_M._Cipolla
]]>
La Zona M magazine: newsletter Giugno '20 I Sun, 07 Jun 2020 11:57:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/643526.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/643526.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: longdav 
 
Cari amici,

eccovi il nuovo numero della Newsletter della Zona Morta: 

ogni mese news, aggiornamenti, approfondimenti e anticipazioni.  

Finalmente un po' di normalità, forza e coraggio...

anche stavolta abbiamo dato ampio spazio a molti consigli di lettura...

speriamo di avervi dato qualche spunto interessante.

A presto

Davide Longoni   
http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/  
E non dimenticate che ci trovate anche sui principali social network!

Dear friends,

here you are the latest issue of our Newsletter:

every month news, updates, insights and coming soon... 

and remember: #stayhome!

Bye bye

Davide Longoni   
http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/ 

And don't forget: we are on the main social networks, now!


Se avete ricevuto questo messaggio per errore o se desiderate che il vostro indirizzo venga rimosso dalla nostra mailing list, vi preghiamo di comunicarcelo rispondendo a questa mail: CANCELLAMI. Grazie mille per la vostra cortesia.

Se ricevete la nostra Newsletter a più di un indirizzo, segnalateci quale volete tenere e quale volete cancellare, così da evitare doppioni e intasamenti ai vostri indirizzi mail. Grazie mille per la cortesia.

Menù “La Zona Morta” �“ Newsletter 183

Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”: ogni mese tante notizie, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più! Seguiteci su www.lazonamorta.it ...

ANTIPASTI


Creative Network numero 12 a cura della redazione

PRIMI PIATTI

Intervista a Jason Hunter di Filippo Radogna

Marianne di Elena Romanello

Conversando tra le stelle a cura della redazione


SECONDI PIATTI



Il seme della speranza a cura della redazione

Panzram educatore di Gianfranco Galliano

CONTORNI �“ LE CRONACHE DI PROFONDO ROSSO


Le case dei fantasmi a cura della redazione

FRUTTA

Phantazo a cura della redazione


DESSERT

A colloquio con Stefano Simone di Davide Longoni e Gordiano Lupi

BEVANDE







EXTRA

E' arrivato come sempre il momento della nostra sezione extra che dedichiamo alle comunicazioni più generiche, occupandoci di una serie di uscite, news, segnalazioni, progetti e recensioni a 360 gradi veramente ghiotte e da non perdere... anche perché abbiamo davvero tutti bisogno di tornare, seppur con le dovute precauzioni, a un po' di normalità.

Per cominciare parliamo di home video: preparatevi all’avventura più divertente di tutte in compagnia del riccio più amato di sempre, perchè è in arrivo a casa vostra il successo al botteghino Sonic, disponibile in Dvd, Blu-ray, Blu-ray Steelbook, 4K Ultra HD e Digital HD a partire dal 10 giugno per Universal Pictures Home Entertainment Italia.  Le edizioni home video saranno ricche di contenuti bonus imperdibili: guardate Sonic alle prese con una nuova avventura in giro per il mondo all’interno del nuovo corto animato; scoprite le scene eliminate e divertitevi con le esilaranti papere durante le riprese; esplorate poi le origini del leggendario riccio blu; guardate da vicino Jim Carrey dare vita al Dr. Robotnik; divertitevi con il commento al film del regista Jeff Fowler e molto di più!  Dotato di un’incredibile velocità, Sonic il riccio blu approda sulla Terra e ne fa la sua nuova casa. Questo finché non complica le cose attirando l’attenzione del malvagio Dr. Robotnik, con cui ingaggia una vera e propria corsa attraverso il globo per cercare di impedirgli di dominare il mondo. Trova un inatteso aiuto nello sceriffo Tom Wachowski per salvare il pianeta in questa divertente avventura per tutta la famiglia.

Un'altra uscita in home video targata Universal Pictures Home Entertainment Italia dà nuova vita ad un personaggio iconico, grazie a Robert Downey Jr. (Avengers: Endgame, Sherlock Holmes) nei panni di Dolittle, uscito in Dvd, Blu-ray, 4K Ultra HD e Digital HD. Non perdetevi il film di cui tutti gli animali stanno parlando ed unitevi all’epico viaggio in compagnia di un divertente orso sempre infreddolito, un gorilla ansioso, un’adorabile giraffa, una tigre feroce e molto di più! Volate dietro le quinte insieme a Robert Downey Jr. e al cast stellare del film per esplorare il selvaggio mondo di Dolittle Questa favola d’avventura prende vita grazie al cast stellare che include, nella sua versione originale, le voci dei premi Oscar Emma Thompson (Last Christmas, E poi c’è Katherine) e Rami Malek (Bohemian Rapsody, Mr. Robot), Selena Gomez (I Maghi di Waverly), John Cena (WWE) e Tom Holland (Spider-man: Homecoming)e altri. Il film è diretto da Stephen Gaghan (Syriana) e prodotto da Robert Downey Jr. e Susan Downey.  Robert Downey Jr. è perfetto nei panni dell’uomo che parla agli animali: Dolittle. Dopo aver perso la moglie, si isola all’interno delle mura della sua villa, ma è costretto a salpare per un’avventura epica quando la regina si ammala gravemente. Ad aiutare Dolittle nella ricerca della rara cura per la regina ci sono i suoi chiassosi amici animali, tra cui Chee-Chee (Malek), un ansioso e timido gorilla; Dab-Dab (Octavia Spencer), una simpatica quanto poco intelligente anatra; il litigioso duo con il cinico e nevrotico struzzo Plimpton (Kumail Nanjiani) e il freddoloso ma tranquillo orso polare Yoshi (Cena); oltre al risoluto pappagallo Polynesia (Thompson). L'uscita in home video contiene incredibili contenuti speciali, il making of del film e molto di più insieme a tutto il cast.

Proseguiamo adesso con una breve carrellata di uscite interessanti per Kimerik Edizioni.

Iniziamo con l’uscita del libro Princirunner (160 pagine; 16 euro) di Andrea Fagioli: la corsa è un colpo di fulmine, è democratica, è un modo di essere, è un vino d'annata, è una sofferenza, è un sogno, è una malattia, è la vita. Ti insegna che si deve sempre andare avanti, nonostante tutto.

Andiamo avanti con La Quiete del Lago (92 pagine; 14 euro) di Walter Olivetti: il libro è in realtà un rifugio di pensieri, appunti e meditazioni legati tra loro con cura e sincerità, in cui il poeta si spoglia e si mostra in tutta la sua verità di uomo. “Fermare nel tempo un istante di vita” scrive Walter Olivetti e proprio per questo fissa sulla carta delle immagini altrimenti evanescenti, che offrono al lettore ricordi che arrivano da un tempo lontano. Nelle pagine la storia antica cede il posto all’attualità: gli eroi mitologici sono gli antenati degli atleti olimpici, la caduta di Tenochtitlán anticipa il dolore per il crollo del ponte Morandi e per la guglia della cattedrale di Notre-Dame ingoiata dal fuoco. Il passato e il presente, sembra dirci l’autore, parlano la stessa lingua, sono legati a doppio filo. Walter Olivetti ci parla della natura e dei suoi silenzi, dona oasi di pace in cui poter riflettere. Soprattutto racconta l’essenza delle piccole cose, che poi sono le più autentiche e semplici, come semplici sono le parole combinate tra loro con gradevole musicalità.

Infine segnaliamo il libro Fra Baronia e Principato (180 pagine; 18 euro) di Michele Anastasi: il lavoro di ricerca di un giovane studente universitario si trasforma in dichiarazione d’amore verso la propria terra. Più di una semplice tesi di laurea, quella di Michele Anastasi è un’accurata e appassionata analisi del suo paese d’origine: Galati Mamertino. Proponendo una panoramica che va dal paesaggio alla struttura urbana, dai personaggi di spicco alle dinamiche sociali, l’autore coinvolge e incuriosisce anche chi è geograficamente e culturalmente distante da quella che è stata ed è ancora un’importante realtà siciliana e non solo.

Sono in arrivo poi anche due interessanti novità in libreria per Camelozampa a giugno! Per la prima volta in Italia il silent book Passeggiata col cane, bestseller dell'amatissimo autore e illustratore svedese Sven Nordqvist: un altro grande nome che si aggiunge alle "riscoperte" di Camelozampa per i lettori italiani. In libreria anche il deliziosoLa sorpresa della Volpe, firmato da Virginia Stefaninie Margherita Micheli, picture book tenero e ironico sull'affetto per i propri amici.

Enigma Edizioni ci propone invece il volume Medio Oriente Insanguinato (246 pagine; 16,90 euro) di Daniele Garofalo: tutto inizia dal Medio Oriente. Pensiamo ai banchi di scuola, dove molti di noi si sono innamorati della storia. Il Medio Oriente ha dato i natali all’Ebraismo, al Cristianesimo e infine all’Islam, religione praticate da più della metà della popolazione mondiale. Una terra che adesso, alcuni di noi, conoscono solo per le accezioni negative che la denotano. Diritti umani non sempre garantiti, fino ad arrivare in Paesi dove vengono completamente schiacciati alla luce del sole. Enormi problemi sociali, dovuti a situazioni economiche non propriamente floride e alla rappresentanza politica di cui molti cittadini, o sudditi, non godono. Scontri settari e intra religiosi, spesso veicolati da attori regionali che hanno interesse, per vari motivi, nel tenere alta la tensione. Il terrorismo di matrice islamista, che è figlio, ma allo stesso tempo padre, di tutte le problematiche elencate sopra. Tutte queste criticità, unite all’impressionante velocità con cui il quadro generico regionale può mutare, hanno reso estremamente complicata, soprattutto agli occhi dei neofiti, la comprensione di quest’area. C’è una rete sotterranea che unisce ogni città, paese e villaggio mediorientale.  Perché un rivolta violenta al Cairo può avere pesanti ripercussioni in Libia? Perché la Turchia si preoccupa tanto se il Qatar resta isolato?  Con questo libro possiamo iniziare ad indagare su questi legami e scoprire quali siano i paradigmi da cui poi si declinano gli avvenimenti che animano le vicende mediorientali. Senza scordarci però di una grande verità. Che questo è solo l’inizio se vogliamo provare a conoscere il Medio Oriente.

Parliamo anche di D Editore che ci segnala per giugno l'uscita di Disagiotopia, malessere, precarietà ed esclusione nell’era del tardo capitalismo a cura di Florencia Andreola con i contributi di: Pier Vittorio Aureli, Federico Chicchi, Umberto Galimberti, Maria Shéhérazade Giudici, Loretta Lees, Guido Mazzoni, Saskia Sassen e Raffaele Alberto Ventura.  In un momento storico in cui i disastrosi effetti collaterali e le complesse contraddizioni del modello di sviluppo occidentale emergono in tutta la loro forza, arriva in libreria Disagiotopia, riflessione di otto voci protagoniste del dibattito italiano e mondiale sul malessere profondo che ormai in modo endemico investe la modernità: dalla vita politica a quella psichica, dallo spazio urbano a quello domestico, dall’adolescenza all’età adulta.  La crisi economica e sociale subentrata subito dopo i fasti del Dopoguerra ha portato alla normalizzazione di una condizione di disagio che oggi abbraccia ogni sfera della vita collettiva e personale. Il capitalismo occidentale non riesce a produrre benessere materiale senza diffondere allo stesso tempo un malessere profondo e un doloroso senso d'impotenza. Capire le forme di questo disagio e tracciarne una mappatura è oggi più che mai necessario per elaborare delle strategie di resistenza e rispondere alle sfide del nuovo mondo che si sta delineando.  Disagiotopia parte da qui: attraverso l’esplorazione di spazi domestici, urbani, economici e sociali, otto autrici e autori tra storici, filosofi, architetti, urbanisti, sociologi e psicologi si interrogano sul modo per orientarci in una terra desolata, raccontare il nostro “tempo fuori di sesto” e immaginare nuove forme di resistenza. Tra gentrificazione, discriminazione di genere e precariato diffuso, Disagiotopia mostra il volto oscuro del tardo capitalismo, proseguendo il percorso della collana Eschaton, diretta da Raffaele Alberto Ventura (già autore di Teoria della Classe Disagiata).

Cambiamo argomento per dirvi che è uscito in esclusiva su Audible e su Apple Libri Roma - Rione Sant’Angelo (5h 28 m), l’audiolibro di Giovanna Vernarecci letto da Elena Rossetto con la partecipazione straordinaria di Giorgio Gobbi, pubblicato dall’editore californiano LA CASE Books.

Si tratta di un audiobook che racconta la storia e le storie di uno dei quartieri più antichi e suggestivi di Roma in maniera non convenzionale. Dimenticatevi i classici itinerari turistici, Giovanna Vernarecci ci fa scoprire Rione Sant'Angelo attraverso le vite di Michelangelo, dell'antica romana Paolina, di Mordechai e di tanti altri personaggi più o meno noti.  Rione Sant'Angelo, piccolo quartiere a fianco del Tevere, ha infatti una storia antica e affascinante che si perde con le origini stesse di Roma. L'ascoltatore ha dunque la possibilità di fare un viaggio attraverso i secoli per rivivere vite affascinanti e per immergersi nelle più antiche tradizioni di Roma, ma anche per scoprire tante curiosità sulla città eterna e sui suoi abitanti.  La partecipazione straordinaria di Giorgio Gobbi, storico attore e caratterista romano, rende l'audiolibro ancora più coinvolgente e spontaneo.  Arte, storia, emozioni, dettagli, attimi di vita vera: Giovanna Vernarecci ci presenta uno spaccato unico di Roma, una Roma lontana dagli stereotipi e che conquista per la sua incredibilità umanità.

Vi segnaliamo adesso le nuove uscite della collana e-book “iRèfoli” delle Edizioni Marietti 1820.

Cominciamo con La tigre nella giungla di Henry James con traduzione di Giansiro Ferrata. John Marcher è un uomo ossessionato dalla certezza che gli accadrà qualcosa di straordinario. Il tempo passa e la cosa non accade, ma “verrà, può ancora venire”. L’incontro inaspettato con May Bartram gli dischiude l’orizzonte di un’amicizia autentica, discreta e quotidiana perché la donna comprende e custodisce con lui il suo segreto. Capolavoro dell’eccellenza narrativa di Henry James, La tigre nella giungla mette a fuoco il mistero della vita che accade come un imprevisto (di)sconosciuto amore.
Passiamo a Gli orizzonti aperti del Medioevo - Jacopo da Varagine tra santi e mercanti di Gabriella Airaldi: con la forza della sua azione e con l’intensità del suo pensiero, il domenicano Jacopo da Varagine, che non aveva paura della durezza dei mercanti e amava i santi, ha offerto un’immagine nuova di quel medioevo di «orizzonti aperti» che in lui ha assunto sfumature inedite. Con la Legenda Aurea egli ha composto una delle più memorabili opere di tutti i tempi, una raccolta di biografie esemplari di santi da leggere e da raccontare in sermoni, da rappresentare in preziose immagini adatte a gente lontana dalla scrittura e dalla lettura. Superando ogni limite di spazio e di tempo, la Legenda aurea è divenuta subito un best seller, secondo solo alla Bibbia.

E veniamo ora a parlare di Carmen miserabile - L'invasione dei Mongoli in Europa di Ruggero da Torrecuso, a cura di Giancarlo Andenna con traduzione di Jennifer Radulović. Si tratta della vibrante narrazione del flagello che turbò l'Europa nella prima metà del XIII secolo. Intorno al 1240, i Mongoli si scatenarono contro l'Ungheria di Bela IV nella loro avanzata verso Occidente. Anche la Polonia e la Croazia furono aggredite dalle orde devastatrici che si spinsero a pochi chilometri dall'Italia, ma fu il regno magiaro ad assorbire l'urto maggiore, fungendo di fatto da stato cuscinetto; l'eccezionale testimonianza di Maestro Ruggero non costituisce soltanto un vivido resoconto dei fatti, ma offre l'immagine puntuale di una nobiltà ribelle e incostante, riottosa verso il potere centrale, sfacciata nelle pretese autonomistiche quanto disorganizzata nella rete di alleanze.
In
Zangwill di Charles Péguy, a cura di Giorgio Bruno, troviamo un profetico saggio del 1904, in cui l'autore si pone in netta polemica con l’omologazione culturale del suo tempo. Anticipando i rischi di un sapere totalizzante che aspira a diventare politico e totalitario, Péguy ridefinisce in modo originale il “moderno” e le dimensioni fondamentali della ricerca storica. La realtà, la vita delle persone, la storia non sono affatto “disposte” ad essere sistemate. Ed ecco innalzarsi da Zangwill un inno alla vita, uno dei migliori canti all’essere del Novecento e insieme, come sempre in Péguy, un invito appassionato al lavoro quotidiano.
Chiudiamo questa carrellata con
Il soprannaturale è naturale - Scritti per l'Italia di Gilbert K. Chersterton, a cura di Marco Antonellini, un volume che raccoglie per la prima volta in e-book tutte le prose che Chesterton ha pubblicato su riviste italiane fra il 1919 e il 1938. Si tratta di tredici testi in tutto, comparsi su La Ronda, L’Italia letteraria, Il Frontespizio e L’Illustrazione Toscana, scritti in anni decisivi per la sua formazione, che non possiedono solo un valore documentario o storico, ma assolvono anche a quella funzione eminentemente educativa che egli ha sempre riconosciuto alla letteratura.

Infine Press & Archeos ci propone l'uscita del volume Il Chianti di Michelangelo (114 pagine; 15 euro) di Vito De Meo. Tra le piccole realtà del Chianti Classico, l’essenza di un grande territorio da sempre legato alla viticoltura, esiste l’Antico Podere Casanova, oggi proprietà della famiglia di Ezio Bucciarelli. Il podere di Casanova fu apprezzato e rilevato, insieme a tutta la Tenuta La Torre, dal divino Michelangelo Buonarroti e per suo conto dal nipote Leonardo, con atto del 18 giugno 1549. Poco prima, il 25 aprile, il celebre scultore così scrisse al nipote: «Circa il podere di Chianti, io dico che a me piace più presto di comperare che tener danari; e se detto podere è cosa buona, a me pare da tôrlo a ogni modo e massimo [es]sendo buon sodo, come mi scrivete (…)».
Lo studio di questa località ci rende una visione inedita di Michelangelo e della sua famiglia, testimoniandone il legame con i paesaggi d’origine, da sempre fonti d’ispirazione per artisti e poeti.

LA CLASSIFICA

I cinque articoli più letti nell’ultimo mese:
  1. Il fantastico di Kimerik Edizioni a cura della redazione

  2. Nude sì ma sotto la doccia di Gordiano Lupi



PROSSIMAMENTE

Intervista a Roy Bava, Davide del Popolo Ri olo, Ksenja Laginja , Emiliano Reali, Nico la Pezzella, Alfredo Castelli e Gianluca Piredda; Fantascienza Stor y; Scienza e Fantasia: il serial; SplattArt; “La biblioteca di Mabel” di Fernando So rrentino; “La palude” di Myriam Ambrosini; i mysteri dell'eros nell'antichità; scoperti nuovi esopianeti; Supervixens; The Toxic Avenger; Star Trek �“ tutte le serie tv; Il villaggio dei dannati; la saga di Vampires; Tru calling; The ward �“ Il reparto; Terry Brooks; La stirpe dei dannati; Stephen King; tutti gli “Starman”; Planet of the apes: la nuova trilogia; Maniac Cop 3; Michael Moorcock; Space Invaders; una stella rara; propulsione 2050: verso la velocità della luce; I racconti fantastici di Edgar Allan Poe; Spiderman: Far from home; La casa di Mary; Il trono di fuoco - 1969; Il trono di fuoco - 1983; arrivano gli xenobot; La regina dei barbari; Il castello dalle porte di fuoco; Creators �“ The Past; 47 Metri Uncaged; novità da Delos Books e Nicola Pesce Editore; Paper Girls; Tre vite in una, l'autobiografia di Daniela Giordano; La trilogia di Nevernight; Il libro dei fatti inspiegabili; Scent of Darkness: Insanitude; Vampiri energetici; La Zona Morta Archivi 3 �“ Le Recensioni; View Conference 2020 .

Arrivederci nell’aldilà!

Davide Longoni


 *Vedi  https://futurismo2000.blogspot.com/


]]>
«La casa e il mondo» di Tagore Sun, 07 Jun 2020 11:53:58 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/643525.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/643525.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Fazi Editore  
 
Versione web
Inoltra

Care lettrici e cari lettori,
vi presentiamo la novità di questa settimana, da oggi in tutte le librerie: La casa e il mondo di Rabindranath Tagore. 
Inoltre, due importanti notizie:  lunedì abbiamo ricevuto la splendida comunicazione che Sommersione di Sandro Frizziero è tra i 5 finalisti del Premio Campiello 2020, e ieri abbiamo annunciato il ritorno di Stephenie Meyer con Midnight Sun!

la casa e il mondo

Torna nelle librerie italiane, in una nuova traduzione di Sabina Terziani, il romanzo capolavoro di Rabindranath Tagore, primo scrittore non europeo a ricevere il premio Nobel per la letteratura, nel 1913.

All’alba del ventesimo secolo, lo Stato del Bengala è la culla del movimento indipendentista indiano contro la dominazione britannica. Nikhil, proprietario terriero dall’indole mite e spirituale convinto che il tumulto che sta agitando il paese possa essere risolto in modo pacifico, vede presto irrompere la tensione anche tra le mura del suo palazzo: quando la moglie Bimala esce dall’isolamento del gineceo per fare la conoscenza di Sandip, leader radicale pronto a utilizzare qualsiasi mezzo per ottenere l’indipendenza, la donna rimane inevitabilmente attratta dal suo carisma e dalle sue idee in merito al futuro del paese. Si delinea così un pericoloso triangolo, in cui i due uomini, che rappresentano due modi differenti di interpretare la causa indiana contro l’imperialismo, diventano rivali anche nel campo degli affetti. Intanto Bimala, che insieme alla coscienza politica vede risvegliarsi il suo anelito verso l’emancipazione femminile, dovrà cercare di risolvere quell’opposizione tra «la casa e il mondo», apparentemente inconciliabile.

Con una prosa elegante e raffinata, il romanzo tratteggia un personaggio femminile forte, coinvolgente sia dal punto di vista emotivo che da quello simbolico. Storia d’amore e romanzo politico insieme, La casa e il mondo è un vivido ritratto delle tradizioni, delle abitudini e dei conflitti che caratterizzavano la vita delle donne nella società indiana di inizio Novecento.
Da questo romanzo è stato tratto un film diretto da Satyajit Ray, presentato a Cannes nel 1984 e candidato alla Palma d’oro.

«Tagore è più grande di tutti noi».
W.B. Yeats

sommersione
Scopri di più
midnight sun
Leggi il comunicato
  
 
Condividi:
]]>
Roby Guerra. Lettere Aliene dal 2020 Wed, 03 Jun 2020 14:18:17 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/642824.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/642824.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA https://e-bookdinanimismo.myblog.it/2020/05/27/2020-lettere-aliene-lultimo-e-book-di-roby-guerra/
 "
In questo eBook raccogliamo alcuni dei nostri piu recenti articoli/saggi forse potenzialmente utili nel
prossimo futuro in cui il mondo sarà radicalmente diverso. Nei nosti testi futurologi strettamente
specifici ribadiamo- come recentemente (ma nostro sguardo in fondo fin da fine secolo scorso) la
necessità di una futurpolitica su basi essenzialmente scientifiche e conoscitive (e immaginative),
anzichè scientiste e tecnocratiche … come si è smascherato clamorosamente il presentismo uber
alles attuale…. R.G"
]]>
Quattro novità in libreria, Fazi Editore Fri, 29 May 2020 17:39:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/641766.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/641766.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Fazi Editore 
 
Versione web
Inoltra

Care lettrici e cari lettori,
vi presentiamo quattro novità che trovate da oggi nelle librerie:
Il gioco della vita di Mazo de la Roche, L'enigma Draghi di Marco Cecchini, Primo piano sul cadavere di Léo Malet e Quanto manca per Babilonia? di Jennifer Johnston.

il gioco della vita

È trascorso un anno da quando abbiamo lasciato la turbolenta Jalna. Eden è scomparso e non si hanno più notizie di lui, Alayne è tornata a New York, Pheasant ha avuto un figlio da Piers e lo ha chiamato Maurice, come suo padre. Ritroviamo la famiglia riunita attorno al tavolo davanti a un invitante soufflé al formaggio e una bottiglia di rum di quelle buone per gli uomini. Manca solo Adeline. La nonna ormai passa la maggior parte del tempo a letto: quello stesso letto che è stato testimone di concepimenti, nascite e addii, e che ora sembra attendere un commiato. Difficile credere che la complicata trama tessuta da Adeline nelle stanze di Jalna possa squarciarsi. Ma una preoccupazione domina su tutte: a chi andrà l’eredità? Per tenere tutti in pugno, la furbissima nonna ha dichiarato che sarà destinata a una sola persona. Così, fra gelosie e sospetti reciproci, scatta la rincorsa all’ingente patrimonio: finirà forse nelle mani di Renny, per cui tutte le donne, nonna compresa, perdono la testa? O il fortunato sarà Nicholas, il più anziano, il figlio preferito? O l’adorabile piccolo Wakefield? Nel frattempo, il giovane Finch ha ben altro a cui pensare e coltiva in gran segreto la sua passione per le arti nell’attesa di entrare finalmente a far parte del gruppo degli uomini Whiteoak, mentre Renny non riesce a dimenticare l’affascinante Alayne, che tornerà a rimescolare le carte.
Il gioco della vita è il secondo capitolo della saga di Jalna: una saga familiare amatissima che, a partire dagli anni Venti, conquistò generazioni di lettori, con undici milioni di copie vendute e centinaia di edizioni in tutto il mondo, seconda solo a Via col vento fra i bestseller all’epoca della prima uscita.

«Affrettiamoci a riscoprire la scrittura di Mazo de la Roche, sconfinata e selvaggia come i paesaggi del suo Canada».
Andrea Marcolongo, «TTL - La Stampa»

«Un ritratto di famiglia reso attuale dalla vena ironica che lava via la patina post-ottocentesca e lascia sulla carta un divertito affresco sociale e sentimentale. Vale davvero la pena di riscoprirla».
Francesca Frediani, «D - la Repubblica»

«Una Downton Abbey di sfumato sapore vittoriano».
Nadia Fusini, «il venerdì - la Repubblica»

l'enigma draghi

Chi è Mario Draghi? Certamente il “salvatore” dell’euro, una figura di grande rilievo nel panorama di un’Europa in cerca di guida, ma anche un personaggio complesso, che suscita giudizi spesso divergenti. C’è chi ne ha sottolineato l’imperscrutabilità con un ritratto fulminante: «Non sai mai cosa pensi dietro quella faccia da poker», e c’è chi lo ha paragonato a quegli ufficiali di stato maggiore «intelligenti ma pigri e per questo adatti a incarichi di vertice». All’inizio della sua esperienza alla BCE, «Bild», il più popolare e diffuso quotidiano tedesco, gli regalò un prezioso elmetto prussiano mostrando apprezzamento per il suo carattere poco italiano. Ma, dopo la sua performance alla guida della banca, ha pensato di chiederglielo indietro. Per alcuni economisti è un keynesiano liberal, come lo fu il suo maestro, Federico Caffè, per altri lo è stato, ma ora non più; per altri ancora è fondamentalmente un pragmatico segnato dalla sua educazione gesuita, un uomo d’azione che si serve di approcci analitici diversi per decidere. Alcuni politici italiani, soprattutto dopo l’esplosione della crisi causata dal COVID-19, lo vorrebbero alla testa del governo o al Quirinale, gli anti-establishment lo considerano l’incarnazione vivente dei poteri forti, il rappresentante di una finanza internazionale cinica e rapace. Questo libro vi spiega chi è veramente Mario Draghi e come ha fatto a entrare nell’Olimpo dei leader mondiali.

«L’autore si chiede che cosa farà Draghi in futuro e la domanda è in primo luogo calibrata sulle aspettative che hanno preso corpo in Italia riguardo a una sua disponibilità ad alti incarichi pubblici nel paese. L’autore sa che Draghi, sempre rispettoso verso la politica e ben capace di negoziare con i suoi esponenti, vede in essa “tratti essenziali” troppo diversi dai suoi per pensare di farne parte. Va detto, tuttavia, che ora, nell’Italia prostrata dal COVID-19, sarebbe difficile per chiunque lasciare inascoltato un appello dell’Italia ai suoi figli migliori, affinché facciano, in qualunque ruolo, ciò che è utile e possibile. Nelle ultime parole del libro la questione resta giustamente aperta».
dalla prefazione di Giuliano Amato

primo piano sul cadavere

Cosa ci fa Nestor Burma in uno studio cinematografico, tra le mani di un truccatore russo che riesce a rendere il suo volto irriconoscibile? Sta lavorando, naturalmente: ha bisogno di celare la sua identità per poter sorvegliare e proteggere il suo cliente del momento, il noto attore Favereau, che ha ricevuto misteriose minacce di morte. Burma sospetta che la star del cinema abbia abusato fin troppo del suo fascino di tombeur de femmes, inimicandosi il padre di una ragazza sedotta e poi abbandonata, morta nel tentativo di abortire. Ma il nostro non avrà il tempo di verificare le sue intuizioni, perché l’attore muore improvvisamente sotto i suoi occhi. Il lavoro di sorveglianza, per cui Burma era stato assoldato, è stato interrotto da cause di forza maggiore, ma il detective parigino non può certo abbandonare la missione senza aver fatto chiarezza: deve trovare l’assassino, in una caccia serrata tra le insidie del set cinematografico, dove ogni oggetto potrebbe trasformarsi nell’arma di un delitto.
Primo piano sul cadavere, finora inedito in Italia, mette in scena la primissima indagine di quello che diventerà il detective più geniale di Parigi: gli affezionati potranno trovare un Burma alle prime armi e i nuovi lettori avranno un’ottima occasione per imparare a conoscere un protagonista inconfondibile del noir europeo.

«Malet è, giustamente, ritenuto fra le voci più alte del noir francese».
Giancarlo De Cataldo

«Se non ci fossero i soliti, pigri confronti con cui vedersela - un giallista migliore di Simenon, l’adattamento francese di Chandler -, gusteremmo in pieno ogni pubblicazione di Léo Malet come l’irrompere dell’anticonformismo, schietto e irritante, su una scena dominata dai canoni della correttezza. A maggior ragione nel caso di un inedito».
Roberto Iasoni, «Corriere della Sera»

quanto manca per babilonia?

Alec, figlio unico ed erede di una ricca e nobile famiglia irlandese, trascorre la sua infanzia sotto l’ala protettiva dei genitori e del precettore, lontano dalle tribolazioni e dalle inquietudini della vita. Presto stringerà amicizia con Jerry, un ragazzo di umili origini con il quale, oltre a condividere la passione per i cavalli e per la natura, comincerà a scoprire le piccole gioie legate alle cose semplici dell’esistenza. La madre di Alec, donna fredda, snob e calcolatrice, si oppone a questa amicizia e spinge il figlio ad arruolarsi nell’esercito britannico per combattere per il proprio re e la propria nazione. Siamo nel 1914 e la prima guerra mondiale sta per scoppiare. Jerry si è già arruolato, ma per imparare l’arte della guerra e metterla al servizio della causa nazionalista irlandese. Il caso vuole che i due si ritrovino nello stesso reggimento, e insieme, questa volta, faranno esperienza degli orrori del conflitto sui campi di battaglia nelle Fiandre. Ma ancora una volta sarà la loro classe sociale a dividerli.
Quanto manca per Babilonia? è un romanzo indimenticabile, commovente e drammatico, sull’intensa amicizia fra due adolescenti che non si curano delle regole sociali e infrangono le leggi degli uomini e della guerra per difendere il loro rapporto sopra ogni cosa. Da questo romanzo è stata tratta nel 1982 una versione cinematografica, diretta da Moira Armstrong, interpretata da Daniel Day-Lewis e Christopher Fairbank.

«Fresco e commovente come non mai, questo romanzo è una delizia non intaccata dallo scorrere del tempo».
William Trevor

«Un breve, brillante capolavoro».
Roddy Doyle

 
 
Condividi:
]]>
Angelo Giubileo, neparmanideo e postumano Wed, 27 May 2020 12:10:47 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/641036.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/641036.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA Filosofo dell’Essere parmenideo, per il quale “di via resta soltanto una parola che è”.
Quanto alla dimora heideggeriana dell’essente, Giubileo si è occupato del pensiero transumanista e postumano interpretandoli come metafora attuale di ogni storia individuale e collettiva.
E, in definitiva, secondo l’immagine di Platone, identificando il percorso dell’intera Storia, che è stata è e sarà, con “La Macchina del Tempo” (Roma 2019)

(R. Guerra)

*INFO Minime


]]>
Lasciarsi stupire (Wall Street International Magazine:) Thu, 14 May 2020 13:14:28 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/637583.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/637583.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA  
 

Care amiche, cari amici,

 

in questo tempo sospeso,

in questo affidarsi alla vita

che sempre riesce a stupirci,

ho sentito con commozione

la potenza di quella rete

sottile che ci collega in un solo

respiro, ho percepito chi mi

stava accanto pur nella

lontananza e mi sono presa

cura di questa percezione

così da creare un tessuto

sul quale depositare e intrecciare

le emozioni.

Le parole hanno ricominciato

a parlarmi e possiamo condividerle.

 

Questo è il link per leggerle

da questo 9 di Maggio sul

Wall Street International

Magazine:

 

https://wsimag.com/it/trame/62165-lasciarsi-stupire

 

Spero vorrete condividere

queste parole con i vostri più cari

amici di rete,

 

un caro saluto

 

Giuliana Berengan

 

 

 

 
]]>
Fazi Editore: Solidarietà digitale Tue, 28 Apr 2020 14:35:45 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/633194.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/633194.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA  
 
Versione web
Inoltra
solidarietà digitale

Un piccolo gesto per noi, una grande lettura per voi.

Buon lunedì! Come ogni settimana dall'inizio della quarantena, oggi vi regaliamo un eBook dal nostro catalogo: da oggi fino a lunedì 4 maggio potete scaricare gratuitamente, dal nostro sito e da tutti i negozi online, l’eBook di L’ultima estate di Cesarina Vighy, vincitore del Premio Campiello Opera Prima e finalista al Premio Strega 2009, un racconto in perfetto equilibrio tra romanzo, diario e autobiografia, ridisegnato da un sorprendente ingegno narrativo.
Buona lettura.

l'ultima estate
Scarica qui

Da dove arriva la voce di Zeta? Apparentemente dal luogo più inabitabile e muto: la malattia, in quel punto estremo che toglie possibilità, respiro, futuro. Ma è solo apparenza: questa voce proviene dal nucleo più irriducibile e infuocato della vita. Che non tace, non cessa di guardare e amare. E anzi, comincia qualcosa: a scrivere. È fragile l’equilibrio che genera queste pagine. Per Zeta qualsiasi gesto ora è enorme, la fatica non solo fisica è in ogni momento fatale. E i ricordi sono uno squarcio lacerante nella memoria di una vita tenacemente irregolare: la nascita fuori dal matrimonio della “bambina più amata del mondo”, l’infanzia sotto le bombe, Venezia splendida e meschina, il primo disastro sentimentale e poi Roma becera e vitale, l’esperienza della psicanalisi, l’avventura del femminismo, il cammino della malattia. E sempre la coriacea e gentile difesa della propria individualità, l’irrisione delle tribù e delle cliniche cui ha rifiutato di appartenere. Così la storia della sua vita scorre laterale, vissuta intensamente ma mai accettata, come non fosse mai meritevole di piena identificazione. Con una lingua nitida, feroce, mai retorica, attraversata da una vena di sarcasmo che non concede nulla alla pietas, questo romanzo d’esordio scritto a settant’anni affronta il più evitato degli argomenti: la sofferenza. Mai, lungo queste pagine, si può dimenticare che l’autrice è malata, gravemente. Però basta uno spiraglio della finestra in cucina a far entrare un platano o un merlo. C’è una Gatta fedele, indulgente, comprensiva. C’è una esistenza verso cui - Zeta non lo direbbe mai e certamente si rifiuta perfino di pensarlo - si può nutrire un orgoglio felice. Segnata com’era, ora finalmente appare bella. E piena di sogni, ricordi, fantasmi, di intelligenza. Non degenera: può sfidare il peso dei rimorsi del passato e l’orrore dei sintomi di oggi, ironicamente e fieramente: «Dicono che si nasca incendiari e si muoia pompieri. A me è successo il contrario: brucerei tutto, adesso». Lo fa in questo libro singolare: piccolo auto da fé e magnifico inno alla vita che era ed è.
Marino Sinibaldi

l'arrivo di una strana primavera

L’arrivo di una strana primavera

Tornano i protagonisti de La manutenzione dei sensi, il fortunato romanzo di Franco Faggiani che, in questo originale spin off del suo libro, L'arrivo di una strana primavera, ha immaginato la vita ai tempi del coronavirus nella casa di Leonardo Guerrieri e Martino Rochard.

Scarica gratuitamente dal nostro sito

Inoltre, ogni settimana, su tutti gli store online, vi offriamo una selezione di titoli in eBook a metà prezzo, per continuare a farvi scoprire nuove storie e nuovi autori.

promozioni ebook
Le nostre promozioni eBook
Ricevi questa email all'indirizzo astronave3000@hotmail.it perché hai dato il consenso a ricevere le nostre comunicazioni.
Puoi annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento cliccando sul collegamento cancellazione.
Cancellazione
Condividi:
]]>
Fantastico Futurista di Vitaldo Conte Fri, 24 Apr 2020 14:15:06 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/632352.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/632352.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: chiodav 
 
“Noi stiamo per assistere alla nascita del Centauro e presto vedremo volare i primi Angeli”, scrive Marinetti, che elabora, sin dall’inizio del Futurismo, teorie sull’arte meccanica e l’immaginario dell’uomo-macchina. Luomo moltiplicato “che noi sogniamo, non conoscerà la tragedia della vecchiaia (…) noi aspiriamo alla creazione di un tipo non umano e meccanico, costruito per una velocità onnipresente (…). Noi crediamo alla possibilità di un numero incalcolabile di trasformazioni umane, e dichiariamo senza sorridere che nella carne dell’uomo dormono le ali” (L’Uomo moltiplicato e il Regno della Macchina, 1910).

Nel romanzo Mafarka il futurista (1909), Marinetti immagina un re africano che riesce nell’impresa di costruire da sé un figlio meccanico, frutto di pura volontà. Queste idee collegano il pensiero futurista con la filosofia di Nietzsche: creare un essere capace di andare oltre l’uomo. Nel 1920 Marinetti si rileva autore libertino e libertario con il testo Elettricità sessuale, in cui un uomo e una donna si sdoppiano in due robot elettrici.

Nel 1921 Andrè Deed realizza il film L’uomo meccanico, con cui crea una delle prime rappresentazioni del cinema sul tema del robot come fantascienza, riprendendo le idee espresse da Marinetti.

Il corpo-macchina ha nel Futurismo una rappresentazione visiva nei balletti meccanici. La sua parte umana e quella meccanica diventano complementari ed opposte insieme: è il burattino e il superuomo. La visione del suo movimento è espressa da alcuni artisti: come nei dipinti di Gino Severini sul tema del Tango (1913), nei Pupazzi plastici di Fortunato Depero.

Il Futurismo, con la sua sfida alle stelle, entra nell’attuale narrazione fantastica con molteplici espressioni. Negli ultimi anni numerose sono le pubblicazioni in merito.
Un numero della rivista 'IF' è dedicato al Futurismo come Fantastico (Ed. Odoya, n. 21, 2017), a cura di Alessandro Scarsella. Qui presento un racconto sulla nascita di Vitaldix, mio avatar di narrazione fantastico-virtuale, attraverso un volo-poema (2009) con cui ho celebrato il centenario del Futurismo.

Dal mio testo (in italiano e inglese) ‘Col fantastico quarantana più leggera’ sulla rivista internazionale online  ‘Fyinpaper’ diretta da Carmelo Strano.

Vitaldo Conte










]]>
Angelo Giubileo L'alba del Mondo Nuovo (versione in eBook) Tiemme/Ted Thu, 09 Apr 2020 15:27:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/628849.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/628849.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA  Nel Protagora, Platone dice che: «L’uomo, usando l’arte [tecnica], articolò ben presto la voce in parole e inventò case, vesti, calzari, giacigli e il nutrimento che viene dalla terra […]; poi scoprì la scienza politica […] senza di cui non sarebbe l’uomo». È l’alba di un mondo nuovo, quello che Platone descrive. Non un nuovo mondo, ma un mondo nuovo; che deriva dalla conoscenza o scienza di Pitagora. C’è una frase di Anna Frank che forse comprende meglio il significato della “novità”, ed è questa: «Non possiamo controllare il nostro destino, ma possiamo controllare chi diventiamalba del mondo nuovo,o». Dopo circa 2.500 anni, siamo all’inizio di un’alba nuova di un mondo nuovo.


https://ted.onweb.it/it/home   a cura di Riccardo Roversi
]]>