Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Morena Pompignoli Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Morena Pompignoli Sun, 27 Sep 2020 22:52:53 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/4274/1 I MUSICALS PIU' FAMOSI CON GLI A4M AD AZZATE Mon, 22 Sep 2008 10:42:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/63082.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/63082.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Gli All For Musical con Stefania Fratepietro, Floriana Monici, Luca Notari e Simone Sibillano sono tra le migliori voci apprezzate per le maggiori produzioni italiane di Musical negli ultimi anni.

Sabato 27 settembre alle ore 21.15, presso il Teatro Castellani in Azzate, verrà presentato il concerto West end Story degli All For Musical, giovane gruppo di professionisti interpreti del musical italiano. È un evento collaterale ufficiale dei mondiali di ciclismo su strada che porterà a conclusione la giornata dedicata alla prova ciclistica su strada Elite donne.

Il concerto degli A4M fa parte del l'annuale rassegna musicale "Suoni di fine Estate" organizzato dalla Pro Loco Azzate con il Patrocinio della Provincia di Varese, Comune di Azzate e dal Comitato Organizzatore dei Campionati del Mondo di ciclismo su strada Varese 2008.

La sera del 27 settembre vedrà come protagonisti il gruppo A4M con la regia e coreografia di Giorgio Raucci e Alvise Sapori per la supervisione artistica. Sarannno due ore in cui si ripercorreranno le emozioni e i momenti delle più celebri rappresentazioni Musical che hanno reso celebre i teatri di Broadway. Il quartetto omaggerà infatti "Il Musical" con brani da "Rent", "Rocky horror show", "Jesus Christ Superstar", "Alladin", "Fame", "Les miserables", "Il fantasma dell"opera", "Il gobbo di Notre Dame", "Chicago", "Odissea" e "The Lion King", solo alcune opere che hanno contributo a rendere professionisti riconosciuti i componenti degli A4M. Il concerto è supportato da coreografie e soprattutto dalle voci di quattro tra i più espressivi interpreti del musical italiano: Stefania Fratepietro (è 'Beatrice' nel musical kolossal "La Divina Commedia", recentemente in tournée in Sardegna), Floriana Monici (fa parte del cast di "Chorus line" della Compagnia della Rancia), Luca Notari (è 'Pietro' nel musical "Jesus Christ Superstar" della Compagnia della Rancia) e Simone Sibillano (è 'Jesus' nel musical "Jesus Christ Superstar" della Compagnia della Rancia).

Il costo del biglietto è di Euro 10,00, le prevendite sono presso: "La Casa del Disco" in Varese, "La Tabaccheria di Mara" in Azzate (VA) e da "Carù dischi" a Gallarate (VA).
Per informazioni: a4m@proazzate.org

WHO IS WHO:

Stefania Fratepietro, giovane interprete di numerose opere teatrali su scala nazionale, nel suo lungo curriculum ("Fame – Saranno Famosi", "Paolo e Francesca", "Geronimo Stilton supershow", "Conte di Montecristo") si notano parti principali nel musical "Grease" con Lorella Cuccarini e in "Hello Dolly" come 'Ermengarda' con Loretta Goggi. Nel 2004 è vincitrice come migliore interprete femminile nel premio IMTA 2004 (Italian Musical Theatre Award). Attualmente è impegnata nel ruolo di 'Beatrice' nel kolossal "La Divina Commedia" del Maestro Monsignor Marco Frisina. Il Kolossal, in tournée in Italia e prossimamente all'estero, è stato applaudito da oltre ventimila persone da Ferrara e Lamezia Terme. Il 5 settembre la tournée ha fatto tappa in Sardegna, nell'anfiteatro romano di Cagliari, per la visita del Papa.

Floriana Monici, brillante attrice, cantante e ballerina esordisce con "Grease" nel corpo di ballo con Lorella Cuccarini poi nel ruolo di 'Ernestina' nel musical "Hello Dolly" con Loretta Goggi. In alcune rappresentazioni di ballo ha partecipato alla trasmissione RAI "Uno mattina". Nelle molteplici attività teatrali ("Tutti Insieme Appassionatamente", "80 Voglia di 80″) la vedono coinvolta anche nel musical "A Qualcuno Piace Caldo" con Alessandro Gassman e nelle edizioni di "Tutti insieme appassionatamente" con Michelle Hunziker. Nel musical "Sette Spose Per Sette Fratelli" con Manuel Frattini è 'Dora'. Fa parte del cast italiano di "Chorus Line" nel ruolo di 'Maggie' e cover di 'Sheila' e 'Cassie', prodotto dalla Compagnia della Rancia. Ad ottobre sarà a Roma in "Chiedimi se voglio la luna" di Paul Emelion con Justine Mattera.

Luca Notari, debutta giovanissimo con Gigi Proietti nello spettacolo "Melodica" con Donatella Pandimiglio. Seguono due grandi produzioni con Massimo Ranieri dirette da Giuseppe Patroni Griffi: "Hollywood ritratto di un divo" di Gianni Togni e Guido Morra e "Il grande campione" di Maurizio Fabrizio e Guido Morra. E' uno dei protagonisti del musical "Salvatore Giuliano" di Dino Scuderi con Gianpiero Ingrassia e Tosca. È 'Sir John of Eggs' nell'opera buffa "Il mostardiere del Papa" di Alfred Jarry e regia di Mario Moretti. E' 'Pietro' nella versione italiana di "Jesus Christ Superstar" di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice per la regia di Fabrizio Angelini, prodotto dalla Compagnia della Rancia. Nelle reti televisive RAI è stato il narratore-vagabondo dello speciale per Raidue "Frate Asino" di Pasquale Panella, ha fatto parte del cast della serie televisiva "Il Maresciallo Rocca 5″ con Gigi Proietti.

Simone Sibillano, cantante solista e attore nella produzione Mediaset "Sarabanda" e come solista-ballerino nella produzione RAI "Casaraiuno" per le coreografie di Franco Miseria. Ha condotto su Radiospazioaperto la rubrica radiofonica "Broadway on stage" dedicata al mondo del musical. A teatro interpreta "Il grande campione" con Massimo Ranieri, i "Promessi Sposi" di Tato Russo, "Il Ritratto di Dorian Gray", "Quando cantano le ali" nel ruolo di 'Boccadoro' accanto a Michele Canfora, "Il fantasma dell'opera" nel ruolo di 'Raul', "Romeo e Giulietta" nel ruolo del principe di Verona e infine "Jesus Christ Superstar" nel ruolo di 'Jesus'. Prossimamente sarà nel cast con Manuel Frattini in tournée con il musical "Robin Hood" nel ruolo di 'Robin'.

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa
]]>
I MUSICALS PIU' FAMOSI CON GLI A4M AD AZZATE Mon, 22 Sep 2008 10:42:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/62260.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/62260.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Gli All For Musical con Stefania Fratepietro, Floriana Monici, Luca Notari e Simone Sibillano sono tra le migliori voci apprezzate per le maggiori produzioni italiane di Musical negli ultimi anni.

Sabato 27 settembre alle ore 21.15, presso il Teatro Castellani in Azzate, verrà presentato il concerto West end Story degli All For Musical, giovane gruppo di professionisti interpreti del musical italiano. È un evento collaterale ufficiale dei mondiali di ciclismo su strada che porterà a conclusione la giornata dedicata alla prova ciclistica su strada Elite donne.

Il concerto degli A4M fa parte del l’annuale rassegna musicale “Suoni di fine Estate” organizzato dalla Pro Loco Azzate con il Patrocinio della Provincia di Varese, Comune di Azzate e dal Comitato Organizzatore dei Campionati del Mondo di ciclismo su strada Varese 2008.

La sera del 27 settembre vedrà come protagonisti il gruppo A4M con la regia e coreografia di Giorgio Raucci e Alvise Sapori per la supervisione artistica. Sarannno due ore in cui si ripercorreranno le emozioni e i momenti delle più celebri rappresentazioni Musical che hanno reso celebre i teatri di Broadway. Il quartetto omaggerà infatti “Il Musical” con brani da “Rent”, “Rocky horror show”, “Jesus Christ Superstar”, “Alladin”, “Fame”, “Les miserables”, “Il fantasma dell”opera”, “Il gobbo di Notre Dame”, “Chicago”, “Odissea” e “The Lion King”, solo alcune opere che hanno contributo a rendere professionisti riconosciuti i componenti degli A4M. Il concerto è supportato da coreografie e soprattutto dalle voci di quattro tra i più espressivi interpreti del musical italiano: Stefania Fratepietro (è ‘Beatrice’ nel musical kolossal “La Divina Commedia”, recentemente in tournée in Sardegna), Floriana Monici (fa parte del cast di “Chorus line” della Compagnia della Rancia), Luca Notari (è ‘Pietro’ nel musical “Jesus Christ Superstar” della Compagnia della Rancia) e Simone Sibillano (è ‘Jesus’ nel musical “Jesus Christ Superstar” della Compagnia della Rancia).

Il costo del biglietto è di Euro 10,00, le prevendite sono presso: “La Casa del Disco” in Varese, “La Tabaccheria di Mara” in Azzate (VA) e da “Carù dischi” a Gallarate (VA).
Per informazioni: a4m@proazzate.org oppure www.proazzate.org/eventi/a4m

WHO IS WHO:

Stefania Fratepietro, giovane interprete di numerose opere teatrali su scala nazionale, nel suo lungo curriculum (”Fame – Saranno Famosi”, “Paolo e Francesca”, “Geronimo Stilton supershow”, “Conte di Montecristo”) si notano parti principali nel musical “Grease” con Lorella Cuccarini e in “Hello Dolly” come ‘Ermengarda’ con Loretta Goggi. Nel 2004 è vincitrice come migliore interprete femminile nel premio IMTA 2004 (Italian Musical Theatre Award). Attualmente è impegnata nel ruolo di ‘Beatrice’ nel kolossal “La Divina Commedia” del Maestro Monsignor Marco Frisina. Il Kolossal, in tournée in Italia e prossimamente all’estero, è stato applaudito da oltre ventimila persone da Ferrara e Lamezia Terme. Il 5 settembre la tournée ha fatto tappa in Sardegna, nell’anfiteatro romano di Cagliari, per la visita del Papa.

Floriana Monici, brillante attrice, cantante e ballerina esordisce con “Grease” nel corpo di ballo con Lorella Cuccarini poi nel ruolo di ‘Ernestina’ nel musical “Hello Dolly” con Loretta Goggi. In alcune rappresentazioni di ballo ha partecipato alla trasmissione RAI “Uno mattina”. Nelle molteplici attività teatrali (”Tutti Insieme Appassionatamente”, “80 Voglia di 80″) la vedono coinvolta anche nel musical “A Qualcuno Piace Caldo” con Alessandro Gassman e nelle edizioni di “Tutti insieme appassionatamente” con Michelle Hunziker. Nel musical “Sette Spose Per Sette Fratelli” con Manuel Frattini è ‘Dora’. Fa parte del cast italiano di “Chorus Line” nel ruolo di ‘Maggie’ e cover di ‘Sheila’ e ‘Cassie’, prodotto dalla Compagnia della Rancia. Ad ottobre sarà a Roma in “Chiedimi se voglio la luna” di Paul Emelion con Justine Mattera.

Luca Notari, debutta giovanissimo con Gigi Proietti nello spettacolo “Melodica” con Donatella Pandimiglio. Seguono due grandi produzioni con Massimo Ranieri dirette da Giuseppe Patroni Griffi: “Hollywood ritratto di un divo” di Gianni Togni e Guido Morra e “Il grande campione” di Maurizio Fabrizio e Guido Morra. E’ uno dei protagonisti del musical “Salvatore Giuliano” di Dino Scuderi con Gianpiero Ingrassia e Tosca. È ‘Sir John of Eggs’ nell’opera buffa “Il mostardiere del Papa” di Alfred Jarry e regia di Mario Moretti. E’ ‘Pietro’ nella versione italiana di “Jesus Christ Superstar” di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice per la regia di Fabrizio Angelini, prodotto dalla Compagnia della Rancia. Nelle reti televisive RAI è stato il narratore-vagabondo dello speciale per Raidue “Frate Asino” di Pasquale Panella, ha fatto parte del cast della serie televisiva “Il Maresciallo Rocca 5″ con Gigi Proietti.

Simone Sibillano, cantante solista e attore nella produzione Mediaset “Sarabanda” e come solista-ballerino nella produzione RAI “Casaraiuno” per le coreografie di Franco Miseria. Ha condotto su Radiospazioaperto la rubrica radiofonica “Broadway on stage” dedicata al mondo del musical. A teatro interpreta “Il grande campione” con Massimo Ranieri, i “Promessi Sposi” di Tato Russo, “Il Ritratto di Dorian Gray”, “Quando cantano le ali” nel ruolo di ‘Boccadoro’ accanto a Michele Canfora, “Il fantasma dell’opera” nel ruolo di ‘Raul’, “Romeo e Giulietta” nel ruolo del principe di Verona e infine “Jesus Christ Superstar” nel ruolo di ‘Jesus’. Prossimamente sarà nel cast con Manuel Frattini in tournée con il musical “Robin Hood” nel ruolo di ‘Robin’.

]]>
PIRONI (PD) RISPONDE AL CONSIGLIERE RENZI (AN-PDL) SUGLI IMPIANTI SPORTIVI A RIMINI Thu, 11 Sep 2008 12:32:21 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/62088.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/62088.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Troppe inesattezze sugli impianti sportivi, Pironi replica a Renzi: “Rimini non è l'ultima, ha la concentrazione più alta”. Fondi stanziati per messa a norma e completamento esistenti.

A proposito delle dichiarazioni del collega consigliere Gioenzo Renzi sul provvedimento relativo al programma triennale dell’impiantistica sportiva vorrei puntualizzare alcune inesattezze.

L’impiantistica sportiva in questa regione è frutto di un impegno importante in particolare degli enti locali che hanno provveduto molto spesso anche alla realizzazione delle palestre scolastiche. La Regione, che non ha competenze specifiche, nonostante tutto ha erogato contributi dal 2001 al 2007 sfruttando la legge 13/2000 per un importo complessivo di 32 milioni di € contribuendo alla realizzazione di interventi per un valore di oltre 110 milioni di €. Per l’anno corrente alle risorse stanziate di 1,100 milioni di € in fase di assestamento ne sono stati aggiunti altrettanti raddoppiando lo stanziamento. Risorse modeste certamente che mi vedranno impegnato a richiederne l’aumento per il prossimo anno. Voglio solo ricordare che nelle disponibilità del soppresso ministero dello sport c’erano circa 600 milioni di € per sostenere le programmazioni regionali sull’impiantistica sui quali esisteva già un accordo di suddivisione fra le regioni. Seicento milioni che il ministro Tremonti, con il decreto di inizio estate, ha cancellato in nome di un federalismo alla rovescia che lascia sempre più soli coloro che sono in prima linea in particolare comuni e società sportive.

Le priorità indicate, quindi non riguardano costruzioni di nuovi impianti, vista la esiguità delle risorse, ma la messa a norma e il completamento di quelli esistenti. Questo significa che l’obiezione relativa al riequilibrio della spesa per recuperare eventuali gap con altre province non centra nulla. Peraltro ho ribadito in commissione che la Provincia di Rimini è l’unica provincia che alle risorse provenienti dalla Regione ce ne aggiunge delle proprie e che questa volontà dovesse essere premiata cambiando i criteri di assegnazione. La commissione ha condiviso la mia obiezione, peraltro sostenuta dall’assessore Fabrizio Piccioni in sede Unione Provincie Italiane (Upi), e ha approvato un emendamento considerando per una percentuale del 20% delle risorse sia proporzionato all’impegno finanziario delle province.

Per quanto riguarda i dati a cui si fa riferimento come indicato nell’osservatorio regionale si tratta di dati parziali che coinvolgono il 50% circa del territorio regionale e che si sta provvedendo con un sistema più innovativo per avere dati certi per il prossimo anno. Nonostante ciò la ricerca evidenzia come il territorio della provincia di Rimini registri la concentrazione di complessi sportivi impianti e spazi per chilometro quadrato più alta della regione. Detto questo credo che l’impegno profuso in questi anni per dotare il territorio riminese di impianti adeguati sia sotto gli occhi di tutti partendo in particolare dagli impianti sportivi adiacenti alle scuole alle attrezzature libere all’aperto che sappiano interpretare le nuove esigenze di movimento e di contatto con la natura. Se dalla ricerca pubblicata dal sole 24 ore di qualche settimana fa la nostra riviera è la più gettonata per l’organizzazione di manifestazioni sportive lo deve anche alla buona dotazione di impianti sportivi.

Ciò non significa che sia tutto a posto ma evitiamo continuamente di buttare il bambino e l’acqua sporca e preoccupiamoci sempre e non solo in alcune occasioni di parlare di sport. Stiamo quindi nel merito e non utilizziamo l’argomento della regione matrigna e cerchiamo di operare per favorire lo sviluppo di attività sportive sul territorio valorizzando come nel caso di Rimini una buona prassi che ci vede primi in Regione per politiche di promozione sportiva.

Intervento del Consigliere Regionale Massimo Pironi (Pd).

]]>
PIRONI (PD) RISPONDE AL CONSIGLIERE RENZI (AN-PDL) SUGLI IMPIANTI SPORTIVI A RIMINI Thu, 11 Sep 2008 12:32:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/62107.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/62107.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli

Troppe inesattezze sugli impianti sportivi, Pironi replica a Renzi: "Rimini non è l'ultima, ha la concentrazione più alta". Fondi stanziati per messa a norma e completamento esistenti.

A proposito delle dichiarazioni del collega consigliere Gioenzo Renzi sul provvedimento relativo al programma triennale dell'impiantistica sportiva vorrei puntualizzare alcune inesattezze.

L'impiantistica sportiva in questa regione è frutto di un impegno importante in particolare degli enti locali che hanno provveduto molto spesso anche alla realizzazione delle palestre scolastiche. La Regione, che non ha competenze specifiche, nonostante tutto ha erogato contributi dal 2001 al 2007 sfruttando la legge 13/2000 per un importo complessivo di 32 milioni di € contribuendo alla realizzazione di interventi per un valore di oltre 110 milioni di €. Per l'anno corrente alle risorse stanziate di 1,100 milioni di € in fase di assestamento ne sono stati aggiunti altrettanti raddoppiando lo stanziamento. Risorse modeste certamente che mi vedranno impegnato a richiederne l'aumento per il prossimo anno. Voglio solo ricordare che nelle disponibilità del soppresso ministero dello sport c'erano circa 600 milioni di € per sostenere le programmazioni regionali sull'impiantistica sui quali esisteva già un accordo di suddivisione fra le regioni. Seicento milioni che il ministro Tremonti, con il decreto di inizio estate, ha cancellato in nome di un federalismo alla rovescia che lascia sempre più soli coloro che sono in prima linea in particolare comuni e società sportive.

Le priorità indicate, quindi non riguardano costruzioni di nuovi impianti, vista la esiguità delle risorse, ma la messa a norma e il completamento di quelli esistenti. Questo significa che l'obiezione relativa al riequilibrio della spesa per recuperare eventuali gap con altre province non centra nulla. Peraltro ho ribadito in commissione che la Provincia di Rimini è l'unica provincia che alle risorse provenienti dalla Regione ce ne aggiunge delle proprie e che questa volontà dovesse essere premiata cambiando i criteri di assegnazione. La commissione ha condiviso la mia obiezione, peraltro sostenuta dall'assessore Fabrizio Piccioni in sede Unione Provincie Italiane (Upi), e ha approvato un emendamento considerando per una percentuale del 20% delle risorse sia proporzionato all'impegno finanziario delle province.

Per quanto riguarda i dati a cui si fa riferimento come indicato nell'osservatorio regionale si tratta di dati parziali che coinvolgono il 50% circa del territorio regionale e che si sta provvedendo con un sistema più innovativo per avere dati certi per il prossimo anno. Nonostante ciò la ricerca evidenzia come il territorio della provincia di Rimini registri la concentrazione di complessi sportivi impianti e spazi per chilometro quadrato più alta della regione. Detto questo credo che l'impegno profuso in questi anni per dotare il territorio riminese di impianti adeguati sia sotto gli occhi di tutti partendo in particolare dagli impianti sportivi adiacenti alle scuole alle attrezzature libere all'aperto che sappiano interpretare le nuove esigenze di movimento e di contatto con la natura. Se dalla ricerca pubblicata dal sole 24 ore di qualche settimana fa la nostra riviera è la più gettonata per l'organizzazione di manifestazioni sportive lo deve anche alla buona dotazione di impianti sportivi.

Ciò non significa che sia tutto a posto ma evitiamo continuamente di buttare il bambino e l'acqua sporca e preoccupiamoci sempre e non solo in alcune occasioni di parlare di sport. Stiamo quindi nel merito e non utilizziamo l'argomento della regione matrigna e cerchiamo di operare per favorire lo sviluppo di attività sportive sul territorio valorizzando come nel caso di Rimini una buona prassi che ci vede primi in Regione per politiche di promozione sportiva.

Intervento del Consigliere Regionale Massimo Pironi (Pd).



--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa
]]>
LOMBARDI E PIZZOLANTE (PDL) INTERVENGONO SULLA RICAPITALIZZAZIONE DI AERADRIA Wed, 10 Sep 2008 11:52:32 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/62042.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/62042.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli  

Tra qualche giorno, i soci di Aeradria, dovranno deliberare un aumento di capitale per far fronte ad importanti investimenti conseguenti alla concessione totale del sedime aeroportuale ed alla opportunità di sviluppare ulteriormente  il traffico aereo dopo la crisi dell'aeroporto di Forlì ed il rilancio dell'aeroporto di Bologna che ha messo sul piatto circa 200 milioni di euro.

A fronte di queste opportunità ma anche di queste minacce, pare che la Provincia di Rimini, maggiore azionista di Aeradria, sia in difficoltà nel sottoscrivere un aumento di capitale che nel suo complesso dovrebbe aggirarsi sui 20 milioni di euro, limitando in questo modo anche l'apporto di altri soci che invece in questa fase potrebbero intervenire con più generosità.

"Si dimostra ancora una volta – afferma l'On. Pizzolante – la ragionevolezza della mia proposta di dirottare i fondi che la provincia ha previsto per il TRC sull'aeroporto che in questo momento assume un ruolo centrale visto che tutti gli interventi sul "prodotto Rimini" e cioè Fiera, Palacongressi e riassetto urbano,  si rivolgono ad un pubblico lontano che ci potrà raggiungere solo per via aerea."

"Emergono in tutta la loro gravità – prosegue Lombardi – le magagne gestionali che hanno portato la Provincia ad infrangere il patto di stabilità e conseguentemente a limitare fortemente la sua capacità di spesa ingessando il proprio bilancio quasi come si trattasse di un commissariamento"

 
"In ragione di tali considerazioni – ribadiscono Pizzolante e Lombardi – auspichiamo una maggiore assunzione di responsabilità da parte dei  maggiori soci economici di Aeradria e magari anche dalla Fondazione Carim, per valutare l'eventualità di sottoscrivere un aumento di capitale anche superiore alla loro attuale partecipazione, facendo conseguentemente diminure la quota in carico alla Provincia, il tutto  come primo passo verso una vera privatizzazione della società di gestione dell'aeroporto.
 
Non vorremmo – concludono i due esponenti del PDL – che la Provincia vittima delle sue difficoltà economiche, facesse da freno al rilancio del nostro aeroporto che viceversa dovrebbe assumere un ruolo sempre più centrale nel  progetto di rilancio del nostro territorio".


Tratto da Gruppofier.it ]]>
PIRONI (PD):"La partecipazione della Regione Emilia-Romagna nella Fiera è un passo per rafforzare Rimini, nel sistema regionale e nel dialogo con Bologna” Fri, 25 Jul 2008 09:49:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/60564.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/60564.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli "Altro che regalo agli enti locali: l'ingresso della Regione nelle fiere è il primo passo per rafforzarle e creare un unico sistema fieristico. E sopratutto, per rafforzare la nostra fiera e farla dialogare, nell'ottica di una unificazione, alla pari con Bologna". All'indomani dell'approvazione della legge che sancisce l'ingresso della Regione nelle tre principali fiere emiliano-romagnole, il consigliere regionale Massimo Pironi aggiusta il tiro delle dichiarazioni più polemiche alzatesi dai banchi delle opposizioni. Un tiro forse viziato dall'incredulità: "forse alcuni pensavano che non ci saremmo riusciti. E invece, lo abbiamo sempre considerato uno dei punti più importanti del nostro programma da realizzare, mossi come siamo da una forte consapevolezza della necessità di una piattaforma unitaria del sistema fieristico regionale, in grado di aggredire i mercati stranieri. E mossi dalla consapevolezza che per il tessuto economico e turistico riminese è la leva più potente del suo futuro turistico, insieme al Palazzo dei Congressi. Una consapevolezza che accomuna anche qualche membro dell'opposizione, come Lombardi, che ha trovato la strategia della legge condivisibile".

"Ci hanno accusato di statalizzazione, ed è l'esatto contrario di quanto è avvenuto - continua Massimo Pironi - anziché aumentare il capitale del pubblico abbiamo aumentato la qualità di questa componente del sistema, offrendo la possibilità di mettere in rete regionale conoscenze, servizi, valorizzando il rapporto tra economia, territorio e società. Tutti elementi che, in una competizione ormai globale, sono dei punti di forza, non svantaggi. E che credo possano essere valutati molto al di là dei 23 milioni di euro che la Regione ha investito nei tre poli fieristici. Un capitale di capacità che porta un valore aggiunto alla Fiera di Rimini. La quale, con questo maggior impegno della Regione, diventa il punto di forza del sistema. Non vorrei poi che le polemiche facessero passare in secondo piano un aspetto che riguarda il futuro assetto della Fiera. Il varo della legge è certamente un primo passo verso la fusione con Bologna, un passo che consentirà a Rimini di sedere al tavolo delle discussioni alla pari. Così, la competizione non sarà più tra le singole fiere delle regione ma tra il sistema fieristico regionale e le altre fiere, italiane ed europee".
 
di Enrico Rotelli, giornalista.
 
]]>
STEFANIA E MATTIA INVERNI IN CONCERTO AD ALBENGA! Tue, 15 Jul 2008 12:49:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/60072.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/60072.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Il 27 luglio Stefania Fratepietro (protagonista de "La Divina Commedia - L'Opera") e Mattia Inverni (interprete di Gringoire in "Notre-Dame de Paris" - www.mattiainverni.it ) terranno un concerto in Piazza San Michele ad Albenga alle ore 21.00 circa.

Per maggiori informazioni:
WWW.STEFANIAFRATEPIETRO. FORUMFREE.IT

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa ]]>
GLI ALL4MUSICAL AL FESTIVAL DI SORRENTO Tue, 15 Jul 2008 12:49:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/60071.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/60071.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Il 7 agosto gli "ALL4MUSICAL" inaugureranno a Villa Fiorentino di Sorrento il Festival dello Spettacolo 2008 con "West End Story - Musical trip".

image



Stefania Fratepietro, Floriana Monici, Luca Notari e Simone Sibillano, quattro tra le voci più belle del musical italiano, vi accompagneranno in un viaggio che ripercorrerà le indimenticabili melodie ed affascinanti atmosfere dei musical che hanno reso "storica" broadway incantando le platee di tutto il mondo.

I brani che saranno eseguiti dal quartetto andranno da Jesus Christ Superstar, al Il Fantasma dell'Opera, da Rocky Horror Show al The Lion King fino a Jekyll & Hyde…ma questi sono solo alcuni degli omaggi che gli All4Musical fanno ad opere che hanno contribuito alla loro formazione, rendendoli i professionisti riconosciuti che sono oggi, grazie ai lunghi curriculum che li distinguono.

Lo spettacolo è una lunga passeggiata musicale ma non solo. Il tutto è accompagnato da proiezioni accuratamente scelte dai "fantastici quattro" che faranno da sfondo alla magica serata dando ancora di più allo spettatore la possibilità di sognare i magici momenti vissuti dai personaggi rappresentati. Giorgio Raucci ha curato i movimenti coreografici e Alvise Sapori la supervione artistica. Uno spettacolo avvolgente e innovativo tutto da ascoltare ed ammirare.

Per maggiori informazioni:
FESTIVALDELLOSPETTACOLO.IT

WWW.MYSPACE.COM/STEFANIAFRATEPIETRO

WWW.STEFANIAFRATEPIETRO.FORUMFREE.IT

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa ]]>
PIRONI (PD):"L'EMILIA-ROMAGNA E' UNA REGIONE PER GIOVANI. ECCO COSA CAMBIERA'" Fri, 11 Jul 2008 09:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59869.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59869.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Regione, approvato oggi in Commissione il nuovo progetto di legge del Partito democratico.
Pironi e Barbieri: «L'Emilia-Romagna è una regione per giovani. Ecco cosa cambierà»
 
Con l'approvazione ottenuta oggi in Commissione "Turismo Lavoro Formazione e Sport", presieduta da Massimo Pironi, il progetto di Legge "Norme in materia di politiche per le giovani generazioni", relatore Marco Barbieri, è pronto per affrontare l'esame dell'aula dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, a fine mese.

«Dal banco di scuola ai luoghi dell'apprendistato lavorativo, dal parco al centro sportivo, dall'ospedale alla discoteca, dall'oratorio al museo, dal centro giovani alla biblioteca. E' lunga la lista dei luoghi in cui bambini, adolescenti e giovani crescono e vivono, e che il progetto di legge "Norme in materia di politiche per le giovani generazioni", proposto dal Partito democratico, ha cercato di mettere in rete e di valorizzare» affermano i consiglieri Marco Barbieri e Massimo Pironi, soddisfatti per l'approvazione in Commissione e per il conseguente invio all'Assemblea Legislativa dell'Emilia-Romagna, per diventare legge.

«Con questa legge, unica in Italia, il Pd dimostra di pensare all'Emilia-Romagna come a un "paese per giovani" - proseguono Barbieri e Pironi, primo firmatario della proposta - Più sostegno quindi alle coppie che vogliono sposarsi e costruire una famiglia, aiuti ai giovani che devono formarsi e che cercano di intraprendere un'attività lavorativa in proprio, fondi per le realtà che aiutano le nuove generazioni a crescere, dal mondo dello sport a quello degli oratori. Accesso facilitato all'abitazione per i nostri ragazzi».

«Un occhio particolare alla salute, ma aiuti anche a chi - pubblico e privato sociale - deve gestire situazioni di disagio. Pensiamo, ad esempio, ai fenomeni di bullismo da prevenire e alla realtà del carcere minorile da non lasciare abbandonata a se stessa. Questo progetto di legge propone nuove letture anche per i luoghi più stereotipati - affermano ancora i due consiglieri del Partito democratico - Il museo diventa uno spazio dove anche i bambini potranno partecipare attivamente, magari con mostre proposte da loro; le discoteche diventano luoghi nei quali sarà possibile incontrare arte e cultura, spesso poco attraente per il target giovanile. Fra le azioni educative è prevista anche la lettura dei giornali e un approccio più informato ai media, dalla radio sino a internet».

Il percorso che ha portato a questo progetto di legge parte da lontano, dal 2005, quando Ds e Margherita assieme cominciarono a ragionare della coesione sociale coniugata alle esigenze degli under 35. Ora arriva in porto grazie all'impegno del Partito democratico: «Si è trattato di un importante lavoro di integrazione tra soggetti, iniziative e progettualità diverse accomunate dallo stesso obiettivo: offrire opportunità di crescita ai bambini e ai ragazzi. Soprattutto per promuovere il benessere attraverso una molteplicità di esperienze positive nei luoghi in cui, da sempre, si vive l'infanzia e l'adolescenza».

Il concetto, per certi versi rivoluzionario che Barbieri e Pironi affermano è semplice: mettere al centro dell'attività politica e delle azioni amministrative le nuove leve, secondo la slogan "Diritti al futuro". «Si tratta di rendere le città più vivibili, con maggiori spazi di aggregazione nei quali poter fare sport, cultura, arte, gioco, musica. Ma anche con parchi e viabilità che tengano conto dei cittadini più piccoli».

«L'importante sarà "non fare da soli" perché la contaminazione e la collaborazione tra esperienze diverse è una delle grandi suggestioni di questo progetto di legge rivolto a tutti i bambini e alle bambine, nati in uno dei tanti Comuni del territorio o nei più diversi Paesi del mondo, purché vivano sul territorio regionale» concludono Barbieri e Pironi.
 
Consigliere Regionale Emilia-Romagna (PD) Massimo Pironi.
 


--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
PIRONI (PD) PARLA DEL PROGETTO DI LEGGE SULLA PARTECIPAZIONE DELLA REGIONE ALLE SOCIETA' FIERISTICHE REGIONALI Fri, 11 Jul 2008 09:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59870.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59870.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Approvato in commissione il progetto di legge sulla partecipazione della Regione alle società fieristiche regionali.
Pironi: "per Rimini, darà impulso a ulteriore processo di sviluppo"
 
La commissione Attività produttive dà il via al progetto di legge per la partecipazione della Regione Emilia - Romagna alle società fieristiche regionali. E, secondo Massimo Pironi, membro della commissione, "per la Regione e per Rimini questa è una bella giornata perché si dà impulso ad un ulteriore processo di sviluppo al sistema fieristico, utile per le nostre imprese e soprattutto per l'economia turistica". Era tra i punti nel programma di legislatura, ricorda il consigliere regionale, "perché eravamo avevamo consapevoli della necessità di una piattaforma unitaria del sistema fieristico regionale. Oggi, con l'approvazione in commissione del progetto di legge (pdl) che consentirà alla Regione di partecipare alle società fieristiche regionali, ci dotiamo dello strumento più efficace per realizzare l'obiettivo".
Secondo Massimo Pironi, "c'è l'esigenza di costruire un sistema forte e competitivo, capace di affrontare la concorrenza valorizzando il rapporto tra economia, territorio e società. Da oggi è possibile mettere in rete le eccellenze del sistema Fiere dell'Emilia-Romagna per consolidarle e farle crescere, poiché saranno sempre più determinanti per la vita delle persone e per lo sviluppo. La Fiera di Rimini è un fulcro di questo nuovo assetto del sistema economico e sociale emiliano-romagnolo, un fulcro fondamentale nell'ambito di una competizione internazionale". Infine, Pironi dà atto "al grande lavoro di relazioni portato avanti dal presidente Errani e dalla Giunta per il risultato raggiunto in un'ottica di condivisione che vede il consenso sia della componente pubbliche che di quella privata del sistema fieristico. Non hanno senso le polemiche e le accuse di ritorno a sistemi pubblici. Al contrario, si sta lavorando per favorire il massimo di apertura".
 
Consigliere Regionale Emilia-Romagna (PD) Massimo Pironi.
 
 

 


--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
LOMBARDI (FI-PDL) COMMENTA LA MANIFESTAZIONE DI PIAZZA NAVONA A ROMA Thu, 10 Jul 2008 11:00:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/59812.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/59812.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli
Secondo questi signori, il Presidente della Repubblica se la spassa a Capri mentre i napoletani affogano nella spazzatura, Veltroni è un mollaccione che si è fatto infinocchiare da Berlusconi, è tornata la P2, l'informazione italiana è razzista, l'Italia è mediocre perché non è di sinistra e sul Papa si sono permessi di dire cose talmente blasfeme che se fossero state rivolte a Maometto avrebbero procurato loro una sicura condanna a morte.

Ma i campioni nostrani del Partito Democratico che non hanno perso occasione per tuonare contro il Governo Berlusconi insediato da soli due mesi, condividono le posizioni di Di Pietro e dei girotondini, o fingono di scandalizzarsi come fanno alcuni big nazionali?

Il governo Berlusconi, mentre la sinistra si diverte con i sessuofobici comici Grillo e Guzzanti, risolve i problemi di Napoli, che dal 23 luglio non avrà più la spazzatura nelle strade, affronta i problemi economici delle famiglie e quelli della sicurezza dei cittadini, tutela i diritti fondamentali della persona, riesce a lavorare nonostante debba schivare i trabocchetti che la magistratura politicizzata di Di Pietro, alleato di Veltroni, continua a seminare.

Ma oltre il 60% degli italiani apprezza l'azione di governo fin qui svolta, e questo per fortuna è ciò che conta ed è ciò che consentirà al Presidente Berlusconi di portare avanti con forza le riforme per cui gli elettori gli hanno dato fiducia.

Intervento del Consigliere Regionale (FI-PDL) Marco Lombardi.
GRUPPO FIER BOLOGNA-RIMINI
--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
RENZI (AN-PDL): IL COMUNE DI RIMINI NON PUO' RESTARE IN SILENZIO SUGLI ACCORDI TRA LE FIERE DI RIMINI E BOLOGNA Thu, 10 Jul 2008 10:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/59800.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/59800.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli 04/07/2008 - "Crediamo sia necessario che al più presto possibile il Comune di Rimini, quale socio di Rimini Fiera, che insieme alla Provincia e alla Camera di Commercio detiene l'85% delle quote per un valore contabile di 91 milioni di euro su un patrimonio netto di 106,9 milioni di euro, avvii una discussione sulle strategie future di Rimini Fiera con Bologna Fiere - ha dichiarato il Consigliere Comunale e Regionale Gioenzo Renzi di AN-PDL.

Per questa ragione, nella seduta del Consiglio Comunale di ieri sera, abbiamo rivolto un'interrogazione, alla quale purtroppo non abbiamo ricevuto risposta per l'assenza del Sindaco e del suo Vice con delega alle Attività Produttive, tuttavia - precisa Renzi - ci auguriamo che l'Amministrazione Comunale possa entrare nel merito di questa vicenda in tempi brevi, coinvolgendo lo stesso Consiglio Comunale.

Richiamiamo l'attenzione di Comune, Provincia e Camera di Commercio sul fatto che l'Assessore Regionale alle Attività Produttive Duccio Campagnoli recentemente è stato nominato, da parte della Provincia di Bologna, nel CdA di Bologna Fiere S.p.A., nonostante vi sia un palese conflitto d'interesse tra i due ruoli, di controllore e controllato a causa delle funzioni che la Regione possiede in ambito fieristico, e che entro fine luglio l'Assemblea Legislativa prenderà in esame un Progetto di Legge, presentato, fra l'altro, dallo stesso Campagnoli, con il quale si prevedono le partecipazioni della Regione per un massimo di 11 milioni di Euro in Bologna Fiere S.p.A., per un massimo di 9 milioni di euro in Rimini Fiera S.p.A. e per 3 milioni di euro alla Fiera di Parma S.p.A.

Poiché sembra che uno degli obiettivi di queste operazioni sia la fusione tra le fiere di Rimini e Bologna, desideriamo sapere dalla Giunta Ravaioli, se ha valutato il rischio che la Fiera di Rimini possa dipendere da una "governance" bolognese, e se tale prospettiva oltre la gestione di Rimini Fiera possa coinvolgere anche la gestione del Palacongressi e dell'Auditorium.

Non vorremmo - conclude Renzi - che per logiche politiche e non di mercato, si arrivasse alla realizzazione di un' "Hera 2" in ambito fieristico, con il conseguente trasferimento a Bologna di tutte le competenze gestionali delle nostre società partecipate e con una limitazione e compressione degli interessi e dello sviluppo del territorio riminese."

Per leggere l'interrogazione cliccate sul seguente link:
http://www.gioenzorenzi.it/pdf/402.pdf

Intervento del Consigliere Regionale (AN-PDL) Gioenzo Renzi.

Per maggiori informazioni:
http://www.gioenzorenzi.it
--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
PIRONI (PD): INTERVENTO SULLA CABINA UNICA DI REGIA DEL TURISMO Fri, 04 Jul 2008 09:49:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59469.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59469.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli

"Ci auguriamo che sia la volta buona": Massimo Pironi commenta così l'annuncio del premier Silvio Berlusconi sul tavolo di regia unico per il turismo. "E' quello che auspichiamo da anni, era contenuto nel documento che le istituzioni riminesi avevano consegnato a suo tempo al ministro Rutelli e che, pochi giorni fa, tutti gli assessori regionali al turismo italiani hanno ribadito a Riva del Garda, alla Conferenza nazionale del Turismo.

"La riviera romagnola è sempre stata in prima fila per questa richiesta, ora ci aspettiamo che dopo l'annuncio, contestuale alla presentazione del nuovo presidente Enit, prenda rapidamente corpo. - ha proseguito il presidente della commissione Turismo della Regione Emilia - Romagna - Quanto alla nomina di Matteo Marzotto ai vertici dell'Ente italiano di promozione turistica, è una personalità che viene dall'industria, una settore al quale crediamo appartenga ormai il turismo. E speriamo che sia non solo un segnale ma un ulteriore passo per vedere riconosciuto il ruolo che il turismo ha in seno all'economia italiana".

Intervento del Cons. Reg. Emilia-Romagna Massimo Pironi (PD).
--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
LAVORO STAGIONALE: LE INCOGNITE LEGATE ALLE ORE DI FORMAZIONE Fri, 04 Jul 2008 09:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59467.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59467.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli

"Sul lavoro stagionale pesano le incognite legate alle ore di formazione": le perplessità dei consiglieri regionali Pd Pironi, Lucchi, Zoffoli e Fiammenghi, dopo il decreto Sacconi.

 
"Il decreto Sacconi sulla riforma del lavoro stagionale e l'apprendistato, introduce indubbiamente elementi positivi per il nostro sistema imprenditoriale e per i lavoratori. Ma attenzione a non cantare soltanto vittoria (come fanno alcune associazioni di categoria), senza sottolineare i problemi che il decreto, nell'attuale formulazione, introduce per il mondo delle imprese, in particolare per quanto riguarda il periodo della formazione". Lo affermano i consiglieri regionali Pd, Massimo Pironi di Rimini, Paolo Lucchi di Cesena, Damiamo Zoffoli di Cesenatico e Miro Fiammenghi di Ravenna.

"Prima dell'entrata in vigore del decreto Sacconi e in assenza del nuovo contratto nazionale di lavoro - spiegano i quattro consiglieri - era stata proprio la Regione Emilia Romagna, in raccordo con l'Ordine professionale dei Consulenti del lavoro, a farsi parte diligente riuscendo a chiarire e condividere con il Ministero del Lavoro, competente in materia, che 'l'apprendista deve effettuare la formazione obbligatoria riparametrata nelle ore rispetto alla durata del proprio contratto".

"Ora, le nuove disposizioni confermano un monte annuo di 120 ore per lo svolgimento della formazione professionale, per l'acquisizione di competenze di base e tecnico-professionali, senza che vi sia più durata minima del contratto. In passato invece il monte ore faceva riferimento ad un contratto di lavoro che aveva una durata minima di 24 mesi. Cosa succede - si chiedono i consigliere regionali romagnoli - se un albergatore assume personale per un mese o due mesi? Come fa a far svolgere al dipendente le 120 ore di formazione? Secondo noi, il ministero del Lavoro deve chiarire questo problema che incide non poco sulle attività delle imprese e sui lavoratori, reintroducendo il concetto della proporzionalità delle ore di formazione rispetto alla durata del contratto".


Per maggiori informazioni:

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa
]]>
Lo sport come chiave per rilanciare il turismo, insieme a 4 assunti: centralità all’impresa, sostegno a chi rischia e non alla rendita, Enit più incisivo, qualità. Fri, 27 Jun 2008 09:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59074.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59074.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Centralità all'impresa sostenendo chi rischia e non chi specula o si nasconde dietro ai facili meccanismi della rendita, rendere più incisiva la nostra promozione all'estero ridando ruolo all'ENIT e, al contempo, puntare fortemente sui temi della qualità: ambientale, dei servizi e del personale. Sono alcuni degli aspetti usciti dalla Conferenza nazionale sul turismo, svoltasi a Riva del Garda, il 20 e 21 giugno. Aspetti stilati - grazie all'importante ruolo svolto dalla nostra Regione e dal Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani - in un documento sottoscritto dal coordinamento degli Assessori regionali al turismo. Argomentazioni che non solo condivido, ma che se trovassero la capacità di raccordo che tutti auspichiamo potrebbero finalmente metterci nelle condizioni di dare all'industri turistica il ruolo che merita nell'economia italiana, dal momento che il settore contribuisce per il 10% al PIL nazionale.

Mi sembra che in questa stessa direzione vadano anche le riflessioni del Presidente UERA Alessandro Giorgetti. Il quale, dalle pagine del Corriere, richiama l'attenzione sullo sport come chiave del rilancio per il nostro turismo. Ne sono sempre stato convinto perché da trent'anni mi occupo di sport. Oggi ne ho maggiore consapevolezza - grazie all'impegno che ricopro in una società sportiva - conscio che il rafforzamento della marca territoriale non può non tener conto del fatto che oggi il turista / viaggiatore sceglie la sua destinazione in base a motivazioni legate anche agli eventi sportivi e alla possibilità di praticare sport.

La nuova legge regionale sulle professioni turistiche, della quale sono stato relatore in Aula, riconosce proprio queste nuove necessità e consente perciò ai laureati ISEF la possibilità di intervenire con competenza in questo settore. Ma c'è bisogno, anche in questo caso, di quella già richiamata capacità di raccordo che ci faccia lavorare tutti assieme per valorizzare ancora di più le società e gli enti sportivi del territorio, che hanno tutte le professionalità e le capacità di fare sistema e di offrire prodotti di qualità. Solo così potremo uscire da un meccanismo che investe invece troppe risorse in eventi "spot" anziché far crescere e consolidare, dando continuità, ad iniziative progettate e realizzate da società sportive e altre organizzazioni che operano sul territorio.

In allegato, il documento siglato a Riva del Garda dal Coordinamento degli assessori regionali al Turismo

IL COORDINAMENTO DEGLI ASSESSORI REGIONALI AL TURISMO


Afferma


La necessità di promuovere, attraverso un'intesa tra Stato, Regioni ed Imprese, un "Piano strategico" del turismo italiano entro il 2008.

Tale Piano dovrà individuare i mercati obiettivo e le azioni da compiere per incontrare la domanda turistica, formare un budget da investire attraverso l'ENIT; di seguito le singole regioni decideranno su quali di essi aggiungere risorse proprie.

A quel punto i privati avranno a disposizione un contesto chiaro per decidere dove e come svolgere azioni di promo-commercializzazione per gruppi, sistemi, club di prodotto… ecc.

È necessario porre massima attenzione sulla qualità, a partire da quella urbana e ambientale.

Rilevantissima è anche la qualità ricettiva che, usando la leva fiscale e gli strumenti urbanistici, deve essere migliorata attraverso l'adeguamento delle imprese e la loro dotazione di servizi.

In questo contesto vanno armonizzate le aliquote IVA e vanno rimessi in azione gli strumenti legislativi necessari a favorire la capitalizzazione delle imprese, sostenere il passaggio dall'affitto alla proprietà, scoraggiare il passaggio al patrimonio immobiliare delle risorse strutturali del turismo.

Su questa base è possibile ripartire per una politica di competitività reale del nostro turismo e rendere più efficienti i luoghi della concertazione (cabina di regia) e della promozione verso i mercati (Agenzia ENIT), anche attraverso una profonda riforma dell'Agenzia che la renda ancora più operativa e flessibile.

Riva del Garda, 21 giugno 2008


di Massimo Pironi - www.massimopironi.it
Consigliere Regionale Pd - Presidente Commissione Turismo e Sport

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa
]]>
ALESSANDRO LUALDI (FI-PDL) INTERVIENE SUI PROJECT FINANCING PRESENTATI PER RIDISEGNARE RIMINI Thu, 26 Jun 2008 11:20:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59015.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59015.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli
Partecipare allo scambio di idee e di opinioni nella pubblica arena è comunque segno di sensibilità culturale e di appartenenza alla cittadinanza e predisposizione al "bene comune". Questo mio intervento vuole essere un contributo alla discussione. Non entro nel merito dei singoli progetti e non farò valutazione sugli impatti ambientali ne tanto meno sui motri immobiliari che si nascondono in ciascuno di essi (su questo apro solo una breve parentesi e pongo una domanda: ma il project financing non ha come finalità per i soci promotori di finanziare, eseguire e gestire un'opera pubblica in cambio degli utili che deriveranno dai flussi di cassa - cash flow - generati da una efficiente gestione dell'opera stessa? Cosa c'entra il motore immobiliare?).

Le valutatazioni tecniche e architettoniche le lascio volentieri ad altri. Quello su cui inviece intendo dibattere è un tema sul quale da molto tempo ho dei seri dubbi. Forse scatenerò un putiferio e già mi immagino associazioni di categoria, operatori turistici che gridano allo scandalo. Il tema è il nostro turismo: dove sta andando, la sua qualità, il perché del suo declino, i motivi della sua crisi.

Un tema difficile che nesuno vuole affrontare per paura di fare emergere la realtà delle cose scatenando così le ire degli addetti ai lavori. Per parlare di turismo a Rimini si deve usare il "politically correct": si possono dire sole le cose che ognuno vuole sentirsi dire ed è vietato dire come invece le cose stanno veramente.

La prima considerazion è che il nostro turismo ha bisogno di rinnovarsi. La competizione globale ciha già messo in difficoltà, forse non ancora in ginocchio ma ci siamo vicini. Bisogna inventarsi qualcosa di nuovo, di affascinante, di accattivante e che attiri l'attenzione del turista. Qualcuno si è chiesto in queti giorni perché mai un turista dovrebbe venire a Rimhni. Per la spiaggia? Ma nel mondo ce ne sono tatne di belle ed affascinanti. Per la ricettività alberghiera? Ma siamo sicuri che i nostri alberghi siano oggi così accattivanti e richiesti? La nostra offerta è più dell'80% coperta da alberghi e pensioni a due e tre stelle, i pochi a quattro stelle non tutti si distinguono per la qualità dei servizi, e poi non abbiamo nemmeno un albergo a cinque stelle.

Per l'accogliere tipica romagnola? Ho molti dubbi che questa sia una peculiarità come lo era trenta o quaranta anni fa. Per i prezzi bassi? Potrebbe essere ma quanto a scapito della qualità? Se consideriamo poi la presenza di turisti stranieri siamo costretti a glissare. Le statistiche che ci vengono proprinate ad ogni fine stagione ci dicono di un aumento di presenze straniere. Ma chi e da dove provengono? Se si provasse a domandare ad un giovane tedesco, danese, svedese inglese, francese quali sono le mete di sua preferenza per le vacanze, non direbbe mai Rimini. Semplicemente perché non la conosce.

Per la vita notturna e i suoi locali? Basta guardare sui programmi televisivi satelliari per rendersi conto quanto l'attrattiva dei giovani sia rivolta verso altre mete, altri luoghi. Rimini non è nemmeno menzionata ed ha perso il feeling anche con i giovani italiani che venivano a passare le nottate nel "divertimentificio" tanto che molte discoteche hanno chiuso.

La seconda considerazione è purtroppo ancora più cattiva e riguarda i nostro sistema turistico. Antico e non più al passo coi tempi. Ancorato ad una visione ormai perduta. Che vive sulla rendita. Che ha perso redditività e quindi la possibilita di investimento. Che non si è rinnovato, Che presenta un piano commerciale che dire da "casba" è quasi un lusso. Che è disposto a svendersi piuttosto che riconsiderarsi. Tutto un mondo imprenditoriale (sic!) che ormai ha perso lo slancio del boom economico. Che ha figli che non vogliano sapere di gestire alberghi, negozi, bagni preferendo altre attività e che quindi è costretto a lasciare a terze persone, spesso e volentieri proenienti da altre realtà, senza la cultura tipica romagnola (affitto di impresa), la conduzione delle proprie attività.

Tutto questo a me sembre a in contrasto notevole con quella immagine che i progetti di finanza intendono attribuire a Rimini: infatti da una parte un mondo svogliato, non più attento, sfiduciato, he rincorre "il tutto e subito", senza una progettualità a lugno ternine e dall'altra un contenitore vuoto o un palconscenico sul quale mancano gli attori principali e si esibiscono solo le comparse. Eppure questi progetti possono rappresentare il rilancio di Rimini se avranno la capacità di re-inventare un luogo di attrattiva, dove la gente è quasi costretta ad andare, se non altro solo per vedere,facendo in modo che il concetto di emulazione diventi traino per gli altri.

Creare l'immagine di un mondo esclusivo che sia richiamo per il turista, che sia conosciuto a livello internazionale, quindi promosso e sostenuto con campagne pubblicitarie e di comunicazione. Un luogo che faccia sognare, che richiami l'attenzione, che abbia una sua propria originalità che dia il piacere di esserci, di viverlo. Ecco, credo che il dibattito debba concentrarsi su questo, rinunciando a quel provincialismo che purtroppo contraddistingue molti dei nostri operatori turistici, ma anceh quelli di molti nostri politici, e che si sostenga attraverso la massima apertura alla innovazione e allo sviluppo. Solo così, penso, Rimini potrà ri-sollevarsi e ri-prendere quella dimensione che le è propria e quel posto nel turismo che è più congeniale al suo spirito e alla sua vocazione.

di Dott. Alessandro Lualdi.

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
"UN'AMNISTIA MASCHERATA, UN COLPO DURISSIMO ALLA CERTEZZA DELLA PENA" Thu, 26 Jun 2008 10:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59006.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/59006.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli

"Un'amnistia mascherata, un colpo durissimo alla certezza della pena": l'Assemblea Regionale approva una risoluzione sottoscritta da Massimo Pironi insieme a tutta la maggioranza. La nota del consigliere.

Oltre ai mancati rinforzi estivi per la Riviera, annunciati proprio all'avvio della stagione estive - al centro della Conferenza provinciale sulla sicurezza urbana, di venerdì prossimo a Rimini - sul tema sicurezza si presenta un'altra forte incoerenza del Governo: il decreto legislativo sulla sicurezza, votato ieri al Senato. Il decreto sospende infatti per un anno i processi penali per fatti commessi fino al 30 giugno 2002 per i quali è prevista un pena detentiva inferiore ai 10 anni.

A tale proposito l'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna, con una risoluzione firmata dal capogruppo e da me sottoscritta assieme a tutti i colleghi della maggioranza, ha chiesto al Parlamento di stralciare dal testo del Decreto legislativo 23 maggio 2008 n. 92 l'emendamento 2.0.800 AS n. 692, che se approvato impedirebbe il perseguimento dei responsabili di gravissimi reati quali omicidi colposi a vario titolo, violenza sessuale, estorsione, rapina, colpa medica, usura e maltrattamenti in famiglia, nonché delitti in materie per le quali la condanna impone severe pene accessorie a tutela del buon andamento della pubblica amministrazione e il suo patrimonio (corruzione, peculato, abuso d'ufficio, frode fiscale, truffa ai danni dell'UE) e della correttezza e trasparenza del mercato (reati in materia economica).

L'effetto di questo emendamento sarebbe "quello di un'amnistia mascherata per molti gravi reati e si configura come un colpo durissimo al principio della certezza della pena - si legge nella Risoluzione - cioè esattamente il contrario dei dichiarati obiettivi del Decreto Sicurezza, che così stravolto rappresenta una garanzia di impunità per molti che si sono resi colpevoli di gravi delitti, penalizzando tutte le persone offese dai reati, ai quali sarà di fatto negata giustizia".

Nella risoluzione si riportano anche alcuni dati riguardo ai rati e ai processi interessati: "Emerge da un'elaborazione dei dati (forniti dall'ufficio statistiche della corte d'Appello di Bologna, e quindi relativi a tutta la regione Emilia-Romagna, che si riferiscono a fatti commessi fino al 31 dicembre 2002) come siano interessati dalla norma: 333 su 802 (il 41%) dei processi pendenti avanti al Tribunale in composizione collegiale; 2581 su 13201 (19,6%) dei processi che pendono avanti al Tribunale monocratico; 20673 su 86472 (il 23,9%) tra i procedimenti trattati attualmente avanti al giudice per le indagini preliminari.

Dimezzando i dati relativi a procedimenti in corso per i fatti commessi nel 2002, per ottenere un dato maggiormente approssimato, si tratterebbe di 301 su 802 (il 38%) dei processi pendenti davanti al Tribunale in composizione collegiale; 1962 su 13201 (il 15%) dei processi che pendono davanti al Tribunale monocratico; 18302 su 86472 (21%) tra i procedimenti trattati attualmente avanti al giudice per le indagini preliminari".

La sospensione ed ogni intervento teso ad agevolare la prescrizione vanno contro il principio di certezza della pena e contro il diffuso bisogno di giustizia che attraversa la società, per soddisfare il quale servono più sicurezze e un sistema giudiziario efficiente.


Consigliere Regionale Massimo Pironi.
http://www.massimopironi.it





--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
LOMBARDI (FI-PDL) INTEERVIENE SULLA LEGGE REGIONALE SU RIORDINO TERRITORIALE Wed, 25 Jun 2008 12:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/58956.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/58956.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli LOMBARDI (FI-PDL): Legge Regionale su riordino territoriale. Risparmi ridicoli sulle Comunità Montane ed occasione persa per tutelare i cittadini contro lo strapotere di Hera.

" Il risparmio di poche migliaia di euro sulle Comunità Montane non può certo essere un elemento qualificante della nuova Legge Regionale sul riordino territoriale ed evidenzia il malcostume clientelare portato avanti per decenni dalla nostra Regione, ora messa alle strette da una normativa europea cui il Governo Prodi ha dato applicazione con ritardo.

In tema di servizi pubblici locali, ai buoni propositi della parte generale non seguono poi norme di dettaglio che vi diano puntuale attuazione.

In concreto, allo strapotere di HERA (gestore) non si contrappone un soggetto regolatore di alto profilo e di indiscussa autorevolezza. La proposta della Giunta inoltre, rimane tutta in ambito "politico" e quindi carente dal punto di vista della autorevolezza tecnica e dalla indipendenza rispetto al gestore.

In pratica agli ATO si sostituiscono direttamente le provincie ed i comuni che, essendo allo stesso tempo soci di HERA, mantengono quel colossale conflitto di interessi che tanto danneggia i cittadini, non garantendo un servizio alla tariffa più equa possibile. Ed infatti gli enti locali, non controllando adeguatamente HERA nel servizio e nella tariffazione, incassano più utili istituendo così una ulteriore tassa occulta sui cittadini.

Infine mi chiedo: con lo scorporo previsto dalla legge di ogni attività imprenditoriale dalle Agenzie di Mobilità che fine farà il TRC attualmente affidato all'Agenzia Tram di Rimini?"



--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
Alessandro Lualdi (PdL): Il fatto di Miramare: un omicidio che viene da lontano Wed, 25 Jun 2008 11:20:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/58945.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/58945.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Il Capo Gruppo del PdL al Quartiere n. 3 Alessandro Lualdi interviene sui gravi fatti di cronaca che hanno insanguinato Miramare.

Dice Lualdi:" Siamo dovuti giungere ad un assassinio per renderci conto della situazione in cui versa Miramare? E' una domanda che mi pongo dopo avere letto gli interventi di alcuni nostri amministratori e consiglieri comunali. C'è chi inveisce contro il governo e chi spera che finalmente si capisca che Miramare è il Bronx. Nessuno ammette le proprie responsabilità: è come dire che la colpa è sempre del vicino. Nessuno ammette che il degrado, ambientale e sociale, in cui versa Miramare viene da lontano".

Continua Lualdi:" Non posso fare in questa sede la cronistoria delle denunce e delle battaglie fatte in Consiglio di Quartiere per tentare di attirare l'attenzione della Amministrazione Comunale sul disagio del vivere dei miramaresi. Ma come è possibile sottovalutare questi segnali? Non si può creare un alibi come la mancanza delle forze dell'ordine per spiegare questi fatti:i problemi si vivono anche d'inverno".

"Avere sottovalutato il problema -conclude Lualdi- magari per difendere l'immagine turistica, avere sempre snobbato le statistiche negative sulle questioni dell'ordine pubblico (accentando però quelle positive), avere spiegato l'abusivismo commerciale come fenomeno folkloristico, avere lasciato ampie parti del territorio in mano a clandestini e spacciatori di droga, avere trascurato la percezione di insicurezza dei cittadini, avere abbassato la guardia sul dilagare della prostituzione, non avere esercitato controlli sulle residenze, sono queste le cause che, aggiunte al degrado ambientale (assenza di riqualificazione urbana, sporcizia, rumori, mancanza di centri di aggregazione, carenza di strutture civiche ecc) stanno portando, purtroppo, i cittadini a dire che siamo nel Bronx.



--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>
CONFERENZA STAMPA ALLA POLISPORTIVA COMUNALE DI RICCIONE Wed, 25 Jun 2008 10:49:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/nuoto/58935.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/nuoto/58935.html Morena Pompignoli Morena Pompignoli Si terrà il 26 giugno alle ore 11.30 presso lo Stadio del Nuoto, sito in Viale Monterosa, la conferenza stampa di presentazione di due eventi quali: Il trofeo di nuoto Italo Nicoletti (dal 27 al 29 giugno) e le iniziative della Polisportiva per la Notte Rosa (il 5 luglio).

 Alla conferenza stampa saranno presenti:

- Massimo Pironi
:  presidente della Polisportiva Comunale Riccione
- Alessandro Casadei: assessore allo Sport del Comune di Riccione
- Barbara Bonfiglioli: dirigente Ior (Istituto Oncologico Romagnolo)
- Matt Maredo: assistent coach del Race Team, Florida Usa
- Piotr Albinski:  coach dell'AZS - AWF Wroclaw Team, Polonia
- Giancarlo Del Bianco:  presidente sezione nuoto Polcom Riccione
- Fabio Bernardi: direttore tecnico squadre agonistiche nuoto Polcom Riccione
- Luca Corsetti: allenatore squadre agonistiche Polcom Riccione.


 Durante la conferenza stampa, alla quale presenzierà la famiglia di Italo Nicoletti, saranno resi noti i dati relativi al trofeo Nicoletti (numero dei partecipanti, delle presenze previste sul territorio, degli olimpionici in gara, ecc.). Inoltre, l'elenco delle iniziative della Polcom Riccione per la Notte Rosa il cui ricavato andrà allo Ior.

 Per maggiori informazioni:
http://www.polcomriccione.com/


--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa]]>