Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Comodo.it - Il portale di preservativi Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Comodo.it - Il portale di preservativi Wed, 19 Feb 2020 05:49:42 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/3900/1 Preservativi: attenti a cosa acquistate!! Wed, 29 Aug 2012 11:36:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/consumo_critico/240662.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/consumo_critico/240662.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi E’ di questi giorni la notizia di un maxi sequestro da parte della Guardia di Finanza di materiale contraffatto di ogni tipo. Tra vestiti, cosmetici e farmaci sono stati ritrovati anche migliaia di preservativi falsi delle migliori marche in commercio. Non bastassero i vestiti e gli articoli di lusso, adesso vengono duplicati prodotti di uso comune e quotidiano che se non originali possono comportare rischi per la salute.

Immaginate quali rischi si possono correre utilizzando un preservativo contraffatto: trasmissione di malattie sessuali, allergie e gravidanze indesiderate. Già in passato avevamo messo in evidenza come in Italia fossero stati ritirati dal mercato preservativi contraffatti delle migliori marche di produzione cinese, ma ora la cosa ci tocca direttamente visto che oltre il 90% dei sequestri è stato operato sul territorio, fuori dai punti di approdo delle merci, quali porti ed aeroporti.

In un mercato così pericoloso e dove anche un solo utilizzo di un “preservativo tarocco” può comportare conseguenze irreversibili (pensate all’Hiv) ribadiamo come Comodo.it da ben 14 anni offre i migliori preservativi di ogni marca, garantendo originalità e assicurando le fonti d’acquisto dei prodotti. In 14 anni, abbiamo stretto rapporti commerciali diretti con le aziende produttrici più importanti evitando intermediari e di conseguenza possibili truffe. Ci sono clienti che hanno imparato a conoscerci e che acquistano da noi da anni: questo vorrà dire pur qualcosa.

Vi chiederete come potete esserne sicuri di noi al 100%?!?

Semplice tutti i nostri prodotti sono venduti in confezioni sigillate con indicazione del lotto di prodotto e foglio illustrativo all’interno.

Di cosa dovete dubitare?!?

Di chi s'improvvisa da un giorno all’altro in questo mercato e magari vi rifila un sacco di preservativi singoli e senza confezione originale sigillata. Mangereste mai un biscotto o una merendina di una nota marca venduto singolarmente e non nella sua confezione originale? Se la risposta è negativa, perché rischiare con la vostra salute, indossando un preservativo della cui provenienza non siete certi.

Ma quali sono i rischi dei preservativi venduti singolarmente?

  • i preservativi potrebbero non essere originali e quindi non sicuri
  • i preservativi potrebbero essere originali, ma una volta liberati dalla scatola potrebbero rovinarsi per il passaggio attraverso troppe mani. Pensateci bene: vi piacerebbe sapere che il preservativo che utilizzate per far l'amore è passato attraverso più mani che non sono le vostre?!? Chi vi assicura che quelle mani fossero pulite?!? La confezione cartonata evita proprio questo, facendo da scudo di protezione
  • i preservativi potrebbero non contenere le modalità d’utilizzo (e quindi potrebbero essere non originali)
  • di questi preservativi non si può essere certi della provenienza perché non potete conoscerla

La qualità e l'originalità di un prodotto è un dovere per chi lo vende e un diritto per chi lo acquista...

Aprite gli occhi ne vale della vostra salute e di quella della persona che amate...

Tratto da: Comodo.it, il portale dei preservativi

]]>
Comodo.it, il portale dei preservativi vi regala sconti a gogo Fri, 10 Feb 2012 11:16:03 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/200891.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/200891.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Cari amici e amiche, lettrici e lettori di questo blog sul piacere sessuale, volevo informarvi di una grande offerta fatta dai nostri amici di Comodo.it, il portale dei preservativi. Per chi ancora non conoscesse questo sito, da ormai 14 anni, Comodo rende facile, rapido ed economico l’acquisto di profilattici, preservativi e prodotti per la sessualità come lubrificanti e sex-toys. Inoltre fornisce, la più ampia informazione su questi prodotti e sui suoi usi nel campo della contraccezione e prevenzione.

In questi ultimi mesi, Comodo ha anche una divertente e sempre aggiornata Fan Page su Facebook (http://www.facebook.com/www.comodo.it) con tutte le news più divertenti e interessanti sulla prevenzione, contraccezione e sessualità. Inoltre, per premiare tutti i suoi amici ogni giorno sono pubblicati codici-sconto da utilizzare per ogni acquisto.

Comodo.it, il portale dei preservativi vi regala sconti a gogoPerché non approfittare di questa occasione? Semplice entra su Facebook nella nostra Fan Page, diventa nostro amico, vai sulla bacheca e prendi i codici-sconto prima che lo faccia qualcun altro.

Su Comodo.it puoi trovare il preservativo che fa al caso. La gamma è molto vasta e differenziata, con più di 200 differenti tipi di preservativi, di ogni marca (dalle più conosciute come Durex, Akuel, Control e Pamitex alle meno conosciute ma pur sempre ottime come Serena, ESP, MySize, Pasante, etc), per ogni gusto, colore e misura. Su Comodo.it puoi acquistare preservativi per tutte le quantità dal singolo pezzo, alle più comuni quantità da 6 e 12 pezzi, ai pacchi da 144 pz fino a 1.000 pz.

Che aspetti visita la Fan Page di Comodo prendi il tuo codice-sconto e fai il tuo ordine su www.comodo.it

]]>
Sessualità femminile e sex-toys: I mitici dieci Tue, 19 Jul 2011 18:16:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/171958.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/171958.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

Quale metodo si può utilizzare per migliorare la sessualità di coppia!?! Come si può aumentare il piacere sessuale sia femminile che maschile. Avete mai pensato ad utilizzare dei sex-toys. Essere scoperte dal proprio partner in momenti di piacere abbastanza “privati” potrebbe non essere piacevole e dare vita ad imbarazzo e forse persino a qualche discussione. Non resta che volgere la situazione a tuo favore, anzi a vostro favore: proporre qualche giochino di coppia e la gelosia passerà in un momento. Anche gli stessi uomini possono anticipare le loro donne, proponendo loro alcuni giochini erotici.

Sessualità femminile e sex toys: I mitici dieci

Ecco i dieci sex-toys maggiormente richiesti e utilizzati:

Audaci ma non troppo. Se la vostra è una coppia a cui piace il piccante ma non il peperoncino
1) Il Pleasure Hunt Stamp: un doppio timbro lavabile al profumo di cioccolato con cuitu puoi segnare con la parte rossa i punti del tuo corpo che vuoi esplorare e lui con quella nera il percorso che ha deciso di fare
2) Il piumino per accarezzare il partner. Bendatelo e poi fatevi bendare: le zone erogene vanno rispolverate!
3) I cofanetti  Sex Play e Hot Sex Play per giocare sì ma con l’erotismo. Libri, dadi dell’amore, bustine sigillate dal contenuto misterioso e persino carte jolly tutte da sperimentare
4) Boa una coppia di nastri di seta prodotti da LELO. Al posto delle solite manette questi nastrini legano morbidamente polsi e caviglie, ma sono anche decisamente molto resistenti

Sessualità femminile e sex toys: I mitici dieciHard. Senza (o quasi) alcun tipo di riserva
1) Il gioiello intimo per il lato B. Se usato in coppia durante il rapporto aumenterà il vostro piacere e intensificherà le sensazioni del vostro uomo. Da usare con il lubrificante
2) Share xs. Dildo in silicone per coppie a cui non dispiace l’idea di provare una sorta di scambio di ruoli. Permette la stimolazione contemporanea di lei e di lui; ma a patto la voglia di osare sia davvero molto, molto elevata
3) Cry Baby: un ovulo vibrante con ben dieci modalità di vibrazione e un telecomando… provate ad affidarlo al vostro lui…
4) Vibratore Pure Fantasy di Durex (clicca qui scoprire i migliori)… scatenate la fantasia!
5) L’anello vibrante (clicca qui scoprire tutto sugli anelli vibranti). Un giro su internet vi permetterà di scoprire che ne esistono molte variazioni: a voi la scelta. In ogni caso tutti, ma proprio tutti,migliorano, rafforzano e prolungano l’erezione, e stimolano il clitoride
6) We Vibe. Il plurale non è casuale: è il primo sex toys da usare solo ed esclusivamente in coppia. Promette di fare miracoli… a patto che si sia in grado di comprendere le istruzioni!

Tratto dal Blog Comefargeodereledonne.it

 

]]>
Sessualità femminile: Le ansie delle donne Tue, 19 Jul 2011 18:14:45 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/171954.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/171954.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

Sesso ed ansia, un binomio che colpisce spesso la sessualità sia femminile che maschile. Le prime volte in assoluto o con un uomo che si conosce da poco, possono riservare un certo numero di ansie che variano da persona a persona. L’ansia però è quasi sempre nemica del sesso.

Sessualità femminile: Le ansie delle donne

Quando si parla di sesso spesso i luoghi comuni sono quasi tutti veritieri: il sesso è la cosa più naturale al mondo e va vissuto con amore quando c’è amore e con spensieratezza quando l’Amore non c’è. Nelle donne il sesso porta molte paure, immaginate solo il fatto di fare sesso la prima volta nella vita, già solo su questo si potrebbe scrivere un’intera enciclopedia.

  • La prima grande paura è quella di mostrarsi nude. Tutte le donne anche quelle bellissime si pongono questo problema. Le donne pagano sempre un pregiudizio di fondo: l’uomo brutto potrebbe essere simpatico, una donna brutta, brutta resta anche se fosse la più simpatica al Mondo (con molta probabilità è una questione di darwinismo). Le donne dovrebbero ricordare (a riguardo forse dovrebbe essere l’uomo a ricordarlo alla propria donna) non esistono donne brutte. Lo stesso dicasi per chi ha paura di mostrare le proprie parti intime: ricordatevi che anche l’altro sarà nudo e che l’essere umano si accoppia da quando esiste, cioè da quasi 6.000 anni.
  • Un altro fattore di ansia è dato dal rischio di  un’eventuale gravidanza (cosa davvero strana se si pensa ai metodi contraccettivi che esistono). Ricordate che gli anticoncezionali sono vostri amici e non il contrario, tanto che furono diffusi nel ’700 a testimoniare una nuova attenzione verso il mondo femminile. Su tutti è meglio preferire il preservativo (il preservativo per tutte le tue esigenze si trova qui, clicca e scopri), che previene la gravidanza ma anche pericolosissime malattie a trasmissione sessuale. Molte donne credono che l’anticoncezionale non sia utile se si sta da tanto tempo con un uomo, ma nessuno è perfetto, anche l’uomo che ci sembra più devoto potrebbe essere infedele.
  • Molte donne hanno paura di non provare l’orgasmo. L’orgasmo femminile è così vario, soggettivo e particolare che c’è bisogno di un discorso a parte (clicca qui e scopri quanti tipi di orgasmo femminile esistono). Il culmine del piacere non è sempre facile da raggiungere, ma non impossibile, almeno che non abbiate problemi di frigidità (a volte è l’uomo che non è molto capace, clicca qui e fai un regalo al tuo uomo). A volte gli uomini non sanno come dare piacere, per cui sbizzarritevi e guidateli voi: la masturbazione è una vera e propria prova del nove secondo molti medici e vi aiuta a conoscere meglio il vostro corpo. La masturbazione inoltre non fa male, non diventerete cieche né orbe: certo, come in tutto l’importante è non esagerare.
  • Infine, non spaventatevi se avete delle fantasie che riguardano altre ragazze: prima di fare l’amore la prima volta è un fenomeno abbastanza diffuso. Tranquille, non siete lesbiche e, anche se lo foste, non vi è di che preoccuparvi.

Se vuoi comprendere le ansie della tua donna e farle raggiungere sempre l’orgasmo clicca qui e scopri il manuale “Comefargodereledonne.it”.

Tratto dal Blog Comefargodereledonne.it

 

]]>
Sessualità femminile: Ciò che le donne non dicono Thu, 14 Jul 2011 16:32:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/171294.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/171294.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

La sessualità femminile è un po’ come un diesel. La donna ha bisogno di più tempo rispetto all’uomo. Questa immagine è verosimile ma non è completamente esatta. La donna per godere della propria sessualità e riscaldare il proprio piacere non ha bisogno solo di essere “coccolata” fisicamente; le donne hanno bisogno di un “riscaldamento mentale”, emotivo per godere al massimo della loro sessualità. Per qualunque donna livello emotivo viene e verrà prima della penetrazione. Tocca all’uomo scoprire cosa serve alla sua donna perché si senta a suo agio e vicina emotivamente a te. Questo vuol dire che devi affinare il tuo “sesto senso”, la cosiddetta “emotività”, devi cercare di percepire le emozioni di una donna dagli sguardi, dalla pelle, dai battiti del cuore e dal suo respiro.

Sessualità femminile: Ciò che le donne non dicono

Certo non è facile capire quali siano le corde da toccare per eccitare la mente di una donna e collegarsi con la sua emotività (capire il 95% che va oltre la penetrazione, clicca qui e scopri di cosa parlo) Per fortuna, tutti abbiamo un “sesto senso”, la capacità di emozionarci e di comunicare emozioni: bisogna solo capire come svilupparlo e usarlo per godere appieno della nostra sessualità e di quella della nostra donna.

Ci sono migliaia di segni inconsci emotivi e fisici che perdiamo nel corso della nostra giornata. Cominciare a comprendere questi può aiutare a capire meglio cosa vuole una donna da un uomo. Alcuni esempi: se sei vicino ad una donna e la respirazione di lei si fa per qualche attimo più intensa significa che si sta emozionando; quando i suoi occhi indugiano qualche centesimo di secondo su alcune parti del tuo corpo come le mani o i genitali prima di tornare a guardarti in viso, significa che è incuriosita dal tuo corpo. Bisogna diventare sempre più sensibili a questi sottili messaggi della comunicazione emotiva.

Se vuoi comprendere i segnali sessuali che la tua donna ti lancia (e vuoi convertirli in piacere sessuale) clicca qui e scopri il manuale “Comefargodereledonne.it”.

Tratto dal Blog Comefargodereledonne.it

 

]]>
Gli afrodisiaci naturali che aiutano la sessualità Tue, 28 Jun 2011 17:15:15 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/168965.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/168965.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

L’estate è la stagione dell’Amore e della sessualità. Le coppie hanno più tempo da dedicare all’amore, ma avere la possibilità di riscoprire la sessualità condivisa può rivelare difficoltà psicologiche e fisiche a causa dell’abbassamento del desiderio sessuale sia maschile che femminile. A riguardo esistono molti rimedi naturali per far lievitare il desiderio sessuale: esistono infatti rimedi naturali capaci di risvegliare i sensi ormai sopiti, in grado accendere la voglia dell’atto sessuale e riaccendere gli ormoni.

Un’ultima scoperta in materia di afrodisiaci naturali è il fieno greco, che stanco ai suoi numerosi fruitori aiuterebbe l’erezione maschile (le testimonianze parlano di ottimi risultati ma non in breve tempo).

Gli afrodisiaci naturali che aiutano la sessualità

Come tutti i rimedi naturali, per raggiungere i risultati sperati è necessario seguire un iter dietetico nel quale l’elemento base è proprio il fieno greco: il fieno greco è contenuto nel curry. Le sostanze che rendono il fieno greco un irresistibile afrodisiaco a rilascio ritardato sono la diosgenina e le saponine, che intervengono nell’equilibrio molecolare del testosterone.

Il Tribulus terrestris, un tonico energizzante stimolante aiuterebbe sia illa sessualità femminile che femminile. Mentre la Maca Peruviana (nota come “Viagra Peruviano“), è un tubero prodigioso che contiene un concentrato di proteine e aminoacidi: in particolare aumenta le fertilità agendo anche sull’umore.

I Maya conoscevano la Damiana un arbusto con poteri antidepressivi che aiuta a combattere a livello psicologico impotenza e frigidità.

Consigliate per contrastare la disfunzione erettile sono la Mucuna pruriens che contiene alte concentrazione di dopamine e la Muira puama usata sotto forma di olio essenziale.

Dalla foresta amazzonica arriva la rubiacea Corynanthe da cui viene estratto lo Yohimbina, ovvero un alcaloide in grado di stimolare l’azione di vasodilatazione.

Anche la dieta mediterranea può aiutare la sessualità sia maschile che femminile. Infatti, alcune spezie come lo zafferano, la cannella, la menta piperita, il peperoncino, il pepe di cayenna e la noce moscata aiutano e stimolano il desiderio sessuale sia maschile che femminile. In particolare, l’infuso di origano e la senape bianca sono potenti stimolanti sessuali.

Per l’uomo sono inoltre consigliati la mandragola, la cantaride, lo zenzero, l’aglio, il papavero. Mentre per la donna il ginseng, la santoreggia, il cacao e i più esclusivi tartufo bianco, champagne, ostriche. Per tutte le tasche, infine, dal mondo della cosmetica naturale arrivano due oli essenziali prodigiosi: il patchouli e l’ylang-ylang che hanno effetti stimolanti e favoriscono il desiderio sessuale.

Se vi interessa conoscere altri “punti caldi” della vostra donna e come toccarli per provocare in lei il massimo piacere sessuale clicca su Comefargodereledonne.it, l’unico manuale sulla sessualità femminile che avvicina la tua donna all’orgasmo.

]]>
Zone erogene maschili: Come far impazzire un uomo Thu, 16 Jun 2011 18:36:19 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/167112.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/167112.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Nel comune pensare si crede che l'uomo abbia una sola zona erotica: Il pene. Di certo questa è la zona che provoca maggior piacere e di certo la più utilizzata per scatenare la libido maschile.

Ma le zone erotiche per far impazzire l'uomo sono più di una. Le zone erogene maschili, quelle che le donne dovrebbero riuscire a stimolare durante un rapporto sessuale, non sono unicamente legate al pene come comunemente si pensa.

Secondo il medico generico Jurgen Brater, il numero uno delle zone erogene maschili è la zona compresa fra l’ombelico e i genitali.
L’urologo Hartmut Porst, invece, ha stilato un vero e proprio elenco dei dodici punti più erogeni del corpo maschile, vediamoli:

  • La parte inferiore del membro lungo l’uretra
  • Tutto il glande
  • Il cosiddetto frenulo (fra il glande e il prepuzio)
  • Le parti interne delle cosce
  • La pelle dello scroto
  • La regione del perineo
  • I capezzoli
  • La regione anale
  • Le orecchie
  • La nuca
  • La bocca
  • La schiena

Ovviamente ogni uomo avrà le sue preferenze e reagirà in maniera diversa alla stimolazione di questi punti. Inoltre, ogni altra parte del corpo, se toccata in maniera adeguata, può diventare erogena.

Voi che ne pensate?! Le avete provate tutte!? Fateci sapere...

Tratto da www.comodo.it

]]>
Sessualità maschile: le nuove tendenze nelle fantasie sessuali Fri, 10 Jun 2011 17:42:56 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/166147.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/166147.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi "Gli uomini pensano sempre ad una cosa"... Questa solenne frase esce spesso dalla bocca di tutte le donne del mondo (ovviamente tenendo presente le differenze linguistiche). Con il tempo il modo di  pensare al sesso è cambiato a seconda delle culture, dei periodi storici e  delle fantasie sessuali. Soffermiamoci sulle fantasie sessuali maschili: secondo una recente indagine sulle fantasie erotiche degli italiani, realizzata dall’istituto di ricerca Tecné su un campione di adulti tra i 18 e i 60 anni, il sesso virtuale con gli sconosciuti risulta in cima alle preferenze.

La ricerca dimostra che gli uomini sono maggiormente inclini rispetto alle donne ad avere fantasie sessuali. Le fantasie più comuni riguardano il sesso con due o più donne (ovvio quale uomo non lo vorrebbe), il guardare un film hard con la compagna o il ritrovarsi tra le lenzuola una donna insaziabile (salvo poi non riuscire a soddisfarla tuttel le volte).

Altre fantasie sessuali molto gettonate sono quelle lesbo: tanti uomini desidererebbero osservare due donne che fanno sesso tra loro o partecipare a un’orgia, ma anche filmare le proprie prodezze intime è decisamente gettonato.

La stessa ricerca ha anche messo in luce come l’immaginario erotico del maschio italiano sia narcisistico ed aggressivo (sarebbe alla base di un senso di rivalsa nei confronti della donna). Le fantasie sessuali sarebbero un luogo dove recuperare quel potere che nella realtà vedono progressivamente diminuire.

Siate fantasiosi qunate volete in amore, ma ricordatevi di utilizzare sempre il preservativo più adatto alle vostre esigenze. Dove lo trovate?!?! Sul Canale-Shopping di Comodo.it, il portale dei preservativi.

]]>
Estate 2011: La nuova TravelSex è pronta Fri, 03 Jun 2011 14:42:05 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/164958.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/164958.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Siete pronti a godervi le vacanze estive!? Siete pronti a lanciarvi in un'estate di sfrenato divertimento?! Siete pronti a "spargere Amore" in tutto il Mondo?! La risposta non può essere che positiva. Siete pronti a proteggere la vostra salute, evitando MTS varie?! Ovviamente (si spera) la risposta sia altrettanto positiva.

Anche quest'anno vogliamo ricordare la TravelSex della Sigo (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia). La Travelsex è una mini guida per gestire le situazioni più delicate, ma soprattutto per evitarle. La guida sarà tradotta in francese, tedesco, inglese, svedese, olandese, greco, spagnolo, croato, portoghese, ceco e turco. Questa guida sarà molto utile ai giovani italiani che a quanto pare sono tra i più impreparati sul sesso e sulla prevenzione attraverso l'uso del preservativo. Il metodo contraccettivo più usato è il coito interrotto e una percentuale molto alta di giovani non usa correttamente il profilattico. Per non parlare dei metodi ormonali: in Italia solo il 16,3% delle donne usa la pillola. Dove trovare la Travelsex? Vi sono 300.000 copie in oltre 30 sedi del CTS nel territorio nazionale, ma la potrete anche scaricare dal seguente link:

http://static.repubblica.it/speciali/salute/Guida_TravelSex.pdf

Comodo.it, il portale dei preservativi vi ricorda che è sempre meglio prevenire, quindi quando preparate la valigia, ricordate di portare i vostri preservativi preferiti, acquistandoli dal Canale-Shopping di Comodo.it, il portale dei preservativi

Tratto da: www.comodo.it

]]>
MTS e leggende metropolitane Mon, 30 May 2011 16:28:55 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/164079.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/164079.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Di malattie sessuali se ne parla tanto, probabilmente però nella maniera sbagliata visto anche l'aumentare dei casi di sifilide ed epatiti varie avvenute negli ultimi periodi in tutta Italia. Sulle MTS si sono alimentate leggende metropolitane che possono aver favorito l’aumento delle malattie veneree.

Eccone alcune di queste leggende, probabilemte quelle più pericolose:
 

  1. Le malattie veneree non possono essere trasmesse con il sesso orale. Molte persone pensano che il sesso orale può essere fatto proprio per evitare le malattie a trasmissione sessuale. HIV, HPV (causa di condilomi genitali), gonorrea, clamidia, sifilide e l’epatite possono essere trasmessi oralmente. Sono malattie che possono essere trasmesse attraverso tutte le forme di contatto sessuale vaginale, anale e orale.
  2. La pillola anticoncezionale può prevenire le malattie veneree. La pillola funziona per il controllo delle nascite, non per prevenire la trasmissione di malattie veneree. Il contraccettivo che previene la trasmissione di malattie veneree è solo il preservativo.
  3. I sintomi di malattie veneree possono essere visti immediatamente dopo l’infezione. Questo è assolutamente falso ed è uno dei motivi principali per cui le persone finiscono per ignorare i sintomi di malattie veneree più tardi. A volte, le infezioni possono verificarsi senza sintomi esterni, come la sifilide. I sintomi e gli effetti compaiono dopo circa 6 settimane.
  4. Tutte le malattie infettive possono essere curate. Non tutte le malattie a trasmissione sessuale possono essere curate. HIV / AIDS e altre infezioni da HPV sono incurabili o non possono guarire completamente.

Quindi la conoscenza è il primo modo di prevenire le MTS. Ma ricordatevi, l'unico modo per proteggervi dal rischio contagio è utilizzare il preservativo e quello che fa al vostro caso lo trovate sul Canale-Shopping di Comodo.it, il portale dei preservativi.

 

Tratto da: Comodo.it, il portale dei preservativi

]]>
Le dimensioni del pene: il mito dei 25 cm Fri, 13 May 2011 16:11:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/161590.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/161590.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Nella maggioranza dei casi, gli uomini hanno un’idea sbagliata e confusa su quanto debba o non debba essere lungo il pene. Moltissimi uomini, secondo quanto confermato dal Kinsey Institute, ritengono che un pene eretto per essere “di buone dimensioni” debba raggiungere i 25 cm (il braccio di un bambino si potrebbe dire). Tutto ciò che ricade al di sotto di questa soglia è vissuto con un senso di “insufficienza”. In verità vari studi hanno confermato che gli uomini non sanno nemmeno con precisione quanto in realtà sia lungo il loro, di pene. Certamente, vedendolo dall’alto potrebbe sembrare molto più corto di quanto in realtà non sia.

Qual è il pene standard?

Al giorno d’oggi abbiamo a disposizione vari studi sulle dimensioni del pene e tutti confermano lo stesso dato.

Primo studio: negli anni ’60 i ricercatori americani Masters e Johnson misurarono il pene di oltre 300 uomini. Il pene più lungo da loro misurato era di 14 cm allo stato flaccido. Apparteneva ad un uomo di corporatura magra alto 1 metro e 70. Il pene più piccolo apparteneva ad un uomo di robusta costituzione alto 1 metro e 80:  allo stato flaccido misurava 6 cm.

Secondo studio: nel 1996 sul Journal of Urology è stato pubblicato lo studio che alcuni ricercatori dell’Università della California avevano condotto sulla dimensione dei peni di 80 uomini corporatura normale. Ecco cosa è stato scoperto:

- senza erezione, la lunghezza media era di 8,8 cm

- senza erezione, il pene poteva essere allungato fino a 12,4 cm

- in erezione, in media si raggiungevano i 16,9 cm

Molti degli uomini esaminati avevano peni ben più lunghi o ben più corti della media. E’ stato anche scoperto che la lunghezza del pene in stato flaccido non determina la dimensione del pene una volta che questo è eretto. I peni più corti crescono in volume molto più di quanto non facciano i peni di dimensioni già considerevoli in stato flaccido. Ecco perchè la taglia media del pene in erezione è circa di 16,9 cm, indipendentemente dal fatto che il pene in stato flaccido sia lungo 5 o 10 cm.

Insomma, sebbene allo stato flaccido vi sia una grande variabilità, da eretti la maggior parte si trova tra i 15 e i 18 cm: quindi se mentre vi fate la doccia con i compagni vedete qualche pene dalle dimensioni molto più voluminose del vostro, sappiate che mentre il vostro più piccolo pene farà una crescita impressionante passando dallo stato flaccido a quello eretto, con molta probabilità quel pene molto lungo, rimarrà più o meno lo stesso anche una volta eretto.

Grafico che illustrerebbe le preferenze femminili per le dimensioni del pene

Terzo studio: nel 2001 la Durex, l’azienda produttrice dei famosi preservativi, ha chiesto agli utenti del proprio sito di partecipare ad un sondaggio anonimo. Circa 3000 uomini l’hanno completato, misurando le dimensioni del proprio pene e quindi riportandole sul questionario. I risultati? Lunghezza media in erezione 16,3 cm e circonferenza media in erezione di 13,3 cm (indicata dalla misura del pene nel suo punto più largo). Sebbene sia impossibile utilizzare questi dati in maniera scientifica, il sondaggio online ha permesso di capire ad esempio che in media più un pene è lungo meno è grosso. Alla pubblicazione dei dati, la Durex dichiarò che “Sebbene il “mitico” uomo super dotato, con un pene molto lungo e molto grosso esista, non ne esistono molti esemplari in circolazione”.

Quarto studio: nel 2008 su European Urology è comparsa una revisione di vari studi sulle dimensioni del pene e queste sono le conlcusioni:

- quando flaccido, il pene di un adulto è tra i 7,6 e i 13 cm

- quando flaccido, la circonferenza normale di un pene adulto è tra gli 8,5 cm e i 10,5 cm

- quando eretto, il pene normale è tra i 12,7 e i 17,7 cm

- quando eretto, la circonferenza normale è tra gli 11,3 cm e i 13 cm.

Sebbene vari studi ci abbiano ormai chiarito quale sia la misura standard del pene (9,5 cm), questo dato è completamente inutile. Esistono molti fattori che possono determinare un restringimento temporaneo del pene (anche di vari centimetri), ad esempio se il clima è freddo o se si è appena stati in piscina. Quindi è assolutamente necessario non preoccuparsi se ci si trova al di sotto della dimensione media.

Ovviamente, esistono uomini con peni grandi e uomini con peni più piccoli, proprio come alcuni uomini hanno piedi grandi e altri hanno piedi piccoli. Tuttavia, teniamo a ribadire che la misura del proprio pene non è indice di virilità, anche perchè il sesso comporta una serie di fattori e non solo le dimensioni.

E’ anche utile notare che non esiste alcuna correlazione tra la dimensione del pene e l’origine etnica della persona.

Lunghezza dei piedi e lunghezza del pene

Non è assolutamente vero che gli uomini con i piedi grandi sono quelli maggiormente dotati. I ricercatori non hanno trovato alcuna correlazione tra le due “dimensioni” (British Journal of Urology International 2002;90:586–7).

Perdi peso e il pene si allunga

Se hai un po’ di pancia, la prima parte del pene (chiamata radice) verrà coperta dal grasso. Ciò farà sembrare il tuo pene più corto di quanto non sia. Ecco perché perdere peso ti aiuterà ad aumentare le dimensioni del pene.

Di qualunque misura sia il tuo pene, Comod.it, il portale dei preservativi vi offre il preservativo adatto alle vostre misure ed esigenze, grazie alla marca MY.SIZE clicca qui e scopri qual'è la tua misura

Tratto da: Comodo.it, il portale dei preservativi

]]>
Anorgasmia: dolente e silente disfunzione sessuale maschile Mon, 09 May 2011 17:41:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/160910.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/160910.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Per l’uomo non è sempre facile parlare di sessualità, specie se se ne deve parlare per un problema o una disfunzione. Come ben sappiamo, l’identità maschile, è fortemente centrata sulla potenza sessuale, una possibile disfunzione della sessualità, porta ad identificare tutto il proprio vissuto quotidiano nella dsfunzione: in questi campi è difficile tener separati i prioblemi e un problema sessuale diviene presto un problema di ogni ambito della vita quotidiana: l’individuo non ha una disfunzione, ma “è una disfunzione”, confondendo la parte, con il tutto.

Quando si parla di disfunzioni sessuali si elencano sopratutto le conseguenze dell’eiaculazione precoce (clicca qui e scopri come vincere l’eiaculazione precoce), o la disfunzione erettile. Queste sono annoverate tra le disfunzioni sessuali maschili più frequenti, disfunzioni che concorrono a danneggiare l’intimità ed il piacere ed a corrodere anche il più saldo dei legami.
Esiste, in realtà un’altra disfunzione sessuale maschile, meno frequente ma altrettanto sgradevole, caratterizzata da una marcata difficoltà, a volte impossibilità, a raggiungere l’orgasmo durante il coito, detta “anorgasmia”.

Anorgasmia: dolente e silente disfunzione sessuale maschile

Cosa ritarda il raggiungimento del piacere e dell’orgasmo, pur mantenendo una valida erezione,  creando un ‘intimità faticosa, noiosa, quasi ginnica e senza picchi di piacere?

Spesso trattandosi, di una disfunzione sessuale, alleata nell’immaginario collettivo al concetto di durata e virilità, si tende a non riconoscerla e fraintenderla dal punto di vista diagnostico e, se il fastidio non si trasforma in disagio del singolo e della coppia, non viene valutata come una causa del male. Le cause psichiche che stanno alla base dell’anorgasmia maschile, sono legate ad un’iper controllo cosciente sulla passionalità, istintività, primitività del piacere e delle fantasie ad esso correlate.

Volendo usare le parole di Freud si potrebbe dire: Un Super Io troppo rigido, spesso funge da guardiano al fluire dell’eccitazione, a favore di un’auto osservazione cosciente di tutto quello che succede nel corpo e nella mente di questi uomini. Un’altra causa correlata alla disfunzione è indubbiamente una conflittualità all’interno del legame, che rende il coito estremamente difficoltoso. Un immaginario erotico ipoevoluto, spesso è associato ad un quadro di iper controllo, questi pazienti non conoscono né coltivano il loro immaginario e, tantomeno lo adoperano durante l’intimità.

Le fantasie, sono una preziosa risorsa immaginativa, del singolo e della coppia, un gioco ludico di arricchimento reciproco, producono inoltre la capacità di “andare ovunque”.

Clicca e scopri come risolvere per sempre il tuo problema di Eiaculazione Precoce.

Se vuoi conoscere tutti i segreti del piacere femminile, clicca qui e non farti scappare questa fantastica offerta…

Tratto dal Blog Tuttoeiaculazioneprecoce.it

]]>
Uomini e sessualità femminile: Le difficoltà Fri, 08 Apr 2011 16:01:03 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/157188.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/157188.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

Un sondaggio condotto dal dottor Ian Kerner, terapista nel campo sessuale, ha dimostrato che la maggior parte degli uomini non conosce esattamente l’anatomia femminile e i punti chiave per stimolare sessualmente la propria compagna.

Uomini e sessualità femminile: Le difficoltà

Ma non è tutto: anche quando si conoscono esattamente le zone da esplorare per fare in modo che la partner provi piacere, molti uomini sono troppo tesi e durante l’atto sessuale e non riescono a rendersi conto se la propria compagna sia coinvolta nell’intimità oppure no.
Per risolvere questi problemi è possibile educare letteralmente il partner, in modo che sappia esattamente cosa fare durante un rapporto sessuale. Anche se sembra difficile, esistono una serie di piccoli trucchi per insegnare al proprio compagno come migliorare il sesso sotto le coperte.

Innanzitutto, è bene utilizzare i preliminari come occasione per guidare il partner alla scoperta del corpo di una donna. Si può infatti pensare di prendere le sue mani e fargli capire in modo esplicito quali zone sfiorare per far provare piacere alla propria donna.
Durante il rapporto sessuale, può essere molto utile per un uomo conoscere l’uso del lubrificante vaginale (se cerchi i migliori lubrificanti, clicca qui) per migliorare tutte le sensazioni provate durante il rapporto.
Quando il rapporto comincia a diventare monotono, anche la donna ha bisogno di riposare i nervi delle proprie zone intime. Per questo motivo, potrebbe essere un’ottima soluzione quella di ricorrere al sesso orale, in modo da non rovinare l’intimità con un paio di minuti di pausa.
Se il proprio compagno non ha mai avuto esperienze del genere, è molto importante guidarlo durante i movimenti per fargli capire esattamente qual è la sottile soglia tra piacere e fastidio e come evitare di varcarla.
La maggior parte delle donne potrebbe avere qualche problema a raggiungere l’orgasmo a causa di una non corretta stimolazione della zona intima, e soprattutto del clitoride. A causa di questa mancanza di contatto, una donna può vivere anche momenti di disagio legati alla mancata eccitazione sessuale durante il rapporto.
Per ovviare a questo problema, una donna può insegnare al proprio compagno come stimolarla sessualmente senza interrompere il rapporto: un trucco spesso utilizzato è quello di prendere le mani del proprio compagno e dirigerle verso le zone più stimolanti per una donna, specialmente nel momento della penetrazione per intensificare il rapporto.

Se vuoi conoscere tutti i segreti della sessualità femminile  clicca su “Comefargodereledonne.it, l’unico manuale sulla sessualità femminile che avvicina la tua dona al piacere sessuale totale.

Tratto dal Blog Comefargodereledonne.it

]]>
Perchè la donna dice no a letto Thu, 07 Apr 2011 15:54:15 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/157006.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/157006.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

Secondo un recente studio condotto dalla Wayne State University di Detroit (Usa), il motivo in molti casi sarebbe infatti di origine fisica e dipenderebbe dallo scarso afflusso di sangue al cervello.
Perchè la donna dice no a letto

In poche parole la donna che ha voglia di farlo spesso ha un abbondante afflusso di sangue alle cellule cerebrali coinvolte nella libido, mentre la donna che non ne ha voglia ha un afflusso molto inferiore, che genera scarso interesse per il sesso.

L’indagine è stata svolta esaminando, attraverso risonanza magnetica, il cervello di alcune donne con disturbi del desiderio, e poi confrontato con quello di donne con normali impulsi sessuali: le prime avevano un minor afflusso di sangue rispetto alle seconde.
Lo studio ha così dimostrato come in molti casi dietro alle scuse per non fare sesso si nasconde un reale disturbo fisiologico.

Se vuoi conoscere tutti i segreti della sessualità femminile  clicca su “Comefargodereledonne.it, l’unico manuale sulla sessualità femminile che avvicina la tua dona al piacere sessuale totale.

Tratto dal Blog Comefargodereledonne.it

]]>
Orgasmo femminile: Quanti tipi? Tue, 05 Apr 2011 10:08:21 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/156474.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/156474.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

L’orgasmo femminile è una fase normale e fisiologica nella risposta sessuale femminile e il corpo  femminile, è costruito in modo da provare inevitabilmente piacere alla stimolazione sessuale. Tutto quello che serve per far provare piacere sessuale ad una donna è presente nell’E-book “Comefargodereledonne”, clicca qui e impara.

Orgasmo femminile: Quanti tipi?Per  una donna provare un orgasmo è una cosa normalissima. Ci sono dei fattori però che possono frenarla come: la volontà di apparire normale e non frigida, la pulizia, le malattie, passate esperienze dolorose o fantasie di dolore, l’insicurezza sentimentale, ecc.

Questi pensieri sono superabili facilmente se un uomo riesce a mantenersi vicino alla sua compagna, fisicamente e emotivamente, ovvero ascoltando cosa è importante per lei e rassicurandola con il tuo atteggiamento comprensivo.

Il modo migliore per permettere alla tua compagna di raggiungere l’orgasmo è invitarla a godere di ogni tuo contatto con il suo corpo dicendole, per esempio, “vorrei che tu te la godessi un po’, io mi prenderò cura di te e fai attenzione ad ogni minimo tocco del mio corpo sulla tua pelle”. Inoltre, assicurati che la tua partner lasci andare la respirazione e non trattenga il fiato, poiché restare in apnea non permette il libero sfogo della tensione sessuale.

La donna può raggiungere un orgasmo e, grazie al suo più breve periodo refrattario può essere pronta a raggiungerne un altro in breve termine. Però molte donne sono già appagate sessualmente da un solo orgasmo. Quindi, se in certe circostanze è vero che far raggiungere un primo orgasmo ad una donna durante i preliminari può essere un più che piacevole inizio per successive ore di fuoco, in altri casi può accadere che il primo orgasmo venga salutato da un “wow, bello, buonanotte”.

Quindi, se ti accorgi che stai facendo impazzire la tua donna con le dita o con la lingua e stai per farle raggiungere l’orgasmo, hai qualche istante per “contrattare” con lei i passi successivi:

1. farla venire e poi si ricomincia,

2. vuole proprio venire così e farla finita o ricambiare,

3.vuole che le ritardi l’orgasmo più possibile,

4. preferisce che smetti con la stimolazione e la penetri, ecc.

Ogni donna è diversa e ognuna ha fantasie e desideri particolari quindi sta a te capire cosa va meglio con la tua partner.

Ma che cos’è di preciso l’orgasmo? La donna stessa sa cos’è e quindi sa dire quando ha raggiunto l’orgasmo?

Gli uomini, a questa domanda rispondono in maniera alquanto ovvia e banale. “Certo – un uomo potrebbe rispondere – so cos’è un orgasmo, è quando tutta la tensione si sfoga in un piacere incredibile e si eiacula, e tutti (i presenti) se ne accorgono”.

La stessa domanda, posta alle donne, non trova invece tutte d’accordo. Molte rispondono esattamente come il maschio, ovvero non saprebbero come descrivere l’avvenimento e se la cavano con un semplicistico “quando arriva me ne accorgo”; altre giurano di dare importanza a elementi come “un picco di vicinanza emotiva”, “piacere indescrivibile e spirituale accompagnato da una scarica fisica”, “calore”; senza contare che molte donne reagiscono con irrefrenabili risa o con pianti. Insomma, tantissime donne non sanno affermare in modo convinto se hanno provato un orgasmo in vita loro proprio perché non hanno termini di paragone obiettivi (come l’eiaculazione) tra la descrizione che ne fa una donna e quella che ne fa un’altra.

Quando tutta questa incertezza non trova risposte, spesso chi ne parla si affida alle descrizioni scientifiche, le quali però hanno il difetto di non considerare la poesia della descrizione del piacere, il potere dell’energia che ciascuna sente di sprigionare. Le descrizioni scientifiche si limitano a descrivere l’orgasmo come il momento di massima frequenza cardiaca, elevata pressione, circolazione periferica, contrazioni muscolari involontarie della vagina, elevazione dell’utero

L’esperienza orgasmica: è la descrizione che una donna fa dell’orgasmo: di solito è molto difficile da rendere a parole (d’altronde prova a descrivere a parole il tuo orgasmo per accorgerti di quanto sia difficile farlo), è metaforica (per esempio: “una scarica elettrica”), è sinestesica  (“un calore rosso”) e può cambiare di volta in volta.

Che cos’è dunque l’orgasmo?: L’orgasmo per una donna è l’esperienza orgasmica personale accompagnata da una modificazione fisiologica. La risposta fisiologica può seguire sempre gli stessi binari e mostrarsi ora più intensa ora più debole, invece l’esperienza orgasmica può cambiare di volta in volta a causa del diverso coinvolgimento emotivo della partner, o a seconda delle zone erogene stimolate. È questo il primo motivo di esitazione nel racconto dell’orgasmo femminile e il primo motivo di tante descrizioni così diverse tra loro. L’orgasmo femminile è più ricco di quello maschile, sostanzialmente perché è più vario e anche perché la donna, non portando la propria attenzione su una cosa esterna come l’eiaculato, è costretta a prestare attenzione alle mille sensazioni interne.

Ma la donna ha tanti tipi di orgasmi. Se volete conoscerli tutti e sapere come procurare tutti i diversi tipi di orgasmo alla vostra donna, cliccate su “Comefargodereledonne.it, l’unico manuale sulla sessualità femminile che avvicina la tua dona al piacere sessuale totale.

Tratto dal Blog Comefargodereledonne.it

]]>
Sessualità femminile: Carezze e massaggi nella Coppia Mon, 28 Mar 2011 15:21:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/155418.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/155418.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

Hai mai pensato di osservare la tua compagna mentre si masturba?! Osservandola in questo momento d’intimità sessuale si possono notare le sue scelte, dove preferisce toccarsi e in che modo, con quale ritmo e con quale forza Se non l’hai mai fatto, sarebbe utile farlo.

Sessualità femminile: Carezze e massaggi nella Coppia

Le carezze sono un atto molto importante nella sessualità femminile. Accarezzarsi dà alla donna prima di tutto la possibilità di stare bene, di godere di un più o meno lungo periodo di piacere, di estasi e di tranquillità, di un piacere a tutto tondo. Ma ovviamente è molto più eccitante se a toccarti è qualcun altro.

Mentre si accarezza una donna dovrai focalizzare tutta la tua attenzione su voi due insieme, sui vostri corpi, sul ritmo del vostro respiro, sull’intimità, sul piacere che stai provando e su quello che sta provando lei, sul piacere che ti danno i tuoi occhi nel vederle la pelle scoperta, su quello che provi nel sentirla sospirare.

Nella coppia stabile che condivide la propria sessualità da anni si stabilizzano e cristallizzano abitudini e routine sessuali. Queste possono essere positive sotto il punto di vista della conoscenza dell’altrui piacere ma con il tempo posso rendere il rapporto sessuale troppo prevedibile e di routine.

Bisogna spezzare la routine e la prevedibilità. Quindi a volte bisogna cambiarle. Come!?! Basta poco, piccoli accorgimenti basteranno a ridare linfa ad un rapporto sessuale fin troppo prevedibile. Ad esempio:

  • farle capire durante tutta la giornata che la desideri, non solo prima di fare sesso;
  • cercarla in maniera diversa in modo diverso,
  • farla aspettare tutta la giornata per avere un rapporto, provocandola in maniera maliziosa per tutta la giornata.

Non c’è bisogno di stravolgere completamente le regole che si sono create nella coppia da anni. Ricorda che è meglio far nascere e maturare piccole novità dall’intimità e dall’intesa naturale di coppia poco alla volta.

Se cerchi altri consigli e suggerimenti per capire e comprendere la sessualità delle donne clicca su Comefargodereledonne.it, l’unico manuale sulla sessualità femminile che ti avvicina al piacere sessuale femminile.

Tratto dal Blog Comefargodereledonne.it

]]>
Eiaculazione precoce: piaga della sessualità moderna Mon, 28 Mar 2011 15:20:16 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/155417.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/155417.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi

Secondo alcuni studi, le cause scatenanti dell’eiaculazione precoce sono le cattive abitudini di molti adolescenti. Molti uomini si ritrovano a soffrire di questa patologia perché da giovani hanno assunto comportamenti errati. Alcuni studi dimostrano che tra i primi ci sono soprattutto coloro i quali da giovani erano soliti masturbarsi in bagno. Questo comportamento può generare ansia che, con il passare del tempo, si traduce in una perdita di controllo sull’eiaculazione stessa. Dagli stessi studi emerge che sono meno affetti da questa patologia coloro che hanno dichiarato di masturbarsi a letto, con calma e senza stress o ansie di nessun tipo.

Eiaculazione precoce: piaga della sessualità moderna

La Masturbazione fatta in fretta senza conoscere il proprio corpo non fa scoprire all’adolescente il giusto funzionamento dei muscoli che controllano il riflesso eiaculatore (Esercizi Kegel). Si stima che oggi circa il 30% degli uomini sia incapace di gestire il proprio riflesso eiaculatorio.

Conoscere il proprio corpo, anche attraverso la masturbazione permette di combattere l’eiacualzione precoce. Per questo nasce EiaculazioneFelice.it un sistema per il cambiamento permanente senza l’utilizzo di farmaci e veleni.

Clicca e scopri come risolvere per sempre il tuo problema di Eiaculazione Precoce.

Se vuoi conoscere tutti i segreti del piacere femminile, clicca qui e non farti scappare questa fantastica offerta…

]]>
Halloween 2010: Una “Spaventosa” offerta vi aspetta Wed, 20 Oct 2010 12:50:45 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/136468.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/136468.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Ogni festività è buona per fare e ricevere regali. Anche quelle non proprie nostrane come Halloween.

Comodo.it, il portale dei preservativi ha deciso di farti un “fantasma”-gorico regalo per questo Halloween.

Per ogni festa un regalo. E anche per Halloween una fantastica offerta per voi.

Questa volta abbiamo voluto rendere il vostro Halloween, “luminescente”.

Fino al 31 ottobre, per ogni ordine da 35,00 euro in su in regalo per voi tre preservativi luminescenti Technosex.

Avete paura del buio e dei fantasmi mentre fate l’Amore!?! Abbiamo risolto il problema…

Comodo.it vi premia sempre…

Tratto da: Comodo.it, il portale dei preservativi

]]>
Eiaculazione Precoce: cosa può fare la donna! Fri, 08 Oct 2010 12:36:53 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/135741.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/135741.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi L’Eiaculazione Precoce è un problema che colpisce non solo chi ne soffre.

Eiaculazione Precoce: cosa può fare la donna!

In un rapporto di coppia, spesso l’apporto emozionale e la condivisione del problema con la compagna ha grande importanza per risolvere il problema dell’Eiaculazione Precoce.

Cosa può fare la compagna aiutare il suo compagno.

Ecco una serie di utili consigli:

1. Riconosci che esiste un problema, chiamato Eiaculazione Precoce, e considera la relazione di coppia dal tuo punto di vista.

2. Rifletti sulla tua sessualità, soprattutto quanto e come è cambiata nell’incontro con un partner che soffre di Eiaculazione Precoce.

3. Esplora le sensazioni del tuo partner in relazione all’Eiaculazione Precoce, “ascoltando” anche il suo silenzio e dimostrandoti accogliente.

4. Evita di mettere in campo sentimenti negativi, affronta il senso di colpa e cerca di controllare l’aggressività.

5. Documentati in modo adeguato, per migliorare la tua capacità di comunicare e per potenziare le risorse nell’attesa.

6. Trova il momento giusto per parlarne, in uno scenario che trasmetta calma e senso di intimità.

7. Parla con onestà al tuo partner delle difficoltà che stai incontrando nel parlargli di Eiaculazione Precoce.

8. Cercate di realizzare davvero, entrambi, che un problema condiviso è già mezzo risolto e che l’Eiaculazione Precoce non ha messo in discussione la forza della coppia.

9. Condividi le emozioni con il tuo partner, per trovare una chiave di lettura comune e mettere in atto delle strategie che vi coinvolgano nel tempo.

10. Convinci il tuo partner a cercare la soluzione migliore al suo problema. Cerca poi di essereparte integrante del suo percorso di guarigione.

Fortunatamente, oggi è possibile trovare soluzioni e rimedi a questo problema, ad esempio:

  1. quando si vuole una soluzione che funzioni subito, un’idea può essere l’utilizzo dei preservativi ritardanti, una vasta gamma la si trova su “Comodo.it”;
  2. mentre per un problema permanente che si ripete da lungo tempo, nasce un programma per il cambiamento permanente comeEiaculazione Felice“.

Tratto da: Tuttoeiaculazioneprecoce.it

]]>
Preservativi firmati: Lo slogan più divertente Thu, 16 Sep 2010 16:45:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/varie/133145.html http://content.comunicati.net/comunicati/varie/133145.html Comodo.it - Il portale di preservativi Comodo.it - Il portale di preservativi Firmare le bustine dei preservativi con marche note.

Un’idea simpatica e divertente al solo scopo di capire quale slogan sarebbe più adatto al tipo di prodotto…insomma, quale doppio senso sarebbe più divertente su un preservativo?

Vediamo un po’ dove arriva la fantasia di questo “writer-libero” del preservativo:

  1. Il “Just do it” della Nike sarebbe sicuramente il più diretto;
  2. “One you pop, you can’t stop” delle Pringles sarebbe benaugurante;
  3. “Like a rock” di Chevy Truck potrebbe essere energetico;
  4. di Energizer basta il nome in sè, anche se lo slogan “It keeps going and going and going…” non è male come incitazione;
  5. ma quello delle M&Ms, “It melts in your mouth, not in your hands”, non lascia adito a dubbi su cosa si dovrebbe fare.

Quale portereste al vostro lui per prenderlo un po’ in giro?

In realtà, se proprio avete bisogno di un preservativo cercatelo sul Canale-Shopping di Comodo.it, il portale dei preservativi.

Li si che ci sono proprio tutti i preservativi.

Tratto da: Comodo.it, il portale dei preservativi

]]>