Comunicati.net - Comunicati pubblicati - asofficenews Comunicati.net - Comunicati pubblicati - asofficenews Sat, 08 Aug 2020 17:46:07 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/25385/1 Sicurezza al volante: l’impegno congiunto di Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato Thu, 19 Sep 2019 11:47:39 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/598039.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/598039.html asofficenews asofficenews Le iniziative di Autostrade per l'Italia e Polizia di Stato puntano a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della sicurezza al volante e a riconoscere l'impegno di chi ogni giorno lavora in strada per assistere e soccorrere chi ne ha bisogno.

Autostrade per l'Italia

"Eroi della Sicurezza": l'ottava edizione dell'iniziativa di Autostrade per l'Italia

Un riconoscimento al coraggio, al valore professionale di chi quotidianamente opera soccorrendo chi si trova in difficoltà sulle strade italiane. "Eroi della sicurezza", progetto di Autostrade per l'Italia, è giunto quest'anno all'ottava edizione, che si è svolta a maggio in concomitanza con il "Giro nel Giro", altra iniziativa ideata e lanciata dalla società in occasione del Giro d'Italia, la più importante manifestazione ciclistica del Paese. Otto premiazioni quindi a margine di ogni tappa del "Giro nel Giro" e di altre quattro del Giro d'Italia: i riconoscimenti sono andati ad agenti della Polizia Stradale che insieme ad addetti alla viabilità di Autostrade per l'Italia si sono distinti in particolari attività di soccorso o effettuando interventi significativi durante il servizio. In alcuni casi arrivando anche a salvare vite. L'idea, oltre a riconoscerne il profondo senso del dovere e l'abnegazione, è anche di promuovere e farne conoscere ulteriormente impegno e professionalità.

Autostrade per l'Italia: la campagna "#seisicuro" con Polizia di Stato

La collaborazione tra Autostrade per l'Italia e Polizia di Stato in ambito di sicurezza ha avuto un ulteriore sviluppo questa estate, in occasione dei grandi esodi. Insieme, le due realtà hanno dato vita a un'imponente campagna informativa, strutturata su più fronti. Innanzitutto attraverso la promozione di video istruttivi e ironici, interpretati dal comico Dario Vegassola e trasmessi dalle principali emittenti televisive e radiofoniche, hanno puntato a far riflettere gli automobilisti sui comportamenti scorretti e pericolosi che, secondo le più recenti statistiche, sono tra le principali cause di incidentalità: l'utilizzo improprio dello smartphone, eccesso di velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza, consumo di alcol e droghe al volante. Non solo: "#seisicuro" ha visto Autostrade per l'Italia e Polizia di Stato dare vita a una vera e propria 'carovana' che ha percorso il Paese da fine luglio a inizio: agenti e personale Aspi hanno incontrato in 19 aree di servizio dislocate lungo la rete gli automobilisti per fornire loro una serie di servizi di caring: dall'assistenza sanitaria di primo livello - praticata dalla Croce Rossa - a informazioni del traffico in tempo reale, da notizie e consigli per una guida sicura alla distribuzione di materiale informativo viaggiare senza rischi. Adulti e bambini hanno inoltre potuto compilare un quiz digitale sulla guida sicura, per verificare il loro livello di consapevolezza. E in alcune aree è stato offerto gratuitamente un servizio di lavaggio dei cristalli e dei fanali, tra i primi requisiti per la sicurezza al volante.

]]>
AdR, nuova vittoria dello scalo di Fiumicino: le parole dell’AD di Atlantia Giovanni Castellucci Mon, 02 Sep 2019 12:48:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/593827.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/593827.html asofficenews asofficenews Il Leonardo da Vinci di Fiumicino, gestito da Aeroporti di Roma, è il miglior aeroporto d'Europa per il secondo anno consecutivo: il commento di Giovanni Castellucci, AD del gruppo Atlantia.

Giovanni Castellucci, AD Atlantia
Atlantia, l'AD Giovanni Castellucci: Fiumicino miglior aeroporto europeo per il secondo anno consecutivo

"Orgogliosi di questo rinnovato primato": è particolarmente soddisfatto l'Amministratore Delegato di Atlantia Giovanni Castellucci per l'ennesimo, importante riconoscimento internazionale ottenuto da Aeroporti di Roma per la gestione del Leonardo da Vinci di Roma. Per il secondo anno consecutivo lo scalo ha conquistato la prima posizione nella classifica ufficiale di "Airport Council International", associazione istituzionale che rileva in modo indipendente il gradimento dei passeggeri nei principali aeroporti del mondo. Già lo scorso anno il riconoscimento era stato attribuito al Leonardo da Vinci: si tratta di un record quindi, perché è la prima volta che a vincerlo è lo stesso aeroporto per due volte di seguito. Gli ottimi risultati ottenuti da Aeroporti di Roma nell'innovazione tecnologica e gestionale a supporto dell'efficienza delle operazioni e della qualità dei servizi come nel caso degli e-gates sono alcuni dei motivi che hanno portato la giuria ad assegnare il riconoscimento allo scalo romano. Fondamentali anche la comprovata efficienza dei terminal, la forte attenzione riservata alla gestione della sicurezza, alla stretta collaborazione con le compagnie aeree, al monitoraggio continuo delle prestazioni e la definizione di chiari obiettivi ambientali. Sono i frutti della "cura Atlantia", come è stata definita lo scorso maggio dall'AD Giovanni Castellucci, intervenuto a Fiumicino per inaugurare la mostra dedicata a Leonardo da Vinci che si può visitare all'interno dell'aeroporto.

Giovanni Castellucci: l'AD di Atlantia commenta la vittoria del Leonardo da Vinci

Commentando la vittoria del riconoscimento, l'AD del gruppo Atlantia Giovanni Castellucci ha ricordato "l'impegno quotidiano e appassionato dei nostri collaboratori e di tutti i nostri partners, da Enac a Enav, alla polizia di frontiera e all'hub carrier Alitalia, per citarne solo alcuni". La classifica Aci (Airport Council International) prende in considerazione 20 scali europei, dove gravitano oltre 25 milioni di passeggeri. Sono stati valutati in base alla qualità dei servizi, all'innovazione tecnologica, all'efficienza delle infrastrutture. In finale il Leonardo da Vinci ha superato gli aeroporti di Monaco di Baviera, Copenaghen, Dublino, Istanbul Sabiha Gökçen, Londra Gatwick, Mosca Sheremetyevo e Vienna. "Siamo determinati a rendere l'aeroporto sempre migliore per aiutare le compagnie aeree che vi operano ad essere sempre più competitive, nell'affrontare le crescenti sfide globali" ha sottolineato infine l'AD Giovanni Castellucci.

]]>
AdR: la crescita della società nelle parole di Giovanni Castellucci, AD del gruppo Atlantia Thu, 13 Jun 2019 16:57:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568901.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568901.html asofficenews asofficenews Aeroporti di Roma: il punto dell'AD di Atlantia Giovanni Castellucci, intervenuto all'inaugurazione della mostra dedicata a Leonardo da Vinci, visitabile fino a gennaio 2020 all'aeroporto di Fiumicino.

Giovanni Castellucci, AD Atlantia

Fiumicino, mostra all'aeroporto su Leonardo: all'inaugurazione anche Giovanni Castellucci, AD di Atlantia

Per l'aeroporto di Fiumicino è allo studio con Enac "un piano di sviluppo che rispetti i vincoli ambientali, senza occupare e consumare nuovo suolo, che tenga conto del rapporto economico e delle tariffe aeroportuali": l'Amministratore Delegato di Atlantia Giovanni Castellucci ne ha parlato lo scorso 2 maggio, intervenendo all'inaugurazione della mostra "Le ali di Leonardo. Il Genio e il Volo". In occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, Aeroporti di Roma, società del gruppo, ha organizzato un'esposizione negli spazi dell'aeroporto romano: fino a gennaio 2020 presso i Terminal 1 e 3 si possono ammirare cinque riproduzioni a grandezza naturale di macchine volanti da lui progettate. Inoltre, è stata allestita un'area multimediale dove i passeggeri possono interagire con i disegni di Leonardo sulle dinamiche del volo e consultare le 32 pagine del Codice sul volo degli uccelli, riproduzione di un manoscritto del 1505 con cui Leonardo comincia ad analizzare i volatili per poi immaginare le sue macchine volanti, affidate a un disegno più artistico che progettuale-scientifico. Promossa dal gruppo guidato da Giovanni Castellucci, la mostra si configura come una delle iniziative culturali nate per rendere ancor più piacevole l'esperienza aeroportuale dei passeggeri del Leonardo da Vinci, negli ultimi anni sempre più apprezzato grazie a quello che l'AD ha definito il "metodo Atlantia".

Il "metodo Atlantia": l'AD del gruppo Giovanni Castellucci parla della crescita di AdR

Intervenendo all'inaugurazione della mostra dedicata al genio-inventore a cui è intitolato l'aeroporto di Fiumicino, l'AD Giovanni Castellucci ha parlato anche della crescita di Aeroporti di Roma da quando fa parte di Atlantia. Basti analizzare la performance del Leonardo da Vinci nel 2018: lo scalo romano è risultato per il secondo anno consecutivo l'aeroporto europeo in assoluto più apprezzato dai passeggeri per la qualità dei servizi e a marzo l'ACI (Airport Council International) gli ha assegnato l'Airport Service Quality Award per il 2018. L'AD ha quindi fatto notare come l'immagine di Aeroporti di Roma sia mutata radicalmente con l'ingresso nell'orbita Atlantia, divenendo ben presto biglietto da visita dell'Italia e di Roma, ma anche biglietto da visita del gruppo stesso. "Abbiamo avviato una serie di iniziative per cambiare l'immagine dell'aeroporto, iniziative che partono dal basso" ha aggiunto Giovanni Castellucci, spiegando che il "metodo Atlantia" prevede di mettere da parte l'outsourcing e porre al centro la gestione diretta. In quest'ottica la qualità diventa aspetto fondamentale.

]]>
Autostrade per l’Italia lancia “Il Giro nel Giro”: il valore dell’iniziativa Fri, 07 Jun 2019 11:09:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/566427.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/566427.html asofficenews asofficenews Pedalando tra le bellezze del Paese: con "Il Giro nel Giro" Autostrade per l'Italia porta gli appassionati di ciclismo alla scoperta di monumenti e siti Unesco.

Autostrade per l'Italia

Autostrade per l'Italia: con "Il Giro d'Italia" arriva anche "Il Giro nel Giro"

"Il Giro nel Giro è un inno alla bellezza": Francesco Delzio, Direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing del gruppo Atlantia e di Autostrade per l'Italia, presenta l'originale iniziativa ideata in occasione del Giro d'Italia 2019: cinque tappe, di diversa difficoltà, per portare i viaggiatori di ogni età alla scoperta delle bellezze del panorama italiano in sella alla propria bicicletta. Un progetto nato dall'unione tra il Giro d'Italia, di cui Autostrade per l'Italia è partner da molti anni, e "Sei in un Paese Meraviglioso", il format creato dalla società con l'intento di promuovere il patrimonio artistico, culturale, naturalistico e gastronomico della provincia italiana attraverso il racconto di trecento esperienze e il coinvolgimento di oltre 1.000 Comuni italiani e 40 beni Unesco. Da qui l'idea di proporre a ciclisti amatoriali degli itinerari che, partendo dal tracciato della competizione ciclistica nazionale, si concluderanno davanti a beni dichiarati "patrimonio dell'umanità". I siti coinvolti sono il centro storico di Firenze, la Villa Adriana a Tivoli, i Monumenti Paleocristiani a Ravenna e la Villa Barbaro a Maser.

Autostrade per l'Italia: "Il Giro nel Giro", cinque tour per ciclisti amatoriali

Il Giro nel Giro, realizzato da Autostrade per l'Italia con il supporto di RCS, prevede cinque tragitti: quattro prenderanno il via poco prima del Giro d'Italia, proprio dal punto di partenza della tappa, per far sentire gli amatori parte integrante della manifestazione ciclistica più importante d'Italia. Le corse si svolgeranno per una tratta iniziale sul tracciato del Giro, a traffico aperto, con velocità controllata, e con l'assistenza stradale in apertura e chiusura della carovana. Una volta raggiunta la meta, i partecipanti potranno sostare, ristorarsi nei corner allestiti ad hoc da Aspi, e visitare il bene Unesco. Terminata la pausa, la carovana ritornerà al punto di partenza, sempre con l'assistenza dello staff tecnico del Giro d'Italia. Il 25 maggio, a degna conclusione dell'iniziativa, si terrà per il quarto anno consecutivo la grande "classica" sulla A1 Panoramica. Riprendendo le parole di Francesco Delzio, questa iniziativa riesce a fondere la bellezza "dei beni artistici dichiarati patrimonio dell'umanità, che rendono unica l'Italia dalla provincia alle città d'arte" con "quella del ciclismo amatoriale capace di coinvolgere e appassionare tutta la famiglia". Con "Il Giro nel Giro" dunque "Autostrade per l'Italia rilancia il suo ruolo sociale come strumento di promozione delle bellezze dei territori attraversati dalla nostra rete e come vetrina dei valori migliori dell'identità italiana caratterizzata da un incrocio unico di paesaggi e attività dell'uomo".

]]>
AdR, l’AD di Atlantia Giovanni Castellucci inaugura la mostra su Leonardo all’aeroporto di Fiumicino Thu, 06 Jun 2019 13:32:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/566009.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/566009.html asofficenews asofficenews "AdR esempio del metodo Atlantia che pone la qualità al centro": intervenendo all'inaugurazione di una mostra dedicata a Leonardo da Vinci all'aeroporto di Fiumicino, l'AD Giovanni Castellucci evidenzia la crescita della società.

Giovanni Castellucci, amministratore delegato Atlantia

AdR, mostra su Leonardo a Fiumicino: l'intervento dell'AD di Atlantia Giovanni Castellucci all'inaugurazione

Nel 2018 l'aeroporto di Fiumicino ha segnato una crescita del 14% sul traffico intercontinentale. E il trend positivo continuerà anche nel 2019. Lo ha detto l'Amministratore Delegato di Atlantia Giovanni Castellucci, intervenendo all'inaugurazione della mostra "Le ali di Leonardo. Il Genio e il Volo", organizzata da AdR e promossa da Atlantia in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. Fino a gennaio 2020 i passeggeri dello scalo romano potranno infatti ammirare alcune delle sue invenzioni, riprodotte a grandezza naturale e con fedeltà assoluta rispetto ai disegni progettuali. È la prima volta che le macchine del grande inventore, vengono esposte all'interno di uno dei più importanti aeroporti a livello internazionale. "Roma e il suo aeroporto sono inseriti in un mega-trend globale. Lo scorso anno abbiamo registrato un +14% sul traffico intercontinentale, il che vuol dire che sappiamo dove investire" ha spiegato Giovanni Castellucci, precisando che tale crescita proseguirà a tassi lievemente più bassi di quelli registrati nel 2018, anche se "il turismo cinese sta crescendo molto e previsioni non se ne possono mai fare".

Giovanni Castellucci, la cura Atlantia per AdR: "in tempi rapidi" il piano di sviluppo per l'aeroporto di Fiumicino

In occasione dell'inaugurazione della mostra dedicata a Leonardo, l'AD di Atlantia Giovanni Castellucci ha parlato anche della crescita di Aeroporti di Roma, a seguito dell'ingresso nel gruppo. "Abbiamo avviato una serie di iniziative per cambiare l'immagine dell'aeroporto, iniziative che partono dal basso" ha sottolineato l'AD, citando il "metodo Atlantia", improntato sulla centralità della gestione diretta, a garanzia di identità e patriottismo, essenziali anche per il personale dell'aeroporto. E messo da parte l'outsourcing, la qualità diventa fondamentale: anche i Terminal manager dell'aeroporto ne sono l'esempio. L'AD Giovanni Castellucci ha evidenziato inoltre il valore della sostenibilità: "Stiamo lavorando con Enac per preparare un piano di sviluppo dell'aeroporto di Fiumicino che rispetti i vincoli ambientali, senza occupare e consumare nuovo suolo, che tenga conto del rapporto economico e delle tariffe aeroportuali".

]]>
Giovanni Castellucci: l’intervento dell’AD di Atlantia all’Assemblea Soci 2019 Fri, 17 May 2019 16:58:37 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/555356.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/555356.html asofficenews asofficenews Atlantia, l'AD Giovanni Castellucci in occasione dell'Assemblea dei Soci commenta l'esercizio 2018 e fa il punto sui progetti del gruppo, parlando anche di Aeroporti di Roma e Autostrade per l'Italia.

Atlantia

Atlantia, Assemblea Soci: l'AD Giovanni Castellucci sulla performance 2018 del gruppo

Riunita lo scorso 18 aprile a Roma, l'Assemblea ordinaria dei soci del gruppo Atlantia ha approvato il bilancio relativo allo scorso anno, la distribuzione di un dividendo per l'esercizio 2018 pari a 90 centesimi per azione, l'integrazione dei corrispettivi annui per l'incarico di revisione legale dei conti e la prima sezione della Relazione sulla remunerazione per l'anno 2018. L'Amministratore Delegato Giovanni Castellucci ha sottolineato come i numeri parlino di un gruppo "leader nel mondo per diversificazione, per dimensioni e per opzionalità". Qualche dato evidenziato dall'AD di Atlantia: "Oltre 10 miliardi di ricavi e 7,3 miliardi di Ebitda, la maggioranza fuori dall'Italia, finalmente, 30mila dipendenti, 63 milioni di passeggeri aeroportuali". Giovanni Castellucci ha dunque fatto notare: "Da questa iniziativa che è partita bene potranno arrivare grandi opportunità e soddisfazione per questa assemblea e per gli azionisti".

Giovanni Castellucci: Atlantia leader nel mondo per diversificazione, dimensioni e opzionalità

"Possiamo dire che il complessivo del debito residuo dopo le vendite di asset non strategici è circa 7,8 miliardi, che ci lasciano in Abertis circa 1 miliardo di liquidità disponibile. Quindi questa operazione ha ampiamente e brillantemente superato la verifica del mercato, non solo azionario ma anche del debito e questo ci rende fiduciosi" ha spiegato Giovanni Castellucci intervenendo lo scorso 18 aprile durante l'Assemblea ordinaria dei soci. L'AD di Atlantia si è focalizzato anche sulle società del gruppo. Per Aeroporti di Roma l'obiettivo è continuare a crescere in maniera efficiente: "Stiamo studiando una soluzione alternativa rispetto al famoso progetto di Fiumicino nord per crescere più gradualmente senza consumo di territorio e lo stiamo facendo in stretto collegamento con l'ENAC". Su Autostrade per l'Italia invece Giovanni Castellucci parla di "situazione di forte dialettica con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, circa le cause, modalità e motivi per il crollo del ponte di Genova". Aspi, ha ricordato l'AD di Atlantia, è ancora "in attesa di autorizzazione su progetti pronti a partire, cantierizzabili entro fine anno, per circa 4,9 miliardi di euro" destinati alla Gronda e al progetto del Passante di Bologna. L'Assemblea ha inoltre nominato il Consiglio di Amministrazione per gli esercizi 2019 - 2021.

]]>
Autostrade per l’Italia: 37 realtà associative liguri sostengono il progetto della Gronda Fri, 08 Feb 2019 11:10:20 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/523258.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/523258.html asofficenews asofficenews Il progetto di Autostrade per l'Italia della Gronda Autostradale di Ponente, fondamentale per la viabilità del Paese, è sostenuto dal recente manifesto stilato da 37 realtà associative liguri che chiedono a gran voce la sua realizzazione.

Autostrade per l'Italia

Autostrade per l'Italia: l'importanza del progetto Gronda

Le autostrade dell'area genovese svolgono oggi una funzione fondamentale per il traffico urbano dell'intera penisola, essendo interessate da volumi di traffico molto elevati: in diversi punti strategici della rete si registrano flussi superiori ai 60.000 transiti giornalieri, con un'alta percentuale di veicoli commerciali. Dividere il traffico cittadino da quello da attraversamento e dai flussi connessi al porto diventa quindi fondamentale. Da qui l'importanza del progetto della Gronda autostradale di Ponente, che ha come obiettivo principale l'alleggerire il tratto di A10 più interconnesso con la città di Genova, cioè quello dal casello di Genova Ovest (Porto di Genova) sino all'abitato di Voltri. Il traffico verrebbe così trasferito sulla nuova infrastruttura, che si aggiungerebbe a quella già esistente potenziandone la portata. Il progetto di Autostrade per l'Italia, prevede un investimento di 4.3 miliardi di euro. I lavori rischiano ora di rimanere fuori dal cosiddetto piano "sblocca-cantieri": per impedire che ciò accada, 37 realtà associative di Genova e della Liguria hanno firmato il manifesto "Perché sì alla Gronda", per fare in modo che la costruzione avvenga e in tempi decorosi. I cantieri, affidati ad Autostrade per l'Italia, dovranno occuparsi della realizzazione di 72 chilometri di nuovi tracciati stradali e 13 nuovi viadotti, oltre che dell'ampliamento di 11 viadotti esistenti.

La storia del progetto di Autostrade per l'Italia

Il primo studio di fattibilità sul nuovo progetto della Gronda di Genova ha preso il via nel 2002. Nel 2009 è stato sottoposto a un Dibattito Pubblico con i cittadini delle zone interessate al tracciato, per poi venire giudicato favorevolmente dalla Valutazione di Impatto Ambientale nel 2014. Il Dibattito Pubblico è stato realizzato attraverso una collaborazione tra Autostrade per l'Italia e il Comune di Genova: primo esperimento del genere in Italia, ha consentito di rafforzare i livelli di consenso sull'opera e di migliorare il progetto iniziale grazie ai suggerimenti dei cittadini. L'Italia è riuscita a ottenere l'autorizzazione dell'UE per il finanziamento di un'opera di tale portata senza tariffe aggiuntive a carico dei cittadini e senza ulteriori oneri per lo Stato, grazie all'allungamento di 4 anni della concessione di Autostrade per l'Italia. Nel 2015 viene inserito nel Piano Urbanistico Comunale del Comune di Genova. Nel settembre 2017 viene emesso il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che sancisce l'approvazione del progetto definitivo, dichiarando inoltre la pubblica utilità dell'opera. Dal 13 agosto 2018 il progetto esecutivo è al MIT e tutto è pronto per la cantierizzazione dell'opera.

]]>
Atlantia: l’AD Giovanni Castellucci sui progetti di crescita internazionale del gruppo Mon, 28 Jan 2019 13:24:20 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/519689.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/519689.html asofficenews asofficenews Atlantia: dopo l'acquisizione di Abertis, cresce la spinta verso l'internazionalizzazione. Il gruppo guarda a opere infrastrutturali in USA, Germania, Canada e India, con l'obiettivo di creare "una piattaforma globale", come ha annunciato l'AD Giovanni Castellucci.

Giovanni Castellucci, ad Atlantia

Atlantia-Abertis: il valore dell'operazione per l'AD Giovanni Castellucci

L'intento è creare "una piattaforma globale, entrando in paesi in cui Atlantia non è ancora presente, che ci rafforzeranno tutti nel ruolo di leader globali": l'Amministratore Delegato Giovanni Castellucci parla dei progetti del gruppo, intenzionato a fare asse insieme ad ACS e Hochtief, azionisti di Abertis. Il 10 dicembre è diventata effettiva la nomina del manager nel Board della società spagnola, acquisita dal gruppo italiano in quella che è la più importante operazione di crescita globale di un'azienda italiana negli ultimi dieci anni. "La collaborazione tra gruppi italiani e spagnoli farà di Abertis un player ancora più forte nel panorama globale" ha sottolineato Giovanni Castellucci a "Il Messaggero": l'unione tra "competenze, capitali e tecnologie di Italia e Spagna in una combinazione unica al servizio delle comunità nazionali e dei clienti in tutto il mondo, mantenendo solide radici e capacità d'investimento in Italia".

Giovanni Castellucci: Atlantia, la leadership a livello globale

"Per il ruolo importante a livello mondiale che Atlantia ha assunto negli ultimi tempi il processo di riduzione delle mie responsabilità in Autostrade che era iniziato prima della tragedia è ripreso" aveva annunciato a fine novembre l'AD Giovanni Castellucci. E infatti, forte anche dell'acquisizione di Abertis, oggi il gruppo guarda sempre più verso i mercati internazionali. Già leader in un settore strategico come quello delle infrastrutture, con autostrade in 16 Paesi (Italia, Spagna, Francia, UK, Irlanda, Ungheria, Croazia, Polonia, Usa, Canada, Portorico, Colombia, Brasile, Cile, Argentina, India), e asset aeroportuali in Italia (Fiumicino e Ciampino), Francia (Nizza, Cannes-Mandelieu e Saint Tropez) in Francia e oltre 60 milioni di passeggeri complessivi l'anno), la "nuova Atlantia" punta a gestire il mercato della mobilità delle megalopoli del mondo, come sta facendo con il modello Santiago del Cile. Insieme ad ACS e Hochtief, il gruppo guidato da Giovanni Castellucci è proiettato verso USA, Germania, Canada e India. Inoltre si prevede l'integrazione operativa degli asset presenti tra Brasile e Cile, dove negli ultimi dieci anni il gruppo italiano ha realizzato una crescita occupazionale pari a +40% che intende portare avanti.

]]>
Fake news: la strategia di contrasto di Autostrade per l’Italia Fri, 21 Dec 2018 13:14:30 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/510705.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/510705.html asofficenews asofficenews La contro-narrazione di Autostrade per l'Italia: in un blog la società risponde in tempo reale a quanto emerso nell'inchiesta di Report sui fatti di Genova, trasmessa lo scorso 5 novembre.

Autostrade per l'Italia

Autostrade per l'Italia: la replica in real time all'inchiesta sul crollo del Morandi

Tempestività e precisione: è su questi presupposti che Autostrade per l'Italia ha costruito il modello di contro-narrazione con cui lo scorso 5 novembre ha replicato in tempo reale all'inchiesta di Report sul crollo del Ponte Morandi. In tempo reale la società ha puntualizzato alle informazioni non corrette riportate dalla giornalista fornendo la propria versione attraverso il blog dedicato ai fatti di Genova. In concomitanza con quanto trasmesso in diretta, Autostrade per l'Italia ha puntualmente risposto sui diversi temi emersi nel corso dell'inchiesta, come riporta anche l'articolo di BlitzQuotidiano. Dalla progettazione del viadotto ai problemi seguiti alla costruzione, terminata nel 1967: "Già dieci anni dopo cominciano i problemi, tanto che nel 1993 vengono rifatti i quattro tiranti di un pilone. Dal 2000 la Genova-Ventimiglia è in concessione ad Autostrade per l'Italia, alla quale spettano i ricavi dei pedaggi ma anche la manutenzione".

Autostrade per l'Italia: le precisazioni sul blog

Chi avrebbe dovuto controllare? È questo uno dei punti oggetto del botta e risposta tra Autostrade per l'Italia e il programma di RaiTre. Per la trasmissione "l'amministratore delegato di Aspi doveva vigilare sulla sicurezza del Ponte", ma pochi secondi dopo arriva la risposta della società: "Come in tutte le strutture e organizzazioni a rete su tutto il territorio, la responsabilità e le risorse per controlli e manutenzione sono attribuite agli uffici territoriali. Vale per Anas, Ferrovie dello Stato, così come per Autostrade per l'Italia". E ancora la manutenzione dei tiranti, l'installazione dei sensori e i progetti di demolizione: in real-time il gruppo guidato da Giovanni Castellucci ha puntualizzato sui principali temi su cui si è focalizzato il programma di RaiTre. Tra questi anche l'assenza di Aspi al Consiglio dei ministri convocato a Genova il 15 agosto per far fronte all'emergenza: falso, controbatte prontamente Autostrade per l'Italia, specificando che "a partire dal suo Amministratore Delegato, era presente a Genova ininterrottamente dalle ore 17 del 14 agosto". Un esempio efficace di come il web si possa prestare a strumento di diffusione del contraddittorio agevolando l'esaustività e la completezza dell'informazione.

]]>