Comunicati.net - Comunicati pubblicati - CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Comunicati.net - Comunicati pubblicati - CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Mon, 19 Aug 2019 19:26:46 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/22893/1 Ad Assemini continua la prevenzione alle droghe Sun, 18 Aug 2019 19:49:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590202.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590202.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

         i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology non mollano la presa e, nonostante tutto sembrerebbe remare contro, vista la diffusione sempre maggiore del consumo tra i giovani e la rassegnazione che sta prendendo piede tra la gente, continuano nella campagna di prevenzione alle droghe con la collaborazione dei commercianti di Assemini.

         Se da una parte è assolutamente necessaria l’azione di repressione delle forze dell’ordine, azione che anche in questi giorni di ferragosto ha chiuso dietro le sbarre diverse persone dedite allo spaccio, è altrettanto importante l’azione di informazione per prevenire che i ragazzi caschino nelle maglie degli spacciatori e in tanti di loro nella criminalità che necessariamente questo mondo porta con sé.

         È sempre più reale a tutti come il problema droga non coinvolga solo le persone che ne fanno uso. Lo sanno bene gli anziani vittime delle “visite” dei nipoti tossicodipendenti, capaci di violenze inaudite pur di impossessarsi di quei pochi euro della pensione, per procurarsi la dose giornaliera. Lo sanno altrettanto bene molti genitori che pur di evitare scandali, sono disposti addirittura a procurare la dose andando loro stessi dagli spacciatori. Sembrano fantasie di chi scrive ma sono notizie che i notiziari e i media locali e nazionali pubblicano quotidianamente.

         “Le droghe privano la vita delle gioie e delle emozioni che sono comunque l’unica ragione di vivere…. e sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” scriveva il filosofo L. Ron Hubbard. Impossibile non concordare con questa analisi e altrettanto impossibile per i volontari non entrare in azione e, nella serata di lunedì 19 agosto saranno nuovamente nelle strade di Assemini per distribuire centinaia di libretti “la verità sulla droga” e promuovere il messaggio di vivere liberi dalla droga.

]]>
La settimana si apre con un messaggio: rispetta i Diritti Umani Sun, 18 Aug 2019 18:54:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590201.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590201.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

Forse è l'andamento della società che lo impone, forse il rispetto che si insegnava una volta nelle nostre case, oggi necessità di un pò di carica, forse i nostri giovani sono troppo attenti a cose frivole e alla notorietà ed hanno perso di vista la vera vita sociale, accecati da quella virtuale. Tanti “forse” dietro concetti che in realtà sono stati già affrontati, discussi e codificati dal consiglio delle Nazioni Unite il quale ha dato luce, nel 1948, alla pubblicazione dei trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Risposte a che cosa sia più importante e doveroso da parte di un individuo rispetto all'altro; a cosa una nazione debba stare attenta nella cura dei propri cittadini e nel regolare i confini; a che cosa sia diritto e perfino a che cosa sia dovere. Ebbene questo lavoro che ha della filosofia, della storiografia, della spiritualità e soprattutto concretezza, sembra essere rimasto solamente alla vista di coloro che vogliono approfondire, studiare ed affacciarsi alla finestra per dire che cosa sia giusto o no, senza mai dare modo a questi 30 articoli di divenire vere e proprie leggi. Quali siano i motivi non è un elemento importante da affrontare perché si entra nell'ambito dei pareri e dei dibattiti fatti da coloro che fanno usi propagandistici di questo tipo di documenti. I Diritti Umani sono della gente e la gente deve conoscerli.

Ispirati da quanto disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard: “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”, i volontari Cagliaritani di Uniti per i Diritti Umani hanno deciso di continuare con la distribuzione di materiale informativo che dia alle persone la corretta comprensione di che cosa sia questo documento e li faccia riflettere in merito alla semplicità grazie alla quale si può ottenere pace, tolleranza, uguaglianza di fronte alla legge, se solo i primi ad essere d'esempio sono le persone semplici, quelle umane.

Appuntamento dunque per la serata di lunedì 19 agosto per le strade del centro di Cagliari.

]]>
Prevenire il consumo di droga per evitare inutili crimini Sun, 18 Aug 2019 18:46:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590200.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590200.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

Continua a Cagliari, con lo scopo di contribuire ad una diminuzione dei crimini legati al consumo e spaccio di droga, così come per promuovere una vita che metta sempre la salute al centro dell'attenzione, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, nella serata di lunedì 19 agosto, nel quartiere “Mulinu Becciu” a Cagliari, distribuiranno materiale informativo volto a far conoscere i reali effetti che la droga causa sul consumatore.

Quando si pensa agli effetti della droga la prima cosa che salta alla mente sono i momenti di sballo. Questo è ciò che maggiormente viene messo in risalto ma che di fatto è il gioco dello spacciatore: lo sballo è un momento in cui il consumatore di droga, provando gli effetti di quella sostanza, ha un distacco dalla realtà tale da non prendere in considerazione i problemi che ha nella vita e perfino le conseguenze che le sue azioni potrebbero causare. Di fatto il consumatore, in quei pochi minuti, sente pure piacere in ciò che fa, motivo per cui inizia a vivere alla ricerca della dose.

Peccato che questo veleno che è la droga, di volta in volta viene assorbito dal corpo il quale aumenta anche la sua tolleranza alla stessa. Per questo le dosi devono diventare sempre più ampie e le sostanze sempre più forti. Così come l'associazione divertimento-sballo da droga è da ritenersi nient'altro se non crisi d'astinenza.

Purtroppo, collegato al distacco dalla realtà grazie allo sballo, c'è il fatto di non comprendere che cosa si stia facendo e per questo i danni che insorgono per mano dei consumatori di droga coinvolgono persone che non hanno mai fatto uso di queste sostanze, distruggono relazioni interpersonali, famiglie e conti in banca.

La prevenzione risulta dunque la prima arma contro la droga. D'altra parte, come disse il filosofo L. Ron Hubbard, “la droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. Sicuramente il compito di cambiare le idee delle persone in relazione a “non poter fare nulla contro questo fenomeno che è diventato così parte del nostro vivere”, sembra essere insormontabile. Ma ad ogni modo, poiché la salute e la capacità di gestire la vita nel bene e nel male, rimane sempre nelle nostre mani, è bene darsi battaglia per la vita libera dalla droga.

 

]]>
Volontari contro la droga: anche questa settimana Quartu S. Elena bersaglio della prevenzione Sun, 18 Aug 2019 18:35:04 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590199.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590199.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

Pronti per una nuova iniziativa di prevenzione all'uso di droga, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, saranno presenti ancora una volta per le strade di Quartu S.Elena affinché siano smascherati gli effetti che la droga provoca sul consumatore e chi sta intorno a lui.

Tramite la distribuzione di materiale informativo, nella serata di lunedì 19 agosto, verranno coinvolti i commercianti quartesi affinché siano in prima linea nella lotta all'uso e abuso di queste sostanze. I volontari infatti stanno facendo in modo che tutte le attività commerciali della città siano costantemente rifornite di libretti informativi che possono loro stessi suggerire di leggere.

Il motivo per cui la campagna avviene proprio in questo modo è legato ad un'ispirazione data dal filosofo L. Ron Hubbard il quale mise in luce come “la droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. C'è da dire che la nostra cultura ha come suo schema di vita, il fatto di lasciare chiunque libero di fare ciò che vuole, anche se quanto commette è palesemente dannoso per lui e per chi lo circonda. Nel caso della droga ci troviamo di fronte ad una società che vorrebbe vedere l'abolizione definitiva di queste sostanze ma che tuttavia si ritrova incapace di farlo per mancanza di iniziativa.

Stuzzicare i commercianti e di riflesso le persone e divulgare centinaia e centinaia di libretti informativi che diano le corrette informazioni è un modo per cambiare cultura, un modo per rendere combattive le persone che sanno quanto male facciano queste sostanze ma che non hanno strumenti per combatterle; questo è il modo per incitare ad una vita libera dalla droga.

]]>
Promuoviamo una cultura nuova sui Diritti Umani Sat, 17 Aug 2019 16:13:30 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590179.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590179.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        Ogni giorno ci troviamo di fronte a notizie di conflitti etnici, pratiche disumane, disordini civili e guerre. Navi con centinaia di profughi prigionieri delle beghe tra schiaramenti politici, pronti a fare cassa di consensi in base all’umore delle masse.

Siamo arrivati alla frutta, come dichiarano i responsabili delle ONLUS impegnate nel soccorso in mare, si trattano gli esseri umani alla stregua dei carichi di merci non deperibili. Si, perché se fossero state deperibili, probabilmente le avrebbero fatte scaricare per evitare di perdere il carico commerciale. Ma senza dover andare tanto lontano dove i conflitti sono palesi, possiamo assistere a violazioni dei diritti anche nelle nostre strade o addirittura tra le mura domestiche.

I media sono pieni di storie di violazioni dei diritti umani - dalla violenza domestica e il bullismo scolastico alla corruzione, alla povertà e alle discriminazioni sanzionate dal governo.

Una grande maggioranza della popolazione mondiale non sa nemmeno quali siano i loro diritti umani.

Amnesty International riporta violazioni dei diritti umani in circa 160 paesi, e non solo nei paesi in via di sviluppo. Decine di migliaia di persone vengono trafficate ogni anno nel paese considerato più “democratico” del mondo, gli Stati Uniti, molte delle quali costrette allo sfruttamento sessuale e lavorativo.  Si stimano in 171 milioni in tutto il mondo, i ragazzini di età inferiore ai 15 anni che lavorano in condizioni pericolose. In questo momento storico, ben 28 milioni di persone in tutto il pianeta vivono in condizioni di schiavitù. Uno dei business più redditizi è il traffico di organi ed esseri umani da parte di sfruttatori criminali che considerali “umani” è un’offesa al genere umano.

Nel 1969, L. Ron Hubbard ristampò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e scrisse: "Le Nazioni Unite hanno trovato la risposta. Un'assenza di Diritti Umani ha macchiato le mani dei governi e minacciato le loro regole. Pochissimi governi hanno implementato qualsiasi parte della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questi governi non hanno capito che la loro stessa sopravvivenza dipende interamente dall'adottare tali riforme e quindi dare ai loro popoli una causa, una civiltà che merita di essere sostenuta, degna del loro patriottismo ".

Ispirato dalle parole di Mr. Hubbard che "i diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico", i volontari di Uniti per i diritti Umani e della Chiesa di Scientology sostengono quella che è diventata la più grande iniziativa di educazione ai Diritti Umani non governativa del mondo operando in oltre 190 nazioni e anche in Sardegna non risparmieranno le energie distribuendo centinaia di libretti contenenti i trenta articoli della Dichiarazione delle Nazioni Unite nelle case e negozi di diversi quartieri di Cagliari, dove i Diritti Umani sono ancora un sogno da raggiungere.

]]>
Si diffonde la libertà dalla droga nella movida di Villasor Sat, 17 Aug 2019 15:20:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590172.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590172.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        Ovunque ci siano giovani con cui comunicare, troviamo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology con il loro messaggio: vivi libero dalla droga. Sarà così anche nella serata di sabato 17 agosto nella piazza anfiteatro di Villasor dove, alla ricerca del divertimento e di un pò di fresco refrigerante, come ogni sabato sera dell’estate sorrese, centinaia di cittadini di tutte le età, si cimenteranno con i balli di gruppo latino-americano e il liscio di copia, animati da quel sano esibizionismo che non guasta mettere in mostra, dopo le lunghe serate invernali trascorse in palestra alla ricerca della posizione perfetta o dell’ultimo “movimento” di grido. Alla movida e al divertimento gli organizzatori della Pro loco hanno voluto abbinare un attimo di riflessione, portando l’attenzione soprattutto dei giovani, sul problema sempre più diffuso del consumo di droga.

“Come Pro loco di Villasor sosteniamo da sempre come il problema droga sia uno dei problemi maggiori che i nostri giovani devono confrontare – ha dichiarato Renato Marongiu, presidente dell’Associazione che organizza la serata – non è la prima volta che ospitiamo le iniziative dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga. Anche nel nostro paese abbiamo numerosi casi di ragazzi coinvolti e il problema sta interessando ragazzini sempre più giovani. I due morti dello scorso anno a causa di overdose, dovrebbero far svegliare tutti, a partire dalle Istituzioni e alle scuole, per affrontare con più energia questo problema”.

        La collaborazione con le Istituzioni, scuole, oratori, società sportive  e Associazioni di volontariato, fa parte della strategia dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, convinti che il problema droga sia da affrontare in sinergia con tutte le forze sane della società, per sconfiggere la cultura dello sballo, sempre più diffusa tra i giovani.

        Il filosofo L. Ron Hubbard nel prevedere le problematiche che sarebbero scaturite da una cultura dissennata che negli anni ’70 inneggiava all’uso di droghe come sinonimo di libertà ed emancipazione, aveva definito le stesse  come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. I volontari ispirati dalle sue parole sono costantemente impegnati per diffondere nelle nuove generazioni il messaggio di vivere liberi dalla droga.

 

]]>
Ferragosto: l'educazione sui Diritti Umani fatta dai volontari Fri, 16 Aug 2019 22:37:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590124.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590124.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

Mentre in campo nazionale si alternano notizie relative a come spartire poltrone o come fare per ottenere piazza pulita di un po di queste, in Sardegna si accende la discussione sull'importanza di tornare a quelle norme civiche basilari che ci fanno sentire uniti sotto un unico codice: i Diritti Umani.

 

Conosciuti più per i discorsi propagandistici di questo o quel politico di turno, questi 30 articoli in realtà hanno un valore ben più ampio rispetto alla considerazione che la società ha attualmente per questi. Sono stati scritti con l'obiettivo di non vedere il ripetersi degli scempi che la Seconda Guerra Mondiale ha voluto regalare ai libri di storia. Dai campi di concentramento allo sgancio dell'atomica, l'umanità avrebbe dovuto imparare che in ogni momento in cui ci si dimentica che da un capo all'altro del globo, tutti siamo uniti dall'appartenenza ad un unico gruppo: l'umanità.

 

Questo fu il motivo che spinse grandi statisti ad unirsi per ricordare a tutti, in ogni parte del pianeta, che tutti abbiamo dei diritti fondamentali, inalienabili, il cui rispetto mette sullo stesso piano ricchi e poveri, bianchi e neri, spazzini e manager d'industria, politici e giornalisti, letterati e analfabeti, psichiatri e gente comune. Eppure lo stesso scempio si è visto in più occasioni dopo quel 1948.

 

 

Per questo motivo, ispirati dalle parole di L. Ron Hubbard, che disse “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”, i volontari sardi di Uniti per i Diritti Umani hanno effettuato a Cagliari e Olbia iniziative di distribuzione di materiale informativo su ognuno dei 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Il fine unico promosso è stato quello di tornare ai valori che veramente ci uniscono, quei valori che che ci contraddistinguono, quei valori che solo a leggerli, ci fanno sentire umani.

]]>
Unire le forze per combattere la droga Fri, 16 Aug 2019 21:45:57 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590123.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590123.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

È stata un’altra settimana di fuoco, quella vissuta dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, che hanno invaso le principali località della Sardegna di libretti informativi “la verità sulla droga”.

 Migliaia di libretti con le informazioni sugli effetti derivati dall’uso di cocaina, marijuana, alcol, eroina e altre droghe illegali da strada e dall’abuso di farmaci e antidolorifici prescritti, sono stati distribuiti  dai volontari a Cagliari nei quartieri di San Michele, quartiere del Sole e nel mercato domenicale di viale Trento, a Sassari nel quartiere Luna e Sole, Porto Torres nei negozi della zona portuale, a Nuoro, Quartu Sant’Elena e Assemini nei negozi del centro città. Un lavoro che ha impegnato oltre 15 volontari e coinvolto decine di commercianti, impegnandoli in prima persona nella campagna di prevenzione alle droghe più diffusa della regione.

Il problema droga interessa tutte le categorie sociali, tutte le etnie e culture, tutte le nazioni. Nessuno può sentirsi escluso dall’affrontarlo in prima persona, ciascuno nel ruolo che ricopre.  Unire le forze è indispensabile. Singole associazioni o persone, o anche le forze dell’ordine  nonostante la buona volontà non saranno sufficienti per arginare il dilagare del consumo di droghe che il filosofo L. Ron Hubbard definiva come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”.

I volontari saranno ancora a fianco dei giovani e gli acerrimi nemici degli spacciatori e cercheranno gli alleati per combattere insieme questa guerra di civiltà, per fermare la cultura dello sballo e promuovere una vita libera dalla droga. Info: www.noalladroga.it  

 

]]>
Promossi i Diritti Umani nel quartiere popolare di Is Mirrionis a Cagliari Wed, 14 Aug 2019 21:01:04 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589813.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589813.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

            "I Diritti Umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico" così scriveva il filosofo L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology, indicando ai suoi seguaci la strada da intraprendere se si vuole migliorare la società. Lo hanno compreso bene i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology che nella serata di martedì 13 agosto hanno distribuito decine di copie del libretto “La storia dei Diritti Umani nei negozi e nelle strade del quartiere popolare di Is Mirrionis a Cagliari.

        La sorpresa dei commercianti è stata unanime, visto che in un quartiere dove per molti residenti è stata messa da parte anche solo l’idea del rispetto dei trenta articoli della Dichiarazione Universale, sentirne anche solo parlare apre la speranza che qualcosa si possa fare per risvegliare gli animi di chi dovrebbe garantirli, le Istituzioni, e di chi dovrebbe farseli riconoscere, gli stessi cittadini. La consapevolezza di ciò è la base per far si che i Diritti Umani prendano piede nella società e, ciascuno per ciò che gli compete, si possa creare quella società piu giusta che si prefiggevano i promotori.

        Le iniziative dei volontari che vanno avanti da anni in tutti i quartieri della città e in altri centri della Sardegna si prefiggono di innalzare la consapevolezza e il rispetto globale sui Diritti di tutti, istruendo la popolazione, mentre, contemporaneamente si spronano le Istituzioni per rendere reale quei diritti inalienabili di tutti gli esseri umani.

Info: www.unitiperidirittiumani.it

]]>
Arzachena: i libretti sui DIRITTI UMANI distribuiti nel mercatino Wed, 14 Aug 2019 16:46:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589798.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589798.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

        L’occasione non poteva sfuggire ai volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology, sempre pronti a sfruttare i luoghi più frequentati per diffondere i valori contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Così nella mattinata di mercoledì 14 agosto gli esercenti e i clienti del mercatino di Arzachena hanno ricevuto dai volontari l’insolito regalo del libretto “La storia dei Diritti Umani”, portando un messaggio di giustizia e solidarietà nel cuore della Costa Smeralda, regina delle località del divertimento e delle vacanze, da sempre meta di quei vip ai quali il problema “Diritti” non sfiora minimamente.

C'è sempre più bisogno di rispetto reciproco e di riconoscere i diritti di tutti in un momento in cui gli egoismi sembrerebbero prendere il sopravento sulla tolleranza e l'accettazione del diverso.

        Questi libretti, contenenti l'elenco dei 30 Diritti Universali promulgati dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948, sono lo strumento giusto per far si che ognuno sappia che a ogni DIRITTO personale corrisponde immancabilmente a un DOVERE nei confronti degli altri.

        "Dove iniziano, dopo tutto, i Diritti Umani Universali?"- si domandava Eleanor Roosvelt,  l'ideatrice principale della Dichiarazione dei Diritti Umani – e la risposta fu: " nei piccoli luoghi, vicino a casa, così vicini e così piccoli che non si possono vedere in nessuna cartina del mondo."

Come dire che i Diritti Umani iniziano prima di tutto dentro noi stessi, nelle nostre case, nei posti di lavoro non discriminando nessuno e rispettando la dignità di ogni persona che ci circonda. Solo così potremo dire di aver contribuito attivamente affinchè "i Diritti Umani siano resi una realtà e non un sogno idealistico", come esortava a fare il filosofo L. Ron Hubbard  fondatore della religione di Scientology al quale i volontari si ispirano.

Info: www.unitiperidirittiumani.it

]]>
Volontari contro la droga tornano nel quartiere del Sole a Cagliari Wed, 14 Aug 2019 15:50:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589791.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589791.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

         Una nuova offensiva contro il consumo di droga sta venendo preparata dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology: nella serata di mercoledì 14 agosto verranno distribuiti centinaia di libretti informativi contro la droga nei negozi del quartiere del Sole a Cagliari.

         La considerazione mancante riguardo la droga è che finché non se ne fa uso diretto questa non intralci la quotidianità. Purtroppo, che siano le comuni droghe da strada, che si tratti di alcool o di abuso di certi farmaci, in particolar modo quelli psicotropi, chi si trova sotto l'effetto di stupefacenti vive un mondo tutto suo, vede cose che non necessariamente esistono e vede male quelle che esistono. Molti incidenti sono causati da chi è sotto effetto di droga, molti crimini hanno alla loro origine la necessità di procurarsi droga da parte del tossicodipendente di turno e le violenze domestiche di cui stiamo sentendo parlare sono l'ultima spiaggia di figli in preda a crisi d'astinenza.

         E' risaputo che il 50% dei ragazzi che non sono finiti per fare uso di droga erano stati efficacemente informati prima riguardo i danni a cui andavano incontro. E' risaputo che deve essere determinata una cultura del tutto nuova riguardo la droga e poiché, come disse L. Ron Hubbard, “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”, è necessario essere presenti in qualsiasi area per la vita libera dalla droga.

]]>
Volontari contro la droga tornano nel quartiere del Sole a Cagliari Wed, 14 Aug 2019 15:50:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589790.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589790.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

         Una nuova offensiva contro il consumo di droga sta venendo preparata dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology: nella serata di mercoledì 14 agosto verranno distribuiti centinaia di libretti informativi contro la droga nei negozi del quartiere del Sole a Cagliari.

         La considerazione mancante riguardo la droga è che finché non se ne fa uso diretto questa non intralci la quotidianità. Purtroppo, che siano le comuni droghe da strada, che si tratti di alcool o di abuso di certi farmaci, in particolar modo quelli psicotropi, chi si trova sotto l'effetto di stupefacenti vive un mondo tutto suo, vede cose che non necessariamente esistono e vede male quelle che esistono. Molti incidenti sono causati da chi è sotto effetto di droga, molti crimini hanno alla loro origine la necessità di procurarsi droga da parte del tossicodipendente di turno e le violenze domestiche di cui stiamo sentendo parlare sono l'ultima spiaggia di figli in preda a crisi d'astinenza.

         E' risaputo che il 50% dei ragazzi che non sono finiti per fare uso di droga erano stati efficacemente informati prima riguardo i danni a cui andavano incontro. E' risaputo che deve essere determinata una cultura del tutto nuova riguardo la droga e poiché, come disse L. Ron Hubbard, “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”, è necessario essere presenti in qualsiasi area per la vita libera dalla droga.

]]>
Grave denuncia di una commerciante: “in San Michele i ragazzini sono maestri nel prepararsi il CRACK per conto loro” Tue, 13 Aug 2019 21:41:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589516.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589516.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        La denuncia degli esercenti di un negozio del quartiere san Michele a Cagliari sa dell’incredibile e allo stesso tempo è preoccupante: “ Ne vediamo continuamente di tutti i generi, e dobbiamo fare buon viso a cattivo gioco – hanno dichiarato ai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology mentre nella serata di martedì 13 agosto, facevano una iniziativa di prevenzione alle droghe - La sfrontatezza di certi ragazzini non ha limiti. Addirittura ci hanno fatto vedere come si preparano il crack in casa. Sono diventati dei maestri in questo. Non è raro che li vediamo – continuano i due commercianti - in preda allo sballo, che vanno su e giù per ore, dal marciapiede alla strada, con lo sguardo perso nel vuoto, sempre nello stesso punto del marciapiede. Sembrano degli esseri inanimati, come dei robot. È impressionante come si riducono con la droga.”

        Il filosofo L. Ron Hubbard definiva le droghe come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” e aggiungeva che “privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. Come dargli torto dopo queste dichiarazioni? Per i volontari ogni uscita e ogni contatto è un motivo in più per aumentare la determinazione per fermare questa mattanza da parte di spacciatori criminali che, per quattro soldi sono disposti a rovinare una giovane vita.

 

]]>
“In 3 anni ho dilapidato 800.000 euro in droga e prostitute” Tue, 13 Aug 2019 18:03:29 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589504.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589504.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        È l’amara confessione di GL poco più di 40 anni, cagliaritano, imprenditore, oggi in una comunità per disintossicarsi e con la forte determinazione di cambiare vita.     

        “Tutto è partito dal voler cercare qualcosa di diverso da sperimentare, dichiara GL ai volontari di Fondazione “La Via della Felicità. La mia vita era quella di un imprenditore di successo, lavoro e famiglia. I soldi non mancavano finché non è entrata la droga. Non riuscivo a trattenermi e il fatto di avere i soldi a disposizione non è stata una fortuna. Quando ero in preda allo sballo mi esaltavo andando con le prostitute”.

        Ora si trova in una comunità di recupero per disintossicarsi deciso a riprendere in mano la propria vita consapevole degli errori e dell’opportunità che ha in questo momento.

        “Non bisogna provare mai quella roba lì – continua GL – neanche le canne per gioco, che ti portano dritto dritto in un mondo che non riesci più a controllare”. La testimonianza di GL continua pensando al tormento dei genitori, che l’hanno visto in brevissimo passare da uomo di successo a un fannullone che dormiva di giorno e “viveva” di notte. “Mi vergognavo a farmi vedere da loro in quelle condizioni – dice ancora GL – pur vivendo nella stessa casa stavo giorni senza vederli perché dovevo nascondermi e li evitavo. Tre anni d’inferno”.

        Nelle comunità è pieno di esperienze come questa che dimostrano quanto le parole del filosofo L. Ron Hubbard siano vere ogni volta che ci si riferisce al mondo della droga che definiva come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”.

]]>
La verità sulle droghe ad Assemini per un ferragosto senza sballo Tue, 13 Aug 2019 17:57:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589503.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589503.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        I volontari di Assemini non vanno in ferie neanche a ferragosto! “D'altronde non ci risulta che gli spacciatori lo facciano in questo periodo – dicono Marta e Matteo da anni impegnati in questa battaglia di civiltà nei centri della periferia della Città Metropolitana - anzi visto l’aumento della popolazione di riferimento, i pusher aumentano il magazzino e le consegne ai loro sfortunati clienti”.

        Con centinaia di libretti informativi sull’abuso di Ritalin e la verità sull’eroina, nella mattinata di martedì 13 agosto i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology hanno proseguito la campagna di prevenzione alle droghe ad Assemini. 

        Significativa la distribuzione dell’opuscolo sull’abuso di Ritalin, farmaco sconosciuto alla maggior parte delle persone, che viene somministrato sempre più frequentemente dagli “specialisti” ai bambini che, con diagnosi troppo affrettate, vengono etichettati come iperattivi, affetti dalla sindrome dell’ADHD, rendendoli dipendenti dal farmaco finchè sono bambini e poi dagli psicofarmaci in età adulta. La verità è che in troppi non sanno che il Ritalin è un farmaco classificato dalla DEA (Drug Enforcement Administration degli USA) come narcotico nella stessa classificazione della cocaina, mofina ed anfetamine. Lasciamo al lettore immaginare gli effetti devastanti che un farmaco del genere possa causare nella mente di un bambino in età scolare.

        “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere” scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard invitando i suoi seguaci a lavorare nella società per estirpare questa piaga e liberare le nuove generazioni e farli vivere liberi dalla droga.

Info: www.noalladroga.it  

]]>
Dalla siringa al reparto di psichiatria il passo è breve Tue, 13 Aug 2019 17:52:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589501.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589501.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

Testimonianza shock quella raccontata da uno dei tanti standisti del mercatino di Viale Trento ai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga: apre uno scenario che, se fosse il comune modo di operare, potrebbe perfino far pensare ad un progetto diabolico volto a tenere i tossicodipendenti continuamente effetto degli stupefacenti.

 

La storia raccontata dal commerciante parla di un parente suo malgrado caduto nel tunnel della droga. Lo sballo e la mancanza di soldi lo aveva portato a commettere azioni folli, piccoli crimini, violenze domestiche, che hanno portato coloro che gli stavano intorno a rivolgersi alle autorità. Il costo di tutto questo è consistito in un trattamento sanitario obbligatorio, qualche settimana di deambulazione nel reparto psichiatrico con annessa imbottitura di farmaci psicotropi che altro non facevano se non prolungare lo sballo, continuare a tenerlo distaccato dalla realtà e infine rimandato nuovamente a casa. Inutile a dirsi, la cura non aveva avuto alcun effetto, lo sballo non è mai passato e lo stesso episodio si è ripetuto. Come lui, nel reparto altri si trovavano a vivere la stessa esperienza.

 

 

“Le droghe privano la vita delle gioie e delee sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere” diceva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Se si considera che la droga è una qualsiasi sostanza che se ingerita cambia il modo in cui la persona pensa o si sente, è facile stabilire quali sostanze siano droga e quali no. Una storia come tante quella sentita dai volontari, uno scenario che denuncia l'incapacità di trovare una vera soluzione a questo problema. Una delle mille circostanze che deve mettere fretta a qualsiasi livello della società, affinché si faccia più prevenzione, affinché siano fatti conoscere i fatti relativi alla droga, l'urgenza è quella di creare una vita libera dalla droga.

 

]]>
Il ferragosto a Olbia è all’insegna dei Diritti Uman Tue, 13 Aug 2019 15:54:47 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589471.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589471.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

        La calda estate Gallurese illuminata dal rispetto dei Diritti Umani grazie alle attività che i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology stanno svolgendo nella città di Olbia.

         Con la volontà di divulgare la Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite, dove vengono sanciti i trenta Diritti inalienabili di tutti gli esseri umani, senza distinzioni di razza, colore, credo, cultura o etnia, nella giornata di mercoledì 14 agosto, i volontari informeranno i cittadini tramite la distribuzione di libretti “Che cosa sono i Diritti Umani?” nelle strade e i negozi del centro di Olbia.

        Col procedere delle attività indirizzate a far conoscere questi articoli, i volontari stanno notando quanto stia mutando il punto di vista di molte persone, sia nel prendere coscienza su quanto sia importante pretendere che i propri diritti siano rispettati, ma sta crescendo in loro la consapevolezza che per vedere accadere ciò, è necessario impegnarsi in prima persona per garantire agli altri la tutela degli stessi diritti.

Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard in suo scritto disse che “I diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”. Nonostante l’auspicio dei saggi legislatori promulgatori, affinché questi articoli venissero applicate in tutte le costituzioni degli stati sovrani, questo documento non rappresenta legge se non in un singolo stato a livello mondiale, è quindi l'istruzione l'unica arma che si possa utilizzare affinché questo codice sia rispettato.

]]>
I Diritti Umani per riportare la speranza a Is Mirrionis Tue, 13 Aug 2019 10:55:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589249.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589249.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

        Camminare per le strade di molti quartieri periferici delle grandi città, dà l’impressione di vivere in una zona della città in cui la speranza e la voglia di creare la vita, ha lasciato spazio alla rassegnazione e al “tirare a campare”. Sembrerebbe, quasi, che in molti cittadini l’idea di avere anch’essi dei diritti sia qualcosa di molto remoto o, addirittura, impossibile. Solo la conoscenza dei propri diritti inalienabili potrà far cambiare questo punto di vista che sta permeando molti strati della società. Di questa realtà ne sono ben consapevoli i volontari di Uniti per i Diritti Umani che in collaborazione con la Chiesa di Scientology sono impegnati i tutto il mondo, nella divulgazione dei trenta articoli contenuti nella Dichiarazione Universale promulgata dalle Nazioni Unite nel 1948.

Risvegliare la voglia di lottare per far valere i propri Diritti nei residenti del quartiere di Is Mirrionis, è lo scopo dei volontari che nella serata di martedì 13 agosto distribuiranno i libretti “La storia dei Diritti Umani” nei negozi e nelle strade del quartiere della periferia di Cagliari, il cui nome spesso è legato ad episodi di criminalità legati allo spaccio e traffici illeciti, da parte di pochi balordi, identificando in questo modo anche la maggioranza di cittadini- che si guadagnano da vivere onestamente.

“I Diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico” scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, farla conoscere è il punto di partenza per rispettarla e farla rispettare nel proprio ambiente creando le condizioni per rendere più vivibile il mondo che lo circonda, perché il rispetto dei Diritti Umani prima di tutto partono da noi.

]]>
Cagliari: il mercato contro la droga Tue, 13 Aug 2019 09:42:23 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589227.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589227.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

         La classica passeggiata domenicale tra le bancarelle del mercatino di Viale Trento a Cagliari, ha visto la presenza dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che si sono adoperati per fare prevenzione distribuendo materiale informativo sui reali effetti causati dal consumo di stupefacenti.

 

         Non si può parlare del tutto di sorpresa se si considera il fatto che la gente, quella comune, quella che lavora pur con mille difficoltà, è fortemente in disaccordo con il consumo di droga, con lo spaccio della stessa ma sono nel contempo preoccupati perché gli spacciatori non si fanno alcuno scrupolo e con le loro menzogne convincono i ragazzini sempre più giovani, del fatto che fare uso di droga possa farli sentire grandi. Ci sono anche quelli che con un filo di malizia ci vedono un impegno proveniente da qualche scrivania istituzionale in quanto le idee di liberalizzare alcune forme di droga potrebbe essere solo un modo per mostrare la resa nei confronti dell'ambiente criminale che con la droga finisce per mettere in tasca i soldi di chi abbandona la vita per intraprendere il cammino dello sballo.

         “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Questo è ciò che affrontano i volontari e che hanno affrontato nella mattinata di domenica a Cagliari. Durante l'iniziativa hanno riscontrato che tante persone vogliono darsi da fare per promuovere la vita libera dalla droga ma non sanno come fare perché non hanno alcuno strumento. Per questo i materiali sono stati distribuiti in abbondanza così che le persone possano fare la loro parte e promuovere la cultura libera dalla droga.


]]>
Quartu S.Elena: volontari diffondono la verità sulla droga Tue, 13 Aug 2019 09:22:10 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589220.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589220.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

         La serata di lunedì 12 agosto ha visto i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga ancora attivi a Quartu S. Elena: con la distribuzione di materiale informativo sui reali effetti determinati dal consumo di stupefacenti, hanno informato centinaia di persone sul pericolo a cui vanno incontro coloro che dedicano i propri neuroni allo sballo.

         Sempre meno informati e sempre più imbottiti dalle campagne propagandistiche di spacciatori e di convinti liberalisti che con le loro idee magari cercano di nascondere le imbarazzanti situazioni in cui lo sballo ha avuto il sopravvento.

         Nella serata di oggi l'informazione sulla droga è stata estesa anche all'abuso di farmaci, in particolare quelli psicotropi. E' comunemente riconosciuto che ci sono dei farmaci che danno assuefazione e addirittura crisi di astinenza quando si smette l'assunzione. Tra gli psicotropi infatti è comune che il paziente non riesca mai a smettere, che passi da un farmaco all'altro, che la cura non sia effettivamente tale, ma finisca per essere un prolungato stato di incoscienza in cui chi ne fa uso finisce per vivere una sorta di sballo che continua e la padronanza della vita via via si spegne. Effetti assimilabili a quelli delle più comuni droghe da strada per intenderci.

         “La droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. L'idea in cui ci siamo immersi, alla ricerca della pillola della felicità, l'elisir dell'eterna giovinezza, lo sbandamento da sballo che crea l'immagine di una vita inesistente ma che quando fa mettere i piedi per terra torna ad essere dura come l'asfalto su cui si cade. La prevenzione è la principale arma che si abbia nei confronti della droga, promuove una cultura nuova, promuove nuovi stadi di libertà. La principale nuova cultura da creare è quella della libertà dalla droga.

]]>