Comunicati.net - Comunicati pubblicati - PRMedia Italia Comunicati.net - Comunicati pubblicati - PRMedia Italia Wed, 12 Aug 2020 23:51:21 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/20701/1 Il primo autore dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso su COSMOBSERVER Fri, 24 Nov 2017 10:26:41 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/460514.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/460514.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il primo autore dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso intervistato dal sito di divulgazione “Cosmobserver”

Si parla ancora di inquinamento luminoso su Cosmobserver. Il divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso incontra Fabio Falchi per ascoltare il suo punto di vista sull’attuale situazione del fenomeno.

Fabio Falchi è uno dei massimi esperti mondiali di inquinamento luminoso. È il primo autore dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso (pubblicato sulla rivista scientifica “Science Advances” nel giugno 2016), ricercatore presso l’ISTIL (Light Pollution Science e Technology Institute) ed è il presidente di CieloBuioCoordinamento per la protezione del cielo notturno.

Nell’articolo, Falchi racconta il “dietro le quinte” relativo alla pubblicazione dell’Atlante sulla rivista scientifica “Science Advances” (http://advances.sciencemag.org/content/2/6/e1600377).

Oltre all’elaborazione dell’Atlante, l’attività di Falchi e dei suoi collaboratori spazia dalla ricerca alla divulgazione, senza dimenticare il contributo che viene messo a disposizione degli enti pubblici, su tutto il territorio nazionale, per migliorare le normative vigenti in ambito di illuminazione pubblica e tutela dell’ambiente.

 

L’articolo è disponibile a questo link:

http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/11/personaggi-e-personalita-fabio-falchi.html

]]>
Il primo autore dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso su COSMOBSERVER Fri, 24 Nov 2017 10:25:05 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/460513.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/460513.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il primo autore dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso intervistato dal sito di divulgazione “Cosmobserver”

Si parla ancora di inquinamento luminoso su Cosmobserver. Il divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso incontra Fabio Falchi per ascoltare il suo punto di vista sull’attuale situazione del fenomeno.

Fabio Falchi è uno dei massimi esperti mondiali di inquinamento luminoso. È il primo autore dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso (pubblicato sulla rivista scientifica “Science Advances” nel giugno 2016), ricercatore presso l’ISTIL (Light Pollution Science e Technology Institute) ed è il presidente di CieloBuioCoordinamento per la protezione del cielo notturno.

Nell’articolo, Falchi racconta il “dietro le quinte” relativo alla pubblicazione dell’Atlante sulla rivista scientifica “Science Advances” (http://advances.sciencemag.org/content/2/6/e1600377).

Oltre all’elaborazione dell’Atlante, l’attività di Falchi e dei suoi collaboratori spazia dalla ricerca alla divulgazione, senza dimenticare il contributo che viene messo a disposizione degli enti pubblici, su tutto il territorio nazionale, per migliorare le normative vigenti in ambito di illuminazione pubblica e tutela dell’ambiente.

 

L’articolo è disponibile a questo link:

http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/11/personaggi-e-personalita-fabio-falchi.html

]]>
Il Manifesto del Marketing Etico compie 6 anni Mon, 13 Nov 2017 12:44:45 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/459275.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/459275.html PRMedia Italia PRMedia Italia

6 anni fa veniva presentato ufficialmente dal suo autore, Emmanuele Macaluso, il documento che riunisce gli undici punti per l’attuazione di un marketing etico e funzionale.

 

 

11/11/11, questa la data in cui l’esperto di marketing e divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso ha presentato ufficialmente il suo Manifesto del Marketing Etico.  Oltre ad essere un documento formale composto da 11 punti che illustrano come sia possibile attuare strategie di marketing etico, è ormai da considerarsi una vera e propria campagna di sensibilizzazione.

 

Nei 6 anni di vita, l'azione divulgativa del MME si è concretizzata così:

 

- Pubblicazione diretta di 2 libri da parte di Emmanuele Macaluso ("Bende Invisibili" del 2011 e "Dirty Marketing" del 2014).

- Collaborazione alla pubblicazione di altri 2 libri ("Il Marketing Etico - Ethical Marketing 3.0” di Irene Donata Ferri del 2014 e "Le nuove regole del Web Marketing" di Gentian Hajdaraj del 2016)

- Patrocinio dello studio statistico denominato "Studio sulla creazione di credibilità percettiva attraverso i social media" pubblicato nel libro "Il sex appeal dei corpi digitali. Seduzione, amori, tradimenti, malattie e immortalità dei nostri digital body" di Luca Poma del 2016

- 6 stagioni radiofoniche del programma "Fuori la Verità" su RadioFlash FM 97,6 per un totale di 72 puntate

- 10 interviste radiofoniche

- 15 interviste televisive

- 25 incontri dal vivo

- 73 articoli di stampa

 

Contact:

Web: www.manifestodelmarketingetico.org

Facebook: www.facebook.com/MANIFESTODELMARKETINGETICO/

Twitter: https://twitter.com/EthicMktgManife]]>
Il Manifesto del Marketing Etico compie 6 anni Mon, 13 Nov 2017 12:44:24 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/459274.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/459274.html PRMedia Italia PRMedia Italia

6 anni fa veniva presentato ufficialmente dal suo autore, Emmanuele Macaluso, il documento che riunisce gli undici punti per l’attuazione di un marketing etico e funzionale.

 

 

11/11/11, questa la data in cui l’esperto di marketing e divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso ha presentato ufficialmente il suo Manifesto del Marketing Etico.  Oltre ad essere un documento formale composto da 11 punti che illustrano come sia possibile attuare strategie di marketing etico, è ormai da considerarsi una vera e propria campagna di sensibilizzazione.

 

Nei 6 anni di vita, l'azione divulgativa del MME si è concretizzata così:

 

- Pubblicazione diretta di 2 libri da parte di Emmanuele Macaluso ("Bende Invisibili" del 2011 e "Dirty Marketing" del 2014).

- Collaborazione alla pubblicazione di altri 2 libri ("Il Marketing Etico - Ethical Marketing 3.0” di Irene Donata Ferri del 2014 e "Le nuove regole del Web Marketing" di Gentian Hajdaraj del 2016)

- Patrocinio dello studio statistico denominato "Studio sulla creazione di credibilità percettiva attraverso i social media" pubblicato nel libro "Il sex appeal dei corpi digitali. Seduzione, amori, tradimenti, malattie e immortalità dei nostri digital body" di Luca Poma del 2016

- 6 stagioni radiofoniche del programma "Fuori la Verità" su RadioFlash FM 97,6 per un totale di 72 puntate

- 10 interviste radiofoniche

- 15 interviste televisive

- 25 incontri dal vivo

- 73 articoli di stampa

 

Contact:

Web: www.manifestodelmarketingetico.org

Facebook: www.facebook.com/MANIFESTODELMARKETINGETICO/

Twitter: https://twitter.com/EthicMktgManife]]>
Andrea Roggero, Project Manager di ECR Technologies, scrive un articolo sul cambio di paradigma e i paradossi nel passaggio dalle energie fossili a quelle da fonti rinnovabili Mon, 13 Nov 2017 11:36:46 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/459266.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/459266.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il Project Manager di ECR Technologies, Andrea Roggero, spiega il cambio di paradigma alla base della filosofia del suo team di lavoro, tra paradossi e cambi di prospettive.

 

I cambiamenti epocali sono costellati di nuove prospettive, nuove regole e vecchi fattori da risolvere.

 

È stata pubblicata sul sito di ECR Technologies una breve analisi di Andrea Roggero, nella quale si evidenziano le visioni di sviluppo tecnico, di contesto ed economiche che sono alla base dell’intenso lavoro di ECR Technologies.

Un lavoro che oltre allo sviluppo di un’innovativa tecnologia integrata, vuole inserirsi nel contesto delle energie rinnovabili ottimizzando a livello globale tutte le opportunità offerte dalle (infinite) risorse energetiche che la natura e il pianeta ci mettono a disposizione.

 

E’ possibile leggere l’articolo a questo link http://www.ecrtechnologies.com 

Contact

 

ECR Technologies

Web: www.ecrtechnologies.com/

Mail: a.roggero@ecrtechnologies.com    

Facebook: www.facebook.com/ECRTechnologies/

Twitter: https://twitter.com/ECRTech

]]>
On-line il sito ufficiale di Paolo Baltaro Mon, 30 Oct 2017 10:23:05 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/457668.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/457668.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il polistrumentista, producer e songwriter pubblica il suo nuovo sito

È stato pubblicato il nuovo sito ufficiale dell’artista Paolo Baltaro. Paolo Baltaro è un musicista polistrumentista, autore e produttore artistico italiano.

Nato a Genova (Italia) nel 1967, si divide tra l’Italia, Berlino e Londra, città in cui vive. Nel corso della sua lunga carriera ha collaborato con decine di artisti, arricchendo e condividendo le sue esperienze artistiche e tecniche su importanti progetti, spaziando nei più disparati generi musicali. Tra i nomi più conosciuti con i quali Paolo ha collaborato segnaliamo Enrico Ruggeri, Roberto Colombo, Roberto Vernetti, Donatella Rettore, Ian Paice  (Deep Purple), Colin Edwin (Porcupinee Tree), Leigh De Vries, Garrison Fewell, Francesco Sarcina, Roberto “Freak” Antoni, Fabrizio Consoli,  Mauro Ermanno Giovanardi, Pier Michelatti e Alessio Bertallot.

A livello internazionale ha raggiunto notorietà grazie alla sua partecipazione in qualità di cantante, musicista e produttore degli “Arcansiel”, formazione icona del genere Neo Prog. Con gli Arcansiel, Paolo ha realizzato gli album “Normality of perversion”(1994) e “Swimming in the sand”(2004).

Nel 2008 ha fondato il quintetto sperimentale nu-jazz S.A.D.O. (Società Anonima Decostruzionismi Organici) con il quale ha preso parte a quattro tournèe, ha inciso 6 album e ha vinto 3 premi.

Con il progetto “Mhmm”, realizza in qualità di cantante, bassista, batterista, tastierista e produttore l’album rock-blues “Do not disturb” (2008) e il relativo tour di promozione in Italia e Gran Bretagna con la partecipazione della celebre icona del Rock and Roll britannico Terry Dene al Gipsy Hill Rock Festival di Londra.

In qualità produttore e musicista quindi, ha sperimentato molteplici stili musicali, compresi i generi Punk e Metal grazie alla sua partecipazione nella band “Sorella maldestra”, per la quale produce gli album “Maltempo”(2009) e “Il lato A della serie B” (2012), prendendo parte alla realizzazione degli album “Into The Drape”, “Secret Sudaria” e “All the witches dance” dei Mortuary Drape, The Call of the Wood degli Opera IX e The Beast is Back dei Toxic Poison.

A partire dagli anni ’90, Paolo è stato impegnato anche nella produzione e realizzazione di musiche per spot commerciali e nella composizione e registrazione di molte colonne sonore per lungometraggi, cartoni animati e documentari per conto di Rai Tv (Quark).

Da solista ha inciso due album e un sette pollici, “Low Fare Flight To The Earth” (2009) , “TheDay After The Night Before” (2016) e La Tempête (2017, colonna sonora del film omonimo)  come cantante, autore, compositore e produttore.

Nel 2017 ha partecipato alla produzione dell''album "Sound Wall Project" insieme a Colin Edwin dei Porcupine Tree al basso e Angelo Bruschini dei Massive Attack come chitarrista e produttore.

Gestisce due sale d’incisione a Londra e a Vercelli ed è co-fondatore dell’etichetta discografica inglese Banksville Records.

Nel sito è possibile avere informazioni aggiornate relative alla carriera di Baltaro, entrare in contatto attraverso i social con l’artista e ascoltare la sua musica. È possibile visitare il sito all’indirizzo www.paolobaltaro.com

]]>
Emmanuele Macaluso parla di inquinamento luminoso su “Le Stelle” Tue, 10 Oct 2017 13:26:15 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/455368.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/455368.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il divulgatore scientifico torinese scrive un lungo articolo dedicato all’inquinamento luminoso sulla rivista mensile di astronomia più importante d’Italia.

 

 

È apparso sul numero di ottobre de “Le Stelle”, un articolo firmato dal divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso, dedicato al preoccupante problema dell’inquinamento luminoso e intitolato “Via Lattea proibita per 8 persone su 10”.

 

L’articolo prende in considerazione le conseguenze di questa importante tipologia di inquinamento sulla salute degli esseri umani, della flora e della fauna del nostro pianeta. Dall’aumento delle percentuali di incidenza del cancro (fonte: OMS - Organizzazione Mondiale Sanità) alle ricadute contenute in molte ricerche scientifiche condotte da università internazionali.

 

La pubblicazione di questo articolo su “Le Stelle” è un importante passo nell’attività di divulgazione che Emmanuele Macaluso sta mettendo in atto per sensibilizzare l’opinione pubblica.

 

Già nello scorso mese di giugno, il divulgatore scientifico torinese ha pubblicato sul suo blog TheCOSMOBSERVER un lungo articolo dal titolo “INQUINAMENTO LUMINOSO: ANALISI DI UN PROBLEMA GLOBALE 

(http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/06/inquinamento-luminoso-analisi-di-un.html) che ha fatto letteralmente il giro del web ed è stato ripreso dalla stampa generalista e di settore.

 

“Le Stelle” è una rivista di astronomia mensile fondata da Margherita Hack e Corrado Lamberti, e rappresenta la una fonte autorevole per astronomi, astrofili e appassionati di spazio.

 

L’articolo è a pagina 62 del n° 171 di ottobre de “Le Stelle” attualmente in edicola.

 

 

Emmanuele Macaluso – divulgatore scientifico

c/o TheCOSMOBSERVER (Torino – Italia)

Web TheCOSMOBSERVER: http://thecosmobserver.blogspot.it

Web Emmanuele Macaluso: www.emacaluso.com

E-mail: thecosmobserver@gmail.com

]]>
Emmanuele Macaluso parla di inquinamento luminoso su “Le Stelle” Tue, 10 Oct 2017 13:25:52 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/455367.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/455367.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il divulgatore scientifico torinese scrive un lungo articolo dedicato all’inquinamento luminoso sulla rivista mensile di astronomia più importante d’Italia.

 

 

È apparso sul numero di ottobre de “Le Stelle”, un articolo firmato dal divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso, dedicato al preoccupante problema dell’inquinamento luminoso e intitolato “Via Lattea proibita per 8 persone su 10”.

 

L’articolo prende in considerazione le conseguenze di questa importante tipologia di inquinamento sulla salute degli esseri umani, della flora e della fauna del nostro pianeta. Dall’aumento delle percentuali di incidenza del cancro (fonte: OMS - Organizzazione Mondiale Sanità) alle ricadute contenute in molte ricerche scientifiche condotte da università internazionali.

 

La pubblicazione di questo articolo su “Le Stelle” è un importante passo nell’attività di divulgazione che Emmanuele Macaluso sta mettendo in atto per sensibilizzare l’opinione pubblica.

 

Già nello scorso mese di giugno, il divulgatore scientifico torinese ha pubblicato sul suo blog TheCOSMOBSERVER un lungo articolo dal titolo “INQUINAMENTO LUMINOSO: ANALISI DI UN PROBLEMA GLOBALE 

(http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/06/inquinamento-luminoso-analisi-di-un.html) che ha fatto letteralmente il giro del web ed è stato ripreso dalla stampa generalista e di settore.

 

“Le Stelle” è una rivista di astronomia mensile fondata da Margherita Hack e Corrado Lamberti, e rappresenta la una fonte autorevole per astronomi, astrofili e appassionati di spazio.

 

L’articolo è a pagina 62 del n° 171 di ottobre de “Le Stelle” attualmente in edicola.

 

 

Emmanuele Macaluso – divulgatore scientifico

c/o TheCOSMOBSERVER (Torino – Italia)

Web TheCOSMOBSERVER: http://thecosmobserver.blogspot.it

Web Emmanuele Macaluso: www.emacaluso.com

E-mail: thecosmobserver@gmail.com

]]>
COSMOBSERVER racconta l’acqua spaziale che parte da Torino Mon, 09 Oct 2017 21:24:19 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/455279.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/455279.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Un esclusivo viaggio nel centro richerche che “confeziona” l’acqua per lo spazio e che è impegnato nelle nuove missioni di lunga durata.

È stato pubblicato sul sito di divulgazione scientifica TheCOSMOBSERVER un articolo dedicato al Centro Richerche SMAT di Torino.

SMAT (Società Metropolitana Acque Torino S.p.a.), è l’azienda che ha preparato e confezionato l’acqua per gli astronauti e i cosmonauti in missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Una delle aziende di eccellenza presenti a Torino, città nota nell’ambiente astronautico come la “Houston d’Europa e d’Italia”.

Il divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso, ha incontrato Lorenza Meucci, Responsabile del Centro Ricerche SMAT di Torino, per una lunga intervista durante la quale sono stati “raccontati” i nuovi progetti che vedono l’azienda torinese impegnata nella tutela della salute e della degli astronauti nello spazio. Nel corso dell’intervista sono  intervenute Francesca Bersani (ricercatrice) e Marisa Di Lauro (Resp. Relazioni Esterne SMAT).

È possibile leggere l’articolo completo a questo indirizzo:  http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/09/smat-visita-al-centro-ricerche-di.html

 

TheCOSMOBSERVER (astronomia – astrofisica – astronautica)

Web: http://thecosmobserver.blogspot.it/

Facebook: www.facebook.com/cosmobserver

Twitter: https://twitter.com/thecosmobserver

]]>
Franco Malerba, il primo astronauta italiano, su TheCOSMOBSERVER Fri, 07 Jul 2017 11:35:40 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/439462.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/439462.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Si concede una lunga intervista a TheCOSMOBSERVER il primo astronauta italiano

 

È stata pubblicata sul blog di divulgazione scientifica TheCOSMOBSERVER un’intervista dell’astronauta italiano Franco Malerba.

 

Malerba è stato il primo astronauta italiano, e ha volato a bordo dell Space Shuttle Atlantis nel corso della missione STS-46 nel 1992.

Quest’anno, in occasione del 25° anniversario della prima missione italiana nello spazio, Franco Malerba ha rilasciato una lunga intervista al divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso per TheCOSMOBSERVER. Tre ore e mezza di racconti, aneddoti e confidenze sulla lunga epoea di Malerba. Un’epopea che lo ha portato a salire a bordo dello shuttle Atlantis dopo un iter durato ben 15 anni.

Oltre alla sua esperienza nello spazio, Malerba parla anche dei suoi prossimi impegni.

 

È possibile leggere l’articolo a questo indirizzo https://thecosmobserver.blogspot.it/2017/07/personaggi-e-personalita-intervista.html

]]>
L’ uomo del Sahara al centro dell’attenzione dei media Thu, 22 Jun 2017 10:02:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/437556.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/437556.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Fabrizio Rovella continua il suo tour in Italia tra conferenze, mostre e incontri con i media

 

È una permanenza tutt’altro che all’insegna del relax quella di Fabrizio Rovella, l’Uomo del Sahara, in questi mesi in Italia per promuovere e organizzare i prossimi itinerari africani.

Ritenuto un vero e proprio riferimento nei viaggi avventura, Rovella è stato invitato a condividere le sue esperienze e le sue foto in prestigiosi eventi organizzati in suo onore. Di seguito le occasioni d’incontro con l’Uomo del Sahara:

 

8 luglio – Ore 21 – Podere Giuvigiana-Razzuolo - Borgo San Lorenzo (FI)

Sahara Night” – organizzata da “Bambini nel deserto”

 

15 luglio – Ore 21 – Castel Merlino-Fondazione Morelli a Verolanuova (BS)

Deserto Amore Mio” – serata di racconto sotto le stelle

Con il patrocinio dell’Ass. alla cultura del Comune di Verolanuova

Modera l’incontro la giornalista Viviana Filippini

 

A queste attività dal vivo si aggiungono altre attività divulgative. È in uscita infatti, il libro “Clandestine Integration” (https://www.facebook.com/clandestineintegration/), che documenta un importante progetto che ha visto tra i protagonisti proprio Fabrizio Rovella.

 

Anche i media tradizionali e generalisti confermano il loro interesse per l’Uomo del Sahara richiedendo interviste. È stato così per Radio Malvaglio, Radio Gold e per un’intervista esclusiva che il 21 giugno scorso è stata rilasciata alla storica radio torinese RadioFlash FM 97,6. Mentre continua a spopolare sui social la “Febbre del Sahara” con migliaia di fan e follower su Facebook, Twitter e Instagram.

 

Un’azione di relazioni Pubbliche e mediatica a 360 gradi che sta portando il titolare di Sahara Mon Amour ad essere un riferimento assoluto nell’ambito dei viaggi avventura con un focus sahariano e non solo.

Maggiori informazioni e catalogo completo su www.saharamonamour.com

 

Segui L’uomo del Sahara anche sui social

Web: http://www.saharamonamour.com/

Facebook Page: https://www.facebook.com/Saharamonamour-148661895146353/

Facebook Fabrizio Rovella: https://www.facebook.com/profile.php?id=100013544742015

Twitter: https://twitter.com/saharamonamour

Instagram: https://www.instagram.com/saharamonamour/

]]>
TheCOSMOBSERVER - Inquinamento luminoso: le ricadute su uomo e ambiente Wed, 14 Jun 2017 09:31:52 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/436572.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/436572.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso pubblica un articolo dedicato alle ricadute dell’inquinamento luminoso su essere umano e ambiente sul TheCOSMOBSERVER

 

È frutto di mesi di ricerche l’articolo scritto da Emmanuele Macaluso e pubblicato sul blog di divulgazione scientifica TheCOSMOBSERVER. Un articolo dedicato all’inquinamento luminoso, con un focus particolare relativo alle ricadute sulla salute dell’essere umano e sull’ambiente.

 

I dati divulgati attraverso l’articolo rappresentano una “fotografia” aggiornata circa la situazione globale dell’inquinamento luminoso. In questo contesto, l’Italia si pone in prima posizione tra i paesi del G7 con il più alto tasso di inquinamento. Un triste primato.

 

Oltre alla divulgazione dei dati e delle conseguenze di questo problema ambientale, Macaluso – che ricordiamo essere anche un esperto di marketing e comunicazione – analizza le strategie comunicative e strategiche che dovrebbero essere messe in atto per provare a gestire al meglio questa emergenza globale.

 

E’ possibile leggere l’articolo completo a questo link http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/06/inquinamento-luminoso-analisi-di-un.html

 

Di seguito i contatti

Mail: thecosmobserver@gmail.com

Blog: http://thecosmobserver.blogspot.it
Pagina Facebook Ufficiale: https://www.facebook.com/cosmobserver  
Twitter: https://twitter.com/thecosmobserver 
]]>
Fabrizio Rovella - l'uomo del Sahara - è tornato in Italia Tue, 16 May 2017 08:33:15 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/432887.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/432887.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Fabrizio Rovella, titolare di Sahara Mon Amour, torna a Torino dopo 7 mesi nel deserto

 

Sono stati sette mesi in giro per il deserto quelli appena vissuti da Fabrizio Rovella. L’uomo del Sahara, così come è stato soprannominato dalla stampa, si accinge a vivere altri mesi altrettanto impegnativi nella sua Torino.

 

Dopo l’inizio della collaborazione con la prestigiosa rivista di settore “QXQ Evolution” e con il portale “Erodoto 108”, per il quale è stato incaricato di scrivere articoli legati alla sua esperienza nel deserto e in ambienti estremi, Rovella dovrà incontrare i suoi partner e collaboratori per preparare le prossime spedizioni e attività. A questo si aggiungono le attività media e di divulgazione che lo vedono protagonista, anche con incontri dal vivo.

 

Oltre all’attività di tester dei materiale per Ferrino e Bshop Zone, ha appena pubblicato sul sito di Sahara Mon Amour (www.saharamonamour.com ), a poche ore dal suo ritorno, il nuovo catalogo viaggi in vista della sua ripartenza nei prossimi mesi. Un catalogo ricco di mete, tra le quali: Algeria, Etiopia, Marocco, Mongolia, Namibia.

Alle mete “calde” però, Sahara Mon Amour aggiunge quelle nei Paesi del nord inNorvegia e Islanda.

 

Come sempre a fare la differenza, nei tour firmati da Rovella per Sahara Mon Amour, ci sono due fattori fondamentali: in primis il rapporto di fiducia instaurato nel corso degli oltre 20 anni di attività, con le popolazioni e i refenti delle aree interessate dai tour, con evidenti vantaggi dal punto di vista della sicurezza e della piena conoscenza del territorio. La seconda è la capacità di far vivere ai viaggiatori che aderiscono ai tour delle esperienze autentiche e di totale immersione nei Paesi scelti per le vacanze e gli itinerari.

 

Esperienze che sempre più spesso vengono condivise con grande successo in termini di popolarità sui social, con volumi di attenzione che stanno facendo di Fabrizio Rovella e Sahara Mon Amour un riferimento anche in quell’ambito. 

 

Invitiamo i lettori ad entrare in contatto con Fabrizio Rovella e con i suoi tour attraverso i canali ufficiali elencati di seguito:

 

Web e catalogo: http://saharamonamour.com/

Pagina facebook Sahara Mon Amour: https://www.facebook.com/Saharamonamour-148661895146353/

Profilo Facebook 1 di Fabrizio Rovella: https://www.facebook.com/fabrizio.rovella

Profilo Facebook 2 di Fabrizio Rovella: https://www.facebook.com/profile.php?id=100013544742015&fref=ts

Account Twitter: https://twitter.com/saharamonamour

]]>
Studio dentistico Dental Ellero in zona Lingotto a Torino Fri, 05 May 2017 10:34:03 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/431429.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/431429.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Lo storico studio dentistico torinese approda sul web con il suo nuovo sito

 

È finalmente on-line il nuovo sito web di Dental Ellero. Dental Ellero è uno storico studio dentistico di Torino, fondato nel 1994. Lo studio è situato in zona Lingotto, a pochi passi da Eataly e dal centro commerciale 8 Gallery.

Il sito web è strutturato in modo da dare tutte le informazioni utili all’utenza, mettendo al centro del focus non lo studio, ma la facilità di navigazione e la facilità nella ricerca delle informazioni utili da parte dei pazienti.

Dalla presentazione della struttura e delle prestazioni sanitarie (diagnostica per immagini - ortodonzia - pedodonzia - endodonzia - conservativa - igiene orale - implantologia - protesi - pronto intervento protesi con laboratorio in sede -  sbiancamento - parodontologia - sedazione - nuovi materiali), fino alle convenzioni (Unisalute e Pronto-Care) e ai finanziamenti per i piani di cura più complessi.

 

È possibile visitare il sito web a questo indirizzo www.dentalellero.com

 

È disponibile anche la pagina facebook ufficiale https://www.facebook.com/DentalEllero

 

Dental Ellero – Studio dentistico

Via Ellero n° 37 - 10126 Torino

Tel.  011. 696.06.60

 

Orari:

Lunedì – mercoledì – giovedì: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

Martedì – venerdì: dalle 15 alle 19

]]>
Studio dentistico Dental Ellero in zona Lingotto a Torino Fri, 05 May 2017 10:34:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/431428.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/431428.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Lo storico studio dentistico torinese approda sul web con il suo nuovo sito

 

È finalmente on-line il nuovo sito web di Dental Ellero. Dental Ellero è uno storico studio dentistico di Torino, fondato nel 1994. Lo studio è situato in zona Lingotto, a pochi passi da Eataly e dal centro commerciale 8 Gallery.

Il sito web è strutturato in modo da dare tutte le informazioni utili all’utenza, mettendo al centro del focus non lo studio, ma la facilità di navigazione e la facilità nella ricerca delle informazioni utili da parte dei pazienti.

Dalla presentazione della struttura e delle prestazioni sanitarie (diagnostica per immagini - ortodonzia - pedodonzia - endodonzia - conservativa - igiene orale - implantologia - protesi - pronto intervento protesi con laboratorio in sede -  sbiancamento - parodontologia - sedazione - nuovi materiali), fino alle convenzioni (Unisalute e Pronto-Care) e ai finanziamenti per i piani di cura più complessi.

 

È possibile visitare il sito web a questo indirizzo www.dentalellero.com

 

È disponibile anche la pagina facebook ufficiale https://www.facebook.com/DentalEllero

 

Dental Ellero – Studio dentistico

Via Ellero n° 37 - 10126 Torino

Tel.  011. 696.06.60

 

Orari:

Lunedì – mercoledì – giovedì: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

Martedì – venerdì: dalle 15 alle 19

]]>
TheCOSMOSBSERVER media partner della Space Apps International Challenge Milano promossa dalla Nasa Thu, 20 Apr 2017 14:50:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/429640.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/429640.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il blog di divulgazione scientifica  TheCOSMOBSERVER è media partner dell’evento promosso dalla NASA

Si terrà a Milano il 29 e 30 aprile, presso lo spazio Venini42 (nelle sedi di Mikamai e LinkMe), l’edizione italiana della Space Apps International Challenge promossa dalla Nasa (National Aeronautics and Space Administration), l’agenzia spaziale statunitense. 

Space Apps è nata come international challenge nel 2012. Promossa dalla Nasa, riunisce programmatori, scienziati, designer, storyteller, maker, costruttori, tecnici, e tutti gli entusiasti dello spazio si uniscono per affrontare le sfide con un tema comune. Il tema di questa prima edizione milanese, in concomitanza con l’international challenge ospitato in altre città in giro per il mondo, è la  “Terra”.

Oltre all’hackathon di 48 ore, sono state strutturate altre attività didattiche, divulgative e comunicative. Gli organizzatori hanno predisposto infatti un programma “Educational for kids” (per i bambini da7 ai 12 anni), una “Temporary Exbition” (con alcune delle ultime scoperte della NASA) e alcuni laboratori di “Virtual Reality”, ioT e robotica.

L’edizione milanese della Space Apps International Challenge si svolge sotto il patrocinio del Consolato Generale USA di Milano e la Camera di Commercio Americana in Italia.

Una manifestazione importante, della quale TheCOSMOBSERVER è media partner, e che parte sotto i migliori auspici, visti i numeri dell’edizione 2016: oltre 160 eventi e 15.000 persone coinvolte in 6 continenti.

Space Apps International Challenge Milano (29 e 30 aprile 2017)

Location:

Via Giulio e Corrado Venini 42 - 20100 Milano (MI)

c/o Spazio Venini 42 powered by Mikamai e Linkme

 

Orari:
Sabato 29 aprile: 9:00–24:00

Domenica 30 aprile: 8:30–17:00

 

Contatti:

Web  http://www.spaceappsmilano.it/

E-mail  team@spaceappsmilano.it

Facebook  https://www.facebook.com/spaceappsmilano

Twitter  https://twitter.com/spaceappsmilano

Hashtag  #spaceapps  /  #spaceappsmilano

 

]]>
Nasce l’edizione milanese della Space Apps International Challenge promossa dalla Nasa Thu, 20 Apr 2017 14:48:30 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/429639.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/429639.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Il blog di divulgazione scientifica  TheCOSMOBSERVER è media partner dell’evento promosso dalla NASA

Si terrà a Milano il 29 e 30 aprile, presso lo spazio Venini42 (nelle sedi di Mikamai e LinkMe), l’edizione italiana della Space Apps International Challenge promossa dalla Nasa (National Aeronautics and Space Administration), l’agenzia spaziale statunitense. 

Space Apps è nata come international challenge nel 2012. Promossa dalla Nasa, riunisce programmatori, scienziati, designer, storyteller, maker, costruttori, tecnici, e tutti gli entusiasti dello spazio si uniscono per affrontare le sfide con un tema comune. Il tema di questa prima edizione milanese, in concomitanza con l’international challenge ospitato in altre città in giro per il mondo, è la  “Terra”.

Oltre all’hackathon di 48 ore, sono state strutturate altre attività didattiche, divulgative e comunicative. Gli organizzatori hanno predisposto infatti un programma “Educational for kids” (per i bambini da7 ai 12 anni), una “Temporary Exbition” (con alcune delle ultime scoperte della NASA) e alcuni laboratori di “Virtual Reality”, ioT e robotica.

L’edizione milanese della Space Apps International Challenge si svolge sotto il patrocinio del Consolato Generale USA di Milano e la Camera di Commercio Americana in Italia.

Una manifestazione importante, della quale TheCOSMOBSERVER è media partner, e che parte sotto i migliori auspici, visti i numeri dell’edizione 2016: oltre 160 eventi e 15.000 persone coinvolte in 6 continenti.

 

Space Apps International Challenge Milano (29 e 30 aprile 2017)

 

Location:

Via Giulio e Corrado Venini 42 - 20100 Milano (MI)

c/o Spazio Venini 42 powered by Mikamai e Linkme

 

Orari:
Sabato 29 aprile: 9:00–24:00

Domenica 30 aprile: 8:30–17:00

 

Contatti:

Web  http://www.spaceappsmilano.it/

E-mail  team@spaceappsmilano.it

Facebook  https://www.facebook.com/spaceappsmilano

Twitter  https://twitter.com/spaceappsmilano

Hashtag  #spaceapps  /  #spaceappsmilano

]]>
Green Economy: ECR Technologies lavora ad una tecnologia per la creazione di energia pulita Thu, 20 Apr 2017 13:34:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/429620.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/429620.html PRMedia Italia PRMedia Italia

È un’innovativa tecnologia per l’utilizzo delle energie rinnovabili quella al centro del lavoro di ECR Technologies

 

A poche settimane dalla prima uscita pubblica sui media, ECR Technologies concretizza il proprio impegno attraverso il progetto denominato AREOS3 ©,  attualmente al centro del lavoro del collettivo professionale torinese. Caratteristica principale dell’innovativa tecnologia, ideata da Andrea Roggero, e già brevettata, è la possibilità di operare, anche simultaneamente, utilizzando le principali fonti di energia rinnovabile. 

 

Alla base del progetto vi è anche un nuovo concetto che ECR Technologies intende inaugurare e sviluppare: quello di "Meccatronica Ecosostenibile" o “Green Mechatronic", ovvero la meccatronica (meccanica, elettronica ed informatica unite insieme) utilizzata nell’ambito di progetti e prodotti eco-sostenibili, appositamente sviluppati per produrre energia elettrica sul lungo periodo, con la massima efficienza ed il minimo impatto ambientale.

 

La tecnologia AREOS3 © sarà infatti operativa nell’ambito delle energie rinnovabili e rappresenta un sostanziale passo avanti nell’utilizzo combinato delle risorse naturali. Una tecnologia pensata con l’obiettivo di massimizzare, le opportunità fornite dalle risorse energetiche naturali e rinnovabili del pianeta.

 

ECR Technologies ha inoltre già attivato un piano per la ricerca e selezione di partner da coinvolgere nel raggiungimento dei prossimi obiettivi del progetto.

 

In attesa di cogliere maggiori informazioni sulla tecnologia AREOS3 ©, consigliamo di visitare il sito web ufficiale di ECR Technologies all’indirizzo www.ecrtechnologies.com

 

Web: www.ecrtechnologies.com

Facebook: https://www.facebook.com/ECRTechnologies/

Twitter: https://twitter.com/ECRTech

Linkedin: https://www.linkedin.com/company/ecr-technologies---torino

]]>
DENTAL ELLERO METTE ON-LINE IL SUO NUOVO SITO INTERNET Wed, 22 Mar 2017 22:49:56 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/426200.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/426200.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Lo storico studio dentistico torinese approda sul web con il suo nuovo sito

 

È finalmente on-line il nuovo sito web di Dental Ellero. Dental Ellero è uno storico studio dentistico di Torino, fondato nel 1994. Lo studio è situato in zona Lingotto, a pochi passi da Eataly e dal centro commerciale 8 Gallery.

Il sito web è strutturato in modo da dare tutte le informazioni utili all’utenza, mettendo al centro del focus non lo studio, ma la facilità di navigazione e la facilità nella ricerca delle informazioni utili da parte dei pazienti.

Dalla presentazione della struttura e delle prestazioni sanitarie (diagnostica per immagini - ortodonzia - pedodonzia - endodonzia - conservativa - igiene orale - implantologia - protesi - pronto intervento protesi con laboratorio in sede -  sbiancamento - parodontologia - sedazione - nuovi materiali), fino alle convenzioni (Unisalute e Pronto-Care) e ai finanziamenti per i piani di cura più complessi.

 

È possibile visitare il sito web a questo indirizzo www.dentalellero.com

 

È disponibile anche la pagina facebook ufficiale https://www.facebook.com/DentalEllero

 

Dental Ellero – Studio dentistico

Via Ellero n° 37 - 10126 Torino

Tel.  011. 696.06.60

]]>
TheCOSMOBSERVER intervista Piero Bianucci Wed, 22 Mar 2017 22:29:05 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/426196.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/426196.html PRMedia Italia PRMedia Italia

È stata pubblicata sul blog di divulgazione astronomica e astronautica TheCosmobserver l’intervista che Piero Bianucci ha rilasciato ad Emmanuele Macaluso.

 

Nel corso dell’intervista, Bianucci ha parlato dell’inizio della sua carriera e di come sia cambiata la divulgazione scientifica nel corso della sua attività. Un racconto pieno di aneddoti, esperienze e di personaggi raccontati, che hanno costellato – e costellano – una carriera professionale prestigiosa al servizio della scienza.

 

È possibile leggere l’intervista completa qui http://thecosmobserver.blogspot.it/2017/03/personaggi-e-personalita-intervista.html

 

TheCOSMOBSERVER

Blog non periodico dedicato all’astronomia – astrofisica – astronautica

Official Blog http://thecosmobserver.blogspot.it

Facebook Official Page https://www.facebook.com/cosmobserver

Twitter https://twitter.com/thecosmobserver

Hashtag   #thecosmobserver

]]>