Comunicati.net - Comunicati pubblicati - carmelo Comunicati.net - Comunicati pubblicati - carmelo Wed, 14 Apr 2021 16:23:12 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/1319/1 comunicato stampa Tue, 23 May 2006 13:33:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/26328.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/26328.html carmelo carmelo FINOCCHIARO ALLA COMUNICAZIONE DATA DAL VICEMINISTRO VINCENZO VISCO SULLE
TASSAZIONI DELLE RENDITE FINANZIARIE E IL RIPRISTINO DELL’IMPOSTA DI
SUCCESSIONE
SE IL VICEMINISTRO VISCO SAPESSE TACERE
Le dichiarazioni del Vice Ministro Vincenzo Visco non le contestiamo nel
merito ma nel metodo. Se sapesse tacere un pò di più farebbe un buon
servizio al Governo e all'Italia, perchè cambiare metodo di governare passa
anche attraverso una concreta comunicazione di come si voglia intervenire
nella tassazione delle rendite finanziarie e nel rispristino delle tasse di
successione, evitando che nei cittadini si ingeneri sfiducia e
preoccupazione anche se poi smentite nel concreto dalle proposte che
verranno fatte dall’Esecutivo. Quanto ai condoni e vero che non devono
esistere più, ma è anche vero che bisogna trovare una soluzione concreta ai
debiti tributari accumulati dalle fasce più deboli della popolazione
prevedendo piani di rateizzazione attraverso l'applicazione di tassi
d'interesse più bassi e la riduzione delle sanzioni. Al ViceMinistro Visco
ricordiamo che un buon rapporto cittadino fisco passa attraverso un rapporto
trasparente fra amministrazione e contribuente. Si inizi a occupare anche di
questo e ponga al centro della Sua attenzione comunicandolo al Paese la fine
delle vessazioni che subiscono i contribuenti con iscrizioni ipotecarie e
fermi amministrativi spesso illegittimi.


]]>
comunicato stampa Tue, 23 May 2006 06:33:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/24530.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/24530.html carmelo carmelo FINOCCHIARO ALLA COMUNICAZIONE DATA DAL VICEMINISTRO VINCENZO VISCO SULLE
TASSAZIONI DELLE RENDITE FINANZIARIE E IL RIPRISTINO DELL’IMPOSTA DI
SUCCESSIONE
SE IL VICEMINISTRO VISCO SAPESSE TACERE
Le dichiarazioni del Vice Ministro Vincenzo Visco non le contestiamo nel
merito ma nel metodo. Se sapesse tacere un pò di più farebbe un buon
servizio al Governo e all'Italia, perchè cambiare metodo di governare passa
anche attraverso una concreta comunicazione di come si voglia intervenire
nella tassazione delle rendite finanziarie e nel rispristino delle tasse di
successione, evitando che nei cittadini si ingeneri sfiducia e
preoccupazione anche se poi smentite nel concreto dalle proposte che
verranno fatte dall’Esecutivo. Quanto ai condoni e vero che non devono
esistere più, ma è anche vero che bisogna trovare una soluzione concreta ai
debiti tributari accumulati dalle fasce più deboli della popolazione
prevedendo piani di rateizzazione attraverso l'applicazione di tassi
d'interesse più bassi e la riduzione delle sanzioni. Al ViceMinistro Visco
ricordiamo che un buon rapporto cittadino fisco passa attraverso un rapporto
trasparente fra amministrazione e contribuente. Si inizi a occupare anche di
questo e ponga al centro della Sua attenzione comunicandolo al Paese la fine
delle vessazioni che subiscono i contribuenti con iscrizioni ipotecarie e
fermi amministrativi spesso illegittimi.


]]>
ASSEMBLEA NAZIONALE DI FEDERCONTRIBUENTI Fri, 14 Apr 2006 17:17:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/24860.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/24860.html carmelo carmelo
Il 29 Aprile si svolgerà l’’Assemblea Nazionale della Federcontribuenti
presso l’Hotel dei Congressi in Viale Shakespeare, 29 nel quartiere Eur a
Roma .

Il programma:

ore 9,00 Saluto ai partecipanti da parte di Agatino Russo - Vice Presidente
Nazionale della Federcontribuenti
ore 9,10 Relazione Introduttiva da parte di Carmelo Finocchiaro -
Presidente Nazionale della Federcontribuenti

su: “DIRITTI, LEGALITA’, DEMOCRAZIA FISCALE”

ore 9,30 Interventi delle Organizzazioni invitate, delle Istituzioni,
delle Associazioni dei Consumatori
ore 10,45 Comunicazioni tematiche:

Dott. Carla Di Grazia: “Lo Statuto del Contribuente: applicazioni e
violazioni”
Avv. Bruno Viaggio: “ Tributi Locali, Giusto Processo Tributario e strumenti
di difesa del contribuente”
Avv. Maurizio Vilona: “ Ipoteche Tributarie e Ganasce Fiscali - quali misure
di salvaguardia per il contribuente”
Dott. Giovanni Puglisi: “La piccola proprietà immobiliare e le agevolazioni
fiscali - la normativa sui contratti a canone concordato”
Dott. Giovanni Consoli: “Applicazione dello Statuto del Contribuente negli
Statuti Comunali”

Ore 13,30 Interruzione Lavori
ORE 15,00 Ripresa Lavori: Interventi
Ore 17,00 Nomina componenti Direzione Nazionale, Consulta Legale Nazionale,
Coordinamento per le politiche legislative.
Ore 17,45 Conclusioni del Presidente Nazionale Carmelo Finocchiaro.

La partecipazione è aperta a tutti i cittadini e le Associazioni. Chiediamo
di dare conferma all’email: info@federcontribuenti.it.




Segreteria Organizzativa: Dott.ssa Maria Cipolla tel 095339165 -
3489131218/si prega di confermare la presenza inviando un messaggio a
info@federcontribuenti.it o telefonando o inviando un fax ai numeri sopra
indicati.






]]>
FEDERCONTRIBUENTI: ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI DA PARTE DELLE ESATTORIE; LA MAGISTRATURA E LA DIREZIONE NAZIONALE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA INDAGHINO SE LE MAFIE, NELLE ASTE DEGLI IMMOBILI PER DEBITI TRIBUTARI, FANNO AFFARI. Sun, 26 Mar 2006 10:18:25 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/21993.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/21993.html carmelo carmelo le espropriazioni immobiliari per debiti tributari. Il fenomeno, coinvolge
centinaia di migliaia di contribuenti che per debiti tributari si vedono
vendere all’asta l’immobile da parte dei concessionari della riscossione.
Calcoliamo che in tutta Italia si tratta di oltre 500.000 immobili. Il
fenomeno è drammaticamente in notevole aumento. I Concessionari della
Riscossione mettono all’asta l’immobile senza procedere ad effettuare
alcuna perizia che porterebbe invece a determinare il valore reale
dell’immobile. La base d’asta viene determinata sul solo valore catastale;
valore che nella maggior parte dei casi risulta assolutamente inferiore a
quello reale. Una procedura che danneggia il contribuente moroso e che
rischia di facilitare i poteri illegali nella partecipazioni alle aste
consentendogli di fare buoni affari attraverso l’utilizzo di prestanomi e di
riciclare denaro sporco. Denunciamo inoltre che le Aste vengono effettuate
senza una preventiva e adeguata pubblicità, perché nella maggior parte dei
casi la data di svolgimento dell’asta avviene solo attraverso la
pubblicazione nella bacheca della sede dei concessionari e/o in quotidiani a
diffusione limitata. Temiamo e denunciamo che il dramma di molti
contribuenti, spesso realmente impossibilitati ad adempiere al pagamento,
può favorire le mafie (siciliana , ndrangheta, camorra, sacra corona unita,
mafia finanziaria). Tutto ciò consente alle MAFIE di fare ottimi affari a
prezzi di assoluto favore. La Federcontribuenti chiede che la Direzione
Investigativa Antimafia verifichi e monitori questo nuovo potenziale
business per le cosche e che la Magistratura accerti le responsabilità dei
concessionari sulle valutazioni oggettive degli immobili stessi messi
all’asta in maniera da determinare il giusto rapporto fra debito tributario
e valore degli immobili messi all’asta. Inoltre chiediamo la verifica degli
atti di pubblicizzazione delle aste stesse. L’allarme lanciato va colto
con immediatezza dalle autorità competenti per evitare un nuovo business per
i poteri illegali ma anche per usurai e speculatori senza scrupoli.

FEDERCONTRIBUENTI - FEDERAZIONE NAZIONALE PER LA DIFESA DEI CONTRIBUENTI
DELLO STATO E LA TUTELA DELLA PICCOLA PROPRIETA' IMMOBILIARE.
www.federcontribuenti.it - info@federcontribuenti.it

]]>
FEDERCONTRIBUENTI: CHIEDIAMO UNA CAMPAGNA ELETTORALE TRANQUILLA E SUI CONTENUTI Thu, 23 Mar 2006 12:47:52 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/21864.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/21864.html carmelo carmelo CONTENUTI

Non serve la rissa, non serve spaventare i contribuenti. Bisogna che le
coalizioni si misurino sui contenuti. E' visto che riteniamo che in nessun
caso ci avviamo verso un regime bolscevico, vorremmo solo capire perchè non
si faccia una serena campagna elettorale basata sul confronto e su proposte
concrete e alternative. I contribuenti non sono per nulla preoccupati
valuteranno secondo volontà, fra chi produce slogan e chi programmi. Non ci
appassiona lo slogan meno tasse, senza capire chi ne godrebbe. Noi Vogliamo
un fisco equo e giusto, l'applicazione dello statuto del contribuente, una
vera democrazia fiscale, uno stop alle vessazioni dei concessionari e degli
ENTI impositori. Chi lavora su questo e credibile. Meno tasse se coincide
con il taglio dei servizi essenziali non ci interessa. Il risparmio
speculativo? Quelle tassiamolo si. Ma qualcuno ci dirà cosa pensa
dell'equita' fiscale? E poi del federalismo fiscale e poi dell'esigenza di
solidarietà fra Nord e Sud? Basta con le risse e gli slogan... GLI italiani
SIAMO persone intelligenti.


]]>
FEDERCONTRIBUENTI:IN ITALIA NON SI VUOLE COMBATTERE L’EVASIONE FISCALE Sun, 19 Mar 2006 05:59:26 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/21619.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/21619.html carmelo carmelo ABBROGARE LE NORME CHE TAGLIANO LE SPESE PER LA LOTTA ALL’EVASIONE
CONFISCARE I BENI AI GRANDI EVASORI

“E' abrogato il quinto comma dell'articolo 12 della legge 18 dicembre 1973,
n. 836.” Con questa semplice norma il governo ha soppresso l'indennità (un
tanto a chilometro) spettante ai dipendenti delle agenzie fiscali che
utilizzano l'auto propria per i servizi resi fuori dalla loro sede. E così
le ispezioni esterne non verranno più fatte, salvo che i dipendenti della
amministrazione finanziaria volontariamente non intendano affrontare di
propria tasca le spese per raggiungere i contribuenti da verificare. E’
proprio complicato pensare a una repressione dell’evasione fiscale dopo i
tagli della finanziaria 2006. Mentre l’articolo 1 della legge 266/2005
prevede una intensificazione della lotta al lavoro sommerso, dall’altra
cancella l’indennità di missione per tutto il personale della pubblica
amministrazione che svolge attività all’esterno dell’amministrazione. E’
questa stortura “voluta?” della legge finanziaria non è stata recuperata
neanche nel decreto milleproroghe. Come dire che vi è una precisa volontà di
urlare un’impegno alla lotta all’evasione ma nei fatti di non volerla fare.
In questi giorni ci giunge notizia che le sedi dell’amministrazione
finanziaria hanno dovuto annullare molte visite ispettive, con buona pace
per gli evasori. Federcontribuenti lancia una appello alla legalità fiscale,
esprime solidarietà ai lavoratori dell’Amministrazione finanziaria e chiede
un immediato decreto correttivo della norma che facilità gli evasori. E’
lancia una proposta per la prossima legislatura, prevedere la confisca dei
beni per i grandi evasori fiscali, perché questo Paese non può permettersi
di avere “gente” che non pagando le tasse si arricchisce mentre gli onesti
continuano a sopportare un peso fiscale insostenibile.

LA FEDERCONTRIBUENTI

]]>
CREDITI DEI CONTRIBUENTI TRATTENUTI DAI CONCESSIONARI: FINALMENTE PARTE L'INDAGINE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE Thu, 23 Feb 2006 08:56:52 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/20524.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/20524.html carmelo carmelo L'INDAGINE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

L'avevamo chiesta con forza e la questione e finita in Parlamento. Adesso
l'Agenzia delle Entrate ha fatto partire una indagine sui crediti dei
contribuenti detenuti illegittimamente dai Concessionari. Parliamo di oltre
240 milioni di Euro, su cui per una ingiusta previsione legislativa non
maturano interessi a favore dei contribuenti. I crediti hanno una vita media
di cinque dieci anni ma toccano anche punte di quindici anni. Inoltre i
concessionari detengono oltre i termini previsti dalla legge anche le somme
da riversare agli Enti Impositori. Il Presidente di Federcontribuenti
Carmelo Finocchiaro esprime soddisfazione per questa iniziativa dell'Agenzia
ma chiede che accertata la reale situazione si prendano tutte le misure
sanzionatorie possibili nei confronti dei concessionari.






]]>
GANASCE FISCALI:LA QUESTIONE E' ANCORA APERTA Wed, 15 Feb 2006 01:57:44 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/20184.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/20184.html carmelo carmelo RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DEL LAZIO

Sulle ganasce la questione è aperta

La questione della giurisdizione sulle ganasce fiscali non trova pace. Il
tema è stato anche all’ordine del giorno dell’inaugurazione dell’anno
giudiziario 2006 delle commissioni tributarie di Roma. Il nuovo presidente
della Commissione regionale del Lazio, Claudio Varrone, ha sottolineato come
il contribuente si trovi in una situazione paradossale: per un piccolo
debito nei confronti del Fisco, subisce la confisca del veicolo. Un bene
indispensabile nella vita quotidiana. Mentre il sequestro richiede una
proporzionalità con la pretesa erariale. Considerazioni che arrivano dopo l’
ordinanza delle Sezioni Unite della Corte di cassazione n. 2053 del 31
gennaio che sul fermo ha sancito la giurisdizione ordinaria e non quella
amministrativa. Le posizioni espresse dalla Magistratura Tributaria
confermano che la nostra posizione sulla esigenza di modificare la
disciplina del fermo amministrativo sono fondate e le illegittimità da noi
poste alla procedura sono evidenziate anche dagli organi giudicanti e quanto
affermato dal Presidente della Federcontribuenti Carmelo Finocchiaro.


FEDERCONTRIBUENTI - federeazione nazionale dei contribuenti dello Stato e
delle autonomie locali




]]>