Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Miss Italia 71a edizione Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Miss Italia 71a edizione Thu, 29 Oct 2020 00:30:25 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/10574/1 Il Miglior pescato del Golfo, trova la giusta location per essere apprezzato Tue, 27 Oct 2020 18:37:29 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/668496.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/668496.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Tra un maître gran professionista ed uno chef cultore del gusto, il Top della ristorazione

A Quarto, in via Campana 206, il nuovo Ristopescheria Don Salvatore, che il 26 luglio, ha aperto i battenti a veri buongustai del nostro prodotto ittico, rappresenta un bomboniera di qualità dell’enogastronomia. Il luminoso locale, che con le misure di distanziamento sociale imposte per la prevenzione a contaggi Covid 19 è in grado di accogliere 25/30 avventori, si presenta con ambienti raffinati e molto accoglienti sia per l’arredamento che per l’hotellerie, ma quel che maggiormente conta il servizio offerto dal titolare Paolo Ripa, direttore di sala impeccabile nelle sue attenzioni a tutte le esigenze e desideri dei clienti. Altro elemento essenziale ed invitante alla frequentazione di questo “tempietto del buon gusto” è senza dubbi la cucina, ben visibile attraverso i vetri che la separano dalla sala, con la possibilità di seguire le elaborazioni e creazioni degli ottimi piatti che lo chef Benedetto Espedito propone. Quello che è l’essenziale per uno chef, ovviamente è il prodotto primario per realizzare i piatti che con la sua esperienza, il suo impegno lavorativo e dando sfogo a proprie idee acquisite e sperimentate anche con impegni di lavoro avuti con grandi maestri della cucina, riesce a creare per suscitare emozioni da parte del cliente. Benedetto viva Dio, con la sua giovane età, 34 anni, già da tempo si è messo in luce per le sue potenzialità di successi vincendo numerose gare di competizioni fra cuochi nazionali ed internazionali, come la sesta tappa dell’anno 2017 di “Maratona a Tavola” una ormai storica e nota manifestazione che tiene tappe in Italia ed in tutta Europa e che diede l’opportunità a Espedito di conquistare al ristorante “il Piccantino” di Quarto, con una rivisitazione di uno “Spaghetto allo scammaro” tradizionale e semplice ricetta napoletana, il primo posto. Io che ero in giuria per quella gara feci degli apprezzamenti al giovane chef, perché si sa che i piatti che sembrano semplici richiedono ancor più bravura da parte di colui che li elabora, in quanto occorre assemblare e trattare gli ingredienti senza possibilità di errori, un po’ come per uno spaghetto aglio e olio o una piazza marinara che sembrano tanto facili, ma per farle bene occorre un’arte e ricordo che diedi anche qualche consiglio a Espedito. Sono stato ora molto felice di averlo rincontrato per caso come chef del “Don Salvatore”, in primis perché umilmente mi ha confidato di aver fatto tesoro del consiglio da me datogli in quell’occasione, ma soprattutto per aver scoperto i grandi passi professionali che Benedetto ha messo a segno con il personale impegno quotidiano e le risposte che è riuscito a trovare con lo stesso, confermato dai plausi ed elogi che tante persone che scelgono questo locale gli fanno, ovviamente dopo aver gustato i suoi piati. Si perché la passione di Benedetto Espedito, porta a che ogni piatto sia una autentica proposizione della cucina nostrana fatta con tanto impegno per rendere felice il cliente. Ed allora i piatti, che chi giunge in questo ristorante per caso o per un passaparola va ad assaporare trovano riscontro, come per quelli da me personalmente gustati, in una eccellente presentazione visiva che mostra i vari ingredienti utilizzati, assemblati in una elegante, piacevole e non aggressivo gioco di colori, che senza stravolgere il piatto (come a volte capita di vedere) ne conserva la sua originalità, con dei profumi e sentori che stimolano il palato a riceverli e che dopo aver conquistato questi tre momenti essenziali trovano il loro trionfo nel gusto e sapori che ogni singolo ingrediente esprime raggiungendo la qualifica di eccellente o almeno di ottimo. Obiettivo del Don Salvatore è come ci dice Benedetto Espedito di “realizzare a Quarto un ristorante diverso dalle varie strutture esistenti. Un punto dove con il nostro impegno di reperire quotidianamente un pescato freschissimo, riusciamo a realizzare piatti non tanto elaborati, ma solo con una lieve rivisitazione. Ovviamente ci rapportiamo al pesce che in base alla stagione ci viene maggiormente fornito dai pescatori, ad esempio in questo periodo, proposta, molto apprezzata e richiesto è un primo piatto di eliconi con genovese di tonno. Tutti i miei piatti, esprimono un successo, perchè quando possiedi prodotti di qualità hai conquistato il primo passo nel costruire un piatto e quindi il mio impegno è dell’unire i vari ingredienti, sempre in base alla stagionalità, per creare un’unione di sapori di una cucina semplice che al cliente deve far rimanere impressa la mia impronta, la mia personalità ed il mio modo di vedere la cucina creando al tempo stesso quell’emozione da me vissuta in cucina. Ho avuto da piccolo, una grande passione per la cucina, poi un mio amico mi portò a lavorare come extra in un ristorante e dalla gavetta fatta come lavapiatti, mi appassionai al mondo delle berrette bianche e volli intraprendere il lavoro in cucina. Da 13 anni faccio questo lavoro ed ho cercato sempre di migliorarmi spostandomi anche fuori regione e collaborando con noti chef come Angelo Fabozzo, secondo dello stellato Bruno Barbieri e nel corso di questa collaborazione ho imparato tanto. Infatti, con un progetto realizzato, abbiamo ottenuto l’assegnazione di un cappello dell’Espresso e di conseguenza l’inserimento nella “Guida de l’Espresso”. Passando al titolare della struttura Paolo Ripa siamo curiosi di conoscere come mai in un periodo critico ha deciso, da ardito, di aprire un ristorante. Con una trasparente cordialità che lo caratterizza, Paolo ci ha detto che: ”dopo un periodo triste di lok down, solitamente c’è sempre una ripresa, ed allora io ho pensato che aprire e realizzare il mio sogno di conduzione di un ristorante tutto mio, potesse essere attuato. Poi dopo solo tre mesi, la situazione Covid 19 è tornata a farsi viva ed ancor più di prima, un certo numero di clienti l’avevamo conquistato, nonostante tante difficoltà anche in questo breve periodo di apertura ed allora occorre continuare a proporsi all’attenzione del pubblico, anche perché come dicono in tanti, pronunciando uno slogan divenuto famoso, “Ce la faremo!”. Questo della ristorazione, poi è un lavoro che a me piace e seguo da generazioni, perché i miei familiari lavoravano in ristoranti, cominciando da mio nonno, per passere a mio padre ed ora a me che sono riuscito a solo 30 anni, con il lavoro svolto in altri ristoranti a dar vita a qualcosa di mio investendo i miei risparmi. Dopo il Diploma conseguito all’ Istituto professionale alberghiero Lucio Petronio a Monterusciello, ho iniziato subito a lavorare spostandomi tra Milano, Genova, Montecarlo, Ginevra, poi ancora ristoranti a Napoli e Campi Flegrei ed accumulando così interessanti esperienze dei lavoro e di vita. Poi ora con questo ristorante intendiamo offrire qualcosa di diverso sul territorio, una cucina diversa da altre, non una cucina gourmet, non una nouvelle cuisine, ma qualcosa di tradizionale, rivisitato e presentato in un certo modo; una cucina gustosa, pulita e leggera che possa differenziarci da altri ristoranti, con piatti accompagnati da vini selezionati. La nostra lista vini possiede una sessantina di etichette bianchi, rosati e rossi. Al cliente cerchiamo di proporre vini del nostro territorio perché avendo la Campania tanti vini prestigiosi Fiano. Greco, Aglianico ed altri, è normale che prioritariamente venga proposto un vino che lega meglio con un piatto nostrano, ma comunque non ci manca la possibilità di alternative che chi siede a tavola potrebbe richiederci. Stessa cosa per Spumanti, Franciacorta e Champagne, come anche per i distillati per i quali abbiamo una vetrina di tutto rispetto per qualità di marche di Grappe, Cognac, Rum, Single Malt ed altro”.    Questo ristorante, che osserva come orari di apertura dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 24.00 (Dpcm Conte e Ordinanze Regionali De Luca permettendo), resta chiuso il martedì per osservare il riposo settimanale e può essere considerato molto valido anche per il rapporto qualità / prezzo che offre 35/40 € a pasto escluso il beverage. Preferibile è prenotare chiamando il numero telefonico 081 1951 1983 oppure 347 6907536.  

Un menù completo può comprendere piatti come quelli degustati:

ENTREE di Benvenuto: Crostino aromatizzato con pesto di cozze. In abbinamento Prosecco D.O.C.G.  Valdobbiadene.

Seguono ANTIPASTI vari, che potrebbero costituire un intero pranzo, ma che per i veri buongustai che ne apprezzano le varie bontà che ogni singolo piatto esprime, con gli autentici sapori a volte divengono un preludio al gustare anche un primo e secondo ed anche a terminare con dolce frutta ed altro, anche perché tutti i piatti sono di una leggerezza unica e di una digeribilità incomparabile ed esclusiva.

1) polpo cotto a bassa temperatura, la sua maionese, scarola liquida cipolla rossa di Tropea, cappero di Pantelleria, ravanello e terra d’olive.

2) Slices di seppia, riso Venere, salsa Guacamole, salsa all’ace e datterino essiccato.

3) mini bun artigianale al sesamo, hamburger di pesce azzurro e friarielli.

4) Mazzancolle, in farina di Panko e salsa barbecue.

 

5) Polpetta di tonno, crema di zucca e cipolla rossa di Tropea caramellata.

6) Parmigiana di Lampuga e salsa alla puttanesca.

7) Baccalà fritto, cipolla rossa di Tropea caramellata e salsa Guacamole.

Passando ai Primi piatti, troviamo: Eliconi del pastificio Cacciapuoti, scampo di Ponza, calamaro e frutti di mare.

Ed ancora come Primo: Eliconi del pastificio Cacciapuoti, Genovese di tonno e basilico fresco nostrano.

Poi il Secondo piatto: una piastrata di Calamaro, Mazzancolle, Sarago pizzuto e Mormora.   

Per Frutta: Composizione di frutta fresca: Ananas, Kiwi e melone gialletto.

E per Dessert: Caprese alle mandorle e Babà napoletano bagnato al Limoncello.

A tutto pasto vino: “Signifer”un D.O.C.G. Fiano di Avellino, prodotto e imbottigliato da Macchie S. Maria - Cantine di Oreste De Santis, di Montemiletto.

Ottima chiusura cena con un Single Malt “Oban” 16 anni invecchiato, accompagnato da scaglie di cioccolato fondente e amaretti artigianali.

Giuseppe De Girolamo

 

 

]]>
Il primo cittadino del Comune di Cancello ed Arnone incontra il Presedente dell’Acer Sat, 17 Oct 2020 09:34:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/666694.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/666694.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione  

Si è svolto presso la Sala Consiliare del Comune di Cancello ed Arnone, l’incontro del sindaco Raffaele Ambrosca con il Presidente dell’Acer (ex IACP) dott. David Lebro.

Oggetto dell’incontro, la presentazione di un progetto sperimentale, unico in Regione Campania, che vede partner il Comune e l’Acer. 

Nello specifico, si è discusso, alla presenza degli inquilini intervenuto, dell’abbattimento e ricostruzione di 2 immobili di proprietà dell’Acer sito in Via Consolare. 

Il primo cittadino ha espresso motivo di grande soddisfazione è privilegio per la presenza del n. 1 dell’Acer, oltre che dei suoi più stretti collaboratori. 

Anche gli inquilini hanno espresso grande soddisfazione avendo avuto risposta a tutte le domande che hanno posto. 

Elisa Cacciapuoti

]]>
A Palazzo Giustiniani i riconoscimenti ai nuovi “Ambasciatori del Mezzogiorno” PREMI: AL SENATO LA CONSEGNA DEL “GUIDO DORSO” Fri, 02 Oct 2020 06:55:33 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/664178.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/664178.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Targa di Mattarella al Centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino                                                                 L’iniziativa - patrocinata dal Senato, dal Cnr e dall’Università di Napoli ”Federico II” - è giunta alla 41° edizione

 

Saranno consegnati lunedì 12 ottobre, alle ore 16, presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani, i premi “Guido Dorso”, promossi dall’omonima associazione presieduta da Nicola Squitieri. L’iniziativa - patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università degli studi di Napoli “Federico II” - segnala dal 1970 contestualmente giovani studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, economico, scientifico e culturale che “hanno contribuito con la loro attività a sostenere le esigenze di sviluppo e di progresso del Sud ”.I riconoscimenti  intendono dare sempre più visibilità all’altra faccia del Sud. Quella efficiente, che fa profitti, che promuove iniziative vincenti. che vuole indicare quei percorsi operosi nel mondo dell’imprenditoria, della ricerca, dell’innovazione, non un Sud delle lamentazioni ma protagonista del suo sviluppo.  Destinatari quest’anno per le varie sezioni della 41° edizione sono: Filippo Patroni Griffi, presidente del Consiglio di Stato (istituzioni); Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca (università); Roberto Defez, direttore laboratorio di biotecnologie microbiche dell’istituto di bioscienze e biorisorse del Cnr di Napoli (ricerca): Paolo Scudieri, presidente Adler Pelzer Group (imprenditoria); Federico Pirro, Università di Bari (economia); Giovanni Grasso, consigliere per la stampa e la comunicazione del Presidente della Repubblica (giornalismo).La sezione ordinaria è stata assegnata alla dott.ssa Eva Panetti (Università Parthenope) per il progetto di ricerca “Imprenditorialità e innovazione in Campania”. La targa di rappresentanza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, destinata ad una istituzione che opera per il progresso economico, sociale e culturale del Mezzogiorno, è stata quest’anno conferita al Centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino, presieduto da Ortensio Zecchino.              

La commissione giudicatrice è composta da: Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud e la coesione territoriale; Andrea Amatucci, presidente del comitato scientifico dell’associazione Dorso; Massimo Inguscio, presidente del Cnr; Arturo De Vivo, rettore dell’università di Napoli “Federico II”,  Nicola Squitieri, presidente dell’associazione Dorso, e Francesco Saverio Coppola, segretario della commissione.

Nell’albo d’onore dei vincitori del “Guido Dorso” figurano alcuni tra i più autorevoli esponenti del mondo delle istituzioni, della ricerca, dell’economia e della cultura:  da Giovanni Leone a Giorgio Napolitano; da Renato Dulbecco a Franco Modigliani; da Antonio Marzano a Pietro Grasso; da Pasquale Saraceno a Francesco Paolo Casavola; da Antonio D’Amato a Dominick Salvatore.  Il premio Dorso consiste in un’artistica opera in bronzo creata, in esclusiva, dallo scultore Giuseppe Pirozzi. L’evento - che si svolgerà in sicurezza e nel rispetto delle norme anti covid - sarà trasmesso in diretta sul sito web del Senato e dell’Associazione Dorso.

 

Per ulteriori informazioni:

www.assodorso.it

info@assodorso.it

 

 

]]>
Pubblicato avviso pubblico per centro di accoglienza per animali randagi ed un complesso clinico per animali di piccola e grande taglia a Cancello ed Arnone Thu, 01 Oct 2020 14:46:57 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/664084.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/664084.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione È stato pubblicato sul sito del Comune l’Avviso Pubblico per la Manifestazione di Interesse rivolto ad operatori economici in possesso dell’esperienza e dei requisiti specifici per la realizzazione di uno studio di fattibilità tecnica finalizzato alla individuazione di una idea progettuale per un centro di accoglienza per animali randagi ed un complesso clinico per animali di piccola e grossa taglia.

“L’Ente - spiega l’assessore Gabriele Di Vuolo - intende realizzare un centro di accoglienza per animali randagi ed un complesso clinico ospedaliero per animali di piccola e grossa taglia. La struttura sorgerà su di un bene confiscato alla criminalità organizzata e si comporrà di diverse attrezzature che renderanno tale struttura un polo di eccellenza del sud Italia, per la cura, la degenza, l’addestramento, la riabilitazione di animali di piccola e grossa taglia, sia domestici che provenienti da allevamenti, o di animali da competizione sportiva che necessitano di cure, interventi clinici e riabilitazione.

Nello specifico, - continua l’assessore - si intende realizzare una struttura in cui si propone assistenza clinica veterinaria di animali ricoverati, di quelli esterni e randagi che hanno bisogno di cure professionali, instaurando una convenzione con l’Azienda Sanitaria Locale, al fine di garantire un servizio di Pronto Soccorso, la possibilità di effettuare analisi diagnostiche e cliniche, servizi ambulatoriali e chirurgici, con possibilità per adottanti e visite gratuite. Inoltre, si intende dotare la struttura di un dog parking, pensato per l’intrattenimento dei cani ed un asilo diurno per animali di piccola e grossa taglia.

È un progetto al quale teniamo molto, conclude l’assessore - uno dei punti fondamentali del nostro programma elettorale”.

Gli operatori economici interessati possono aderire a tale manifestazione d’interesse presentando le proprie proposte progettuali con consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente, oppure mediante invio alla pec protocollo.cancelloarnone@asmepec.it, entro il 30 ottobre 2020.

 

Elisa Cacciapuoti

]]>
Realizzazione a Cancello ed Arnone, di una vasca di accumulo di una capacità di acqua che soddisfi le esigenze dei consumi giornalieri della popolazione Wed, 30 Sep 2020 10:11:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663783.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663783.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Tra i punti approvati durante l’ultima giunta comunale, ce n’è uno al quale l’Esecutivo tiene particolarmente, poiché grazie alla sua realizzazione, si riuscirà a risolvere una problematica molto sentita, ovvero la mancanza di acqua.

“Bisogna partire dal presupposto che il problema acqua ci vede patire delle situazioni che esorbitano dalle nostre competenze”. Queste le parole del primo cittadino Raffaele Ambrosca, che continua: “Durante la campagna elettorale abbiamo affermato che avremmo dismesso le cisterne da questo paese, concetto che ancora oggi ribadisco. Dismettere non significa togliere le cisterne, che rappresentano un accumulo di acqua che ci fa gioco, ma staccare i motorini e consentire che l’acqua possa raggiungere i rubinetti senza l’ausilio dei motorini stessi.

Siccome abbiamo questa schiavitù dalla quale vogliamo affrancarci, l’unico modo per farlo è la realizzazione di una vasca di accumulo di 12.000 mc di acqua, che garantirà un approvvigionamento di 4 o 5 giorni.

Asserisco che questo è l’unico modo perché nessuno tra gli Enti titolati, si decide a rifare nuovo quel tratto di rete idrica che fa arrivare l’acqua nel nostro paese. Per un solo giorno di rottura della condotta, restiamo 4 giorni senza acqua. Quando questo si ripete per 2 o 3 volte nell’arco di 10/12 giorni, abbiamo una sofferenza enorme che non riusciamo mai a compensare.

Il nostro paese assorbe acqua per circa 2.500

mc al giorno. Avere 12.000 mc significa avere 4 o 5 giorni di acqua nel caso dovessero verificarsi perdite a monte.

Stiamo dando incarico al nostro concessionario di realizzare una vasca di 12.000 mc, però in maniera modulare. Al Torrino, infatti, c’è spazio per ospitare i primi 6.000 mc con immediatezza.

Se non dovessero bastare, il progetto di massima prevede già 12.000 mc, quindi si tratterebbe solo di fare un esproprio di terreno affianco al torrino, per realizzare gli ulteriori 6.000 mc di acqua.

É questione di mesi - conclude il sindaco - e il problema andrà a soluzione e potremmo essere al riparo da situazioni che ci mettono in ginocchio”.

Elisa Cacciapuoti

]]>
Realizzazione a Cancello ed Arnone, di una vasca di accumulo di una capacità di acqua che soddisfi le esigenze dei consumi giornalieri della popolazione Wed, 30 Sep 2020 10:10:47 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663782.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663782.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Tra i punti approvati durante l’ultima giunta comunale, ce n’è uno al quale l’Esecutivo tiene particolarmente, poiché grazie alla sua realizzazione, si riuscirà a risolvere una problematica molto sentita, ovvero la mancanza di acqua.

“Bisogna partire dal presupposto che il problema acqua ci vede patire delle situazioni che esorbitano dalle nostre competenze”. Queste le parole del primo cittadino Raffaele Ambrosca, che continua: “Durante la campagna elettorale abbiamo affermato che avremmo dismesso le cisterne da questo paese, concetto che ancora oggi ribadisco. Dismettere non significa togliere le cisterne, che rappresentano un accumulo di acqua che ci fa gioco, ma staccare i motorini e consentire che l’acqua possa raggiungere i rubinetti senza l’ausilio dei motorini stessi.

Siccome abbiamo questa schiavitù dalla quale vogliamo affrancarci, l’unico modo per farlo è la realizzazione di una vasca di accumulo di 12.000 mc di acqua, che garantirà un approvvigionamento di 4 o 5 giorni.

Asserisco che questo è l’unico modo perché nessuno tra gli Enti titolati, si decide a rifare nuovo quel tratto di rete idrica che fa arrivare l’acqua nel nostro paese. Per un solo giorno di rottura della condotta, restiamo 4 giorni senza acqua. Quando questo si ripete per 2 o 3 volte nell’arco di 10/12 giorni, abbiamo una sofferenza enorme che non riusciamo mai a compensare.

Il nostro paese assorbe acqua per circa 2.500

mc al giorno. Avere 12.000 mc significa avere 4 o 5 giorni di acqua nel caso dovessero verificarsi perdite a monte.

Stiamo dando incarico al nostro concessionario di realizzare una vasca di 12.000 mc, però in maniera modulare. Al Torrino, infatti, c’è spazio per ospitare i primi 6.000 mc con immediatezza.

Se non dovessero bastare, il progetto di massima prevede già 12.000 mc, quindi si tratterebbe solo di fare un esproprio di terreno affianco al torrino, per realizzare gli ulteriori 6.000 mc di acqua.

É questione di mesi - conclude il sindaco - e il problema andrà a soluzione e potremmo essere al riparo da situazioni che ci mettono in ginocchio”.

Elisa Cacciapuoti

]]>
Il sindaco di Cancello ed Arnone Raffaele Ambrosca, scrive al Direttore dell’Ufficio Postale Tue, 29 Sep 2020 06:34:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663489.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663489.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Il primo cittadino Raffaele Ambrosca, ha indirizzato una nota al Direttore dell’Ufficio Postale di Cancello ed Arnone “per richiedere, con urgenza, l’allestimento di un camminamento coperto che colleghi il cancello pedonale della recinzione del vostro stabile, con gli sportelli dei vostri uffici. Inoltre, avanzo formale richiesta di disponibilità a consentire che il Comune possa allestire, nello spazio antistante l’Ufficio Postale e, comunque, all’interno della recinzione di vostra proprietà, un gazebo e qualche panchina. 

Tutto ciò per lenire il disagio che, nel periodo invernale, come quello che si approssima, e in quello estivo, sotto l’insopportabile calura, anziani e avventori <svantaggiati>, patiscono allorquando si recano presso i vostri uffici per il disbrigo delle relative commissioni.

Grato per quanto, sono certo, vorrà impegnarsi a fare, saluto cordialmente”. 

Elisa Cacciapuoti

]]>
Anche a Cancello ed Arnone, riparte la scuola dopo il periodo di lockdown Sun, 27 Sep 2020 10:55:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663284.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/663284.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione La scuola a Cancello ed Arnone è ripartita dopo la forzata interruzione da marzo

 

Da Marzo, bambini e ragazzi hanno visto la loro routine stravolgersi e, finalmente, qualche giorno fa, hanno ripreso il contatto quotidiano con scuola, compagni ed insegnanti, dopo il periodo di lockdown.

L’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 lo ricorderemo tutti per sempre: bambini, genitori, insegnanti e personale non docente.

È stato un po’ diverso il modo di entrare a scuola, di fare lezione, di giocare con i compagni o rapportarsi con i colleghi, ma è stato più forte il piacere di guardarsi negli occhi senza uno schermo a dividere.

“I bambini della scuola dell’infanzia - afferma il primo cittadino Raffaele Ambrosca- hanno avuto la possibilità di cominciare quest’anno scolastico nel nuovo asilo. Una struttura moderna, confortevole e colorata dove vivere e condividere i momenti dedicati all’apprendimento, alla costruzione di relazioni e al gioco”.

“Al suono della campanella - spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione dott.ssa Annamaria Di Puorto - i bambini della scuola elementare hanno trovato i libri di testo direttamente sui banchi di scuola. Un grande lavoro degli uffici comunali, una novità che cancella file ed inconvenienti, togliendo ogni preoccupazione a genitori e figli”.

“L’Amministrazione Comunale - conclude il sindaco Ambrosca - ha lavorato tutta l’estate per adeguare l’istituto scolastico alle norme anti-COVID. Auguro, a nome mio e dell’intera Amministrazione, un felice anno scolastico a tutti, ma non voglio omettere alcuni consigli essenziali di cui vi prego di far tesoro. Condividete le norme di comportamento necessarie alla tutela della salute. Seguite le regole, prendetevi cura di voi, godetevi il tempo della scuola e tutto andrà bene”.

Elisa Cacciapuoti

]]>
Il Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, ha nominato Matteo Lorito nuovo Rettore dell’Università di Napoli Fri, 25 Sep 2020 12:53:27 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/663167.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/663167.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Il prof. Lorito, Magnifico Rettore della Federico II, ha affermato: Al Sud l’Università è una sfida da vincere

In una intervista rilasciata a Giuseppe De Girolamo e pubblicata sul numero di dicembre 2018 di Politica meridionalista il neo rettore della Federico II, prof. Matteo Lorito, all’epoca direttore del Dipartimento di Agraria dell’università di Napoli ”Federico II”, ricorda il suo prestigioso percorso accademico in Italia e all’estero.

Quale significato rappresenta per lei  l’assegnazione del Premio Dorso?

“Per me è un riconoscimento non solo alla mia persona per quello che è stato il mio percorso professionale, ma anche a quello che siamo riusciti insieme ai colleghi ed anche alla mia famiglia che mi hanno accompagnato e sostenuto, siamo riusciti a realizzare in questi anni, direi, di trasferta italiana, perché sono un rientrato in Italia. Ho fatto sempre scelte di passione, ho lasciato la mia città natale che è Salerno a 18 anni, quando anziché seguire le orme di mio padre, che era un importante dottore commercialista a Salerno, decisi di studiare Biologia a Napoli, lasciando stupito il mio papà che avrebbe desiderato studiassi Economia e Commercio alla Bocconi. Purtroppo quell’anno fu quello del terremoto e ci fu un blocco quasi toltale delle lezioni degli esami e di conseguenza dopo il primo esame a Napoli con un ottimo risultato, mi sono spostato in Toscana dove ho continuato tutti i miei studi. Dopo essermi laureato a Siena, sono rientrato a Napoli, per circa un anno, credendo in quello che è possibile realizzare nelle mie terre natie, proprio per amore per la mia terra, per la mia città, utilizzando borse di studio dedicate a giovani studiosi meridionali, abbandonando un percorso, che in terra Toscana, mi era stato prospettato nel mondo universitario. Dopo un anno, ho ottenuto la borsa per gli Stati Uniti d’America per questa importante Università la Cornell University, nello stato di New York, una delle top dieci dove mi sono stabilizzato. A New York ho trovato anche mia moglie, una signora che lavorava nell’anzidetta Università e dopo quattro anni mi è stato proposto di rientrare in Italia per impegnarmi a svolgere ricerche in un campo che in quegli anni era solo agli inizi e che era quello dello sviluppo dei metodi biologici per il controllo delle malattie delle piante. Fu una decisione che potrebbe essere giudicata folle, mia moglie lasciò il suo impiego, io sono tornato in Italia senza avere un impiego, e rientrando mettemmo su questo laboratorio che potrebbe essere considerato multietnico e multilinguistico, perché abbiamo sempre avuto persone provenienti da tante nazioni e di conseguenza si parla più inglese che italiano. Abbiamo costruito, con i fondi messi a disposizione dal CNR, questo laboratorio ad Agraria nella sede universitaria della Federico II presso la Reggia di Portici, attivando una disciplina che sostanzialmente era molto poco conosciuta, però con degli standard molto elevati ed oggi è un laboratorio che sostiene 25 ricercatori, con la sua importanza, io mi sono stabilizzato qui ed anche mia moglie che insegna Farmacia. Siamo un team fatto da marito e moglie come dicono gli inglesi husband and wife, quindi per me è stato un ritorno continuo alle origini e all’Italia che lasciata all’età di 18 anni ora mi ritrovo a Salerno dove vivo e dove ho frequentato il liceo classico <Tasso>”.

Giuseppe De Girolamo

]]>
L’On. Paola Pisano si congratula con il primo cittadino del Comune di Cancello ed Arnone Raffaele Ambrosca in merito all’app IO Wed, 23 Sep 2020 07:45:10 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/662466.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/662466.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione On. Paola Pisano, ha tenuto a congratularsi, personalmente, telefonando al Sindaco della cittadina di Cancello ed Arnone Raffaele Ambrosca in merito all’attivazione della nuova piattaforma App IO.

Il Comune di Cancello ed Arnone, infatti, è stato il primo Comune della Regione Campania ad utilizzare l’app IO con tutti i servizi aperti.

“Quest’app - chiarisce il Sindaco - rappresenta quello che da sempre è un obiettivo di questa Amministrazione, tanto da costituire un punto cardine all’interno del programma elettorale, ovvero, quello di digitalizzare e rendere fruibili i servizi essenziali attraverso le nuove tecnologie digitali.

È stata già indetta una riunione con i dipendenti e la società che ha gestito i vari adempimenti amministrativi, con lo scopo di rendere più semplice, pratico ed efficace il servizio e le prestazioni al cittadino.

Oggi - conclude il Sindaco Ambrosca - si è posto un altro tassello per ridurre le distanze tra cittadino e pubblica amministrazione.”

Elisa Cacciapuoti

]]>
Il primo comune della Campania ad utilizzare l’app IO con tutti i servizi aperti è Cancello ed Arnone Fri, 18 Sep 2020 19:04:19 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/661607.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/661607.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Il progetto IO è un importante pilastro della visione di cittadinanza digitale del Governo Italiano. 

Ideato e sviluppato dal team per la Trasformazione Digitale e, oggi, gestito da PagoPA S.p.A., ha l’obiettivo di facilitare l’accesso dei cittadini a tutti i servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

Esito di questo progetto è IO, l’app dei servizi pubblici: un unico canale attraverso cui tutti gli Enti (Comuni, Regioni, agenzie centrali) offrono i propri servizi al cittadino, in modo semplice e personalizzato, direttamente su smartphone. 

Il Comune di Cancello ed Arnone, primo tra i comuni della Campania, ha aderito al progetto, attivando su IO i seguenti servizi:

SERVIZIO ANAGRAFE offre la possibilità di gestire i propri dati anagrafici, documenti in scadenza e dichiarazioni. Ad esempio, tramite IO il cittadino potrà essere informato sulla scadenza della carta di identità; 

SERVIZIO CIMITERI si occupa della riscossione dei canoni della Luce Votiva e delle spese condominiali dei loculi;

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA si occupa della gestione della mensa. Tramite IO il cittadino riceverà un promemoria alla scadenza dell’iscrizione al servizio Refezione Scolastica.

SPORTELLO FACILE è un servizio-online che consente a tutti i cittadini di effettuare delle prenotazioni di appuntamento presso diversi sportelli. 

SERVIZIO TRIBUTI si occupa della gestione delle scadenze dei vari pagamenti.

L’APP IO è disponibile su Play Store e su APP Store. Dopo averla scaricata, IO vorrà accertare l’identità, per questo chiederà di registrarvi con lo SPID o, in alternativa, con la Carta d’Identità Elettronica (CIE) abbinata al PIN che il cittadino riceve al momento del rilascio della nuova carta. 

In seguito alla prima registrazione, si potrà accedere all’app più facilmente digitando il PIN scelto dal cittadino o tramite il riconoscimento dell’impronta digitale o del volto. Impostando le proprie preferenze, il cittadino deciderà quali servizi tenere attivi, quelli disattivare, quali messaggi ricevere e come (via mail, nell’app o tramite le notifiche push del telefono).

Tramite lo SPID, è possibile anche accedere agli uffici virtuali presenti nella sezione Servizi Online del Sito Istituzionale. 

“Nell’era di internet, il Comune di Cancello ed Arnone cerca di stare al passo con i tempi”. Queste le parole del primo cittadino, che conclude: “IO esprime una nuova visione dei servizi pubblici, completamente centrata sui bisogni dell’utente e introduce un modo diverso di fare innovazione per e con i cittadini”.

Alisa Cacciapuoti

]]>
Verso la riqualificazione l’impianto sportivo comunale di Cancello ed Arnone Thu, 17 Sep 2020 18:36:24 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/661320.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/661320.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Attraverso la formula del project financing ad iniziativa pubblica

 

Il Comune di Cancello ed Arnone, intende procedere all’affidamento della concessione d’uso dell’impianto sportivo comunale sito in Viale Cavour, con lo scopo di valorizzare, soprattutto dal punto di vista sportivo, l’immobile. 

“Il progetto, da realizzare tramite lo strumento del project financing, ad iniziativa pubblica - spiega il vicesindaco avv. Angelo Caputo - prevede la gestione del centro polifunzionale di Viale Cavour, ad esclusione della palestra, la progettazione definitiva/esecutiva e lavori di costruzione della copertura alla piscina semi olimpionica e alla vasca prenatatoria limitrofa e di un campetto di Padel”.

La presentazione dell’offerta, corredata dalla relativa documentazione, dovrà pervenire in forma telematica attraverso la piattaforma www.asmecomm.ti, sezione “Gare telematiche ed Albo Fornitori”, entro le ore 12:00 del 14 ottobre 2020.

È possibile consultare il Bando ed il Disciplinare di Gara sul sito istituzionale dell’Ente. 

Elisa Cacciapuoti

 

]]>
A “Villa Imperiale” di Napoli annunciata la serata “Cenando sotto un Cielo Diverso” Thu, 17 Sep 2020 09:03:48 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/661162.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/661162.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione La 12a edizione dell’evento solidale si svolgerà lunedì 28 a Villa Alma Plena a Casagiove CE

 

Presentata con un successo di presenze di giornalisti e altri invitati, la 12° edizione della manifestazione “Cenando sotto un Cielo Diverso” ideata e realizzata, come da anni, con un impegno solidale di Alfonsina Longobardi (psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage), che con la sua associazione “Tra cielo e mare”, si occupa di sostegno a persone con disagi psichici e di altra natura e la ideò già dal 2014. Il successo è stato un sempre crescendo per questo evento, che da singolo annuale è divenuto anche estivo ed invernale al fine di realizzare un sempre maggiore impegno di raccolta fondi per coloro che hanno un maggior bisogno di altri. Quest’anno, a causa delle vicende COVID 19 che tutti stiamo ancora vivendo, appena superato il periodo critico caratterizzato dal lockdown, la Longobardi si è subito attivata per realizzare l’annuale edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” ed ovviamente si è vista costretta ad unire l’edizione estiva e quella invernale creando però un evento storico sia per l’anno nel quale si svolge, ricordato per la svolta che il Coronavirus ha dato alle nostre vite, sia perché ancor più sentito e partecipativo da parte di tutti coloro che hanno subito aderito con un “Gran cuore” ed un grande impegno di presenza partecipativa attiva, reale sostanziale a quello che, già prima, può essere considerato l’evento dell’anno in virtù di quanto esposto in conferenza stampa da tutti coloro che saranno protagonisti dell’evento. Ad ospitare la conferenza stampa di un tanto importante ed un così sentito evento, è intervenuta Stefania Varriale, titolare della splendida, incantevole, romantica ed attraente “Villa Imperiale”, situata sui costoni rocciosi e le alte falesie di Tufo Giallo Napoletano, rimodellate dal mare e dal vento, in uno dei punti più belli della città partenopea, a Posillipo al centro del Parco sommerso di Gaiola che si estende dalla Baia Trentaremi al Borgo di Marechiaro, racchiudendo verso il largo parte del grande banco roccioso della Cavallara, con uno scenario unico ed indimenticabile del golfo di Napoli. Nel più rigido rispetto delle norme di sicurezza Anti-Covid, è stato annunciato agli operatori dell’informazione che la cena speciale 2020 di “Cenando sotto un Cielo Diverso” si svolgerà il prossimo lunedì 28 settembre in un’altra incantevole location, nella cornice di Villa Alma Plena a Casagiove CE, ospitata dai titolari Nunzia Rocco Buiano e Gemma Buiano, con Salvatore Spuzzo, chef resident della struttura ed alti 139 chef tra stellati e non, che offriranno la loro operosità per questo fine benefico. Anche questo passaggio dal mare all’interno della nostra regione, rappresenta quanto si prefigge Alfonsina Longobardi, una passionaria di tutte le eccellenze della Campania, per fare meglio conoscere il territorio oltre che le sue eccellenze enogastronomiche.

Il ricavato di fondi, che gli ospiti partecipanti a questa cena verseranno per poter gustare le tante leccornie elaborate dai 140 chef e tutte le prelibatezze enogastronomiche offerte dai tanti Sponsor della manifestazione, serviranno sia per realizzare il progetto storico dell’iniziativa, ovvero la costruzione di un laboratorio ludico – didattico per malati schizofrenici, sia per l’acquisto di giocattoli da consegnare durante il periodo natalizio ai bambini ricoverati nel reparto di nefrologia dell’ospedale Santobono Pausilipon e in altri reparti dell’ospedale Monaldi.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Alfonsina Longobardi, ideatrice ed organizzatrice dell'evento; Maria Consiglia Izzo, ufficio stampa dell'evento (con Grazia Guarino, XY Agency); Stefania Varriale, proprietaria di "Villa Imperiale"; Antonella Tizzano, proprietaria di "Terrazza Maresca" lussuoso hotel a Capri, che con il marito Gennaro è titolare anche del ristorante “Tenuta Casa Maryá” ad Ercolano altra stupenda struttura dove dal Vesuvio si gode l’intero panorama di Napoli; Ida Piccolo, madrina e presentatrice dell'evento; Ciro Torlo, modello e attore testimonial dell'evento; Pasquale Del Prete, in rappresentanza di Slow Food Campania e Basilicata; Cesare Avenia, presidente del consorzio "Vitica" di Caserta; Ciro Langella, responsabile dell'azienda "Eye for Innovation"; Nunzia Rocco Buiano, proprietaria di Villa Alma Plena; Gemma Buiano, influencer imprenditrice; Raffaele Caldarelli, pasticceria "Caldarelli" (Nola); Veronica Rubino, cantante (in qualità di special guest dell'evento) e la rivista "View Point" Media partner. A fotografare i vari momenti della giornata a Villa Imperiale, non poteva mancare con la sua fotocamera il noto“ ‘O masto da Pizza “.al secolo Gennaro D’Aria.

A termine conferenza è stato possibile gustare diverse specialità enogastronomiche fra le quali gran successo hanno avuto casatiello e vari tipi di pane del Panificio “A Pezzella” dei fratelli Cerullo a Marano di Napoli accompagnati dai vini prodotti dagli stessi Cerullo nella loro Azienda Agricola e presentati da Salvatore Cerullo ed la pasticceria di Raffaele Caldarelli di Nola.

A rendere ancor più effervescente, interessante e dinamica la serata di presentazione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” è intervenuta la testata giornalistica - televisiva Capri Event TV che oltre a seguire l’informazione alla stampa fatta da tutti coloro che il 28 settembre saranno protagonisti della serata dei cuori solidali, attraverso una Diretta Facebook con il suo direttore Mario Orlando ed il giornalista enogastronomo Cav. Giuseppe De Girolamo, ha mandato in diretta le interviste fatte agli stessi personaggi rendendo ancor più reale e con una diffusione immediata la stessa conferenza e propagazione di notizie.

Giuseppe De Girolamo

]]>
L’Amira sezione Napoli Campania programma nuovi eventi Tue, 15 Sep 2020 15:03:25 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/660780.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/660780.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Un incontro all’Hotel Paradiso, per un sempre maggiore successo nella nostra regione, guardando lo sviluppo nazionale

Prosegue con attività intensa il lavoro di Dario Duro, instancabile fiduciario della Sezione Napoli Campania dell’AMIRA (Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi). Appena superato il periodo di restrizioni per il Covid, mettendo in atto tutte le misure cautelative per la non diffusione del virus, Duro ha realizzato diversi incontri con i soci ed anche un evento di portata storica per l’Amira perché è stato una quattro giorni di presenza in Campania del Presidente nazionale Valerio Beltrami che è stato protagonista di incontri in Locali Storici del Cravattino d’Oro, come il Gran caffè Gambrinus di Napoli, della rinnovata conferma con la consegna di una nuova targa a Villa Signorini di Ercolano, e la proclamazione di uno nuovo Locale Storico del Cravattino d’Oro, a “Il Mulino della Signora” di Sturno AV, accompagnato da un interessante convegno, al quale è intervenuto anche il Gotha dei personaggi locali, sulle prospettive di crescita del sodalizio da lui diretto legato alle attività che l’Amira svolge in questo ed altri territori dello Stivale. Un lavoro quello che Duro sta svolgendo, veramente encomiabile, tanto da lasciare in Beltrami oltre la gioia per l’accoglienza ricevuta, anche per la visione del golfo partenopeo che ha potuto godere a 360 gradi dal terrazzo dall’Hotel Paradiso di Napoli, che ospita tutte le riunioni dell’Amira di questo territorio, mentre gustava un’ottima cena offertagli dalla struttura, anche il desiderio di tornare in questa zone dove ha avuto anche il piacere di rincontrare all’Hotel Quadrifoglio di Pomigliano d’Arco un suo cugino che non vedeva da 47 anni e poi gustare  una bella pizza ed altre sfizioserie offerte dai fratelli Cuorvo titolari della nota pizzeria – ristorante dell’interland napoletano, accompagnato dalla giornalista Sabrina Abbrunzo, Dario Duro e consorte e Giuseppe De Girolamo, socio onorario Amira e addetto stampa per la sezione di Napoli. Sempre nel corso della visita di Beltrami in Campania, la fattività di sviluppo dei programma dell’Amira per una sempre maggiore affermazione in campo locale e nazionale, ha avuto un altro momento significativo con il conferimento da parte del Presidente nazionale Amira, a Lucio Cammisa maître de “Il Mulino della Signora”, dell’incarico di referente per l’Irpina della sezione Napoli diretta da Dario Duro, spronandolo a realizzare eventi concordati con Duro. A questo tour di Beltrami è seguita l’ultima riunione dei soci Amira Napoli Campania, come al solito all’Hotel Paradiso di Napoli, che è in pratica divenuta la sede ufficiale degli incontri Amira. Nel corso della riunione, alla quale hanno partecipato numerosi soci, sono state affrontate le problematiche per la realizzazione di eventi di significativa importanza per l’Amira e lo sviluppo di lavoro e dell’imprenditoria dei prodotti di eccellenza della Campania da proporre sempre con enfasi, passionalità ed impegno al fine di fare emergere sempre più la nostra regione che ne ha tutte le potenzialità. Con la presenza di Duro e dopo il saluto da questi rivolto a tutti i presenti, sono seguiti anche gli interventi del vice fiduciario Enzo D’Adamo, del segretario Raffaele Cuccurullo e del referente territoriale per i paesi vesuviani Arcangelo Farinato. Altro argomento affrontato è stato lo sviluppo dell’Associazione, attraverso una sempre maggiore professionalità da acquisire con corsi di formazione e riqualificazione, che come sostenuto dal socio Renato De Simone ed altri, è essenziale e come confermato nel suo intervento il Dott. Raffaele Beato, che cura per il Direttivo Amira i Rapporti con le Istituzioni, deve essere un riconoscimento da parte appunto delle Istituzioni, per poter fare avere un valore significativo ai soci Amira che lo conseguono attraverso corsi, all’uopo finalizzati, svolti da individuati e riconosciuti validi docenti ed in sedi opportunamente e preventivamente riconosciute sempre dalle istituzioni. Altro importante punto di discussione nell’incontro di sezione Napoli Campania Amira è stato il seguire dei corsi di lingua per specializzare i soci oltre che nell’uso generico di parole che servono per meglio accogliere il cliente, anche e soprattutto nelle terminologie specifiche con parole appropriate in lingua estera di quello che è proprio del lavoro del maître, in modo da renderlo un vero professionista in campo non solo locale, ma nazionale ed internazionale. Un lavoro che occorre fare perché in tutti gli altri paesi, al di fuori dell’Italia, la conoscenza delle lingue è un valore che si insegna ai cittadini dalle prime classi di scuola e che poi questi approfondiscono anche con le terminologie della professione che scelgono come lavorativa e che l’Amira Napoli Campania ha concordato di far svolgere a Stefania Starace, una specializzata dell’insegnamento dell’inglese con terminologie appropriate alle professioni esrcitate. E’ stato anche annunciato la nascita del Sito Amira Napoli Campania, una pagina Facebook ed Instagram costruito dall’Azienda di comunicazione E-Direct di Francesco Fardella con sede operativa a Avellino e sede legale a Salerno. Inoltre quest’ultima riunione è stata particolarmente significativa per la rinascita in Campania del Club delle Amirine, cosa desiderata tanto dal tesoriere della sezione Napoli Campania Mario Golia ed approvata dal Presidente Beltrami e dalla delegata nazionale del gruppo di donne dell’Amira Mina Franchini. La sezione partenopea delle Amirine sarà guidata dalla delegata Loredana Gaudiosi ed ha già iscritte Isabella Sorgente, Donatella Sorgente e Andrea Pernice che hanno anche nel corso della riunione ricevuto il farfallino dell’Amira a loro dedicato. Golia ha giustamente ricordato il lavoro intenso svolto dalla scomparsa precedente delegata Lina Caiazzo moglie del past fiduciario campano Cav. Giuseppe Di Napoli, a favore delle donne iscritte all’Amira come socie Amirine. Ha fatto seguito la consegna del Farfallino d’Oro cerchiato ai soci che hanno compiuto oltre 20 anni nell’Amira: Giuseppe Fraia, Dario Duro, Renato De Simone e Lello Russo. Il diploma di socio effettivo Amira è stato consegnato a Rosario Ficca, mentre un attestato di benemerenza è stato assegnato allo chef dell’Hotel Paradiso Aniello Palomba ed ancora la tessera di Socio Simpatizzante Amira è stata consegnata a Daniela Del Prete Flash Blogger che sta realizzando per questa associazione un lavoro veramente encomiabile con ni suoi continui e seguitissimi filmati che diffonde con la sua “Dagal Creations” che riceve migliaia di visualizzazioni. Infine oltre al collare da fiduciario consegnato a Dario Duro che dopo l’elezione del gennaio c.a. non l’aveva ancora ricevuto si è passati alla consegna del distintivo per gli oltre ventennali iscritti: Mario Golia, Antonio Ruggiero, Gaetano Marchese ed al socio onorario, il giornalista Cav. Giuseppe De Girolamo che cura l’ufficio Stampa dell’Amira Napoli e segue da anni anche gli eventi nazionali di quest’Associazione. A termine pomeriggio d’incontro tutti i presenti e partecipanti hanno potuto godere, sul meraviglioso terrazzo dell’Hotel Paradiso, di un aperitivo offerto da Alberto Sorrentino e Ciro Caruso, rispettivamente Direttore e Food & Beverage dell’Hotel Paradiso, accompagnato da una degustazione di vini “Tenuta Milina” offerti da Francesco Panico e Loredana Cerciello.

Giuseppe De Girolamo

 

]]>
Rideterminazione tariffe tari per gli anni 2015/2016 e 2017 ai cittadini di Cancello ed Arnone Sun, 13 Sep 2020 18:53:49 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/660275.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/660275.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione  

Durante l’ultimo consiglio comunale, tra i punti all’ordine del giorno, vi era anche la rettifica delle deliberazioni di Consiglio Comunale nn. 49/2015 – tariffe 2015, riconfermate anche per l’anno 2016, nonché la 18/2017, con le quali venivano approvati i piani finanziari e le tariffe TARI per gli anni 2015/2016 e 2017.

Così come esplicitato dal Presidente del Consiglio Comunale dott.ssa Ersilia Viola, <<in fase di applicazione delle tariffe, così come determinate per i richiamati anni, sono venuti in evidenza errori di calcolo, cui è conseguita, tra l’altro, una forte sperequazione tra le utenze domestiche e non domestiche. In via d’urgenza, con deliberazione di Giunta Comunale n. 65 del 19/07/2018, n. 30 del 22/02/2019 e n. 76 del 16/052019, è stato dato indirizzo al responsabile del servizio di ricalcolare le tariffe in modo corretto. Il Concessionario SO.GE.R.T. ha, però, sollevato eccezioni circa la fattibilità del ricalcolo delle tariffe TARI per annualità pregresse.

Con Circolare n. 3/DF, prot. N. 41980 del 22.11.2019, il Ministero dell’Economia e delle Finanza – Dipartimento delle Finanze – Direzione Legislativa Tributaria e Federalismo Fiscale, recante ad oggetto “Chiarimenti sulla tassa sui rifiuti (TARI). Rimborso da parte dei comuni e conseguente modalità di copertura dei costi. Possibili soluzioni”, al punto n. 3 riporta la “possibilità per i comuni interessati di procedere in autotutela modificando la delibera di approvazione delle tariffe della TARI relativa all’annualità in cui il computo della stessa è stato effettuato in modo erroneo e ripartendo correttamente il carico fiscale sui contribuenti, senza incidere sui costi dell’esercizio finanziario in cui si è verificato l’errore”.

Da qui, la necessità di garantire una corretta ed equa distribuzione del carico tributario da somministrare ai cittadini di Cancello ed Arnone, dando indirizzo al Responsabile dell'Ufficio Finanziario e Tributi di rideterminare le tariffe TARI 2015/2016 e 2017, mediante la predisposizione di un nuovo piano finanziario.>>

Ersilia Cacciapuoti

 

 

]]>
Proclamata al Parco Acquatico Valle dell’Orso di Torre del Greco la nuova Miss Ondina Sport Sun, 13 Sep 2020 18:31:04 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/660274.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/660274.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione  

Un’occasione, quella della 27a edizione del concorso che, nel massimo rispetto delle norme Anti Covid 19, non si è voluta rinviare

Miss Ondina Sport 2020 è Jasmine D’Aniello di Pompei, eletta in una serata della calda estate d’inizio settembre, iniziata con una inaspettata, improvvisa, leggerissima e brevissima spruzzatina, un piccolo “schizzichio” d’acqua dal cielo, quasi a voler benedire le miss e le tante persone accorse per vederle in competizione per la conquista di una ambita fascia. Il Conte Max e Taiisia Bodnar, unitamente a Enzo Calabrese, perfetto conduttore delle più note manifestazioni e direttore artistico dell’evento, hanno presentato l’intera serata della 27° edizione di Miss Ondina Sport 2020, ospitata dal Parco Acquatico Valle dell’Orso di Torre del Greco, come nelle precedenti ultime edizioni da Gianluca Ascione, Direttore nonché proprietario del parco. Di grande spessore per bellezza ed attrazione sono state le coreografie realizzate da Pasquale Esposito e Valentina Di Palma per i momenti moda e quelle per la danza affidate a Luca Scognamiglio, che insieme alle scenografie di Paolo Schiavo, hanno offerto suggestivi effetti. Una serata che ha risposto allo slogan più volte ripetuto da Conte Max “Andrà tutto bene”, riferito ai tempi del Coronavirus che abbiamo vissuto e del Covid19 che stiamo ancora vivendo. La grande volontà del Patron di Miss Ondina Sport, Geremia Schiavo, che con la figlia Anna e tutta l’organizzazione hanno deciso di non far mancare l’edizione annuale del concorso realizzandola nel rispetto delle dovute norme di protezione dal rischio contagi, è stata premiata per la riuscitissima serata, nonostante il palco non allestito, pensato proprio per questo particolare anno perché potesse essere un atto di rispetto e di umana sensibilità verso coloro che hanno sofferto per le note vicende della pandemia. Fra l’altro la scelta, a centro serata, del balletto molto significativo ed espressivo su musiche Ciao Ennio di Ennio Moricone, è stato un tocco molto suggestivo per tutti. Le 32 ragazze in gara per il titolo di Miss Ondina Sport 2020, tutte dal perfetto fisico grazie agli sport che praticano abbinati al nuoto ed al mangiar sano seguendo i consigli della Biologa, Nutrizionista Ilaria Calabrese hanno sfilato proponendosi ad una esperta giuria per le votazioni, dapprima in costume da bagno “Bikini Angel” e poi in abito elegante “Starlette”. Tanti gli ospiti musicali che hanno allietato la serata partendo dalla stupenda voce della cantante-attrice Anna Capasso che  con la sua performance di brani, interpretando dapprima il suo ultimo singolo Bye Bye con la speranza che il Covid 19 vada via per sempre e che quest’anno ha spopolato, e poi l’immortale brano “I’m outta love” di Anastacia ha dato Energia e tanta positività, ricevendo grandi applausi dal pubblico anche quando ha voluto spiegare le motivazioni del suo brano “che parla di una tematica veramente forte anche della violenza, ma con delle musicalità assolutamente estive, allegre, soprattutto spensierate per guardare al futuro con più obiettività ed ottimismo” insomma una presenza sul palco per Anna Capasso non per ricordare l’accaduto, ma per guardare ad un futuro migliore. Poi ancora I Fatebenefratelli, in pratica i due fratelli Edo e Gigi Imperatrice, quest’ultimo rappresentato dal figlio Maurizio essendo scomparso proprio la settimana addietro. Questo duo, che in effetti era divenuto un trio perché si era arricchito della presenza partecipativa lavorativa di Alessandra Murolo, presente anche lei sul palco e che si è anche esibita cantando, ha confermato ricevendo la targa del premio alla carriera che era previsto dovesse essere consegnata a Gigi, che continueranno la loro programmazione di spettacoli proprio nel rispetto di quello di colui che è presente, sempre vicino a loro, anche se non fisicamente. Altri personaggi dello spettacolo presenti son stati Miss mamma Italiana Monica Pignataro, Peppe Maiulli e Bruno Lanza che insieme sono I Gipsy Fint, Romeo Barbaro Carolina Casaburi (tammorre), Luigi Cicchetti, il Tenore Pop Giuseppe Gambi, che oltre a due brani nel corso della serata, ha preceduto ed accompagnato l’elezione della nuova Miss interpretando il celeberrimo brano “Vincerò”. A riprendere e mandare in onda sulla rete televisiva Capri Event sono intervenuti a curarne la regia Pasquale Turco e Gerardo Tucci. Tante le specialità dolciarie ed altro offerte dagli Sponsor del concorso in degustazione alla giuria e fra queste le famose sfogliatelle napoletane realizzate da SfogliateLAB  di Salvatore Ferrieri, presente in giuria, che ha subito il Covid riuscendo a sconfiggerlo e che è venuto accompagnato dal  figlio Enzo. Alla serata è intervenuto come giurato Enrico Pensati, assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Torre del Greco.

Ospite della serata, quasi come un amico di famiglia per l’essere solito presenziare alla serata conclusiva del concorso Miss Ondina Sport già da anni, l’Onorevole Alfonso Longobardi, che intervenendo si è detto felice di essere riuscito già in questa legislatura appena terminata, a mantenere la promessa fatta di portare ad un evento regionale di spessore Miss Ondina, ritenendola una manifestazione non solo di spettacolo, ma anche di sport e cultura. Ed essendosi ricandidato, con l’augurio di essere rieletto, Longobardi ha auspicato che anche attraverso il suo impegno questo concorso possa ancor più emergere per dare lustro alla Campania, al meridione ed all’Italia intera, creando altresì concrete speranze di lavoro per la aspiranti Miss, le vincitrici e tutto l’indotto del concorso, perché ci sono le condizioni per poter creare, con la forza e la volontà di tutti, queste aspettative.

Miss Ondina Sport 2020 è Jasmine D’Aniello, 18 enne, vive a Pompei città dove è nata, frequenta l’ultimo anno del liceo coreutico a Salerno ed esercita danza classica da 9 anni. Quest’anno dovrebbe diplomarsi per sperare anche di raggiungere poi il suo sogno che quello di diventare una ballerina di danza classica. Non è fidanzata e fa un uso moderato del cellulare, mentre è interessata alla tecnologia Internet. La nuova Miss è sembrata molto emozionata nell’essere investita della fascia più importante della serata e dell’essere chiamata ad indossare la Corona e collanina creati da Ciro Gillini.

Al secondo posto si è classificata Asia D’Aria Miss Cinema, 17enne, abitante a Napoli Colli Aminei, frequenta il Liceo Scientifico e nel tempo libero si allena in palestra, ama viaggiare e spera di affermarsi nella vita come modella, ma ora la fascia conquistata amplia i suoi sogni di raggiungere almeno in parte il successo di tante donne che lo hanno ottenuto per la loro grande bravura e che però è iniziato proprio con concorsi di bellezza a cominciare da Sophia Loren e per citare attrici più recenti Anna Valle, Christiane Filangieri ed altre.

Il terzo posto è andato a Marianna Garofalo Miss Eleganza Starlette, di Torre del Greco, 15 anni, il suo hobby è giocare a pallavolo, è molto attratta dalla tecnologia e usa tanto le App, Instagram, Facebook, Messenger ed altre.

Le altre titolate sono:

Ilary Monsurrò Miss Ondina Sport Social, premiata dalla social blogger Daniela Del Prete, presente in giuria, che con il suo “Dagal Social” metterà prossimamente in rete un video della serata.                                                                         

Maria Luisa Sorrentino Miss Moda Mare Bikini Angel

Rita Lettieri Miss Telegenia

Sharon Esposito Miss Sorriso

Asia Lusciano Miss Stile Vesuviano Crispo confetti

Maria Antonietta Notaro Miss Immagine

Francesca Simonetti Miss Pubblicità Somma Expert

Rosanna Mancinelli Miss Giò Mat

Giorgia Siniscalchi Miss Flora

Jenny Abdul Miss Fitness Givova

Hanno inoltre vinto una borsa di studio del valore di € 500.00

Maria Luisa Sorrentino, Anna Varo, Rita Lettieri, Antonella Cirillo, Valentina Brusciano, Marianna Garofalo, Maria Ciaravola, Asia D’Aria, Maria Antonietta Notaro, Brunella Sorrentino, Francesca Simonetti, Rosanna Mancinelli, Giorgia Siniscalchi, Miriam Ceriello, Jasmine D’Aniello, Anna Arduo e Jenny Abdul.

Giuseppe De Girolamo

 

 

]]>
Una pizza da gustare con Gianni Alemanno Sat, 12 Sep 2020 08:48:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/varie/660223.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/varie/660223.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Una discussione sui problemi dell’economia del mondo del food di eccellenza per affrontare il futuro

 

La presenza a Napoli dell’ex Ministro dell’Agricoltura Gianni Alemanno, è stata per Rosario Lopa, Portavoce della Consulta Nazionale Agricoltura e Turismo, l’occasione per organizzare un incontro dal titolo ”Una Pizza con Gianni Alemanno” al quale hanno partecipato imprenditori del settore enogastronomico ed agricolo, rappresentanti dei corpi intermedi, politici, associazioni di categoria e amministratori locali, unitamente a numerosi operatori della Comunicazione. Il tema di discussione, confronto e dibattito è stato “Economia, Cultura e Tradizione Agroalimentare Sociale”. Il momento di riflessioni su queste tematiche non poteva che essere ospitato dal “Ristorante Pizzeria MATTOZZI” di Lello e Paolo Surace, sia per la location situata al centro della città partenopea, in Piazza Carità  e quindi di facile raggiungimento per tutti, sia per la storicità che questa pizzeria rappresenta, infatti fa parte dell’Unione Pizzerie Storiche Napoletane ”Le centenarie” e poi ancora perché far gustare le Vera Pizza napoletana sia Marinara, che Margherita, che Fritta realizzate da uno dei continuatori delle tradizioni, che conserva in pieno l’”Arte del pizzaiuolo napoletano” riconosciuta recentemente Patrimonio dell’Umanità. Un’Arte che Lello e Paolo Surace, hanno appreso dal papà che a sua volta la portava avanti da generazioni. L’ex Ministro ha avuto parole di grande elogio verso i titolari della pizzeria, oltre che per l’ospitalità offerta, anche e soprattutto per aver gustato quella pizza per la quale lui si era battuto durante il mandato ministeriale per il riconoscimento dell’STG ed anche per le altre leccornie offerte in degustazione come i sciurilli ripieni e pastellati ed una attirante frittura di alici del golfo di Napoli appena pescate.

Fu proprio sotto la guida del dicastero dell’Agricoltura di Alemanno, che si ottenne il riconoscimento del marchio Europeo per la PIZZA NAPOLETANA STG (specialità tradizionale garantita). Ad accompagnare le prelibatezze gastronomiche della pizzeria Mattozzi è intervenuto anche Pasquale Imperato, titolare dell’Azienda agricola “Sapori Vesuviani” che ha fatto gustare all’ex Ministro i suoi eccezionali Pomodorini del Piennolo del Vesuvio DOP e Vincenzo Napolitano, titolare di “Cantine Mediterranee” che ha accompagnato l’assaporamento del cibo con i suoi vini spumanti ed il suo Aglianico beneventano con creazione di bottiglie per l’occasione etichettate “Adda passà ‘a nuttata” come citava Eduardo De Filippo con un sottostante bel cuore arcobalenato con un “Go Up” di speranze per il futuro. A documentare con i suoi scatti l’intero momento di incontro non poteva mancare con la sua fotocamera del noto“ ‘O masto da Pizza “.al secolo Gennaro D’Aria.

Concordemente con le dichiarazioni rese alla stampa da Alemanno durante le interviste, Rosario Lopa Portavoce della Consulta Nazionale dell’Agricoltura ed il Responsabile Provinciale del Dipartimento Commercio Artigianato e PMI, Alfredo Catapano hanno dichiarato: “Crediamo che il migliore meridionalismo sia quello di accompagnare il Sud, e la Campania in particolare, verso un percorso produttivo, con un intervento della politica strategico e non assistenziale, nel convincimento che l’impresa ed il lavoro meridionale si aspettino sostegno, infrastrutture, sburocratizzazione e strategia di lungo periodo. Crediamo in un Mezzogiorno onesto, laborioso, che sappia imprimere un taglio di valorizzazione moderna ad ogni suo patrimonio tradizionale di vocazione, ingegno, cultura e territorio. Ci rivolgiamo ad esso consapevoli dei danni che la politica abbia fatto negli anni, nei decenni e nei suoi peggiori esempi. Vogliamo rappresentarne i bisogni e le aspettative, sostenerne il potenziale e intervenire sulle vulnerabilità. Il Mezzogiorno, con la Campania regione trainante, è il terreno su cui si decideranno le future sfide economiche e sociali. Per vincere questa sfida è necessario lanciare una nuova stagione di aggregazione e di confronto con un nuovo progetto meridionalista che punti alla piena occupazione, attraverso un progetto di investimenti pubblici sulle infrastrutture e un piano per il lavoro che mobiliti tutte le risorse disponibili per creare subito nuove opportunità di lavoro. Il settore agroalimentare è una delle grandi realtà economiche e produttive della Campania e di tutto il Mezzogiorno, rappresentando tra le percentuali la più alta del Pil. Le istituzioni hanno quindi il compito e il dovere di esercitare un maggiore controllo sui monopoli e vigilare sul mercato affinché la concorrenza sia leale e i cittadini possano avere le dovute garanzie sulla qualità dei prodotti, investendo in risorse pubbliche e private che potranno essere utilizzate anche per sostenere la ricerca e per fornire assistenza e innovativi mezzi tecnici al mondo della produzione agroalimentare: promuovere la multifunzionalità e lo sviluppo locale distrettuale. Crediamo che i grandi temi della sovranità siano declinabili in una ritrovata autonomia del territorio attraverso strumenti nuovi e proposte che sappiano essere ricordate come sistemiche, innovative e autenticamente risolutive. Crediamo che l’Italia non cresce se non ritorna a crescere il Sud. Crediamo che la Campania meriti giustizia, meriti specialmente di vedere i suoi figli prosperare nella loro terra”. A margine dell’incontro, Gianni Alemanno, ha partecipato alle iniziative per sostenere il candidato a Presidente della Giunta Regionale del Centrodestra, Stefano Caldoro, e dei candidati al Consiglio regionale della Campania della lista di Fratelli d’Italia, Nello Savoia e Marta Schifone.

Josef Peppebar

 

]]>
Per la gioia dei tanti amanti della eccellente gastronomia e della solidarietà riparte “CENANDO SOTTO UN CIELO DIVERSO” Fri, 11 Sep 2020 09:40:34 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/660067.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/660067.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione La manifestazione di Alfonsina Longobardi, giunge alla sua 12° edizione

 

Dopo il lockdown imposto dal Coronavurus, le successive limitazioni legate ai DPCM del Governo e le restrittive misure di sicurezza sociale, con la speranza che anche se il virus continua ad essere presente sul nostro territorio nazionale, con le dovute accortezze e rispettando le regole della mascherina, distanza sociale, costante e attento lavarsi le mani, possiamo continuare e riprendere a vivere quasi nella normalità, anche Alfonsina Longobardi, presidente dell’Associazione “Tra cielo e Mare” ed ideatrice e realizzatrice di “CENANDO SOTTO UN CIELO DIVERSO” riprende la sua manifestazione. Un evento che vanta annualmente un momento estivo ed uno invernale, mirati oltre che alla promozione delle eccellenze enogastronomiche della Campania e degli artefici delle tante leccornie presentate in degustazione agli invitati, anche e con grande impegno un momento di solidarietà per una raccolta fondi da destinare a persone veramente bisognose di affetti e cure.

Con una conferenza stampa che si terrà mercoledì 16 settembre, alle ore 18:30, ospitata da "Villa Imperiale" (in via Marechiaro, 90 - Napoli), avverrà la presentazione della prossima edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso”. Questa 12 edizione sostituirà l'evento estivo, che si sarebbe dovuto svolgere a giugno e che non si è concretizzato a causa dell'emergenza Covid-19, e quello invernale, che si svolge solitamente a dicembre e che quest'anno, per ovvi motivi temporali, non avrebbe senso proporre.
Perciò questo appuntamento sarà doppiamente importante in quanto i fondi ricavati serviranno sia per realizzare il progetto storico dell'iniziativa, ovvero la costruzione di un laboratorio ludico - didattico per malati schizofrenici, sia per l'acquisto di giocattoli da consegnare durante il periodo natalizio ai bambini ricoverati nel reparto di nefrologia dell'ospedale Santobono Pausilipon e in altri reparti dell'ospedale Monaldi.


Interverranno:
- Alfonsina Longobardi, ideatrice ed organizzatrice dell'evento;
- Ciro Torlo, modello e attore testimonial dell'evento;
- Ida Piccolo, madrina e presentatrice dell'evento;
- Antonella Tizzano, proprietaria di "Terrazza Maresca" (Capri);
- Carla Deo, responsabile dell'Alleanza Cuochi e Pizzaioli Slow Food Campania e Basilicata;
- Cesare Avenia, presidente del consorzio "Vitica" di Caserta;
- Ciro Langella, responsabile dell'azienda "Eye for Innovation";
- Filippo Cascone, maestro panificatore;
- Nunzia Rocco Buiano e Gemma Buiano, proprietari di Villa Alma Plena;
- Pietro Iadiccio, responsabile AIS Caserta;
- Raffaele Caldarelli, pasticceria "Caldarelli" (Nola);
- Salvatore Spuzzo, chef resident di Villa Alma Plena;
- Stefania Varriale, proprietaria di "Villa Imperiale",
- Veronica Rubino, cantante (in qualità di special guest dell'evento).


Saranno altresì presenti: Antonio Olivieri (noleggi di lusso), Roberto Onorati (Dreank me), Vincenzo Saccone (Pure sound group), Carmen Annunziata (Set up my table), Erika Morgera (Wedding events).


La pasticceria Caldarelli, il panificio "A. Pezzella" (Marano), i f. lli Cerullo e l'azienda vinicola Cerullo (nella persona di Salvatore Cerullo), il panificio Cascone (Angri) si occuperanno dell'allestimento del buffet post - conferenza. Mentre il 12° appuntamento di “CENANDO SOTTO UN CIELO DIVERSO” si terrà lunedì 28 settembre nella incantevole cornice di
Villa Alma Plena a Casagiove CE, ospitata dai titolari Nunzia Rocco Buiano e Gemma Buiano, con Salvatore Spuzzo, chef resident della struttura.

Media partner: rivista "View Point".

 

Giuseppe De Girolamo

]]>
La raccolta differenziata raggiunge l’85,17% nel Comune di Cancello ed Arnone Thu, 10 Sep 2020 21:36:25 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/659990.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/659990.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione In soli due anni, il Comune di Cancello ed Arnone ha raggiunto risultati importantissimi in merito alla raccolta differenziata. 

I dati aggiornati al mese di Agosto 2020, vedono la percentuale di raccolta all’85,17%. Ottimo risultato se si pensa che nel 2018, secondo i dati forniti da Legambiente, il nostro Comune era fanalino di coda con una percentuale dell’1,79%.

“Un risultato concreto - spiega l’assessore all’Ambiente avv. Gaetano Ambrosca - frutto dell’impegno costante dei cittadini, della serietà degli operatori della ditta TeknoService, dei controlli da parte della Polizia Locale e del Gruppo Comunale di Protezione Civile, unitamente alle tante iniziative di sensibilizzazione organizzate dall’Amministrazione e quelle ancora in cantiere. 

Il prossimo 19 settembre, infatti, in occasione del World Cleanup Day, l’Amministrazione parteciperà, in collaborazione con le associazioni presenti sul territorio comunale (Pro Loco Terre di Cancia e Lanio - Gruppo Comunale di Protezione Civile - AITAA Onlus), alla più grande azione civica della storia, con il progetto “RipuliAmo Cancello ed Arnone”. Saranno ripulite alcune aree oggetto di sversamento di rifiuti. Cogliamo l’occasione per invitare chiunque volesse partecipare e vi aspettiamo alle ore 09:30 in Piazza Municipio. 

Prossimamente, invece, in Villa Comunale, ci sarà un’altra iniziativa organizzata con il WWF, in merito alla quale vi terremo aggiornati.

Un risultato che premia l’impegno di tutti”.

Elisa Cacciapuoti

]]>
IEG riparte a Vicenza fiera con “VOICE” Thu, 10 Sep 2020 21:08:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/659985.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/659985.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Anche 29 aziende campane protagoniste dell’evento dedicato alla manifattura orafa ed attraenti oggetti ad essa collegati

Finalmente superato il lockdown e speriamo anche la fase critica del Coronavirus in modo alquanto certa, con le dovute misure di sicurezza, che in verità sono state sempre attuate anche prima dell’annuncio Covid di marzo e senz’altro al di sopra di quelle occorrenti a rendere salubri e protetti gli ambienti fieristici curati dall’organizzazione di IEG (Italian Exhibition Group) sia per gli espositori che per i visitatori, si riparte da sabato 12 a lunedì 14 settembre 2020 a Vicenza Fiera con “VOICE” (Vicenzaoro International Community Event), la vetrina del settore orafo gioielliero. Manifattura orafa, alta gioielleria, gioiello fashion, orologi, e ancora le gemme, il packaging, la tecnologia. VOICE è un grande showroom per presentare le novità di collezione, le ultime tendenze di design e le più contemporanee innovazioni di processo e lavorazione.

Anche 29 aziende campane, provenienti in larga parte dal distretto di Torre del Greco, da Napoli e Marcianise, parteciperanno al prossimo evento ”VOICE”. La prima manifestazione di ripresa del settore fiere che IEG, organizzatrice dei più noti ed importanti eventi fieristici italiani, con risonanza sia in Europa che nel mondo intero per l’attrarre imprenditori di tantissimi settori (a secondo della specifica fiera organizzata) che espongono, con un richiamo di pubblico oltre che operatori veramente considerevole, sia a Vicenza ed ancor più a Rimini, da anni realizza. Le eccellenze del distretto orafo campano, saranno protagoniste, tra gli oltre 350 espositori in fiera a Vicenza, per il primo appuntamento internazionale firmato IEG dopo il lockdown: il “VOICE” - che dà voce all’intera filiera con un nuovo format che integra l’esperienza fisica e le opportunità del digitale.

Per le tre giornate, messe in campo per rilanciare l’oreficeria e la gioielleria nel mondo, dal vivo, in fiera a Vicenza, è iniziato il conto alla rovescia con un format innovativo firmato Italian Exhibition Group che con VOICE segna la ripresa del calendario fieristico internazionale e la prima occasione per riunire il comparto e riallacciare le relazioni di business con i mercati di riferimento. In completa sicurezza e nel rispetto delle normative internazionali garantite dal protocollo #SAFEBUSINESS (www.iegexpo.it/it/safebusiness) che comprende oltre cinquanta indicazioni, dai trasporti in avvicinamento ai quartieri al sistema di accredito e di accesso, dall’organizzazione delle aree di ristorazione alla gestione dell’intero quartiere, e riconducono interamente a IEG lo sforzo organizzativo.

VOICE è anche un grande summit per la community, durante il quale discutere lo stato dell’industry e le prossime sfide con oltre 100 autorevoli speaker che, live e in streaming. Sostenibilità, innovazione e tecnologia, design e tendenze: tre filoni tematici per altrettante giornate di incontri in fiera con produttori, buyer, giornalisti, opinion leader, associazioni e trend setter sul palco di The Stage of Voice (Hall 7) e VO Square (Hall 6), dotate dei più sofisticati sistemi di regia televisiva e delle più innovative strumentazioni digitali per consentire la diretta online di tutti i talk e seminari, trasmessi in streaming su Youtube, Instagram, FB per raggiungere ogni parte del mondo.

Con VOICE, il mondo orafo gioielliero trova nuove modalità espressive: il comparto, fondamentale per il tessuto economico nazionale, si rinvigorisce e annuncia ufficialmente la ripartenza grazie alla piattaforma multichannel di IEG che potenzia la voce dei protagonisti del settore con le tecnologie digitali. Alla consueta possibilità di business matching in loco e di persona presso gli stand, VOICE aggiunge le virtual buyer rooms per incontri one-to-one a distanza, garantendo anche quest’anno la continuità del dialogo con i mercati internazionali.

VOICE - Vicenzaoro International Community Event è una grande iniziativa di sistema rivolta a tutti gli operatori della filiera e ai buyer italiani e internazionali che gode della partnership dei principali attori del settore: il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Agenzia ICE, Confindustria Federorafi, Confartigianato, CNA, Apindustria, Federpreziosi Confcommercio, Assocoral e, a livello internazionale, CIBJO, la Confederazione mondiale della gioielleria. 

Main Sponsor dell’evento sarà UBI Banca, già al fianco di Italian Exhibition Group per le passate edizioni di Oroarezzo, Gold/Italy e Vicenzaoro January 2020.

Giuseppe De Girolamo

]]>