Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Valeria Biagi Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Valeria Biagi Wed, 03 Jun 2020 05:54:41 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/10047/1 Audika implementa la sua rete commerciale in Emilia Romagna e in Lombardia. Fri, 08 Nov 2013 17:26:37 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/299225.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/299225.html Valeria Biagi Valeria Biagi Audika rinforza la propria rete di oltre 100 punti vendita in Italia con l’apertura di 2 punti vendita, uno in Emilia Romagna a Cattolica e uno in Lombardia a Milano.
A partire dal 21 febbraio 2013 il Centro Audika di Padova si è trasferito nel centro della città al civico 59 di Corso Milano ed è stato ufficialmente inaugurato il 7 marzo. Il Centro sarà aperto ogni Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00: una nuova sede pensata per dare un servizio sempre migliore.
Per Audika, infatti, da oltre 35 anni la cura del paziente è una priorità e l’impegno affinché i clienti beneficino della migliore accoglienza, un impegno costante. L’apertura della nuova sede si colloca proprio nell’ottica di continuo miglioramento della qualità del servizio offerto ai clienti.
Grazie alla presenza di un tecnico audioprotesista qualificato, il Centro Audika di Padova fornisce la migliore qualità in termini di soluzioni uditive tra cui anche i nuovissimi apparecchi 100% invisibili, che garantiscono il massimo comfort e la totale invisibilità. In più, grazie ad un rigoroso servizio di assistenza, gli specialisti Audika seguono il cliente in ogni fase per risolvere al meglio qualsiasi tipo di perdita uditiva.

Per tutti i dettagli e gli approfondimenti:

http://www.audika.it/index.htm

]]>
LA SODDISFAZIONE DEI PASSEGGERI AL CENTRO DELLA STRATEGIA DI MOBY Fri, 24 May 2013 17:30:11 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/280771.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/280771.html Valeria Biagi Valeria Biagi Milano, 20 maggio 2013 – I passeggeri e la loro soddisfazione sono da sempre al centro delle strategie messe in atto da Moby. A riprova degli sforzi messi in campo dalla Compagnia in questi anni, arriva anche il risultato della recente indagine condotta dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza su 274 aziende appartenenti a 49 settori merceologici differenti, tra cui quello dei traghetti. Il 74,2% degli intervistati ha dichiarato di aver ricevuto un servizio molto buono, permettendo alla Compagnia della Balena Blu di aggiudicarsi il primo posto nella classifica del settore.

 

Il merito di questo risultato va ricercato nell’alta qualità del servizio, che Moby è in grado di offrire ai suoi passeggeri.

A bordo, infatti, si viaggia all’insegna del massimo comfort. Numerosi sono i servizi a disposizione dei passeggeri, tra cui piscina con solarium e lido bar, show lounge, panorama bar, boutique e molteplici proposte dedicate alla ristorazione per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza. Core target della Compagnia è la famiglia, per questo vengono dedicate attenzioni particolari proprio ai più piccoli, con aree dedicate al gioco e allo svago, rese ancor più divertenti dai personaggi Looney Tunes di Warner Bros., che caratterizzano sia gli interni che gli esterni delle navi. Con il trattamento V-Class si soddisfa anche la clientela più esigente: viaggiando in una cabina o suite di alcune navi, si può usufruire di una serie di piccoli comfort tra cui un accurato room service.

La ricerca della soddisfazione dei clienti è riscontrabile anche a terra, già a partire dal momento della prenotazione, grazie alla possibilità di scegliere tra una straordinaria quantità di partenze, ben 21.116 in un anno (di cui 13.580 di Toremar), e una profonda capillarità delle rotte coperte per e da Sardegna, Corsica e Elba (congiuntamente a Toremar). Ottima è anche la capillare distribuzione presso oltre 25.000 agenzie di viaggio in Europa, che prenotano sul sistema web o utilizzando il call center, ricevendo preventivi ad hoc per ogni esigenza, sia per passeggeri individuali che per gruppi. Numerose sono, inoltre, le proposte commerciali a cui è possibile accedere, tra cui “Best Price”, che permette di prenotare al prezzo più vantaggioso, e “Best Offer”, destinata ai passeggeri con auto o moto al seguito, con o senza cabina, senza dimenticare le promozioni legate a determinati periodi dell’anno o destinazioni, come la più recente che, per ogni biglietto acquistato fino al 2 giugno permette di ottenere buoni sconto utilizzabili per ulteriori viaggi, su tutte le destinazioni Moby ed in qualsiasi periodo dell’anno, anche in altissima stagione.

Ed infine il sito www.moby.it, vero fiore all’occhiello della Compagnia, con cui è possibile essere costantemente aggiornati su tutte le novità della stagione, effettuare l’iscrizione e consultare l’aggiornamento punti del prestigioso Moby Club, ma soprattutto è possibile verificare le offerte più convenienti e prenotare i propri viaggi per Sardegna, Corsica e Isola d’Elba.

  “L’alta qualità della nostra Compagnia è certamente determinata dall’ottimo servizio offerto ai passeggeri sia a terra che a bordo e dall’atmosfera cordiale e rilassata che si respira durante il viaggio, ma anche dalle politiche sinergiche che Moby ha sviluppato con Toremar, volte a rendere ancora migliore il servizio, con una profonda attenzione anche alla componente economica”, ha dichiarato Eliana Marino, Direttore Commerciale di Moby. Dal gennaio scorso Moby ha, infatti, abbassato le proprie tariffe per l’Elba, equiparandole a quelle di Toremar e costituendo l’offerta congiunta “Il Ponte per l’Elba”. Le due Compagnie si propongono con un’offerta unica e chiara e con un’ampia opportunità di partenze durante tutto l’anno, fino a 100 ogni giorno in alta stagione. Si inserisce nella medesima strategia anche la formula “Parti Prima!” che, lanciata di recente, elimina le soste in banchina dei passeggeri per l’Elba, permettendo di imbarcarsi sulla prima nave Moby o Toremar disponibile, indifferentemente dal biglietto acquistato, con notevoli vantaggi in termini di tempo e di organizzazione ed esperienza del viaggio.

GRUPPO MOBY Attivo in Italia da oltre cinquant’anni nel settore del trasporto e del rimorchio marittimo, il Gruppo Moby - con oltre 1.200 dipendenti - è leader, per numero di passeggeri trasportati, nei collegamenti tra i porti del Nord Tirreno e la Sardegna, la Corsica e l’Isola d’Elba. Moby è, inoltre, il principale operatore nel trasporto marittimo di merci, nei collegamenti tra i porti del Nord Tirreno da e per la Sardegna. La flotta è composta da 45 unità tra navi, fast cruise ferry e rimorchiatori. Moby gestisce anche la stazione marittima Isola Bianca nel porto di Olbia, i relativi fabbricati e i servizi annessi. www.moby.it Per informazioni alla stampa: Image Building - Simona Vecchies Tel 02 89011300 Email: moby@imagebuilding.it

]]>
CON LA FORMULA “PARTI PRIMA!” DI MOBY E TOREMAR NIENTE PIU’ ATTESE IN BANCHINA Fri, 10 May 2013 17:39:58 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/278282.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/278282.html Valeria Biagi Valeria Biagi Livorno, 8 maggio 2013 – Il Gruppo Moby va incontro alle esigenze dei suoi passeggeri e dà il via alla nuova formula “Parti prima!”: niente più attese in banchina per chi da Piombino si reca all’Isola d’Elba o viceversa.

 

Tutti coloro che acquisteranno un biglietto, sia Moby che Toremar, per le tratte Piombino-Portoferraio o Piombino-Cavo e viceversa, avranno la possibilità di imbarcarsi indifferentemente a bordo di navi di entrambe le Compagnie, anche prima rispetto all’orario prenotato, fino ad esaurimento dei posti disponibili e senza alcun costo aggiuntivo.

 

“La formula Parti prima! è un forte segnale di orientamento al servizio da parte di Moby e Toremar” ha dichiarato Eliana Marino, Direttore Commerciale Moby, “rappresenta un importante beneficio per i clienti, sia in termini di tempo che di organizzazione del viaggio. Infatti, non dovranno più rimanere in banchina inutilmente ad aspettare l'orario di partenza, se ci saranno posti disponibili su altre navi Moby o Toremar presenti in porto. Solo per fare un esempio, sappiamo che per una famiglia potersi imbarcare, e quindi arrivare a destinazione, mezz’ora o un’ora prima, può rendere completamente diversa l’intera esperienza di viaggio e per questo siamo particolarmente lieti di avere oggi l’opportunità di offrire questo importante vantaggio”.

 

Achille Onorato, AD di Toremar ha così commentato la nuova formula: “Parti prima! si inserisce all’interno di una precisa politica sviluppata dal Gruppo Moby e dedicata all’Isola d’Elba con l’obiettivo di offrire ai passeggeri un servizio perfetto e, contemporaneamente, di supportare le politiche turistiche di questo meraviglioso territorio, anche in un’ottica di destagionalizzazione”.

 

Rientra nell’ambito di questa strategia anche l’iniziativa “Il Ponte per l’Elba”, lanciata pochi mesi fa. Un’offerta commerciale unica e chiara, per realizzare la quale Moby ha abbassato le proprie tariffe al livello di quelle di Toremar, con cui le due Compagnie mettono a disposizione dei

 

viaggiatori un’ampia opportunità di partenze verso ben tre diverse destinazioni sull’isola (Cavo, Portoferraio e Rio Marina) durante tutto l’anno, mantenendo un focus costante sull’alta qualità dei servizi. I passeggeri potranno scegliere fino a 100 partenze ogni giorno in alta stagione, il che significa una ogni venti minuti e sempre a prezzi vantaggiosi. Le tariffe partono da 43.99 € per 1 adulto + 1 auto, anche fuoristrada (tutto incluso), mentre per i residenti (sempre con auto al seguito) partono da 20.90 €.

 

Per maggiori informazioni e per prenotazioni consultare i siti Internet della Compagnia www.moby.it e www.toremar.it.

GRUPPO MOBY

Attivo in Italia da oltre cinquant’anni nel settore del trasporto e del rimorchio marittimo, il Gruppo Moby - con oltre 1.200 dipendenti - è leader, per numero di passeggeri trasportati, nei collegamenti tra i porti del Nord Tirreno e la Sardegna, la Corsica e l’Isola d’Elba. Moby è, inoltre, il principale operatore nel trasporto marittimo di merci, nei collegamenti tra i porti del Nord Tirreno da e per la Sardegna. La flotta è composta da 45 unità tra navi, fast cruise ferry e rimorchiatori. Moby gestisce anche la stazione marittima Isola Bianca nel porto di Olbia, i relativi fabbricati e i servizi annessi.

www.moby.it TOREMAR

Acquisita all’inizio del 2012 da Moby - uno dei principali operatori nel trasporto marittimo - a seguito dell’aggiudicazione della gara pubblica bandita dalla Regione Toscana, Toremar S.p.A., che ha sede a Livorno, effettua tutto l’anno collegamenti tra le isole dell’Arcipelago Toscano (Elba, Giglio, Capraia, Gorgona e Pianosa) e la Toscana. L’attività di Toremar interessa traffici di passeggeri, di auto e di merci, connessi in particolare alla necessità di mobilità dei residenti sulle isole, nonché al movimento turistico diretto o proveniente nelle stesse.

La Società nel corso del 2010 ha registrato un fatturato pari a circa 38 milioni di euro con una flotta sociale a fine 2010 costituita da 7 traghetti e un aliscafo. www.toremar.it Per informazioni alla stampa: Per Moby Image Building - Simona Vecchies Tel. 02 89011300 Email: moby@imagebuilding.it   Per Toremar Lorenza Priamo Mob. 335 8267367 Email: lorenza.priamo@toremar.it

]]>
Venerdì 29 marzo Mirabilandia riapre ufficialmente con tante novità per la stagione 2013 Wed, 27 Mar 2013 17:03:51 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/271602.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/271602.html Valeria Biagi Valeria Biagi
Venerdì 29 marzo Mirabilandia riapre ufficialmente con tante novità per la stagione 2013: due nuovi spettacoli, due coinvolgenti musical, il “welcome” degli artisti all’ingresso del Parco e “Scuola di Polizia” e “L’Isola dei Pirati” rinnovati – Divertimento e convenienza con generose promozioni: l’offerta Parco+Hotel a partire da 49,90 euro, il “Pacchetto Famiglia”, con 4 ingressi (2 adulti e 2 bimbi) a 99 euro online e biglietto ridotto dal terzo bimbo in poi, infine il rimborso attraverso coupon della tassa di soggiorno per i turisti provenienti dai comuni che la applicano – Info e promozioni su www.mirabilandia.it
 
Centinaia di volti sorridenti a dare il benvenuto all’ingresso del Parco, augurando una giornata piena di emozioni, divertimento, allegria e, naturalmente, adrenalina per un perfetto week-end pasquale. Sono i volti del personale di Mirabilandia che, con un nuovo e simpatico spettacolo, accoglierà gli ospiti del Parco per tutta la stagione 2013, che si apre ufficialmente venerdì 29 marzo. E con un “welcome” così speciale ci sono tutte le premesse per giornate indimenticabili, grazie anche alle tante novità che i visitatori troveranno quest’anno.

Si comincia con i due nuovi spettacoli ospitati sul palco esterno di Mirabilandia: “Flash Back” e “The Edge of Rock”, due show energici, grazie alla forza del rock e alle coinvolgenti coreografie, a cui si affiancano i due nuovi musical rappresentati nel Teatro Déco del Parco: “Robin Hood e il Signore di Sherwood” e “Alice nel Parco delle Mirabilie”, entrambi ispirati ai grandi classici che hanno fatto sognare adulti e bambini di ogni generazione. Novità anche per lo spettacolo di tuffi acrobatici “L’Isola dei Pirati”, ospitato nel Villaggio Misterioso, dove si assisterà ai nuovi virtuosismi mozzafiato dei suoi tuffatori-stuntmen, e per “Scuola di Polizia”, campione di audience di Mirabilandia, che propone sorprese sia nella trama che nelle evoluzioni. Una curiosità: ogni giorno durante questi spettacoli si consumano 4 treni di pneumatici, ovvero circa 3.000 gomme a stagione, per un totale di oltre 40.000 pneumatici in 15 anni di repliche, tutti rigorosamente riciclati, in linea con la grande attenzione all’ambiente che caratterizza le attività del Parco.

E per chi vuole fare il pieno di adrenalina, c’è il tris d’assi da brivido di Mirabilandia: Katun, folle corsa con le gambe nel vuoto; iSpeed, un’accelerazione da Formula Uno; Divertical, un tuffo senza precedenti dal water coaster più alto del mondo.

Divertimento, ma sempre con un occhio alla convenienza per le famiglie. Confermata anche per il 2013 l’offerta “Parco+Hotel” a partire da 49,90 euro, a cui da quest’anno si aggiunge il “Pacchetto Famiglia”, con 4 ingressi (2 adulti e 2 bimbi) a 99 euro online e biglietto ridotto dal terzo bimbo in poi. Inoltre Mirabilandia rimborsa la tassa di soggiorno: per i turisti provenienti dai comuni della Riviera che applicano la tassa di soggiorno, è previsto un coupon omaggio di valore pari alla tassa pagata, rilasciato direttamente dall’albergatore ospitante, da spendere all’interno del Parco.

]]>
Moby Lines e Toremar lanciano "il ponte per l'Elba" Fri, 08 Feb 2013 16:10:06 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/265473.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/265473.html Valeria Biagi Valeria Biagi Al via la nuova proposta “Il Ponte per l'Elba”, nata sulla base delle importanti sinergie generate tra le due compagnie di navigazione della famiglia Onorato, Moby e Toremar, per avvicinare la Toscana e l'Isola d'Elba come mai prima d'ora. Infatti, Moby e Toremar, si presentano con un'offerta commerciale unica e chiara, mettendo a disposizione dei viaggiatori un'ampia opportunità di partenze verso ben tre diverse destinazioni sull'isola (Cavo, Portoferraio e Rio Marina) durante tutto l'anno, mantenendo un focus costante sull'alta qualità dei servizi.

La scelta di Moby di abbassare le proprie tariffe per proporre unitamente a Toremar quest'offerta per l'Elba, rientra nella precisa politica del Gruppo di offrire ai passeggeri un servizio perfetto. In particolare si è identificata nella chiarezza e unicità delle tariffe, congiuntamente alla massima convenienza e alla completezza delle tratte coperte, un importante valore aggiunto per i clienti che dovranno così unicamente preoccuparsi di identificare il miglior orario per la loro partenza. “Il Ponte per l'Elba” rappresenta un'ulteriore conferma dell'impegno del Gruppo Moby nei confronti del territorio, proponendosi quale strumento per contribuire concretamente alle politiche di sostegno e destagionalizzazione del turismo dell'isola.

I viaggiatori potranno scegliere fino a 100 partenze ogni giorno in alta stagione, il che significa  ogni venti minuti e sempre a prezzi vantaggiosi, per raggiungere in tutta comodità le meraviglie di questa incantevole isola sospesa tra l'azzurro del mare e il verde della sua lussureggiante natura, senza rinunciare a un viaggio all'insegna del comfort in compagnia di Moby e Toremar. L'apertura delle prenotazioni è sostenuta da un'offerta lancio, che permette di acquistare i biglietti per la tratta Piombino-Portoferraio sia con Moby che con Toremar, alla vantaggiosa tariffa di 43,99 € per un adulto + un'auto (tutto incluso).

Per maggiori informazioni e per prenotazioni consultare i siti Internet della Compagnia www.moby.it e www.toremar.it .

]]>
ING DIRECT annuncia il vincitore dell’iniziativa “Prendi Parte al Cambiamento” Wed, 30 Jan 2013 17:22:56 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/264136.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/264136.html Valeria Biagi Valeria Biagi

 

Dopo 4 mesi di incontri e selezioni, oltre 550 progetti candidati e 3 Storming Pizza presso la sede de Il Sole 24 Ore, si è tenuta l’ultima tappa di “Prendi Parte al Cambiamento”, l’iniziativa promossa da ING DIRECT, prima banca online in Italia, in collaborazione con H-Farm, nata con l’obiettivo di finanziare l’idea di business più innovativa legata all’utilizzo delle tecnologie digitali.

Tykli, motore semantico per la ricerca di dati, è il progetto imprenditoriale che si è aggiudicato il contributo di 100.000 euro offerto da ING DIRECT.

La giuria ha scelto di premiare la start-up per il suo grande valore innovativo e per la sua attualità. Tykli, infatti, è un software di analisi e di ricerca di dati unico nel suo genere, creato con l’obiettivo di consultare e ottenere, in modo semplice e fluido, informazioni utili dal mare magnum di dati presenti in database complessi di ogni tipo. Può essere ad esempio utilizzato per cataloghi di negozi online, per archivi musicali, musei o biblioteche, ma anche per gli archivi delle cartelle cliniche degli ospedali o per società di recruiting. Il software è unico perché aiuta l’utente a trovare ciò che sta cercando, anche quando l’oggetto della ricerca non è chiaro: Tykli offre un percorso esplorativo “intelligente” che filtra man mano la ricerca rendendola sempre più specifica. L’utente visualizzerà sia i risultati che i percorsi di approfondimento che permettono di affinare la ricerca fino a raggiungere l’informazione desiderata. Il software, inoltre, a differenza di altri in commercio, oltre ad essere di facile utilizzo può essere applicato a qualunque tipo di database (finance, news, etc).

Il volume di dati prodotti ogni giorno cresce vertiginosamente, ma i sistemi per leggerli non si sono evoluti con la stessa velocità” afferma Lorenzo Verna, cofondatore e CEO di Tykli. “Ci troviamo così a confrontarci spesso con archivi di dati inerti, che non sappiamo interrogare e sfruttare al meglio del loro potenziale. Basti pensare che ognuno di noi impiega circa l’80% del tempo nella ricerca dati e solo il 20% nella fruizione dell'informazione, con risultati il più delle volte inaccurati, frustranti, incompleti. Il nostro software è stato creato proprio per ovviare questa necessità ”.

L’evento di premiazione è stato aperto da Roberto Napoletano, Direttore de Il Sole 24 Ore, partner dell’iniziativa, e moderato da Luca De Biase, scrittore e giornalista esperto di temi legati alle start-up e all’innovazione tecnologica.

È intervenuto, inoltre, come ospite istituzionale, Alessandro Fusacchia, Consigliere del Ministro dello Sviluppo Economico, che ha delineato la panoramica dell'attuale ecosistema delle start-up in Italia, illustrando i nuovi assetti normativi a sostegno della nuova imprenditoria innovativa nel nostro Paese. "Con il lavoro della task force voluta dal Ministro Passera, che ha portato poi alla legge sulle start-up, abbiamo creato le condizioni affinché l'Italia diventi un paese all'avanguardia quando si parla di nuova impresa innovativa. Soprattutto, siamo riusciti a creare in Italia un nuovo clima culturale e quell'attenzione diffusa senza i quali questi temi strategici rischiavano di restare confinati a qualche nicchia o alle discussioni degli addetti al lavori" ha affermato Fusacchia. "Serve adesso che tanti giovani pieni di energia e creatività scommettano sulla loro voglia di fare impresa, mettendosi in gioco e senza paura di sbagliare. Iniziative come quelle di stasera rappresentano momenti importanti in questa opera di condivisione e di stimolo per la creazione di un sistema paese orientato alla valorizzazione delle idee innovative".

Damiano Castelli, Direttore Generale ING DIRECT ha ripercorso, invece, i momenti salienti del progetto, nato con l’obiettivo di invitare gli Italiani a partecipare a un processo migliorativo, per il singolo e per la collettività. “Con questo concorso abbiamo voluto offrire un’opportunità concreta di sostegno all’innovazione - ha commentato il Direttore Generale di ING DIRECT - con uno sguardo particolare ai giovani e al digitale, premiando l’intraprendenza e il coraggio di chi ha buone idee in grado di migliorare qualcosa nella vita quotidiana di tutti noi. Innovazione e intraprendenza sono nel DNA stesso di ING DIRECT che si è fatta portatrice in questi anni di importanti cambiamenti nel settore bancario retail grazie ad un modello di business che pone al centro, prima di tutto, le persone con la semplicità dei processi, la trasparenza, la sicurezza e un approccio digitale che favorisce l’autonomia del cliente”.

Tra gli oltre 500 progetti iscritti all’iniziativa la giuria, composta da esperti del settore, giornalisti de Il Sole 24 Ore e rappresentanti di H-Farm, è arrivata alla fine ad identificarne tre, che hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per diventare imprese di successo. Oltre a TYKLI, sono stati selezionati, CONDOMANI un social network creato con l’obiettivo di migliorare sensibilmente la vita condominiale e PROGETTO WEDDING, un sito di e-commerce che vende servizi di consulenza e oggettistica legati agli eventi più importanti nella vita di una coppia: matrimonio, nascita, battesimo, cresima, ma anche compleanni e lauree.

Durante l’evento di premiazione, i rappresentanti di questi progetti hanno avuto occasione di confrontarsi con professionisti ed esperti di start-up: Maurizio Rossi, Fondatore di H-Farm, Selene Biffi, Fondatrice della Onlus Plain Ink che promuove programmi di alfabetizzazione per bambini del terzo mondo e vincitrice del premio Rolex Awards 2012, e Marco Montemagno, Fondatore di Blogosfere, conduttore televisivo ed esperto di internet e social media.

Il confronto tra esperti e giovani imprenditori ha creato momenti utili di interazione e grande creatività, in un terreno di dialogo appassionato e costruttivo.

ING DIRECT

L’olandese ING è uno dei principali gruppi bancari e assicurativi al mondo, oggi presente in più di 40 Paesi 40 Paesi con 95.000 dipendenti e 67 milioni di clienti.

In Italia ING è presente dal 2001 con ING DIRECT, la banca diretta leader a livello internazionale con 15 milioni di clienti e 300 miliardi di euro raccolti.

La mission di ING DIRECT è quella di offrire prodotti semplici e alle migliori condizioni economiche presenti sul mercato.

ING DIRECT Italia propone oggi 6 linee di prodotti: il Conto Arancio, i Mutui Arancio, gli Investimenti Arancio, il Conto Corrente Arancio, i Prestiti Personali e Assicurazione Vita.

 

 

Grazie al suo modello di business innovativo, fondato sulla semplicità e sulla logica del low cost, ING DIRECT Italia ha raggiunto risultati sorprendenti: prima banca online per numero di clienti – oltre 1.000.000 - e per volume di attività - 23 miliardi di Euro. Per informazioni:

 

ING DIRECT  

Silvia Colombo

0255226645, 348 1506213 - silvia.colombo@ingdirect.it

Elisa Pavan

0255226563, 345 7271290 - elisa.pavan@ingdirect.it

Facebook: www.facebook.com/INGDIRECTItalia

Twitter: www.twitter.com/INGDIRECTItalia

 

POWER EMPRISE – 02 39400100

Cosimo Pastore, 335 213305 cosimopastore@poweremprise.com

Laura De Pinto, 347 2408113

lauradepinto@poweremprise.com

Jenny Gliuliani, 349 2408123

jennygiuliani@poweremprise.com

Antonella Agosta, 349 2408127

antonellaagosta@poweremprise.com

]]>
PIOMBINO-OLBIA DI NUOVO OPERATIVA CON TANTE OFFERTE FIRMATE MOBY Thu, 17 Jan 2013 17:45:36 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/262590.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/262590.html Valeria Biagi Valeria Biagi
Milano, gennaio 2013 – La Compagnia della Balena Blu si prepara ad affrontare la stagione estiva e annuncia la riapertura della tratta Piombino-Olbia-Piombino per garantire a tutti i suoi passeggeri frequenti collegamenti per raggiungere la bellissima isola della Sardegna in tutta comodità.
 
La tratta, operativa a partire dal 1° giugno e fino al 29 settembre 2013, sarà effettuata dal fast cruise ferry Moby Tommy, con comodissime corse diurne di sole 4 ore e mezza e altrettante corse notturne. Per soddisfare al meglio i numerosi passeggeri che sceglieranno Moby per raggiungere la loro meta per le vacanze estive, le corse verranno intensificate durante i mesi di maggior traffico turistico, infatti da fine luglio a inizio settembre, durante i weekend, verranno effettuate due partenze giornaliere, una diurna e una notturna. Inoltre, sempre durante i fine settimana, la partenza del mattino da Piombino e quella pomeridiana da Olbia saranno effettuate a orari molto vantaggiosi per i vacanzieri: rispettivamente alle ore 9 e alle 14.30. Le offerte proposte per 1 adulto + 1 auto, anche fuoristrada (tutto incluso), partono da 86,80*€.
 
Per tutte le partenze su questa tratta da giugno a settembre è possibile scegliere il servizio di camping on board (disponibile anche nei mesi di aprile e maggio con altre navi). Coloro che si recano in Sardegna viaggiando con il proprio camper o roulotte possono risparmiare sul costo della cabina, utilizzando direttamente il proprio mezzo e usufruendo comunque di tutti i servizi Moby presenti sulla nave.

Straordinarie offerte sono previste per coloro che sceglieranno questo servizio. Le tariffe per due adulti + un camper o una roulotte (fino a 7 m di lunghezza) partono da 98,30*€.

Camping on board è ancor più vantaggioso per chi viaggia con la propria famiglia, infatti tutti i bambini, senza limitazioni di numero e fino a 12 anni non compiuti, che viaggiano in roulotte o camper con due adulti, potranno usufruire di uno sconto del 100% sul prezzo del passaggio ponte (ad esclusione di tasse, diritti, oneri e altri costi). Ad esempio, l’offerta tutto incluso per una famiglia con 2 adulti + 2 bambini (sotto i 12 anni) + un camper o una roulotte (fino a 7 m di lunghezza) è pari è 111,30*€.
 
A bordo della Moby Tommy i viaggi sono sempre all’insegna del relax e del divertimento, grazie ai numerosi servizi a disposizione di tutti i passeggeri, tra cui boutique, proposte dedicate alla ristorazione, caffetterie, gelaterie, admiral pub, selfservice, ristoranti à la carte, pizza corner. Un’attenzione particolare è riservata ai bambini che, grazie ad aree attrezzate dedicate, potranno giocare in tutta tranquillità, mentre mamma e papà si dedicano un po’ di relax, magari a bordo piscina.
 
Per maggiori informazioni e per prenotazioni consultare il sito Internet della Compagnia www.moby.it.
     
*Spese di emissione del biglietto escluse e pari a 6 €.

GRUPPO MOBY

Attivo in Italia da oltre cinquant’anni nel settore del trasporto e del rimorchio marittimo, il Gruppo Moby - con oltre 1.200 dipendenti - è leader, per numero di passeggeri trasportati, nei collegamenti tra i porti del Nord Tirreno e la Sardegna, la Corsica e l’Isola d’Elba. Moby è, inoltre, il principale operatore nel trasporto marittimo di merci, nei collegamenti tra i porti del Nord Tirreno da e per la Sardegna. La flotta è composta da 45 unità tra navi, fast cruise ferry e rimorchiatori. Moby gestisce anche la stazione marittima Isola Bianca nel porto di Olbia, i relativi fabbricati e i servizi annessi.

Per informazioni alla stampa:

Image Building - Simona Vecchies

Tel 02 89011300

Email: moby@imagebuilding.it

]]>
Osservatorio LINEAR dei servizi. Il mondo 2.0 conquista anche le automobili. Fri, 16 Nov 2012 12:50:02 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/254689.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/254689.html Valeria Biagi Valeria Biagi

Italiani sempre più interattivi e green: per la scelta della nuova auto il mondo web (92%) – Internet, forum e social network - batte il classico appuntamento dal concessionario (36%) e si punta su modelli a basso impatto ambientale.

 

 

Bologna, 6 novembre 2012

Italiani popolo all’antica e rispettosi delle tradizioni? Forse si, ma non quando si parla di auto e tutto ciò che vi gira intorno. L’Osservatorio Linear dei Servizi nell’ultima ricerca commissionata a Nextplora ha infatti evidenziato il forte approccio web/social legato al mondo delle automobili. Il risultato?  Quando si tratta di cercare informazioni per la scelta della nuova auto, ad esempio, il canale più utilizzato è il “mondo online” (92%). Web, forum e social network  la fanno ora da padroni, recarsi dal concessionario (36%) e informarsi su riviste di settore (22%) sembrano ormai  “acqua passata”. Uno scenario multimediale che rispecchia ad hoc gli ultimi dati diffusi da Audiweb riferiti al primo semestre 2012 che indicano in 38 milioni gli italiani che accedono alla Rete da qualsiasi luogo e device, ovvero ben il 79,9% della popolazione. Universo donna sempre più online nel giorno medio, con  5,3 milioni di donne collegate almeno una volta da computer.

Internet sempre più utilizzato quindi, anche  da cellulare, smartphone o PDA: si è ormai arrivati a 15 milioni di persone (31,3% della popolazione), mentre sono quasi 2 milioni gli italiani che dichiarano di utilizzare quotidianamente un tablet. Da qui il boom delle app, scaricate sempre di più (67,4% di applicazioni gratuite e 32,6% a pagamento) da ben 3,5 milioni di utenti.

Auto 2.0: il 67% del campione intervistato afferma che  le app più utili sono quelle dedicate alla mobilità, un 52% indica preziose le app che segnalano i distributori di benzina a miglior prezzo mentre un 35% sceglie quelle dedicate alla ricerca di ristoranti e hotel. In particolare le app più utilizzate sono per il 43,4% quelle riguardanti mappe, itinerari e informazioni sul traffico. Molto in voga quelle sviluppate in crowdsourcing, come ad esempio Waze, che si distinguono rispetto alle altre in quanto chi le utilizza entra a far parte di una community che va ad aggiornare in tempo reale i dati della app, come ad esempio informazioni sul traffico, aggiornamenti sulle strade, incidenti  e altre info utili alla mobilità della community.

Sempre e solo internet insomma? Automobilisti italiani ormai proiettati verso il futuro? A quanto pare si ma con un occhio di riguardo anche al green. Il 62% degli italiani, al momento dell’acquisto di una nuova auto, opta infatti per un veicolo non inquinante che sfrutti energie rinnovabili, mentre un 44% del campione la vorrebbe totalmente eco-compatibile.

Auto sempre più avveniristiche quindi? Si ma solo nella sostanza perché un automobilista italiano su tre (33%) sogna di rimettersi al volante di gloriosi e amatissimi modelli del passato come la Topolino, la Dyane 6 (18%) o il mitico furgoncino “Bulli”. In fatto di auto quindi gli italiani non hanno dubbi: web, innovazione e rispetto dell’ambiente potrebbero perfettamente coesistere con i concetti di stile e tradizione, da sempre ben radicati nella nostra Penisola.

 

 

 Linear assicurazioni on line per auto, moto e altri veicoli è la compagnia del Gruppo Unipol specializzata nella vendita di polizze auto online (www.linear.it). Dal 1996 la Compagnia ha l'obiettivo primario di offrire direttamente un servizio di qualità ad un prezzo fortemente competitivo. Linear è la Compagnia della “Tribù del rispetto”: rispetto reciproco tra assicurati e assicuratori, rispetto di procedure agili, rispetto di tempi di liquidazione, rispetto di ogni singola esigenza, rispetto del risparmio, rispetto delle promesse fatte.

 

 

 

]]>
Audika inaugura un nuovo punto di assistenza a Fondi, Latina Thu, 08 Nov 2012 17:04:18 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/253531.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/253531.html Valeria Biagi Valeria Biagi Audika, specialista in apparecchi acustici, incrementa la propria rete di punti vendita con l’apertura, a partire dal 7 Novembre 2012, di un nuovo punto di assistenza a Fondi in provincia di Latina, portando così la propria rete di punti vendita ad oltre 110 centri e punti di assistenza in Italia. Con l’apertura di Fondi Audika completa inoltre la propria presenza nella provincia di Latina, essendo già presente con un Centro Audika a Latina città.

Il punto di assistenza è situato all’interno del Poliambulatorio Galeno, in piazza Porta Vescovo 8/9. La presenza all’interno del Poliambulatorio di un medico specialista otorinolaringoiatra, lo rende un punto di assistenza in grado di offrire un servizio ed un’assistenza completa a chi soffre di un abbassamento uditivo o a chi volesse semplicemente controllare il proprio udito. Il nuovo punto di assistenza gode inoltre di una posizione centrale e comodamente raggiungibile.

Come sempre, anche in questo nuovo punto di assistenza, Audika si impegna grazie alla presenza di un tecnico audioprotesista qualificato, a garantire la piena soddisfazione del cliente, fornendo la migliore qualità in termini di soluzioni uditive tra cui anche i nuovissimi apparecchi 100% invisibili, che garantiscono il massimo comfort e la totale invisibilità.

Con il suo nuovo punto di assistenza Audika è sempre più vicina ai propri clienti!

 

Punto di assistenza Audika c/o Poliambulatorio Galeno Piazza Porta Vescovo 8/9, Fondi (LT) Orari: Il primo e il terzo Mercoledì del mese – Dalle 9.00 alle 12.45. Telefono: 0773 18.75.098

 

Per tutti i dettagli e gli approfondimenti: www.audika.it

]]>
MOBY: APERTE LE PRENOTAZIONI PER IL 2013 Tue, 30 Oct 2012 11:03:58 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/252158.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/252158.html Valeria Biagi Valeria Biagi

Milano, 29 ottobre 2012 – Moby anche quest’anno pensa a tutti coloro che amano pianificare i propri spostamenti con largo anticipo. Aprono infatti oggi le prenotazioni per il 2013, per raggiungere in assoluta comodità Sardegna e Corsica, scegliendo tra circa 2000 partenze.

 

A bordo delle navi della Compagnia della Balena Blu sarà possibile abbandonarsi a tutto il piacere del viaggio, tra relax e divertimento, usufruendo dei numerosi servizi proposti, dai bar e caffetterie, ai ristoranti à la carte, dalle boutique alle area di svago per i più piccoli.

Diverse le soluzioni proposte da Moby per raggiungere il mare cristallino della Sardegna, partendo da Genova, Livorno o Civitavecchia. Le tariffe proposte, per 2 adulti + 1 auto, anche fuoristrada (tutto incluso), partono da: 170.85 da Genova a Olbia, 129.40 € da Civitavecchia a Olbia, 142.37 € da Livorno a Olbia.

Tra le destinazioni Moby dell’estate 2013, come sempre anche la Corsica e i suoi meravigliosi paesaggi. Per raggiungere Bastia è possibile salpare da Livorno oppure da Genova. Le tariffe per 2 adulti + 1 auto, anche fuoristrada (tutto incluso), partono da: 106.07 € da Genova a Bastia e 95.47 € da Livorno a Bastia.

 

“Aprendo le prenotazioni con largo anticipo diamo la possibilità ai nostri passeggeri di assicurarsi le tariffe più competitive” dichiara Eliana Marino, Direttore Commerciale di Moby. “Siamo da sempre attenti ad offrire al nostro pubblico le migliori soluzioni di viaggio, sia per quanto riguarda le offerte proposte che per gli elevati standard di qualità che i passeggeri possono trovare a bordo.”

 

Per maggiori informazioni consultare il sito Internet della Compagnia www.moby.it.

]]>
Guida all'automazione domestica Fri, 26 Oct 2012 16:17:52 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/251768.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/251768.html Valeria Biagi Valeria Biagi La domotica non è un concetto nuovo e certamente non qualcosa che si trova solo nella fantascienza. Con i progressi tecnologici, sistemi nuovi e più solidi sono stati prodotti per svolgere i più diversi compiti, dal controllo della temperatura di un frigorifero all'automatizzare il sistema di sicurezza della casa.

Che cosa è la Domotica?

La domotica comporta il controllo automatico di diversi attività di routine della casa con un determinato tipo di hardware e software. Per esempio, un sistema di illuminazione che si accende quando qualcuno entra nella stanza è uno dei sistemi di automazione domestica possibili. Così come un sistema di sicurezza che rileva l'intrusione in casa è un'altra possibile applicazione della domotica. Altri apparecchi che possono essere controllati con sistema domotico includono home theater, telefoni, condizionatori d'aria, irrigatori per il giardino, e così via.

L'automazione domestica è il funzionamento elettrico di una casa regolato da un sistema di controllo. Gli impianti controllati da sistemi domotici includono l'illuminazione e sistemi meccanici. Un tipo di automazione domestica si chiama domotica assistiva , il cui obiettivo è quello di aumentare la funzionalità di una casa per i disabili o gli anziani in alternativa ad una casa di cura o struttura di assistenza sanitaria. Molti degli strumenti della domotica assistiva sono abbastanza semplici e possono consentire gli operatori sanitari di monitorare le persone nelle loro case. Attraverso l'uso di segnalazioni che inviano automaticamente, mandano messaggi agli operatori sanitari in caso di cambiamenti nella salute o nella casa di un paziente: anziani e disabili possono vivere da soli, senza la preoccupazione di non essere in grado di ottenere aiuto se necessario.

Sistemi di promemoria possono anche beneficiare le persone anziane e disabili. Attraverso l'uso di un citofono e di Internet, messaggi possono essere riprodotti in tutta la casa per ricordare ai pazienti di appuntamenti, di prendere i farmaci, e anche attività della vita domestica come spegnere la stufa e bloccare le porte. Inoltre, esistono sistemi in grado di fornire un farmaco specifico al paziente nel momento in cui lo dovrebbe prendere. Una caratteristica supplementare di un sistema di automazione della somministrazione di farmaci può essere un blocco su tutti i farmaci, tranne il farmaco e la dose prevista da prendere in quel momento. Ciò è particolarmente utile per gli individui con la malattia di Alzheimer.

Robot domestici stanno sempre più guadagnando popolarità. Con i robot aspirapolvere disponibili in commercio i robot domestici sono sempre meno rari. Altri robot domestici sono falciatrici da giardino robot, robot che lavano i pavimenti, robot camerieri, robot ferro da stiro e persino robot per pulire i bisognini dei gatti.

Vantaggi della Home Automation

Ci sono molti vantaggi con i sistemi di automazione domestica. Questi benefici tendono ad essere convenienti e fanno risparmiare tempo, limitando la necessità di controllare manualmente molte delle attività domestiche di routine. Automatizzando molte delle attività che normalmente devi fare manualmente è possibile salvare un po', o un sacco di tempo a seconda dell'attività. I sistemi domotici sono in grado di eseguire molte faccende quotidiane come spazzare, lavare i pavimenti, pulire la lettiera del gatto, e altro ancora. La maggior parte delle persone hanno le basi della domotica già disponibili nelle loro case. Una lavatrice, una lavastoviglie, un telecomando della TV, e scaldabagni sono tutti esempi di domotica presenti nella maggior parte delle case. Quando si pianifica un sistema di automazione domestica, è importante valutare il risparmio di tempo rispetto al costo complessivo di implementazione e manutenzione.

I sistemi domotici che adattano automaticamente la temperatura e l'illuminazione possono contribuire a ridurre il consumo energetico. Un controllo per spegnere automaticamente le luci dopo un certo periodo di tempo quando non si è in una stanza e timer impostati su aria e sistemi di riscaldamento in modo che l'energia necessaria a farli funzionare non venga sprecata quando nessuno è in casa sono entrambi applicazioni utili per abbassare il consumo di energia.

Nel 2003 L'Università della Florida ha creato una casa completamente automatizzata per "Matilda", una donna fragile e anziana con un principio di Alzheimer che viveva in una casa da sola. Mentre Matilda non è veramente la donna di 85 anni per cui la casa è stata costruita e è in realtà un manichino vestito da donna anziana, la casa automatizzata rende il vivere da sola abbastanza semplice. La casa intelligente è completamente arredata e sita al quarto piano del laboratorio computer UF della facoltà di ingegneria informatica. Alcuni dei dispositivi domestici intelligenti appartenenti a Matilda includono un sensore che sa sempre in quale punto della casa lei si trova, un forno a microonde che sa esattamente per quanto tempo cucinare il suo cibo, in grado di riconoscere i pasti in esso riposti, un telefono cellulare che avvisa quando ci sono perdite d'acqua sul piano, e un sistema di monitor che trasmette l'immagine di ogni visitatore che si avvicina alla porta sulla tv più vicina a dove Matilda si trova in quel momento. Se lei vuole lasciar entrare il visitatore nella sua casa, hai bisogno di usare niente di più che il suo cellulare, che trasmette un codice alla serratura elettronica. Con tutte queste tecnologie assistive, l'aspettativa di vita delle persone anziani che ne fanno uso rispetto a quelle che non le utilizzano è significativamente più lunga.

Se vuoi installare un sistema di automazione domestica nella tua abitazione scopri tutte le possibilità offerte dal sistema domotico MyHome di BTicino. BTicino è leader mondiale nei sistemi domotici di automazione domestica, scegliere la Domotica My Home di BTicino significa decidere di equipaggiare la propria casa con un impianto moderno ed evoluto, per essere al passo coi tempi e vivere circondati dal massimo livello di Comfort, Sicurezza, Efficienza Energetica, Multimedialità, Controllo locale e a distanza.

]]>
Il fai-da-te in autunno: 4 divertenti decorazioni per la casa Wed, 24 Oct 2012 15:34:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/251371.html http://content.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/251371.html Valeria Biagi Valeria Biagi È arrivato di nuovo quel periodo dell'anno! Mentre l'estate volge al termine e pantaloncini, costumi e infradito vanno in pensione in attesa della prossima stagione estiva, l'aria fresca e frizzante può significare solo una cosa: l'autunno è dietro l'angolo. Dai un po' di calore alla tua casa catturando l'atmosfera autunnale con queste quattro decorazioni fai-da-te pensate appositamente per l'autunno!

Decalcomanie da muro

Inizia la nuova stagione con decorazioni autunnali per le pareti di casa. Agghinda il soggiorno, le camere da letto, la cucina e qualsiasi altra stanza della casa che ha bisogno di un tocco di novità. Traccia varie forme di foglie su carta adesiva di diversi colori come marrone, rame, oro giallo e ruggine. Usando una matita, disegna alcune righe ondulate per simulare il vento che soffia le foglie: otterrai un arredamento unico e meraviglioso per la tua casa. Se vuoi ottenere un effetto più scenografico, usa della vernice nera per dare più risalto alle linee.

Ghirlande autunnali

Dai un po' di allegria al la porta d'ingresso con una ghirlanda autunnale. Basta acquistare una corona di schiuma, rami bacca, piante e foglie finte nel reparto Decorazione casa del negozio OBI più vicino a te. Assicurarti che le foglie siano di varie tonalità di oro, rosso e marrone. Se la corona di schiuma è bianca o di colore chiaro, dipingila con una bomboletta spray. Utilizzando una pistola per colla a caldo, attacca i rami e le foglie alla corona di schiuma. È necessario procedere con un ritmo veloce, perché, anche se la colla è calda, tende ad asciugare in fretta. Aggiungi un fiocco colorato o un paio di girasoli per date un tocco aggiuntivo.

Centrotavola

Avere un centrotavola stupefacente come parte della decorazione domestica autunnale attirerà gli sguardi di tutti i presenti. Sii creativo e pieni di risorse allo stesso tempo, prendi un tradizionale vecchio mappamondo e trasformalo in uno spettacolare pezzo di arte. Separa gli emisferi del mappamondo e riempi ciascuno di essi con foglie colorate, pigne, zucche, mele e semi vari. Posiziona un centrotavola sul tavolino del salotto e l'altro nella sala da pranzo.

Portatovaglioli di ghiande

Aggiungi una decorazione autunnale al tavolo della tua sala da pranzo. Vai a fare una passeggiata nella natura e raccogli alcune ghiande, avrai così modo di esercitare sia la tua creatività sia il tuo corpo! Per ogni portatovagliolo, pratica piccoli fori a circa 10 ghiande. Collegare le ghiande insieme in un'alternarsi testa-coda con una sequenza che permetta alle ghiande di disporsi armoniosamente una a fianco dell'altra. Annoda le estremità del filo insieme e taglia la parte in eccesso.

Per trovare tutto quello che ti serve per la decorazione della casa e per i tuoi lavori di bricolage vai al negozio OBI più vicino a casa tua: OBI è una catena leader nel fai-da-te e nel giardinaggio presente in tutta Italia con oltre 50 punti vendita (www.obi-italia.it)

]]>
Osservatorio LINEAR dei servizi. Il pedone, “specie” da preservare. Fri, 12 Oct 2012 12:01:39 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/finanza/249677.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/finanza/249677.html Valeria Biagi Valeria Biagi Nuova ricerca dell’Osservatorio Linear dei Servizi: gli italiani green che decidono di spostarsi a piedi devono affrontare quotidianamente numerosi disagi, come ad esempio scooter che circolano sui marciapiedi (60%), auto che non si fermano in prossimità delle strisce pedonali (56%) e che ostruiscono i marciapiedi (55%)

 

Bologna, 24 settembre 2012

Sarà per il rispetto dell’ambiente, sarà per ridurre i costi della benzina e dell’auto o semplicemente per fare movimento, fatto sta che in Italia il numero dei pedoni è in continuo aumento. Secondo gli ultimi dati (rapporto ACI – Censis Servizi 2011) gli italiani che scelgono di spostarsi con le proprie gambe sono arrivati al 42,4%, rispetto al 35,5% del 2010. Dietro a questo trend positivo, utile sia per la salute degli italiani che dell’ambiente, si nascondono però numerose insidie, che l’Osservatorio Linear dei Servizi ha cercato di individuare attraverso una ricerca commissionata a Nextplora. Se infatti il numero di incidenti stradali è in diminuzione, secondo l’ultimo rapporto Aci il numero di decessi di pedoni sulle nostre strade è aumentato del 3%. Il peggiore in Europa.

Secondo il 60% degli italiani pericolo numero uno sono gli scooter, che transitano sui marciapiedi sfrecciando fra i pedoni passando rasente ai portoni delle case, dai quali potrebbero uscire persone. Per quanto riguarda invece le auto, per il 56% degli intervistati sono pericolose in quanto tendono a non fermarsi in vista delle strisce pedonali, per il 55% accelerano addirittura l’andatura mettendo a repentaglio la sicurezza dei pedoni e per il 38% non rispettano i limiti di velocità. Per chiudere il quadro negativo infine gli italiani puntano il dito sui comportamenti scorretti dei guidatori sia di auto che di moto: la sosta selvaggia è per il 51% dei pedoni ciò che proprio non sopportano delle auto, così come la sosta sui marciapiedi degli scooter, odiata dal 35% degli intervistati.

Le richieste dei pedoni per una città più a loro misura? Il 32% vorrebbe più aree verdi, un 28% sarebbe felice se aumentassero le isole pedonali e le piste ciclabili, giudicate insufficienti, infine per un 21% servirebbero più forze dell’ordine a pattugliare le strade. Certo è che se si avesse più rispetto per le regole del traffico si potrebbero ridurre molti rischi e pericoli sulle nostre strade. Fortunatamente alcune cose stanno cambiando. Cominciare a cambiare abitudini e stili di vita fin da piccoli è ciò che molte città hanno iniziato a fare con l’iniziativa Pedibus, una sorta di autobus a piedi per accompagnare i bambini a scuola solo con l’aiuto delle proprie gambe.

I pedoni tuttavia, dal canto loro hanno ancora molto da imparare. Se gli automobilisti sono indisciplinati, infatti, secondo gli intervistati anche i pedoni non rispettano proprio tutte le regole. Per esempio il 59% degli automobilisti accusa i pedoni di attraversare la strada quando il semaforo è rosso, un 53% giudica irresponsabile e pericoloso l’attraversamento della strada fuori dalle strisce pedonali così come il camminare sulla strada invece di utilizzare gli appositi marciapiedi. Infine un 30% punta il dito sulla lentezza dei pedoni ad attraversare la strada, tendenza sempre più dovuta a loro parere agli smartphone, utilizzati per controllare la posta, i social network, per ascoltare la musica o addirittura per giocare, mettendo però spesso da parte l’attenzione e la propria sicurezza.

   

 

Linear Assicurazioni Online è la compagnia del Gruppo Unipol specializzata nella vendita di polizze auto online (www.linear.it). Dal 1996 la Compagnia ha l'obiettivo primario di offrire direttamente un servizio di qualità ad un prezzo fortemente competitivo. Linear è la Compagnia della “Tribù del rispetto”: rispetto reciproco tra assicurati e assicuratori, rispetto di procedure agili, rispetto di tempi di liquidazione, rispetto di ogni singola esigenza, rispetto del risparmio, rispetto delle promesse fatte.

]]>
ING DIRECT lancia “Prendi Parte al Cambiamento": un'iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Thu, 20 Sep 2012 14:48:28 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/245084.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/245084.html Valeria Biagi Valeria Biagi Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso di “sfide" concrete per informare e coinvolgere gli utenti e una piattaforma digitale che diventa ‘officina creativa'.

Bastano tanti piccoli passi per attuare un grande cambiamento, ma per cambiare serve il contributo di tutti. E' questa l'idea alla base dell'iniziativa “Prendi Parte al Cambiamento" lanciata oggi da ING DIRECT, prima banca online in Italia, con l'obiettivo di invitare gli italiani a partecipare a un processo migliorativo, per il singolo e per la collettività.

Con questa iniziativa, ING DIRECT vuole dare un segnale concreto della propria vicinanza alla società, investendo in un progetto volto a finanziare una start-up innovativa: perché anche in periodo di crisi, con coraggio e intraprendenza, è possibile dar vita a grandi progetti per portare un cambiamento tangibile nella vita di tutti.

“Sono tempi difficili, è indubbio, ma l'Italia sta reagendo", afferma Federico Capeci, Fondatore e Amministratore Delegato di Duepuntozero Research – Doxa. “Tra i valori con cui, secondo un nostro recente sondaggio, gli italiani pensano di poter uscire dalla crisi vi è infatti il coraggio e, a pari merito, il rispetto per gli altri. Vi sono quindi porzioni della nostra popolazione, sempre meno trascurabili, che vogliono mettersi in gioco, fare qualcosa per il cambiamento, secondo una logica non più individualistica ma collettiva: gli italiani hanno capito che i nostri interessi sono interconnessi e il benessere individuale si deve conciliare con quello degli altri".

Per passare dalle parole ai fatti, ING DIRECT ha creato quindi un'innovativa piattaforma digitale, totalmente integrata con i social media, www.prendipartealcambiamento.it, che raccoglie e descrive i 3 cardini dell'iniziativa:

  • L'Officina del Cambiamento: un progetto volto a selezionare e finanziare con 100.000 euro il miglior progetto italiano di start-up che miri all'innovazione e al cambiamento.
  • Cambiando si impara: un insieme di “sfide" per informare e coinvolgere gli utenti che potranno condividere sui social network il loro concreto percorso verso il cambiamento.
  • Scegli il cambiamento: un'area istituzionale che spiega come ING DIRECT sposa il valore del cambiamento, rivoluzionando il modo stesso di fare banca.

 

Proprio perché ING DIRECT vede il cambiamento come valore positivo e trainante, ha deciso di testimoniare concretamente come esso sia da sempre, parte della filosofia aziendale. Significativa in tal senso la testimonianza di Sergio Rossi, Direttore Marketing & Comunicazione di ING DIRECT: “Negli anni siamo stati portavoce di grandi innovazioni anche nel settore bancario: dai contratti, che abbiamo trasformato in documenti brevi e comprensibili, alla facilitazione dei processi, effettuabili interamente online, all'onestà con cui approcciamo i nostri clienti, togliendo ad esempio le penali sui mutui e disegnando il nostro sito per poter offrire un'esperienza più breve possibile."

L'Officina del Cambiamento

ING DIRECT, in collaborazione con H-Farm, Venture Incubator che opera a livello internazionale a supporto delle start-up e partner tecnico dell'intera iniziativa, ha indetto un concorso per stimolare la creazione di progetti imprenditoriali innovativi che possano portare ad un cambiamento concreto nella vita di tutti.

L'obiettivo è di premiare il coraggio, la voglia di cambiamento, l'ambizione di costruire qualcosa di importante.

A partire dal 17 settembre, menti creative, giovani talenti e tutti coloro che hanno in testa un progetto di business improntato al cambiamento, avranno la possibilità di ricevere sostegno, finanziamento e un supporto alla realizzazione della propria idea.

I progetti dovranno essere legati all'utilizzo delle tecnologie digitali, con particolare attenzione a quelli che combinano il web, il mobile e i nuovi media, con gli elementi distintivi delle eccellenze creative italiane.

Proprio con l'obiettivo di stimolare la creazione di idee per l'Italia, ING DIRECT ha selezionato, infatti, 5 categorie di eccellenza in cui dovranno rientrare i progetti proposti:

  1. Arte & Cultura
  2. Moda & Design
  3. Cucina & Alimentazione
  4. Ambiente & Sociale
  5. Formazione & Informazione

utti i progetti caricati sulla piattaforma verranno presi in esame da H-Farm e da una giuria di esperti. Dopo una prima selezione i migliori progetti verranno presentati a partire da ottobre nei 3 storming pizza: appuntamenti informali che si terranno il 18 ottobre a Roma, il 22 novembre a Torino e l’11 dicembre a Milano. Dal 15 dicembre al 15 gennaio la giuria sceglierà il progetto migliore seguendo precisi criteri di selezione: l’idea di business, la composizione del team, la tecnologia a supporto del progetto, lo studio del mercato di riferimento e la scalabilità del business. In generale, il progetto dovrà dimostrare di avere un potenziale di crescita nel medio - lungo termine.

Il 24 gennaio 2013 la giuria proclamerà il vincitore che riceverà un contributo di 100.000 euro per poter realizzare la propria impresa. Sulla piattaforma, nella sezione “Officina del Cambiamento", è possibile trovare tutti i dettagli del concorso e le modalità di partecipazione.

Cambiando si impara

In questa seconda sezione del sito sono proposte tante piccole “sfide” di cambiamento, con giochi, suggerimenti o semplici pillole informative per migliorare il proprio stile di vita. Non si tratta di un puro diversivo digitale, ma di sfide quotidiane che mirano ad avere un impatto concreto nella vita reale. Come in una “catena del cambiamento”, l’idea è di coinvolgere l’utente ma anche i suoi amici e così via, generando un autentico movimento virtuoso.

L'utente, dopo essersi iscritto tramite il proprio profilo Facebook, può “accettare" le sfide che preferisce e, portandole a termine, accumulare punti e scalare la classifica da “profano" a “guru" del cambiamento.

Sono previste una serie di sfide che seguono parallelamente lo svolgimento del concorso, riprendendone le categorie (Arte & Cultura, Moda & Design, Cucina & Alimentazione, Ambiente & Sociale e Formazione & Informazione). Tutti infatti, anche chi non è interessato a creare una start-up, può innescare, nel proprio piccolo, un grande processo di cambiamento. Sono piccoli passi, ma si comincia così.

Scegli il cambiamento

La terza e ultima sezione del sito spiega la relazione tra il progetto “Prendi Parte al Cambiamento" e ING DIRECT che, dal 2001, ha portato una vera e propria rivoluzione nel modo di fare banca in Italia. ING DIRECT offre un modello di business fortemente innovativo che pone al centro, prima di tutto, le persone. Basato su convenienza, trasparenza e sicurezza, ING DIRECT ha l'obiettivo principale di rendere semplice e accessibile il complesso mondo bancario, favorendo l'autonomia del cliente.

“Il cambiamento e l'innovazione sono due dei valori chiave che da sempre ispirano ING DIRECT e che hanno portato a rivoluzionare il concetto stesso di banca" ha commentato Sergio Rossi, Direttore Marketing e Comunicazione di ING DIRECT Italia. “Con questa iniziativa vogliamo invitare gli Italiani a porsi delle domande, a mettere in discussione lo status quo e a prendere consapevolezza che sono i cambiamenti individuali la chiave di un cambiamento collettivo importante. Ma non solo. Abbiamo scelto di agire concretamente in questo senso, finanziando la realizzazione di un'idea in grado di apportare un miglioramento concreto nella vita di tutti".

La piattaforma digitale sarà online a partire dal 17 settembre, e sarà aperta a chiunque voglia diventare attivamente portavoce del cambiamento.

Nell'ottica di un concreto supporto all'innovazione, ING DIRECT ha scelto, inoltre, di essere partner dell'evento Italia Start-up Day 2 100 giorni dopo ospitato da H-Farm Ventures presso la propria sede di Roncade (TV) il 13 settembre. Durante l'evento il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera presenterà i risultati di 100 giorni di intenso lavoro, illustrando le soluzioni da adottare per incentivare l'ecosistema delle start-up italiane, accelerandone la crescita. La presentazione sarà seguita da un momento di confronto e dibattito con startupper, investitori, venture capitals e imprenditori che si stanno impegnando per creare anche in Italia un sistema favorevole all'innovazione e allo sviluppo, con particolare focus sul panorama dell'imprenditoria digitale.

"Il progetto Officina del Cambiamento arriva nel momento giusto", afferma Maurizio Rossi, fondatore di H-Farm, “perché, come testimoniato anche da ISDAY 2, che rappresenta un momento importante per tutto il settore e per le sue evoluzioni future, siamo ormai giunti a un punto di rivoluzione tecnologica. Da parte nostra abbiamo apprezzato sin dall'inizio l'approccio di ING DIRECT per la forte determinazione a volere costruire un'iniziativa in grado di premiare in modo molto concreto uno sforzo imprenditoriale innovativo e di qualità. Credo che l'Italia abbia bisogno di progetti di questo genere che possono diventare un esempio non solo per il settore bancario ma per il mondo delle imprese in generale".

ING DIRECT

L'olandese ING è uno dei principali gruppi bancari e assicurativi a livello internazionale, presente in più di 40 Paesi con 95.000 dipendenti e 67 milioni di clienti.

In Italia ING è presente dal 2001 con ING DIRECT, la banca diretta leader nel mondo con 15 milioni di clienti eoltre 300 miliardi di Euro raccolti. La mission di ING DIRECT è quella di offrire prodotti semplici e alle migliori condizioni economiche sul mercato. ING DIRECT offre oggi in Italia quattro linee di prodotti: l'ormai noto conto di deposito detto Conto Arancio, Mutui Arancio, gli Investimenti Arancio e il Conto Corrente Arancio. Grazie al suo modello di business innovativo, fondato sulla semplicità e sulla logica del low cost, ING DIRECT Italia ha raggiunto risultati sorprendenti: prima Banca online per numero di clienti – oltre 1.000.000 - e per volume di attività - 23 miliardi di Euro.

Per informazioni: ING DIRECT
Silvia Colombo, Head of PR & Communication – 0255226645, 348 1506213 - silvia.colombo@ingdirect.it
Sara Cassina, PR & Communication Specialist - 0255226761, 348 0061711 - sara.cassina@ingdirect.it
Elisa Pavan, PR & Communication Specialist – 0255226563, 345 7271290 - elisa.pavan@ingdirect.it

NOESIS COMUNICAZIONE
Alessia Rebaudo – alessia.rebaudo@noesis.net
Cristina Barelli – cristina.barelli@noesis.net
Chiara Montani – chiara.montani@noesis.net
028310511 - ingdirect@noesis.net


Facebook: www.facebook.com/INGDIRECTItalia
Twitter: www.twitter.com/INGDIRECTItalia

]]>
ACQUISTARE CASA SU CARTA: non solo planimetrie. Nuovi strumenti e tecniche commerciali Wed, 19 Sep 2012 16:00:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/244852.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/244852.html Valeria Biagi Valeria Biagi L’acquisto della casa è un passo importante: può rappresentare l’inizio di una nuova vita o il
bisogno di soddisfare nuove esigenze familiari. Comprare una casa già costruita può dare
sicurezza, ma quali sono i vantaggi di acquistare“su carta”?
Comprare un appartamento ancora in costruzione presenta il vantaggio molto rilevante che di
poter sviluppare la casa in base alle proprie esigenze. E’ possibile infatti suddividere gli spazi
interni a seconda delle esigenze abitative e scegliere i materiali da utilizzare per le finiture (infissi,
pavimenti, tipi di sanitari eccetera). 
Acquistare “sulla carta” è comunque un’operazione da effettuare con la necessaria cautela,
facendo molta attenzione ad alcuni elementi imprescindibili quali la serietà e l’affidabilità della
società che costruisce. La Ducale Spa, società di sviluppo immobiliare del Gruppo Tecnocasa,
grazie a una pluriennale esperienza nel settore e a professionisti qualificati nella realizzazione di
progetti immobiliari è un’azienda solida con un ottimo equilibrio patrimoniale. 
La Ducale Spa fornisce al cliente importanti garanzie, come quella fideiussoria sui versamenti per
acconti, quella assicurativa postuma decennale che consente di avere la propria casa garantita in
tutte le sue parti strutturali ed impiantistiche per 10 anni e offre la consulenza di un architetto di
cantiere che consigli i clienti nella personalizzazione del proprio immobile.

A conferma di tale serietà nell’approccio verso le proprie costruzioni, La Ducale Spa sta ottenendo
per HABITARIA, cantiere ubicato a Paullo (MI), la Certificazione volontaria LEED, collocando
l’intervento tra i pochi edifici residenziali in Italia a conseguire tale riconoscimento. Attraverso
un’analisi del progetto e dei materiali impiegati,  LEED riconosce il valore aggiunto di tutti gli
elementi che concorrono alla qualità e alla sostenibilità ambientale. A cantiere ultimato, dei tecnici
specifici si occuperanno di monitorare per un anno  e mezzo gli impianti del complesso, ad
ulteriore riprova dell’attenzione e della cura che la società ha nei confronti dei propri acquirenti.
L’evoluzione delle mutate esigenze dei clienti sempre più informati ed attenti alla qualità del
prodotto ha portato La Ducale Spa a perfezionare le tecniche commerciali, evolvendole e
ricercandone di nuove con l’obiettivo di poter fornire al cliente una descrizione non solo
“planimetrica” dell’immobile in costruzione
E’ stato selezionato uno staff di consulenti commerciali con un’approfondita conoscenza del
prodotto, per garantire una migliore ed accurata illustrazione del complesso ed è stato allestito un
moderno ufficio vendite, denominato HABITARIA Point che riproduce fedelmente l’appartamento
tipo con i relativi impianti, per dare l’opportunità di toccare con mano il prototipo di casa.
All’interno del punto vendita innovative tecniche di rendering e realtà virtuale (anche grazie
all’ausilio di touch-screen) oltre un assortito e dettagliato capitolato dei materiali, potranno
mettere il cliente nella condizione di configurare ed immaginare l’unità immobiliare desiderata con
un altissimo grado di dettaglio. 

]]>
Auto elettriche: scattano gli incentivi per il 2013 Tue, 18 Sep 2012 11:52:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/244490.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/244490.html Valeria Biagi Valeria Biagi

È stato approvato qualche giorno fa il Decreto Sviluppo che prevede lo stanziamento di incentivi statali per l’acquisto di auto a basso impatto ambientale (auto elettriche, ibride, a Gpl, a metano, a biometano, a biocombustibili e a idrogeno). Se ne era già parlato per il 2012, ma gli incentivi partiranno solo a gennaio 2013 con una pianificazione annuale fino al 2015.

Proprio qualche giorno fa si è svolto a Milano un incontro dal titolo “Una scossa alla città” incentrato sui temi della mobilità sostenibile. Ma cosa ne pensano gli italiani?

Sempre più dati confermano il calo della vendita di automobili in Italia: meno sono le auto in circolazione, meno sono le seconde auto per famiglia e meno sono quindi le auto acquistate, mentre sembrano in aumento quelle rottamate. Durante il convegno è stato quindi messo in luce che gli italiani considerano l’auto elettrica o ibrida, una valida alternativa alle automobili di vecchia generazione, sia in una visione di maggior rispetto per l’ambiente (e quindi una miglior vivibilità delle città), sia per un reale risparmio sull’acquisto di carburanti.

Purtroppo però il dato non sembra riflettersi sui reali acquisti: ad oggi poche sono le auto ibride vendute e ancora meno quelle elettriche. La causa principale risiede nel prezzo, ancora troppo alto, delle auto di nuova generazione. Ecco perchè più di un italiano su tre si dice d’accordo con gli incentivi verso le auto a basse emissioni e pensa di approfittarne non appena disponibili.

Ma vediamo nel dettaglio il piano incentivi presentato nel nuovo Decreto Sviluppo.

A partire da gennaio 2013 saranno stanziati in tutto 140 milioni di euro, suddivisi in 50 milioni per il 2013 e 45 milioni per il 2014 e il 2015.

L’incentivo al singolo, verrà corrisposto in base alla quantità di emissioni della nuova auto acquistata per un massimo di 5000 euro (per autovetture da 0 a 50 g/km di CO2).

Gli incentivi non saranno totalmente erogabili verso privati cittadini perchè il 70% sarà destinato a taxi, veicoli commerciali e auto aziendali con il vincolo di rottamare un vecchio veicolo (immatricolato almeno 10 anni fa). Vincolo che non sussite invece per quel 30% destinati ai privati.

L’abbassamento sostanziale degli incentivi che erano stati previsti nel 2012 e la cifra che andrebbe a “scontare” l’acquisto di una nuova auto (considerata poca cosa dalla maggior parte degli interessati, visto che un’auto elettrica costa circa 30.000 euro), nonché il vincolo di rottamazione imposto alle aziende, non hanno convinto molti degli addetti ai lavori che considerano la manovra insufficiente.

Ciò nonostante si tratta di un primo passo verso una mobilità maggiormente sostenibile e l’augurio è che gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche o a basse emissioni di CO2 non rimangano isolati in questo panorama di cambiamento delle abitudini di spostamento degli italiani.

Il mercato dell’auto e quello delle auto elettriche in particolare, sembrano ancora sostanziamente in una fase di immobilità. Nonostante questo molte sono le case automobilistiche che negli ultimi anni hanno investito in tecnologia per mettere a punto modelli sempre più ecocompatibili e anche Enel, come primo fornitore energetico, si è attivata firmando un accordo con Nissan per la promozione di un pacchetto comprendente l’cquisto di una vettura elettrica e la fornitura casalinga di elettricità necessaria per la ricarica presso il proprio garage.

Le iniziative quindi non mancano e, sebbene gli incentivi siano una necessità, dovranno essere pianificate anche le infrastrutture adeguate, una riorganizzazione della mobilità cittadina e una maggior consapevolezza personale e collettiva. La strada per la mobilità sostenibile oggi più che mai sembra l’unica percorribile, sia per una ripresa dei mercati dell’auto e del suo indotto sia, soprattutto, per dare un futuro alle nostre città rendendole più a misura d’uomo, come già altre realtà europee sono riuscite a fare.

Assicurazioni on line Dialogo

]]>
Sicuri di sentire! Un buon udito mette in moto la sicurezza Thu, 06 Sep 2012 16:35:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/piemonte/242295.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/piemonte/242295.html Valeria Biagi Valeria Biagi Audika Italia ed ACI Torino insieme per la sicurezza stradale

E' partita il 1 Settembre “Sicuri di sentire!”, la collaborazione tra Audika Italia ed Automobile Club Torino che mira a sensibilizzare all'importanza di un buon udito per la sicurezza stradale.

L'udito gioca un ruolo fondamentale nella nostra vita ma quando si tratta di mettersi al volante, le condizioni ottimali dell'apparato uditivo diventano soprattutto una questione di sicurezza.

Il fattore umano è infatti considerato la causa principale degli incidenti stradali.

In questo ambito gioca un ruolo fondamentale il grado di vigilanza e di attenzione del guidatore che si basa sull'integrazione di diversi stimoli sensoriali, in particolare di vista e udito.

Alla guida di un'autovettura un buon udito contribuisce ad assicurare il pieno controllo del veicolo e della strada, evitando rischi e prevenendo problemi per se stessi e per gli altri.

Purtroppo la sordità è oggi un fenomeno in costante ed inquietante crescita (circa il 7% della popolazione mondiale soffre di ipoacusia) a causa dell'inquinamento acustico e dell'aumento della vita media dell'uomo.

Per questo, grazie all'iniziativa “Sicuri di sentire!” Audika Italia, l'azienda specialista in soluzioni per l'udito, mette a disposizione i propri professionisti specializzati per garantire a tutti i Soci dell'Automobile Club Torino un controllo gratuito dell'udito presso i propri otto centri e punti di assistenza, a Torino e provincia e vantaggiosi sconti su un eventuale acquisto di una soluzione uditiva.

In più, presso gli stessi centri di Torino e provincia, Audika omaggerà a partire da Settembre una Tessera annuale ACI Sistema a tutti coloro che acquisteranno un apparecchio acustico e che non siano già soci ACI.

L'associazione ACI Sistema garantisce infatti tutti i migliori servizi tecnici, medici e legali per viaggiare sicuri in Italia ed all'estero ACI.

Un viaggio sicuro parte da un buon udito!

Per informazioni e dettagli: Audika Italia: www.audika.it oppure Numero Verde 800.201.311 Automobile Club Torino: www.torino.aci.it

Audika è lo specialista in apparecchi acustici, leader in Francia con oltre 35 anni di esperienza e dal 2008 in Italia con oltre 100 Centri e Punti di assistenza sul territorio italiano.

]]>
Le potenzialità dei sistemi di automazione domestica Wed, 05 Sep 2012 15:50:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/242030.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/242030.html Valeria Biagi Valeria Biagi Negli anni '90 un manager di un'azienda high-tech progettò un sistema domotico per stupire la clientela. Assieme al suo team sviluppò un sistema basato su un PLC (programmable logic controller) che accendeva e spegneva la luce e l'aria condizionata in base alla presenza di persone nella stanza.

Nella notte lo stesso dispositivo diventava un avanzato sistema antifurto che attivava una sirena, azionava un servizio di allarme, o effettuava chiamate telefoniche quando un ladro cercava di entrare nell'edificio.

La rivelazione più sorprendente arrivò però dal contabile dell'azienda: aveva riscontrato un risparmio energetico del 35%. Come spiegarlo? Sia sul lavoro che in ambiente domestico le persone tendono a dimenticare di spegnere le luci quando escono da una stanza, per non parlare di regolare il termostato.

L'automazione domestica è bella ma un fattore critico è nella procedura e in che modo sono gestite le eccezioni. Qui di seguito descriviamo il comportamento tipico di un sistema domotico ben progettato in due ambienti domestici, il soggiorno e le stanze da letto.

Soggiorno

Quando i sensori di movimento percepiscono una presenza umana nel soggiorno le impostazioni definite dall'utente per la modalità presenza vengono applicate per regolare l'illuminazione e la temperatura. Quando invece non ci sono persone nella stanza, le luci automaticamente si spengono dopo un intervallo di tempo predefinito. Quando l'assenza di persone si prolunga nel tempo, il sistema di controllo per il risparmio energetico regola di conseguenza il sistema di condizionamento dell'aria o l'impianto di riscaldamento.

Quando viene rilevata la presenza di persone nel soggiorno il sistema domotico riaccende le luci e se la presenza si prolunga nel tempo viene riattivato anche il sistema di aria condizionata o il riscaldamento, a seconda della stagione.

Camere da letto

Il sistema domotico predispone automaticamente luci, temperatura e umidità dell'aria in base ai valori reimpostati nella funzione notte, all'ora predefinita assieme alla sveglia cambia le impostazioni a “giorno”, sollevando le serrande e accendendo le luci. Poco prima dell'ora predefinita per la sveglia il sistema di automazione domestica attiverà il riscaldamento per creare un clima confortevole al momento del risveglio.

La maggior parte dei progettisti di domotica tende però a dimenticare l'importante funzione sociale di una camera da letto. La possibilità di controllo da parte dell'utente è di fondamentale importanza in questo caso. I sistemi domotici devono avere la capacità di consentire all'utente di avere il controllo delle possibili deviazioni dalle regole standard in modo semplice e intuitivo. Un sistema domotico progettato correttamente consente infatti all'utente di modificare manualmente le impostazioni automatiche.

Questi sono solo due esempi dei molteplici utilizzi che può avere un sistema domotico in ambito domestico.

Considerando le possibilità di risparmio energetico e la sempre maggiore attenzione che si porta a questi temi, si può prevedere che i sistemi di domotica avranno un ruolo sempre più importante nel prossimo futuro.

L'installazione di sistemi domotici in ambito domestico è in continua crescita e l'integrazione con smartphone e tablet li renderà in futuro sempre più popolari.

BTicino è leader mondiale nei sistemi domotici di automazione domestica, scegliere la Domotica My Home di BTicino significa decidere di equipaggiare la propria casa con un impianto moderno ed evoluto, per essere al passo coi tempi e vivere circondati dal massimo livello di Comfort, Sicurezza, Efficienza Energetica, Multimedialità, Controllo locale e a distanza.

]]>
Consigli per la cura del giardino in autunno Wed, 05 Sep 2012 15:48:29 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/242029.html http://content.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/242029.html Valeria Biagi Valeria Biagi Con l'approssimarsi dell'autunno vogliamo darvi qualche consiglio per la manutenzione del giardino in modo da prepararlo al meglio per affrontare i rigori dell'inverno.

L'autunno è un momento dolce per i giardinieri. Semi e bacche possono apparire al meglio, ma il cambiamento di colore delle foglie segna l'inizio della fine della stagione di crescita. Il giardino sta per predisporsi ad affrontare il lungo sonno invernale e quindi l'autunno può essere un buon momento per prendersi una pausa dai lavori del giardino. Ci sono però lavori indispensabili che devono essere fatti durante l'autunno, anche se l'impegno richiesto è senza dubbio minore rispetto alla primavera o all'estate.

L'estate può aver impoverito il terreno e ora è il momento ideale per concimarlo e preparalo in vista del prossimo anno.

Molte piante, in particolare quelle che producono frutta e verdura, necessitano di un terreno ben concimato: l'autunno è il momento ideale per dissodare e arare il terreno miscelando la terra con stallatico in modo da rendere il terreno nuovamente ricco di sostanze nutrienti per fiori e piante.

Dai nutrimento al tuo prato in autunno, lo aiuterà ad affrontare i mesi invernali e ad essere pronto per ricrescere rigoglioso in primavera. Verifica anche la situazione delle foglie, è meglio non lasciarne accumulare troppe al suolo. Raccoglile con un rastrello e conservale in un contenitore appositamente perforato in modo da generare terriccio concimato che ti sarà utile la prossima primavera.

Con l'autunno, purtroppo, arriva anche il brutto tempo. Piogge intense e vento forte possono danneggiare il giardino: assicurati che fiori e piante siano al riparo o messe in sicurezza, in modo che non corrano il rischio di essere danneggiate.

Ci sono fiori che crescono splendidi nel giardino in estate ma che in autunno possono patire: assicurati che siano ben protetti.
Se non puoi spostarli al riparo o metterli in una serra, uno dei modi migliori per proteggerli dai rigori dell'inverno è utilizzare un apposite tessuto da giardinaggio per la protezione delle piante.

L'autunno è il momento per pianificare il giardino per la prossima primavera: pianta ora i bulbi di crocus, narcisi e tulipani per ottenere uno splendido giardino colorato fin dai primi tepori della prossima primavera.

Da OBI Bricolage e Giardinaggio, catena leader in Italia e in Europa nel settore del fai da te, trovi tutto il necessario per prenderti cura del tuo giardino e prepararlo adeguatamente all'inverno: cerca su www.obi-italia.it il punto vendita più vicino a te e approfitta ogni mese delle offerte in corso.

]]>
LG optimus vu: cambia il modo di vedere le cose Mon, 27 Aug 2012 16:06:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/240324.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/240324.html Valeria Biagi Valeria Biagi San Donato Milanese, 21 agosto 2012 – Dopo il grande successo in Corea e Giappone,
Optimus Vu: sbarca nei mercati EMEA, CIS, Asia, America Centrale e America del
Sud a partire dal mese di settembre. Optimus Vu: regalerà una nuova esperienza d’uso,
grazie al primo display al mondo da 5 pollici in formato 4:3 che unisce la versatilità e la
praticità proprie di un tablet con la portabilità e la funzionalità di uno smartphone.

Dal suo debutto in Corea lo scorso marzo sono stati venduti oltre 500.000 dispositivi e
l’introduzione sul mercato giapponese nel mese di luglio ha confermato la piena
soddisfazione da parte degli utenti per il nuovo form factor di LG Optimus Vu.

Rispetto alla prima versione, il modello che sarà distribuito a livello mondiale sarà
dotato del processore quad-core “4-plus-1” NVIDIA Tegra 3, in grado di offrire una
navigazione veloce e ottime performance, pur ottimizzando il consumo della batteria.
Grazie ai quattro processori è possibile svolgere qualunque attività con alte prestazioni,
dai giochi al multitasking: sincronizzare gli appuntamenti in agenda, visualizzare le email
come sul computer, navigare ed effettuare qualunque altra operazione con una
rapidità straordinaria, anche sotto la luce diretta del sole. L’ampio display IPS da 5
pollici con formato 4:3 unito al processore quad-core offre uno smarphone con
prestazioni simili a quelle del PC e di conseguenza permetterà di divertirsi guardando
video o giocando con un videogame.

LG Optimus Vu: offrirà una versione aggiornata delle funzioni ‘QuickMemo™’ e
‘Notebook’, per prendere e organizzare gli appunti creando delle note multimediali:
disegnare, scrivere, allegare video, foto, file audio e inserire disegni predefiniti, oltre
che condividere album in PDF via e-mail oppure postare le singole pagine su Facebook.
“Il form factor innovativo di LG Optimus Vu: fa di questo dispositivo un prodotto unico
anche nel segmento degli smartphone con display da 5” che sicuramente lascerà il
segno”, afferma Dr. Jong-seok Park, presidente e CEO di LG Electronics Mobile
Communications Company.

LG Optimus Vu: sarà disponibile sul mercato italiano a partire a un prezzo consigliato
al pubblico di euro 499,90.

Caratteristiche tecniche:
• Sistema operativo: Android 4.0 Ice Cream Sandwich
• Network: 3G
• Display: 5 pollici con format 4:3, XGA IPS con risoluzione 768 x 1024
• Memoria: 32 GB
• Fotocamera: 8.0 mp posteriore e 1.3 mp frontale
• Dimensioni: 139.6 x 90.4 x 8.5mm
• Peso: 168g

]]>