Comunicati.net - Comunicati pubblicati - NECTON Marine Research Society Comunicati.net - Comunicati pubblicati - NECTON Marine Research Society Tue, 07 Jul 2020 10:08:10 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/utenti/1000/1 Campi estivi di biologia marina - studiare delfini e tartarughe marine alle Eolie Thu, 30 Apr 2015 10:05:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/352643.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/352643.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society Salve, con la presente, abbiamo il piacere di inviarLe un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca e corsi estivi organizzati alle isole Eolie.
Nella speranza che possiate supportarci nella diffusione della notizia, alleghiamo alcune immagini che potrete tranquillamente utilizzare per completare un eventuale pezzo.
Ringraziandovi in anticipo per quanto possiate fare, inviamo i più cordiali saluti
NECTON Marine Research Society
Staff
 
DELPHIS Aeolian Dolphin Center di Salina e NECTON Marine Research Society, offrono a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’Arcipelago delle Isole Eolie. L’isola, oltre ad essere bellissima, coperta da una lussureggiante vegetazione (è infatti l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago),presenta innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche, si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.
Cosa organizziamo:
Corsi di biologia marina professionalizzanti per studenti universitari e laureati.
I corsi per studenti universitari e laureati hanno durata settimanale, trattano argomenti relativi la biologia, l’ecologia e l’etologia di mammiferi marini, delle tartarughe marine, sulla biologia della pesca e sul riconoscimento delle specie che popolano il Mediterraneo e sulle sue tecniche di campionamento . Durante la settimana di corso, gli studenti seguono lezioni in aula e partecipano ad uscite in mare addestrative durante le quali si troveranno a stretto contatto con le varie fasi della ricerca ed utilizzeranno le apparecchiature scientifiche.
Al momento vengono organizzati i quattro corsi di seguito inseriti:
EOLIAN CETACEAN PROJECT: si occupa della biologia della conservazione e dell’ecologia dei mammiferi marini, in particolare del capodoglio e della stenella. Si tiene nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie e la base logistica si trova sull’isola di Salina. (in collaborazione con NECTON Marine Research Society). Questo progetto è partito nel 2004, e ad oggi è l’unico che si occupa del monitoraggio a lungo termine dei cetacei nell’area delle Eolie, ed i corsi organizzati all’interno del progetto, ogni anno vedono la partecipazione di circa 40 studenti.
MEDITERRANEAN SEA TURTLE PROJECT: si occupa della biologia, dell’ecologia, della conservazione e della genetica della tartaruga Caretta caretta. La base è sull’isola di Salina e la parte pratica in mare, si svolge nelle acque dell’intero Arcipelago eoliano.
CORSODI BIOLOGIA DELLA PESCA: si occupa dello studio dell’attività di pesca, delle specie pescate, dei cicli biologici delle specie, degli attrezzi utilizzati, delle problematiche che affliggono il settore dalla pesca. Si tiene nelle acque dell’arcipelago delle Eolie e come base si ha l’isola di Salina.
LABORATORIO DI BIOLOGIA SUBACQUEA: il laboratorio di biologia subacquea è diviso in due parti (teorica e pratica). Nel corso delle lezioni, vengono trattati argomenti relativi alle caratteristiche dei diversi fondali, i vari piani e domini, le specie distinte tra pesci, vegetali, organismi sessili e vagili, le tecniche di monitoraggio subacqueo ecc… Nel corso delle attività pratiche, si va in acqua e si effettuano il monitoraggio ed in alcuni casi il prelievo di organismi che successivamente verranno osservati fuori dall'acqua. Ovviamente, in acqua vengono utilizzate le attrezzature richieste in funzione delle tecniche di monitoraggio che si stanno eseguendo, saranno quadrati, cime, picchetti ecc… Si potrà decidere di partecipare a corsi che comprendono il brevetto subacqueo di primo o di secondo livello e le immersioni con autorespiratore ed in apnea, corsi con attività pratica solo in apnea o corsi con attività pratica sia in apnea che con l'uso dell'autorespiratore.
Ogni corso è organizzato in due diversi livelli:
BASIC: indirizzato a chi non possiede conoscenze sull’argomento trattato. Seguendo questo corso si inizierà un percorso che avrà inizio dalle più elementari nozioni e man mano arriverà a far comprendere ed assimilare notizie sempre più approfondite.
ADVANCED: indirizzato alle persone che hanno già delle buone conoscenze di base e per motivi di studio, lavoro o semplicemente per passione vogliono approfondirle sempre di più. Seguendo questo corso si partirà da nozioni già abbastanza approfondite e si raggiungeranno livelli molto alti e specifici.
 
Corso di biologia marina teorico/ pratico per ragazzi e adulti
I corsi hanno durata settimanale o di 3 giorni (ma è possibile prolungare), destinati a chi è sempre stato affascinato e si vuole avvicinare al mondo della biologia marina ed un numero massimo di 10 persone ma parte anche per un solo partecipante in questo caso sarà anche possibile costruire su misura le attività teoriche e pratiche in base alle curiosità ed esigenze.
Durante queste corso vengono affrontati argomenti di base sugli ecosistemi marini, biologia ecologia, riconoscimento e tecniche di campionamento degli organismi che vivono il nostro mare, il tutto sarà accompagnato da uscite di snorkeling per imparare a riconoscere tutto ciò che si è imparato durante le lezioni teoriche. Biologia ecologia, riconoscimento, tecniche di campionamento e foto-identificazione dei mammiferi marini ed uscite in mare. Tecniche di pesca, specie target ed interazione con i mammiferi marini, anche in questo caso uscite in mare per osservare quello fatto in teoria. Riconoscimento biologia ecologia e rischi che corrono le tartarughe marine che popolano il Mare Mediterraneo.
Sarà anche possibile scegliere il corso sempre di durata settimanale, su un singolo argomento, sui mammiferi marini, sulle tartarughe marine, biologia subacquea e biologia della pesca.
Questi tipi di corsi possono essere organizzati anche per le scuole.
Tutti i partecipanti alla fine dei corsi riceveranno un attestato riconosciuto da enti ed università che certificherà l’avvenuta partecipazione.
Destinatari
Tutte le persone interessate alla natura, al mare, agli animali, alla ricerca dei mammiferi marini, delle tartarughe nell’ambiente naturale, dei pesci, dei fondali marini ecc...Gli unici requisiti fondamentali sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.
Modalità e tempi di attuazione
I corsi saranno articolati in lezioni teoriche, in uscite in mare, in uscite di snorkeling, in immersioni ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.
Il mezzo nautico
Le uscite in mare saranno effettuate con un gommone a chiglia rigida che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. Questa imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, permette di avvicinarsi rapidamente alle aree interessate dalle varie attività di ricerca, zone in cui vengono osservati e monitorati i cetacei o le tartarughe marine, zone di pesca, punti d’immersione ecc.. il mezzo è inoltre provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante permette una grande autonomia ed è completato con capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 12 persone.
Tutti i partecipanti, in funzione del corso, saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca come ad esempio: SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI, MICROSCOPIO, MATERIALI DA CAMPIONAMENTO ECC...
Quote d’iscrizione
Le quote d’iscrizione relative ad un corso di durata settimanale variano in base al corso scelto ed al periodo, e vanno da un minimo di 390,00 ad un massimo di 690,00 euro. Inoltre, in alcuni casi, alle quote vengono applicati sconti dal 5% al 10%. La scelta di mantenere quote così basse nasce dal fatto che molto spesso i partecipanti ai ns. corsi sono studenti universitari. Ovviamente lo stesso trattamento economico è garantito anche a chi non è studente. Nella quota di iscrizione dei corsi sono compresi, alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua, uso della cucina, le uscite in mare, il carburante per il mezzo, lezioni e formazione, polizza assicurativa per la durata del corso, il materiale didattico, l’associazione per un anno a Delphis Aeolian Dolphin Center, la supervisione scientifica, il brevetto subacqueo open PADI (ove compreso), il certificato di partecipazione al corso riportante tipologia di attività e ore, le immersioni (ove comprese), l’attività di snorkeling (ove compresa), l’uscita con i pescatori (ove compresa). Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni, pulizia appartamento, lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).A fine corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.
 
È possibile pagare anche solo il corso ed alloggiare dove si preferisce
Per informazioni e adesioni: www.delphisadc.it - delphiscenter@gmail.com www.necton.it - info.necton@email.it 339/6000468 - 333/1932002 - 339/1249021
 
Ai sensi del D.Lgs.196/2003 - "T.U. sulla Privacy" si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo del destinatario. Qualora questo messaggio Le fosse pervenuto per errore, La invitiamo ad eliminarlo senza copiarlo e a non inoltrarlo a terzi, dandone gentilmente comunicazione al mittente.
 
Grazie.

----
ZE-Light e ZE-Pro: servizi zimbra per caselle con dominio email.it, per tutti i dettagli clicca qui

Sponsor:
Caselle con tuo dominio su piattaforma Zimbra, fino a 30 GB di spazio, sincronizzazione dati e backup
Clicca qui

]]>
Corsi estivi di biologia marina alle Eolie Tue, 25 Mar 2014 15:18:10 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/313245.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/313245.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society Salve, con la presente, abbiamo il piacere di inviarLe un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca e corsi estivi organizzati alle isole Eolie.
Nella speranza che possiate supportarci nella diffusione della notizia, alleghiamo alcune immagini che potrete tranquillamente utilizzare per completare un eventuale pezzo.
Ringraziandovi in anticipo per quanto possiate fare, inviamo i più cordiali saluti
NECTON Marine Research Society
Staff
 
DELPHIS Aeolian Dolphin Center di Salina e NECTON Marine Research Society, offrono a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’Arcipelago delle Isole Eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche, si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.
Cosa organizziamo:
Corsi di biologia marina professionalizzanti per studenti universitari e laureati.
I corsi per studenti universitari e laureati hanno durata settimanale, trattano argomenti relativi la biologia, l’ecologia e l’etologia di mammiferi marini, delle tartarughe marine, sulla biologia della pesca e sul riconoscimento delle specie che popolani il Mediterraneo e sulle sue tecniche di campionamento . Nel corso della settimana, gli studenti seguono lezioni in aula e partecipano ad uscite in mare addestrative durante le quali si troveranno a contatto con la ricerca ed utilizzeranno le apparecchiature scientifiche.
Al momento vengono organizzati i quattro corsi di seguito inseriti:
EOLIAN CETACEAN PROJECT: si occupa della biologia della conservazione e dell’ecologia dei mammiferi marini, in particolare del capodoglio e della stenella. Si tiene nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie e la base logistica si trova sull’isola di Salina. (in collaborazione con NECTON Marine Research Society) Questo progetto è l’unico che si occupa del monitoraggio a lungo termine dei cetacei nell’area delle Eolie. E’ al settimo anno ed i corsi organizzati all’interno del progetto, ogni anno vedono la partecipazione di circa 40 studenti.
MEDITERRANEAN SEA TURTLE PROJECT: si occupa della biologia, dell’ecologia, della conservazione e della genetica della tartaruga Caretta caretta. La base è sull’isola di Salina e la parte pratica in mare, si svolge nelle acque dell’intero Arcipelago eoliano.
CORSO DI BIOLOGIA DELLA PESCA: si occupa dello studio dell’attività di pesca, delle specie pescate, dei cicli biologici delle specie bersaglio, degli attrezzi utilizzati, delle problematiche che affliggono il settore dalla pesca. Si tiene nelle acque dell’arcipelago delle Eolie e come base si ha l’isola di Salina.
LABORATORIO DI BIOLOGIA SUBACQUEA: il laboratorio di biologia subacquea è diviso in due parti (teorica e pratica). Nel corso delle lezioni, vengono trattati argomenti relativi alle caratteristiche dei diversi fondali, i vari piani e domini, le specie distinte tra pesci, vegetali, organismi sessili e vagili, le tecniche di monitoraggio subacqueo ecc… Nel corso delle attività pratiche, si va in acqua e si effettuano il monitoraggio ed in alcuni casi il prelievo di organismi che successivamente verranno osservati fuori dall'acqua. Ovviamente, in acqua vengono utilizzate le attrezzature richieste in funzione delle tecniche di monitoraggio che si stanno eseguendo, saranno quadrati, cime, picchetti ecc… Si potrà decidere di partecipare a corsi che comprendono il brevetto subacqueo di primo o di secondo livello e le immersioni con autorespiratore ed in apnea, corsi con attività pratica solo in apnea o corsi con attività pratica sia in apnea che con l'uso dell'autorespiratore.
Ogni corso è organizzato in due diversi livelli:
BASIC: indirizzato a chi non possiede conoscenze sull’argomento trattato. Seguendo questo corso si inizierà un percorso che avrà inizio dalle più elementari nozioni e man mano arriverà a far comprendere ed assimilare notizie sempre più approfondite.
ADVANCED: indirizzato alle persone che hanno già delle buone conoscenze di base e per motivi di studio, lavoro o semplicemente per passione vogliono approfondirle sempre di più. Seguendo questo corso si partirà da nozioni già abbastanza approfondite e si raggiungeranno livelli molto alti e specifici.
 
Corso di biologia marina teorico/ pratico per ragazzi e adulti
I corsi hanno durata settimanale o di 3 giorni (ma è possibile prolungare), destinati a chi è sempre stato affascinato e si vuole avvicinare al mondo della biologia marina ed un numero massimo di 10 persone ma parte anche per un solo partecipante in questo caso sarà anche possibile costruire su misura le attività teoriche e pratiche in base alle curiosità ed esigenze.
Durante queste corso vengono affrontati argomenti di base sugli ecosistemi marini, biologia ecologia, riconoscimento e tecniche di campionamento degli organismi che vivono il nostro mare, il tutto sarà accompagnato da uscite di snorkeling per imparare a riconoscere tutto ciò che si è imparato durante le lezioni teoriche. Biologia ecologia, riconoscimento, tecniche di campionamento e foto-identificazione dei mammiferi marini ed uscite in mare. Tecniche di pesca, specie target ed interazione con i mammiferi marini, anche in questo caso uscite in mare per osservare quello fatto in teoria. Riconoscimento biologia ecologia e rischi che corrono le tartarughe marine che popolano il Mare Mediterraneo.
Sarà anche possibile scegliere il corso sempre di durata settimanale, su un singolo argomento, sui mammiferi marini, sulle tartarughe marine, biologia subacquea e biologia della pesca.
Questi tipi di corsi possono essere organizzati anche per le scuole.
Tutti i partecipanti alla fine dei corsi riceveranno un attestato riconosciuto da enti ed università che certificherà l’avvenuta partecipazione.
Destinatari
Tutte le persone interessate alla natura, al mare, agli animali, alla ricerca dei mammiferi marini, delle tartarughe nell’ambiente naturale, dei pesci, dei fondali marini ecc...Gli unici requisiti fondamentali sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.
Modalità e tempi di attuazione
I corsi saranno articolati in lezioni teoriche, in uscite in mare, in uscite di snorkeling, in immersioni ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.
Il mezzo nautico
Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. Questa imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente alle aree interessate dalle varie attività di ricerca, zone in cui vengono osservati e monitorati i cetacei o le tartarughe marine, zone di pesca, punti d’immersione ecc.. il mezzo è inoltre provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia ed è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 12 persone.
Tutti i partecipanti, in funzione del corso, saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca come ad esempio: SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI, MICROSCOPIO, MATERIALI DA CAMPIONAMENTO ECC...
Quote d’iscrizione
Le quote d’iscrizione relative ad un corso di durata settimanale variano in base al corso scelto ed al periodo, e vanno da un minimo di 330,00 ad un massimo di 685,00 euro. Inoltre, in alcuni casi, alle quote vengono applicati sconti dal 5% al 10%. La scelta di mantenere quote così basse nasce dal fatto che molto spesso i partecipanti ai ns. corsi sono studenti universitari. Ovviamente lo stesso trattamento economico è garantito anche a chi non è studente. Nella quota di iscrizione dei corsi sono compresi, alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua, uso della cucina, le uscite in mare, il carburante per il mezzo, lezioni e formazione, polizza assicurativa per la durata del corso, il materiale didattico, l’associazione per un anno a Delphis Aeolian Dolphin Center, la supervisione scientifica, il brevetto subacqueo open PADI (ove compreso), il certificato di partecipazione al corso riportante tipologia di attività e ore, le immersioni (ove comprese), l’attività di snorkeling (ove compresa), l’uscita con i pescatori (ove compresa). Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni, pulizia appartamento, lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).A fine corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.
 
È possibile pagare anche solo il corso ed alloggiare dove si preferisce
Per informazioni e adesioni: www.delphisadc.it - delphiscenter@gmail.com www.necton.it - info.necton@email.it 339/6000468 - 333/1932002 - 339/1249021
 
Ai sensi del D.Lgs.196/2003 - "T.U. sulla Privacy" si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo del destinatario. Qualora questo messaggio Le fosse pervenuto per errore, La invitiamo ad eliminarlo senza copiarlo e a non inoltrarlo a terzi, dandone gentilmente comunicazione al mittente.
Grazie.

--




----
Z-Light e Z-Pro: servizi zimbra per caselle con dominio email.it, per tutti i dettagli clicca qui

Sponsor:
Diventa rivenditore dei servizi di hosting di Email.it, nessun impegno e margini interessanti e ricorrenti
Clicca qui

]]>
Corsi per studiare e proteggere delfini e tartarughe marine Wed, 24 Apr 2013 11:16:40 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/276073.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/276073.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society

--
Salve, con la presente, abbiamo il piacere di inviarLe un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca e corsi estivi organizzati alle isole Eolie.

Nella speranza che possiate supportarci nella diffusione della notizia,alleghiamo alcune immagini che potrete tranquillamente utilizzare per completare un eventuale pezzo.
Ringraziandovi in anticipo per quanto possiate fare,inviamo i più cordiali saluti
NECTON Marine Research Society
Staff


DELPHIS Aeolian Dolphin Center di Salina e NECTON Marine Research Society, offrono a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’Arcipelago delle Isole Eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche, si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.
Cosa organizziamo:
Corsi di biologia marina professionalizzanti per studenti universitari e laureati.
I corsi per studenti universitari e laureati hanno durata settimanale, trattano argomenti relativi la biologia, l’ecologia e l’etologia di mammiferi marini, delle tartarughe marine, sulla biologia della pesca e sul riconoscimento delle specie che popolani il Mediterraneo e sulle sue tecniche di campionamento . Nel corso della settimana, gli studenti seguono lezioni in aula e partecipano ad uscite in mare addestrative durante le quali si troveranno a contatto con la ricerca ed utilizzeranno le apparecchiature scientifiche.
Al momento vengono organizzati i quattro corsi di seguito inseriti:
EOLIAN CETACEAN PROJECT: si occupa della biologia della conservazione e dell’ecologia dei mammiferi marini, in particolare del capodoglio e della stenella. Si tiene nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie e la base logistica si trova sull’isola di Salina. (in collaborazione con NECTON Marine Research Society) Questo progetto è l’unico che si occupa del monitoraggio a lungo termine dei cetacei nell’area delle Eolie. E’ al settimo anno ed i corsi organizzati all’interno del progetto, ogni anno vedono la partecipazione di circa 40 studenti.
MEDITERRANEAN SEA TURTLE PROJECT: si occupa della biologia, dell’ecologia, della conservazione e della genetica della tartaruga Caretta caretta. La base è sull’isola di Salina e la parte pratica in mare, si svolge nelle acque dell’intero Arcipelago eoliano.
CORSO DI BIOLOGIA DELLA PESCA: si occupa dello studio dell’attività di pesca, delle specie pescate, dei cicli biologici delle specie bersaglio, degli attrezzi utilizzati, delle problematiche che affliggono il settore dalla pesca. Si tiene nelle acque dell’arcipelago delle Eolie e come base si ha l’isola di Salina.
LABORATORIO DI BIOLOGIA SUBACQUEA: il laboratorio di biologia subacquea è diviso in due parti (teorica e pratica). Nel corso delle lezioni, vengono trattati argomenti relativi alle caratteristiche dei diversi fondali, i vari piani e domini, le specie distinte tra pesci, vegetali, organismi sessili e vagili, le tecniche di monitoraggio subacqueo ecc… Nel corso delle attività pratiche, si va in acqua e si effettuano il monitoraggio ed in alcuni casi il prelievo di organismi che successivamente verranno osservati fuori dall'acqua. Ovviamente, in acqua vengono utilizzate le attrezzature richieste in funzione delle tecniche di monitoraggio che si stanno eseguendo, saranno quadrati, cime, picchetti ecc… Si potrà decidere di partecipare a corsi che comprendono il brevetto subacqueo di primo o di secondo livello e le immersioni con autorespiratore ed in apnea, corsi con attività pratica solo in apnea o corsi con attività pratica sia in apnea che con l'uso dell'autorespiratore.
Ogni corso è organizzato in due diversi livelli:
BASIC: indirizzato a chi non possiede conoscenze sull’argomento trattato. Seguendo questo corso si inizierà un percorso che avrà inizio dalle più elementari nozioni e man mano arriverà a far comprendere ed assimilare notizie sempre più approfondite.
ADVANCED: indirizzato alle persone che hanno già delle buone conoscenze di base e per motivi di studio, lavoro o semplicemente per passione vogliono approfondirle sempre di più. Seguendo questo corso si partirà da nozioni già abbastanza approfondite e si raggiungeranno livelli molto alti e specifici.
Corso di biologia marina teorico/ pratico per ragazzi e adulti
I corsi hanno durata settimanale o di 3 giorni (ma è possibile prolungare), destinati a chi è sempre stato affascinato e si vuole avvicinare al mondo della biologia marina ed un numero massimo di 10 persone ma parte anche per un solo partecipante in questo caso sarà anche possibile costruire su misura le attività teoriche e pratiche in base alle curiosità ed esigenze.
Durante queste corso vengono affrontati argomenti di base sugli ecosistemi marini, biologia ecologia, riconoscimento e tecniche di campionamento degli organismi che vivono il nostro mare, il tutto sarà accompagnato da uscite di snorkeling per imparare a riconoscere tutto ciò che si è imparato durante le lezioni teoriche. Biologia ecologia, riconoscimento, tecniche di campionamento e foto-identificazione dei mammiferi marini ed uscite in mare. Tecniche di pesca, specie target ed interazione con i mammiferi marini, anche in questo caso uscite in mare per osservare quello fatto in teoria. Riconoscimento biologia ecologia e rischi che corrono le tartarughe marine che popolano il Mare Mediterraneo.
Sarà anche possibile scegliere il corso sempre di durata settimanale, su un singolo argomento, sui mammiferi marini, sulle tartarughe marine, biologia subacquea e biologia della pesca.
Questi tipi di corsi possono essere organizzati anche per le scuole.
Tutti i partecipanti alla fine dei corsi riceveranno un attestato riconosciuto da enti ed università che certificherà l’avvenuta partecipazione.
Destinatari
Tutte le persone interessate alla natura, al mare, agli animali, alla ricerca dei mammiferi marini, delle tartarughe nell’ambiente naturale, dei pesci, dei fondali marini ecc...Gli unici requisiti fondamentali sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.
Modalità e tempi di attuazione
I corsi saranno articolati in lezioni teoriche, in uscite in mare, in uscite di snorkeling, in immersioni ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.
Il mezzo nautico
Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. Questa imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente alle aree interessate dalle varie attività di ricerca, zone in cui vengono osservati e monitorati i cetacei o le tartarughe marine, zone di pesca, punti d’immersione ecc.. il mezzo è inoltre provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia ed è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 12 persone.
Tutti i partecipanti, in funzione del corso, saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca come ad esempio: SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI, MICROSCOPIO, MATERIALI DA CAMPIONAMENTO ECC...
Quote d’iscrizione
Le quote d’iscrizione relative ad un corso di durata settimanale variano in base al corso scelto ed al periodo, e vanno da un minimo di 330,00 ad un massimo di 685,00 euro. Inoltre, in alcuni casi, alle quote vengono applicati sconti dal 5% al 10%. La scelta di mantenere quote così basse nasce dal fatto che molto spesso i partecipanti ai ns. corsi sono studenti universitari. Ovviamente lo stesso trattamento economico è garantito anche a chi non è studente. Nella quota di iscrizione dei corsi sono compresi, alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua, uso della cucina, le uscite in mare, il carburante per il mezzo, lezioni e formazione, polizza assicurativa per la durata del corso, il materiale didattico, l’associazione per un anno a Delphis Aeolian Dolphin Center, la supervisione scientifica, il brevetto subacqueo open PADI (ove compreso), il certificato di partecipazione al corso riportante tipologia di attività e ore, le immersioni (ove comprese), l’attività di snorkeling (ove compresa), l’uscita con i pescatori (ove compresa). Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni, pulizia appartamento, lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).A fine corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.
È possibile pagare anche solo il corso ed alloggiare dove si preferisce
Per informazioni e adesioni: www.delphisadc.it - delphiscenter@gmail.com www.necton.it - info.necton@email.it 339/6000468 - 333/1932002 - 339/1249021 -




----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Offerta speciale PEC per ditte individuali e liberi professionisti, sconto del 20% se attivi ora!
Clicca qui

]]>
Corsi estivi di biologia marina alle Eolie Sun, 24 Mar 2013 13:14:37 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/271063.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/271063.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society

--
Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Le saremmo grati se, via e-mail, ce ne comunicasse la ricezione e provvedesse alla distruzione del messaggio stesso.

Abbiamo il piacere di inviar Le un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca e corsi estivi organizzati alle isole Eolie.
DELPHIS Aeolian Dolphin Center di Salina e NECTON Marine Research Society, offrono a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’Arcipelago delle Isole Eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche, si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’ar ea.
Cosa organizziamo:
Corsi di biologia marina professionalizzanti per studenti universitari e laureati.
I corsi per studenti universitari e laureati hanno durata settimanale, trattano argomenti relativi la biologia, l’ecologia e l’etologia di mammiferi marini, delle tartarughe marine, sulla biologia della pesca e sul riconoscimento delle specie che popolani il Mediterraneo e sulle sue tecniche di campionamento . Nel corso della settimana, gli studenti seguono lezioni in aula e partecipano ad uscite in mare addestrative durante le quali si troveranno a contatto con la ricerca ed utilizzeranno le apparecchiature scientifiche.
Al momento vengono organizzati i quattro corsi di seguito inseriti:
EOLIAN CETACEAN PROJECT: si occupa della biologia della conservazione e dell’ecologia dei mammiferi marini, in particolare del capodoglio e della stenella. Si tiene nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie e la base logistica si trova sull’isola di Salina. (in collaborazione con NECTON Marine Research Society) Questo progetto è l’unico che si occupa del monitoraggio a lungo termine dei cetacei nell’area delle Eolie. E’ al settimo anno ed i corsi organizzati all’interno del progetto, ogni anno vedono la partecipazione di circa 40 studenti.
MEDITERRANEAN SEA TURTLE PROJECT: si occupa della biologia, dell’ecologia, della conservazione e della genetica della tartaruga Caretta caretta. La base è sull’isola di Salina e la parte pratica in mare, si svolge nelle acque dell’intero Arcipelago eoliano.
CORSO DI BIOLOGIA DELLA PESCA: si occupa dello studio dell’attività di pesca, delle specie pescate, dei cicli biologici delle specie bersaglio, degli attrezzi utilizzati, delle problematiche che affliggono il settore dalla pesca. Si tiene nelle acque dell’arcipelago delle Eolie e come base si ha l’isola di Salina.
LABORATORIO DI BIOLOGIA SUBACQUEA: il laboratorio di biologia subacquea è diviso in due parti (teorica e pratica). Nel corso delle lezioni, vengono trattati argomenti relativi alle caratteristiche dei diversi fondali, i vari piani e domini, le specie distinte tra pesci, vegetali, organismi sessili e vagili, le tecniche di monitoraggio subacqueo ecc… Nel corso delle attività pratiche, si va in acqua e si effettuano il monitoraggio ed in alcuni casi il prelievo di organismi che successivamente verranno osservati fuori dall'acqua. Ovviamente, in acqua vengono utilizzate le attrezzature richieste in funzione delle tecniche di monitoraggio che si stanno eseguendo, saranno quadrati, cime, picchetti ecc… Si potrà decidere di partecipare a corsi che comprendono il brevetto subacqueo di primo o di secondo livello e le immersioni con autorespiratore ed in apnea, corsi con attività pratica solo in apnea o corsi con attività pratica sia in apnea che con l'uso dell'autorespiratore.
Ogni corso è organizzato in due diversi livelli:
BASIC: indirizzato a chi non possiede conoscenze sull’argomento trattato. Seguendo questo corso si inizierà un percorso che avrà inizio dalle più elementari nozioni e man mano arriverà a far comprendere ed assimilare notizie sempre più approfondite.
ADVANCED: indirizzato alle persone che hanno già delle buone conoscenze di base e per motivi di studio, lavoro o semplicemente per passione vogliono approfondirle sempre di più. Seguendo questo corso si partirà da nozioni già abbastanza approfondite e si raggiungeranno livelli molto alti e specifici.
Corso di biologia marina teorico/ pratico per ragazzi e adulti
I corsi hanno durata settimanale o di 3 giorni (ma è possibile prolungare), destinati a chi è sempre stato affascinato e si vuole avvicinare al mondo della biologia mari na ed un numero massimo di 10 persone ma parte anche per un solo partecipante in questo caso sarà anche possibile costruire su misura le attività teoriche e pratiche in base alle curiosità ed esigenze.
Durante queste corso vengono affrontati argomenti di base sugli ecosistemi marini, biologia ecologia, riconoscimento e tecniche di campionamento degli organismi che vivono il nostro mare, il tutto sarà accompagnato da uscite di snorkeling per imparare a riconoscere tutto ciò che si è imparato durante le lezioni teoriche. Biologia ecologia, riconoscimento, tecniche di campionamento e foto-identificazione dei mammiferi marini ed uscite in mare. Tecniche di pesca, specie target ed interazione con i mammiferi marini, anche in questo caso uscite in mare per osservare quello fatto in teoria. Riconoscimento biologia ecologia e rischi che corrono le tartarughe marine che popolano il Mare Mediterraneo.
Sarà anche possibile scegliere il corso sempre di durata settimanale, su un singolo argomento, sui mammiferi marini, sulle tartarughe marine, biologia subacquea e biologia della pesca.
Questi tipi di corsi possono essere organizzati anche per le scuole.
Tutti i partecipanti alla fine dei corsi riceveranno un attestato riconosciuto da enti ed università che certificherà l’avvenuta partecipazione.
Destinatari
Tutte le persone interessate alla natura, al mare, agli animali, alla ricerca dei mammiferi marini, delle tartarughe nell’ambiente naturale, dei pesci, dei fondali marini ecc...Gli unici requisiti fondamentali sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.
Modalità e tempi di attuazione
I corsi saranno articolati in lezioni teoriche, in uscite in mare, in uscite di snorkeling, in immersioni ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.
Il mezzo nautico
Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. Questa imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente alle aree interessate dalle varie attività di ricerca, zone in cui vengono osservati e monitorati i cetacei o le tartarughe marine, zone di pesca, punti d’immersione ecc.. il mezzo è inoltre provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia ed è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 12 persone.
Tutti i partecipanti, in funzione del corso, saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca come ad esempio: SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI, MICROSCOPIO, MATERIALI DA CAMPIONAMENTO ECC...
Quote d’iscrizione
Le quote d’iscrizione relative ad un corso di durata settimanale variano in base al corso scelto ed al periodo, e vanno da un minimo di 330,00 ad un massimo di 685,00 euro. Inoltre, in alcuni casi, alle quote vengono applicati sconti dal 5% al 10%. La scelta di mantenere quote così basse nasce dal fatto che molto spesso i partecipanti ai ns. corsi so no studenti universitari. Ovviamente lo stesso trattamento economico è garantito anche a chi non è studente. Nella quota di iscrizione dei corsi sono compresi, alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua, uso della cucina, le uscite in mare, il carburante per il mezzo, lezioni e formazione, polizza assicurativa per la durata del corso, il materiale didattico, l’associazione per un anno a Delphis Aeolian Dolphin Center, la supervisione scientifica, il brevetto subacqueo open PADI (ove compreso), il certificato di partecipazione al corso riportante tipologia di attività e ore, le immersioni (ove comprese), l’attività di snorkeling (ove compresa), l’uscita con i pescatori (ove compresa). Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni, pulizia appartamento, lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).A fine corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.
È possibile pagare anche solo il corso ed alloggiare dove si preferisce
Per informazioni e adesioni: www.delphisadc.it - delphiscenter@gmail.com www.necton.it - info.necton@email.it 339/6000468 - 333/1932002 - 339/1249021 -




----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Speciale ponte 25 aprile all'Hotel Kursaal di Riccione a partire da Euro 66 a persona con bevande ai pasti per soggiorni minimo di 5 gg. Bambini da 0 a 2 anni (non compiuti) in culla GRATIS
Clicca qui

]]>
Corsi sui delfini e le tartarughe marine alle Eolie Thu, 23 Feb 2012 15:14:23 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/204128.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/204128.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di inviar Le un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca e corsi estivi organizzati alle isole Eolie.
NECTON Marine Research Society e DELPHIS Aeolian Dolphin Center di Salina,offrono a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’arcipelago delle isole eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche,si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.

AEOLIAN CETACEAN RESEARCH, La ricerca che studia delfini, balene e capodogli nell’area dell’arcipelago delle Eolie:
L’Aeolian Cetacean Research è l’unico programma di ricerca a lungo termine sulle diverse specie di cetacei presenti nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie, nato allo scopo di conoscere nel miglior modo possibile le abitudini che legano i mammiferi marini a questo particolare ambiente. Il monitoraggio viene effettuato in un’area molto ampia impegnando risorse umane e non solo per esaminare al meglio due habitat di fondamentale importanza per capodoglio, balenottera comune, delfino comune, stenella striata, globicefalo, grampo e tursiope specie oggetto della ricerca. Il progetto di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano, formato da 7 isole, tutte di origine vulcanica: Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Le isole sono circondate da un mare molto profondo e ricco, un'area di notevole importanza per lo studio dei cetacei. Pochi sanno ad esempio che molti capodogli si riuniscono in queste acque per riprodursi. L e profonde acque dell’arcipelago sono particolarmente ricche in nutrienti, cosa che determina una considerevole presenza di plancton, pesci e cefalopodi. Queste specie rappresentano le prede elettive dei cetacei, che in quest'area si trovano in concentrazioni molto elevate. La base logistica si trova sull’isola di Salina che incastonata al centro dell’Arcipelago delle Eolie è sicuramente uno dei luoghi migliori dell’intero Mar Mediterraneo per accostarsi ai cetacei. La posizione centrale dell’isola rispetto all’Arcipelago permette di spostarsi agevolmente da un punto all’altro dello stesso alla ricerca di questi meravigliosi animali e rappresenta un eccellente punto di partenza sia per chi ha deciso di iniziare un viaggio alla scoperta di questo mare e dei suoi più affascinanti abitanti, sia per chi (per studio o per lavoro) ha l’interesse di approfondire le proprie conoscenze sui cetacei. Negli anni passati sono sta ti raccolti dati importanti che ci stanno consentendo di comprendere meglio le dinamiche di popolazione dei cetacei che per motivi trofici o riproduttivi vivono stabilmente o si trovano di passaggio in queste acque. (http://www.necton.it/corsosuicetacei.asp)

MARINE TURTLE PROJECT, Un programma per studiare e proteggere le tartarughe marine alle Eolie:
Il Marine Turtle Project nasce dalla necessità di approfondire le conoscenze sulla biologia, l’ecologia e l’etologia della tartaruga comune Caretta caretta nel bacino del Mediterraneo.
Le isole di Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea, che insieme formano l’arcipelago delle Eolie, si trovano in un’area del Mediterraneo molto importante per la migrazione di questa specie. Inoltre numerosi sono i dati inerenti l’interazione tra le tartarughe marine ed alcuni attrezzi da pesca, a conferma ulteriore della presenza di individui di tartaruga comune nell’area nei periodi primaverili ed estivi. Scopo del progetto è studiare la distribuzione e la consistenza numerica degli individui di questa specie, la genetica e ricercare le ragioni ecologiche ed etologiche della sua presenza nei diversi periodi dell’anno attraverso osservazioni dirette nel loro ambiente naturale e dare la possibilità, a chi ha la voglia, di accostarsi allo studio di questi rettili marini. Anche in questo caso, il progetto di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano e la base logistica si trova nell’isola di Salina dove inoltre è presente la sede del DELPHIS Aeolian Dolphin Center che tra le tante attività, si occupa anche del primo soccorso delle tartarughe marine in difficoltà. (http://www.necton.it/corsosulletartarughe.asp)

LABORATORIO DI BIOLOGIA SUBACQUEA DELLE EOLIE, Conoscere la biologia marina delle Eolie:
Tra gli scopi più impor tanti del Laboratorio di Biologia Subacquea, vi sono il monitoraggio ed il censimento di diverse specie di organismi acquatici tra cui il riccio Paracentrotus lividus, specie estremamente sofferente è sempre meno presente per via del prelievo a scopo alimentare che in maniera molto rapida ne ha minato la sopravvivenza, e della Posidonia oceanica che tende a diminuire in maniera drastica soprattutto in quelle aree interessate dall’ancoraggio delle numerose imbarcazioni presenti specialmente durante il periodo estivo nelle acque delle Eolie. Il progetto di ricerca viene portato avanti monitorando attraverso la tecnica del visual census, la raccolta di dati ed il prelievo di campioni biologici sia di organismi animali che vegetali. Si potrà scegliere tra 3 opzioni:
1)Corso per chi possiede già il brevetto subacqueo che comprende 3 immersioni più 3 di snorkeling.
2)Corso per chi non possiede il brevetto e che volendo potrà ottenerlo partecipando al corso, infatti, grazie alla collaborazione tra DELPHIS Aeolian Dolphin Center ed il Diving Center AMPHIBIA che curerà tutti gli aspetti delle immersioni, sarà possibile conseguire un brevetto Open o Advanced ad un costo particolarmente conveniente.
3)Corso con attività di snorkeling che comprende 6 uscite. (http://www.necton.it/biologiasubacque.asp)

BIOLOGIA DELLA PESCA, l’attività di pesca alle Eolie e nel Tirreno meridionale:
Il corso, nasce allo scopo di offrire ai partecipanti le conoscenze sulla pesca dal punto di vista tecnico e socio economico, sul comparto siciliano della pesca e sulle problematiche derivanti dalle normative vigenti, fornire conoscenze di base sulla biologia e l’ecologia delle specie ittiche, sulle normative vigenti, sulle agevolazioni, sulle problematiche ambientali legate al prelievo non sostenibile della risorsa, sui problemi economici legati al mercato ecc.... Il proget to di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano. In questo mare molto profondo, ricco e di notevole importanza per moltissime tipologie di attività di pesca tipiche del Bacino del Mediterraneo, dall’uso delle nasse per gamberi ed aragoste alla pesca notturna ai cefalopodi, passando per il palangaro per medi e grandi pelagici, alla pesca con le reti da posta, fino all’utilizzo dei F.A.D. localmente chiamati “cannizzi” o caponare ed allo strascico, sarà facile accostarsi allo studio dell’ecosistema marino ed ovviamente al mondo della pesca professionale e rappresenta un eccellente punto di partenza sia per chi ha deciso di iniziare un viaggio alla scoperta di questo mare e dei suoi più affascinanti abitanti, sia per chi, per studio o per lavoro, ha l’interesse di approfondire le proprie conoscenze sulla biologia della pesca. Scopo del corso è quello di permettere ai partecipanti un’esperienza diretta sul campo della biologia della pesca. Dare loro l’esperienza e gli strumenti per comprendere le caratteristiche e le problematiche di un’attività economica e sociale di notevole importanza per l’economia. (http://www.necton.it/biologiadellapesca.asp)
Destinatari
Tutte le persone interessate alla natura, al mare, agli animali, alla ricerca dei mammiferi marini, delle tartarughe nell’ambiente naturale, dei pesci, dei fondali marini ecc...Gli unici requisiti fondamentali sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.

Modalità e tempi di attuazione
I corsi saranno articolati in lezioni teoriche, in uscite in mare, in uscite di snorkeling, in immersioni ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.

Il mezzo nautico
Le uscite in mar e saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. Questa imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente alle aree interessate dalle varie attività di ricerca, zone in cui vengono osservati e monitorati i cetacei o le tartarughe marine, zone di pesca, punti d’immersione ecc.. il mezzo è inoltre provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia ed è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 12 persone.
Tutti i partecipanti, in funzione del corso, saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad o gnuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca come ad esempio: SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI, MICROSCOPIO, MATERIALI DA CAMPIONAMENTO ECC...

Quote d’iscrizione
Le quote d’iscrizione relative ad un corso di durata settimanale variano in base al corso scelto e vanno da un minimo di 300,00 ad un massimo di 685,00 euro. Inoltre, in alcuni casi, alle quote vengono applicati sconti dal 5% al 10%. La scelta di mantenere quote così basse nasce dal fatto che molto spesso i partecipanti ai ns. corsi sono studenti universitari. Ovviamente lo stesso trattamento economico è garantito anche a chi non è studente. Nella quota di iscrizione dei corsi sono compresi, alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua, uso della cucina, le uscite in mare, il carburante per il mezzo, lezioni e formazione, polizza assicurativa per la durata del corso, il materiale didattico, l’associazione per un anno a Delphis Aeolian Dolphin Center, la supervisione scientifica, il brevetto subacqueo open PADI (ove compreso), il certificato di partecipazione al corso riportante tipologia di attività e ore, le immersioni (ove comprese), l’attività di snorkeling (ove compresa), l’uscita con i pescatori (ove compresa). Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni, pulizia appartamento, lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).A fine corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.



Per informazioni e adesioni:

www.delphisadc.it - delphiscenter@gmail.com
www.necton.it - info.necton@email.it

- 339/6000468 - 333/1932002 - 339/1049390 -



----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Riccione Offerta Pasqua dal 06 al 10 aprile all'hotel Stella, 2 giorni Euro 104 a persona, pernottamento e colazione, speciale Bimbi in camera con due adulti
Clicca qui

]]>
Corsi di formazione sui mammiferi marini Tue, 31 May 2011 13:06:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/164303.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/164303.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di inviarle un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca sui cetacei nelle acque delle eolie.

Programma di ricerca AEOLIAN CETACEAN RESEARCH edizione 2011:
Studiare delfini, balene, capodogli e tartarughe marine nelle acque dell’arcipelago delle Eolie.

La NECTON Marine Research Society, a partire dall’ 1 aprile 2011 offre a tutti la possibilità di partecipare ai corsi sui cetacei organizzati nell’ambito dell’unico programma di ricerca a lungo termine sui cetacei nelle acque delle Eolie. La base logistica del progetto si trova sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’Arcipelago delle Eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, grazie ad una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’ intero Arcipelago), con la presenza di numerosissime specie animali e vegetali, in alcuni casi endemiche,si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.

Le iscrizioni ai corsi sono aperte dal 10 gennaio 2011

L’Aeolian Cetacean Research è un programma di ricerca che ha lo scopo di conoscere nel miglior modo possibile le abitudini che legano i mammiferi marini a questo particolare ambiente. Il monitoraggio viene effettuato in un’area molto ampia impegnando risorse umane e non solo per esaminare al meglio due habitat di fondamentale importanza per capodoglio, balenottera comune, delfino comune, stenella striata, globicefalo, grampo e tursiope specie oggetto della ricerca, oltre che per la tartaruga marina Caretta caretta.

-L’ambiente pelagico, area in cui vengono osservate principalmente il capodoglio, la stenella, la balenottera comune, il grampo, il delfino comune ed il globicefalo, rappresenta la parte più estesa dell’ambiente marino delle Eolie che presentano fondali molto scoscesi con profondità che rapidamente raggiungono e superano i mille metri.
-L’ambiente costiero, poco esteso e circoscritto quasi esclusivamente alla parte immediatamente vicina alla costa, rappresenta invece il luogo ideale per studiare la presenza del tursiope ed il fenomeno dell’interazione tra questa specie e l’attività di pesca.

Le motivazioni del progetto: L’esigenza di comprendere le dinamiche che legano i cetacei e le tartarughe all’ambiente marino delle Eolie, il loro comportamento e le aree di maggiore concentrazione in queste acque, unita all’esperienza pluriennale nel campo della ricerca applicata al mare e all’attività diretta svolta dalla NECTON Marine Research Society sono le linee ispiratrici di un programma di ricerca che scaturisce anche dal desiderio di dare l’ occasione a chi ha un interesse ed una passione per mammiferi marini e tartarughe di studiarli direttamente nel loro ambiente naturale. Dalla nascita di questo progetto nel 2004 ad oggi, il progetto si è migliorato ulteriormente grazie anche alla preziosa collaborazione dell’associazione no profit DELPHIS Aeolian Dolphin Center che si occupa dello studio dell’ecosistema marino delle Isole Eolie.

La scelta del sito: Il progetto di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano. L’arcipelago è formato da 7 isole di origine vulcanica: Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Le isole sono circondate da un mare molto profondo e ricco, un'area di notevole importanza per lo studio dei cetacei. Pochi sanno ad esempio che moltissimi capodogli si riuniscono in queste acque per riprodursi. Le profonde acque dell’Arcipelago sono particolarmente ricche in nutrienti, cosa che determina una considerevole presenza di plancton, pesci e cefalopodi. Queste specie rappresentano le prede elettive dei cetacei,che in quest'area si trovano in concentrazioni molto elevate. La base logistica è rappresentata dall’isola di Salina che, incastonata al centro dell’Arcipelago delle Eolie è sicuramente uno dei luoghi migliori dell’intero Mar Mediterraneo per accostarsi ai cetacei ed alle tartarughe marine. La posizione centrale dell’isola rispetto all’Arcipelago offre la possibilità di spostarsi agevolmente da un punto all’altro dello stesso alla ricerca di questi meravigliosi animali e rappresenta un eccellente punto di partenza sia per chi ha deciso di iniziare un viaggio alla scoperta di questo mare e dei suoi più affascinanti abitanti, sia per chi (per studio o per lavoro) ha l’interesse di approfondire le proprie conoscenze sui cetacei. Dall’inizio del progetto ad oggi, gli importantissimi dati raccolti ci stanno consentendo di comprendere sempre meglio le dinamiche di popolazione dei cetacei e delle tartarughe che per motivi trofici o riproduttivi vivono stabilmente o si trovano di passaggio in queste acque. Oltre ai cetacei, nelle acque dell’Arcipelago capita di incontrare altre specie marine: uccelli come aironi, garzette, gabbiani reali, berte maggiori e minori, gabbiani comuni e corallini, molte specie di rapaci. Pesci: tonni, pesci spada, pesci luna, lampughe, pesci pilota, mobule, squali pelagici. Costante è la presenza delle tartarughe marine. Infatti, durante i monitoraggi sui cetacei ci si imbatte in numerosi individui di tartaruga marina Caretta caretta ed anche in questo caso vengono raccolti dati su posizione geografica, temperatura superficiale dell’acqua, dimensioni, presenza di segni, cicatrici, parassiti, ami e vengono prelevati minuscoli campioni di pelle che servono alle analisi genetiche.


La ricerca: Tra gli scopi più importanti del progetto vi sono il monitoraggio delle diverse specie di cetacei che vivono o che si trovano di passaggio nelle acque delle Eolie, lo studio del fenomeno dell’interazione tra cetacei ed attività di pesca, la foto identificazione delle tre specie che maggiormente frequentano queste acque ovvero il capodoglio (Physeter macrocephalus), che qui si riproduce, la stenella (Stenella coeruleoalba) ed il tursiope (Tursiops truncatus) che rappresenta la specie più implicata nel fenomeno dell’interazione con l’attività di pesca. Importante è anche il monitoraggio delle tartarughe marine della specie Caretta caretta, numerose nell’area e sulle quali la Necton ha iniziato da alcuni anni uno studio sulla relazione tra la presenza di questa specie e la temperatura superficiale delle acque in diverse aree del Mediterraneo. Per svolgere l’attività di ricerca nell’ambito di questo progetto si utilizzano diverse tecniche:

Foto identificazione: Questa tecnica consente il riconoscimento dei singoli individui attraverso la fotografia di alcuni caratteri morfologici che cambiano da specie a specie e da individuo a individuo. Per riconoscere alcuni delfinidi come le stenelle, i globicefali, i delfini comuni, o i tursiopi, il particolare fotografato è la pinna
dorsale che oltre a essere diversa in base alla specie, cambia da individuo a individuo grazie alla presenza di graffi, cicatrici, depigmentazioni e spesso anche per via della forma. Per riconoscere grampi e zifi altro importante carattere distintivo oltre alla pinna dorsale sono le classiche striature biancastre sul corpo. Nel caso della balenottera comune, oltre a fotografare la pinna dorsale, si presta particolare attenzione alle aree più chiare presenti nella parte destra del capo e dietro lo sfiatatoio, chiamate chevron e blaze. Per il riconoscimento dei singoli individui di capodoglio, vengono invece fotografati i contorni della coda e le differenti colorazioni presenti nella parte ventrale e le macchie più chiare e/o biancastre spesso presenti sul corpo ed in prossimità della bocca.
Indagine acustica: Tutti i cetacei per comunicare, predare, accoppiarsi ecc… emettono suoni. L’ascolto, la registrazione e l’analisi dei suoni emessi è una delle tecniche che possono permettere il riconoscimento delle singole specie. Per quanto riguarda i delfinidi, come la stenella, il delfino comune o il tursiope, vengono registrate le vocalizzazioni. Una delle tecniche sicuramente più efficaci per seguire il capodoglio durante le sue lunghe immersioni è proprio l’ascolto dei suoni emessi. Al fine di ascoltare e registrare questi suoni vengono utilizzati idrofoni e registratori audio digitali.

Indagine sull’interazione tra cetacei e pesca: Il controllo delle reti da pesca, insieme alla costante raccolta di dati attraverso interviste rivolte ai pescatori servono a quantificare il danno legato causato dall’interazione dei cetacei con gli attrezzi da pesca ed a trovare possibili soluzioni per una pacifica convivenza tra mammiferi marini e pescatori. Purtroppo questo fenomeno è sempre più frequente e genera notevole malcontento soprattutto da parte degli operatori della piccola pesca artigianale che lamentano sempre con maggiore frequenza danni alle attrezzature e disturbo alla loro normale attività. Inoltre, può capitare che il delfino intento nella predazione rimanga intrappolato nella rete. Questo ci induce a studiare sistemi che possano evitare la morte di questi meravigliosi animali. Nel caso delle tartarughe marine vengono raccolti dati sugli individui che presentano ami o ammassi di monofilo.
Oltre ai dati relativi le caratteristiche morfologiche ed il tipo di vocalizzazione, nel momento in cui vengono osservate le specie, si annotano altri importanti dati riguardanti la posizione geografica, la composizione dei gruppi, la presenza di giovani, di neonati, di femmine gravide, il tipo di attività di superficie, il comportamento, la presenza di prede, il traffico nautico, l’interazione con le attività di pesca ecc…

Raccolta campioni per la genetica: Alcune specie, spesso si avvicinano moltissimo all’imbarcazione e nuotano di fianco allo scafo o a prua di questo. In questi momenti si ha la possibilità di prelevare piccolissimi campioni di pelle attraverso la tecnica della “spugnatura”, i campioni raccolti con questa tecnica serviranno successivamente alle analisi genetiche. La tecnica consiste nel passare una spugnetta abrasiva sul dorso del cetaceo nel momento in cui questo emerge accanto alla barca. Successivamente la spugna verrà inserita all’interno di contenitori con liquidi conservanti. Nel caso delle tartarughe marine, nel momento in cui viene avvistato un individuo si registra la posizione e la temperatura superficiale dell’acqua, successivamente l’esemplare viene raccolto in maniera del tutto indolore (con le mani) vengono raccolti dati sulle dimensioni, sul sesso, registrata la presenza di ami, parassiti ecc… viene prelevato un minuscolo campione di pelle e se tutto è ok viene rimesso in libertà in pochi minuti.

Finalità dei corsi: Scopo dei campi di ricerca inseriti nell’ambito del progetto è quello di permettere ai partecipanti un’esperienza diretta sul campo della ricerca. Dare loro l’esperienza e gli strumenti per scoprire i delicati equilibri che legano cetacei e tartarughe marine all’ambiente.

Obiettivo dei corsi: Fornire conoscenze di base sulla biologia e l’ecologia dei mammiferi marini e delle tartarughe, sul riconoscimento delle specie, le basi fondamentali sulla loro salvaguardia e conservazione, comprendere in che modo interagiscono con gli esseri umani e quali siano le conseguenze di queste interazioni,conoscere le attività antropiche che maggiormente minacciano i mammiferi marini e le tartarughe,quali sono le specie più minacciate nel Mediterraneo ma anche in che misura questi animali possono creare problemi alle attività umane.

Tutti i partecipanti saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto nella raccolta dati ed nella loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca quali SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI.

Destinatari dei corsi: Tutte le persone interessate alla ricerca dei mammiferi marini e delle tartarughe nell’ambiente naturale. Gli unici requisiti richiesti sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.

Modalità e tempi di attuazione: Il progetto sarà articolato in lezioni teoriche, in lezioni pratiche in banchina, in uscite in mare ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.

Il mezzo nautico: Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. L'imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente all’area in cui vengono osservati i cetacei senza disturbarli troppo (in realtà si cerca sempre di far avvicinare loro a noi) e provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia. Il mezzo è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 14 persone.


* PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’

1° giorno: ARRIVO E SISTEMAZIONE

All’arrivo di tutti i partecipanti si terrà un briefing di presentazione delle attività. A partire dal 2° giorno, l’attività verrà organizzata tra lezioni teoriche, visioni di filmati ed attività pratica. Gli argomenti trattati nel corso delle lezioni saranno: Riconoscimento delle specie, metodologie di campionamento, raccolta dati, comportamento da tenere a bordo e suddivisione dei compiti nel corso delle uscite in mare, biologia ed ecologia dei mammiferi marini, l’attività di pesca alle Eolie, foto identificazione ed analisi dati, bioacustica, gli attrezzi da pesca, protezione, conservazione ed impatto antropico.

I filmati riguarderanno: l’attività di pesca, l’interazione tra cetacei e mondo della pesca, la foca monaca. Attività pratica: Uscite di monitoraggio (Survey), osservazioni dell’attività di pesca,osservazione e riconoscimento delle attrezzature da pesca, raccolta dati, organizzazione in database dei dati raccolti, raccolta immagini per la foto identificazione, osservazioni da terra, organizzazione dell’assetto dell’imbarcazione.

*Il programma potrà subire variazioni in funzione delle condizioni meteo-marine.

Strumenti e risorse umane: Per l’attività teorica potranno essere utilizzate presentazioni in PowerPoint, diapositive e filmati, inoltre verranno mostrati tutti gli strumenti utilizzati sul campo ed il loro funzionamento.
Ciascun partecipante verrà dotato di un kit didattico contenente le schede di riconoscimento delle specie oggetto di studio.
Nel corso dell’attività pratica i partecipanti, insieme ai ricercatori, metteranno in pratica le nozioni apprese durante le lezioni in aula ed avranno la possibilità di utilizzare gli strumenti necessari per un corretto studio dei mammiferi marini e delle tartarughe.
Attività e vita di campo: I partecipanti vengono coinvolti attivamente in tutte le attività di ricerca, dalla raccolta dei dati all'inserimento di questi nel database, all’analisi delle foto raccolte nel corso dei monitoraggi allo scopo di creare un catalogo di individui foto identificati. Partecipano alle lezioni sui mammiferi marini tenute dal personale della Necton e di Delphis Aeolian Dolphin Center. Tutti partecipano ai turni di avvistamento in mare e da terra. Incontrano i pescatori per raccogliere i dati sull’interazione tra i cetacei ed i sistemi di pesca, ed incontrano i numerosi diportisti ai quali consegnano le schede per la raccolta dati che Necton porta avanti da tanti anni. Dopo una giornata piena, finalmente la sera ci si riposa e si da sfogo alle proprie abilità culinarie, utilizzando le materie prime che un territorio ricco ed unico come quello eoliano possono dare, si cena all’aperto, con il mare eoliano come sfondo ed in atmosfera ricca di profumi mediterranei. Quando tempo ed attività di campo e ricerca lo consentono, i partecipanti hanno la possibilità di visitare le altre isole, partecipare ad un’escursione sulle due montagne di Salina (Monte dei Porri e Fossa delle Felci), visitare l’erbario, le numerose cantine dell’isola che producono il rinomato ed unico vino Malvasia oppure le coltivazioni di cappero. I partecipanti condividono a un'esperienza unica ed eccezionale a diretto contatto con l'ambiente marino e i suoi affascinanti abitanti, insieme a persone con le quali hanno in comune passione per il mare e per i cetacei, provenienti da diverse realtà, città e da altre culture.

ADR 1: dal 1 aprile al 7 aprile € 360,00*
ADR 2: dal 9 aprile al 15 aprile € 360,00*
ADR 3: dal 5 maggio al 11 maggio € 360,00*
ADR 4: dal 13 maggio al 19 maggio € 360,00*
ADR 5: dal 21 maggio al 27 maggio € 360,00*
ADR 6: dal 29 maggio al 4 giugno € 360,00*
ADR 7: dal 6 giugno al 12 giugno € 360,00*
ADR 8: dal 14 giugno al 20 giugno € 360,00*
ADR 9: dal 22 giugno al 28 giugno € 360,00*
ADR 10: dal 30 giugno al 6 luglio € 400,00*
ADR 11: dal 8 luglio al 14 luglio € 400,00*
ADR 12: dal 16 luglio al 22 luglio € 400,00*
ADR 13: dal 24 luglio al 30 luglio € 400,00*
ADR 14: dal 1 agosto al 7 agosto € 450,00*
ADR 15: dal 9 agosto al 15 agosto € 500,00*
ADR 16: dal 17 agosto al 23 agosto € 500,00*
ADR 17: dal 25 agosto al 31 agosto € 500,00*
ADR 18: dal 2 settembre al 8 settembre €400,00*
ADR 19: dal 10 settembre al 16 settembre € 360,00*
ADR 20: dal 18 settembre al 24 settembre € 360,00*
ADR 21: dal 26 settembre al 2 ottobre € 360,00*
ADR 22: dal 4 ottobre al 10 ottobre € 360,00*
*TUTTI I PARTECIPANTI CON ETA’ INFERIORE A 24 ANNI USUFRUIRANNO DI UNO SCONTO DEL 5 % . TUTTI COLORO CHE HANNO GIA’ PARTECIPATO AD UN CORSO ORGANIZZATO DA NECTON O DELPHIS AEOLIAN DOLPHIN CENTER USUFRUIRANNO DI UNO SCONTO DEL 10%

Sono compresi nella quota di partecipazione: Uscite in mare, materiale didattico,alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua uso della cucina, carburante per il gommone, lezioni e formazione,iscrizione a DELPHIS Aeolian Dolphin Center per un anno, supervisione scientifica certificato di partecipazione al progetto Aeolian Cetacean Research, polizza assicurativa per la durata del corso.

Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni,pulizia appartamento,lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).

Modalità di partecipazione:
Dopo aver scelto la settimana di partecipazione, si deve telefonare ad uno dei numeri riportati in basso per avere la certezza della disponibilità di posto, dopo aver appurato che vi sia il posto si passa alla compilazione del modulo che si trova nel sito di Necton (per scaricare il modulo basta cliccare su uno dei loghi del progetto, la coda chiara su sfondo scuro e la scritta EOLIAN CETACEAN PROJECT oppure su quello con la scritta CAMPI DI RICERCA, entrambi si trovano nella prima pagina del sito posizionati a sinistra, oppure dalla seconda pagina inseriti in basso). Compilato il modulo si effettua il versamento della quota d’iscrizione intestato a NECTON s.c.a.r.l. Coord. Bancarie: IT 40 I 01020 16513 000300371798
c/c aperto presso Banco di Sicilia Ag. 13 via Consolare Pompea, 64 - 98165 Ganzirri (ME) Causale : campo di ricerca. Successivamente, modulo di iscrizione e ricevuta di versamento dovranno essere inviate via email all’indirizzo : info.necton@email.it

Ogni partecipante oltre ai suoi effetti personali dovrà essere provvisto di: lenzuola,asciugamani,sacco a pelo,giacca a vento e/o K-way e/o cerata (si consiglia una cerata completa: giacca e pantalone impermeabili), berrettino, berretto in lana, crema solare, protezione per le labbra.

Alla fine del corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del
partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.

Per informazioni e adesioni:
www.necton.it
www.delphisadc.it
info.necton@email.it
delphiscenter@gmail.com
333/1932002 - 339/1049390



___________________________________
NECTON Marine Research Society
Trovaci su FACEBOOK!!
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/391646
mobile: 339/6000468 - 339/1049390


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Riviera Adriatica: Azzurro Club Vacanze +390544931252 Sul mare, piscina, spiaggia privata, animazione, all-inclusive P/C da euro 295 a settimana a persona terzo letto in camera gratuito
Clicca qui

]]>
Campi studio sui delfini Sun, 20 Feb 2011 13:58:02 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/150814.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/150814.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di inviarle un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca sui cetacei nelle acque delle eolie.

Programma di ricerca AEOLIAN CETACEAN RESEARCH edizione 2011:
Studiare delfini, balene, capodogli e tartarughe marine nelle acque dell’arcipelago delle Eolie.

La NECTON Marine Research Society, a partire dall’ 1 aprile 2011 offre a tutti la possibilità di partecipare ai corsi sui cetacei organizzati nell’ambito dell’unico programma di ricerca a lungo termine sui cetacei nelle acque delle Eolie. La base logistica del progetto si trova sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’Arcipelago delle Eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, grazie ad una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’ intero Arcipelago), con la presenza di numerosissime specie animali e vegetali, in alcuni casi endemiche,si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.

Le iscrizioni ai corsi sono aperte dal 10 gennaio 2011

L’Aeolian Cetacean Research è un programma di ricerca che ha lo scopo di conoscere nel miglior modo possibile le abitudini che legano i mammiferi marini a questo particolare ambiente. Il monitoraggio viene effettuato in un’area molto ampia impegnando risorse umane e non solo per esaminare al meglio due habitat di fondamentale importanza per capodoglio, balenottera comune, delfino comune, stenella striata, globicefalo, grampo e tursiope specie oggetto della ricerca, oltre che per la tartaruga marina Caretta caretta.

-L’ambiente pelagico, area in cui vengono osservate principalmente il capodoglio, la stenella, la balenottera comune, il grampo, il delfino comune ed il globicefalo, rappresenta la parte pi&ugr ave; estesa dell’ambiente marino delle Eolie che presentano fondali molto scoscesi con profondità che rapidamente raggiungono e superano i mille metri.
-L’ambiente costiero, poco esteso e circoscritto quasi esclusivamente alla parte immediatamente vicina alla costa, rappresenta invece il luogo ideale per studiare la presenza del tursiope ed il fenomeno dell’interazione tra questa specie e l’attività di pesca.

Le motivazioni del progetto: L’esigenza di comprendere le dinamiche che legano i cetacei e le tartarughe all’ambiente marino delle Eolie, il loro comportamento e le aree di maggiore concentrazione in queste acque, unita all’esperienza pluriennale nel campo della ricerca applicata al mare e all’attività diretta svolta dalla NECTON Marine Research Society sono le linee ispiratrici di un programma di ricerca che scaturisce anche dal desiderio di dare l’ occasione a chi ha un interesse ed u na passione per mammiferi marini e tartarughe di studiarli direttamente nel loro ambiente naturale. Dalla nascita di questo progetto nel 2004 ad oggi, il progetto si è migliorato ulteriormente grazie anche alla preziosa collaborazione dell’associazione no profit DELPHIS Aeolian Dolphin Center che si occupa dello studio dell’ecosistema marino delle Isole Eolie.

La scelta del sito: Il progetto di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano. L’arcipelago è formato da 7 isole di origine vulcanica: Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Le isole sono circondate da un mare molto profondo e ricco, un'area di notevole importanza per lo studio dei cetacei. Pochi sanno ad esempio che moltissimi capodogli si riuniscono in queste acque per riprodursi. Le profonde acque dell’Arcipelago sono particolarmente ricche in nutrienti, cosa che determina una considerevole presenza di plan cton, pesci e cefalopodi. Queste specie rappresentano le prede elettive dei cetacei,che in quest'area si trovano in concentrazioni molto elevate. La base logistica è rappresentata dall’isola di Salina che, incastonata al centro dell’Arcipelago delle Eolie è sicuramente uno dei luoghi migliori dell’intero Mar Mediterraneo per accostarsi ai cetacei ed alle tartarughe marine. La posizione centrale dell’isola rispetto all’Arcipelago offre la possibilità di spostarsi agevolmente da un punto all’altro dello stesso alla ricerca di questi meravigliosi animali e rappresenta un eccellente punto di partenza sia per chi ha deciso di iniziare un viaggio alla scoperta di questo mare e dei suoi più affascinanti abitanti, sia per chi (per studio o per lavoro) ha l’interesse di approfondire le proprie conoscenze sui cetacei. Dall’inizio del progetto ad oggi, gli importantissimi dati raccolti ci stanno consentendo di compren dere sempre meglio le dinamiche di popolazione dei cetacei e delle tartarughe che per motivi trofici o riproduttivi vivono stabilmente o si trovano di passaggio in queste acque. Oltre ai cetacei, nelle acque dell’Arcipelago capita di incontrare altre specie marine: uccelli come aironi, garzette, gabbiani reali, berte maggiori e minori, gabbiani comuni e corallini, molte specie di rapaci. Pesci: tonni, pesci spada, pesci luna, lampughe, pesci pilota, mobule, squali pelagici. Costante è la presenza delle tartarughe marine. Infatti, durante i monitoraggi sui cetacei ci si imbatte in numerosi individui di tartaruga marina Caretta caretta ed anche in questo caso vengono raccolti dati su posizione geografica, temperatura superficiale dell’acqua, dimensioni, presenza di segni, cicatrici, parassiti, ami e vengono prelevati minuscoli campioni di pelle che servono alle analisi genetiche.


La ricerca: Tra gli scopi più importanti del progetto vi sono il monitoraggio delle diverse specie di cetacei che vivono o che si trovano di passaggio nelle acque delle Eolie, lo studio del fenomeno dell’interazione tra cetacei ed attività di pesca, la foto identificazione delle tre specie che maggiormente frequentano queste acque ovvero il capodoglio (Physeter macrocephalus), che qui si riproduce, la stenella (Stenella coeruleoalba) ed il tursiope (Tursiops truncatus) che rappresenta la specie più implicata nel fenomeno dell’interazione con l’attività di pesca. Importante è anche il monitoraggio delle tartarughe marine della specie Caretta caretta, numerose nell’area e sulle quali la Necton ha iniziato da alcuni anni uno studio sulla relazione tra la presenza di questa specie e la temperatura superficiale delle acque in diverse aree del Mediterraneo. Per svolgere l’attività di ricerca nell’ambito di questo progetto si utilizzano diverse tecniche:

Foto identificazione: Questa tecnica consente il riconoscimento dei singoli individui attraverso la fotografia di alcuni caratteri morfologici che cambiano da specie a specie e da individuo a individuo. Per riconoscere alcuni delfinidi come le stenelle, i globicefali, i delfini comuni, o i tursiopi, il particolare fotografato è la pinna
dorsale che oltre a essere diversa in base alla specie, cambia da individuo a individuo grazie alla presenza di graffi, cicatrici, depigmentazioni e spesso anche per via della forma. Per riconoscere grampi e zifi altro importante carattere distintivo oltre alla pinna dorsale sono le classiche striature biancastre sul corpo. Nel caso della balenottera comune, oltre a fotografare la pinna dorsale, si presta particolare attenzione alle aree più chiare presenti nella parte destra del capo e dietro lo sfiatatoio, chiamate chevron e blaze. Per il riconoscimento dei singoli individui di capodoglio, vengono invece fotografati i contorni della coda e le differenti colorazioni presenti nella parte ventrale e le macchie più chiare e/o biancastre spesso presenti sul corpo ed in prossimità della bocca.
Indagine acustica: Tutti i cetacei per comunicare, predare, accoppiarsi ecc… emettono suoni. L’ascolto, la registrazione e l’analisi dei suoni emessi è una delle tecniche che possono permettere il riconoscimento delle singole specie. Per quanto riguarda i delfinidi, come la stenella, il delfino comune o il tursiope, vengono registrate le vocalizzazioni. Una delle tecniche sicuramente più efficaci per seguire il capodoglio durante le sue lunghe immersioni è proprio l’ascolto dei suoni emessi. Al fine di ascoltare e registrare questi suoni vengono utilizzati idrofoni e registratori audio digitali.

Indagine sull’interazione tra cetacei e pesca: Il controllo delle reti da pesca, insieme alla costante raccolta di dati attraverso interviste rivol te ai pescatori servono a quantificare il danno legato causato dall’interazione dei cetacei con gli attrezzi da pesca ed a trovare possibili soluzioni per una pacifica convivenza tra mammiferi marini e pescatori. Purtroppo questo fenomeno è sempre più frequente e genera notevole malcontento soprattutto da parte degli operatori della piccola pesca artigianale che lamentano sempre con maggiore frequenza danni alle attrezzature e disturbo alla loro normale attività. Inoltre, può capitare che il delfino intento nella predazione rimanga intrappolato nella rete. Questo ci induce a studiare sistemi che possano evitare la morte di questi meravigliosi animali. Nel caso delle tartarughe marine vengono raccolti dati sugli individui che presentano ami o ammassi di monofilo.
Oltre ai dati relativi le caratteristiche morfologiche ed il tipo di vocalizzazione, nel momento in cui vengono osservate le specie, si annotano altri importanti dati riguardanti la po sizione geografica, la composizione dei gruppi, la presenza di giovani, di neonati, di femmine gravide, il tipo di attività di superficie, il comportamento, la presenza di prede, il traffico nautico, l’interazione con le attività di pesca ecc…

Raccolta campioni per la genetica: Alcune specie, spesso si avvicinano moltissimo all’imbarcazione e nuotano di fianco allo scafo o a prua di questo. In questi momenti si ha la possibilità di prelevare piccolissimi campioni di pelle attraverso la tecnica della “spugnatura”, i campioni raccolti con questa tecnica serviranno successivamente alle analisi genetiche. La tecnica consiste nel passare una spugnetta abrasiva sul dorso del cetaceo nel momento in cui questo emerge accanto alla barca. Successivamente la spugna verrà inserita all’interno di contenitori con liquidi conservanti. Nel caso delle tartarughe marine, nel momento in cui viene avvistato un individuo si regis tra la posizione e la temperatura superficiale dell’acqua, successivamente l’esemplare viene raccolto in maniera del tutto indolore (con le mani) vengono raccolti dati sulle dimensioni, sul sesso, registrata la presenza di ami, parassiti ecc… viene prelevato un minuscolo campione di pelle e se tutto è ok viene rimesso in libertà in pochi minuti.

Finalità dei corsi: Scopo dei campi di ricerca inseriti nell’ambito del progetto è quello di permettere ai partecipanti un’esperienza diretta sul campo della ricerca. Dare loro l’esperienza e gli strumenti per scoprire i delicati equilibri che legano cetacei e tartarughe marine all’ambiente.

Obiettivo dei corsi: Fornire conoscenze di base sulla biologia e l’ecologia dei mammiferi marini e delle tartarughe, sul riconoscimento delle specie, le basi fondamentali sulla loro salvaguardia e conservazione, comprendere in che modo interagiscono con gli esseri umani e quali siano le conseguenze di queste interazioni,conoscere le attività antropiche che maggiormente minacciano i mammiferi marini e le tartarughe,quali sono le specie più minacciate nel Mediterraneo ma anche in che misura questi animali possono creare problemi alle attività umane.

Tutti i partecipanti saranno coinvolti nelle uscite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto nella raccolta dati ed nella loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca quali SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI.

Destinatari dei corsi: Tutte le persone interessate alla ricerca dei mammiferi marini e delle tartarughe nell’ambiente naturale. Gli uni ci requisiti richiesti sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.

Modalità e tempi di attuazione: Il progetto sarà articolato in lezioni teoriche, in lezioni pratiche in banchina, in uscite in mare ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.

Il mezzo nautico: Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie. L'imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente all’area in cui vengono osservati i cetacei senza disturbarli troppo (in realtà si cerca sempre di far avvicinare loro a noi) e provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera suba cquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia. Il mezzo è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 14 persone.


* PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’

1° giorno: ARRIVO E SISTEMAZIONE

All’arrivo di tutti i partecipanti si terrà un briefing di presentazione delle attività. A partire dal 2° giorno, l’attività verrà organizzata tra lezioni teoriche, visioni di filmati ed attività pratica. Gli argomenti trattati nel corso delle lezioni saranno: Riconoscimento delle specie, metodologie di campionamento, raccolta dati, comportamento da tenere a bordo e suddivisione dei compiti nel corso delle uscite in mare, biologia ed ecologia dei mammiferi marini, l’attività di pesca alle Eolie, foto identificazione e d analisi dati, bioacustica, gli attrezzi da pesca, protezione, conservazione ed impatto antropico.

I filmati riguarderanno: l’attività di pesca, l’interazione tra cetacei e mondo della pesca, la foca monaca. Attività pratica: Uscite di monitoraggio (Survey), osservazioni dell’attività di pesca,osservazione e riconoscimento delle attrezzature da pesca, raccolta dati, organizzazione in database dei dati raccolti, raccolta immagini per la foto identificazione, osservazioni da terra, organizzazione dell’assetto dell’imbarcazione.

*Il programma potrà subire variazioni in funzione delle condizioni meteo-marine.

Strumenti e risorse umane: Per l’attività teorica potranno essere utilizzate presentazioni in PowerPoint, diapositive e filmati, inoltre verranno mostrati tutti gli strumenti utilizzati sul campo ed il loro funzionamento.
Ciascun partecipante verrà dotato di un kit didattico contenente le schede di riconoscimento delle specie oggetto di studio.
Nel corso dell’attività pratica i partecipanti, insieme ai ricercatori, metteranno in pratica le nozioni apprese durante le lezioni in aula ed avranno la possibilità di utilizzare gli strumenti necessari per un corretto studio dei mammiferi marini e delle tartarughe.
Attività e vita di campo: I partecipanti vengono coinvolti attivamente in tutte le attività di ricerca, dalla raccolta dei dati all'inserimento di questi nel database, all’analisi delle foto raccolte nel corso dei monitoraggi allo scopo di creare un catalogo di individui foto identificati. Partecipano alle lezioni sui mammiferi marini tenute dal personale della Necton e di Delphis Aeolian Dolphin Center. Tutti partecipano ai turni di avvistamento in mare e da terra. Incontrano i pescatori per raccogliere i dati sull’interazione tra i cetacei ed i sistemi di pesca, ed incontrano i numerosi diportisti ai quali consegnano le schede per la raccolta dati che Necton porta avanti da tanti anni. Dopo una giornata piena, finalmente la sera ci si riposa e si da sfogo alle proprie abilità culinarie, utilizzando le materie prime che un territorio ricco ed unico come quello eoliano possono dare, si cena all’aperto, con il mare eoliano come sfondo ed in atmosfera ricca di profumi mediterranei. Quando tempo ed attività di campo e ricerca lo consentono, i partecipanti hanno la possibilità di visitare le altre isole, partecipare ad un’escursione sulle due montagne di Salina (Monte dei Porri e Fossa delle Felci), visitare l’erbario, le numerose cantine dell’isola che producono il rinomato ed unico vino Malvasia oppure le coltivazioni di cappero. I partecipanti condividono a un'esperienza unica ed eccezionale a diretto contatto con l'ambiente marino e i suoi affascinanti abitanti, insieme a persone con le quali hanno in comun e passione per il mare e per i cetacei, provenienti da diverse realtà, città e da altre culture.

ADR 1: dal 1 aprile al 7 aprile € 360,00*
ADR 2: dal 9 aprile al 15 aprile € 360,00*
ADR 3: dal 5 maggio al 11 maggio € 360,00*
ADR 4: dal 13 maggio al 19 maggio € 360,00*
ADR 5: dal 21 maggio al 27 maggio € 360,00*
ADR 6: dal 29 maggio al 4 giugno € 360,00*
ADR 7: dal 6 giugno al 12 giugno € 360,00*
ADR 8: dal 14 giugno al 20 giugno € 360,00*
ADR 9: dal 22 giugno al 28 giugno € 360,00*
ADR 10: dal 30 giugno al 6 luglio € 400,00*
ADR 11: dal 8 luglio al 14 luglio € 400,00*
ADR 12: dal 16 luglio al 22 luglio € 400,00*
ADR 13: dal 24 luglio al 30 luglio € 400,00*
ADR 14: dal 1 agosto al 7 agosto € 450,00*
ADR 15: dal 9 agosto al 15 agosto € 500,00*
ADR 16: dal 17 agosto al 23 agosto € 500,00*
ADR 17: dal 25 agosto al 31 agosto € 500,00*
ADR 18: dal 2 settembre al 8 settembre €400,00*
ADR 19: dal 10 settembre al 16 settembre € 360,00*
ADR 20: dal 18 settembre al 24 settembre € 360,00*
ADR 21: dal 26 settembre al 2 ottobre € 360,00*
ADR 22: dal 4 ottobre al 10 ottobre € 360,00*
*TUTTI I PARTECIPANTI CON ETA’ INFERIORE A 24 ANNI USUFRUIRANNO DI UNO SCONTO DEL 5 % . TUTTI COLORO CHE HANNO GIA’ PARTECIPATO AD UN CORSO ORGANIZZATO DA NECTON O DELPHIS AEOLIAN DOLPHIN CENTER USUFRUIRANNO DI UNO SCONTO DEL 10%

Sono compresi nella quota di partecipazione: Uscite in mare, materiale didattico,alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue, utenze elettricità, gas e acqua uso della cucina, carburante per il gommone, lezioni e formazione,iscrizione a DELPHIS Aeolian Dolphin Center per un anno, supervisione scientifica certificato di partecipaz ione al progetto Aeolian Cetacean Research, polizza assicurativa per la durata del corso.

Non sono compresi nella quota di partecipazione: Spese di viaggio A/R, spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.), eventuali escursioni,pulizia appartamento,lenzuola, asciugamano, vitto (i partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).

Modalità di partecipazione:
Dopo aver scelto la settimana di partecipazione, si deve telefonare ad uno dei numeri riportati in basso per avere la certezza della disponibilità di posto, dopo aver appurato che vi sia il posto si passa alla compilazione del modulo che si trova nel sito di Necton (per scaricare il modulo basta cliccare su uno dei loghi del progetto, la coda chiara su sfondo scuro e la scritta EOLIAN CETACEAN PROJECT oppure su quello con la scritta CAMPI DI RICERCA, entrambi si trovano nella prima pagina del sito posizionati a sinistra, oppure dalla seconda pagina inseriti in basso). Compilato il modulo si effettua il versamento della quota d’iscrizione intestato a NECTON s.c.a.r.l. Coord. Bancarie: IT 40 I 01020 16513 000300371798
c/c aperto presso Banco di Sicilia Ag. 13 via Consolare Pompea, 64 - 98165 Ganzirri (ME) Causale : campo di ricerca. Successivamente, modulo di iscrizione e ricevuta di versamento dovranno essere inviate via email all’indirizzo : info.necton@email.it

Ogni partecipante oltre ai suoi effetti personali dovrà essere provvisto di: lenzuola,asciugamani,sacco a pelo,giacca a vento e/o K-way e/o cerata (si consiglia una cerata completa: giacca e pantalone impermeabili), berrettino, berretto in lana, crema solare, protezione per le labbra.

Alla fine del corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del
partecipante, sarà consegnato un attestato di partecip azione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.

Per informazioni e adesioni:
www.necton.it
www.delphisadc.it
info.necton@email.it
delphiscenter@gmail.com
333/1932002 - 339/1049390



___________________________________
NECTON Marine Research Society
Trovaci su FACEBOOK!!
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/391646
mobile: 339/6000468 - 339/1049390


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
MisterCupido.com crea i tuoi regali personalizzati ai prezzi più bassi del web... e questa settimana ci sono più sconti che mai!
Clicca qui

]]>
Studiare i delfini alle Eolie estate 2010 Tue, 27 Jul 2010 11:50:47 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/129122.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/129122.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di inviarLe un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca estivi sui delfini alle eolie.
Campi di ricerca estivi 2010
AEOLIAN CETACEAN RESEARCH
Studiare delfini, balene, capodogli e tartarughe nelle acque dell’arcipelago delle Eolie.
NECTON Marine Research Society a partire dal 5 luglio 2010 offre a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’arcipelago delle isole eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche,si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.
L’Aeolian Cetacean Research &egra ve; un programma di ricerca a lungo termine sulle diverse specie di cetacei presenti nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie, allo scopo di conoscere nel miglior modo possibile le abitudini che legano i mammiferi marini a questo particolare ambiente. Il monitoraggio viene effettuato in un’area molto ampia impegnando risorse umane e non solo per esaminare al meglio due habitat di fondamentale importanza per capodoglio, balenottera comune, delfino comune, stenella striata, globicefalo, grampo e tursiope specie oggetto della ricerca, oltre che per la tartaruga marina Caretta caretta.
L’ambiente pelagico, area in cui vengono osservate principalmente il capodoglio, la stenella, la balenottera comune,il grampo, il delfino comune ed il globicefalo, rappresenta la parte più estesa dell’ambiente marino delle Eolie che presentano fondali molto scoscesi con profondità che rapidamente raggiungono i mille metri.
L’ambiente costiero, poco este so e circoscritto quasi esclusivamente alla parte immediatamente vicina alla costa, rappresenta invece il luogo ideale per studiare la presenza del tursiope ed il fenomeno dell’interazione tra questa specie e l’attività di pesca.
Le motivazioni del progetto
L’esigenza di comprendere le dinamiche che legano i cetacei e le tartarughe all’ambiente marino delle Eolie, il loro comportamento e le aree di maggiore concentrazione in queste acque, unita all’esperienza pluriennale nel campo della ricerca applicata al mare e all’attività diretta svolta dalla NECTON Marine Research Society sono le linee ispiratrici di un programma di ricerca che scaturisce anche dal desiderio di dare l’ occasione a chi ha un interesse ed una passione per mammiferi marini e tartarughe di studiarli direttamente nel loro ambiente naturale. Dalla nascita di questo progetto nel 2004 ad oggi, il progetto si è migliorato ulteriormente grazie an che alla collaborazione con l’associazione no profit DELPHIS Aeolian Dolphin Center che si occupa dello studio dell’ecosistema marino delle Isole Eolie.
La scelta del sito
(L’Arcipelago Eoliano)
Il progetto di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano. L’arcipelago è formato da 7 isole, tutte di origine vulcanica: Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Le isole sono circondate da un mare molto profondo e ricco, un'area di notevole importanza per lo studio dei cetacei. Pochi sanno ad esempio che molti capodogli si riuniscono in queste acque per riprodursi.
Le profonde acque dell’arcipelago sono particolarmente ricche in nutrienti, cosa che determina una considerevole presenza di plancton, pesci e cefalopodi. Queste specie rappresentano le prede elettive dei cetacei,che in quest'area si trovano in concentrazioni molto elevate.
La base logistica è rappresentata dall’isola di Salina che incastonata al centro dell’Arcipelago delle Eolie è sicuramente uno dei luoghi migliori dell’intero Mar Mediterraneo per accostarsi ai cetacei ed alle tartarughe marine. La posizione centrale dell’isola rispetto all’Arcipelago da la possibilità di spostarsi agevolmente da un punto all’altro dello stesso alla ricerca di questi meravigliosi animali e rappresenta un eccellente punto di partenza sia per chi ha deciso di iniziare un viaggio alla scoperta di questo mare e dei suoi più affascinanti abitanti, sia per chi (per studio o per lavoro) ha l’interesse di approfondire le proprie conoscenze sui cetacei. Negli anni passati sono stati raccolti dati importanti che ci stanno consentendo di comprendere meglio le dinamiche di popolazione dei cetacei e delle tartarughe che per motivi trofici o riproduttivi vivono stabilmente o si trovano di passaggio in queste acque.
Oltre ai c etacei, nelle acque dell’arcipelago capita di incontrare altre specie marine: uccelli come aironi, garzette, gabbiani reali, berte maggiori e minori, gabbiani comuni e corallini, molte specie di rapaci. Pesci: tonni, pesci spada, pesci luna, lampughe, pesci pilota, mobule, squali pelagici.
Costante è la presenza delle tartarughe marine. In particolare, durante i monitoraggi sui cetacei ci si imbatte in numerosi individui di tartaruga marina Caretta caretta. Anche in questo caso vengono raccolti dati su posizione geografica, temperatura superficiale dell’acqua, dimensioni, presenza di segni, cicatrici, parassiti, ami e vengono prelevati minuscoli campioni di pelle che servono alle analisi genetiche.
La ricerca
Tra gli scopi più importanti del progetto vi sono il monitoraggio delle diverse specie di cetacei che vivono o che si trovano di passaggio nelle acque delle Eolie, lo studio del fenomeno dell’interazione tra cetacei ed attivit&agrav e; di pesca, la foto identificazione delle tre specie che maggiormente frequentano queste acque ovvero il capodoglio, che qui si riproduce, la stenella ed il tursiope che rappresenta la specie più coinvolta dal fenomeno dell’interazione con l’attività di pesca. E il monitoraggio delle tartarughe marine della specie Caretta caretta, molto numerose nell’area e sulle quali la Necton ha da alcuni anni iniziato uno studio in diverse aree del Mediterraneo sulla relazione tra la presenza di questa specie e la temperatura superficiale delle acque.
Per svolgere l’attività di ricerca nell’ambito di questo progetto si utilizzano diverse tecniche:
Foto identificazione
Questa tecnica consente il riconoscimento dei singoli individui attraverso la fotografia di alcuni caratteri morfologici che cambiano da specie a specie e da individuo a individuo.
Per riconoscere alcuni delfinidi (stenelle,globicefali,delfini comuni,tursiopi) , il particolare fotografato è la pinna
dorsale che oltre ad essere diversa in base alla specie, cambia da individuo a individuo grazie alla presenza di graffi, cicatrici, depigmentazioni e spesso anche per via della forma. Per riconoscere grampi e zifi altro importante carattere distintivo oltre alla pinna dorsale sono le classiche striature biancastre sul corpo. Nel caso della balenottera, oltre a fotografare la pinna dorsale, si presta particolare attenzione alle aree più chiare presenti nella parte destra del capo e dietro lo sfiatatoio, chiamate chevron e blaze.
Per il riconoscimento dei singoli individui di capodoglio, vengono invece fotografati i contorni della coda e le differenti colorazioni presenti nella parte ventrale e le macchie più chiare e/o biancastre spesso presenti sul corpo ed in prossimità della bocca.
Acustica
Tutti i cetacei per comunicare, predare, accoppiarsi ecc… emettono suoni. L’ascolto, la registrazione e l’analisi dei suoni emessi è una delle tecniche che possono permettere il riconoscimento delle singole specie. Per quanto riguarda i delfinidi, come la stenella, il delfino comune o il tursiope, vengono registrate le vocalizzazioni. Una delle tecniche sicuramente più efficaci per seguire il capodoglio durante le sue lunghe immersioni è proprio l’ascolto dei suoni emessi. Al fine di ascoltare e registrare questi suoni vengono utilizzati idrofoni e registratori audio digitali.
Indagine sull’interazione tra cetacei e pesca
Il controllo delle reti da pesca, insieme alla costante raccolta di dati attraverso interviste rivolte ai pescatori servono a quantificare il danno legato all’interazione tra cetacei e pesca ed a trovare possibili soluzioni per una pacifica convivenza tra mammiferi marini e pescatori. Purtroppo questo fenomeno è sempre più frequente e genera notevole malcontento soprattutto da parte degli operatori della piccola pesca che lamentano sempre con maggiore frequenza danni alle attrezzature e disturbo alla loro normale attività. Inoltre, può capitare che il delfino intento nella predazione rimanga intrappolato nella rete. Questo ci induce a studiare sistemi che possano evitare la morte di questi meravigliosi animali. Nel caso delle tartarughe marine vengono raccolti dati sugli individui che presentano ami o ammassi di monofilo.
Oltre ai dati relativi le caratteristiche morfologiche ed il tipo di vocalizzazione, nel momento in cui vengono osservate le specie,si annotano altri importanti dati riguardanti la posizione geografica, la composizione dei gruppi, la presenza di giovani, neonati, femmine gravide, il tipo di attività di superficie, il comportamento, la presenza di prede, il traffico nautico, l’interazione con le attività di pesca ecc…
Raccolta campioni per la genetica
Alcune specie, spesso si avvici nano moltissimo all’imbarcazione e nuotano di fianco allo scafo o a prua di questo. In questi momenti si ha la possibilità di prelevare piccolissimi campioni di pelle attraverso la tecnica della “spugnatura”, i campioni raccolti con questa tecnica serviranno successivamente alle analisi genetiche. La tecnica consiste nel passare una spugnetta abrasiva sul dorso del cetaceo nel momento in cui questo emerge accanto alla barca. Successivamente la spugna verrà inserita all’interno di contenitori con liquidi conservanti. Nel caso delle tartarughe marine, nel momento in cui viene avvistato un individuo si registra la posizione e la temperatura superficiale dell’acqua, successivamente l’esemplare viene raccolto in maniera del tutto indolore (con le mani) vengono raccolti dati sulle dimensioni, sesso, registrata la presenza di ami, parassiti ecc… viene prelevato un minuscolo campione di pelle e se tutto è ok viene rimesso in libertà in pochi minuti.
Finalità
Scopo dei campi di ricerca inseriti nell’ambito del progetto è quello di permettere ai partecipanti un’esperienza diretta sul campo della ricerca. Dare loro l’esperienza e gli strumenti per scoprire i delicati equilibri che legano cetacei e tartarughe marine all’ambiente.
Obiettivi
Fornire conoscenze di base sulla biologia e l’ecologia dei mammiferi marini e tartarughe, il riconoscimento delle specie, basi fondamentali sulla loro salvaguardia e conservazione, comprendere in che modo interagiscono con gli esseri umani e quali siano le conseguenze di queste interazioni;conoscere le attività
antropiche che maggiormente minacciano i mammiferi marini e le tartarughe,quali sono le specie più minacciate nel Mediterraneo ma anche in che misura questi animali possono creare problemi alle attività umane.
Tutti i partecipanti saranno coinvolti nelle usc ite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca quali SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI.
Destinatari
Tutte le persone interessate alla ricerca dei mammiferi marini e delle tartarughe nell’ambiente naturale. Gli unici requisiti richiesti sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.
Modalità e tempi di attuazione
Il progetto sarà articolato in lezioni teoriche, in uscite in mare ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.
Il mezzo nautico
Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie.
L'imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente all’area in cui vengono osservati i cetacei senza disturbarli troppo (in realtà si cerca sempre di far avvicinare loro a noi) e provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia. E’ dotato di un top rigido sul quale nelle giornate di monitoraggio con mare calmo uno o due membri dell’equipaggio possono salire per avere una migliore visione. Il mezzo è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 14 persone.
* PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’
1° giorno
ARRIVO E SISTEMAZIONE
All’arrivo di tutti i partecipanti si terrà un briefing di presentazione delle attività.
A partire dal 2° giorno l’attività verrà organizzata tra lezioni teoriche, visioni di filmati ed attività pratica. Gli argomenti trattati nel corso delle lezioni saranno:
Riconoscimento delle specie, metodologie di campionamento, raccolta dati,comportamento da tenere a bordo e suddivisione dei compiti nel corso delle uscite in mare, biologia ed ecologia dei mammiferi marini, l’attività di pesca alle Eolie, foto identificazione ed analisi dati,bioacustica, gli attrezzi da pesca,protezione, conservazione ed impatto antropico.
I filmati riguarderanno:
l’attività di pesca, l’interazione tra cetacei e mondo della pesca, la foca monaca.
Attivit&agr ave; pratica: Uscite di monitoraggio (Survey), osservazioni dell’attività di pesca, raccolta dati, organizzazione in database dei dati raccolti, raccolta immagini per la foto identificazione, osservazioni da terra, organizzazione dell’assetto dell’imbarcazione.
*Il programma potrà subire variazioni in funzione delle condizioni meteo-marine.
Strumenti e risorse umane
Per l’attività teorica potranno essere utilizzate presentazioni in power-point, diapositive e filmati, inoltre verranno mostrati tutti gli strumenti utilizzati sul campo ed il loro funzionamento.
Ciascun partecipante verrà dotato di un kit didattico contenente le schede di riconoscimento delle specie oggetto di studio
Nel corso dell’attività pratica i partecipanti, insieme ai ricercatori, metteranno in pratica le nozioni apprese durante le lezioni in aula ed avranno la possibilità di utilizzare gli strumenti necessari per u n corretto studio dei mammiferi marini e tartarughe.
Attività e vita di campo
I partecipanti vengono coinvolti attivamente in tutte le attività di ricerca, dalla raccolta dei dati all'inserimento di questi nel database, all’analisi delle foto raccolte nel corso dei monitoraggi allo scopo di creare un catalogo di individui foto identificati. Partecipano alle lezioni sui mammiferi marini tenute dal personale della Necton. Tutti partecipano ai turni di avvistamento in mare e da terra. Incontrano i pescatori per raccogliere i dati sull’interazione tra i cetacei ed i sistemi di pesca, ed incontrano i numerosi diportisti ai quali consegnano le schede per la raccolta dati che Necton porta avanti da tanti anni.
Dopo una giornata piena, finalmente la sera ci si riposa e si da sfogo alle proprie abilità culinarie, utilizzando le materie prime che un territorio ricco ed unico come quello eoliano possono dare, si cena all’aperto, con il mare eoliano come sfondo ed in atmosfera ricca di profumi mediterranei.
Quando tempo ed attività di campo e ricerca lo consentono, i partecipanti hanno la possibilità di visitare le altre isole, partecipare ad un’escursione sulle due montagne di Salina (Monte dei Porri e Fossa delle Felci), visitare l’erbario, le numerose cantine dell’isola che producono il rinomato ed unico Malvasia oppure le coltivazioni di cappero.
I partecipanti condividono a un'esperienza unica ed eccezionale a diretto contatto con l'ambiente marino e i suoi affascinanti abitanti,insieme a persone con le quali hanno in comune passione per il mare e per i cetacei, provenienti da diverse realtà, città e da altre culture.
Codice settimana Arrivo (lunedì) Partenza (domenica) Giorni Numero max (min) di partecipanti Quota di partecipazione Sconto per chi ha già partecipato ad un corso Necton o per studenti con meno di 24 anni ACR 1 5 luglio 11 luglio 6 4 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 2 12 luglio 18 luglio 6 2 € 360,00 € 330,00 ACR 3 19 luglio 25 luglio 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 4 26 luglio 1 agosto 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 5 2 agosto 8 agosto 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 6 9 agosto 15 agosto 6 2 € 500,00 € 460,00 ACR 7 16 agosto 22 agosto 6 2 € 500,00 € 460,00 ACR 8 23 agosto 29 agosto 6 2 € 500,00 € 460,00 ACR 9 30 agosto 5 settembre 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 10 6 settembre 12 settembre 6 2 € 360,00 € 330,00 ACR 11 13 settembre 19 settembre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 12 20 settembre 26 settembre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 13 27 settembre 3 ottobre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 14 4 ottobre 10 ottobre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00
Sono compresi nella quota di partecipazione:
Uscite in mare Materiale didattico
Alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue Utenze elettricità, gas e acqua
Uso della cucina Carburante per il gommone Lezioni e formazione
Iscrizione a DELPHIS Aeolian Dolphin Center per un anno
Supervisione scientifica Certificato di partecipazione al progetto Aeolian Cetacean Research Polizza assicurativa per la durata del corso.
Non sono compresi nella quota di partecipazione:
Spese di viaggio A/R Spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.)
Eventuali escursioni
Pulizia appartamento
Lenzuola, asciugamano Vitto (I partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) Alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).
Modalità di partecipazione
Ogni partecipante oltre ai suoi effetti personali dovrà essere provvisto di: Lenzuola,asciugamani,sacco a pelo,giacca a vento e/o K-way e/o cerata, berrettino, berretto in lana, crema solare,protezion e per le labbra.
Il versamento dovrà essere intestato a NECTON s.c.a.r.l.
Coord. Bancarie: IT 40 I 01020 16513 000300371798
c/c aperto presso Banco di Sicilia Ag. 13 via Consolare Pompea, 64 - 98165 Ganzirri (ME)
Causale : campo ricerca estivo
Il modulo di iscrizione dovrà essere inviato via email all’indirizzo : info.necton@email.it
Attestato di partecipazione
Alla fine del corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.
Per informazioni e adesioni:
www.necton.it
www.delphisadc.it
info.necton@email.it
delphiscenter@gmail.com
339/6000468- 333/1932002 - 339/1049390 –

____________________________________
NECTO N Marine Research Society
Trovaci su FACEBOOK!!
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/391646
mobile: 339/6000468 - 339/1049390


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Riccione, in pieno centro Hotel 3 stelle con piscina, animazione, centro benessere. Offerta lastminute, tutto compreso spiaggia bevande parchi divertimento. Scopri l'offerta su hotelmilano.net
Clicca qui

]]>
Campi di ricerca sui delfini alle Eolie estate 2010 Tue, 22 Jun 2010 19:39:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/125388.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/125388.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di inviarLe un breve comunicato sull'apertura dei campi di ricerca estivi sui delfini alle eolie.
Campi di ricerca estivi 2010
AEOLIAN CETACEAN RESEARCH
Studiare delfini, balene, capodogli e tartarughe nelle acque dell’arcipelago delle Eolie.
NECTON Marine Research Society a partire dal 5 luglio 2010 offre a tutti la possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle dell’arcipelago delle isole eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche,si trova al centro dell’arcipelago, e la posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area.
L’Aeolian Cetacean Research &egra ve; un programma di ricerca a lungo termine sulle diverse specie di cetacei presenti nelle acque dell’Arcipelago delle Eolie, allo scopo di conoscere nel miglior modo possibile le abitudini che legano i mammiferi marini a questo particolare ambiente. Il monitoraggio viene effettuato in un’area molto ampia impegnando risorse umane e non solo per esaminare al meglio due habitat di fondamentale importanza per capodoglio, balenottera comune, delfino comune, stenella striata, globicefalo, grampo e tursiope specie oggetto della ricerca, oltre che per la tartaruga marina Caretta caretta.
L’ambiente pelagico, area in cui vengono osservate principalmente il capodoglio, la stenella, la balenottera comune,il grampo, il delfino comune ed il globicefalo, rappresenta la parte più estesa dell’ambiente marino delle Eolie che presentano fondali molto scoscesi con profondità che rapidamente raggiungono i mille metri.
L’ambiente costiero, poco este so e circoscritto quasi esclusivamente alla parte immediatamente vicina alla costa, rappresenta invece il luogo ideale per studiare la presenza del tursiope ed il fenomeno dell’interazione tra questa specie e l’attività di pesca.
Le motivazioni del progetto
L’esigenza di comprendere le dinamiche che legano i cetacei e le tartarughe all’ambiente marino delle Eolie, il loro comportamento e le aree di maggiore concentrazione in queste acque, unita all’esperienza pluriennale nel campo della ricerca applicata al mare e all’attività diretta svolta dalla NECTON Marine Research Society sono le linee ispiratrici di un programma di ricerca che scaturisce anche dal desiderio di dare l’ occasione a chi ha un interesse ed una passione per mammiferi marini e tartarughe di studiarli direttamente nel loro ambiente naturale. Dalla nascita di questo progetto nel 2004 ad oggi, il progetto si è migliorato ulteriormente grazie an che alla collaborazione con l’associazione no profit DELPHIS Aeolian Dolphin Center che si occupa dello studio dell’ecosistema marino delle Isole Eolie.
La scelta del sito
(L’Arcipelago Eoliano)
Il progetto di ricerca si svolge tra Capo Milazzo e le acque dell’intero Arcipelago Eoliano. L’arcipelago è formato da 7 isole, tutte di origine vulcanica: Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Le isole sono circondate da un mare molto profondo e ricco, un'area di notevole importanza per lo studio dei cetacei. Pochi sanno ad esempio che molti capodogli si riuniscono in queste acque per riprodursi.
Le profonde acque dell’arcipelago sono particolarmente ricche in nutrienti, cosa che determina una considerevole presenza di plancton, pesci e cefalopodi. Queste specie rappresentano le prede elettive dei cetacei,che in quest'area si trovano in concentrazioni molto elevate.
La base logistica è rappresentata dall’isola di Salina che incastonata al centro dell’Arcipelago delle Eolie è sicuramente uno dei luoghi migliori dell’intero Mar Mediterraneo per accostarsi ai cetacei ed alle tartarughe marine. La posizione centrale dell’isola rispetto all’Arcipelago da la possibilità di spostarsi agevolmente da un punto all’altro dello stesso alla ricerca di questi meravigliosi animali e rappresenta un eccellente punto di partenza sia per chi ha deciso di iniziare un viaggio alla scoperta di questo mare e dei suoi più affascinanti abitanti, sia per chi (per studio o per lavoro) ha l’interesse di approfondire le proprie conoscenze sui cetacei. Negli anni passati sono stati raccolti dati importanti che ci stanno consentendo di comprendere meglio le dinamiche di popolazione dei cetacei e delle tartarughe che per motivi trofici o riproduttivi vivono stabilmente o si trovano di passaggio in queste acque.
Oltre ai c etacei, nelle acque dell’arcipelago capita di incontrare altre specie marine: uccelli come aironi, garzette, gabbiani reali, berte maggiori e minori, gabbiani comuni e corallini, molte specie di rapaci. Pesci: tonni, pesci spada, pesci luna, lampughe, pesci pilota, mobule, squali pelagici.
Costante è la presenza delle tartarughe marine. In particolare, durante i monitoraggi sui cetacei ci si imbatte in numerosi individui di tartaruga marina Caretta caretta. Anche in questo caso vengono raccolti dati su posizione geografica, temperatura superficiale dell’acqua, dimensioni, presenza di segni, cicatrici, parassiti, ami e vengono prelevati minuscoli campioni di pelle che servono alle analisi genetiche.
La ricerca
Tra gli scopi più importanti del progetto vi sono il monitoraggio delle diverse specie di cetacei che vivono o che si trovano di passaggio nelle acque delle Eolie, lo studio del fenomeno dell’interazione tra cetacei ed attivit&agrav e; di pesca, la foto identificazione delle tre specie che maggiormente frequentano queste acque ovvero il capodoglio, che qui si riproduce, la stenella ed il tursiope che rappresenta la specie più coinvolta dal fenomeno dell’interazione con l’attività di pesca. E il monitoraggio delle tartarughe marine della specie Caretta caretta, molto numerose nell’area e sulle quali la Necton ha da alcuni anni iniziato uno studio in diverse aree del Mediterraneo sulla relazione tra la presenza di questa specie e la temperatura superficiale delle acque.
Per svolgere l’attività di ricerca nell’ambito di questo progetto si utilizzano diverse tecniche:
Foto identificazione
Questa tecnica consente il riconoscimento dei singoli individui attraverso la fotografia di alcuni caratteri morfologici che cambiano da specie a specie e da individuo a individuo.
Per riconoscere alcuni delfinidi (stenelle,globicefali,delfini comuni,tursiopi) , il particolare fotografato è la pinna
dorsale che oltre ad essere diversa in base alla specie, cambia da individuo a individuo grazie alla presenza di graffi, cicatrici, depigmentazioni e spesso anche per via della forma. Per riconoscere grampi e zifi altro importante carattere distintivo oltre alla pinna dorsale sono le classiche striature biancastre sul corpo. Nel caso della balenottera, oltre a fotografare la pinna dorsale, si presta particolare attenzione alle aree più chiare presenti nella parte destra del capo e dietro lo sfiatatoio, chiamate chevron e blaze.
Per il riconoscimento dei singoli individui di capodoglio, vengono invece fotografati i contorni della coda e le differenti colorazioni presenti nella parte ventrale e le macchie più chiare e/o biancastre spesso presenti sul corpo ed in prossimità della bocca.
Acustica
Tutti i cetacei per comunicare, predare, accoppiarsi ecc… emettono suoni. L’ascolto, la registrazione e l’analisi dei suoni emessi è una delle tecniche che possono permettere il riconoscimento delle singole specie. Per quanto riguarda i delfinidi, come la stenella, il delfino comune o il tursiope, vengono registrate le vocalizzazioni. Una delle tecniche sicuramente più efficaci per seguire il capodoglio durante le sue lunghe immersioni è proprio l’ascolto dei suoni emessi. Al fine di ascoltare e registrare questi suoni vengono utilizzati idrofoni e registratori audio digitali.
Indagine sull’interazione tra cetacei e pesca
Il controllo delle reti da pesca, insieme alla costante raccolta di dati attraverso interviste rivolte ai pescatori servono a quantificare il danno legato all’interazione tra cetacei e pesca ed a trovare possibili soluzioni per una pacifica convivenza tra mammiferi marini e pescatori. Purtroppo questo fenomeno è sempre più frequente e genera notevole malcontento soprattutto da parte degli operatori della piccola pesca che lamentano sempre con maggiore frequenza danni alle attrezzature e disturbo alla loro normale attività. Inoltre, può capitare che il delfino intento nella predazione rimanga intrappolato nella rete. Questo ci induce a studiare sistemi che possano evitare la morte di questi meravigliosi animali. Nel caso delle tartarughe marine vengono raccolti dati sugli individui che presentano ami o ammassi di monofilo.
Oltre ai dati relativi le caratteristiche morfologiche ed il tipo di vocalizzazione, nel momento in cui vengono osservate le specie,si annotano altri importanti dati riguardanti la posizione geografica, la composizione dei gruppi, la presenza di giovani, neonati, femmine gravide, il tipo di attività di superficie, il comportamento, la presenza di prede, il traffico nautico, l’interazione con le attività di pesca ecc…
Raccolta campioni per la genetica
Alcune specie, spesso si avvici nano moltissimo all’imbarcazione e nuotano di fianco allo scafo o a prua di questo. In questi momenti si ha la possibilità di prelevare piccolissimi campioni di pelle attraverso la tecnica della “spugnatura”, i campioni raccolti con questa tecnica serviranno successivamente alle analisi genetiche. La tecnica consiste nel passare una spugnetta abrasiva sul dorso del cetaceo nel momento in cui questo emerge accanto alla barca. Successivamente la spugna verrà inserita all’interno di contenitori con liquidi conservanti. Nel caso delle tartarughe marine, nel momento in cui viene avvistato un individuo si registra la posizione e la temperatura superficiale dell’acqua, successivamente l’esemplare viene raccolto in maniera del tutto indolore (con le mani) vengono raccolti dati sulle dimensioni, sesso, registrata la presenza di ami, parassiti ecc… viene prelevato un minuscolo campione di pelle e se tutto è ok viene rimesso in libertà in pochi minuti.
Finalità
Scopo dei campi di ricerca inseriti nell’ambito del progetto è quello di permettere ai partecipanti un’esperienza diretta sul campo della ricerca. Dare loro l’esperienza e gli strumenti per scoprire i delicati equilibri che legano cetacei e tartarughe marine all’ambiente.
Obiettivi
Fornire conoscenze di base sulla biologia e l’ecologia dei mammiferi marini e tartarughe, il riconoscimento delle specie, basi fondamentali sulla loro salvaguardia e conservazione, comprendere in che modo interagiscono con gli esseri umani e quali siano le conseguenze di queste interazioni;conoscere le attività
antropiche che maggiormente minacciano i mammiferi marini e le tartarughe,quali sono le specie più minacciate nel Mediterraneo ma anche in che misura questi animali possono creare problemi alle attività umane.
Tutti i partecipanti saranno coinvolti nelle usc ite in mare e ad ognuno verrà assegnato un compito diretto alla raccolta dati ed alla loro successiva analisi, in modo da consentire a tutti di partecipare attivamente ad ogni fase della ricerca. Inoltre, i partecipanti, a fine corso dovranno essere in grado di utilizzare autonomamente tutti gli strumenti necessari alla ricerca quali SCHEDE DI RACCOLTA DATI, PROTOCOLLI DI CAMPIONAMENTO, BINOCOLI, GPS, DAT, IDROFONI, SONDE DI TEMPERATURA, ED ECOSCANDAGLI.
Destinatari
Tutte le persone interessate alla ricerca dei mammiferi marini e delle tartarughe nell’ambiente naturale. Gli unici requisiti richiesti sono tanta passione, tanto amore per il mare ed un minimo di spirito di adattamento.
Modalità e tempi di attuazione
Il progetto sarà articolato in lezioni teoriche, in uscite in mare ed in osservazioni da terra. Particolare attenzione verrà data alle metodologie di campionamento e alla strumentazione utilizzata per la ricerca.
Il mezzo nautico
Le uscite in mare saranno effettuate con "DENEB" un gommone a chiglia rigida di 7,50 metri che viene usato per la ricerca nelle acque delle Eolie.
L'imbarcazione, molto sicura, versatile, veloce e maneggevole, è equipaggiata con un motore da 115 hp che permette di avvicinarsi rapidamente all’area in cui vengono osservati i cetacei senza disturbarli troppo (in realtà si cerca sempre di far avvicinare loro a noi) e provvisto di gps cartografico, plotter, ecoscandaglio, idrofono, registratore audio digitale, telecamera subacquea ed altra strumentazione necessaria alla raccolta dei dati scientifici e dei campioni. Il serbatoio di carburante da 150 litri permette una grande autonomia. E’ dotato di un top rigido sul quale nelle giornate di monitoraggio con mare calmo uno o due membri dell’equipaggio possono salire per avere una migliore visione. Il mezzo è completato con grandi e capienti gavoni utili a stivare merci ed attrezzature. Può ospitare fino a 14 persone.
* PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’
1° giorno
ARRIVO E SISTEMAZIONE
All’arrivo di tutti i partecipanti si terrà un briefing di presentazione delle attività.
A partire dal 2° giorno l’attività verrà organizzata tra lezioni teoriche, visioni di filmati ed attività pratica. Gli argomenti trattati nel corso delle lezioni saranno:
Riconoscimento delle specie, metodologie di campionamento, raccolta dati,comportamento da tenere a bordo e suddivisione dei compiti nel corso delle uscite in mare, biologia ed ecologia dei mammiferi marini, l’attività di pesca alle Eolie, foto identificazione ed analisi dati,bioacustica, gli attrezzi da pesca,protezione, conservazione ed impatto antropico.
I filmati riguarderanno:
l’attività di pesca, l’interazione tra cetacei e mondo della pesca, la foca monaca.
Attivit&agr ave; pratica: Uscite di monitoraggio (Survey), osservazioni dell’attività di pesca, raccolta dati, organizzazione in database dei dati raccolti, raccolta immagini per la foto identificazione, osservazioni da terra, organizzazione dell’assetto dell’imbarcazione.
*Il programma potrà subire variazioni in funzione delle condizioni meteo-marine.
Strumenti e risorse umane
Per l’attività teorica potranno essere utilizzate presentazioni in power-point, diapositive e filmati, inoltre verranno mostrati tutti gli strumenti utilizzati sul campo ed il loro funzionamento.
Ciascun partecipante verrà dotato di un kit didattico contenente le schede di riconoscimento delle specie oggetto di studio
Nel corso dell’attività pratica i partecipanti, insieme ai ricercatori, metteranno in pratica le nozioni apprese durante le lezioni in aula ed avranno la possibilità di utilizzare gli strumenti necessari per u n corretto studio dei mammiferi marini e tartarughe.
Attività e vita di campo
I partecipanti vengono coinvolti attivamente in tutte le attività di ricerca, dalla raccolta dei dati all'inserimento di questi nel database, all’analisi delle foto raccolte nel corso dei monitoraggi allo scopo di creare un catalogo di individui foto identificati. Partecipano alle lezioni sui mammiferi marini tenute dal personale della Necton. Tutti partecipano ai turni di avvistamento in mare e da terra. Incontrano i pescatori per raccogliere i dati sull’interazione tra i cetacei ed i sistemi di pesca, ed incontrano i numerosi diportisti ai quali consegnano le schede per la raccolta dati che Necton porta avanti da tanti anni.
Dopo una giornata piena, finalmente la sera ci si riposa e si da sfogo alle proprie abilità culinarie, utilizzando le materie prime che un territorio ricco ed unico come quello eoliano possono dare, si cena all’aperto, con il mare eoliano come sfondo ed in atmosfera ricca di profumi mediterranei.
Quando tempo ed attività di campo e ricerca lo consentono, i partecipanti hanno la possibilità di visitare le altre isole, partecipare ad un’escursione sulle due montagne di Salina (Monte dei Porri e Fossa delle Felci), visitare l’erbario, le numerose cantine dell’isola che producono il rinomato ed unico Malvasia oppure le coltivazioni di cappero.
I partecipanti condividono a un'esperienza unica ed eccezionale a diretto contatto con l'ambiente marino e i suoi affascinanti abitanti,insieme a persone con le quali hanno in comune passione per il mare e per i cetacei, provenienti da diverse realtà, città e da altre culture.
Codice settimana Arrivo (lunedì) Partenza (domenica) Giorni Numero max (min) di partecipanti Quota di partecipazione Sconto per chi ha già partecipato ad un corso Necton o per studenti con meno di 24 anni ACR 1 5 luglio 11 luglio 6 4 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 2 12 luglio 18 luglio 6 2 € 360,00 € 330,00 ACR 3 19 luglio 25 luglio 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 4 26 luglio 1 agosto 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 5 2 agosto 8 agosto 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 6 9 agosto 15 agosto 6 2 € 500,00 € 460,00 ACR 7 16 agosto 22 agosto 6 2 € 500,00 € 460,00 ACR 8 23 agosto 29 agosto 6 2 € 500,00 € 460,00 ACR 9 30 agosto 5 settembre 6 2 € 400,00 € 380,00 ACR 10 6 settembre 12 settembre 6 2 € 360,00 € 330,00 ACR 11 13 settembre 19 settembre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 12 20 settembre 26 settembre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 13 27 settembre 3 ottobre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00 ACR 14 4 ottobre 10 ottobre 6 10 (2) € 360,00 € 330,00
Sono compresi nella quota di partecipazione:
Uscite in mare Materiale didattico
Alloggio in una tipica casa eoliana con ampi spazi attrezzati, doccia all’aperto e barbecue Utenze elettricità, gas e acqua
Uso della cucina Carburante per il gommone Lezioni e formazione
Iscrizione a DELPHIS Aeolian Dolphin Center per un anno
Supervisione scientifica Certificato di partecipazione al progetto Aeolian Cetacean Research Polizza assicurativa per la durata del corso.
Non sono compresi nella quota di partecipazione:
Spese di viaggio A/R Spese personali (telefono, connessione internet, souvenirs, etc.)
Eventuali escursioni
Pulizia appartamento
Lenzuola, asciugamano Vitto (I partecipanti normalmente fanno cassa comune, cucinano,pranzano/cenano insieme) Alcolici e bibite (vino, birra, liquori, bibite gassate, etc...).
Modalità di partecipazione
Ogni partecipante oltre ai suoi effetti personali dovrà essere provvisto di: Lenzuola,asciugamani,sacco a pelo,giacca a vento e/o K-way e/o cerata, berrettino, berretto in lana, crema solare,protezion e per le labbra.
Il versamento dovrà essere intestato a NECTON s.c.a.r.l.
Coord. Bancarie: IT 40 I 01020 16513 000300371798
c/c aperto presso Banco di Sicilia Ag. 13 via Consolare Pompea, 64 - 98165 Ganzirri (ME)
Causale : campo ricerca estivo
Il modulo di iscrizione dovrà essere inviato via email all’indirizzo : info.necton@email.it
Attestato di partecipazione
Alla fine del corso, insieme al kit didattico utilizzato, che rimarrà di proprietà del partecipante, sarà consegnato un attestato di partecipazione riportante le ore di frequenza rilasciato dalla società di ricerca promotrice del progetto che darà la possibilità di ricevere crediti formativi.
Per informazioni e adesioni:
www.necton.it
www.delphisadc.it
info.necton@email.it
delphiscenter@gmail.com
339/6000468- 333/1932002 - 339/1049390 –

____________________________________
NECTO N Marine Research Society
Trovaci su FACEBOOK!!
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/391646
mobile: 339/6000468 - 339/1049390


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Riccione: Hotel 3 stelle in centro, Piscine, Animazione, Area benessere, Spiaggia, Ingressi Parchi, TUTTO COMPRESO dal 27/6 al 4/7
Clicca qui

]]>
Studiare i cetacei alle eolie Tue, 16 Jun 2009 11:29:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/84517.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/84517.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Salve,
con la presente intendiamo mettere a conoscenza la S.V. dell'apertura delle iscrizioni ai corsi sui cetacei nell'ambito del progetto EOLIAN CETACEAN PROJECT.
I cetacei da sempre hanno affascinato e affascinano gli amanti del mare. Studiarli nel loro ambiente naturale non è però così semplice. I ricercatori della NECTON Marine Research Society per il terzo anno consecutivo portano avanti il progetto di ricerca EOLIAN CETACEAN PROJECT. Un progetto il cui scopo principale è quello di unire l'attività di ricerca con la didattica per dare a tutti i partecipanti le conoscenze e gli strumenti idonei alla scoperta dei delicati equilibri che legano i mammiferi marini all'ambiente.
Il progetto è realizzato dalla NECTON Marine Research Society ed ha la collaborazione di Swarovski optik, AGCI Agrital e Associazione Mediterranea per la Natura.
L'area di studio è l'arcipelago delle Isole Eolie che grazie alla posizione geografica ed alle caratteristiche oceanografiche, rappresenta una zona di transito per tutte quelle specie che per ragioni trofiche o riproduttive compiono migrazioni all'interno del bacino.
I primi due anni di campionamento hanno permesso di raccogliere importanti dati sulla presenza e la distribuzione di alcune specie di cetacei che vivono in queste acque tra cui la stenella (Stenella coeruleoalba) ed il tursiope (Tursiops truncatus), dati che spingono la Necton a continuare la ricerca.

Base logistica del progetto è l'isola di Salina che per la sua posizione centrale rappresenta il punto di partenza ideale per lo studio dei mammiferi marini nell'intero Arcipelago. Grazie ad uscite in mare e lezioni teoriche i partecipanti verranno coinvolti attivamente in tutte le fasi della ricerca per vivere così un'esperienza unica alla scoperta del mondo dei mammiferi marini.

Durante le uscite in mare sarà possibile osservare oltre ai tursiopi (Tursiops truncatus) e alle stenelle (Stenella coeruleoalba) anche esemplari di delfino comune (Delphinus delphis) e capodogli (Physeter macrocephalus).

I corsi verranno organizzati nel periodo compreso tra il 14 settembre ed il 4 ottobre 2009. Le iscrizioni saranno possibili a partire dal 10 giugno. Ogni corso è aperto ad un massimo di 10 persone.

Le uscite in mare si svolgeranno a bordo di un gommone di 7,50 m. fuori tutto con a bordo GPS cartografico, plotter, ecoscandaglio, radio vhf, telecamera subacquea ed idrofono della Cetacean Research con registratore digitale audio e tutte le dotazioni di sicurezza necessarie.

Chi desidera partecipare a tale iniziativa ha la possibilità di scegliere tra due diversi livelli di corso:

BASIC rivolto a chi per la prima volta si accosta al mondo della ricerca sui mammiferi marini.

ADVANCED rivolto invece a chi ha già conoscenze scient ifiche sui cetacei e per studio o per passione vuole approfondire le conoscenze sulle tecniche di ricerca e sulla conservazione in atto per la salvaguardia dei cetacei.

Al termine del corso, a ciascun partecipante verrà rilasciato un attestato riportante attività ed ore svolte per ricevere gli eventuali crediti formativi da parte di Università ed enti pubblici.
Il programma integrale dei corsi, il modulo d’iscrizione e la locandina sono scaricabili dal sito della società: www.necton.it . Per ulteriori informazioni : info.necton@email.it.

____________________________________
NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/391646
mobile: 339/6000468 - 339/1049390


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
VOGLIA DI VACANZE ? A Riccione i Riviera Park Hotels sono gli alberghi specializzati per le vacanze nei parchi divertimento. Vieni nei Riviera Park Hotels! Ti aspettano sconti per tutti i parchi della Romagna! Prenota subito on-line la tua vacanza!
Clicca qui

]]>
Studiare i cetacei a Lampedusa Sun, 01 Feb 2009 22:35:09 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/72452.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/72452.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di segnalarvi il “4th Lampedusa Marine Mammals Workshop”.

Per il quarto anno consecutivo la NECTON Marine Research Society porta avanti uno studio sui mammiferi marini che frequentano le acque dell’Arcipelago delle Isole Pelagie.
Il passaggio della Balenottera comune (Balaenoptera physalus) nel periodo tra marzo e aprile, la popolazione stanziale di tursiope (Tursiops truncatus) e la presenza di gruppi di delfino comune (Delphinus delphis) fanno di Lampedusa il luogo ideale per chi vuole studiare queste specie nel loro ambiente naturale.

Anche quest’anno la Necton offre la possibilità di partecipare alla sua attività di ricerca .

Il progetto che si svolgerà dal 20 marzo al 10 aprile 2009 avrà come base l’isola di Lampedusa e l’area in mare interessata dalla ricerca sarà quella a partire da 2 miglia dalla costa per evitare possibili disturbi ai delicati equilibri costieri preservati dall’area marina protetta.

All’interno del progetto saranno organizzati tre corsi, ognuno di durata settimanale, aperti a tutti coloro che vogliono accostarsi al mondo della ricerca sul campo.
I partecipanti avranno la possibilità di scegliere due diversi livelli: BASIC ed ADVANCED.
Tutti i partecipanti attraverso lezioni teoriche ed uscite in mare saranno coinvolti attivamente in tutte le fasi della ricerca.

Le uscite in mare si svolgeranno a bordo di un gommone di 7.50 m fuori tutto con a bordo GPS cartografico, Plotter, ecoscandaglio, radio VHF , telecamera subacquea ed idrofono della Cetacean Research con registratore digitale audio.

I corsi della NECTON Marine Research Society sono riconosciuti dalle Università e pertanto, partecipandovi, si avrà la possibilità di ricevere crediti formativi.
Il programma integrale dei corsi e il modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito della società www.necton.it
Per ulteriori informazioni info.necton@email.it – info@necton.it

____________________________________
NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/393452
mobile: 339/1049390 - 347/1337605 - 340/8090927


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Blu American Express: gratuita a vita!
Clicca qui

]]>
Studiare i cetacei a Lampedusa Mon, 12 Jan 2009 16:17:45 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/70846.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/70846.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Abbiamo il piacere di segnalarvi il “4th Lampedusa Marine Mammals Workshop”.

Per il quarto anno consecutivo la NECTON Marine Research Society porta avanti uno studio sui mammiferi marini che frequentano le acque dell’Arcipelago delle Isole Pelagie.
Il passaggio della Balenottera comune (Balaenoptera physalus) nel periodo tra marzo e aprile, la popolazione stanziale di tursiope (Tursiops truncatus) e la presenza di gruppi di delfino comune (Delphinus delphis) fanno di Lampedusa il luogo ideale per chi vuole studiare queste specie nel loro ambiente naturale.

Anche quest’anno la Necton offre la possibilità di partecipare alla sua attività di ricerca .

Il progetto si svolgerà dal 20 marzo al 10 aprile 2009 avrà come base l’isola di Lampedusa e l’area in mare interessata dalla ricerca sarà quella a partire da 2 miglia dalla costa per evitare possibili disturbi ai delicati equilibri costieri preservati dall’area marina protetta.

All’interno del progetto saranno organizzati tre corsi, ognuno di durata settimanale, aperti a tutti coloro che vogliono accostarsi al mondo della ricerca sul campo.
I partecipanti avranno la possibilità di scegliere due diversi livelli: BASIC ed ADVANCED.
Tutti i partecipanti attraverso lezioni teoriche ed uscite in mare saranno coinvolti attivamente in tutte le fasi della ricerca.

Le uscite in mare si svolgeranno a bordo di un gommone di 7.50 m fuori tutto con a bordo GPS cartografico, Plotter, ecoscandaglio, radio VHF , telecamera subacquea ed idrofono della Cetacean Research con registratore digitale audio.

I corsi della NECTON Marine Research Society sono riconosciuti dalle Università e pertanto, partecipandovi, si avrà la possibilità di ricevere crediti formativi.
Il programma integrale dei corsi e il modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito della società www.necton.it
Per ulteriori informazioni info.necton@email.it – info@necton.it

____________________________________
NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/393452
mobile: 339/1049390 - 347/1337605 - 340/8090927


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Con Danone Activia, puoi vincere cellulari Nokia e Macbook Air. Scopri come
Clicca qui

]]>
Avvistate balenottere nello Stretto di Messina Mon, 30 Jun 2008 15:10:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/59202.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/59202.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
alleghiamo comunicato stampa

Cordiali saluti

________________________________
NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/393452
mobile: 339/1049390 - 347/1337605 - 340/8090927

----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Caschi, abbigliamento e accessori per la moto a prezzi convenienti, solo su Motostorm.it
Clicca qui

]]>
Studiare i Cetacei alle Isole Eolie Thu, 19 Jun 2008 18:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/58647.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/58647.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society


--
Salve
Abbiamo il piacere di segnalarvi l’EOLIAN CETACEAN PROJECT.

Dopo il primo anno di campionamento alle Isole Eolie la NECTON Marine Research Society continua lo studio sui mammiferi marini che frequentano questo arcipelago.
Nel corso del primo anno di monitoraggio infatti sono stati raccolti dati importanti sulla distribuzione e presenza di tursiope Tursiops truncatus e stenella Stenella coeruleoalba.
Questi dati confermano l’importanza del sito scelto per il campionamento e gettano le basi per uno studio a lungo termine.
Anche quest’anno la Necton offre la possibilità di partecipare alla sua attività di ricerca .

Il progetto si svolgerà dal 22 settembre al 13 ottobre ad avrà come base il comune di Malfa sull’Isola di Salina.

All’interno del progetto saranno organizzati tre corsi, ognuno di durata settimanale, aperti a tutti coloro che vogliono accostarsi al mondo della ricerca sul campo.
I partecipanti avranno la possibilità di scegliere due diversi livelli: BASIC ed ADVANCED.
Tutti i partecipanti attraverso lezioni teoriche ed uscite in mare saranno coinvolti attivamente in tutte le fasi della ricerca.

Le uscite in mare si svolgeranno a bordo di un gommone di 7.50 m fuori tutto con a bordo GPS cartografico, Plotter, ecoscandaglio, radio VHF , telecamera subacquea ed idrofono della Cetacean Research con registratore digitale audio.

I corsi della NECTON Marine Research Society sono riconosciuti dalle Università e pertanto, partecipandovi, si avrà la possibilità di ricevere crediti formativi.

Il programma integrale dei corsi e il modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito della società www.necton.it

Per ulteriori informazioni info.necton@email.it


________________________________
NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/393452
mobile: 339/1049390 - 347/1337605 - 340/8090927

----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Quanti possono essere i tuoi potenziali clienti? Scoprilo subito con il servizio di Email Marketing di Email.it
Clicca qui

]]>
Cetacei balene delfini tartarughe - necton society Sat, 18 Aug 2007 12:20:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/42615.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/42615.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Salve,
con la presente intendiamo rendere noto e divulgare l'evento denominato EOLIAN CETACEAN PROJECT che la NECTON Marine Research Society organizzerà per tutto il mese di ottobre sull'isola di Salina, Arcipelago delle Eolie.
In allegato troverete la locandina dell'evento.
I mammiferi marini da sempre hanno affascinato e affascinano tutti gli amanti del mare. Osservarli e in particolar modo studiarli nel loro ambiente naturale non è però così semplice.
I ricercatori della NECTON Marine Research Society mettono a disposizione la loro esperienza acquisita in tanti anni di ricerca sul campo a chi vuole iniziare o approfondire la sua conoscenza sui cetacei.
Nasce così l'EOLIAN CETACEN PROJECT, un progetto il cui scopo principale è quello di unire l'attività di ricerca con la didattica per dare a tutti i partecipanti le conoscenze e gli strumenti idonei alla scoperta dei delicati equilibri che legano i mammiferi marini all'ambiente e alle attività antropiche.
Il progetto è realizzato dalla NECTON Marine Research Society con il patrocinio del Comune di Malfa e della Provincia Regionale di Messina, con la collaborazione della Colori del Sole, Geonav,Swarovski optik, AGCI Agrital e il supporto di Marevivo,Fondo Siciliano per la Natura, Associazione Mediterranea per la Natura e Mondo Sommerso.
L'area di studio di questa iniziativa è l'arcipelago delle Eolie che grazie alla sua posizione al centro del Mediterraneo, è una zona di transito per tutte quelle specie che per ragioni trofiche o riproduttive compiono migrazioni all'interno del bacino.
Base logistica del progetto è il Comune di Malfa sull'isola di Salina che per la sua posizione centrale rappresenta il punto di partenza ideale per lo studio dei mammiferi marini nell'intero Arcipelago.
Grazie ad uscite in mare e lezioni teoriche tutti i partecipanti avranno la possibilità di prendere parte attivamente alle diverse fasi della ricerca e di elaborazione dati per vivere così un'esperienza unica alla scoperta del mondo dei mammiferi marini.
Nel corso delle uscite in mare sarà possibile osservare oltre ai tursiopi (Tursiops truncatus) e alle stenelle (Stenella coeruleoalba) anche esemplari di delfino comune (Delphinus delphis), capodogli (Physeter macrocephalus)e balenottere comuni (Balaenoptera physalus).
Chi desidera partecipare a tale iniziativa ha la possibilità di scegliere tra due diversi livelli di corso:
BASIC rivolto a chi per la prima volta si accosta al mondo della ricerca sui mammiferi marini, oppure al livello
ADVANCED rivolto invece a chi per studio o per passione vuole approfondire conoscenze sulle tecniche di ricerca e sulla conservazione in atto per la salvaguardia dei cetacei.
Il progetto si terrà dall'1 al 29 di ottobre. ogni singolo corso, di durata settimanale, è aperto ad un massimo di 10 persone.
Nel corso di tutte le settimane un incontro sarà tenuto da uno specialista delle scienze del mare:
Dr.A. Di Natale (Acquario di Genova);Dr.E. Casola (ICR Mare); Dr.G. Basciano (AGCI Agrital); Dr.M. Toccaceli (Società CREA); Dr.M. Wurtz (Università di Genova).

Per maggiori informazioni : www.necton.it - info.necton@email.it
339/1049390 - 347/1337605


NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: V.le A.De Gasperi 187-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/393452
mobile: 339/1049390 - 347/1337605 - 340/8090927


----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
250 biglietti da visita Gratis + 42 modelli e Etichette per Indirizzo Gratis + Porta biglietti Gratis -Offerta limitata!
Clicca qui

]]>
CETACEI A LAMPEDUSA Wed, 02 Nov 2005 11:47:27 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/16580.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/16580.html NECTON Marine Research Society NECTON Marine Research Society
--
Salve,
ci pregiamo di comunicarLe che dal 10 Marzo al 7 Aprile 2006, nell'isola di Lampedusa, si terrà il:
1st.Lampedusa Marine Mammals Workshop (vedi allegato).
L'evento è organizzato dalla NECTON Marine Research Society, con il supporto di: Provincia Regionale di Agrigento, Acquario di Genova, Centro Ricerca Delfini di Lampedusa e Fondo Siciliano per la Natura.
I corsi avranno durata settimanale, saranno tenuti da biologi ed ecologi marini con una lunga esperienza nel campo della cetologia e saranno indirizzati principalmente a studenti e laureati delle Facoltà di Scienze MM.FF.NN. e Veterinaria.
Per maggiori informazioni La invitiamo a visitare il sito: www.necton.it oppure a contattarci all'indirizzo: info.necton@email.it

Cordialmente

Dr.Giuseppina Chiofalo
Responsabile: NECTON Marine Mammals Program

NECTON Marine Research Society
www.necton.it - info.necton@email.it
sede legale: Via Palmanova 1-95100 Catania
uffici: Via Celona 11-98165 Messina
tel e fax:+39 090/3974095
mobile: 339/1049390 - 347/1337605 - 340/8090927


----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Dai più energia al tuo sport! Rigenera il tuo corpo in maniera naturale Grazie agli integratori sport che trovi solo su Erboristeria.com
Clicca qui

]]>