Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Manifestazioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Manifestazioni Sun, 20 Jan 2019 00:50:02 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/1 The global statistics of veterinary diagnostics market Wed, 16 Jan 2019 17:09:12 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516348.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516348.html Rajesh Rajesh Veterinary diagnostics market is valued at $XX million in 2017, and is expected to reach $XX million by 2025, growing at a CAGR of XX% from 2018 to 2025.

Changing aspects of veterinary diagnostics market

The global veterinary diagnostics market is attracting demand various veterinary diagnostics which includes factors such as-

·       Increased adoption of advanced technologies to diagnose the disease

·       Increased demand for meat and dairy products

·       Rising demand for minimal invasive diagnostics methods

·       Increase in pet adoption and companion animals are fueling the market growth of veterinary diagnostics.

However, strict regulations such as prohibition of veterinary OTC medicines, expensive products is going to be a major road blocks for the market revenue growth over the forecast period.

 

A sample of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-veterinary-diagnostics-market/#ulp-4H8Z4LpNMLEuOnnx

 

Market summary:

Veterinary diagnostics devices market is filled with handful of market players with majority market share. With key strategies such as acquisitions, mergers, collaborations, product launches and innovations are highly adopted which are fueling the market growth. In order to maintain their market position, companies are investing in robust R&D activities for product innovations. For e.g. a joint venture of Sanofi’s Rhone Merieux and Merck’s MSD AgVet. Called Merical was formed in 1997.

 

Regional analysis: 

According to statistics, more than 62% of U.S. households have a companion animal. U.S. veterinary diagnostics market is growing due to increased awareness coupled with rising pet adoption and increasing expenditure on companion animals.

European countries such as France, Germany, and UK are growing due to offer lucrative opportunities for the market. Factors such as increase applications of molecular and serological diagnostics in veterinary parasitology are creating demand for veterinary diagnostics market.

Developing nations in Asia-Pacific such as China, India are contributing significant revenue for global veterinary diagnostics devices market

 

 To view TOC of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-veterinary-diagnostics-market/#ulp-c654SbFYO64MsOhu

 

Some of the key market players of global veterinary diagnostics devices market are-

·       Mindray Medical International Ltd.

·       ABAXIS, Inc.

·       Biocheck smart veterinary diagnostics

·       Zoetis, Inc.

·       Neogen Corporation

·       Bio rad veterinary diagnostics

·       HESKA Corporation

·       IDVET

·       Biomerieux veterinary diagnostics

·       IDEXX Laboratories, Inc.

·       Thermo Fisher Scientific Inc. (Life Technologies Corporation)

·       VCA Antech, Inc.

·       Virbac SA

·       Cal biotech

 

Notable market development:

BioCheck had launched two new PCR test kits. These two test kits were multispecies campylobacter multiplex DNA test kit and new castle disease virus  multiplex RNA test kit in 2017.

Need more information about this report @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-veterinary-diagnostics-market/#ulp-14mlyhjMGhVjZqa3

 

The global Veterinary Diagnostics devices market is divided into following categories-

By product type

·        Hematology tests

·        Immunodiagnostics

·        Clinical chemistry

·        Molecular testing.

By animal type

·        Canine

·        Feline

·        Bovine

·        Poultry

o   Poultry ELISA

o   Poultry PCR

·        Swine

o   Swine ELISA

o   Swine PCR

·        Others

By end-users

·        Veterinary Hospitals

·        Veterinary Clinics

·        Research laboratories

By geographical regions

·       North America

·       Latin America

·       Europe

·       The Middle East & Africa

·       Asia-Pacific

 

Get access to full summary @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-veterinary-diagnostics-market/

 

About Precision Business Insights

Precision Business Insights is one of the leading market research and business consulting firm, which follow a holistic approach to solve needs of the clients. We adopt and implement proven research methodologies to achieve better results. We help our clients by providing actionable insights and strategies to make better decisions. We provide consulting, syndicated and customised market research services based on our client needs.

Contact to Precision Business Insights,

Kemp House,

152 – 160 City Road,

London EC1V 2NX

Contact Person: Rajesh Babu

Role: Marketing Lead

Email: sales@precisionbusinessinsights.com

Toll Free (US):+1-866-598-1553

Website @https://www.precisionbusinessinsights.com

 

]]>
Mobile Industrial Robots annuncia la collaborazione strategica con Faurecia per l’ottimizzazione logistica interna a livello globale Wed, 16 Jan 2019 13:32:20 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516385.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516385.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT L’azienda all’avanguardia nel settore dei robot mobili autonomi, Mobile Industrial Robots, ha annunciato oggi la collaborazione strategica globale con Faurecia, una delle aziende leader a livello mondiale nel campo delle tecnologie automotive, per implementare i robot mobili autonomi negli impianti di produzione di tutto il mondo e portare l’automazione dell’azienda a un nuovo livello.

Faurecia ha studiato e testato per anni differenti soluzioni per automatizzare il trasporto all’interno delle proprie strutture al fine di ottimizzare la produttività e i flussi di lavoro, ottenendo vantaggi competitivi. L’azienda ha quindi stretto una partnership con Mobile Industrial Robots per rivedere a livello globale la logistica interna dei propri siti di produzione e rendere i propri processi più efficienti grazie alla flessibilità dei robot mobili autonomi.

“Abbiamo stretto questa partnership strategica con MiR poiché ha la capacità e le conoscenze per supportarci nello snellire e ottimizzare le nostre operazioni di logistica. MiR possiede una tecnologia già collaudata, e molte delle più grandi multinazionali stanno utilizzando i loro robot per aumentare l’efficienza logistica.” Ha affermato Eric Moreau, VP Supply Chain & Digital Enterprise di Faurecia Clean Mobility Business Group. “Generalmente abbiamo un alto livello di automazione, ma la gestione dei materiali è stata sinora una sfida, e vediamo un enorme potenziale nell’automazione della logistica. Stiamo adeguando costantemente i nostri layout per soddisfare la richiesta di un elevato numero di lotti dalle dimensioni inferiori per la nostra produzione. Ciò dev’essere supportato dal nostro sistema di intralogistica, e richiede un alto livello di flessibilità. Tutto questo è offerto da MiR, dal momento che i loro robot mobili autonomi non hanno bisogno di alcuna guida per muoversi oltre alla propria mappa interna che può essere facilmente aggiornata”.

MiR offre una gamma di robot mobili autonomi e collaborativi progettati per lavorare al fianco dei colleghi umani, alleggerirli da un lavoro fisico faticoso e permettere loro di dedicarsi a compiti di più alto valore. I robot mobili sono incredibilmente user-friendly e possono essere programmati senza alcuna esperienza di programmazione. I lavoratori possono facilmente interagire con i robot tramite l’interfaccia accessibile da smartphone, tablet o pc, e inviarli in missione premendo un pulsante. Questa semplice operazione richiede una facile implementazione e un basso costo totale di proprietà.

I robot di MiR possono essere personalizzati con differenti moduli a seconda delle esigenze del cliente, infatti la versatilità dei robot è un’altra delle ragioni per cui Faurecia ha scelto di collaborare con MiR:

“I robot mobili di MiR hanno la capacità non solo di trasportare merci ma anche di combinare altre fasi del processo come carico e scarico al fine di incrementare l’efficienza complessiva nell’intera linea di produzione. I cobot mobili sono estremamente flessibili, e abbiamo già identificato varie applicazioni in cui i robot mobili di MiR possono rilevare completamente il monotono compito di trasportare merci tra le linee di produzione e tra queste e il magazzino, favorendone l’efficienza”, ha affermato Moreau.

I robot per la logistica sono in aumento

La nuova collaborazione permetterà a Faurecia di ottimizzare diversi processi, infatti gli ultimi dati della Federazione Internazionale di Robotica (IFR, International Federations of Robotics) mostrano come Faurecia non sia l’unica azienda ad aver visto del potenziale nell’automatizzazione dei propri trasporti interni. Il 63% del totale dei robot di servizio per uso professionale venduti nel 2017 era di tipo logistico, e l’IFR prevede che le vendite di robot logistici aumenteranno fino a circa 600.000 unità tra il 2018 e il 2021.

“Siamo soddisfatti di questa collaborazione e di contribuire alla realizzazione degli obiettivi di produttività di Faurecia con l’impiego dei nostri robot mobili flessibili, collaborativi e sicuri” ha affermato Thomas Visti, CEO di MiR. “In generale, vediamo un grande potenziale nel settore automotive, che sta usufruendo dei progressi nella tecnologia autonoma molto più rapidamente rispetto agli altri settori.

Le configurazioni degli impianti di oggi sono agili e altamente dinamiche, tuttavia persone, attrezzature, pallet e altri ostacoli possono comparire nelle zone di transito. I nostri robot mobili si adattano particolarmente bene a queste zone in continuo cambiamento, con il movimento collaborativo e autonomo dei nostri robot, il trasporto automatizzato dei materiali diventa flessibile e facilmente adattabile senza costi aggiuntivi o interruzioni dei processi.”

Grazie alla sua rete di distribuzione globale e agli uffici locali, Mobile Industrial Robots è in grado di supportare Faurecia a livello globale.

Informazioni su Faurecia

Fondata nel 1997, Faurecia è cresciuta fino a diventare uno dei maggiori player nel settore automotive globale. Con 290 siti, tra cui 30 centri di ricerca e sviluppo e 109.000 dipendenti in 35 paesi, Faurecia è ora un leader globale nelle sue tre aree di business: sistemi di seduta, sistemi interni e mobilità pulita. Faurecia ha focalizzato la sua strategia tecnologica sulla fornitura di soluzioni per un’esperienza di bordo intelligente e la mobilità sostenibile. Nel 2017, il Gruppo ha registrato un fatturato totale di € 17 miliardi. Faurecia è quotata alla borsa valori Euronext di Parigi ed è un componente dell’indice CAC Next 20. Per ulteriori informazioni, visitare www.faurecia.com

Informazioni su Mobile Industrial Robots:

Mobile Industrial Robots (MiR) sviluppa e commercializza la più avanzata linea di robot mobili autonomi (AMR) collaborativi e sicuri che permettono di gestire la logistica interna in modo rapido, semplice ed economico, liberando i dipendenti che possono dedicarsi ad attività a più alto valore. Centinaia di produttori e centri logistici multinazionali di medie dimensioni, insieme a diversi ospedali in tutto il mondo, hanno già implementato i robot innovativi di MiR. MiR ha rapidamente costituito una rete di distribuzione globale in oltre 40 paesi, con uffici regionali a New York, San Diego, Singapore, Francoforte, Barcellona e Shanghai. MiR è cresciuta rapidamente dalla sua fondazione nel 2013, con un aumento delle vendite del 500% dal 2015 al 2016 e del 300% dal 2016 al 2017. Fondata e gestita da esperti professionisti del settore della robotica danese, MiR ha sede ad Odense, in Danimarca, ed è stata recentemente acquisita dalla società americana Teradyne, il principale fornitore di apparecchiature di prova automatizzate. Nel 2015, Teradyne ha anche acquisito la compagnia danese Universal Robots. Grazie ai suoi risultati di crescita negli ultimi anni, a Mobile Industrial Robots è stata riconosciuta EY Entrepreneur of the Year in Danimarca nel 2018. Per ulteriori informazioni, visitare www.mobile-industrial-robots.com.

Per scaricare ulteriori immagini: http://www.mobile-industrial-robots.com/en/resources/

]]>
Caritas Roma, emergenza povertà 100mila famiglie Prete raccoglie +1200 Kg cibo per poveri della zona Tue, 15 Jan 2019 15:35:34 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516387.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516387.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Numeri drammatici dall’ultimo rapporto Caritas su Roma:16000 imprese chiuse negli ultimi cinque anni e 100mila le famiglie senza occupati. Più di 1200 chili fra prodotti alimentari e articoli per gli indigenti vengono raccolti grazie alla partnership stretta da Don Antonio Pompili con il vicino supermarket nella zona San Giovanni a Roma e con il supporto del gruppo Caritas parrocchiale di volontari avviato nella stessa parrocchia.

Aumentano le povertà e le diseguaglianze a Roma secondo il rapporto della Caritas di Roma per l’anno 2018 ‘La poverta’ a Roma: un punto di vista’. I numeri parlano chiaro: 16000 imprese chiuse negli ultimi cinque anni, in 10 anni aumentano del 47,8% le famiglie con un solo reddito, i redditi sono profondamente diseguali a seconda del municipio di residenza fino anche al centro, un quarto dei giovani romani tra i 18 e i 29 anni è disoccupato. Un quadro preoccupante quello della povertà e delle profonde differenze economiche e sociali che spaccano la città di Roma. Dal rapporto si legge che sono 21.149 le persone che a Roma hanno chiesto aiuto alla Caritas nel 2018 con richieste di cibo, casa e lavoro.

In prima fila a Roma, fra le tante parrocchie e centri di aiuto, nella zona centrale di San Giovanni, il parroco di San Martino I Papa Antonio Pompili, che ha creato una partership con il vicino supermercato vicino, chiedendo ai parrocchiano di lasciare parte della spesa per i poveri della zona.

Don Antonio Pompili, parroco della chiesa di San Martino I Papa, nella centrale zona di San Giovanni a Roma, creare una partnership con il vicino supermercato per raccogliere prodotti alimentari e articoli utili per i poveri della chiesa. E’ iniziato tutto con l’insediamento di don Antonio Pompili nella Chiesa di San Martino I Papa a Roma, quando  il neo parroco chiede ai parrocchiani di recarsi a far compere nel vicino supermercato Tigre e, fra gli acquisti personali chiede loro di i riservare un po’della spesa per  le persone bisognose della parrocchia.  Le persone in difficoltà della Parrocchia vengono ricevute e ascoltate dal centro Caritas fondato dallo stesso don Pompili, assieme ad alcuni collaboratori della parrocchia.

Il parroco di San Martino I Papa in Roma Don Antonio PompiliDon Antonio Pompili parroco di San Martino Primo Papa a Roma

Così Don Antonio Pompili biblista, araldista e parroco di San Martino I Papa in Roma: “All’inizio del mio ministero di Parroco di San Martino Primo Papa , nel 2011, ho deciso la nascita di un centro di ascolto Caritas che potesse offrire la sua assistenza ai poveri, rendendo disponibili a questo scopo alcuni locali parrocchiali.  Sebbene la zona di San Giovanni sia alquanto centrale e più fortunata di altre, non mancano casi di indigenza, situazioni di “periferia” – per usare un termine caro al nostro Vescovo il Papa Francesco – se non dal punto di vista geografico, dal punto di vista esistenziale. Stiamo parlando di famiglie o singole persone (prevalentemente italiane), che non hanno sufficienti mezzi per acquistare prodotti alimentari, ma anche semplicemente persone che vivono in solitudine o affrontano le più diverse forme di disagio. Persone che desiderano in primo luogo essere ascoltate, comprese, accolte e poi certamente, nella misura del possibile, essere aiutate umanamente e spiritualmente”.
 “Così, tra le altre iniziative, abbiamo stretto un rapporto di collaborazione con un vicino supermercato, che ci consente con scadenza mensile di effettuare una “spesa solidale” di alimenti e altri beni di prima necessità”.

I parrocchiani infatti sanno che il pomeriggio del lunedì della prima settimana di ogni mese possono recarsi in questo supermercato e acquistare alcuni prodotti particolarmente necessari per le famiglie in difficoltà come ad esempio:  pasta, legumi, pannolini, omogeneizzati, carne in scatola, olio, ecc. In tutto si riesce a raccogliere oltre 100 kg di prodotti alimentari in un solo giorno al mese, grazie alla generosità della comunità e all’intenso lavoro dei volontari del centro di ascolto, oltre che di altri fedeli i quali generosamente prestano all’occorrenza il loro aiuto.  I volontari della parrocchia, aspettando al di là delle casse, raccolgono i prodotti e, aiutandosi con carrelli e cesti, li portano nella sala parrocchiale adibita a dispensa, dove questi vengono conservati per essere poi distribuiti settimanalmente, con pacchi completi, ai bisognosi.

Un volontario intento nella raccolta dei prodotti alimentari all'interno del supermercato

Un volontario intento nella raccolta dei prodotti alimentari all’interno del supermercato

L’operazione ha avuto un buon riscontro e decine e decine di persone si recano ogni primo lunedì del mese nel supermercato di zona per lasciare un po’ della propria spesa ai volontari posizionati all’entrata del negozio. Così una collaboratrice del gruppo Caritas parrocchiale: “La nostra è una parrocchia molto generosa, che riesce persino ad assicurare ogni mese una bottiglia d’olio d’oliva ad ogni persona che ce la chiede”. Prosegue: “Prima bussavano alla nostra porta molti extracomunitari, oggi sono prevalentemente italiani in grandi difficoltà economiche.  A inizio mese ad ogni messa si ricorda ai parrocchiani di ricordarsi degli ultimi ed in particolare della nostra raccolta alimentare solidale.  Sui volantini che diffondiamo chiediamo gli alimenti o i prodotti strettamente necessari alle famiglie bisognose: pasta, olio, tonno pelati, legumi, caffè, zucchero, biscotti, carne in scatola, latte, omogeneizzati, pannolini”.

A questo servizio di distribuzione si affianca, sempre con scadenza settimanale, il servizio di ascolto vero e proprio: come uno “sportello” di ascolto, dove chiunque può avvicinarsi per parlare delle sue difficoltà e dei suoi bisogni e trovare attento e caritatevole ascolto, sostegno morale, se necessario anche consulenza psicologica (grazie all’interazione con il “Centro per la Famiglia” pure operante in Parrocchia) e – laddove è possibile – anche assistenza e concreto aiuto.

Contatti:
Don Antonio Pompili
Tel. 067001728
antoniopompili@gmail.com
http://www.sanmartinoipapa.it/

Intervista radio al parroco di San Martino I Papa Don Antonio Pompili: https://www.radiopiu.eu/san-martino-i-papa-una-tonnellata-di-generosita-intervista-al-parroco/

]]>
Un Weekend Strabiologico 2019 Tue, 15 Jan 2019 15:34:30 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/515914.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/515914.html Veneto a Tavola Veneto a Tavola La XIX° edizione del WEEKEND STRABIOLOGICO avrà come tema “LE PASTE ARTIGIANALI D’ITALIA” e si terrà, come di consueto, nel parco di Villa Loredan, a Stra, nella Riviera del Brenta, dal 25 al 28 Aprile 2019.

La manifestazione è promossa dal Comune di Stra e organizzata da Veneto a Tavola, con il patrocinio della Regione Veneto e della Città Metropolitana di Venezia.

Nel corso del lungo weekend, oltre al ricco mercatino che propone una rassegna di prodotti biologici, tipici e tradizionali, salutistici e di artigianato naturale, si susseguiranno incontri culturali e gastronomici, spettacoli, laboratori aperti a bambini e adulti.

Il tema centrale di questa nuova edizione sarà sviluppato attraverso una mostra di paste artigianali di ogni regione italiana, incontri con esperti e produttori, lezioni guidate presso “LA CASA DELLA PASTA” per imparare i segreti delle paste fatte in casa in casa, degustazioni e presentazioni curate da Veneto a Tavola e dalla Condotta Slow Food della Riviera del Brenta, in collaborazione con aziende artigiane del settore.

Giovedì 25 aprile tra gli eventi il consueto “Battesimo della Sella” con la presenza di pony e la tradizionale distribuzione gratuita di Risi e Bisi, piatto tradizionale veneziano consumato dai Dogi in occasione della festività di S. Marco, patrono di Venezia.

Domenica 28 aprile i folletti dell’associazione La Tana dei tarli” saranno presenti per l’intera giornata con i giochi tradizionali in legno per bambini e ...adulti.

Si troveranno come sempre le eccellenze gastronomiche del territorio veneziano: le “castraure” dell’isola di S. Erasmo e gli asparagi di Giare, come prodotti stagionali, oltre al raro miele di barena e al riso di Torre di Fine.

Tra le varie attività per il visitatore ricordiamo inoltre l’escursione guidata “D’ogni erba un piatto”, alla scoperta di erbe spontanee, il “Corso per Cercatori d'Erbe”, lo scambio di semi di antiche varietà con l’Associazione Civiltà Contadina, i percorsi turistici “In trenino attraverso le Ville“ e “In burcio sul Naviglio”. Uno “Spazio Benessere” nel parco della villa permetterà infine di conoscere e provare varie discipline olistiche, promosse dalle numerose associazioni presenti.

Per i più golosi e i buongustai saranno presenti spazi gastronomici con prodotti biologici, piatti tradizionali veneti con la pasta protagonista, preparati dalla Condotta Slow Food della Riviera del Brenta, insieme ad alcune proposte di street food con cucina vegana e vegetariana, che allieteranno il palato del pubblico durante l’intero weekend.

La mostra mercato ospiterà oltre 60 espositori con prodotti alimentari biologici, tipici e tradizionali, articoli salutistici, erboristici e di artigianato naturale.

 

INFO: Veneto a Tavola – www.venetoatavola.it - info@venetoatavola.it tel 335.6033639

Comune di Stra – www.comune.stra.ve.it

Facebook Veneto a Tavola

]]>
Clarion presenta lo sviluppo del sistema di lavaggio Multi Camera Washing System: Tue, 15 Jan 2019 14:39:02 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516390.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516390.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Un sistema automatico per il lavaggio di più telecamere per autoveicoli, che vengono utilizzate come sensori esterni per la guida autonoma

Clarion Co., Ltd. (Presidente e CEO: Atsushi Kawabata, di seguito “Clarion”) ha sviluppato un sistema di lavaggio per le videocamere, il Multi Camera Washing System. Questo sistema pulisce automaticamente ogni telecamera dalla sporcizia grazie a una nebulizzazione composta da una miscela di aria e liquido. Lo scopo è quello di garantire il perfetto funzionamento delle videocamere che vengono utilizzate come sensori esterni per la guida autonoma.

Questo sistema di lavaggio multi-camera è costituito dall’esclusiva tecnologia di Clarion per il rilevamento della sporcizia su ogni videocamera e della tecnologia di controllo del lavaggio dei dispositivi di alimentazione dell’aria del fluido di lavaggio e delle elettrovalvole. La tecnologia per rilevare la sporcizia su ogni videocamera si basa sullo sviluppo di quella che normalmente viene utilizzata per il lavaggio della stessa. Clarion ha sviluppato una nuova ECU (Electronics Control Unit) che include la funzione di rilevamento della sporcizia su più telecamere utilizzando le immagini. In questo modo è possibile rilevare individualmente la sporcizia di ogni telecamera. La tecnologia di controllo del lavaggio controlla il dispositivo di alimentazione dell’aria, il dispositivo di alimentazione del fluido di lavaggio e le elettrovalvole nella centralina della pompa in base alla condizione di sporcizia rilevata per ciascuna telecamera. Quindi esegue la modalità di lavaggio ottimale per ognuna di esse.
Il flusso di lavaggio del Multi Camera Washing System è il seguente:

  • L’ECU della videocamera rileva la sporcizia sulla superficie dell’obiettivo di ogni telecamera con la funzione di elaborazione dell’immagine e quindi avvia la pompa dell’ECU.
 (2)  Se il livello di sporcizia ricevuto supera una determinata soglia, la pompa ECU pulisce quella telecamera tramite la modalità ottimale. L'attuale sistema è progettato per lavare gli obiettivi della videocamera. Tuttavia, Clarion prevede di espandere in futuro il sistema per il lavaggio di altri sensori come i radar laser (LIDAR).

Molti sensori sono montati all’esterno dei veicoli nei sistemi di guida autonoma. In particolare, la sporcizia sulla superficie derivante da pioggia, fango e insetti influenza le prestazioni di rilevamento delle telecamere, dei LIDAR e dei sensori ottici. Questo sistema di lavaggio multi-camera contribuisce a migliorare la continuità della guida autonoma. Questo sistema consente inoltre di ridurre il consumo di detergente rispetto ai tradizionali sistemi di lavaggio, in modo che il conducente non debba rabboccare frequentemente il liquido di lavaggio.

Clarion ha commercializzato in passato un sistema di lavaggio di una telecamera attraverso lo sviluppo congiunto con un produttore giapponese di automobili. Sulla base di tale tecnologia, ha ora sviluppato un sistema di lavaggio per videocamere multiple. E continuerà a migliorare ulteriormente tale tecnologia a livello di applicazione pratica in futuro.

Informazioni su Clarion:

Dal 1940 Clarion è leader a livello internazionale nel settore dei sistemi audio ed elettronici di bordo. L’azienda, con sede in Giappone, è diventata una sussidiaria del gruppo Hitachi nel 2006. Ha un fatturato di quasi 195 miliardi di yen.

Le proprie attività sono focalizzate sulla ricerca e sviluppo, progettazione, produzione e vendita di sistemi di navigazione, informazione e intrattenimento, prodotti di comunicazione e sicurezza per auto, veicoli per uso ricreativo, veicoli commerciali, veicoli commerciali pesanti e altri mezzi di trasporto e macchinari.

L’azienda sta inoltre ampliando la propria offerta per includere sistemi a bordo di assistenza alla guida e al parcheggio e sistemi con telecamere a 360°. Collabora con la maggior parte dei produttori d’auto nel mondo.

Clarion ha vinto più volte premi da organizzazioni indipendenti per l’innovazione e l’affidabilità dei propri prodotti. L’azienda, per la quale lavorano circa 9.000 persone, si affida a sussidiarie per l’ingegneria, la produzione, il marketing e le vendite in Europa, Nord e sud America, Asia e Australia.

www.clarion.com

]]>
Messe Frankfurt: Skinwall Dream Wallpaper all’edizione 2019 di Heimtextil Tue, 15 Jan 2019 14:37:01 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516393.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516393.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Francoforte, 15 gennaio 2019 – Si è tenuta proprio in questi giorni la 49esima edizione di Heimtextil (8-11 gennaio 2019), la fiera internazionale dell’Interior decoration per la casa e per il contract. Skinwall Dream Wallpaper ha esposto qui in anteprima alcune delle nuove carte di parati della collezione 2019.

Skinwall Dream Mirror è l’innovativa collezione 2019 di carte da parati, nata dallo staff creativo dell’azienda riminese in collaborazione con artisti geniali, Skinwall presenta una anteprima di sua serie di carte da parati abbinate ognuna con una forma diversa di specchi. La creatività della proposta decorativa si sposa con un oggetto di grande fascino quale gli specchi, che si coordinano in maniera armoniosa con il parato dandogli ancora più forza, enfasi ed emozione.
Ogni carta da parati di questa collezione, viene presentata con composizioni di specchi diverse per forme e dimensioni che, a seconda del tipo di installazione suggerito, creano un gioco di luci e riflessi mutevole, impreziosendo ulteriormente la parete.

Skinwall Dream Mirror è adattabile a uno qualsiasi dei nostri supporti tecnici, perfetta per ogni ambiente della casa e del mondo contract, grazie a creatività eclettiche accompagna il cliente dal mondo floreale e naturale a vibranti giochi prospettici e materici, ma anche con richiami geometrici.

Non solo una nuova collezione: Skinwall propone quest’anno anche un ampliamento delle grafiche disponibili nelle serie di successo Contemporary Design e Suite Collection. Carte da parati che sanno di storia e innovazione, che non decorano solo gli ambienti, ma li trasformano dal punto di vista estetico.

“Anche quest’anno abbiamo voluto introdurre una nuova collezione che esprime i trend attuali del nostro settore” ha affermato Marco Brigi, Direttore Commerciale di Skinwall Dream Wallpaper. “Abbiamo creato così Dream Mirror, una nuova serie di carte da parati che si sposa ad oggetti utili e di grande fascino per entrare, anima e corpo, nel mondo Skinwall”.

Heimtextil è il posto giusto per presentare e lasciarsi ispirare dalle nuove tendenze e dalle innovazioni del settore. “I visitatori possono trarre vantaggio da nuove sinergie, distanze più brevi e tanta ispirazione per l’arredamento” ha dichiarato Detlef Braun, membro dell’Executive Board della manifestazione. Ed è proprio questo il mood con cui Skinwall Dream Wallpaper partecipa: dare una preview su ciò che detterà tendenza quest’anno in fatto di carte da parati che, ormai si sa, sono tornate ad essere uno dei trend principali dell’home design. Nonostante la recessione economica, Heimtextil continua il suo sviluppo estremamente positivo: con 3.025 espositori provenienti da 65 paesi, la fiera conferma una forza attrattiva a livello internazionale maggiore di quanta ne abbia avuta negli ultimi 15 anni.

SKINWALL SRL
Via Sandro Pertini, 26
47826 Verucchio (Rimini)
info@skinwall.it
T. +39 0541 677427
www.skinwall.it

Press office Terzomillennium
Barbara Bruno
barbara@terzomillennium.net
T. +39 045 6050601
www.terzomillennium.net

]]>
Andrea Righi nuovo Direttore Vendite di Grandform Tue, 15 Jan 2019 13:59:46 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516395.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516395.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Dal primo gennaio 2019, Andrea Righi è il nuovo Direttore Vendite di GRANDFORM (www.grandform.it), Azienda leader nel mercato per le soluzioni per il bagno.

Con una esperienza maturata come Responsabile Vendite presso Box Docce 2B, Andrea Righi è entrato a far parte del team Grandform a novembre dell’anno scorso come Product Manager, mentre da ora si occuperà del potenziamento della rete commerciale e dell’organizzazione aziendale in GRANDFORM.

Il 2019 è cominciato con ricchi investimenti non solo produttivi, ma anche di nuove risorse per SFA Italia. Da gennaio 2019, Andrea Righi è diventato il nuovo Direttore Vendite, una carica che gli permetterà da subito di affiancarsi con il team per iniziare a mettere le basi per i numerosi progetti del 2019.

Andrea Righi porterà in SFA nuovi punti di vista e strategie commerciali con i quali affrontare insieme i cambiamenti del mercato per riuscire a essere sempre un passo avanti rispetto ai Competitor. La profonda conoscenza del mercato dei Box Doccia, delle dinamiche principali all’interno delle Showroom e dei consumatori sarà d’aiuto per il lancio delle tantissime novità GRANDFORM in programma per il 2019.

Per ulteriori informazioni:
Digital PR a cura di Blu Wom Milano
www.bluwom-milano.com
p.fabretti@bluwom-milano.com

]]>
RS Components presenta il sensore ambientale 4 in 1 in grado di ridurre ingombro e consumi nei dispositivi portatili, indossabili e IoT Tue, 15 Jan 2019 11:27:52 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516397.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516397.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Il BME680 Sensortec a marchio Bosch combina sensori di temperatura, umidità, pressione e gas per operazioni di monitoraggio, misurazione, tracciabilità e context sensing

RS Components (RS), distributore multicanale globale di prodotti di elettronica, automazione e manutenzione, ha inserito a catalogo il sensore ambientale 4 in 1 BME680 di Bosch Sensortec e relativa scheda shuttle che semplifica la creazione di prodotti. Il sensore misura la temperatura, l’umidità, la pressione e il gas in applicazioni a basso consumo energetico, vincolate a contenimento dei costi e spazio limitato.

Il BME680, che misura solo 3 x 3 x 0,93 mm, riduce al minimo il consumo medio combinando una modalità attiva ad alta efficienza energetica, denominata “forzata”, e una modalità sleep a basso consumo (solo 0,15 µA). Nella modalità forzata, il sensore esegue un ciclo misurando temperatura, pressione, umidità e gas in sequenza prima di ritornare automaticamente in modalità sleep.

I tempi di risposta rapidi del sensore riducono al minimo la durata del ciclo in modalità forzata, le singole misurazioni possono essere attivate o disattivate per risparmiare energia, inoltre è possibile memorizzare fino a 10 impostazioni di temperatura e durata del riscaldatore interno e del sensore di gas in modo da ottimizzare il consumo di energia.

Il BME680, che fornisce risposte lineari ed estremamente precise, è adatto in numerose applicazioni, tra cui misurazione della qualità dell’aria, stazioni meteorologiche, context sensing per dispostivi indossabili, automazione degli edifici, dispositivi di navigazione personali, dispositivi per il monitoraggio dell’attività sportiva e monitor industriali avanzati. Il package LGA a 8 pin, dotato di coperchio metallico, garantisce un’elevata stabilità e immunità alle interferenze, consentendo l’uso all’esterno o in ambienti industriali difficili.

RS offre anche la scheda shuttle BME680 dotata di sensore pronto all’uso e rende accessibili tutti i pin per facilitarne sviluppo e controllo. La condivisione dell’ingombro standardizzato della scheda shuttle Bosch ne consente l’uso diretto in progetti personalizzati o con la scheda applicativa Bosch Sensortec nonché con il software per la configurazione dei parametri del sensore e le letture di monitoraggio.

Gli utilizzatori del BME680 hanno a disposizione anche numerose risorse di sviluppo, tra cui il BSEC (Bosch Software Environmental Cluster) per la gestione dei dati del sensore e il calcolo di risultati come la qualità dell’aria, combinando le letture di diversi sensori.

Il sensore BME680 Bosch Sensortec e la scheda shuttle sono disponibili da RS nelle regioni EMEA e Asia Pacifico.

Chi è RS Components

RS Components, Allied Electronics & Automation e IESA Ltd sono marchi commerciali Electrocomponents plc, un distributore multicanale globale. RS distribuisce oltre 500.000 prodotti industriali e di elettronica, provenienti da oltre 2.500 fornitori leader, e fornisce un’ampia gamma di servizi a valore aggiunto a oltre un milione di clienti. Con sedi operative in 32 Paesi, il gruppo evade oltre 50.000 ordini al giorno.

Electrocomponents è quotata alla Borsa di Londra (London Stock Exchange), e ha chiuso lo scorso anno finanziario il 31 marzo 2018 con un fatturato i 1,71 miliardi di Sterline.

Per maggiori informazioni, visitare: it.rs-online.com

Maggiori informazioni sono disponibili su:
Twitter: @RSComponents; @designsparkRS; @RSOnline_IT
Linkedin: www.linkedin.com/company/rs-components
Facebook: @RSComponentsItalia
RS Components
www.rs-online.com
DesignSpark
www.rs-online.com/designspark
Electrocomponents plcwww.electrocomponents.com

]]>
Vendita vini online: le novità di My Wine Store Mon, 14 Jan 2019 17:42:11 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516400.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516400.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Con il nuovo anno l’enoteca online dà ancora più slancio all’esclusività: tante nuove etichette di vini e distillati, sempre più ricercate, su www.mywinestore.it.

Nuove etichette, sempre più esclusive, sempre più introvabili. My Wine Store inizia il nuovo anno con un occhio di riguardo al catalogo: la selezione del negozio di vini online continua ad avere come caposaldo la volontà di offrire ricercatezza.

Quando nasceva questa enoteca online, infatti, lo spirito era quello di garantire una scelta appagante ai palati più sofisticati. Non tutti i vini e i distillati, ma i più particolari, in alcuni casi anche meno gettonati, ma dal valore riconosciuto e apprezzato dagli intenditori: la reperibilità è il punto di forza di My Wine Store. Inizia con lo stesso spirito il nuovo anno

Forte di una adeguata esperienza nella vendita online dei vini, il negozio aggiunge etichette più difficili da trovare nel web e ai prezzi proposti. Tra i nuovi arrivati, tra i distillati ad esempio, abbiamo le edizioni speciali del Johnnie Walker Blue Label e il Rum Rum di Capovilla; tra i vini, il Sassicaia, miglior vino italiano del 2018 che, dopo il successo ottenuto nello scorso dicembre, sarà a breve di nuovo disponibile in catalogo. E poi la collezione Col d’Orcia, una serie di etichette biologiche dell’azienda toscana la cui qualità è garantita dalla combinazione vincente tra suolo e clima del territorio d’origine, la pregiata area di Montalcino.

Una menzione di riguardo va alla scelta dei Ferrari. Al di là delle singole bottiglie, che non necessitano di presentazioni, l’enoteca online inserisce le verticali: Giulio Ferrari Riserva del Fondatore nelle annate 2004-2005-2006-2007 e Ferrari Perlé 2007-2008-2009-2010-2011-2012, entrambe online già dal periodo natalizio e ancora disponibili.

Accanto alle bottiglie, la possibilità di scegliere insieme. Nel negozio di vini online, infatti, è possibile da sempre fare richiesta di un vino o di un qualsiasi distillato non presente: il titolare dell’enoteca provvede direttamente alla reperibilità del prodotto da inserire, eventualmente, anche nello shop.

Catalogo sempre aggiornato e ancora attenzione, dunque, restano i pilastri di questa enoteca online. Per tutti i nuovi arrivi visita www.mywinestore.it.

]]>
Maurizio Marcato ripropone “Restaurando il futuro”: una mostra fotografica 3D che fonde la realtà con il virtuale Mon, 14 Jan 2019 17:30:01 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516403.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516403.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Verona, Gennaio 2019 – Per celebrare i 40 anni del suo studio, il fotografo Maurizio Marcato ripropone una mostra di grande successo “Restaurando il Futuro”. A partire da sabato 2 febbraio, infatti, 10 opere fotografiche saranno esposte presso l’antica stazione di Marano Vicentino (fermata ferroviaria sulla linea Vicenza-Schio), in collaborazione con l’associazione culturale Blubox. 

Queste fotografie nascono da una profonda riflessione sulla condizione umana contemporanea” ha affermato Maurizio Marcato. “Un futuro di difficile definizione, un futuro…da restaurare. Dobbiamo pensare alla condizione in cui viviamo, quella in cui abbiamo vissuto e quella che vivremo. Il nostro passato, la nostra cultura, le nostre esperienze, tutto ciò che ha costruito il nostro presente è da restaurare… Per poter creare una pietra solida sulla quale costruire il nostro futuro, per non perdere i valori importanti, perché solo così si può scappare da un domani incerto, confuso, nascosto”. 

Questa filosofia è espressa nelle fotografie attraverso immagini surreali: figure femminili che tentano di scappare, di liberarsi, forme sinuose che cercano una via d’uscita, ma non la trovano. Sono costrette in un ambiente freddo, senza crescita, materiale, superficiale. Attraverso le immagini toccano argomenti contemporanei: l’ecologia, l’acqua, la sostenibilità, l’inquinamento. Tutti temi attuali che fanno parte del presente, ma che pregiudicano in modo pesante il futuro. 

L’obiettivo di queste immagini è di stimolare la consapevolezza sull’importanza di queste problematiche per riuscire ad arrivare ad una nuova rinascita, una nuova era, un nuovo futuro. Rinascita rappresentata dall’immagine dove una madre tiene in braccio un bambino. Una fotografia potente, con molte contraddizioni, che ricorda a tratti la Madonna con in braccio Gesù bambino. 

Sabato 2 febbraio ore 11 ci sarà l’inaugurazione con la presenza di Maurizio Marcato per un aperitivo artistico, durante il quale si approfondiranno le tecniche e le motivazioni della mostra. 

Mostra fotografica “Restaurando il Futuro”

Stazione ferroviaria di Marano Vicentino
La mostra sarà aperta nei primi 3 weekend di febbraio nei giorni: 2|3 – 8|9|10 – 15|16|17
dalle 18 alle 22 il venerdì e dalle 11 alle 19 sabato e domenica
Ingresso libero

Per ulteriori informazioni contattare:
Maurizio Marcato Press office
Terzomillennium – barbara@terzomillennium.net
+39 045 6050601 – www.mauriziomarcato.com

]]>
Chi sono i Savant, e cosa predispone al talento? Mon, 14 Jan 2019 17:20:55 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516405.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516405.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Esistono diverse teorie che tentano di spiegare i vari casi della sindrome così detta “ savant ” gli idioti sapienti. Sono molti gli studi di neuroimmagine che mostrano come in alcuni soggetti savant sia presente una disfunzione (congenita o acquisita) a carico dell’emisfero sinistro, con conseguente compensazione dell’emisfero destro.
L’ipotesi che una lesione nell’emisfero sinistro possa far comparire abilità savant sembra rinforzata da alcuni studi condotti da Miller e colleghi (1998)(https://www.researchgate.net/publication/13503841_Emergence_of_artistic_talent_in_frontotemporal_dementia) su persone affette da demenza frontotemporale nelle quali erano emerse abilità savant.
Tutto questo suggerisce che la perdita di funzionalità del lobo anteriore sinistro potrebbe favorire le abilità artistiche e musicali. Miller ha studiato 5 individui affetti da demenza frontotemporale partendo dalle prime fasi della malattia. Col progredire dei sintomi, i soggetti mostravano abilità, e piu’ la demenza progrediva più i soggetti esibivano talenti artistici straordinari (nessuno dei soggetti presi in esame ne aveva mai mostrato prima di allora). Si trattava di abilità visive, non musicali, e le opere dei soggetti, per quanto straordinarie erano comunque delle copie.
Nel corso dello studio una paziente ha mostrato miglioramenti dalla sua patologia con conseguente diminuzione della abilità savant rafforzando l’ipotesi della stretta correlazione fra lesione del lobo temporale e talento. Un ulteriore contributo in tal senso proviene dal contributo di Snyder (2009) (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2677578/) secondo cui le abilità savant risiedono in tutte le persone ma risultano inaccessibili alla coscienza. Snyder sostiene che nei savant il talento sia dovuto ad un malfunzionamento delle aree cerebrali e la sua ipotesi era che, inibendo le medesime aree anche in soggetti neuro tipici potevano emergere le stesse abilità.
L’esperimento che ha messo in atto prevedeva l’inibizione (tramite la stimolazione magnetica trans cranica) per 15 min. del lobo anteriore sinistro in soggetti neuro tipici. I soggetti erano 11 e veniva dato 1 min. per disegnare a memoria un animale, o un paesaggio prima, durante e dopo il trattamento.
L’intuizione si è rivelata giusta perché la stimolazione ha prodotto un cambiamento sostanziale in 4 degli 11 partecipanti.
Uno dei partecipanti pubblicò la sua esperienza sostenendo di non riuscire a riconoscere nessuno dei disegni che egli stesso aveva eseguito.
A Cura della Dott.ssa Floriana De Michele, Psicologa Psicoterapeuta ad Avezzano
www.studiopsicologiaabruzzo.it

]]>
Sostituzione cilindro porta blindata: scopri quando è necessaria! Mon, 14 Jan 2019 12:38:46 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516408.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/516408.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Le porte blindate sono un elemento indispensabile per proteggersi da eventuali furti, effrazioni e rapine. Per tutelarsi al meglio, tuttavia, è necessario provvedere alla sostituzione cilindro porta blindata quando questo non funziona più correttamente. In altri casi più critici è meglio è consigliato sostituire la serratura .Come tanti altri prodotti, infatti, anche le porte blindate hanno bisogno di regolare manutenzione. Con il passare del tempo, tendono a risultare meno sicure e performanti , rendendo più facile l’ingresso in casa da parte dei malintenzionati. Quando occorre effettuare la sostituzione cilindro porta blindata? Scopri quando chiamare un tecnico e procedere con il cambio delle parti danneggiate!

Porte blindate: quando fare manutenzione?

Possedere una porta blindata serve a poco, se non si esegue la manutenzione con adeguata regolarità. Col tempo, infatti, le porte perdono la capacità di proteggere l’abitazione. Diventa, insomma, più facile scassinarle ed entrare in casa. Per evitare questo spiacevole problema, dovrai prestare attenzione ai principali segni di mal funzionamento.

#1 Rumori e cigolii strani

Se la porta fa strani rumori quando si apre e si chiude, potrebbe aver bisogno di una semplice oliatura. Ad ogni modo, è bene non sottovalutare mai eventuali scatti o cigolii insoliti. Il danno, infatti, potrebbe essere più grave del previsto. Specialmente se i rumori provengono dal cilindro o si avvertono quando inserisci la chiave nella serratura.

Se, dopo aver lubrificato la porta con un prodotto apposito, i cigolii dovessero continuare, rivolgiti ad un tecnico!

#2 Modello ormai vecchio

Dopo alcuni anni, la porta blindata potrebbe non essere più efficace come pensi. Questo succede, oltre che per eventuali danni dovuti all’usura, anche per via delle componenti ormai obsolete. I “professionisti del furto” sono sempre aggiornati riguardo ai prodotti per la sicurezza domestica. Di conseguenza, le porte blindate di vecchia generazione vengono scassinate con maggiore frequenza e facilità. Come ovviare a questa problematica?

Se la struttura è ancora in buone condizioni, potresti effettuare soltanto la sostituzione cilindro porta blindata, scegliendo un modello più all’avanguardia. Al momento, la tipologia considerata più efficace contro i tentativi di scasso è il cosiddetto “cilindro europeo di sicurezza”. Rispetto al cilindro europeo classico, riconoscibile dalla chiave punzonata con scavature circolari, il cilindro europeo di sicurezza ha un apposito rinforzo antiscasso. Il cilindro europeo di sicurezza, inoltre, viene accoppiato ad una chiave anti duplicazione, dotata di PIN univoco.

#3 Tentativo di furto

Se qualcuno si è introdotto in casa tua o ha provato a forzare l’ingresso, dovrai effettuare la sostituzione cilindro porta blindata quanto prima. La porta, infatti, potrebbe aver subito danni e non funzionare in modo ottimale.

Se, rientrando a casa, ti accorgi che la porta è aperta o mostra segni di scasso, contatta subito un tecnico.

Lo stesso discorso vale se hai smarrito le chiavi o se ti sono state rubate. Il pericolo che qualcuno risalga al tuo indirizzo e possa entrare facilmente nel tuo appartamento, purtroppo, è tangibile. Invece di rischiare un furto, approfittane per fare la sostituzione cilindro porta blindata e scegliere un modello più all’avanguardia.

Conclusioni

La sicurezza in casa è importantissima. Non bastano costosi impianti, telecamere e allarmi, se la porta d’ingresso non è abbastanza solida e resistente. Installare una porta blindata è sempre la scelta migliore. Oltre ai materiali ed alla struttura interna, comunque, è bene prestare attenzione anche al tipo di cilindro. I nuovi modelli europei o quelli dotati di card per l’apertura e chiusura (privi, dunque, di chiave) sono, oggi, le soluzioni anti-furto più efficienti.

Se hai ancora un prodotto di qualche anno fa, rivolgiti ad un tecnico per la sostituzione cilindro porta blindata!

]]>
A research report on agricultural machinery market comprising of market’s current and future trends Wed, 09 Jan 2019 13:28:17 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/514510.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/514510.html Rajesh Rajesh The global agricultural machinery market is valued at $XX million in 2017, and is expected to reach $XX million by 2025, growing at a CAGR of XX% from 2018 to 2025.

Changing aspects of global agricultural machinery market

The global agricultural machinery market is booming due to factors such as-

·       Need for additional quantities of food

·       This leading to demand for automation in agricultural workforce

·       Promising government policies and technological advancements in agricultural equipment

However, dearth of skilled professionals and expensive machineries can hamper the growth of agricultural machinery market.

 

A sample of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/agricultural-machinery-market/#ulp-4H8Z4LpNMLEuOnnx

 

Regional analysis:

Asia Pacific dominates the global market share of agricultural machinery market, owing to large population who are dependent on agricultural economy, government initiatives and increasing per capita income to increase the agricultural production.

North America is showing significant growth followed by Europe owing to new technological advancements and demand for agricultural equipment and machineries.

Market summary:

Regional, international and local players all are equally competitive in the global agricultural machinery market. Mergers, acquisitions, collaborations and partnerships are some strategies adopted by the market players to strengthen their market position. With further investments and new technological adoption are attracting potential market players. In addition to this, policies, funds and competitive landscape details are boosting the growth of agricultural machinery market.

 

To view TOC of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/agricultural-machinery-market/#ulp-c654SbFYO64MsOhu

 

Some of the key players in the global agricultural machinery market include:

·        CLAAS (Germany)

·        Deere & Company (U.S.)

·        CNH Industrial (UK)

·        Bernard Krone Holding SE & Co. KG (Germany)

·        Agrostroj Pelhrimov A.S. (Czech Republic)

·        AGCO (U.S)

·        Mahindra Group (India)

·        Valmont Industries Incorporated (U.S.)

·        China National Machinery Industry Corporation (China)

·        Concern Tractor Plants (Russia)

 

Need more information about this report @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/agricultural-machinery-market/#ulp-14mlyhjMGhVjZqa3

 

The global agricultural Machinery market is divided into following categories-

By category

·        Hand Tools

·        Power Tools

By type of machinery

·        Tractors

·        Cultivation Machinery

·        Ploughing Machinery

·        Manure Spreaders

·        Irrigation Systems

·        Sorters

·        Harvesting Machinery

·        Others

By application

·        Cultivation

·        Planting

·        Fertilizing and Pest control

·        Irrigation

·        Harvesting

·        Hay Making

·        Others

By crop type

·        Forage Crops

·        Grains and Cereals

·        Vegetable and Fruits

·        Others

By geographical regions

·       North America

·       Latin America

·       Europe

·       Asia-Pacific

·       The Middle East &Africa

 

Get access to full summary @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/agricultural-machinery-market/

 

About Precision Business Insights

Precision Business Insights is one of the leading market research and business consulting firm, which follow a holistic approach to solve needs of the clients. We adopt and implement proven research methodologies to achieve better results. We help our clients by providing actionable insights and strategies to make better decisions. We provide consulting, syndicated and customised market research services based on our client needs.

Contact to Precision Business Insights,

Kemp House,

152 – 160 City Road,

London EC1V 2NX

Contact Person: Rajesh Babu

Role: Marketing Lead

Email: sales@precisionbusinessinsights.com

Toll Free (US):+1-866-598-1553

Website @https://www.precisionbusinessinsights.com

]]>
In chiusura il bando di concorso per la settima edizione di Detour, Festival del Cinema di Viaggio Wed, 02 Jan 2019 14:43:44 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513615.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513615.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Dal 22 al 31 marzo 2019 si svolgerà a Padova la settima edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio. Online il bando per partecipare alla sezione competitiva del Festival. Regolamento ed entry form sul sito www.detourfilmfestival.com. Scadenza iscrizioni: domenica 6 gennaio 2019.

Dal 22 al 31 marzo 2019 prende il via a Padova e Abano Terme ilDetour. Festival del Cinema di Viaggio, il primo e unico festival di respiro internazionale dedicato al tema del viaggio. Nato nel 2012 e giunto oggi alla sua settima edizione, il Festival si propone di indagare il tema del viaggio in tutte le sue sfaccettature, attraverso proiezioni, laboratori, incontri ed eventi speciali.

Il bando di concorso per partecipare alla sezione competitiva del Festival è disponibile sul sito ufficiale, www.detourfilmfestival.com. Sono ammessi lungometraggi di finzione e documentari, italiani e stranieri, realizzati dopo il 31 dicembre 2016, non distribuiti in sala in Italia e legati al tema del viaggio in tutte le sue molteplici accezioni. Il termine ultimo per l’iscrizione è domenica 6 gennaio 2019.

La direzione artistica del Detour Film Festival si pone l’obiettivo di presentare al pubblico una selezione di film varia e ricercata, ricca di anteprime ma anche di opere che hanno partecipato ai più importanti festival di cinema internazionali come Cannes, Berlino e Venezia.

Una Giuria qualificata assegnerà il Premio al Miglior Film alla migliore opera in Concorso e un Premio Speciale al film che meglio avrà interpretato l’idea del viaggio. Inoltre, durante il Festival gli spettatori saranno invitati a votare i film e ad assegnare così un Premio del Pubblico.

Detour. Festival del Cinema di Viaggio è diretto dal regista Marco Segato, presieduto dal produttore cinematografico Francesco Bonsembiante, organizzato e curato da Cinerama. Il progetto è realizzato con il sostegno di: Comune di Padova, Comune di Abano Terme, Fondazione Cariparo, Banca Intesa e con il patrocinio della Regione Veneto e Università degli Studi di Padova

Per informazioni:
www.detourfilmfestival.com
info@detourfilmfestival.com

]]>
Riccione: Oltre 100 Coraggiosi per il Primo Bagno del Capodanno 2019 Wed, 02 Jan 2019 12:41:10 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/512841.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/512841.html WEBTVSTUDIOS WEBTVSTUDIOS Come da tradizione l’appuntamento di inizio anno a Riccione è sulla spiaggia di piazzale Roma per il primo tuffo del 2019, un’occasione che anche in quesa edizione ha richiamato sulla spiaggia libera di piazzale Roma migliaia di spettatori e curiosi Video

 

Sono stati oltre cento i coraggiosi che si sono tuffati in Adriatico questa mattina, persone di ogni età e provenienti da tutte le parti d’Italia.

Più di 50 gli harleysti di Riccione Chapter, arrivati in piazzale Roma rigorosamente in sella ai loro bolidi, ma con accappatoio rosso e maxi-gonfiabili di ogni tipo.

A dare il via alla corsa verso il mare il sindaco Renata Tosi.

Tra i tanti che hanno sfidato il freddo e le onde anche diversi consiglieri comunali e l’assessore al turismo Stefano Caldari.

Anche Rudy Zerbi, in questi giorni a Riccione per il Capodanno di DEEJAY On Ice, non si è voluto perdere l’evento che ad ogni anno raccoglie sempre più temerari e goliardia.

L’organizzazione come sempre è curata dalla Cooperativa Bagnini in collaborazione con il Comune, la Protezione Civile, la Croce Rossa e la Capitaneria di porto che garantiranno la sicurezza in mare.

Come ogni anno le offerte raccolte sono destinate all’acquisto di strumentazione per i reparti di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ospedale Ceccarini di Riccione.

Foto: Daniele Casalboni

Video credits: Comune di Riccione

Canale di Informazione Web Tv Studios 
https://www.facebook.com/webtvstudios
http://www.webtvstudios.it

News, Sport, Spettacolo, Teatro, Sfilate di Moda

Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

]]>
E sempre un buon momento per prenderci cura della nostra bella città, perché non dal 1 dell’anno? Mon, 31 Dec 2018 20:12:35 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513616.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513616.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Ogni pretesto è buono per i Volontari per il quartiere RetakePadova.

Questo è il primo incontro ufficiale del nuovo gruppo RetakePadova composto da cittadini Volontari che dedicano la loro passione per la loro città intraprendendo azioni, interventi attivi sulle aree che “chiedono” aiuto. Grande fermento e collaborazione per far crescere l’estetica nella nostra bella Padova. C’è una gran voglia di fare, e fare in modo di ottenere “Il Bello più Bello”; questo è l’intento. Nell’uscita del 1° gennaio si parte con un’intervento sull’area del Brenta a Pontevigodarzere, ore 11.00 tutti pronti al parcheggio vicino al ponte e al centro sportivo Pontevi Calcio.

I cittadini e mamme con i loro bambini avranno un ambiente migliore dove passeggiare e giocare. Nei prossimi giorni l’incaricato del gruppo per le comunicazioni porterà dei promemoria che affiggerà per invitare le persone a collaborare e tenere pulita l’area. Come citava il Filosofo L. Ron Hubbard, “Un’essere è di valore nella misura in cui aiuta gli altri”. Aiutiamo a piene mani

Si tante speranze…., più avanti terranno un altro intervento ma i volontari sono certi che la costanza serve di buon esempio. Tutto questo, sta raccogliendo sempre più consensi tra i passanti ed i volontari che si prestano a queste attività.

Un grazie particolare all’Aps-acegas per il supporto e la collaborazione sempre pronta e vivace.

Buon 2019 ai cittadini di Padova dal gruppo RetakePadova

]]>
Scopri una delle più importanti scoperte sulla mente umana: Dianetics – la forza del pensiero sul corpo Mon, 31 Dec 2018 20:10:03 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513618.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513618.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Perché’ l’aberrazione umana sembra avanzare senza sosta nonostante l’evolversi della società? Scoprilo da te!

Ai giorni nostri i giornali parlano di tanti problemi sociali, violenza in famiglia, femminicidi, bullismo e ragazzi con grosse difficoltà di adattamento, abuso di alcool, droga, ecc… . e tante sono le differenti risposte a disposizione. Una di queste risposte è Dianetics. Per poter dare la possibilità di comprendere le teorie di Dianetics e sperimentare personalmente queste metodologie, sono stati organizzati dei Seminari di Dianetics nelle maggiori città italiane, tra cui Padova. Sono infatti disponibili su prenotazione ogni fine settimana presso la Chiesa di Scientology in via Pontevigodarzere, 10 il seminario di Dianetics che si svolge nelle giornate di sabato e domenica.

“Droga, violenza, sesso, degrado morale, corruzione ecc.. sono solo alcune delle piaghe sociali che affliggono la società. Sembrano molto difficili da sradicare, nonostante l’immenso lavoro di educatori, amministrazioni, enti ed organizzazioni che ogni giorno sono impegnati ad aiutare l’uomo a risolvere i problemi che lo affliggono.” Sostiene Tiziana Bonazza, portavoce dell’iniziativa. “Tutto ciò a volte sembra disarmante.”

Diversi possono essere i sistemi di approccio nel fornire risposte che diano una realtà soggettiva alle persone riguardo ai comportamenti indesiderati. E molti di essi si sono dimostrati anche molto efficaci.

Come riportato nel testo stesso, “una metodologia che ha creato un movimento in oltre 100 nazioni in tutto il mondo…” è sorta nel 1950 quando L. Ron Hubbard pubblicò “Dianetics: la forza del pensiero sul corpo” che fornisce una certa comprensione sul soggetto, e come ne parlò l’autore stesso: “Man mano che andrete avanti, vostra sarà l’avventura di scoprire perché l’avete fatto ciò che avete fatto quando lo avete fatto, qual era la causa delle misteriose ed oscure paure che si verificavano in incubi infantili e dove risiedono i vostri momenti di piacere e di dolore”.

Al seminario di Dianetics Hubbard si potrà acquisire la padronanza della procedura di Dianetics, apprendere come funziona e scoprire di persona quali risultati si possono ottenere.

Per iscriversi al seminario contattare il numero 049/8756317. Per maggiori informazioni è anche possibile visitare il Centro Informativo per il pubblico della Chiesa di Scientology aperto tutti i giorni dalle 9.45 alle 22.00, sabato e domenica dalle 9.45 alle 18.00.

]]>
Apre a Lugano il nuovo ufficio di Trinity Corporate Services che si affianca alla storica sede di Dubai Mon, 31 Dec 2018 11:59:10 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513620.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513620.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Da gennaio 2019 sarà operativo un nuovo ufficio di Trinity Corporate Services in Svizzera, che offrirà un contatto diretto e semplificato con chi cerca informazioni per registrare la propria azienda a Dubai.

Trinity Corporate Services è specializzata, da oltre 40 anni, nella creazione e registrazione di imprese e aziende a Dubai e UAE, garantendo una consulenza professionale, adesso anche da Lugano, rivolta a imprenditorisocietà e start up che vogliano stabilirsi negli UAE.

Dubai e gli UAE sono una delle aree migliori per aprire la propria attività o registrare una filiale di una società già esistente.

Il Paese, uno dei più evoluti e accoglienti del middle east, ha da molto tempo attivato delle politiche economico–finanziarie e sociali che favoriscono l’ingresso di nuovi investitori internazionali sul proprio mercato e ha risvegliato un grande interesse in tutto il mondo.

Le agevolazioni sono molteplici:

  • nessuna imposta applicata sul profitto aziendale;
  • nessuna tassazione sul reddito delle persone fisiche;
  • nessuna tassazione sul pagamento di dividendi o interessi e royalties aziendali;
  • uno dei maggiori business hub con agevole accesso a Medio Oriente e Asia
  • nessuna barriera commerciale nei paesi del GCC grazie a una custom duty del 5%, al primo ingresso delle merci;
  • iva al 5 % applicata solo alle transazioni interne.

In più, Dubai è una smart city, multietnica e con un altissimo livello di sicurezza per chi ci vive e assicura uno stile di vita multiculturale e vivace.

Altro fondamentale punto di forza è la possibilità di ottenere il Visto di Residenza di 2/3 anni, quando si registra una nuova società negli EAU: un grande incentivo per chi voglia iniziare la propria attività a Dubai. Infatti, si ha il diritto di richiedere una residenza che varia dai 2 ai 3 anni, a seconda dell’emirato/free trade zone, quando si apre una nuova Società negli UAE e i costi di registrazione sono estremamente attrattivi e partono da meno di 10,000 USD.

Per venire incontro alle esigenze dei propri clienti internazionali, Trinity Corporate Services ha aperto una nuova sede a Lugano, nella elegante cornice di Palazzo Gargantini.

Sarà una ramificazione della sede storica di Dubai e offrirà una consulenza diretta per fornire un’assistenza immediata a chi desideri informazioni approfondite sull’internazionalizzazione, senza recarsi direttamente a Dubai, in prima istanza.

Sarà addirittura possibile, per alcune tipologie di attività, completare direttamente a Lugano il processo di registrazione della propria azienda negli UAE.

Questo nuovo servizio offre una grande facilitazione ai molti clienti che ultimamente si affacciano sul mercato degli UAE dall’Europa o dall’occidente in genere.

È un servizio di alta qualità e competenza, vicino alla propria area di residenza, che fa risparmiare tempo e spostamenti durante la raccolta iniziale di informazioni e, in fase esplorativa, per ricevere tutte le indicazioni e i dati utili a prendere una decisione seria e oculata.

Trinity Corporate Services

Press Office
321 Group – Patrizia Landini
Fonte: www.trinitycorporateservices.com

]]>
ModaMilitare: Il punto di riferimento per i veri appassionati Sun, 30 Dec 2018 19:22:17 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513622.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513622.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Sono sempre di più coloro che vanno alla ricerca di prodotti dedicati allo stile militare, dall’abbigliamento agli accessori, questi possono essere utilizzati non solo da chi svolge una vita lavorativa nel campo, ma si rivelano molto utili anche per chi pratica sport outdoor o si dedica alla pesca e alla caccia. Per riuscire a venire incontro alle esigenze degli utenti che sono alla ricerca di questi accessori e capi d’abbigliamento è nato l’e-commerce modamilitare.it.
Modamilitare.it è un e-commerce che comprende cataloghi ampi dedicati appunto all’abbigliamento e a tutti gli accessori utilizzati in campo militare. L’obbiettivo principale di questo portale è essere un punto di riferimento per tutti gli utenti che vogliono trovare tutto il necessario in poco tempo, e soprattutto desiderano ottenere i prodotti desiderati direttamente a casa propria.

Le categorie trattate da Modamilitare.it
Come accennato, il portale di Moda Militare offre dei cataloghi molto ampi e interessanti, ma vediamo nel dettaglio quali sono le categorie proposte a tutti gli appassionati del settore. Tra le principali categorie troviamo:
1-Abbigliamento militare: questo catalogo offre tutti gli indumenti sia per uomo sia per donna che vogliono seguire questo stile di abbigliamento. Si trovano pantaloni, tute, magliette, giubbotti, combact shirt, zaini ecc…
2-Equipaggiamento: in quest’ambito si ha la possibilità di trovare diversi prodotti di qualità dedicati alla vita militare, tra questi troverai anfibi, abbigliamento termico, elmetti, passamontagna, occhiali, maschere, accessori, torce, binocoli ecc…
3-Security: l’ambito della sicurezza è molto importante, infatti, in questa sezione si possono trovare gli spray antiaggressione al peperoncino, manganelli sfollagente e telescopici, manette, guanti, accessori e abbigliamento security.
4-Softair: nel campo del softair si trova tutto il necessario per svolgere quest’attività. Quindi gli appassionati del settore possono trovare fucili e pistole elettriche, batterie, caricabatterie, pallini softair ecc…
5-Coltelli: nell’ambito della vita militare o per le attività all’aria aperta sono necessari anche i coltelli, in questo catalogo si ha la possibilità di trovare coltelli da lancio, classici, multiuso e survivor.
6-Campeggio: per gli amanti del campeggio all’aria aperta si ha la possibilità di trovare nel catalogo di moda militare tutto il necessario dalle tende militari al sacco a pelo, borracce, stoviglie e accessori per il campeggio.
7-Varie: infine, in quest’ambito si ha la possibilità di visualizzare i cataloghi dedicati agli orologi militari, reti, teli mimetici, bandiere e vernici spray militari.

Come abbiamo visto le categorie trattate sono davvero moltissime e pensate appositamente per le esigenze degli utenti appassionati del settore.

Moda Militare: perché scegliere un e-commerce specifico?
Uno dei principali vantaggi di modamilitare.it è la possibilità di trovare tutti i prodotti inerenti al settore dalla A alla Z. Oltre alla completezza del catalogo, bisogna considerare che ogni accessorio, capo di abbigliamento o prodotto presente è stato scelto da appassionati del settore. Quindi gli utenti hanno la possibilità di trovare i brand migliori, quelli che hanno avuto più riconoscimenti, oltre che modelli e accessori all’ultima moda. Scegliendo un e-commerce specifico si avrà la certezza di acquistare prodotti di alta qualità e che presentano tutte le caratteristiche ricercate da chi ha una passione per il settore specifico e i suoi accessori. Data la serietà dell’e-commerce, oltre ad avere tutto il necessario in campo militare, questo offre anche un ottimo servizio clienti, il centro clienti infatti offre la possibilità di chiedere tutte le informazioni che si desiderano. Molto utile anche il servizio aiuto taglie, per comprendere come scegliere la taglia che più si adatta alla tua forma fisica.
Infine, tutti gli appassionati potranno trovare sul portale anche una sezione blog, con tutte le notizie e gli approfondimenti del settore e sui prodotti presenti nell’e-commerce. Ora che conosci al meglio le caratteristiche dell’e-commerce modamilitare.it, non ti resta che visitarlo!

]]>
Personal shopper ecommerce, il canale di comunicazione preferito dall’84% dei clienti Sat, 29 Dec 2018 12:02:49 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513623.html http://content.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/513623.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Il cliente deve avere delle risposte rapide: a volte basta solo mezz’ora di attesa per far sfumare la vendita. Ma come è possibile rispondere tutti i giorni, a tutte le ore, in tempo reale, a tutti i clienti? Facendosi aiutare da un chatbot ecommerce, un vero e proprio personal shopper virtuale.

Chatbot ecommerce il personal shopper virtuale che risponde in tempo reale ai clienti

Usciamo per andare a comprare qualcosa, entriamo in un negozio e ci aggiriamo tra la merce esposta sugli scaffali. E se avessimo bisogno di suggerimenti, consigli o maggiori informazioni sui prodotti da acquistare a chi chiederemmo? A una commessa, aspettando che finisca di aiutare il cliente entrato prima di noi.

Cosa succede, invece, se “entriamo” in negozio online, in caso di bisogno? A chi possiamo chiedere aiuto nella scelta dei prodotti o informazioni sulla spedizione? Esiste qualcuno in grado di risponderci immediatamente, anche se nel frattempo sta aiutando altri clienti?

La risposta è sì, esiste. È DigiBot, il bot per ecommerce dotato di Intelligenza Artificiale che risponde autonomamente alle domande dei clienti, invia offerte, vende prodotti e si fa pagare. Un vero e proprio personal shopper virtuale.

Nato da un’intuizione di Marketing Informatico, web agency che si occupa di marketing da 11 anni, DigiBot è un chatbot ecommerce che non solo si occupa della vendita diretta del prodotto ma ascolta le domande dei clienti, li consiglia e li aiuta nell’acquisto, raccoglie informazioni sulle preferenze e sui dati personali dell’acquirente. Tutti i giorni. A tutte le ore. In tempo reale.

Digibot di professione fa il personal shopper ecommerce ed è, per deformazione professionale, molto sociale. È in grado, infatti, di integrare un e-commerce con Facebook e Messenger.
E, dati alla mano, è anche questoil suo valore aggiunto: associare le piattaforme social al sito e-commerce. Infatti, ben 900 MILIONI di persone in tutto il mondo utilizzano la messaggistica di Facebook, 50 MILIONI sono le società che usano la chat di Facebook per motivi lavorativi e sono 60 MILIARDI i messaggi inviati tramite Messaggistica Facebook e similari.

Ma perché scegliere di installare un bot per ecommerce?
Ben 82% dei clienti vuole risposte rapide, il 74% vuole trovare facilmente informazioni quali indirizzo e orario di apertura e il 61% vuole un’area contatti intuitiva e responsive.
E come funziona Digibot, il personal shopper virtuale?
Il cliente pone un quesito sulla pagina Facebook o su Messenger, il chatbot ecommerce sceglie la migliore delle risposte da dare a partire da un dizionario di parole precedentemente settate, che gli permettono di capire la domanda e articolare una risposta pertinente. Il cliente riceve così una risposta intelligente in tempo reale. Utilizzare un bot per ecommerce rende possibile impostare, quindi, un’interazione automatica della messaggistica per un customer service efficace e always-on.

Inoltre, Digibot non va mai nel panico, non è permaloso, non si arrabbia mai e non dice parolacce. È un personal shopper per ecommerce calmo e accondiscendente. E se non riesce a rispondere non perde tempo: passa la conversazione al collega umano. Non stupisce quindi che i chatbot ecommerce sono il canale di comunicazione preferito dall’84% dei consumatori.

I bot ecommerce sono uno strumento promozionale e di marketing davvero all’avanguardia, capace di offrire alle aziende un nuovo servizio social oriented, che produce incassi e guadagni aggiuntivi risparmiando tempo e denaro, ma, soprattutto, accontentando il cliente.

Fonte: marketinginformatico.it

]]>