Nelle prime tre amichevoli consuntivo positivo per l'Infoplus Bassano

18/set/2004 03:23:35 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Comunicato Stampa n°39 / 2004-2005

Nelle prime tre amichevoli consuntivo positivo per l'Infoplus Bassano
Due vittorie e una sconfitta nel pre-campionato già di alto livello


Un consuntivo tutto sommato positivo dopo le tre amichevoli dei Campioni d'Italia dell'Infoplus Bassano Hockey 1954.
Tre partite di buon livello, di tre tempi di 20 minuti ciascuno, una preparazione improntata sul piano fisico e tecnico.
Carlos Dantas in questi test pre-campionato ha utilizzato per quasi tutti i 180 minuti un terzetto fisso, il terzetto che dovrà guadagnarsi due posti nel quartetto iniziale: Massimo Tataranni, Mauricio Videla e Martin Montivero. A fianco di questi, a rotazione Giovanni Zen, Franco Lombino ed Alberto Peripolli, con il primo impiegato in numerose occasioni insieme al trio d'esperienza.

Mercoledi' sera, il team giallorosso è stato sconfitto per 5 a 3 al PalaLido di Valdagno, con un piccolo calo fisico nel terzo tempo finale, cosa poi non avvenuta nelle restanti due partite. Le reti sono state segnate da Franco Lombino e due da Mauricio Videla.

Giovedi' sera l'Infoplus è andato in scena al PalaBassano, alla prima uscita amichevole, contro i neopromossi in Serie A2 del Roller Bassano, con molti ex giallorossi. Un match agonisticamente di buon livello anche con una discreta cornice di pubblico (quasi 100 presenti), dove l'hanno fatta da padrone i giocatori bassanesi, sia sul piano fisico che su quello tecnico. Fantastiche le triplette di Martin Montivero e di Massimo Tataranni, entrambi protagonisti incontrastati e fautori della vittoria finale per 6 reti a 0.



Massimo Tataranni e l'ex giallorosso Giaretta (S.Z.)

Venerdi' sera, forse il test più importante prima della tournee oltreoceano, l'Infoplus è stato in scena nel nuovo parquet del PalaHockey di Breganze. Un derby di buona rilevanza agonisticamente anche troppo "tirato", concluso nell'arco dei tre tempi per 8 a 5 (3-3 a fine tempi "regolamentari"). Una vittoria dalle due faccie, una dallo splendido reparto offensivo l'altra dalle lacune in difesa e da alcuni errori quasi banali in fase di impostazione, che hanno dato alito ad una squadra avversaria ancora piena di carichi di lavoro ed ancora da modellare. Mattatore della serata e con una verve hockeystica davvero eccezionale, Massimo Tataranni "TataGol", con ben cinque reti all'attivo e di quali davvero di ottima fattura, con numerose deviazioni volanti sottomisura alcune andate a segno e che hanno strappato applausi dalla trentina di presenti. Da annotare anche le reti di Montivero, Peripolli e Giovanni Zen. Ottima la prestazione di Andrea Dal Zotto nei due tempi iniziali, decisivo in molte occasioni.

Note positive
I miglioramenti si notano partita dopo partita, soprattutto nel reparto offensivo dove cominciano ad intravedersi dei buoni scambi e una certa "fiducia" nella posizione del compagno. Un attacco sfavillante ricco di perle e di spunti anche corali, ma ancora soprattutto singoli. Davvero positiva l'intesa tra Videla, Tataranni e Montivero. E' stato l'elemento trainante delle partite, con ripartenze veloci e ficcanti e curiosità spesso davanti si sono ritrovati con la superiorità numerica anche grazie alla determinazione di Mauricio Videla, l'intermediario da dieci e lode.
Positivo anche il reparto portieri con Andrea Dal Zotto in superforma e una valida spalla futura a Massimo Cunegatti.
Tataranni
è stato il bomber del trittico con otto reti all'attivo e quattro di Martin Montivero.



Il bomber Massimo Tataranni affezionato.... all'area (S.Z.)


Note negative
La difesa segna il passo. Un Infoplus "B" in formato solo attaccanti, con l'occasione di Dantas di testarli soprattutto in difesa. Il risultato è stato mediocre: troppe volte si è incappati in evitabili contropiedi avversari, salvo interventi all'ultimo istante di Videla e Tataranni. C'è la voglia di emergere davanti, di dimostrare la propria duttilità in difesa e in attacco per guadagnare il posto tra i dieci. Sicuramente con il ritorno imminente e definitivo dei quattro giallorossi impegnati agli Europei, il reparto sarà ben assestato e ne gioverà anche l'attacco con le doti di realizzatori anche di Rigo, Orlandi e Bresciani.
 

Le caratteristiche
Mauricio Videla, il più attivo. Buona la sua intesa con gli altri compagni e senza i quattro senior della Nazionale è lui che consiglia i ragazzi in campo. In attacco è sempre presente e suggerisce spesso l'assist decisivo per trovare il corridoio giusto. In difesa ritorna come un razzo ed è un uomo fondamentale per l'Infoplus,
Massimo Tataranni, il fantasista. Non smette di correre ed è anche il sorvegliato speciale in area, dove nelle prime amichevoli si è già procurato rigori e punizioni di prima, indice di una velocità superiore ai reparti difensivi avversari. Ottima la fantasia e la serenità di TataGol, anche lui non smette di correre come Coach Carlos Dantas li ricorda puntualmente
Martin Montivero, el puntero. Ha un po' il desiderio del tiro "siderale" da fuori area. La sua intesa sta migliorando ed ha anche l'occasione per liberare in buone posizione Massimo Tataranni. Martin è il puntero classico e Mister Dantas lo sta impiegando anche in difesa, anche se il fantasista argentino ha un fiuto del gol assoluto.
Giovanni Zen, in formato difesa. Il tecnico lusitano lo impiega come difensore fisso e regista del team. Per lui un altro ruolo, mentre quello naturale sarebbe l'attacco. Non disdegna però tiri dalla media distanza in cerca magari di un rimbalzo favorevole per i compagni.
Franco Lombino. Qualche acciacco fisico per l'italo-argentino, diligente e determinato, e negli sprazzi in cui il tecnico lo utilizza dimostra comunque una buona preparazione fisica e un buon fiuto sottorete. La sua principale caratteristica è la mobilità.
Alberto Peripolli. Anche lui ragazzo veloce e ficcante con lunghe leve che arpionano il passaggio dei compagni per far rimescolare le carte grazie alla sua velocità. Relativo il suo minutaggio in campo.
Andrea Dal Zotto, un futuro d'oro. E' lui davvero la sorpresa di questi primi tre appuntamenti. Poche le reti subite per minutaggio di gioco, con 40 minuti sulle gambe e il terzo tempo lasciato dal buon Davide Bertapelle. Andrea decisivo in molte occasioni specialmente a Breganze, dove in qualche amnesia difensiva (ancora troppe) mette la pezza e fa vedere grandi numeri alla Cunegatti. E' il futuro certo del Bassano Hockey e con una serenità "mondiale". Ha recuperato quasi del tutto il suo problema fisico ad inizio anno e sfiora ora la condizione del 90%.



Timeout di Carlos Dantas (S.Z.)


Bassano del Grappa (Vicenza),  il 17/09/2004


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl