Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sport Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sport Tue, 25 Jun 2019 06:38:49 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/sport/1 EROS FINOTTI [EVENTO]: SUCCESSO CASALINGO PER IL TERZO RALLYSTI IN KART Mon, 24 Jun 2019 16:58:33 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/572565.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/572565.html Eros Finotti - Ufficio Stampa Eros Finotti - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato post evento del 3° Rallysti in Kart, evento organizzato da Eros Finotti, disputato Sabato 15 Giugno 2019, presso l'Adria International Raceway.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine di Finotti, assieme a Luca Badoer ed al figlio Brando (immagine a cura di Fabio Bello Photo, si prega di citare la fonte) ed altre di varie fasi dell'evento (immagini a cura di Eros Finotti, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel





UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@erosfinotti.it
web: www.erosfinotti.it




SUCCESSO CASALINGO PER IL TERZO RALLYSTI IN KART


Una sessantina di concorrenti, lotte sul filo dei decimi e la partecipazione a sorpresa di Luca Badoer, ex pilota Ferrari in Formula 1, sono gli ingredienti di un altro trionfo.


Taglio di Po (Ro), 24 Giugno 2019�“ Un'altra giornata da ricordare, condita con tanta passione, umiltà e voglia di sfidarsi all'insegna dell'amicizia è andata in scena, Sabato 15 Giugno, sul tracciato dell'Adria Karting Raceway, per la terza edizione di Rallysti in Kart.

L'evento organizzato da a.s.d. Taglio di Po Rally Club, in collaborazione con Dienne, ha dato vita ad un altro successo, reso ancor di più speciale, per Eros Finotti e Nicola Doria, dall'essersi svolto in un contesto alquanto prestigioso come il tracciato polesano, teatro fisso delle prove del mondiale WSK.

Una sessantina di concorrenti si sono dati appuntamento, in provincia di Rovigo, per darsi battaglia, ai quali si è aggiunto un ospite d'onore inaspettato: Luca Badoer, ex pilota di Formula 1 alla guida di Ferrari, Minardi, Forti e Scuderia Italia.


Una giornata fantastica” �“ racconta Finotti �“ “perchè, finalmente, siamo riusciti ad organizzare un evento a casa nostra, trovando la giusta collocazione in un calendario fitto di appuntamenti motoristici. Mario Altoè, direttore dell'Adria International Raceway, ci ha chiesto se Luca Badoer, assieme al figlio Brando, potevano partecipare al nostro evento. Si trovavano nella struttura per allenarsi e, per noi, è stato un piacere ed un onore accettarli. Luca si è rivelato una persona disponibilissima, sempre pronta a firmare autografi e scattare foto ricordo. Ricevere i suoi complimenti per il nostro evento e per la formula che abbiamo studiato ci ha gratificato tantissimo, spingendoci a migliorarci ulteriormente per i prossimi appuntamenti.


Cinquantanove le presenze nel mondiale, per l'ex pilota e collaudatore nato a Montebelluna, così come altrettanti iscritti si sono lanciati nelle varie batterie previste dal regolamento, dando vita ad elettrizzanti sfide, vissute sul filo dei decimi di secondo, per tutta la giornata di gara.

Tre in un solo secondo nella batteria A con Alberto Puppato che ha preceduto di 0”289 Gianluca Borghesi e di 0”866 Daniele Paganin.

Vittoria di misura anche in batteria B con Mattia Badio che ha avuto la meglio su Alberto Cucchi, 0”873 di vantaggio, e su Ruggero Carpenedo, 1”456 di margine.

In batteria C Roberto Ballardin ha fatto la voce grossa, infliggendo un distacco di 1”587 a Filippo Cestaro e di 2”362 a Silvano Bolzoni.

Successo al fotofinish anche per Andrea Goatin, il quale ha firmato la batteria D con 0”232 su David Granziera e 1”027 su Enrico Gallinaro.


È filato tutto liscio, per il verso giusto” �“sottolineaFinotti �“ “e di questo dobbiamo ringraziare la professionalità di Adria Karting Raceway. Abbiamo consegnato ben ventidue premi, offerti da organizzatori ed aziende dell'indotto rallystico. Il detto dice non c'è due senza tre ed il quattro vien da sé. Ecco che il nostro staff è già all'opera per la quarta edizione di Rallysti in Kart, prevista per Domenica 6 Ottobre al BI Karting di San Giorgio in Bosco, in provincia di Padova.


________________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@erosfinotti.it grazie.

Mail priva di virus. www.avg.com
]]>
Comunicato Stampa FIR FVG: La rappresentativa regionale U12 1^ Classificata al Torneo UWG di Klagenfurt Mon, 24 Jun 2019 16:02:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572547.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572547.html Comitato FIR FVG Comitato FIR FVG

Inviamo in allegato il comunicato in oggetto, con gentile preghiera di pubblicazione e diffusione.

 

Grazie per la collaborazione,
cordiali saluti

 

 

Marchio+Logo-V80x125

Enrico Turello

Segreteria

Comitato Friuli Venezia Giulia
Federazione Italiana Rugby

 

Stadio Friuli – Dacia Arena

P.le Repubblica Argentina 3 – 33100 Udine

mobile +39 3458995808

segreteria@friuliveneziagiulia.federugby.it
friuliveneziagiulia.federugby.it

 

Rispetta l’ambiente: rifletti prima di stamparmi.
Le informazioni contenute nella presente mail ed in ogni eventuale file allegato sono riservate e comunque destinate esclusivamente alla persona o ente sopra indicati. La diffusione, distribuzione, copiatura della mail trasmessa da parte di persona diversa dal destinatario non sono consentite, salvo autorizzazione espressa. Non permettendo Internet di assicurare l'integrità del presente messaggio, si declina ogni responsabilità in merito, nell'ipotesi in cui esso venga modificato. Se avete ricevuto questa e-mail per errore vi preghiamo di eliminarla dai vostri archivi e darne comunicazione al mittente.

 

]]>
comunicato argos petrarca rugby Sun, 23 Jun 2019 16:55:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572158.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572158.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby
ARGOS PETRARCA RUGBY



COMUNICATO STAMPA



Padova, 23 giugno 2019



UNDER 18, I SEGRETI DELLO SCUDETTO SECONDO COACH MAISTRI





A due settimane dalla vittoria dello scudetto per la formazione Under 18 del Petrarca, torniamo su questo importante successo per capire da Giovanni Maistri, responsabile dello staff tecnico composto anche da Michele Rizzo, Simone Ragusi, Stefano Parladori e dal preparatore atletico Tommaso Toigo, quali sono stati i momenti più significativi della stagione.



I punti forti di questa squadra?

Sicuramente il punto forte di questa squadra è stato l’essere un gruppo di amici che aveva tanta voglia di imparare e migliorare giorno dopo giorno, e che non si è abbattuto dopo le difficoltà iniziali. Questo ha permesso a noi dello staff di poter lavorare, anche duramente, per tutto l’anno con la loro piena partecipazione. Un gruppo e uno staff molto uniti che hanno condiviso veramente tutto.

Quando avete capito che ce la potevate fare?

Già da primo giorno di raduno, ad agosto, giravano voci sul possibile obbiettivo finale. Da parte mia ci sono stati pochi dubbi, i ragazzi penso abbiano iniziato a crederci realmente dopo la pausa di Natale, quando oltre alle vittorie iniziavano a vedersi anche prestazioni molto buone sul piano della qualità del gioco.

L’importanza di questo staff tecnico?

Anche lo Staff è stato molto unito. Abbiamo condiviso tutto e questo ci ha permesso di fare un gran lavoro. Con Michele e Simone ci conosciamo da tempo, e a livello di rugby condividiamo le stesse idee, quindi è stato molto semplice proporlo ai ragazzi. Con Stefano è stato molto bello lavorare, due percorsi di rugby diversi che si sono trovati molto in sintonia. Inoltre lo ringrazio molto per la sua disponibilità, infortunio a parte. Tra l’altro, per fare una battuta, abbiamo finito la stagione con più infortunati nello staff che nei giocatori. Infine Tommaso penso abbia fatto veramente un buon lavoro, la crescita incredibile dei ragazzi oltre che tecnica è stata a livello fisico, la preparazione atletica mi appassiona molto, e quindi anche con lui c’è stato sempre un continuo confronto.

La partita più difficile?

La partita più difficile sicuramente contro la Tarvisium all’andata in campionato, una squadra arrivata penultima del girone, ma che ci ha dato veramente un bello schiaffone. Invece di abbattersi dopo quella partita, però, i ragazzi hanno reagito alla grande ed hanno iniziato a lavorare ancora più sodo di quanto fatto prima.

Come è stata la finale? Come te l’aspettavi?

La finale, come si sa, è sempre una partita diversa da tutte le altre. Si è visto proprio quanto nei primi quindici, venti minuti i ragazzi fossero tesi, quasi impauriti e gli errori sono stati molti, merito anche degli avversari a cui devo veramente fare i complimenti per la prestazione. Fortunatamente poi abbiamo sfruttato il water break per tranquillizzare un attimo i ragazzi e fargli tornare la fiducia in se stessi e nella squadra, e da lì piano piano abbiamo ritrovato fiducia e preso il controllo della partita, come accaduto spesso quest’anno, fino al fischio finale. Unica cosa che dispiace, se cosi possiamo dire, è stato il non aver mostrato il vero valore della squadra, e il gran gioco che ci ha contraddistinti per tutta la stagione, nella partita più importante. Tuttavia vedere comunque a fine partita la gioia negli occhi dei ragazzi è stata un emozione incredibile ed era quello che più contava quel giorno.

Il futuro di questo gruppo, come singoli e come squadra?

Il futuro di questi ragazzi guardando alla prossima stagione penso sia un bel futuro, essendo molto giovane come squadra, i pochi rientranti che avevamo quest’anno andranno in serie A dove sicuramente si toglieranno delle soddisfazioni. Probabilmente qualcun altro andrà in Accademia FIR a Remedello, e sono molto contento per loro. Per la restante parte del gruppo, la più numerosa, ci sarà ancora un anno insieme, e visto la base costruita quest’anno penso ci sarà da divertirsi. Inoltre per continuare il lavoro messo in atto dalla società, visto il costante rapporto con Andrea Marcato, quest’anno penso e spero ci sarà anche la possibilità di inserire qualche ragazzo nella lista dei partecipanti alla prestagione con la prima squadra: penso possa essere un grande opportunità di crescita per i ragazzi.





La rosa dei campioni d’Italia Under 18: Alberto Baldo, Alessandro Bellon, Riccardo Beltrame, Matteo Benvegnù, Lorenzo Benvenuti, Edoardo Bonavina, Lorenzo Brevigliero, Giacomo Businaro, Nikolays Caccaro, Tommaso Canova, Filippo Carcangiu, Daniele Casson, Tommaso Di Bartolomeo, Antonio Dorigo, Alessandro Esposito, Alberto Eterno, Giulio Faggin, Alberto Felicani, Mattia Ferrarin, Alessandro Fioriti, Alberto Fogo, Thomas Galante, Giovanni Garbo, Carlo Giordani, Alvise Giordano, Alessandro Giuriatti, Davide Goldin, Giacomo Grandi, Marco Gregori, Guglielmo Guarda Nardini, Filippo Lazzarin, Andrea Libero, Tommaso Longhin, Tommaso Maccarini, Davide Marcellan, Edoardo Mattiello, Gabriel Miolo, Giacomo Padrono Martini, Edoardo Padrono Martini, Ruan Oselladore, Filippo Peggion, Mattia Raccanello, Tito Rapetti, Federico Regazzo, Enrico Rossi, Marcello Russo, Mattia Saoncella, Filippo Schettini, Francesco Sottoriva, Pietro Tognetti, Francesco Tognon, Claudio Valente, Leonardo Zamprotta, Nicolò Zavan, Leonardo Zin.



In allegato foto di Giovanni Maistri e del Petrarca Under 18

]]>
comunicato argos petrarca rugby Sun, 23 Jun 2019 16:35:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572155.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572155.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby
ARGOS PETRARCA RUGBY



COMUNICATO STAMPA



Padova, 23 giugno 2019



UNDER 18, I SEGRETI DELLO SCUDETTO SECONDO COACH MAISTRI





A due settimane dalla vittoria dello scudetto per la formazione Under 18 del Petrarca, torniamo su questo importante successo per capire da Giovanni Maistri, responsabile dello staff tecnico composto anche da Michele Rizzo, Simone Ragusi, Stefano Parladori e dal preparatore atletico Tommaso Toigo, quali sono stati i momenti più significativi della stagione.



I punti forti di questa squadra?

Sicuramente il punto forte di questa squadra è stato l’essere un gruppo di amici che aveva tanta voglia di imparare e migliorare giorno dopo giorno, e che non si è abbattuto dopo le difficoltà iniziali. Questo ha permesso a noi dello staff di poter lavorare, anche duramente, per tutto l’anno con la loro piena partecipazione. Un gruppo e uno staff molto uniti che hanno condiviso veramente tutto.

Quando avete capito che ce la potevate fare?

Già da primo giorno di raduno, ad agosto, giravano voci sul possibile obbiettivo finale. Da parte mia ci sono stati pochi dubbi, i ragazzi penso abbiano iniziato a crederci realmente dopo la pausa di Natale, quando oltre alle vittorie iniziavano a vedersi anche prestazioni molto buone sul piano della qualità del gioco.

L’importanza di questo staff tecnico?

Anche lo Staff è stato molto unito. Abbiamo condiviso tutto e questo ci ha permesso di fare un gran lavoro. Con Michele e Simone ci conosciamo da tempo, e a livello di rugby condividiamo le stesse idee, quindi è stato molto semplice proporlo ai ragazzi. Con Stefano è stato molto bello lavorare, due percorsi di rugby diversi che si sono trovati molto in sintonia. Inoltre lo ringrazio molto per la sua disponibilità, infortunio a parte. Tra l’altro, per fare una battuta, abbiamo finito la stagione con più infortunati nello staff che nei giocatori. Infine Tommaso penso abbia fatto veramente un buon lavoro, la crescita incredibile dei ragazzi oltre che tecnica è stata a livello fisico, la preparazione atletica mi appassiona molto, e quindi anche con lui c’è stato sempre un continuo confronto.

La partita più difficile?

La partita più difficile sicuramente contro la Tarvisium all’andata in campionato, una squadra arrivata penultima del girone, ma che ci ha dato veramente un bello schiaffone. Invece di abbattersi dopo quella partita, però, i ragazzi hanno reagito alla grande ed hanno iniziato a lavorare ancora più sodo di quanto fatto prima.

Come è stata la finale? Come te l’aspettavi?

La finale, come si sa, è sempre una partita diversa da tutte le altre. Si è visto proprio quanto nei primi quindici, venti minuti i ragazzi fossero tesi, quasi impauriti e gli errori sono stati molti, merito anche degli avversari a cui devo veramente fare i complimenti per la prestazione. Fortunatamente poi abbiamo sfruttato il water break per tranquillizzare un attimo i ragazzi e fargli tornare la fiducia in se stessi e nella squadra, e da lì piano piano abbiamo ritrovato fiducia e preso il controllo della partita, come accaduto spesso quest’anno, fino al fischio finale. Unica cosa che dispiace, se cosi possiamo dire, è stato il non aver mostrato il vero valore della squadra, e il gran gioco che ci ha contraddistinti per tutta la stagione, nella partita più importante. Tuttavia vedere comunque a fine partita la gioia negli occhi dei ragazzi è stata un emozione incredibile ed era quello che più contava quel giorno.

Il futuro di questo gruppo, come singoli e come squadra?

Il futuro di questi ragazzi guardando alla prossima stagione penso sia un bel futuro, essendo molto giovane come squadra, i pochi rientranti che avevamo quest’anno andranno in serie A dove sicuramente si toglieranno delle soddisfazioni. Probabilmente qualcun altro andrà in Accademia FIR a Remedello, e sono molto contento per loro. Per la restante parte del gruppo, la più numerosa, ci sarà ancora un anno insieme, e visto la base costruita quest’anno penso ci sarà da divertirsi. Inoltre per continuare il lavoro messo in atto dalla società, visto il costante rapporto con Andrea Marcato, quest’anno penso e spero ci sarà anche la possibilità di inserire qualche ragazzo nella lista dei partecipanti alla prestagione con la prima squadra: penso possa essere un grande opportunità di crescita per i ragazzi.





La rosa dei campioni d’Italia Under 18: Alberto Baldo, Alessandro Bellon, Riccardo Beltrame, Matteo Benvegnù, Lorenzo Benvenuti, Edoardo Bonavina, Lorenzo Brevigliero, Giacomo Businaro, Nikolays Caccaro, Tommaso Canova, Filippo Carcangiu, Daniele Casson, Tommaso Di Bartolomeo, Antonio Dorigo, Alessandro Esposito, Alberto Eterno, Giulio Faggin, Alberto Felicani, Mattia Ferrarin, Alessandro Fioriti, Alberto Fogo, Thomas Galante, Giovanni Garbo, Carlo Giordani, Alvise Giordano, Alessandro Giuriatti, Davide Goldin, Giacomo Grandi, Marco Gregori, Guglielmo Guarda Nardini, Filippo Lazzarin, Andrea Libero, Tommaso Longhin, Tommaso Maccarini, Davide Marcellan, Edoardo Mattiello, Gabriel Miolo, Giacomo Padrono Martini, Edoardo Padrono Martini, Ruan Oselladore, Filippo Peggion, Mattia Raccanello, Tito Rapetti, Federico Regazzo, Enrico Rossi, Marcello Russo, Mattia Saoncella, Filippo Schettini, Francesco Sottoriva, Pietro Tognetti, Francesco Tognon, Claudio Valente, Leonardo Zamprotta, Nicolò Zavan, Leonardo Zin.

]]>
Global Badminton Shoes Market: Key Growth Factors Analysis, Potential Opportunities and Prospects 2019-2024 Sun, 23 Jun 2019 12:25:55 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/572140.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/572140.html shaifali shaifali The Global Badminton Shoes Industry research 2019 provides complete forecasts on the latest market trends, development methods, and research Forecast 2024. This market research study includes significant details about the current and status of the market over the forecast period. On the basis of geographical segmentation, the Badminton Shoes market report analysis of the leading regions, size, share, demand, Growth rate, Opportunity and Applications.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1094879  

Badminton shoes are lightweight with soles of rubber or similar high-grip, non-marking materials. Compared to running shoes, badminton shoes have little lateral support. High levels of lateral support are useful for activities where lateral motion is undesirable and unexpected. Badminton, however, requires powerful lateral movements.

Badminton shoes are lightweight with soles of rubber or similar high-grip, non-marking materials. Compared to running shoes, badminton shoes have little lateral support. High levels of lateral support are useful for activities where lateral motion is undesirable and unexpected. Badminton, however, requires powerful lateral movements.

A highly built-up lateral support will not be able to protect the foot in badminton; instead, it will encourage catastrophic collapse at the point where the shoe's support fails, and the player's ankles are not ready for the sudden loading, which can cause sprains. For this reason, players should choose badminton shoes rather than general trainers or running shoes, because proper badminton shoes will have a very thin sole, lower a person's center of gravity, and therefore result in fewer injuries.

Analysis of Badminton Shoes Market Key Companies -

  • Yonex
  • Li Ning
  • Victor Rackets Industrial Corp
  • SOTX
  • HEAD
  • Adidas
  • Nike
  • Mizuno
  • Puma
  • Asics
  • ….

Features of the Report:

  • The analysis of Global Badminton Shoes market, their Growth, Demand, position, size and share from different regions are detailed analysis.
  • Key players & global share in the Badminton Shoes market mentioned.
  • The Badminton Shoes market report provides some important points related to growth factors, challenges, opportunities, end-user analysis and achievement and so on.
  • Detailed analysis about, import/export consumption, supply and demand Figures.

Global Badminton Shoes Market spreads across 58 pages profiling 13 companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1094879

Applications of the Report:

  • Men
  • Women
  • Kids

Type of the Report:

  • Rubber Sole
  • Non-Marking Sole

The objective of Badminton Shoes Market report 2019-2024 is to define, segment, and project the market on the basis of product type, application, and region, and to describe the content about the factors influencing market dynamics, policy, economic, technology and market entry etc. It based on products type, share, size, growth, demand and future trend of regional market.

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1094879

Major Points from Table of Contents -

1 Global Market Overview

2 Regional Market

3 Key Manufacturerss

4 Major Application

5 Market by Type

6 Price Overview

7 Conclusion

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Global Badminton Shoes Market: Key Growth Factors Analysis, Potential Opportunities and Prospects 2019-2024 Sun, 23 Jun 2019 12:25:32 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/572139.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/572139.html shaifali shaifali The Global Badminton Shoes Industry research 2019 provides complete forecasts on the latest market trends, development methods, and research Forecast 2024. This market research study includes significant details about the current and status of the market over the forecast period. On the basis of geographical segmentation, the Badminton Shoes market report analysis of the leading regions, size, share, demand, Growth rate, Opportunity and Applications.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1094879  

Badminton shoes are lightweight with soles of rubber or similar high-grip, non-marking materials. Compared to running shoes, badminton shoes have little lateral support. High levels of lateral support are useful for activities where lateral motion is undesirable and unexpected. Badminton, however, requires powerful lateral movements.

Badminton shoes are lightweight with soles of rubber or similar high-grip, non-marking materials. Compared to running shoes, badminton shoes have little lateral support. High levels of lateral support are useful for activities where lateral motion is undesirable and unexpected. Badminton, however, requires powerful lateral movements.

A highly built-up lateral support will not be able to protect the foot in badminton; instead, it will encourage catastrophic collapse at the point where the shoe's support fails, and the player's ankles are not ready for the sudden loading, which can cause sprains. For this reason, players should choose badminton shoes rather than general trainers or running shoes, because proper badminton shoes will have a very thin sole, lower a person's center of gravity, and therefore result in fewer injuries.

Analysis of Badminton Shoes Market Key Companies -

  • Yonex
  • Li Ning
  • Victor Rackets Industrial Corp
  • SOTX
  • HEAD
  • Adidas
  • Nike
  • Mizuno
  • Puma
  • Asics
  • ….

Features of the Report:

  • The analysis of Global Badminton Shoes market, their Growth, Demand, position, size and share from different regions are detailed analysis.
  • Key players & global share in the Badminton Shoes market mentioned.
  • The Badminton Shoes market report provides some important points related to growth factors, challenges, opportunities, end-user analysis and achievement and so on.
  • Detailed analysis about, import/export consumption, supply and demand Figures.

Global Badminton Shoes Market spreads across 58 pages profiling 13 companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1094879

Applications of the Report:

  • Men
  • Women
  • Kids

Type of the Report:

  • Rubber Sole
  • Non-Marking Sole

The objective of Badminton Shoes Market report 2019-2024 is to define, segment, and project the market on the basis of product type, application, and region, and to describe the content about the factors influencing market dynamics, policy, economic, technology and market entry etc. It based on products type, share, size, growth, demand and future trend of regional market.

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1094879

Major Points from Table of Contents -

1 Global Market Overview

2 Regional Market

3 Key Manufacturerss

4 Major Application

5 Market by Type

6 Price Overview

7 Conclusion

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Global Badminton Shoes Market: Key Growth Factors Analysis, Potential Opportunities and Prospects 2019-2024 Sun, 23 Jun 2019 12:25:10 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/572138.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/572138.html shaifali shaifali The Global Badminton Shoes Industry research 2019 provides complete forecasts on the latest market trends, development methods, and research Forecast 2024. This market research study includes significant details about the current and status of the market over the forecast period. On the basis of geographical segmentation, the Badminton Shoes market report analysis of the leading regions, size, share, demand, Growth rate, Opportunity and Applications.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1094879  

Badminton shoes are lightweight with soles of rubber or similar high-grip, non-marking materials. Compared to running shoes, badminton shoes have little lateral support. High levels of lateral support are useful for activities where lateral motion is undesirable and unexpected. Badminton, however, requires powerful lateral movements.

Badminton shoes are lightweight with soles of rubber or similar high-grip, non-marking materials. Compared to running shoes, badminton shoes have little lateral support. High levels of lateral support are useful for activities where lateral motion is undesirable and unexpected. Badminton, however, requires powerful lateral movements.

A highly built-up lateral support will not be able to protect the foot in badminton; instead, it will encourage catastrophic collapse at the point where the shoe's support fails, and the player's ankles are not ready for the sudden loading, which can cause sprains. For this reason, players should choose badminton shoes rather than general trainers or running shoes, because proper badminton shoes will have a very thin sole, lower a person's center of gravity, and therefore result in fewer injuries.

Analysis of Badminton Shoes Market Key Companies -

  • Yonex
  • Li Ning
  • Victor Rackets Industrial Corp
  • SOTX
  • HEAD
  • Adidas
  • Nike
  • Mizuno
  • Puma
  • Asics
  • ….

Features of the Report:

  • The analysis of Global Badminton Shoes market, their Growth, Demand, position, size and share from different regions are detailed analysis.
  • Key players & global share in the Badminton Shoes market mentioned.
  • The Badminton Shoes market report provides some important points related to growth factors, challenges, opportunities, end-user analysis and achievement and so on.
  • Detailed analysis about, import/export consumption, supply and demand Figures.

Global Badminton Shoes Market spreads across 58 pages profiling 13 companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1094879

Applications of the Report:

  • Men
  • Women
  • Kids

Type of the Report:

  • Rubber Sole
  • Non-Marking Sole

The objective of Badminton Shoes Market report 2019-2024 is to define, segment, and project the market on the basis of product type, application, and region, and to describe the content about the factors influencing market dynamics, policy, economic, technology and market entry etc. It based on products type, share, size, growth, demand and future trend of regional market.

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1094879

Major Points from Table of Contents -

1 Global Market Overview

2 Regional Market

3 Key Manufacturerss

4 Major Application

5 Market by Type

6 Price Overview

7 Conclusion

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
comunicato argos petrarca rugby Sat, 22 Jun 2019 16:35:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572071.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/572071.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby
ARGOS PETRARCA RUGBY

COMUNICATO STAMPA

Padova, 22 giugno 2019





ROBERTO SANTAMARIA SI RITIRA,

SARA’ L’ALLENATORE DEGLI AVANTI

DA CASALE ARRIVA IL TALLONATORE VITTORIO CARNIO







Ancora novità in casa bianconera.  

L’Argos Petrarca Rugby annuncia il ritiro ufficiale dall’attività agonistica del tallonatore Roberto Santamaria, al quale viene affidato il ruolo di allenatore degli avanti della Prima Squadra, a fianco del confermato Capo Allenatore Andrea Marcato. Roberto, 32 anni, originario di Messina, ha disputato le ultime due stagioni da giocatore del Petrarca, e prima altre due nel Benetton, arrivato a Treviso dopo esperienze a Viadana, Aironi e Zebre. La scorsa stagione ha seguito da allenatore il Casale sul Sile, promosso in A.



Inoltre l’Argos Petrarca annuncia anche l’arrivo per la prossima stagione del tallonatore VITTORIO CARNIO, fresco di promozione in serie A con il Casale sul Sile, società dove ha iniziato a giocare a 12 anni. Vittorio, nato il 27 agosto 1996, un metro e 78 per 108 chili, ha esordito in Prima Squadra a Casale nel 2014, alternandosi tra la serie B e la Under 18 del suo club, prima di passare definitivamente l’anno successivo nella rosa della serie B, allenata dall’ex bianconero Federico Dalla Nora. Nel 2016 è stato a Roma come atleta esterno alle Fiamme Oro, per poi tornare l'anno dopo sempre a Casale, dove nell’ultima stagione è arrivata la serie B: allenatore il giocatore del Petrarca Roberto Santamaria. Vittorio per due anni è stato anche atleta esterno all'Accademia Federale di Mogliano allenata da Massimo Brunello e Ciro Sgorlon.

“Siamo felici dell’arrivo di Vittorio per la prossima stagione”, spiega il Direttore Generale del Petrarca, Beppe Artuso. “E’ un giocatore già allenato da Santamaria la scorsa stagione, un ragazzo giovane e con tanta voglia di emergere”.

Entusiasta del trasferimento a Padova lo stesso Vittorio Carnio: “Sono felicissimo dell'opportunità che mi ha offerto il Petrarca, non vedo l'ora di cominciare questa nuova avventura e di poter dare il mio contributo alla squadra”.

]]>
Alessandro Benetton: siglato l’accordo tra Enit e Fondazione Cortina 2021 Fri, 21 Jun 2019 11:21:14 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/571847.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/571847.html agencyabweb agencyabweb I Campionati Mondiali di Sci Alpino del 2021 saranno una buona opportunità di crescita e di riscatto per l'Italia. L'ha sempre detto anche Alessandro Benetton, che crede fortemente nel potenziale dei grandi eventi per valorizzare il territorio. A tal proposito, la Fondazione al lavoro per l'organizzazione della rassegna iridata ha firmato un'alleanza con Enit, l'Agenzia Nazionale Italiana del Turismo.

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: Fondazione Cortina 2021 firma con Enit

Il grande evento rappresenta un'opportunità di rilancio di un territorio. Così fu per Torino 2006, e proprio alla manifestazione Olimpica si ispira Alessandro Benetton, l'imprenditore trevigiano fondatore di 21 Invest che ha accettato volentieri il ruolo di Presidente di Fondazione Cortina 2021. La grande macchina che sta lavorando all'organizzazione dei Campionati Mondiali di Sci Alpino in programma in Italia nel febbraio 2021 ha firmato un protocollo d'intesa con l'Enit, Agenzia Nazionale italiana del Turismo, al fine di coniugare la più alta tradizione italiana nell'ambito del turismo alla grande esperienza nell'organizzazione di eventi sportivi di alto livello. Un'ottima occasione per l'Italia, come più volte sottolineato da Alessandro Benetton, tanto che il territorio di Cortina, dal forte potenziale, è stato ulteriormente valorizzato: nuove infrastrutture, eventi, miglioramenti nella viabilità e si prevede di fare altro ancora. Il supporto di grandi enti pubblici permetterà di lavorare al meglio, aspettando anche il verdetto per le Olimpiadi invernali 2026.

Alessandro Benetton: dagli studi alla fondazione di 21 Invest

Nato a Treviso nel 1964, Alessandro Benetton è un noto imprenditore italiano. Dopo il diploma di maturità, decide di trasferirsi negli Stati Uniti per proseguire il suo percorso formativo: si laurea in Business Administration all'Università di Boston nel 1987 e quattro anni dopo consegue il Master in Business Administration presso la Harvard Business School. Dagli Stati Uniti si sposta a Londra, dove avvia la propria carriera lavorando tra il 1988 e il 1989 in Goldman Sachs International in qualità di analista. Nel 1992, a soli 28 anni, Alessandro Benetton imprime una svolta al proprio percorso professionale fondando 21 Investimenti. Oggi nota come 21 Invest, è tra le prime società di private equity in Italia e annovera oltre 90 investimenti completati e 1,6 miliardi di euro di capitali raccolti presso investitori istituzionali. Tra le operazioni di maggior successo si evidenzia l'acquisizione di Forno d'Asolo, società che in un triennio ha quasi duplicato il proprio fatturato, arrivando a 125 milioni di euro. Nel 2017 viene nominato Presidente di Fondazione Cortina 2021, l'ente che ha il compito di organizzare i Campionati Mondiali di Sci Alpino in programma a febbraio 2021.

]]>
Pedalata Tra le Stelle: Venerdì 28 giugno alle ore 21:00 la "Vittorio Adorni", Orta – Mottarone. Thu, 20 Jun 2019 11:19:41 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/571362.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/571362.html Engarda Giordani Comunicazione Engarda Giordani Comunicazione Venerdì 28 giugno, con partenza in notturna da Orta San Giulio (NO) alle ore 21:00, si svolgerà la 3° edizione della “Pedalata tra le Stelle” – La Vittorio Adorni”, manifestazione promossa da Edilcusio, impresa edile con sede a Miasino, in collaborazione con Bici Sport Mottarone, Rotary Club Orta San Giulio, Rotaract Club Orta San Giulio e Fellowship Italiana di Ciclismo Rotariano.

Due le possibilità di partecipazione: alla gara agonistica con partenza alle 21:00, oppure alla cicloturistica con partenza alle ore 21:15. Identico il percorso: dalla caratteristica Piazza Motta di Orta San Giulio si attraversano gli abitati di Legro, Miasino, Armeno per raggiungere, dopo 18 km e 1145 metri di dislivello, la vetta del Mottarone (VB).


L’organizzazione raccomanda ai ciclisti di attenersi alle regole del codice della strada e di portare con se l’equipaggiamento obbligatorio: casco, una pila frontale con cui illuminare il percorso, luci sulla bicicletta ed un giubbottino catarifrangente. La cicloturistica è aperta anche alle biciclette elettriche, noleggiabili sia prima dell’evento che direttamente in piazza ad Orta prima della partenza dai partner E-Bike Lago d’Orta, E-Traction e Sport è Bike di Massimo Knutti. 

Fino al 25 giugno sarà possibile preiscriversi al costo di Euro 15,00, mandando una mail all’indirizzo event@engardagiordani.com ed allegando il modulo compilato disponibile sulla pagina Facebook www.facebook.com/PedalataTraLeStelle. Sarà inoltre possibile iscriversi la sera stessa della manifestazione, direttamente in Piazza Motta ad Orta a partire dalle ore 19:00, al costo di Euro 20,00. 

L’iscrizione obbligatoria comprende un servizio navetta per il trasporto in vetta degli zaini con il cambio di abbigliamento, la partecipazione al ristoro al Mottarone, il ricco pacco gara ed una t-shirt celebrativa. 

Il ristoro è curato dall’Associazione Alberghieri Armeno, insieme al Gruppo Alpini ed alla Pro Loco di Armeno che usufruiranno delle cucine del Bar Alp per cucinare per l’arrivo dei ciclisti. Sul percorso invece, i volontari dell’AIB di Armeno e del Soccorso Alpino di Omegna presteranno servizio per una scorrevole riuscita della manifestazione. 

Anche quest’anno la “Pedalata tra le Stelle” avrà un importante scopo benefico con il sostegno alle iniziative dell’Associazione Onlus Cuore Attivo, oltre a rientrare nel calendario delle celebrazioni per la ricorrenza degli 800 anni della Riviera di San Giulio.

]]>
Nel Rally Italia Sardegna la Porto Cervo Racing brilla con Liceri-Mendola Wed, 19 Jun 2019 17:14:23 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/571059.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/571059.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Nel 16° Rally Italia Sardegna, corso lo scorso weekend sugli sterrati dell'Isola, la Scuderia Porto Cervo Racing era presente con tre equipaggi: Liceri-Mendola (Peugeot 208 R2), Tali-Salis (Ford Fiesta R5) e Leoni-Tocco (Renault Clio RS R3).

Nella prestigiosa gara, a mettersi in luce e a salire sulla pedana d'arrivo della gara iridata, sono stati Michele Liceri e Salvatore Mendola, più forti delle insidie incontrate nei quattro giorni di gara. “Dopo tutto quello che ci è successo”, ha commentato Michele Liceri, “sono consapevole che abbiamo fatto una grande gara. Nonostante i tantissimi problemi, non abbiamo mai mollato, anzi, abbiamo cercato di recuperare. La gara è stata molto dura, anche per le strade, difficoltose per noi con le due ruote motrici, però siamo arrivati alla fine in questa gara unica, incredibile, che ti segna la vita e ti segna il cuore. Ringrazio innanzitutto Tore, la mia sicurezza, che mi ha aiutato in tutti i sensi, mi ha fatto da padre, non solo da navigatore, ringrazio la mia scuderia Porto Cervo Racing, il Team Julli, impeccabile con due macchine su due all'arrivo, gli sponsor e gli amici, fondamentali per questa occasione. La prossima gara sarà 'Il Nido dell'Aquila' a fine settembre, e poi chiuderemo in bellezza il Campionato Italiano Rally Terra con il 'Tuscan Rewind'. E' in forse la nostra partecipazione alla gara di casa, il 'Rally Terra Sarda', per il quale stiamo cercando gli sponsor”.

Soddisfatto anche il navigatore Salvatore Mendola, al suo terzo Rally Italia Sardegna: “Con lo zio di Michele, Paolo Liceri, siamo stati i primi sardi a partecipare al mondiale con una Wrc, dico questo perché anche se con Michele abbiamo corso con una macchina più piccola, l'emozione non è stata inferiore, anzi, con le condizioni che abbiamo trovato in prova, arrivare sino alla fine è stato molto più difficile e mi ha regalato maggiore soddisfazione. Michele è un pilota giovane, è da poco che corre e che corriamo insieme, è stato un professionista perché ha fatto tutto quello che doveva fare: salvaguardare la macchina e camminare dove si poteva camminare; si è fidato ciecamente di quella che poteva essere la mia esperienza e, alla fine, abbiamo superato le difficoltà incontrate durante le prove. Ovviamente, se non avessimo avuto i problemi che ci sono stati, magari anche il risultato finale, per quanto riguarda il Campionato Italiano Rally Terra, al quale siamo iscritti, sarebbe stato migliore, ma alla fine va bene così”.

Gara dal sapore amaro per l'equipaggio composto da Francesco Tali e Fabio Salis, costretti al ritiro quando avevano preso un buon ritmo di gara. “Avevamo le gomme consumate”, ha spiegato Tali, “nell'ultima prova della prima tappa del venerdì, la macchina non ha tenuto e, purtroppo, siamo usciti. Un vero peccato perché stavamo facendo una bella gara. L'unico rammarico è stato quello di non ripartire il giorno successivo con il super rally”.

Mondiale sfortunato anche per Gianluca Leoni, a causa di una iniziale non perfetta forma fisica. “Venerdì, dopo la prova di Castelsardo”, ha spiegato Leoni, “non mi sono sentito bene, così sabato è stato necessario riposare. Domenica, nella prova dell'Argentiera, abbiamo preso una pietra e spaccato la coppa dell'olio: è andata peggio di come poteva andare. Dispiace perché nelle due prove che abbiamo fatto, i tempi erano positivi, si poteva fare una bella gara”.

Intanto, la Scuderia continua senza sosta nell'organizzazione del Rally Terra Sarda in programma in Gallura il 5 e 6 ottobre 2019, valido come prova di Coppa Rally Aci Sport di Zona.

Grazie al rinnovo della partnership tra la Scuderia Porto Cervo Racing con le compagnie di navigazione, che garantisce sconti e agevolazioni agli associati del Team durante tutto l’anno, verrà dedicata particolare attenzione per tutti i partecipanti all'ottava edizione della gara.

Il Rally Terra Sarda è inserito nel programma degli eventi organizzati dalla Porto Cervo Racing per i festeggiamenti dei primi vent'anni di attività del Team.

Per tutte le informazioni relative alla Scuderia, potete visitare le pagine social oppure il sito www.portocervoracing.it.

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa Scuderia Porto Cervo Racing

]]>
Francesco Cavatorti nuovo Direttore Generale dell’Amatori Parma Rugby Tue, 18 Jun 2019 23:24:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/570924.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/570924.html Amatori Parma Rugby Amatori Parma Rugby La società Amatori Parma Rugby è lieta di annunciare il ritorno a casa di Francesco Cavatorti nel ruolo di Direttore Generale.

Lo scorso anno direttore organizzativo del Valorugby Emilia, Francesco Cavatorti ritorna così in bluceleste dopo la parentesi della Lire, la Lega dei Club nell’allora Super10 e soprattutto nella Federazione Italiana Rugby, dove nel 2006 ha tenuto a battesimo la prima accademia nazionale federale under 20, la “Francescato”, mantenendo la carica di manager per 12 anni fino al giugno 2018.

Un ritorno di spessore quello di Cavatorti per proseguire nell’opera di rafforzamento societario. Bluceleste sin dall’età di quattordici anni, insieme ai pilastri storici della società con le Tre Viole sul petto, Francesco è stato protagonista della crescita non solo sportiva ma anche delle strutture come la costruzione a carico della società della prima Club House a Parma, l’attuale sede dell’Amatori alla Cittadella del Rugby. A soli trent’anni, nel 1987 diventa presidente succedendo a Paolo Banchini, carica che manterrà per dodici anni fino al 1999 quando Amatori e Noceto danno alla luce il Gr.A.N. Parma, la prima “franchigia” della città.

“Sono felice di ritornare all’Amatori Parma, �“ le prime parole del nuovo direttore generale �“ la società che mi ha accolto nel lontano 1971 e dove sono cresciuto come uomo, sportivo e dirigente”.

Come nel suo stile Francesco ha già le idee chiare sugli obiettivi che non sono solo finalizzati al risultato sportivo perché “A mio modo di vedere il risultato è solo una conseguenza delle azioni di un club. �“ prosegue Cavatorti �“ L’Amatori deve diventare prima un riferimento per la Comunità, un riferimento per le famiglie e soprattutto un’eccellenza per i giovani, giovani che devono essere valorizzati ed essere seguiti nel migliore dei modi, mettendo loro a disposizione tecnici preparati e qualificati oltre che servizi come il Centro Estivo o anche un’assistenza medica e sanitaria adeguata per gli atleti”.

]]>
La Thuile Trail si fa in tre 27 – 28 luglio 2019 Tue, 18 Jun 2019 13:01:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/570373.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/570373.html HALO COMUNICAZIONE HALO COMUNICAZIONE Per gli amanti del trail running il 27 e il 28 luglio si svolgerà la quarta edizione di

LA THUILE TRAIL con 3 differenti gare e percorsi25 km 1500 D+; 60 km 3500 D+; Vertical (Circuito Defi Vertical).

 

Panorami straordinari, storia e natura sono gli ingredienti caratterizzanti di LA THUILE TRAIL, evento diventato un classico dell’estate di La Thuile. Una competizione nata con l’idea di offrire ai concorrenti l’adrenalina della sfida ma anche la possibilità di scoprire il selvaggio e incontaminato territorio di La Thuile con la sua storia e le sue tradizioni.

 

Il TRAIL da 25 km con dislivello positivo di circa 1.500 metrisi correrà sabato 27 luglio 2019 con partenza alle ore 9.00 dal centro del paese. Il tracciato percorre luoghi panoramici mozzafiato e importanti siti storici di La Thuile. I runner raggiungeranno il Rifugio Deffeyes tramite la bellissima e panoramica Balconata, da qui si avvicineranno al maestoso ghiacciaio del Rutor, alla sua morena e ai suoi stupendi laghetti fino al vallone di Bellacomba, per proseguire verso i laghi della Tchuielletta e scendere verso il paese passando tra i boschi che d’inverno fanno parte del famoso comprensorio internazionale di sci Espace San Bernardo e in estate dell’ampio bike park.  Tra i partecipanti del TRAIL anche Davide Cheraz(team Salomon), vincitore di UTLO, di MIUT Madeira Marathon nel 2018 e 5^ posto alla OCC nel 2017.

Il traguardo è situato in centro al paese in corrispondenza della zona di partenza, dove si svolgeranno anche le premiazioni delle tre gare e la lotteria. Per tutti i concorrenti un pasta party gratuito. 

A concludere la giornata di sabato 27 luglio, dalle ore 18:00 circa, grande festa al Petit Skieur con “La Thuile Trail Party”.

 

Novità LA THUILE TRAIL 2019 

 

Due le novità 2019 per questa quarta edizione di La Thuile Trail: l’ULTRA TRAIL e il VERTICAL.

 

L’ULTRA TRAIL di 60 km con dislivello positivo di circa 3500 metrisi terrà sabato 27 luglio 2019 con partenza alle ore 6.00 dal centro del paese. 

La prima parte del tracciato segue il percorso panoramico e ormai collaudato del trail da 25 km. I concorrenti passeranno attraverso il traguardo della 25 km in paese, per continuare attraverso il vallone di Youla e proseguire aggirando il Mont Nix. Una lunga diagonale porterà i runner al Colle di Berrio Blanc e, successivamente, alla quota massima di altitudine di 2.800 m in prossimità del Mont Fortin, per proseguire nel vallone di Chavanne lungo il torrente. Con un ultimo sforzo i concorrenti risaliranno in direzione Orgère e passando dal Replan scenderanno percorrendo il sentiero del Belleface verso l’arrivo in paese.

All’ULTRA TRAIL di La Thuile una conferma eccellente, parteciperà infatti Riccardo Borgialli (classe ’91), atleta del team Salomon vincitore MIUT Madeira Marathon nel 2019. 

 

Il VERTICAL di 4,2 km con dislivello positivo di circa 1.100 metrisi svolgerà domenica 28 luglio 2019 con partenza alle 10.00 (davanti alla scuola di sci posizionata accanto alla seggiovia). Prevede l’ascesa sulla rinomata pista di sci di Coppa del Mondo 3 Franco Berthod e l’arrivo a Chaz Dura a quota 2.600 metri. In occasione del Vertical e per permettere alle persone di assistere alla gara disponendosi lungo il percorso, le Funivie Piccolo San Bernardo daranno la possibilità a tutti i pedoni di acquistare ilbiglietto per salire in quota in seggiovia con uno sconto del 50%.

 

 

www.lathuiletrail.it

]]>
comunicato argos petrarca rugby Mon, 17 Jun 2019 16:18:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/570029.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/570029.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby
ARGOS PETRARCA RUGBY

COMUNICATO STAMPA



Padova, 17 giugno 2019



UFFICIALIZZATI QUATTRO ARRIVI DALLA NAZIONALE UNDER 20







L’Argos Petrarca ufficializza i nomi di quattro giocatori che vestiranno la maglia bianconera nella prossima stagione.

Sono atleti della Nazionale Under 20, tutti impegnati in questi giorni al Mondiale di categoria in corso in Argentina, tranne Butturini alle prese con un infortunio muscolare. A questo proposito ricordiamo che doveva partire per l’Argentina anche Davide Goldin, terza linea bianconera, che ha dovuto rinunciare per un malanno alla spalla.  

“Sono quattro giocatori giovani e dal notevole potenziale di crescita”, spiega raggruppandoli in un unico commento il direttore generale del Petrarca, Beppe Artuso. “Speriamo possano dare il loro positivo contributo alla squadra, come ovviamente si attendono da loro la società e lo staff tecnico”.

Ecco i nuovi arrivi:

Luca Franceschetto, pilone sinistro, classe 1999, cresciuto nel vivaio del Rangers Rugby Vicenza, arrivato al rugby dopo un’esperienza con la pallanuoto.

Andrej Marinello, tallonatore dal Ruggers Tarvisium.  

Marco Butturini, seconda linea, del 1999, prodotto del vivaio del Modena Rugby.

Paolo Garbisi, classe 2000, mediano di apertura, cresciuto a Mogliano dove ha debuttato in TOP12 nel marzo del 2018.

]]>
Rally Parco Geominerario della Sardegna: speciale tv Fri, 14 Jun 2019 12:49:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/569264.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/569264.html Tuttomotori News Tuttomotori News Nei canali social della testata giornalistica “Tuttomotori News” è stato pubblicato lo speciale televisivo “Rally Parco Geominerario della Sardegna-Trofeo Miniere e Dune di Piscinas”.

La seconda edizione della gara è stata vinta dal pilota della Porto Cervo Racing Maurizio Diomedi navigato da Giuseppe Pirisinu (Skoda Fabia R5).

 

 

Di seguito il link dello speciale televisivo  “2° Rally Parco Geominerario della Sardegna-Trofeo Miniere e Dune di Piscinas” trasmesso su "Tutto Motori":

https://www.youtube.com/watch?v=o7ktXAl5kGM

Buona visione!

Redazione Tuttomotori News

]]>
What are Remarkable Health Benefits of AOR Arginine? Fri, 14 Jun 2019 10:24:28 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/569105.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/569105.html aldisrou aldisrou The human body is prone to illness. It is also a machine that may get affected by regular wear and tear. There are times when blood vessels start malfunctioning thus leading towards some issues. Some of the most common ones include coronary artery disease, pain in the chest, heart failure, clogging in arteries and many more.

AOR Arginine Serves as Boon

If you are coming across any of the ailments mentioned above, do not delay. Delaying may lead towards making the entire situation more dangerous. As medical science is on its way to get advanced,several medications will help in easy healing. The AOR Arginine has served to be a boon to all of us.

It is inclusive of special components that will help soft muscles around the blood. It changes in Nitric Oxide that expands blood vessels thus permitting easy flow of blood all around the body. Blood circulation plays a very important role in overall well being of our bodies.

Time to Modify Health at the Best

As such exclusive medication is easily available in the market; it is high time to make the best usage of the same. Purchase AOR Chews Chios from reputed company and enjoy the high discount. AOR helps a lot in active cell division thus letting easy removal of ammonia The immune system will get easily healed for betterment. The body will be able to resist any jerking.  

Amino acids play specific particular functions inclusive of overall metabolism of the body.   Proper dietary intake with AOR CurcuMIND will reward the entire body the best return. Supplying additional supplements at the right point of time is a great actor. Arginine in bodies must take the best steps at the earliest.

Stay Away from Lower Levels of Arginine

Deficiency of a suitable amount of minerals in the body may occur anytime. It may take place in children to adults. Some of the symptoms include poor healing of the wound, loss of hair, lack of constipation and rashes on the skin. It is better to take preventative measurements at the earliest before it gets too late. You can choose Ortho Mind AORfor this purpose. Click vitasave.ca to know more details.  

Contact us -

vitasave.ca
106 - 375 Lynn Avenue
North Vancouver, BC V7J 2C4
vanessa@vitasave.ca

(888)958-5405
https://www.vitasave.ca/

]]>
comunicato argos petrarca rugby Thu, 13 Jun 2019 11:55:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/568590.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/568590.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby
ARGOS PETRARCA RUGBY



COMUNICATO STAMPA



Padova, 13 giugno 2019



ARGOS PETRARCA: RINNOVAMENTO DELLA ROSA IN VISTA





In attesa di conoscere gli arrivi per la prossima stagione, comunicazione che la società inizierà a dare già dai prossimi giorni, è il momento intanto di fare il punto della situazione sui partenti.

Non saranno nella rosa dell’Argos Petrarca per il 2019/2020 Acosta, Belluco, Benettin, Bettin, Favaro, Francescato, Menniti Ippolito e Su’a.

“Ci dispiace molto che alcuni ragazzi vadano via”, spiega il Direttore Generale del Petrarca, Beppe Artuso. “La società però ha imboccato con decisione una strada di  rinnovamento della rosa. Ci sono dei giocatori che hanno dato molto in questi anni, li ringraziamo di cuore, ma purtroppo a volte lo sport costringe a prendere delle decisioni anche dolorose. Sottolineo che I rapporti personali con tutti loro non verranno di certo incrinati per queste scelte, fatte dai ragazzi stessi o dalla società a seconda dei casi”.

Quanto ad alcune situazioni specifiche, Artuso spiega più in profondità cosa è accaduto: “Su’a torna con la famiglia in Australia dopo cinque stagioni importanti al Petrarca. Altri, come Favaro, sono condizionati dal fatto che il loro futuro lavorativo si conciliava a fatica con l’impegno nel Top12. Una motivazione legata al lavoro anche alla base della scelta di Benettin, che ha giustamente pensato al suo futuro fuori dal rugby. Francescato cerca invece, a ragione, l’opportunità per avere più spazio ed essere la prima scelta nel suo ruolo”.

La dirigenza guarda anche al futuro. Artuso spiega come si sta muovendo da alcuni mesi, e ufficializza il primo arrivo.

“Io e Corrado Covi stiamo lavorando da gennaio per la nuova rosa del Petrarca. Non ci siamo mai fermati, pensando sempre in prospettiva futura".

Il primo arrivo ufficiale è quello di Alberto Chillon, un gradito ritorno per il giocatore protagonista dello scudetto del 2011. “Ho chiesto io a Alberto di tornare”, racconta Artuso, “in quanto è un giocatore molto duttile, può ricoprire i ruoli di mediano di mischia, di apertura ed è un buon piazzatore. E poi ha un carattere da leader che a questo Petrarca servirà molto”.

Artuso apre poi una parentesi speciale per Luca Nostran, ma terza linea bianconera che sta concludendo la sua convalescenza per un malanno alla spalla. “Luca è un giocatore cresciuto nel vivaio del Petrarca, con il quale si è subito raggiunto un accordo sia economico che agonistico. Le sue prime parole infatti sono state: ‘Io dal Petrarca non voglio andare via’. Questo per me dimostra un vero attaccamento alla maglia e alla società”.

 

Infine novità anche per la squadra Cadetta e per l’Under 18: “Complimenti ai Campioni d’Italia”, conclude Artuso, “ma indipendentemente dallo scudetto giovanile, nel nostro programma c’era già la volontà di inserire nel programma di allenamenti di prestagione alcuni ragazzi giovani. Una decina infatti, tra serie A e Under 18, sono stati invitati a stare con la Prima Squadra fin da luglio.

]]>
DANIELE TABARELLI [RALLY - CRZ]: UN TABARELLI DI SPESSORE ALL'OMBRA DELLE DOLOMITI Wed, 12 Jun 2019 14:17:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/568344.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/568344.html Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa
Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare il comunicato stampa post evento della partecipazione di Daniele Tabarelli al Dolomiti Rally, disputato nei giorni 8 e 9 Giugno 2019.
 
Alleghiamo inoltre un'immagine di Tabarelli, in azione (immagine a cura di Mike'S Photo per Rallyciak, si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

-----------------------------------------------------------
DANIELE TABARELLI - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@tabarally.it
Web: www.tabarally.it
Facebook: facebook.com/tabarellidaniele
Issuu: issuu.com/tabarellidaniele



UN TABARELLI DI SPESSORE ALL'OMBRA DELLE DOLOMITI


Il pilota trentino chiude il secondo atto del CRZ, per i colori di Omega, al quarto posto assoluto, terzo di gruppo R e primo in classe R4, incamerando un buon bottino di punti.


Nave San Rocco (Tn), 12 Giugno 2019�“ È un Daniele Tabarelli consistente, quello visto all'opera nella quarta edizione del Dolomiti Rally, andato in scena nel recente weekend.

L'evento bellunese, secondo round della Coppa Rally ACI Sport in quarta zona, ha visto il pilota trentino tornare alla guida dell'eterna Mitsubishi Lancer Evo IX e concludere ai piedi del podio assoluto, salendo al terzo del gruppo R e firmando, in solitaria, la classe R4.

Una prestazione d'autore, quella del portacolori di Omega, capace di mettere in riga varie vetture dell'attuale classe regina nei rally nazionali, la R5, con la trazione integrale nipponica che, nonostante il passare dell'età, riesce sempre ad essere competitiva nelle sue mani.

Al suo fianco, sempre presente nei principali successi nel recente passato, l'esperienza di Mauro Marchiori si è rivelata, ancora una volta, pedina importante nel computo finale.


La nostra Mitsubishi conta già dodici primavere” �“ raccontaTabarelli �“ “ma ci asseconda sempre in modo impeccabile e, come noi, vuole vendere cara la pelle contro le sorelline maggiori, più evolute, della classe R5. Abbiamo raccolto un buon bottino di punti per il nostro obiettivo stagionale, la Coppa Rally ACI Sport di zona. Un particolare grazie lo voglio fare a Mauro perchè, come sempre, si è dimostrato un guerriero. Sempre pronto ad accettare le sfide, seppur ad armi impari. La sua professionalità e la sua determinazione, dalla stesura delle note alla pedana di arrivo, sono fattori determinante ed indispensabile per arrivare a certi risultati. Siamo molto felici del risultato, alla vigilia della gara non ce lo saremmo mai aspettati, davvero.”


Si partiva per il primo giro sul trittico di prove composto da “Oltach”, “San Tomas” e “Valada”, con quest'ultima che vedeva Tabarelli più a suo agio, caratterizzata da tratti molto stretti.

Dopo la prima tornata il portacolori della scuderia scaligera era sesto assoluto, in piena lotta per le posizioni di vertice, incluso il podio, nonostante una piccola noia alla trasmissione.

Limitando i danni sulle prime due speciali di ogni tornata, penalizzanti per la Mitsubishi Lancer Evo IX griffata G. Car Sport, il trentino lasciava il segno sulla seconda “Valada” e staccava il secondo tempo assoluto, al decimo di secondo con la Hyundai I20 R5 di De Cecco, ed agganciava la quarta piazza nella generale.

Un ultimo passaggio su “Oltach” e “San Tomas”, con Tabarelli impegnato a gestire il rientro della concorrenza, prima di sfoggiare un'altra perla, sull'atto conclusivo del Dolomiti Rally, con il secondo tempo assoluto che poneva la ciliegina sulla torta di un weekend impeccabile


Siamo partiti a bomba perchè sapevamo che la concorrenza era agguerrita” �“ aggiungeTabarelli �“ “e che le prime due prove, di ogni passaggio, non ci erano favorevoli. Presenza importante di tratti veloci in discesa dove cercavamo di limitare i danni. La terza, invece, era molto insidiosa, con tratti stretti tra case e marciapiedi. Li siamo riusciti a fare davvero la differenza, risalendo sino al quarto assoluto. Grazie a G. Car Sport e ad Omega, una sinergia vincente. Complimenti agli organizzatori, gara perfetta nei minimi dettagli. Ora pensiamo al Carnia. Ci piacerebbe poter essere al via con una R5, sperando di trovare nuovi partners.”


 
--------------------------------------------------------

 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@tabarally.it, grazie.

]]>
Ski Boots Industry 2019 Market Size, Regional Growth, Technology, Share, Key Players and Forecast Report 2024 Wed, 12 Jun 2019 09:23:14 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/ghiaccio/567865.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/ghiaccio/567865.html Priyanka Priyanka logoSki boots Industry studies are footwear used for skiing to provide ways to attach to skiers using ski bindings. The ski / boot / binding combination is used to effectively transmit control

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1019753

Ski boots were leather winter boots, held to the ski with leather straps. As skiing became more specialized, so too did ski boots, leading to splitting designs between those for alpine skiing and cross-country skiing.

Modern skiing developed with an all-round sport with uphill, downhill and cross-country portions. The introduction of the cable binding started at the parallel evolution of binding and boot. The bindings looped to the toe. Boots with the sun extended rearward to produce a flange for semi-circular indentations on the heel for the same purpose.

Effective Cross-Country Skiing

Global Ski Boots Market is spread across 136 pages, profiling 17 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or if you have any questions on the report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1019753

The upper portions, the cuff, was relatively soft, designed primarily for comfort and warmth. Modern cross-country ski boots remain almost unchanged since 1950s

He is expected to reach a million US $ in 2024, from a million US $ in 2019, according to a new study.

This report focuses on global ski boots, especially in North America, Europe and Asia-Pacific, South America, Middle East and Africa. This report categorizes the market based on manufacturers, regions, type and applications.

Ski Boots Industry Segment by Manufacturers:

  • Black Diamond, DYNAFIT, Fischer, Full Tilt, Garmont, Raichle, Rossignol, Atomic, Dalbello, Dolomite, Head, Lange, Nordica, Alpina, Salomon, Tecnica and TYROLIA

Market Segment by Type covers:

  • Professional Type
  • Non-professional Type

Market Segment by Applications can be divided into:

  • Children
  • Adults
  • Old men

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1019753

There are 15 Chapters to deeply display the Global Ski Boots Market.

Chapter 1: Describe Ski Boots Introduction, product scope, market overview, market opportunities, market risk, and market driving force.

Chapter 2: Analyze the top manufacturers of Ski Boots, with sales, revenue, and price of Ski Boots, in 2015 and 2017.

Chapter 3: Display the competitive situation among the top manufacturers, with sales, revenue and market share in 2015 and 2017.

Chapter 4: Show the global market by regions, with sales, revenue and market share of Ski Boots, for each region, from 2011 to 2017.

Chapter 5, 6, 7, 8 and 9: Analyze and talked about the key regions, with sales, revenue and market share by key countries in these regions.

Chapter 10 and 11: Show the market by type and application, with sales market share and growth rate by type, application, from 2011 to 2017.

Chapter 12: In Chapter Eleven Ski Boots market forecast, by regions, type and application, with sales and revenue, from 2017 to 2024.

Chapter 13, 14 and 15: Describe Ski Boots sales channel, distributors, traders, dealers, appendix and data source.

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our repository reports of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We are constantly updating our repository so as to provide our clients with the most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez

Vice President - Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727 | UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
EROS FINOTTI [RALLY - CRZ / TROFEO PEUGEOT]: SECONDO SFUMATO PER FINOTTI AL DOLOMITI Tue, 11 Jun 2019 15:17:19 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/567752.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/567752.html Eros Finotti - Ufficio Stampa Eros Finotti - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato post evento della partecipazione di Eros Finotti al Dolomiti Rally, disputato nei giorni 8 e 9 Giugno 2019.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine di Finotti in azione (immagine a cura di Damy Rally Emotions, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel





UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@erosfinotti.it
web: www.erosfinotti.it




SECONDO SFUMATO PER FINOTTI AL DOLOMITI


Un problema di natura elettronica, lo stesso già accusato nel precedente Bellunese, toglie di mano, al pilota di Taglio di Po, un gradino del podio alla propria portata.


Taglio di Po (Ro), 11 Giugno 2019�“ La provincia di Belluno si conferma stregata, in questo 2019, per Eros Finotti, il quale è rientrato dalla quarta edizione del Dolomiti Rally, disputata tra Sabato 8 e Domenica 9 Giugno nell'Agordino, con uno zero deleterio in chiave campionato.

Il pilota di Taglio di Po, affiancato dall'inseparabile Nicola Doria, si è visto costretto ad alzare bandiera bianca prematuramente, al termine della terza prova speciale, per il ripresentarsi di un problema di natura elettronica che ne aveva rallentato il passo nelle prime battute del Rally Bellunese, poi risolto, e che, nell'occasione, lo ha consigliato a deporre anticipatamente le armi.

Una classe ben nutrita, rispetto al precedente round della Coppa Rally ACI Sport di zona quattro, portava il giusto stimolo al polesano per cercare il rilancio, anche in ottica di Trofeo Peugeot Regional Rally Club, secondo obiettivo dichiarato per la stagione in corso.

Nonostante uno splendido sole, ad evidenziare l'incantevole cornice delle Dolomiti, per il pilota della Peugeot 208 R2, messa in campo da Baldon Rally, si addensavano all'orizzonte, già durante lo shakedown, le prime, preoccupanti, nubi.


Era la nostra prima partecipazione al Dolomiti Rally” �“ racconta Finotti �“ “ed avevamo svolto un ottimo lavoro durante le ricognizioni. Il percorso di gara era caratterizzato da molta discesa, terreno che amo particolarmente. Durante lo shakedown abbiamo lavorato bene sul setup ma, sul finale della sessione, si è ripresentato lo stesso problema che abbiamo accusato all'inizio del Bellunese. Un problema elettronico che, nella sostanza, generava un calo di potenza improvviso. I ragazzi di Baldon Rally hanno lavorato sino a tarda notte, cambiando di tutto, per risolvere il problema. Al Bellunese erano riusciti nell'intento, qui purtroppo non è stato così.


Pronti, via ed il neo portacolori della Scuderia Torre del Moro a.s.d. staccava un ottimo secondo tempo di classe, sulla “Oltach”, a soli 2”6 dal leader provvisorio Dal Castello.

Un dritto, sulla successiva “San Tomas”, allontanava Finotti dalla vetta, portando il divario a 21”5, senza fargli sfuggire il secondo gradino del podio virtuale, seppur per 4”3.

Era la speciale di chiusura della prima tornata, la “Valada”, a porre la parola fine alla trasferta.


Siamo partiti bene” �“sottolineaFinotti �“ “e, dato che nella prima non abbiamo rischiato, i margini potenziali di miglioramento ci facevano ben sperare per il resto della giornata. Un lungo sulla seconda, complice l'asfalto scivoloso, ci ha penalizzato ma eravamo comunque secondi. Sulla terza si è purtroppo ripresentato il problema dello shakedown e, in quelle condizioni, abbiamo preferito non rischiare. Ci siamo fermati. Davvero un peccato perchè questo stop, assieme ai pochi punti del Bellunese, rende la vita molto dura per la Coppa Rally ACI Sport e per il Trofeo Peugeot Regional Rally Club. Grazie a Baldon Rally, per avercela messa davvero tutta, ed a Nicola. Un particolare ringraziamento, in vista del terzo Rallysti in Kart, lo voglio fare a Mauro Riva, partner della seconda edizione, tenutasi sul tracciato di Chioggia a Marzo.


________________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@erosfinotti.it grazie. ]]>