Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sport Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sport Mon, 25 Sep 2017 22:35:18 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/sport/1 MATTEO LUISE [RALLY - CAMPIONATO ITALIANO RALLY AUTO STORICHE]: ALL'ELBA LUISE RINCONTRA GLI SPETTRI DEL PASSATO Sat, 23 Sep 2017 17:39:40 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/453360.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/453360.html Matteo Luise - Ufficio Stampa Matteo Luise - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato post evento della partecipazionedi Matteo Luise al Rally Elba Storico disputato nei giorni 21, 22 e 23 Settembre 2017.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine di Matteo Luise durante le verifiche tecniche (immagine a cura di ACI Sport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

 

--------------------------------------------------------

MATTEO LUISE - Ufficio Stampa

@ contact: stampa@matteoluise.it

Web: www.matteoluise.it

 

   

ALL'ELBA LUISE RINCONTRA GLI SPETTRI DEL PASSATO

 

I pensieri del pilota adriese tornano alla sfortuna della passata stagione, dopo aver collezionato il secondo ritiro consecutivo, per rottura meccanica, sulla prima speciale.

 

Adria (Ro), 23 Settembre 2017 �“ L'obiettivo di Luise, al Rally Elba Storico, era quello di cancellare il triste ricordo dello stop forzato, per cedimento del motore, del precedente Lahti Historic Rally ma sembra che la dea bendata abbia deciso di incrociare le armi con il pilota polesano, servendogli sul piatto un boccone ancor più amaro da digerire.

Il portacolori del Team Bassano, sceso in campo al via del penultimo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche con tanta sete di riscatto, ha dovuto abbandonare la compagnia già al termine della prima prova speciale, quella di “Due Colli”, nella tarda serata di Giovedì 21 Settembre, mentre il cronometro sanciva un ottimo undicesimo tempo assoluto, primo di classe A 2000 con un vantaggio di ben 30”3 su Ferrara.

Un risultato che nascondeva però un'infelice sorpresa, che nessuno si aspettava: a pochi chilometri dal termine del crono sulla Fiat Ritmo 130 gruppo A del polesano cedeva una bronzina di banco, forzandolo a percorrere l'ultimo tratto in folle, sfruttando la discesa che lo ha condotto, quasi a passo d'uomo, al controllo stop.

Indescrivibile la delusione per Luise, per la navigatrice Melissa Ferro e per tutto il team, con la mente che torna a rivivere quel tunnel, quasi senza fine, costellato da una serie interminabile di ritiri, alla guida della trazione anteriore torinese, che lo accompagnò dalla fine del 2015 a buona parte del 2016.

 

“La vera paura è quella di tornare a rivivere quel periodaccio” �“ racconta Luise �“ “dove non riuscivamo mai a vedere il traguardo con la Ritmo perchè qualcosa andava sempre storto. Eravamo partiti molto forte ed eravamo carichi per cercare di cancellare la sfortuna patita al Lahti, una delle delusioni più grosse della mia intera carriera. Potevamo dire la nostra, potevamo fare davvero molto bene ed invece nulla anche stavolta. Dopo le verifiche abbiamo fatto qualche chilometro per controllare la carburazione ed era tutto perfetto. Mai avremmo pensato ad una rottura di questo tipo. Credevamo di aver toccato il fondo in Finlandia ma qui, in realtà, ci è andata ancora peggio. Fermarsi, in una gara così lunga ed impegnativa, alla prima prova speciale è una sensazione davvero difficile da descrivere. Avevamo l'esperienza del 2016 da sfruttare e le note già pronte, essendo la gara uguale allo scorso anno. Avevamo le gomme giuste, questa volta, ma si vede che non era il nostro weekend. Abbiamo perso almeno una quindicina di secondi sulla prima prova. Il nostro passo era migliore rispetto a quanto il cronometro abbia lasciato intendere. Nei prossimi giorni decideremo cosa fare.”

 

La bandiera bianca alzata in occasione del Rally Elba Storico 2017 non spegne comunque la combattività di Luise: il pilota di Adria valuterà, assieme al proprio team, la possibilità di essere al via dell'ultimo appuntamento della serie tricolore, tra tre settimane, al Rally Due Valli.

 

“Noi ci proviamo” �“ sottolinea Luise �“ “ma sappiamo che non sarà facile mettere a punto la Ritmo per il Due Valli. I tempi sono molto stretti ma ci proviamo. Vogliamo chiudere in bellezza.

 

------------------------------------------------------------------
 

RISPETTO DELLA PRIVACY

Informazioni strettamente riservate.

Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo stampa@matteoluise.it, grazie.

]]>
INVITO PRESENTAZIONE VIBRAM® - ULTRA TRAIL DEL LAGO D'ORTA Sat, 23 Sep 2017 09:01:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/453236.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/453236.html Trekking Fotografici Trekking Fotografici  

Comunicato stampa 20/09/2017

INVITO PRESENTAZIONE VIBRAM® - ULTRA TRAIL DEL LAGO D'ORTA

Trail-runners di tutto il mondo si sfideranno lungo i percorsi immersi nei paesaggi del lago d'Orta il 20-21-22 ottobre 2017.

L'organizzazione di UTLO è sulla linea di partenza, i percorsi sono definiti e le iscrizioni chiuderanno il 30 settembre

Più di 1000 partecipanti, tra cui 300 stranieri di 32 nazionalità provenienti da 5 continenti, sono già iscritti al VIBRAM® - ULTRA TRAIL del LAGO D'ORTA, partenza e arrivo presso il Village allestito in Omegna base logistica dell'evento nei giorni 20, 21 e 22 ottobre 2017.

Quest'anno Vibram® - UTLO è organizzato su cinque gare di diversa lunghezza: 120Km, 82Km, 58Km, 34Km, qualificanti per UTMB (Ultra Trail du Mont Blanc) e la gara di 17Km.
La partenza è fissata per il 20 ottobre alle ore 23:00 da Omegna (Presso UTLO Village) e vedrà gli ultra trailer più tenaci sfidare i 120Km e i 7300m di dislivello positivo lungo un percorso vario, che attraverserà i luoghi più caratteristici dell'area montana del Lago D'Orta.

Il percorso più lungo passerà per il panoramico Monte Mottarone 1484m, tra il lago D'Orta e il lago Maggiore, per poi attraversare nuovamente Omegna e portare in salita i partecipanti verso Quarna Sopra e Quarna Sotto, Alpe Camasca, Fornero, il Monte Croce (1640m il punto più alto del percorso), Arola, Boleto, San Maurizio d'Opaglio, Pella, Grassona, Nonio, Cesara, laghetti di Nonio ed infine terminare a Omegna.

Per chi non è allenato a superare i 120Km, UTLO propone altri 3 percorsi qualificanti UTMB di inferiore chilometraggio e dislivello rispettivamente da 82, 58 e 34Km. Un percorso più semplice di 17km, adatto ad ogni gamba partirà invece il 22 ottobre da Pella e arriverà ad Omegna.

Presso il Village, ad Omegna, punto di partenza e arrivo, si concentrerà il fulcro della manifestazione, qui anche chi non parteciperà alla gara potrà condividere con i runners momenti fantastici, attendere il loro arrivo al traguardo e visitare gli stand espositivi di diverse aziende del settore Outdoor.

INVITO CONFERENZA STAMPA

Per conoscere tutti i dettagli del VIBRAM® – ULTRA TRAIL del LAGO D'ORTA la S.V. è invitata alla conferenza stampa che si terrà il 28 settembre 2017 alle ore 18:30 presso il salone Santa Marta in Via Felice Cavallotti, 28 a Omegna. Seguirà aperitivo.

Gradita conferma.

CONTATTI & SPONSOR

Sito web ufficiale UTLO: http://www.ultratraillo.com Facebook: https://www.facebook.com/ultratraillagoorta

Title Sponsor: VIBRAM®
Technical Sponsor: SCOTT Italia
Si confermano nostri supporter Eolo, Menabrea, Sbs.

L'evento è patrocinato dai Comuni di Omegna, Quarna Sopra, Quarna Sotto, Valstrona, Varallo, Arola, Madonna del Sasso, San Maurizio d'Opaglio, Pella, Cesara, Nonio, Distretto Turistico dei Laghi e la Regione Piemonte.

Organizzazione tecnica A.S.D. Trail Running

Ufficio Stampa UTLO:
Mirko Sotgiu – press@alpinfoto.it -328 927 53 53
Flavia Chiarelli – chiarelli.favia@gmail.com 347 865 2906

]]>
comunicato petrarca rugby Fri, 22 Sep 2017 16:03:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/453283.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/453283.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby PETRARCA RUGBY


COMUNICATO STAMPA


Padova, 22 settembre 2017


PARTE IL CAMPIONATO DI ECCELLENZA, ARRIVA LA LAZIO

Rosa rinforzata con Joaquin Riera, in vendita abbonamenti


Prima giornata del campionato di Eccellenza, e debutto casalingo per il PETRARCA, che affronta al “Centro Geremia” della Guizza la Lazio (ore 16). Arbitro sarà l’irlandese Joy Neville (affiancata da Stefano Bolzonella e Filippo Bertelli). Si tratta della prima volta che un incontro della massa serie viene diretto da una donna. Neville nello scorso agosto ha diretto la finale di Coppa del Mondo femminile tra Nuova Zelanda e Inghilterra, e nella scorsa stagione ha arbitrato Capitolina-Cavalieri Prato Sesto in serie A.

“Non vediamo l'ora di iniziare il campionato”, confessa il tecnico del Petrarca, Andrea Marcato. “Durante questa settimana c'è stato un clima particolare di entusiasmo e concentrazione, i ragazzi hanno lavorato molto duramente e sono certo che la partita sia stata preparata minuziosamente, con l'atteggiamento che vogliamo mantenere per ogni singolo incontro. Giocare in casa, davanti ai nostri tifosi ed ai nostri familiari, sarà speciale. Ci auguriamo che il pubblico possa divertirsi e passare un bel pomeriggio di sport”. Quanto alla Lazio, è dettagliata l’analisi di Marcato. “Incontriamo una squadra abbastanza rinnovata rispetto all'anno scorso, una formazione che però mantiene le caratteristiche degli ultimi anni, perciò molto fisica e che ama giocare a rugby. Ha giocatori di mischia potenti come Cicchinelli, e trequarti con velocità ed imprevedibilità guidati dal loro leader Bonavolontà. Queste settimane abbiamo studiato le loro uscite di prestagione con Fiamme Oro e Rovigo, e siamo consci che ci vorrà la massima determinazione nel affrontarli. Il focus sarà sull'ordine, sia in attacco che in difesa, e sulla cura del dettaglio: non possiamo regalare turnover alla Lazio”.

Questa la probabile formazione del Petrarca: Menniti-Ippolito; Fadalti, Benettin, Capraro, Pavan; Rizzi, Francescato; Bernini, Nostran, Conforti; Saccardo, Cannone; Vannozzi, Santamaria, Scarsini. A disp.: Acosta, Marchetto, Rossetto, Gerosa, Morona, Cortellazzo, Bettin, Navarra.

Ricordiamo che domani e fino a venerdì 29 settembre presso la segreteria degli Impianti Memo Geremia ( dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19) è possibile acquistare l’abbonamento per la stagione 2017/2018. Il costo è di 90 euro (dai 18 anni), ridotto 45 euro (dai 14 ai 17 anni, donne e universitari previa presentazione della tessera universitaria). L’abbonamento è valido solo per le partite casalinghe del Campionato di Eccellenza.


Intanto arriva oggi a Padova, e sarà possibile incontrarlo domani in occasione della partita, JOAQUIN RIERA, trequarti italo argentino. Nato il 22 febbraio 1994, un metro e 82 per 87 chili, può ricoprire più ruoli, specie mediano di apertura ed estremo, ed è stato nazionale giovanile fino alla Coppa del Mondo Under 20 del 2014, per poi vestire la maglia della selezione della Provincia di Tucuman nelle ultime cinque stagioni e quella della Nazionale Seven, di cui è un punto di riferimento, dal 2015. Protagonista di 12 tappe del circuito mondiale Seven, Joaquin ha vestito nel 2015 anche la maglia de L’Aquila per 9 partite di Eccellenza.

“Ricoprirà il ruolo di apertura ed estremo”, spiega il D.S. del Petrarca, Corrado Covi, “ma è comunque in grado di giocare in tutte le posizioni. Sarà un inserimento di livello che non altererà gli equilibri e che sarà funzionale alla crescita dei nostri giovani, quindi una scelta ponderata e alla fine decisa insieme ad Andrea Marcato”.

]]>
Sport e materasso, dormire bene può aiutarvi a vincere Fri, 22 Sep 2017 15:53:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/453162.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/453162.html Etracom Bonetti Etracom Bonetti Per chi pratica sport e partecipa a competizioni di qualsiasi livello, dormire bene è importante quasi quanto allenarsi con regolare costanza. Esistono numerosi studi e ricerche che correlano lo svolgimento di attività sportiva e riposo; la maggior parte dei quali sono empirici, ossia basati sull’esperienza diretta. Ma vediamo quale legame esiste tra il materasso e lo sport.

 

Lo sport e il riposo nell’antichità

 

In altri nostri articoli abbiamo parlato del riposo affrontandolo dal punto di vista culturale, in giro per il mondo; oppure della storia del materasso attraverso i millenni. Come per il materasso, l’attività sportiva ha origine fino dagli albori dei tempi del genere umano; nella Preistoria. Probabilmente nell’antichità l’attività sportiva e le competizioni di questo tipo erano legate all’esercizio per la caccia o la guerra; andando poi via via a diversificarsi nel corso del tempo, spaziando per aree culturali diverse.

 

Nella cultura greca e romana lo sport aveva un’importanza centrale, tanto che iniziarono a diffondersi figure di sportivi professionisti e di conseguenza di allenatori. Nascono i primi consigli per chi pratica attività sportiva: allenamento costante, ma non eccessivo; una dieta sana, ricca ed equilibrata e soprattutto una corretto quantitativo di ore di riposo prima delle competizioni.

Già più di 2000 anni fa quindi si era consapevoli che riposare nel miglior modo possibile era necessario per ottenere dei buoni risultati sportivi.

 

L’esercizio fisico fa dormire meglio...

 

Diverse sono le università e associazioni che si sono occupate del rapporto tra sonno e attività sportiva. Mentre nell’immaginario comune queste due azioni sono viste come inconciliabili; la scienza ci dimostra che non è così. Vediamo per quali motivi.

 

Anzitutto chi dorme un sonno profondo gode di buona salute; molti consigliano per riposare meglio di stancarsi durante il giorno con un po’ di esercizio fisico; questo ci aiuterà ad avere sonni profondi e rigeneranti, questo è quanto riportato dalla National Sleep Foundation.

 

Quindi praticare sport oltre ad aiutarci a restare in forma, ci farà dormire meglio e di più; creando un circolo virtuoso di alternanza tra riposo e attività fisica che gioverà al nostro corpo sotto diversi punti di vista. Dato che durante il sonno il nostro cervello rilascia diversi ormoni che regoleranno al meglio le nostre funzioni metaboliche, permettendo al nostro organismo di essere più efficiente.

 

e dormire meglio migliora i risultati

 

Non solo l’attività fisica migliora il riposo, ma accade anche il contrario. Tra i numerosi studi che si sono occupati del legame tra sonno e prestazione sportiva citiamo la prestigiosa Stanford University. Un’equipe medica ha infatti condotto una ricerca secondo la quale la chiave del successo sportivo è dormire almeno 10 ore prima di una prestazione fisica importante.

 

La ricerca è motivata dal fatto che maggiore è lo sforzo che prevediamo fare, più sonno dobbiamo avere alle spalle. In questo modo il nostro organismo riuscirà ad affrontarlo assolutamente riposato e rilassato, migliorando così i risultati.

 

Il consiglio che possiamo dare ad atleti e sportivi, amatoriali o professionali che siano, è: creare una regolare routine sonno-sport. Coricarsi allo stesso orario e allenarsi secondo un preciso programma settimanale. In questo modo il nostro sonno sarà migliore; così anche i benefici per il nostro corpo. Gli organi più interessati saranno il cuore e il cervello; inoltre verrà diminuito il livello di stress.

 

Perché dormire bene aiuta gli sportivi

 

Un quantitativo di ore di sonno adeguato, a condizione che sia di buona qualità, quindi aiuta gli sportivi; ma vediamo perché accade tutto questo.

 

Anzitutto un corretto riposo, specie se non interrotto troppo presto e protratto per le prime ore del mattino, può migliorare la coordinazione. In questo modo i segnali tra cervello e muscoli saranno recepiti più rapidamente e i nostri movimenti saranno più efficaci e rapidi.

 

Dormire almeno 8 ore per notte migliora anche la sintetizzazione del glucosio da parte del nostro metabolismo, rafforza il sistema immunitario e aiuta a regolare il nostro appetito. Per questo il rischio di infortunarsi e ammalarsi è minore, mentre i risultati dell’allenamento saranno migliori e più duraturi.

 

Durante un periodo di allenamento dormire bene permette di recuperare in modo ottimale le energie; favorisce la sintetizzazione delle molecole derivate dal gluscosio (come il glicogeno); favorisce il recupero muscolare, permettendo di smaltire l’acido lattico e favorisce i processi mentali, la concentrazione e la capacità mnemonica.

 

La scelta del materasso

 

Lo abbiamo ripetuto più volte, scegliere con la massima cura il materasso per il nostro sonno migliorerà la quantità e la qualità delle ore che trascorriamo a letto. Ragione per cui chi fa sport, in particolare ad un certo livello, dovrebbe prestare parecchia attenzione per far sì che il materasso sul quale riposa durante il periodo di allenamento sia adatto alla sua forma fisica; allo stesso modo per chi è costretto ad allenarsi in trasferta, bisogna prestare la dovuta cura al fatto che il luogo dove si alloggia e il letto utilizzato, possiedano un materasso di alta qualità; in modo che il corpo non percepisca il cambiamento, peggiorando la qualità del sonno e quindi anche il rendimento.

 

In conclusione; scegliere sempre materassi di fascia alta può aiutarvi a raggiungere risultati nello sport che praticate; sia esso a livello amatoriale oppure a livello professionistico. Questo perché il riposo e lo sport sono, come abbiamo appena detto, legati a filo doppio.

 

 

Ragion per cui: se volete svegliarvi all’alba per correre attraverso la città come Rocky Balboa, allenatevi con costanza, ma soprattutto riposatevi tanto e bene.

]]>
Novità per il volo libero in mostra a Campitello di Fassa (Trento) Wed, 20 Sep 2017 00:24:40 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/volo/452739.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/volo/452739.html Gustavo Vitali Gustavo Vitali Comunicato stampa

La quarta edizione della Fassa Sky Expo, evento legato al volo libero, si aprirà a Campitello di Fassa (Trento) il 29 settembre per chiudersi il 1 ottobre.
Tre giorni nello splendido scenario delle Dolomiti dove gli appassionati di volo in parapendio e deltaplano presso gli stand della fiera, troveranno gli ultimi prodotti dei migliori marchi disponibili sul mercato. Potranno anche testare ali, imbragature e quant’altro in prima persona, decollando dal rifugio Des Alpes sul Col Rodella (2360 metri) che sovrasta la zona dell’esposizione ed al quale di accede per funivia al ritmo di 120 passeggeri per corsa. Anche l’atterraggio è nei pressi della fiera, un punto di forza, insieme all’accessibilità del decollo, che gli organizzatori dell’associazione Icarus Flying Team Val di Fassa hanno saputo sfruttare al meglio.
Il successo incoraggiante delle scorse edizioni fa ben sperare. Allora il numero dei visitatori fu tale da da mettere a seria prova la ricettività della zona ed al collasso il pur grande parcheggio tra fiera e funivia, tanto che si è deciso di potenziarlo. I presupposti ci sono tutti anche per l’edizione 2017. Piloti di deltaplano e parapendio saranno i primi interessati alle novità di un mercato che non conosce sosta nel proporne, sempre più innovative, sempre più tecnologiche. Poi molti curiosi, magari in vista di avvicinarsi al volo libero, un’avventura affascinante che porta i piloti a vagabondare per il cielo senza aiuto di motori.
La tre giorni a Campitello propone un ricco programma anche con momenti di relax, feste ed eventi che renderanno l’appuntamento un’esperienza indimenticabile per praticanti e no. Tra le novità di quest’anno i primi potranno partecipare sabato 30 settembre alla gara di
hike and fly, cioè di volo ed escursionismo, alla quale gli organizzatori hanno appioppato il nome di “Cor e Sgòla” che in lingua locale rende perfettamente l’idea. Lo start avverrà alle ore 10 dalla zona dell’atterraggio chiamata Streda de Pent de Sera, a Campitello.


Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL
Associazione Nazionale Italiana Volo Libero (registro CONI n. 238227)
il volo in deltaplano e parapendio - http://www.fivl.it/ - 335 5852431 - skype: gustavo.vitali

Foto
http://www.gustavovitali.it/pagine/comfivl/fassa-19-09-17.html

informazioni: Icarus Flying Time Val di Fassa -  icarus.flying.team (AT) gmail.com
sito ufficiale: http://www.icarusfassa.it/fassa-sky-expo-2017/
pagina facebook: https://www.facebook.com/events/236044890237232/

Tutti i comunicati stampa FIVL
http://www.fivl.it/comunicati-stampa/comunicati-stampa

NOTA: è gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo al presente onde poter inserire il vostro media nelle nostre recensioni stampa.

Nota riservatezza: il presente messaggio è riservato al solo destinatario, unico autorizzato a diffonderlo. Se non desiderate ricevere altre comunicazioni, rispondete al mittente inserendo “cancella” nell’oggetto. Grazie

 
]]>
Novità per il volo libero in mostra a Campitello di Fassa (Trento) Tue, 19 Sep 2017 22:36:53 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/volo/452735.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/volo/452735.html Gustavo Vitali Gustavo Vitali 72 Comunicato stampa

La quarta edizione della Fassa Sky Expo, evento legato al volo libero, si aprirà a Campitello di Fassa (Trento) il 29 settembre per chiudersi il 1 ottobre.
Tre giorni nello splendido scenario delle Dolomiti dove gli appassionati di volo in parapendio e deltaplano presso gli stand della fiera, troveranno gli ultimi prodotti dei migliori marchi disponibili sul mercato. Potranno anche testare ali, imbragature e quant’altro in prima persona, decollando dal rifugio Des Alpes sul Col Rodella (2360 metri) che sovrasta la zona dell’esposizione ed al quale di accede per funivia al ritmo di 120 passeggeri per corsa. Anche l’atterraggio è nei pressi della fiera, un punto di forza, insieme all’accessibilità del decollo, che gli organizzatori dell’associazione Icarus Flying Team Val di Fassa hanno saputo sfruttare al meglio.
Il successo incoraggiante delle scorse edizioni fa ben sperare. Allora il numero dei visitatori fu tale da da mettere a seria prova la ricettività della zona ed al collasso il pur grande parcheggio tra fiera e funivia, tanto che si è deciso di potenziarlo. I presupposti ci sono tutti anche per l’edizione 2017. Piloti di deltaplano e parapendio saranno i primi interessati alle novità di un mercato che non conosce sosta nel proporne, sempre più innovative, sempre più tecnologiche. Poi molti curiosi, magari in vista di avvicinarsi al volo libero, un’avventura affascinante che porta i piloti a vagabondare per il cielo senza aiuto di motori.
La tre giorni a Campitello propone un ricco programma anche con momenti di relax, feste ed eventi che renderanno l’appuntamento un’esperienza indimenticabile per praticanti e no. Tra le novità di quest’anno i primi potranno partecipare sabato 30 settembre alla gara di
hike and fly, cioè di volo ed escursionismo, alla quale gli organizzatori hanno appioppato il nome di “Cor e Sgòla” che in lingua locale rende perfettamente l’idea. Lo start avverrà alle ore 10 dalla zona dell’atterraggio chiamata Streda de Pent de Sera, a Campitello.


Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL
Associazione Nazionale Italiana Volo Libero (registro CONI n. 238227)
il volo in deltaplano e parapendio - http://www.fivl.it/ - 335 5852431 - skype: gustavo.vitali

Foto
http://www.gustavovitali.it/pagine/comfivl/fassa-19-09-17.html

informazioni: Icarus Flying Time Val di Fassa -  icarus.flying.team (AT) gmail.com
sito ufficiale: http://www.icarusfassa.it/fassa-sky-expo-2017/
pagina facebook: https://www.facebook.com/events/236044890237232/

Tutti i comunicati stampa FIVL
http://www.fivl.it/comunicati-stampa/comunicati-stampa

NOTA: è gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo al presente onde poter inserire il vostro media nelle nostre recensioni stampa.

Nota riservatezza: il presente messaggio è riservato al solo destinatario, unico autorizzato a diffonderlo. Se non desiderate ricevere altre comunicazioni, rispondete al mittente inserendo “cancella” nell’oggetto. Grazie

 
]]>
MATTEO LUISE [RALLY - CAMPIONATO ITALIANO RALLY AUTO STORICHE]: LUISE CERCA IL RISCATTO SULL'ISOLA D'ELBA Tue, 19 Sep 2017 18:14:06 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/452704.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/452704.html Matteo Luise - Ufficio Stampa Matteo Luise - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato pre evento della partecipazionedi Matteo Luise al Rally Elba Storico in programma per i prossimi 21, 22 e 23 Settembre 2017.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Matteo Luise in azione nel precedente Lahti Historic Rally (immagine a cura di Max Ponti, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

 

--------------------------------------------------------

MATTEO LUISE - Ufficio Stampa

@ contact: stampa@matteoluise.it

Web: www.matteoluise.it

 

   

LUISE CERCA IL RISCATTO SULL'ISOLA D'ELBA

 

Il pilota adriese, con ancora l'amaro in bocca per il ritiro al Lahti Historic Rally, rientra nel penultimo round del CIRAS con tanta voglia di bissare il successo del 2016.

 

Adria (Ro), 19 Settembre 2017 �“ Il ritiro al Lahti Historic Rally è un tarlo che continua a tormentare Matteo Luise, il quale non riesce a darsi pace per il colpo gobbo che la dea bendata gli ha regalato, sotto forma del cedimento del propulsore della Fiat Ritmo 130 gruppo A, mentre viaggiava dodicesimo assoluto, nettamente al comando della propria classe, alla prima apparizione sugli sterrati finlandesi, fucina di molti big del rallysmo mondiale.

L'occasione per cancellare, in parte, quel ricordo si presenta su un piatto succulento: la ventinovesima edizione del Rally Elba Storico, penultimo atto del Campionato Italiano Rally Auto Storiche in programma dal 21 al 23 Settembre, valido anche per il FIA European Historic Sporting Rally Championship.

Per il portacolori del Team Bassano la vigilia dell'evento isolano si è vissuta su di una lotta contro il tempo per rimettere a nuovo la trazione anteriore torinese, ultimata qualche giorno fa.

Tutto è pronto quindi per il pilota di Adria che, in coppia con la moglie Melissa Ferro, si prepara a scendere dalla pedana di partenza, forte di una passata edizione nella quale colse il terzo posto assoluto nel 4° Raggruppamento ed il primato in classe E3.

 

“Il ritiro in Finlandia non ci va proprio giù” �“ racconta Luise �“ “ma ormai è andata e non possiamo continuare a vivere nel ricordo di quella delusione. Siamo molto felici di tornare qui sull'Isola d'Elba, da sempre ricca di ricordi positivi per noi, in particolar modo nella passata edizione dove, in condizioni difficili, abbiamo ottenuto un ottimo risultato. È sempre bello potersi confrontare con i massimi protagonisti a livello italiano tra le auto storiche, assieme a quelli stranieri grazie alla validità per l'europeo. Nella passata edizione abbiamo faticato parecchio con le gomme mentre, quest'anno, partiamo sicuramente con una marcia in più.”

 

Come di consueto il primo concorrente scatterà da Capoliveri nel tardo pomeriggio di Giovedì 21 Settembre, per affrontare i primi due crono in programma.

Il giorno seguente saranno quattro i tratti cronometrati in programma, a chiudere una prima tappa da quasi trecento chilometri di gara, dei quali 85,51 di prove speciali.

Sabato 23 Settembre ultima tranche con altre quattro speciali, tra le quali spiccano gli oltre ventisei chilometri della “Cavo Volterraio”, con il primo concorrente che rientrerà a Capoliveri nel primo pomeriggio.

Con il numero 19 sulle fiancate della propria Ritmo Luise si prepara a giocarsi un'importante chance in chiave tricolore: la classifica provvisoria della Coppa Nazionale Conduttori di Classe vede infatti il polesano al secondo posto nel 4° Raggruppamento, gruppo A, classe 2000, con una sola lunghezza di ritardo dal leader provvisorio Boetto.

 

“Non vediamo l'ora di iniziare” �“ sottolinea Luise �“ “perchè le speciali dell'Elba sono bellissime, molto tecniche ed insidiose. Daremo il massimo per confermare il successo dello scorso anno.

 

------------------------------------------------------------------
 

RISPETTO DELLA PRIVACY

Informazioni strettamente riservate.

Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo stampa@matteoluise.it, grazie.

]]>
comunicato petrarca rugby Mon, 18 Sep 2017 17:35:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/452419.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/452419.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby PETRARCA RUGBY


COMUNICATO STAMPA



LA SQUADRA IN COMUNE

SABATO IL DEBUTTO AL “CENTRO GEREMIA”



Tutto pronto in casa Petrarca, ormai mancano pochi giorni all’inizio dell’attività ufficiale. Sabato 23 settembre infatti inizierà il campionato di Eccellenza, e oggi la squadra si è presentata ufficialmente alla città, ricevuta a Palazzo Moroni, il municipio di Padova, dall’assessore allo sport Diego Bonavina e dal sindaco Sergio Giordani.

Presenti anche le rappresentanze di alcuni partner quali Banca Antonveneta, Corvallis, Cassa di Risparmio e Orthomedica. Inoltre segnaliamo la presenza di Mauro Marelli responsabile regione nord est di Vodafone Italia nuovo sponsor del Petrarca per la stagione 2017-18. 


I bianconeri vengono dalle semifinali scudetto della scorsa stagione, e quest’anno ripartono con una rosa rinnovata e l’ambizione di essere protagonisti.

La scorsa settimana l’intera rosa ha completato anche un ritiro di quattro giorni a Baia Domizia, ospite del villaggio turistico del Presidente Enrico Toffano, e ora è pronta ad affrontare una stagione impegnativa.

Dopo aver affrontato nelle partite di preparazione Medicei, Calvisano e Mogliano, ottenendo tre nette vittorie, la squadra si prepara ora all’inizio del campionato, in programma il 23 settembre al “Centro Geremia” della Guizza, alle 16 con la Lazio.

Una decina i giocatori nuovi della rosa, e spazio in panchina a Andrea Marcato, al debutto come allenatore responsabile, tra l’altro nel club che lo ha visto formarsi come giocatore prima di una brillante carriera al Benetton e con la maglia della Nazionale.

In ottobre il Petrarca scenderà in campo anche per la competizione europea, nel girone di qualificazione di Challenge Cup, del quale fanno parte le italiane Calvisano, Rovigo e Viadana, oltre al Petrarca, e inoltre i romeni del Timisoara, i georgiani del Batumi, i tedeschi dell’Heidelberger e i portoghesi del Lisbona.

Qualche curiosità della squadra:

Rosa 2017/2018:

giocatori della rosa 38

provenienti dal vivaio 13

giocatori di Padova 14

giocatori veneti 22

giocatori del Friuli-Venezia Giulia 3

età media 23,5 (la scorsa stagione 25)


2016/17

588 punti segnati: miglior attacco

280 punti subiti: seconda difesa (1° Calvisano, 3° Fiamme Oro 336), 2’ miglior differenza punti (+308, Calvisano +309, 3° è rovigo +96)


2016/2017

titoli U18 e U16

promozione in A


2017/2018

Seniores: U18, serie A ed Eccellenza, totale circa 140 giocatori


CHILOGRAMMI

la mischia 2016/2017= tot. 835, media 104, 1’ linea 336

la mischia 2017/2018= tot. 875, media 108, 1’ linea 362



2016/2017

METE= 73 mete fatte (2°), 34 mete subite (3°), in 18 partite 10 volte bonus (3°), 1° per percentuale di calci piazzati riusciti, 81% (Rovigo 77%)


stagione regolare 2016/2017 chiusa al 2° posto, con 6 punti in più rispetto a 2015/2016

]]>
PROMEMORIA PER OGGI Mon, 18 Sep 2017 09:55:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/452301.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/452301.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby La stampa è INVITATA alla presentazione ufficiale del Petrarca Rugby


LUNEDI' 18 SETTEMBRE 2017, alle ore 11.30


nella sala del Consiglio Comunale di Palazzo Moroni



Saranno presenti:


L’Assessore allo Sport del Comune di Padova, Diego Bonavina

Il Presidente del Petrarca Rugby Enrico Toffano

Il Direttore Generale Beppe Artuso

Il Direttore Sportivo Corrado Covi

Il capo allenatore del Petrarca Andrea Marcato

Il vice allenatore del Petrarca Augusto Allori

La squadra al completo


Al termine della presentazione la squadra si trasferirà presso il negozio Vodafone di via Roma 32 per suggellare con un brindisi la nuova partnership con Vodafone.

]]>
reebok herren trainers günstig kaufen Mon, 18 Sep 2017 09:44:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/golf/452293.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/golf/452293.html Barbara Wagner Barbara Wagner Jedes Mal, wenn Sie sich die vollkommenste Passform in Stiefel oder Schuhe anschauen, setzen Sie mehr als ein paar Dimensionen. Normalerweise ist ein bestimmtes Design und Stil oder vielleicht modisch wird sicherlich abweichen Zugehörigkeit zu der Norm in allen Dimensionen, und so, obwohl Sie oft don jeder 6, eine fabelhafte 7 könnte Sie kürzlich in Ordnung. Betrachten Sie eine Person zusammen und der andere erschwinglich, bis Sie das passende Spiel enthalten! new banlance fitnessschuhe kaufen rabatt online Du solltest in etwa die Hälfte deines Millimeters von der Ziffer auf deinem Stiefel haben, während deine größte Ziffer. Werben Sie Ihre aktuellen Daumen Nummer eins gehört zum Boot, um sicherzustellen, dass es immer gut genug Platz gibt. Erhalten Sie eine viel bessere oder möglicherweise weniger signifikante Kapazität, wenn die Ziffer sicher zu viel oder möglicherweise auch in der Nähe der Ziffer des Bootes ist.

Wenn Sie erwägen den Kauf von Cowboy-Jäger Goodies, erfahren Sie mehr über eine fabelhafte maßgeschneiderte Einzelhändler zu helfen, die ideale Ergänzung für Ihre Anforderungen. Sie haben nicht nur eine riesige Auswahl an Dimensionen, Figuren und auch Farben, aber sollte in der Lage sein, ein Spiel zu bekommen, das zu einer Person passt, dein eigenes, während deine Haltung. asics herren trainers günstig online Boot suchen ist oft erfüllung aber es könnte zu viel zu handhaben, während Sie nicht bewusst sind, was auch immer Sie tun. Sie finden eine Überwachung in Bezug auf Produktverkäufe und auch Rabatte durch die Einrichtung von E-Mail-Adressen in verschiedenen Einzelhandelsgeschäften. Viele Einzelhandelsgeschäfte bieten Renditen und auch Sonderrabatte.

Umfassen Sie eine fabelhafte versiegelbare gehen Tasse oder möglicherweise Paket für das Wasser, während Sie für Stiefel oder Schuhe suchen. In der Tat, warum diese Einzelhandelsgeschäfte sind in der Regel unglaublich heiß auf die Körper Frames eifrig suchen um. Angenommen, Sie haben irgendwelche, eiskalt, belebende nehmen, da sind tatsächlich Ihre aktuellen emotionalen Stressmengen geschehen, um viel niedriger zu sein. reebok herren trainers günstig kaufen Werden Sie erfahren mit Vertriebsmitarbeiter, die bei Boots-Einzelhandelsgeschäften arbeiten wird, passt zu Ihnen. Sie geben Ihnen Insider-Infos über nahe zukünftige Produktverkäufe und auch spezielle Rabatte. Sie sollten auf jeden Fall darüber nachdenken, in denen Sie für Ihre aktuellen Stiefel oder Schuhe bezahlen.

Abwechslungsreiche Bootverkäufer Kapazitäten die meisten der laufenden Schuhe sonst. Als eine Illustration, eine fabelhafte Kapazität 7 Casual Boot von einem Unternehmen Unternehmen produziert könnte abhängen von einer vollständigen Kapazität fortgeschrittener als eine fabelhafte Konkurrenz die Boot-Kapazität. Deshalb ist es sehr wichtig, dass man ein paar laufende Schuhe anzieht, bevor du eine Auswahl auswählst. damen nike air max 2017 trainers günstig online Dieser Text besitzt definierte unterschiedliche Leckerbissen für Empfehlung zu helfen, eine gut informiert über Stiefel oder Schuhe zu halten. Betrachten Sie, was auch immer Sie kommen, um zu verstehen, um einfach zu verstehen, bevor Sie vorwärts tun Aktionen in Bezug auf Ihre aktuellen Stiefel oder Schuhe. Sie könnten viele Alternativen in Bezug auf Stiefel oder Schuhe haben, und so vorwärts zu realisieren Material wird fast sicher helfen.

]]>
adidas zx 750 dames sportschoenen Mon, 18 Sep 2017 09:36:29 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/pallavolo/452291.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/pallavolo/452291.html Barbara Wagner Barbara Wagner Kies de laarzen of schoenen die u wenst terwijl u in de winkel bent en daarna voor hen op het internet kopen. Dat is de goede weg om de kosten voor uw boot select te verminderen. Meer vaak dan internetleveranciers hebben momenteel grotere kosten in vergelijking met fysieke winkels en u kunt de laarzen of schoenen die u wenst op internet ontvangen. En ook, er zouden mogelijk alternatieven op het internet kunnen worden toegevoegd. adidas yeezy sneaker netherland Geweldige laarzen of schoenen zouden echt snel moeten voelen. Door het overwinnen van laarzen of schoenen is het over het algemeen een zeer pijnlijke ervaringen om de prachtige, pricy laatste wedstrijd te verzekeren, in de garderobe te warmen. Bij het overwinnen van laarzen of schoenen die het laatste zijn, kost u alles wat het mogelijk maakt om bij te dragen aan de bezorgdheid.

Houd rekening met het bestellen van schoenen of schoenen die te groot zijn in de verwachting dat uw bepaalde jongen of meisje ze een beetje langer moet kunnen zetten. Boots of schoenen die te groot zijn, zullen waarschijnlijk tegen de bodem wrijven en ook bijdragen aan blaren. U kunt laarzen of schoenen kopen met een fabelachtige 50 procent van de capaciteit veel groter voor het privacygebruik en ook uitbreiding van de ruimte. adidas zx 750 dames sportschoenen Verkrijg de benodigdheden om met een laarsje te gaan met het oog op laarzen of schoenen, waar mogelijk, een detailhandelaar die ouderwetse klantenservice biedt. Het nemen van uw pootjes is vaak een effectieve manier om de meest geschikte gezond te vinden, en ook het personeel van het autoriteitskantoor kan verschillende soorten voorstellen die ook op hun gemak zullen zijn. Routine winkels kunnen geen fijne kandelaar in de op maat gemaakte handelaren dragen!

Overweeg de dingen die je aan het doen bent voordat je opstart kijkt. Als u overweegt te investeren in een aantal extravagante laarzen of schoenen, zorg er dan voor dat u vrijwel elke jurk die u kunt kiezen of misschien een probleem dat net zo extravagant is. Het aanbrengen van dagelijkse kleding, zoals tai-chi slacks en ook klassieke T-shirts, kunnen extravagante laarzen of schoenen verschillend maken, omdat ze uitstralen door een jurk te hebben die ook even opvallend zal zijn. adidas superstar dames sneaker verkoop goedkoop Het is weer een heel goed idee om iemand te verwerven die met het oog op laarzen of schoenen wordt afgeraden, om er zeker van te zijn dat u de juiste capaciteit kunt aanbrengen. componenten zoals overtollig vetbereik en ook hormonale situaties kunnen mogelijk een positieve verandering veroorzaken gedurende hoe groot uw huidige bodem is. Het verwerven van hun allen overweegt, zal zeker verminderen. Het is waarschijnlijk dat je je huidige bodem vernietigt met slechte laarzen of schoenen.

Herken of u de huidige jogging schoenen zou moeten vervangen. Jogging schoenen eindigen worden verdrongen over elke 4 honderd kilometer. Hoewel u sommige mensen zelfs als geweldig kunt zien en voelen, moet u ze allemaal voor een laatste wedstrijd vervangen. U bent zeker niet het programma aan het kopen dat u nog meer wilt wanneer het gebruik voor uw laarzen of schoenen de gecontacteerde personenhoeveelheden heeft. adidas dames sneaker korting netherland Simpelweg omdat deze tekst al genoemd heeft, hebben de meerderheid van de mensen beide liefde laarzen of schoenen, of misschien niet echt. Iedereen divisie één wedstrijd, het is aan te bevelen dat u zich bewust bent van wat u zou kunnen over hen allemaal. Een persoon en ook ontwerp en stijl zal het zeker waarderen voor het doen. Plaats een aanbeveling die je erg leuk vond om te implementeren en ook heel wat laarzen of schoenen die je overal in de gaten houdt.

]]>
❤ just give it a try Sat, 16 Sep 2017 11:11:27 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/atletica_leggera/452164.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/atletica_leggera/452164.html fsg Ufficio Stampa fsg Ufficio Stampa
I've found a really nice thing lately, just test it out for. Take a look http://www.jeevanbachao.foundation/great.php?UE9wdWJibGljYUBjb211bmljYXRpLm5ldA--

fsg.ufficiostampa@tiscali.it

]]>
INVITO PRESENTAZIONE PETRARCA RUGBY Fri, 15 Sep 2017 15:15:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/452000.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/452000.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby PETRARCA RUGBY




Padova, 15 settembre 2017


LUNEDI’ LA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA A PALAZZO MORONI



La stampa è INVITATA alla presentazione ufficiale del Petrarca Rugby, che 

avverrà


LUNEDI' 18 SETTEMBRE 2017, alle ore 11.30


nella sala del Consiglio Comunale di Palazzo Moroni



Saranno presenti:


L’Assessore allo Sport del Comune di Padova, Diego Bonavina

Il Presidente del Petrarca Rugby Enrico Toffano

Il Direttore Generale Beppe Artuso

Il Direttore Sportivo Corrado Covi

Il capo allenatore del Petrarca Andrea Marcato

Il vice allenatore del Petrarca Augusto Allori

La squadra al completo



Cordiali saluti

]]>
comunicato petrarca rugby junior Fri, 15 Sep 2017 14:35:03 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/451989.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/rugby/451989.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby Padova 15 settembre 2016


COMUNICATO STAMPA PETRARCA RUGBY JUNIOR



“TRY CAMP 2017”, RUGBY PER TUTTI


Il 16 settembre prova gratuita al “Centro Geremia”, tra erba e sintetico




Rugby, gioco, divertimento, e porte del “Centro Geremia” aperte a tutta la città. Il Petrarca Rugby Junior lancia per sabato 16 settembre il “Try Camp 2016”, un’intera giornata di divertimento e sport. Dalle 10 alle 17 chi è nato tra il 2002 e il 2013, e vuole conoscere il rugby, è il benvenuto a qualunque ora della giornata: sono sufficienti scarpe da ginnastica, maglietta e pantaloncini.

L'appuntamento è al "Centro Geremia" di via Gozzano 64, uno dei migliori impianti sportivi d'Italia, casa del Petrarca Rugby, vincitore di 12 scudetti in serie A e di decine di titoli giovanili, gli ultimi due (Under 16 e Under 18) proprio nel 2017. Sette campi in erba, un sintetico di ultima generazione, palestra, palestra pesi, infermeria, clubhouse, aule e campi da basket e beachvolley.

La giornata si concluderà con l’immancabile “Terzo Tempo”.

Per informazioni sulla giornata tel. 049 8802473

]]>
Rimettersi in forma con risultati ottimali e in totale sicurezza: arriva il metodo Canali System Fri, 15 Sep 2017 10:53:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/451878.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/451878.html Marzia Marzia

 Il metodo Canali System sbarca a Roma al Freetime Sporting Club, prima palestra della capitale che ha deciso di inserire questi attrezzi innovativi ed estremamente performanti per offrire ai propri clienti il metodo di allenamento Canali.

Per il prossimo 22 settembre, nella sede di Via Vincenzo Ussani, è prevista una giornata dedicata agli addetti al lavori per toccare con mano l’innovazione Canali. Un'occasione assolutamente da non perdere a cui si può accedere iscrivendosi all’indirizzo academy.canalisystem.com

La tematica principale sarà ovviamente il Metodo Canali e la sua applicazione alle macchine Canali System, al fine di migliorarne la conoscenza e la comprensione e di conseguenza permettere agli istruttori di trasferire agli utenti finali l’approccio unico e i vantaggi distintivi delle macchine e della vision Canali System. 
 Per tutti i gestori di palestra, iscrivendosi tramite l’apposito form sempre all’indirizzo academy.canalisystem.com sarà possibile diventare partner d’eccellenza della Canali System Academy, ospitando i corsi.

 

 

Immaginate un metodo rivoluzionario riservato finora solo ad atleti di altissimo livello, seguiti passo dopo passo da staff tecnico e medici ultra competenti. Pensate a grandi sportivi che si sono avvalsi di questa tecnica per ritrovare la forma perduta, recuperare infortuni e scendere in campo e in pista pronti a vincere una nuova sfida. Ora, grazie al genio del professor Vincenzo Canali, docente e allenatore della Nazionale italiana femminile di ginnastica artistica e di trampolino elastico, ma soprattutto tecnico posturale per le principali federazioni italiane e ai macchinari realizzati grazie al know how Nord Group, basati su un sistema a "rotazione posturale", il metodo Canali è disponibile per tutti. Le macchine Canali System uniscono per la prima volta l'allenamento auxotonico e quello posturale; comode e facilmente utilizzabili, garantiscono un'attività sportiva piacevole dai movimenti  fluidi e dai risultati performanti con il coinvolgimento continuo del core addominale ed evitando qualsiasi problema alla colonna vertebrale.

Diversamente dagli attrezzi tradizionali, i macchinari Canali System si muovono insieme all’atleta, accompagnando il movimento del corpo, in particolare del bacino, proteggendo le articolazioni. Con Canali l’allenamento sfrutta il peso del proprio corpo e così la postura rimane sempre corretta. Non esiste quindi un pacco pesi. 

Ma in che cosa si distingue, esattamente, il metodo auxotonico da quello tradizionale o isotonico? «Il metodo Canali - spiega il professore - è una filosofia che si traduce in un approccio completamente nuovo, non semplicemente in un marchio e in un insieme di macchine. Questo nuovo metodo auxotonico comprende e supera quello tradizionale isotonico in quanto si avvale di un sistema di lavoro che va dalla base posturale allo sviluppo della forza. Di fatto – aggiunge Canali – il metodo auxotonico è abbinabile al sistema isotonico e, al tempo stesso, può sostituirlo. Le nostre macchine, che vantano specificità uniche, coprono il 100% delle caratteristiche e delle funzioni di quelle tradizionali, eguagliandole e superandole dal punto di vista funzionale. Il metodo Canali è un sistema globale che non richiede alcuna integrazione con macchine per la forza».

Diversamente dagli attrezzi tradizionali, i macchinari Canali System si muovono insieme all’atleta, accompagnando il movimento del corpo, in particolare del bacino, proteggendo le articolazioni e la colonna vertebrale. Così facendo, l’esecuzione degli esercizi oltre che più  sicura, diventa anche divertente.

Le macchine Canali System sono dotate di un sistema di differenziazione del carico, calibrato sulle necessità personali di sviluppo muscolare. Un’attività fisica adatta a tutti: a beneficiare dei vantaggi del metodo Canali infatti possono essere semplici amatori o atleti olimpionici, persone in riabilitazione e sportivi in ri-atletizzazione ma anche principianti che amano tenersi in forma. Questi macchinari rendono il potenziamento muscolare sicuro anche per chi entra per la prima volta in una sala attrezzi e non ha un personal trainer accanto, o per coloro che hanno bisogno di stimolare la contrazione muscolare, contrastare l’invecchiamento e la perdita di tono muscolare. Infine, sono di aiuto a chi ha bisogno di fare una riabilitazione mirata in seguito ad infortuni ricorrenti o multipli ad un muscolo o ad un’articolazione.

 

 

]]>
VELA/ELBA: MEDAGLIE DI BRONZO NAZIONALI PER L'AGONISTICA CVMM Thu, 14 Sep 2017 09:40:14 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/vela/451703.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/vela/451703.html laura jelmini comunicazione & immagine laura jelmini comunicazione & immagine  
VELA/ELBA: MEDAGLIE DI BRONZO NAZIONALI PER L’AGONISTICA CVMM
 
Marciana Marina, 14 settembre 2017 - Si è conclusa con un bilancio positivo la trasferta lariana della squadra agonistica del Circolo della Vela Marciana Marina che ha preso parte ai Campionati Nazionali Giovanili in doppio a Dervio, lago di Como.
Brillante la partecipazione dei giovani velisti marinesi della classe L’Equipe dove in entrambe le categorie �“ Evo e Under 12 - il risultato finale ha portato a due medaglie di bronzo.
Nella categoria Evo l’equipaggio misto formato da Giulia Costanzo e Federico Arnaldi ha concluso la serie delle regate al terzo posto (parziali (7)-2-4-3-5-5)vnella classifica vinta dal team ligure portacolori del Circolo Nautico Loano Cucco/Gandolfo. Quinto posto finale per Niccolò Palmieri e Marco Turchi (parziali 2-8-6-8-(9)) e ottavo posto per Alessio Caldarera e Matteo Peria (parziali 4-3(11)9-10). L’equipaggio rosa del Centro Velico Elbano di Rio Marina Bianca Pettorano e Flaminia Panico, in trasferta con la squadra del CVMM, ha concluso al 12° posto.
Anche nella categoria L’Equipe Under 12 il bottino è stato una medaglia di bronzo conquistata dal team rosa marinese composto da Alice Palmieri ed Eva Paolini che hanno ottenuto anche in questo caso il terzo posto (parziali 4-1-3-6-(10)) nella classifica finale vinta dai toscani di Torre del Lago Puccini Barbuti/Maltese che si sono aggiudicati la Coppa del Presidente. L’altro equipaggio portacolori CVMM in questa classe, quello formato da Silvia Costanzo e Filippo Caldarera ha concluso al 14° posto.
 
Gli equipaggi della classi 29er e 420 stanno migliorando sempre di più i loro risultati a livello nazionale anche se non sono ancora ai vertici, entrambe le classi sono molto più impegnative (e loro non hanno ancora una grande esperienza) della più semplice L’Equipe dove avevano ottenuto risultati di rilievo negli anni passati, ma stanno crescendo e lo si vede dalle classifiche che nel corso dell’anno hanno scalato di molte posizioni.
Antonio Salvatorelli e Dennis Peria, con l’acrobatico 29er  hanno concluso al 15° posto della classifica (parziali 21-(26)-16-11-12-19) vinta dai trentini Zampiccoli/Chistè.
I due equipaggi marinesi della classe 420 hanno regatato in una flotta di oltre 100 imbarcazioni come sempre molto agguerrita e competitiva: la classifica finale vedeva i fratelli Giulia e Paolo Arnaldi concludere al 56° posto, mentre Samuel Spada e Lorenzo Marzocchini concludevano in  83a posizione. Per la cronaca l’equipaggio vincitore della classifica è risultato quello dei fratelli Frangi di Antignano.
 
Nei tre gironi di regate sul campo di regata di Dervio, lago di Como, con l’organizzazione di di Multilario, l’Associazione dei Circoli Velici Lariani è stato possibile portare a termine 6 prove (solo 5 per la classe L’Equipe) in condizioni meteorologiche variabili e pertanto molto impegnative.
“Breva”, il vento termico tipico da sud delle estati lariane, debole per il primo giorno in cui brillavano Alice Palmieri ed Eva Paolini nella classe L’Equipe Categoria Under 12 posizionandosi in testa alla classifica; vento disteso nel secondo giorno che permetteva di completare ulteriori tre manche; il terzo giorno le condizioni meteorologiche erano caratterizzate dal tempo instabile e temporalesco che vedeva lo svolgimento di una sola prova per tutte le classi tranne che per L’Equipe Under 12; infine il quarto e ultimo giorno vedeva ancora il maltempo farla da padrone impedendo così agli equipaggi di scendere sul campo di regata.
I Campionati Nazionali Giovanili in doppio hanno visto la partecipazione di quasi trecento equipaggi: in gara oltre ai ragazzi del CVMM con L’Equipe, il 420, il 29er anche gli equipaggi delle classi 555FIV, Hobie Cat 16,Hobeie Dragon, RS Feva.
 
Al rientro a Marciana Marina i componenti della squadra agonistica CVMM riprenderanno gli impegni scolastici e già a partire da ottobre gli allenamenti i vista della nuova stagione agonistica 2018.
 
Nelle foto la premiazione degli equipaggi della classe L’Equipe


/) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /)

Laura Jelmini, architetto

comunicazione & immagine

via Potenza 24A

Collemezzano

57023 Cecina, Italy

Skypename: dafnelaura

iPhone +39 3334186290

e-mail: laurajelmini@mac.com

/) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /)

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono da considerarsi strettamente riservate. Il loro utilizzo è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio, per le finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceveste questo messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di darcene notizia via e-mail e di procedere alla distruzione del messaggio stesso, cancellandolo dal Vostro sistema; costituisce comportamento contrario ai principi dettati dal Dlgs. 196/2003 il trattenere il messaggio stesso, divulgarlo anche in parte, distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo o utilizzarlo per finalità diverse. Un corretto comportamento da parte di tutti contribuirà a realizzare una società più civile. Grazie.
The information contained in this e-mail transmission and in possible enclosed files is to be considered 
strictly confidential.
Its use is exclusively allowed to the addressee of the message for the indicated purposes. 
Whoever receives this message in error, is kindly requested to notify the sender and destroy
the message, by cancelling it from the computer. 
Holding this message, spreading it partially, delivering it to other parties, copying it or using it
for other purposes is an offence to the law LGS. D. 196/2003.








]]>
VELA/ELBA: MEDAGLIE DI BRONZO NAZIONALI PER L'AGONISTICA CVMM Thu, 14 Sep 2017 09:37:34 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/vela/451701.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/vela/451701.html laura jelmini comunicazione & immagine laura jelmini comunicazione & immagine  
VELA/ELBA: MEDAGLIE DI BRONZO NAZIONALI PER L’AGONISTICA CVMM
 
Marciana Marina, 14 settembre 2017 - Si è conclusa con un bilancio positivo la trasferta lariana della squadra agonistica del Circolo della Vela Marciana Marina che ha preso parte ai Campionati Nazionali Giovanili in doppio a Dervio, lago di Como.
Brillante la partecipazione dei giovani velisti marinesi della classe L’Equipe dove in entrambe le categorie �“ Evo e Under 12 - il risultato finale ha portato a due medaglie di bronzo.
Nella categoria Evo l’equipaggio misto formato da Giulia Costanzo e Federico Arnaldi ha concluso la serie delle regate al terzo posto (parziali (7)-2-4-3-5-5)vnella classifica vinta dal team ligure portacolori del Circolo Nautico Loano Cucco/Gandolfo. Quinto posto finale per Niccolò Palmieri e Marco Turchi (parziali 2-8-6-8-(9)) e ottavo posto per Alessio Caldarera e Matteo Peria (parziali 4-3(11)9-10). L’equipaggio rosa del Centro Velico Elbano di Rio Marina Bianca Pettorano e Flaminia Panico, in trasferta con la squadra del CVMM, ha concluso al 12° posto.
Anche nella categoria L’Equipe Under 12 il bottino è stato una medaglia di bronzo conquistata dal team rosa marinese composto da Alice Palmieri ed Eva Paolini che hanno ottenuto anche in questo caso il terzo posto (parziali 4-1-3-6-(10)) nella classifica finale vinta dai toscani di Torre del Lago Puccini Barbuti/Maltese che si sono aggiudicati la Coppa del Presidente. L’altro equipaggio portacolori CVMM in questa classe, quello formato da Silvia Costanzo e Filippo Caldarera ha concluso al 14° posto.
 
Gli equipaggi della classi 29er e 420 stanno migliorando sempre di più i loro risultati a livello nazionale anche se non sono ancora ai vertici, entrambe le classi sono molto più impegnative (e loro non hanno ancora una grande esperienza) della più semplice L’Equipe dove avevano ottenuto risultati di rilievo negli anni passati, ma stanno crescendo e lo si vede dalle classifiche che nel corso dell’anno hanno scalato di molte posizioni.
Antonio Salvatorelli e Dennis Peria, con l’acrobatico 29er  hanno concluso al 15° posto della classifica (parziali 21-(26)-16-11-12-19) vinta dai trentini Zampiccoli/Chistè.
I due equipaggi marinesi della classe 420 hanno regatato in una flotta di oltre 100 imbarcazioni come sempre molto agguerrita e competitiva: la classifica finale vedeva i fratelli Giulia e Paolo Arnaldi concludere al 56° posto, mentre Samuel Spada e Lorenzo Marzocchini concludevano in  83a posizione. Per la cronaca l’equipaggio vincitore della classifica è risultato quello dei fratelli Frangi di Antignano.
 
Nei tre gironi di regate sul campo di regata di Dervio, lago di Como, con l’organizzazione di di Multilario, l’Associazione dei Circoli Velici Lariani è stato possibile portare a termine 6 prove (solo 5 per la classe L’Equipe) in condizioni meteorologiche variabili e pertanto molto impegnative.
“Breva”, il vento termico tipico da sud delle estati lariane, debole per il primo giorno in cui brillavano Alice Palmieri ed Eva Paolini nella classe L’Equipe Categoria Under 12 posizionandosi in testa alla classifica; vento disteso nel secondo giorno che permetteva di completare ulteriori tre manche; il terzo giorno le condizioni meteorologiche erano caratterizzate dal tempo instabile e temporalesco che vedeva lo svolgimento di una sola prova per tutte le classi tranne che per L’Equipe Under 12; infine il quarto e ultimo giorno vedeva ancora il maltempo farla da padrone impedendo così agli equipaggi di scendere sul campo di regata.
I Campionati Nazionali Giovanili in doppio hanno visto la partecipazione di quasi trecento equipaggi: in gara oltre ai ragazzi del CVMM con L’Equipe, il 420, il 29er anche gli equipaggi delle classi 555FIV, Hobie Cat 16,Hobeie Dragon, RS Feva.
 
Al rientro a Marciana Marina i componenti della squadra agonistica CVMM riprenderanno gli impegni scolastici e già a partire da ottobre gli allenamenti i vista della nuova stagione agonistica 2018.
 
Nelle foto la premiazione degli equipaggi della classe L’Equipe


/) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /)

Laura Jelmini, architetto

comunicazione & immagine

via Potenza 24A

Collemezzano

57023 Cecina, Italy

Skypename: dafnelaura

iPhone +39 3334186290

e-mail: laurajelmini@mac.com

/) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /)

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono da considerarsi strettamente riservate. Il loro utilizzo è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio, per le finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceveste questo messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di darcene notizia via e-mail e di procedere alla distruzione del messaggio stesso, cancellandolo dal Vostro sistema; costituisce comportamento contrario ai principi dettati dal Dlgs. 196/2003 il trattenere il messaggio stesso, divulgarlo anche in parte, distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo o utilizzarlo per finalità diverse. Un corretto comportamento da parte di tutti contribuirà a realizzare una società più civile. Grazie.
The information contained in this e-mail transmission and in possible enclosed files is to be considered 
strictly confidential.
Its use is exclusively allowed to the addressee of the message for the indicated purposes. 
Whoever receives this message in error, is kindly requested to notify the sender and destroy
the message, by cancelling it from the computer. 
Holding this message, spreading it partially, delivering it to other parties, copying it or using it
for other purposes is an offence to the law LGS. D. 196/2003.








]]>
DEVIS RAVANELLI [RALLY]: SAN MARTINO DA ARCHIVARE IN FRETTA PER RAVANELLI Wed, 13 Sep 2017 18:30:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/451632.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/451632.html Devis Ravanelli - Ufficio Stampa Devis Ravanelli - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato post evento della partecipazionedi Devis Ravanelli al Rally San Martino di Castrozza disputato nei giorni 8 e 9 Settembre 2017.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine di Devis Ravanelli in azione (immagine a cura di Fotosport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

 

--------------------------------------------------------

DEVIS RAVANELLI - Ufficio Stampa

@ contact: stampa@devisravanelli.it

Web: www.devisravanelli.it

 

   

SAN MARTINO DA ARCHIVARE IN FRETTA PER RAVANELLI

Il pilota di Bedollo, in gara per i colori della scuderia Pintarally Motorsport, si vede costretto ad alzare bandiera bianca, sulla quinta speciale, per noie meccaniche.

 

Centrale di Bedollo (Tn), 13 Settembre 2017�“ Segnare un ritiro sul proprio tabellino è sempre un boccone amaro da digerire, farlo nella gara di casa, al culmine di un weekend decisamente travagliato per le avverse condizioni meteo, assume contorni ancor più difficili da cancellare dall'album dei ricordi.

Per Devis Ravanelli il 37° Rally San Martino di Castrozza, disputato nel recente weekend, non sarà di certo uno dei momenti più belli da rivivere nella propria storia sportiva.

Il portacolori di Pintarally Motorsport, che ha ritrovato al proprio fianco l'adriese Fabrizio Handel a dettargli le note, ha dovuto abbandonare la compagnia, sulla quinta prova speciale, parcheggiando la Renault Clio Williams gruppo A, targata Julli, a poche centinaia di metri dallo start.

Si parte Venerdì 8 Settembre, in tarda serata, con l'inedita speciale spettacolo, ricavata nel cuore di San Martino di Castrozza, dove Ravanelli inizia a prendere le misure alla francesina, chiudendo con il quarto tempo in classe A7.

Il primo colpo gobbo della sorte arriva già, il giorno seguente, sull'allungata “Manghen”: poco prima di raggiungere la vetta il pilota trentino incappa in un sasso, in traiettoria, che gli causa una foratura all'anteriore sinistra.

Con il tempo perso in prova ed il risultato sostanzialmente compromesso ci si avvia verso la “Val Malene” dove è la pioggia a rendersi protagonista, rendendo la vita non facile a Ravanelli.

 

“È davvero un peccato perchè  stavamo salendo veramente bene sulla prima di Sabato” �“ racconta Ravanelli �“ “infatti avevamo raggiunto, sorpassandoli, ben due concorrenti che ci precedevano. Ci siamo ritrovati una pietra in traiettoria e non abbiamo potuto evitarla. Schivarla poteva tradursi in un'uscita di strada. La foratura ci ha tagliato fuori da ogni lotta possibile per il podio. La successiva Malene è stata un autentico calvario. La Clio non stava in strada ed abbiamo giocato un paio di jolly sotto l'acqua. Ventisei chilometri interminabili. Nonostante questo siamo stati i migliori tra chi montava Pirelli, limitando il distacco a circa un secondo a chilometro.”

 

Una “Gobbera” umida sino all'inizio della discesa chiudeva il trittico di metà giornata con Ravanelli che, alla service area, si preparava ad affrontare la seconda tornata, con l'unico intento di divertirsi e di godersi la guida della propria Renault Clio Williams gruppo A.

Ma il divertimento cercato sarebbe ben presto svanito a poche centinaia di metri dallo start del secondo passaggio sulla “Manghen”.

 

“Dopo una difficile Gobbera volevamo dare il massimo sul secondo giro” �“ sottolinea Ravanelli �“ “ma, purtroppo, la rottura di un particolare del valore di una decina di euro ci ha costretto a parcheggiare ad inizio del secondo giro sul Manghen. Grazie di cuore ai nostri partners, alla scuderia Pintarally Motorsport ed al team Julli ma, si sa, le gare sono fatte così.”

 

------------------------------------------------------------------
 

RISPETTO DELLA PRIVACY

Informazioni strettamente riservate.

Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo stampa@devisravanelli.it, grazie.

]]>
EROS FINOTTI [RALLY]: NOVA GORICA DA DIMENTICARE PER FINOTTI Wed, 13 Sep 2017 18:19:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/451627.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/varie/451627.html Eros Finotti - Ufficio Stampa Eros Finotti - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato post evento della partecipazione di Eros Finotti al Rally Nova Gorica disputato nei giorni 8 e 9 Settembre 2017.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine di Finotti in azione (immagine a cura Paolo Giomo - si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

 

--------------------------------------------------------

EROS FINOTTI - Ufficio Stampa

@ contact: ufficiostampa@erosfinotti.it

Web: www.erosfinotti.it

Facebook: facebook.com/finottieros

Twitter: twitter.com/finottieros

YouTube: youtube.com/erosfinotti

Issuu: issuu.com/erosfinotti

   

NOVA GORICA DA DIMENTICARE PER FINOTTI

 

Il ritorno del pilota di Taglio di Po in Slovenia, qui vincitore nel 2016 nell'Alpe Adria Rally Cup, e del navigatore, di Chioggia, Nicola Doria va in archivio con un amaro ritiro.

 

Taglio di Po (Ro), 13 Settembre 2017 �“ Doveva essere l'occasione giusta per festeggiare la ricorrenza della vittoria nell'Alpe Adria Rally Cup 2016 ed invece il 5° Rally Nova Gorica si è rivelato, per Eros Finotti e per il navigatore Nicola Doria, un weekend da dimenticare in fretta.

Felici di ritornare sulle speciali slovene ed orgogliosi di poter prendere parte ad un evento di questa caratura l'equipaggio della Peugeot 106 Rallye, di gruppo N, messa in campo da Stefano Trevisiol, scendeva dalla pedana di partenza della prima tappa, svoltasi Venerdì 8 Settembre, con l'intento di ben figurare, nonostante la validità per il FIA European Rally Trophy, per il Central European Zone, per la Mitropa Cup e per la serie nazionale slovena abbiano contribuito ad alzare, non poco, l'asticella.

Dopo una prima tornata cauta, sulle prove speciali di “Monte Calvario”, “Kambreško” e “Ravnica”, il pilota polesano aumentava sensibilmente il passo sul passaggio seguente, riuscendo a mettersi in scia ai velocissimi equipaggi locali.

Il giorno successivo il meteo decideva di ergersi ad assoluto protagonista di tappa, andando a mischiare le carte, con condizioni di asciutto e bagnato alternate che hanno reso la scelta delle coperture un rebus di non facile soluzione.

Ma che non fosse la giornata di Finotti e di Doria lo si era già inteso.

 

“Dopo una prima tappa nella quale siamo stati abbottonati” �“ racconta Finotti �“ “siamo stati molto fortunati ad azzeccare la scelta delle gomme al Sabato, quando le condizioni meteo la rendevano un'autentica roulette. Per due volte sulla Lig ed una sulla Morsko ci siamo presentati allo start con la gomma giusta ma, sfortuna vuole, tutte e tre sono state annullate. Erano le prove che conoscevamo meglio e, vista la scelta felice di gomme, potevamo sicuramente dire la nostra e tentare il recupero. Sulla prima Banjšice eravamo convinti di aver forato, cosa che ci ha fatto perdere di concentrazione e, quindi, altri importanti secondi.”

 

Se il passaggio annullato sulle prove di “Lig” e di “Morsko” potevano essere interpretate come un colpo basso della dea bendata nessuno poteva immaginare la doccia fredda che, di li a poco, avrebbe colpito l'equipaggio della trazione anteriore francese.

Nel trasferimento che conduceva il tagliolese verso l'ultimo impegno di giornata la polizia locale fermava la Peugeot 106, sanzionandogli una multa per eccesso di velocità, e contribuiva a far pagare un cospicuo ritardo al successivo controllo orario.

Con il morale ai minimi storici Finotti e Doria decidevano di deporre le armi, ritirandosi.

 

“Dopo la sfortuna dell'annullamento delle tre speciali dove ci sentivamo più pronti e con le gomme giuste” �“ sottolinea Finotti �“ “siamo stati bloccati in trasferimento da una pattuglia locale che, con il telelaser, ci ha dato una multa per eccesso di velocità, vanificando il lavoro di due giorni di gara molto difficili. Visto il tempo perso, abbiamo così deciso di parcheggiare la 106. Di buono c'è che abbiamo comunque accumulato esperienza per il futuro.”

 

------------------------------------------------------------------
 

RISPETTO DELLA PRIVACY

Informazioni strettamente riservate.

Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@erosfinotti.it, grazie.

]]>
Humberto Rosa è morto. La nostra intervista al Centenario Tue, 12 Sep 2017 22:40:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/sport/calcio/451373.html http://content.comunicati.net/comunicati/sport/calcio/451373.html IP Report IP Report Humberto Rosa è morto. La nostra intervista al Centenario

Lutto biancoscudato. Qualche giorno fa, esatamente l'8 settembre, è scomparso Humberto Jorge Rosa, indimenticato architetto di centrocampo del Padova di Nereo Rocco. La nostra breve video-intervista in occasione del Centenario del Padova, sette anni fa.

 

CONTINUA

]]>