Pavan Free Bike in evidenza anche alla Marathon Bike della Brianza

05/set/2017 11.15.45 Pavan Free Bike Contatta l'autore

COMUNICATO STAMPA


Pavan Free Bike in evidenza anche alla Marathon Bike della Brianza
Nella prima gara sulla lunga distanza della stagione Pavan Free Bike non si fa trovare impreparato.  Stefano Moretti sfiora il podio, una foratura compromette un ottimo risultato a Renato Cortiana.
 

Sovico, 5 settembre 2017  -  Una buona prestazione di squadra per Pavan Free Bike nella gara di casa, la Marathon Bike della Brianza che si è disputata come di consueto sui sentieri del Parco di Montevecchia e della Valle del Curone e del San Genesio.  Per la formazione del presidente Antonio Pavan la classica di Casatenovo che offriva ai partecipanti il percorso lungo di 68 chilometri e quello più corto di 48 chilometri, è sempre stata un appuntamento imperdibile che, come da tradizione si è concluso nell’area team con un pranzo che ha coinvolto staff, atleti e amici.


Abituati ai percorsi e ai ritmi delle gare cross country, per i portacolori di Pavan Free Bike la Marathon Bike della Brianza non è stata una novità assoluta e la lunga distanza non li ha comunque messi in difficoltà.   Partiti senza ambizioni particolari, sono entrati in tre nella Top 100, con loro poteva esserci tranquillamente anche Cristian Boffelli che ha rotto la catena quando si trovava intorno alla 30ª posizione.

 

Subito nei primi chilometri, i ragazzi di di Pavan Free Bike hanno cercato di rimanere con il primo gruppo degli amatori, con Renato Cortiana, Stefano Moretti e Cristian Boffelli in corsa per un posto sul podio della categoria Elite Sport.   Detto della sfortuna di Boffelli, quando mancavano una quindicina di chilometri al traguardo, un errore di percorso che ha coinvolto diversi corridori, ha condizionato l’ottima gara degli altri due.   Ad avere la peggio è stato Cortiana che si stava battendo per la seconda posizione di categoria.  Dopo essere rientrato sul percorso, il 27enne di Santorso si è ritrovato con la gomma forata ed è scivolato indietro in classifica fino alla 43ª posizione finale, che gli ha garantito comunque il quinto posto di categoria.

 

26° assoluto, Stefano Moretti ha sfiorato il podio di categoria e ha chiuso con una bella quarta posizione, migliorando la sua prestazione assoluta rispetto alla scorsa edizione.

 

“Ho disputato certamente un’ottima gara e ho dato il massimo fino alla fine” �“ ha detto Moretti �“ “Questa è la mia prima gara della stagione su una distanza così lunga ed era un’incognita per la tenuta, ma avendola già corsa per quattro volte negli scorsi anni, sapevo cosa aspettarmi e come gestire lo sforzo.  Ho affrontato la Marathon Bike con grande motivazione, era la gara di casa della mia squadra e ho cercato di onorare la maglia fino alla fine, ora ci aspetta un lungo finale di stagione che inizerà domenica a Nave con l’ultima prova di Brescia Cup e terminerà in Francia con la Roc d’Azur”

 

Nella prima parte della classifica troviamo anche Michele Bonacina, 65° e 9° Master 3, che dopo aver affrontato nelle due ultime edizioni il percorso corto, è tornato sulla lunga distanza che nel passato lo aveva già visto al traguardo in cinque edizioni.  Passano gli anni, ma per il 43enne bergamasco la Marathon Bike della Brianza rimane una classica prestigiosa e uno degli appuntamenti più importanti del calendario a cui è difficile mancare.   Ha ben figurato anche Maurizio Brambilla che ha concluso la sua ottava Marathon Bike a metà classifica, 33° dei Master 4.

 

Sul percorso Classic si sono invece rivolti Andrea Paleari, settimo assoluto, Riccardo Capiaghi (22°), Giuseppe Magni (48°) e Paola Bonacina, 96ª e prima donna classificata tra i 370 arrivati.

 

Pavan Free Bike
Ufficio Stampa - Giovanni Perego   �-�  www.pavanfreebike.net


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl