Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Mon, 21 May 2018 03:17:53 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/1 Italia dei Diritti, a Roccagiovine Antonello De Pierro candidato sindaco Thu, 17 May 2018 12:31:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479715.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479715.html Italia dei Diritti Italia dei Diritti
COMUNICATO STAMPA
 
Italia dei Diritti, a Roccagiovine Antonello De Pierro candidato sindaco
Alla fine è stato il presidente del movimento a scendere in campo nel paese della Valle dell'Aniene per lanciare un messaggio chiaro agli abitanti del territorio
 
Roma, 17 maggio 2018 - Dopo aver annunciato la candidatura del responsabile provinciale di Roma Carlo Spinelli a sindaco di Cervara di Roma, l'Italia dei Diritti rende noto ufficialmente il candidato alla carica di primo cittadino di Roccagiovine, solo dopo l'accettazione della lista da parte della commissione elettorale. Il nome dell'aspirante era già circolato, ma c'erano delle riserve. Si era parlato del presidente Antonello De Pierro, ma visto il suo impegno nazionale si stava valutando in seno al direttivo regionale del Lazio la proposta di uno dei dirigenti regionali. E' da tempo che il movimento si sta interessando dei problemi legati alla Valle dell'Aniene e per questo aveva  deciso di partecipare alle elezioni di Cervara e Roccagiovine, per dare un segnale chiaro di vicinanza a quel territorio che, nonostante le eccezionali potenzialità, l'immobilismo degli amministratori locali è stato davvero poco valorizzato o addirittura lasciato regredire.
E' per questo che alla fine, il leader dell'Italia dei Diritti ha deciso di scendere in campo e lanciare un messaggio molto chiaro agli abitanti di quel territorio. Sarà dunque il presidente De Pierro a guidare la compagine di dieci aspiranti consiglieri al Comune di Roccagiovine. La sua attività a tutela delle cellule più deboli del parenchima sociale non è un mistero, politicamente e giornalisticamente, contro il potere di pochi eletti che spesso sono soliti marciare con i cingoli sui diritti e sulla dignità dei cittadini.
E' lo stesso direttore di Italymedia.it ed ex direttore e voce storica di Radio Roma a spiegare i dettagli motivazionali della scelta: "La Valle dell'Aniene può vantare enormi potenzialità che, purtroppo, l'immobilismo di molti amministratori locali, rivelatisi incapaci nel valorizzarle, ha soffocato e reso inespresse. E' un territorio di straordinaria bellezza paesaggistica e architettonica, abitato da una popolazione dotata di eccezionale laboriosità.
Eppure nella stragrande maggioranza è abbandonato al degrado e a una deriva inesorabile e irreversibile. Gli abitanti non meritano questo e chi è incapace di amministrare deve farsi da parte. Le categorie in cui noi siamo soliti dividere coloro i quali occupano gli scranni istituzionali sono quella dei politici, che espletano il mandato attribuito loro dall'elettorato nel pieno rispetto dei cittadini e soprattutto nell'interesse primario dei corpi collettivi, e quella dei politicanti che sono tutta un'altra cosa e quel mandato di fiducia lo tradiscono, in quanto non riescono, per svariate ragioni, a soddisfare le istanze della popolazione che gliel'ha conferito.
Purtroppo nella Valle dell'Aniene ci siamo imbattuti molto più in politicanti che in politici e questo gli straordinari abitanti del luogo non lo meritano. Alla luce di tutto ciò, come movimento Italia dei Diritti, abbiamo deciso di metterci in gioco per poter fornire a questo incantevole territorio, che ci sta particolarmente a cuore, tutta l'espressione di crescita evolutiva che gli compete. Siamo determinati ad abbattere le logiche clientelari, o peggio ancora familiari, queste ultime particolarmente diffuse nei centri più piccoli, che in genere condizionano il voto nei comuni della zona. Se i cittadini continueranno a votare secondo il criterio della famiglia numerosa poi saranno destinati a quell'immobilismo a cui sono stati abituati finora.
E il nostro impegno per tutti i paesi della valle continuerà costantemente dentro o fuori dalle istituzioni. Ho già sollecitato in tal senso il responsabile provinciale Carlo Spinelli, che non a caso è candidato sindaco a Cervara di Roma, dove l'immobilismo a cui ho fatto cenno, a nostro avviso è lapalissiano. Come candidato sindaco di Roccagiovine, ma senza trascurare la Valle dell'Aniene in toto, ci sono molte cose che mi stanno a cuore.
In primis, fedele a quella che è la mia formazione umana e morale e al patrimonio dnatico che custodisco, da sempre impegnato a dare voce alle cellule più deboli del nostro parenchima sociale, non posso accettare nella maniera più assoluta la vergogna del caro pedaggi sull'autostrada A 24. Lotteremo insieme agli abitanti contro una speculazione ributtante, che va a schiacciare e  mortificare la dignità di chi è costretto a percorrere l'autostrada per lavoro, costretto a quel pendolarismo defatigante, che viene reso ancora più gravoso dall'assurda gabella imposta. Quegli abitanti, i cui diritti non sono stati difesi adeguatamente da chi amministra i paesi della Valle dell'Aniene, votato e legittimato a occupare gli scranni istituzionali, pur non avendone le capacità, grazie a quelle logiche familiari e clientelari di cui ho poc'anzi parlato e che abbiamo deciso di combattere strenuamente a beneficio della popolazione interessata. Se sono riuscito, grazie al fondamentale ausilio dei tanti sostenitori, a bloccare l'istituzione dei pedaggi sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sull'autostrada Roma - Fiumicino, credo di poter arginare agevolmente un fenomeno che periodicamente va a vessare gli onesti e inermi cittadini, gravando spietatamente sulle loro tasche, che chi avrebbe dovuto difenderli non è stato in grado di farlo. Annuncio fin d'ora clamorose azioni di protesta per porre fine a questa ignobile indecenza.
Per Roccagiovine in particolare il nostro impegno verterà soprattutto sull'incremento delle attività produttive del luogo, con la conseguente creazione di nuove opportunità di lavoro, puntando a ridurre il numero di chi è costretto a fare il pendolare. C'è chi partirà per la Capitale, ma lo farà per scelta, non certo perché obbligato da imposizioni lavorative. La nostra sfida sarà altresì culturale.
La cultura, in un centro come Roccagiovine, con una storia così, non può essere relegata ai margini, ma deve occupare un posto di primissimo piano. Perciò via libera a un'infinità di manifestazioni culturali, che porteranno in paese tantissime persone con rilancio delle attività commerciali. Il castello Orsini, parte integrante, se non primaria, della storia del borgo, dovrà essere assolutamente al centro del suo rilancio. Abbiamo già allo studio molte opzioni per attuare ciò. Con noi il vento del cambiamento soffierà molto forte su Roccagiovine, il tutto a beneficio dei corpi collettivi, e mai cederemo a chi finora non ha saputo valorizzare appieno l'offerta di un piccolo, ma importantissimo e strategico paese".
La sfida è lanciata, con una lista competitiva di aspiranti consiglieri che vede ben cinque donne, vale a dire la metà dei candidati. Il candidato sindaco è noto anche per essere stato il primo giornalista aggredito da un componente della famiglia mafiosa Spada a Ostia (fu minacciato di morte e assalito dal boss Armando, cugino dell'ormai arcinoto Roberto, accompagnato sotto casa sua dal rinomato imprenditore di Ostia Alfonso De Prosperis e da sua moglie Angela Falqui) prima di Federica Angeli e Daniele Piervincenzi. Sarà sostenuto da Aurelio Tartaglia (capolista), Valentina Lombardi, Gianni Riefolo, Paolo Nanni, Pino Di Paolo, Carmen Bandera, Dantina Salzano, Iole Tartaglia, Martina D'Auria e Domenico Nucifora.
 
 
 
 
 
Ufficio Stampa Italia dei Diritti
Capo Ufficio Stampa
Fabio Bucciarelli                   
Via Peio, 30 - 00124 Roma
Tel. 333/4848726
e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it


]]>
Ma quanto sono pericolosi gli psicofarmaci? Thu, 17 May 2018 10:41:44 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479647.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479647.html Riforme Sociali Riforme Sociali

Il 13 di maggio i volontari del CCDU  erano a Porta Portese a distribuire gli opuscoli per informare la popolazione sugli effetti nocivi degli psicofarmaci.

Ne sono stati distribuiti oltre 500.

E' stata un'azione importantissima  perchè quello degli  gli psicofarmaci è il campo più colmo di menzogne volutamente costruite per indurre le persone ad assumerle e le case farmaceutiche a guadagnare profitti ingenti.

Solo la vera conoscenza, però, può dare la  libertà di opporsi a chi con certificati altisonanti induce a prendere queste droghe legalizzate, perchè di droghe si tratta, nel vero significato crudo e brutale del temine. Ricordiamo che Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata alla difesa dei Diritti Umani nel campo della Salute Mentale. Le funzioni del CCDU sono unicamente quelle di fungere da organo di controllo, scoprendo e denunciando le violazioni psichiatriche dei Diritti Umani nel campo della Salute Mentale.

 

Ricordiamo anche che dietro a tutte queste morti violente, a questi scoppi improvvisi di follia omicida il più delle volte ci sono i famigerati psicofarmaci. E' diventato veramente vitale informarsi. Questo è il sito giusto: www.ccdu.org

 

]]>
Forze unite contro la droga Thu, 17 May 2018 10:40:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479646.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479646.html Riforme Sociali Riforme Sociali

La battaglia continua ed il fronte si è spostato al Pigneto, altra roccaforte romana dello spaccio di droga.

 

Sabato 12 maggio  i volontari di Un mondo libero dalla droga e i volontari di Don Giovanni Carpentieri, il sacerdote con cui collaborano ormai da tempo, armati degli opuscoli de La Verità sulla droga, si sono  nuovamente  dedicati ad un’importante attività di informazione. 

Sono stati distribuiti ben 2000 opuscoli, e con successo, perchè molti dei presenti si sono messi a leggerli lì sul campo. Altri sono rimasti sorpresi di questo intervento massiccio. Una signora ha esclamato: "Ma voi venite qui nella capitale della droga?" Certo! Perchè se si vogliono aiutare i ragazzi bisogna andare proprio lì dove si annientano di droga.

 

Intanto, durante la distribuzione, gli spacciatori, neanche tanto nascosti, aspettavano di fare il loro sporco lavoro. Ormai, infatti, la droga, a Roma,  non è più una realtà nascosta.  

Non si può più fare finta di niente anche perchè le soluzioni ci sono .Una di queste è dare ai ragazzi i dati veri sulla droga e metterli così nella condizione di scegliere la vita.



La campagna Mondo Libero dalla Droga si fonda sul fatto, infatti, statisticamente provato, che laddove ai giovani viene presentata la pura e semplice “verità sulla droga”, il suo uso cala. Di conseguenza, la campagna di informazione e prevenzione di Mondo Libero dalla Droga presenta tredici opuscoli della Verità sulla Droga: uno per ciascuna delle sostanze di cui si fa più comunemente uso,. Per potere raggiungere tutti poi, i materiali della campagna includono anche un “kit per l’insegnante” per fornire ai docenti, alle forze dell’ordine e ai gruppi presenti nella società strumenti efficaci per aiutare i giovani a prendere la giusta decisione. Annunci di pubblica utilità incisivi e video documentari completano la serie La Verità sulla Droga: novanta minuti su ogni singola droga, raccontati da coloro che ci sono finiti dentro.Ad oggi, più di 700 milioni di persone hanno sentito o visto il messaggio La Verità sulla Droga ed i tassi di utilizzo sono drasticamente calati, ovunque i materiali della campagna abbiano raggiunto intere popolazioni. La campagna è patrocinata dalla Chiesa di Scientology. 
Si potranno vedere di nuovo in azione i volontari di Un mondo libero dalla droga il 19 di maggio a Ponte Milvio, il
 26 di maggio a Piazza Cavour ed il 2 di giugno a Piazza Euclide, altri  luoghi “caldi” della città di Roma. 

 Per chi volesse collaborare, rivolgersi a questo numero 3203279269]]>
DOCUMENTARIO LA VERITÀ SULLE DROGHE OFFERTO GRATUITAMENTE DALLA CHIESA DI SCIENTOLOGY Thu, 17 May 2018 05:07:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479599.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479599.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano

DOCUMENTARIO LA VERITÀ SULLE DROGHE - il DVD viene offerto dagli Scientologist della Chiesa di Scientology di Milano a chi desidera conoscere, studiar e utilizzare quale materiale didattico di prevenzione, questo strumento unico nel suo genere prodotto dalla Foundation for a Drug Free World. Il documentario, tradotto in diverse lingue, sta già venendo utilizzato in più parti del mondo, con lo scopo di informare in modo corretto e completo sul soggetto e si è dimostrato essere uno strumento di straordinario valore. Semplice, diretto e soprattutto vero, è stato realizzato affinché possa raggiungere i giovani ma è di enorme aiuto a genitori ed educatori.


Gli Scientologist conducono un'ampia campagna di prevenzione da molti anni, certi che contro la droga non solo si può fare qualcosa, ma si deve fare. La campagna, ispirata dalle scoperte di L. Ron Hubbard sul soggetto, e nata prima negli USA ed ha preso il via in Italia alla fine degli anni '80. Il documentario fa seguito all'opuscolo denominato "la verità sulle droghe" che ad oggi è stato tradotto in 22 lingue e distribuito in termini di parecchi milioni di copie gratuite grazie alla sponsorizzazione degli Scientologist.
]]>
Scientology Italia Ministri Volontari Thu, 17 May 2018 05:06:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479598.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479598.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano

Monday, May 07, 2018

Influenza Religiosa nella Società - Il Ruolo del Ministro Volontario di L. Ron Hubbard

Nel 1973, il Fondatore di Dianetics e Scientology L. Ron Hubbard condusse una ricerca sociologica a New York e scoprì una società drammaticamente peggiore di quella che ricordava da anni precedenti. Da tale ricerca previde la direzione presa dalla cultura: flagrante immoralità, violenza per il compiacimento personale e infine politica tramite terrorismo.
Era necessario un modo di aiutare altri a vivere la propria vita e creare il proprio futuro. In risposta, L. Ron Hubbard tracciò i piani di un movimento popolare che potesse instillare di nuovo tali valori nella società fermandone in tal modo il declino: il programma dei Ministri Volontari di Scientology.
In questo momento ci troviamo di fronte ad un bivio nella storia e le nostre azioni di oggi determineranno se il mondo da qui si farà strada o se continuerà a slittare in qualche nuova era oscura.
È importante capire che le cattive condizioni non sorgono per pura coincidenza. Il decadimento culturale che ci circonda non è dovuto al caso. È stato causato. Se non si comprende questo fatto non ci si può difendere né si può estendere efficacemente la propria influenza nella società.
Una società può sopravvivere per migliaia di anni a meno che non venga attaccata dall’interno o dall’esterno da forze ostili. Quando si verifica un tale attacco, gli obiettivi principali sono i suoi dei ed eroi nazionali e religiosi, il suo potenziale di leadership, nonché l’amor proprio e l’integrità dei suoi membri.
“La religione è il primo senso di comunità. Il tuo senso di comunità si forma grazie all’esperienza reciproca con gli altri.”Il punto più critico in cui una cultura può essere attaccata è probabilmente la sua esperienza religiosa. Quando si possono distruggere o minare le istituzioni religiose, allora l’intera struttura della società può essere rapidamente demolita o condotta alla rovina.
La religione è il primo senso di comunità. Il tuo senso di comunità si forma grazie all’esperienza reciproca con gli altri. La società in cui si può distruggere il senso religioso di comunità, e con esso la vera fiducia e la vera integrità, è come un castello di sabbia incapace di difendersi dall’inesorabile mare.
Durante l’ultimo centinaio di anni, la religione è stata tormentata da attacchi incessanti. Ti è stato detto che è “l’oppio dei popoli”, che non è scientifica, che è primitiva: in poche parole, che è un’illusione.
Ma alla base di tutti questi attacchi contro la religione organizzata c’era un obbiettivo più fondamentale: la spiritualità dell’uomo, la tua stessa natura fondamentale e spirituale, il tuo amor proprio e la tua tranquillità. Questa propaganda negativa potrebbe essere stata efficace a tal punto che forse non credi più di avere una natura spirituale, ma ti assicuro che ce l’hai.
In realtà tu non hai un’anima, tu sei la tua anima. In altre parole, non sei questo libro1, tu non sei la tua carta d’identità, il tuo corpo o la tua mente. Tu sei tu.
]]>
LA VIA DELLA FELICITA' DI L. RON HUBBARD Thu, 17 May 2018 05:06:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479597.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479597.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano
Guardando il mondo odierno ci si rende conto che si sta affrontando un momento di calo etico e morale. I problemi alla base del dilagare del crimine nella società, all'uso di droga, all'avidità negli affari, alla cattiva condotta e ai conflitti internazionali sono causati da disonestà e immoralità.

La Via della Felicità: Una Guida basata sul Buon Senso per una Vita Migliore, dello scrittore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, si indirizza a questi problemi fornendo un sentiero che può essere seguito da chiunque, per conseguire una vita più felice, più prospera e più appagante.

Questa guida, unica nel suo genere, diffusa su larga scala a livello mondiale  ha portato ad efficaci risultati convalidati da una moltitudine di testimonianze che riceviamo costantemente simili alla seguente: " I video de La Via della Felicità hanno avuto una notevole influenza su tutti i miei studenti, come pure sul personale. E' stato ottimo per noi avere questo programma perché proprio il giorno prima abbiamo perso uno studente per un atto di violenza e ritengo che gli studenti abbiano realmente capito e tratto insegnamento." Preside di liceo, Stato di New York.

 L’efficacia della Via della Felicità e l’impatto creato dalle sue attività sono i motivi per i quali il programma de La Via della Felicità suscita il rispetto di insegnanti, psicologi scolastici, ufficiali di polizia, leader di comunità, funzionari governativi, studenti e genitori in tutto il mondo!

Per ulteriori informazioni contattare:  02 607581
]]>
CHIESA DI SCIENTOLOGY - INIZIATIVE IN FAVORE DEI DIRITTI UMANI Thu, 17 May 2018 05:05:37 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479596.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479596.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano

Sin dalla sua creazione, la Chiesa di Scientology ha lottato per i diritti umani. Il Credo della Chiesa, scritto nel 1954 da L. Ron Hubbard, Fondatore di Scientology, inizia con l’affermazione che l’Uomo è un essere spirituale immortale, e che tutte le persone, di qualsiasi razza, colore o credo, sono create con eguali ed inalienabili diritti.


In ottemperanza a tale ideale, da allora degli Scientologist per decenni hanno propugnato ed ottenuto vittorie per i diritti umani, svelando tra le altre cose l’esistenza di campi di lavoro schiavistici in Africa nell’era della segregazione razziale, lottando per primi negli USA ed in altre nazioni per le leggi sulla Libertà d’Informazione, istituendo il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani per ripulire il campo della sanità mentale dalle violazioni dei diritti umani, e pubblicando Freedom, rivista sui diritti umani, sin dal 1968.

“È vitale che ogni essere senziente faccia pressioni sul proprio governo (per il bene del governo stesso, se non altro) per riforme radicali in materia di diritti umani,” sosteneva Mr. Hubbard nel 1969. A tale fine, oggi la chiesa sponsorizza la più grande campagna non governativa di informazione sui diritti umani, tesa ad accrescere la consapevolezza ed a chiedere a gran voce che i governi diano un sostegno significativo ai diritti umani e li assicurino.

La Chiesa ha reso possibile la distribuzione di milioni di opuscoli informativi, la creazione di una serie di 30 annunci di pubblica utilità, che illustrano ciascuno degli articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani sancita dalle Nazioni Unite, e la produzione del film La Storia dei Diritti Umani, The Story of Human Rights.

La Chiesa di Scientology di Milano mette a disposizione (gratis) copie del DVD La Storia dei Diritti Umani. 
]]>
CHE COS'E' IL PROGRAMMA DI PURIFICAZIONE? Thu, 17 May 2018 05:04:57 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479595.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479595.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano
Il Programma di Purificazione è un programma di disintossicazione che permette a un individuo di liberarsi degli effetti dannosi di droghe, tossine e altri prodotti chimici che si trovano nel corpo e creano una barriera biochimica al benessere spirituale.


Tutti sono sottoposti ad assunzione di conservanti alimentari, pesticidi, veleni presenti nell'atmosfera e così via, aggiungete a questo la vasta gamma di droghe da strada generalmente consumate e la gravità del problema diventa palese.

Queste droghe possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale.

Nel 1970, mentre lavorava con casi che in precedenza avevano fatto uso di droghe, la ricerca di L. Ron Hubbard ha rivelato che l’LSD rimane nel corpo per anni dopo l’ingestione, alloggiando nei tessuti adiposi del corpo. Mesi o persino anni più tardi, una persona può rivivere un “trip” quando i residui di LSD vengono smossi dal tessuto adiposo.

Ricerche successive hanno rivelato che un lungo elenco di droghe da strada, veleni chimici, sostanze tossiche e simili, possono analogamente alloggiare nel corpo e causare che una persona sperimenti nuovamente i loro effetti.

Il Programma di Purificazione è stato sviluppato per far fronte a una crescente minaccia al progresso e al benessere mentale e spirituale, che nella cultura attuale deriva dall'uso sempre più comune di droghe e di sostanze biochimiche.

Il Programma di Purificazione e le sue scoperte hanno permesso a centinaia di migliaia di persone di liberarsi degli effetti nocivi di droghe e tossine e quindi conseguire maggiori progressi spirituali.


]]>
Scientology informa i cittadini della Toscana sui pericoli delle droghe Wed, 16 May 2018 01:46:05 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479398.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479398.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze  

Combattere lo spaccio, così come liberalizzare la vendita degli stupefacenti, sono due strategie che in nessun tempo e in nessun luogo hanno risolto il problema della droga. La strategia di Scientology percorre una terza via, quella di far sapere ai giovani la verità sulla droga tramite una capillare campagna di informazione a livello mondiale.

È dimostrato che un giovane informato sulla droga avrà molte meno probabilità di diventare un tossicodipendente. Si arriva all’uso di droga tramite amici e spacciatori che naturalmente presentano gli stupefacenti come “innocui”, “sicuri”, di moda”, “curativi”, ecc. Per non parlare dei media dove ormai la cultura della droga è ampiamente diffusa, dai testi delle canzoni ai libri di narrativa, dalle serie tv ai film.

Il Celebrity Centre della Città di Firenze, Chiesa di Scientology, sta da anni portando avanti la campagna informativa “Dico no alla droga”. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

Questa settimana i volontari della Chiesa hanno distribuito a Lucca, Livorno e Viareggio centinaia di opuscoli informativi sui pericoli delle droghe. Negli opuscoli, destinati ai giovani e non solo, sono contenute informazioni molto dettagliate sugli effetti negativi delle sostanze stupefacenti. Lo scopo è di far sì che i giovani evitino di cadere nella trappola della droga, e magari di convincere a smettere chi ha già cominciato a farne uso.

Tutti gli opuscoli sono consultabili anche sul sito it.drugfreeworld.org

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

 

]]>
Il programma “La Verità sulla Droga” in Massachussets e in tutti gli Stati Uniti Wed, 16 May 2018 01:45:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479397.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479397.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze Quando Darren Tessitore aveva 15 anni, sette dei suoi amici morirono a causa di droghe o alcol: due in un incidente motociclistico causato dalla droga, quattro in incidenti d’auto mentre guidavano ubriachi, a uno hanno sparato mentre cercava di comprare cocaina, a un altro ha sparato il suo stesso padre terrorizzato mentre il figlio lo stava assalendo in un attacco di rabbia provocato dalla cocaina. "Ho deciso che non volevo morire, non volevo percorrere questa strada", dice Tessitore. "Ho deciso che volevo fare qualcosa per il problema della droga sulla Terra perché ha avuto un impatto enorme sulla mia vita".

Quando nel 2006 fu avviata la “Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga”, Tessitore vide comprese qual era il proprio scopo e comprese come poteva realizzarlo. "Volevo che ‘Un Mondo Libero dalla Droga’ arrivasse in ogni scuola del paese. Volevo arrivare a tutti i ragazzi che ora hanno l'età che avevo io quando sono morti i miei amici."

L’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga” è finanziata dalla IAS, Associazione Internazionale dei fedeli della Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard.

Negli Stati Uniti quasi il 29% di tutti gli incidenti stradali è legato all'uso di alcolici e il 16% a droghe. Quindi Tessitore sé rivolto a un istituto che si occupa di educare i conducenti di veicoli. Ai suoi insegnanti è richiesto di avere nel proprio curriculum da due a tre ore di educazione alla droga, quindi preparò una versione su misura del programma “La Verità sulla Droga” per loro.

Ha partecipato a conferenze sull'educazione dei conducenti fornendo materiali gratuiti, mostrando video, tenendo discorsi e offrendo seminari di formazione. È stato accolto con entusiasmo. Gli insegnanti erano desiderosi di entrare in contatto con i giovani e felici di avere un alleato nel combattere l’uso di droga e alcol.

"I video sono stati particolarmente utili per gli studenti in età scolare”, dice un dirigente della American Driver Traffic Safety Education Association (ADTSEA).

Tessitore e il suo team ora partecipano o forniscono materiali ad ogni conferenza nazionale sull'istruzione dei conducenti negli Stati Uniti. I materiali della campagna sono stati forniti finora a oltre 10.000 insegnanti, e molti adolescenti stanno imparando cos’è veramente la droga prima di mettersi al volante.

Tuttavia, la maggior parte dei giovani incontra le droghe molto prima di essere abbastanza grande per guidare, e Tessitore vuole arrivare a tutti loro. "Ho sempre lavorato con la polizia", ​​afferma Tessitore. "Lavorano nelle scuole e la loro missione è aiutare i bambini. Mi piacciono le persone così."

Questi poliziotti sono gli ufficiali della School Resource Officers (SROs) che hanno l'incarico di creare un ambiente di apprendimento sicuro per i bambini. E poiché gli SRO hanno il dovere aggiuntivo di educare sulla droga, sono il partner naturale per raggiungere ogni bambino.

"Se ognuno di noi avesse saputo questo, non avremmo fatto ciò che abbiamo fatto. E non penso che ora i miei amici sarebbero morti."

“Un Mondo Libero dalla Droga” ha partecipato alle conferenze annuali dell'Associazione Nazionale delle Risorse Scolastiche (NASRO) negli ultimi 11 anni e ora Tessitore forma regolarmente gli Ufficiali di Polizia sul programma “La Verità sulla Droga”.

Scrive un Ufficiale di Baltimora: "Ho inserito il programma ‘La Verità sulla Droga’ nelle mie presentazioni sull'educazione alla droga negli ultimi tre anni. Grazie per averci visitato e per aver aperto gli occhi ai miei compagni Ufficiali qui nella contea di Baltimora.”

Rincuorato dai progressi finora compiuti, Tessitore è determinato: "Penso davvero che possiamo sbarazzarci delle droghe. Una volta che tutti saranno stati istruiti su cosa sono le droghe e cosa fanno, non vorranno assumerle. Se qualcuno di noi avesse saputo, non lo avremmo fatto. E non penso che i miei amici sarebbero morti ora.”

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

]]>
Bruciati vivi per il profitto capitalistico Mon, 14 May 2018 15:18:06 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479172.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479172.html Piattaforma Comunista Piattaforma Comunista Bruciati vivi per il profitto capitalistico

 

Mentre i politicanti populisti e razzisti si spartiscono le poltrone del governo, non si ferma la strage sui posti di lavoro, l'unico settore che non conosce crisi: il capitale esige le sue vittime sacrificali tutti i giorni della settimana, festivi compresi, senza distinzione di nazionalità, di contratto, di età.

Domenica 13 maggio è avvenuto un gravissimo incidente  nelle  Acciaierie Venete di Padova, fabbrica che produce h. 24. Una colata di acciaio fuso ha investito quattro operai: Marian Bratu, Sergiu Todita, Simone Vivian e Davide Federic, che sono in condizioni gravissime.  

La dinamica dei fatti parla della rottura di un perno della siviera con cui viene trasportato l’acciaio fuso. La caduta del recipiente ha causato la fuoriuscita dell’acciaio liquido che ha investito gli operai, bruciandoli vivi.  Esprimiamo vicinanza e solidarietà agli operai e ai loro familiari.

Anche in questo caso non si è trattato di fatalità, ma di un incidente determinato dalla volontà di ottenere il massimo profitto da parte del capitalista.

I cedimenti strutturali avvengono perché i padroni limitano al massimo le spese per riparazioni e manutenzione, non sostituiscono i mezzi di lavoro anche se sono logorati dall’uso, perché ciò ha conseguenze sul saggio di profitto, da incrementare a ogni costo.

Inoltre, è ben noto il fattore di rischio derivante dall’interferenza fra il percorso di trasporto delle siviere e le posizioni di lavoro e di transito degli operai. I quattro operai dovevano essere a distanza di sicurezza. Se questa misura di prevenzione non è stata rispettata, se gli operai non erano in posizioni protette, è perché l’organizzazione del lavoro imposta dal capitalista è finalizzata alla massima estrazione di plusvalore dalla forza-lavoro degli operai.

Gli operai non devono fermarsi mai, devono lavorare nelle peggiori condizioni e senza riguardo alla loro salute, sotto perenne minaccia di licenziamento, perché in tal modo si può ottenere un maggiore profitto capitalistico.

Questa è la principale causa dell’aumento degli infortuni e dei morti sul lavoro!

La realtà odierna del capitalismo smentisce tutte le chiacchiere dei riformisti e dei populisti, e conferma che gli assassinii sui posti di lavoro possono venire eliminati solo con l’abolizione dell’ordinamento capitalistico.

Non crediamo alle lacrime di coccodrillo versate dai rappresentanti dello Stato borghese: ogni responsabilità sarà riversata sugli stessi operai.

Non attendiamoci nulla di buono dai vertici sindacali, se non le solite richieste di “tavoli sulla sicurezza” che non risolveranno nulla, mentre firmano contratti che peggiorano le nostre condizioni di lavoro.

Non attendiamoci giudici imparziali, poiché sperare in un giudizio imparziale nella società della schiavitù del lavoro salariato è un’illusione come quella di pensare che i capitalisti siano indifferenti quando si tratta del profitto del capitale.

Le sicurezza sul lavoro può e deve essere imposta in fabbrica e fuori con il fronte unico di lotta operaia per il lavoro sicuro, stabile e dignitoso per tutti, per la riduzione drastica dell’orario di lavoro a parità di salario, la riduzione dei ritmi e dei carichi di lavoro, l’aumento delle pause, l’abolizione delle controriforme delle pensioni che ci costringono a lavorare sino allo sfinimento, l’abolizione del Jobs Act che ci rende più ricattabili e precari, per imporre il pieno rispetto di tutte le norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Dalle acciaierie di Padova all’Ilva, dalla Fiat-FCA alla Embraco, dalla Lucchini a Almaviva, esigiamo lo sciopero generale nazionale di classe! 

Allo stesso tempo diciamo che i comunisti e gli operai più avanzati non possono ancora più a lungo sfuggire al compito che gli si pone ineluttabilmente davanti: la formazione del partito indipendente della classe operaia, per guidare la lotta per la rivoluzione e il socialismo, la società senza sfruttamento dell’essere umano sull’essere umano.

13 maggio 2018

 

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

 

www.piattaformacomunista.com 

teoriaeprassi@yahoo.it

]]>
BENVENUTO YURI Sun, 13 May 2018 18:03:55 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479069.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479069.html Riforme Sociali Riforme Sociali

Matteo e Valentina presentano il loro bimbo alla comunità di Scientology nella splendinda cornice della cappella della Chiesa di Scientology di Roma.

 

Celebrare una nuova vita, un neonato, è da sempre motivo di grande gioia per l'umanità, che vede nel nuovo arrivato una fonte di rinnovamento e di crescita.

 

Anche nella Chiesa di Scientology esiste una cerimonia battesimale e Yuri, figlio di Matteo e Valentina, ha ricevuto il suo benvenuto, domenica 13 maggio, nella Chiesa di Scientology di Roma.

 

Nell'atmosfera gioiosa che caratterizza le funzioni della religione di Scientology, Yuri è stato presentato alla comunità e alle persone che rivestono un ruolo importante nella sua nuova vita.

 

La cerimonia del battesimo, come le altre funzioni di Scientology, è basata sul riconoscimento dell'immortalità dell'essere spirituale, la cui esistenza si estende ben oltre l'arco di una singola vita. Yuri ha quindi ricevuto il suo benvenuto nella nuova vita e il Ministro di Scientology ha ricordato ai genitori e ai padrini, in particolare, ma anche a tutti gli intervenuti, la responsabilità di assisterlo nel futuro, condividendo con lui le proprie esperienze positive di vita, duramente conquistate, pur ricordando che la vita gli appartiene e che lui avrà il diritto alle proprie scelte per costruire il suo futuro e dare il suo positivo contributo al mondo.

 

Dopo la cerimonia i partecipanti si sono intrattenuti nel Centro Informativo per il Pubblico, dove hanno avuto modo di festeggiare questo essenziale momento della vita e conoscere anche le soluzioni sociali che la Chiesa di Scientology e gli Scientologist adottano in tutto il mondo. Progetti educativi per sconfiggere la piaga sociale dell'abuso di droghe, promuovere la conoscenza e la cultura dei diritti umani universali per la creazione di un mondo di pace, elevare il livello della moralità pubblica grazie ai principi di buon senso de La Via della Felicità, un codice morale non religioso scritto come opera indipendente da L. Ron Hubbard. Si tratta di soluzioni funzionali, basate su esperienze maturate nel corso di decenni di impegno sociale, che gli Scientologist utilizzano assieme ad altri membri e rappresentanti della società civile per dare un contributo alla creazione di un modo migliore, il mondo in cui Yuri e gli altri neonati di oggi dovranno crescere.

 

]]>
Comunicato Stampa La 26° edizione del Simposio Mondiale sugli UFO a San Marino 19 e 20 maggio Sun, 13 May 2018 11:15:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479062.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479062.html CUN Centro Ufologico Nazionale CUN Centro Ufologico Nazionale

La  26° edizione del Simposio Mondiale sugli UFO a San Marino 19 e 20 maggio

 

Con un bilancio più che positivo di oltre 25 anni alle spalle, il Simposio Mondiale di Ufologia di San Marino mantiene e amplifica la sua valenza mondiale con la sua ventiseiesima edizione, in realtà il ventisettesimo incontro sul Titano sul tema  “UFO e  Extraterrestri e armamenti  nucleari” considerando anche i venti di guerra coinvolgenti le quattro Potenze vincitrici della Seconda Guerra Mondiale come pure Iran, Israele e Corea che spirano oggi col ritorno proprio all’incubo nucleare impongono adesso una riflessione epocale, a Nuovo Millennio inoltrato, sulla "ricaduta" totale del tema sullo scenario dell’avanzato 'Villaggio globale" dominato da Internet ma più che mai esposto alle armi di distruzione di massa. Un problema estraneo che sembra sempre di più interagire concretamente ma pacificamente con la nostra realtà quotidiana, piaccia o no. La sigla anglosassone UFO (da "Unidentified Flying Objects", oggetti volanti non identificati) coniata dall'USAF, l'Aeronautica Militare americana, indica dal 1947 questo fenomeno persistente ed inspiegato. Di vari e forme e dimensioni, segnalati isolati oppure in gruppo, nella possibilità di spostarsi a quote ed accelerazioni proibitive per i nostri più sofisticati apparecchi e in barba alle leggi dell'aerodinamica, interferendo all'occorrenza su qualsiasi apparato elettrico forse in virtù dell'azione stessa della loro misteriosa energia motrice, questi enigmatici velivoli sono stati avvistati da osservatori qualificati e da scienziati, rilevati dal radar, fotografati e filmati. Da dove vengono questi misteriosi ordigni, segnalati nello spazio extra- atmosferico anche dagli astronauti americani e russi? Da altri mondi? Tale prospettiva, resa oggi più attuale dalla scoperta di pianeti extra-solar i, è valutata con attenzione dagli studiosi consapevoli che la vita, quale si è sviluppata sulla Terra, non pub costituire per la scienza l'unica pietra di paragone. Inoltre sorgono domande di ordine religioso ed esistenziale, relative alle possibili e sempre più probabili origini extra-terrestri della vita sulla Terra e della stessa umanità. Certi Dei dell'antichità erano astronauti alleni? A parte tali legittime ipotesi resta la realtà e la persistenza del fenomeno e l'evidenza della sua natura intelligente. Al di là del «cover up» (l'insabbiamento della verità imposta dal l'«intelligence» delle grandi Potenze), ritenendosi in diritto di saperne di più di quanto non possano e vogliano dire le autorità e più che mai decise ad affrontare il problema con serietà, centinaia di migliaia di persone si sono costituite, in tutto il mondo, in centri di studio che, in chiave scientifica, si rivolgono oggi allo studio dei fenomeno sfrondandolo da ogni frangia mitica e sensazionalistica. Di fronte alla crescente realtà del tema delle «abductions» e degli «incontri ravvicinati» la inadeguatezza ormai evidente di ipotesi esplicative quali quella psicologica, naturale e "dell'arma segreta", che non danno ragione de! complesso problema, impone pertanto, constatato il carattere tecnologico ma anche intelligente ed in apparenza estraneo del fenomeno, di affrontarne lo studio in un'ottica scientifica interdisciplinare. L'attualità delle ricerche del Progetto SETI e della NASA miranti a individuare nell'universo segnali e tracce di intelligenze extraterrestri da un lato e, dall'altro, la persistente realtà degli "incontri ravvicinati" con gli UFO (termine imposto dal regista Steven Spielberg ma desunto dalla classificazione scientifica ideata per i fenomeni UFO dall'astrofisico americano Joseph Allen Hynek) è ormai un dato sempre più acquisito impostosi all'attenzione generale e soprattutto a quella delle Autorità politiche, militari e scientifiche che se ne sono più volte occupate nei principali Paesi con commissioni di studio ufficiali ad hoc. Oggi la questione - che più che mai esiste, resiste e persiste al di là di ogni superficiale spiegazione e smentita va affrontata con crescente consapevolezza, nella scia dei riconoscimenti istituzionali già avutisi da vari Paesi europei al Canada, dal Giappone al Messico, dalla Nuova Zelanda al Brasile, da Israele al Sud Africa. In ultimo esponenti di spicco del Vaticano e ora l'FBI e il Pentagono in USA. L'inserimento su Internet degli archivi ufficiali sugli UFO dei governativi Centro Nazionale Studi Spaziali francese e Ministero della Difesa inglese sono in Europa i più significativi riconoscimenti dell'importanza e attualità della questione a livello della Comunità Internazionale, come già l'interesse della CEE e dell'ONU hanno dimostrato. Oggi molteplici altri Paesi, (dall'Europa al Sud America, dall'Asia fino all'Africa e all'Oceania) sembrano fare a gara per aprire i loro archivi ufficiali sugli UFO, mentre la Chiesa si dice certa dell'esistenza di esseri alieni, quasi a prevenire future prospettive "esodiplomatiche" di pacifici contatti alieni in barba a scenari alla Orson Welles. E la collaborazione internazionale fra gli ufologi (dall'Europa agli USA e all'America Latina) e l'analisi dei casi pregressi con la loro comparazione si dimostra sempre di più la chiave determinante per una chiarificazione del problema.

 

Ufficio Stampa CUN Centro Ufologico Nazionale


]]>
La 26° edizione del Simposio Mondiale sugli UFO a San Marino 19 e 20 maggio Sun, 13 May 2018 11:13:56 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479061.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/479061.html CUN Centro Ufologico Nazionale CUN Centro Ufologico Nazionale

 

La 26° edizione del Simposio Mondiale sugli UFO a San Marino 19 e 20 maggio

 

Con un bilancio più che positivo di oltre 25 anni alle spalle, il Simposio Mondiale di Ufologia di San Marino mantiene e amplifica la sua valenza mondiale con la sua ventiseiesima edizione, in realtà il ventisettesimo incontro sul Titano sul tema  “UFO e  Extraterrestri e armamenti  nucleari” considerando anche i venti di guerra coinvolgenti le quattro Potenze vincitrici della Seconda Guerra Mondiale come pure Iran, Israele e Corea che spirano oggi col ritorno proprio all’incubo nucleare impongono adesso una riflessione epocale, a Nuovo Millennio inoltrato, sulla "ricaduta" totale del tema sullo scenario dell’avanzato 'Villaggio globale" dominato da Internet ma più che mai esposto alle armi di distruzione di massa. Un problema estraneo che sembra sempre di più interagire concretamente ma pacificamente con la nostra realtà quotidiana, piaccia o no. La sigla anglosassone UFO (da "Unidentified Flying Objects", oggetti volanti non identificati) coniata dall'USAF, l'Aeronautica Militare americana, indica dal 1947 questo fenomeno persistente ed inspiegato. Di vari e forme e dimensioni, segnalati isolati oppure in gruppo, nella possibilità di spostarsi a quote ed accelerazioni proibitive per i nostri più sofisticati apparecchi e in barba alle leggi dell'aerodinamica, interferendo all'occorrenza su qualsiasi apparato elettrico forse in virtù dell'azione stessa della loro misteriosa energia motrice, questi enigmatici velivoli sono stati avvistati da osservatori qualificati e da scienziati, rilevati dal radar, fotografati e filmati. Da dove vengono questi misteriosi ordigni, segnalati nello spazio extra- atmosferico anche dagli astronauti americani e russi? Da altri mondi? Tale prospettiva, resa oggi più attuale dalla scoperta di pianeti extra-solar i, è valutata con attenzione dagli studiosi consapevoli che la vita, quale si è sviluppata sulla Terra, non pub costituire per la scienza l'unica pietra di paragone. Inoltre sorgono domande di ordine religioso ed esistenziale, relative alle possibili e sempre più probabili origini extra-terrestri della vita sulla Terra e della stessa umanità. Certi Dei dell'antichità erano astronauti alleni? A parte tali legittime ipotesi resta la realtà e la persistenza del fenomeno e l'evidenza della sua natura intelligente. Al di là del «cover up» (l'insabbiamento della verità imposta dal l'«intelligence» delle grandi Potenze), ritenendosi in diritto di saperne di più di quanto non possano e vogliano dire le autorità e più che mai decise ad affrontare il problema con serietà, centinaia di migliaia di persone si sono costituite, in tutto il mondo, in centri di studio che, in chiave scientifica, si rivolgono oggi allo studio dei fenomeno sfrondandolo da ogni frangia mitica e sensazionalistica. Di fronte alla crescente realtà del tema delle «abductions» e degli «incontri ravvicinati» la inadeguatezza ormai evidente di ipotesi esplicative quali quella psicologica, naturale e "dell'arma segreta", che non danno ragione de! complesso problema, impone pertanto, constatato il carattere tecnologico ma anche intelligente ed in apparenza estraneo del fenomeno, di affrontarne lo studio in un'ottica scientifica interdisciplinare. L'attualità delle ricerche del Progetto SETI e della NASA miranti a individuare nell'universo segnali e tracce di intelligenze extraterrestri da un lato e, dall'altro, la persistente realtà degli "incontri ravvicinati" con gli UFO (termine imposto dal regista Steven Spielberg ma desunto dalla classificazione scientifica ideata per i fenomeni UFO dall'astrofisico americano Joseph Allen Hynek) è ormai un dato sempre più acquisito impostosi all'attenzione generale e soprattutto a quella delle Autorità politiche, militari e scientifiche che se ne sono più volte occupate nei principali Paesi con commissioni di studio ufficiali ad hoc. Oggi la questione - che più che mai esiste, resiste e persiste al di là di ogni superficiale spiegazione e smentita va affrontata con crescente consapevolezza, nella scia dei riconoscimenti istituzionali già avutisi da vari Paesi europei al Canada, dal Giappone al Messico, dalla Nuova Zelanda al Brasile, da Israele al Sud Africa. In ultimo esponenti di spicco del Vaticano e ora l'FBI e il Pentagono in USA. L'inserimento su Internet degli archivi ufficiali sugli UFO dei governativi Centro Nazionale Studi Spaziali francese e Ministero della Difesa inglese sono in Europa i più significativi riconoscimenti dell'importanza e attualità della questione a livello della Comunità Internazionale, come già l'interesse della CEE e dell'ONU hanno dimostrato. Oggi molteplici altri Paesi, (dall'Europa al Sud America, dall'Asia fino all'Africa e all'Oceania) sembrano fare a gara per aprire i loro archivi ufficiali sugli UFO, mentre la Chiesa si dice certa dell'esistenza di esseri alieni, quasi a prevenire future prospettive "esodiplomatiche" di pacifici contatti alieni in barba a scenari alla Orson Welles. E la collaborazione internazionale fra gli ufologi (dall'Europa agli USA e all'America Latina) e l'analisi dei casi pregressi con la loro comparazione si dimostra sempre di più la chiave determinante per una chiarificazione del problema.

 

Ufficio Stampa CUN Centro Ufologico Nazionale

 

 

]]>
IN OCCASIONE DEL COMPLEANNO DE LA FAVORITA, SABATO 12 MAGGIO UNA GIORNATA DEDICATA AI BAMBINI CON I PJMASK Thu, 10 May 2018 19:37:34 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478821.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478821.html Lucia Malerba Lucia Malerba L’appuntamento su Rai YoYo è imperdibile per tutte le famiglie con bimbi piccoli; da non perdere  quindi l’occasione di incontrare dal vivo i PJMask  presso il centro La Favorita di Mantova Sabato 12 maggio.

La serie PJMask è tratta dalla collana di libri popolare in Francia i cui protagonisti sono tre piccoli supereroi: Gattoboy, Gufetta e Geco. Di giorno sono tre bambini come gli altri, ma di notte, indossati i loro pigiamini e chiusi gli occhi, comincia il lavoro da supereroi che li trascina in un’avventura emozionante sotto la luce della luna.

Nel mondo notturno non esistono le limitazioni che ogni bambino sperimenta nella realtà  durante il giorno, e la difficile missione affidata ai supereroi può essere facilmente portata a termine grazie ai loro superpoteri. Gattoboy ha il potere della velocità, agilità e super udito, Gufetta è una super esperta di fumetti, ha una vista acutissima e può volare, Geco è il maestro del mimetismo, forte e super appiccicoso.

Nella serie non manca naturalmente l’antieroe, Moongirl, creatura della notte che cerca di mettere in atto piani malvagi  per sottrarre qualcosa dal mondo del giorno, ma in realtà riesce solo ad apparire ridicola e per niente spaventosa. 

I tre baby supereroi incontreranno i piccoli fan al centro La Favorita di Mantova per una simpaticissima foto ricordo e tanto divertimento, Sabato 12 maggio a partire dalle 11 del mattino fino alle 19.

L’iniziativa è organizzata in occasione del compleanno de La Favorita: alle 17.30 ci sarà il taglio della torta e durante la giornata le mascotte del centro Favo e Rita coinvolgeranno i bambini.

 

 

]]>
L'azione di prevenzione sui giovani Thu, 10 May 2018 14:24:32 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478783.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478783.html Scientology Brescia Scientology Brescia L'azione di distribuire prevenzione.

La prevenzione costituisce l'azione che più è destinata a ridurre l'uso di sostanze. Creare una conoscenza ampia e senza reticenze nei giovani, li mette in grado di resistere alle proposte.

Nel comune di Roncadelle questa settimana sono stati posizionati un centinaio di libretti informativi "La verità sulla droga". Alcuni esercizi commerciali li hanno accettati volentieri e li hanno messi a disposizione, nei loro locali frequentati da giovani.

I ragazzi possono così esaminarli e formulare le loro scelte in modo libero e senza l'influenza di educatori, genitori e adulti in generale, verso i quali spesso nasce un naturale senso di rifiuto.

La diffusione di opuscoli informativi è l'azione di "Mondo libero dalla droga". La distribuzione è eseguita con continuità.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La forma della campagna

Fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa. La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare. E' importante contribuire alla prevenzione sui giovani. Loro per primi, cresceranno nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Impegno di prevenzione a Lonato Thu, 10 May 2018 14:13:37 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478779.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478779.html Scientology Brescia Scientology Brescia Facciamo Conoscere la droghe

I volontari di "Mondo libero dalla droga" hanno distribuito oltre 200 libretti della serie "La verità sulla droga" sia nella versione generale sia nelle versioni legate alle specifiche sostanze: Cocaina, Alcool, Marijuana etc.

L'obiettivo della campagna è quello di dare ai potenziali fruitori di sostanze psicotrope informazioni che altrimenti non riceverebbero. Gli adolescenti, come noi adulti, sono in imbarazzo, quando non hanno elementi per valutare una proposta. Ecco perché riteniamo un'ottima prevenzione informarli, non solo degli effetti dannosi, ma anche dell'aspetto della sostanza, di come la si utilizza e degli aspetti psicoattivi sia a breve che a lungo termine. Insomma, loro devono conoscere l'argomento in modo completo, per formarsi una opinione autonoma.

Le famiglie hanno ricevuto i libretti relativi alle varie sostanze.

L’informazione è quindi la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

La campagna informativa

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare.

Si possono utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani.

Loro cresceranno nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Le nuove droghe a Palazzolo Thu, 10 May 2018 13:53:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478771.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478771.html Scientology Brescia Scientology Brescia Informiamo sulle nuove droghe nel centro commerciale

Continua regolarmente a Palazzolo sull'Oglio l'azione di "Mondo libero dalla Droga" che ha distribuito, anche questa settimana, decine di opuscoli informativi.

Gli esercenti sono contenti di sostenere l'azione di prevenzione. In questo modo partecipano alla attività sociale di lotta alle tossicodipendenze. I libretti posizionati all'interno dei loro esercizi commerciali sono prelevati sempre con interesse. Alcuni di loro ci chiedono copie specifiche su determinate sostanze come la cocaina ad esempio.

Questa settimana i libretti illustrano l'uso degli antidolorifici prescritti. Sono potenti farmaci che interferiscono con la trasmissione di segnali al sistema nervoso, che percepiamo sotto forma di dolore. La maggior parte di essi stimola anche alcune parti del cervello associate al piacere. In tal modo, oltre a fermare il dolore, producono uno stato di esaltazione.

Gli antidolorifici prescritti più potenti sono denominati oppioidi, composti simili all’oppio1. Sono prodotti al fine di reagire sul sistema nervoso allo stesso modo delle droghe derivate dal papavero da oppio, come l’eroina. Gli antidolorifici oppioidi più comunemente abusati comprendono ossicodone, hydrocodone, meperidine, hydromorphone e propoxyphene.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

I materiali diffusi dalla campagna, permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

Il valore della prevenzione della campagna

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
I Diritti Umani come base comune fra i popoli Thu, 10 May 2018 13:39:34 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478766.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478766.html Scientology Brescia Scientology Brescia I Diritti Umani sono valori universali.

I volontari della campagna "Uniti per i Diritti Umani" hanno consegnato ad alcune comunità di immigrati opuscoli che illustrano i Diritti Umani e la loro storia.

Ogni comunità, di qualsiasi provenienza, accetta e condivide la promozione dei Diritti Umani così come sanciti nel 1948, dalla Organizzazione delle Nazioni Unite e li divulga all'interno dei propri gruppi, utilizzando i materiali di "Uniti per i Diritti Umani".

Sono diritti condivisi da tutti, senza distinzione di razza o di credo e costituiscono quindi quella base comune, necessaria premessa alla nascita di una sana integrazione basata sul rispetto delle diversità e la condivisone di attività sociali.

La comunità ha ben accettato questa promozione, ben consapevoli che una sempre maggiore cultura possa migliorare l'integrazione fra i diversi popoli.

La campagna educativa.

In un mondo in cui le persone vengono continuamente bombardate da preoccupanti informazioni sui media in merito a violazioni dei diritti umani, violazioni che vanno da attacchi con gas mortali alla tratta di esseri umani, dalla povertà alla carestia creata dall’uomo, pochi comprendono i propri diritti e ancora meno sanno come esercitarli.

Fedeli alla loro lunga tradizione di paladini della causa della libertà per tutti, la Chiesa di Scientology e i suoi membri cercano di porvi rimedio sponsorizzando una delle più ampie iniziative di sensibilizzazione pubblica per l’educazione sui diritti umani: United for Human Rights [Uniti per i Diritti Umani] e la sua componente indirizzata ai giovani Youth for Human Rights [Gioventù per i Diritti Umani].

Queste campagne sono le azioni che rispondono a quanto scritto da L. Ron Hubbard: “sostenere sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”.

Le mete di queste organizzazioni senza scopo di lucro, aconfessionali, sono duplici: insegnare ai giovani i propri diritti inalienabili, aumentando quindi in modo considerevole la consapevolezza nell’ambito di un’unica generazione; presentare inoltre petizioni ai governi affinché attuino e facciano rispettare le disposizioni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite presentata nel 1948, che costituisce il più alto esempio mondiale sui diritti umani, e rendano obbligatoria l’istruzione scolastica sui diritti umani.

]]>
Valori umani ed attività lavorative Thu, 10 May 2018 13:26:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478763.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/478763.html Scientology Brescia Scientology Brescia Le attività lavorative si fondano sui valori tradizionali

Qualche volta si pensa che le attività lavorative siano imperniate esclusivamente sugli aspetti economici. Sicuramente questi rivestono un ruolo fondamentale come è giusto che sia. Spesso però nelle questioni lavorative entra, anche in modo rilevante, il rispetto dei valori tradizionali.

Alcuni imprenditori hanno infatti deciso di sostenere la campagna "La Via della felicità" ed hanno utilizzato i materiali divulgativi nelle loro azioni promozionali.

I libretti sono stati consegnati a clienti e fornitori che hanno così ricevuto, come dono, l'omonimo testo che promuove i valori fondamentali della vita. I valori sostenuti, per citarne alcuni, sono: "Dai il buon esempio", "Sii degno di fiducia", "Sii competente" e "Non fare niente di illegale".

E' chiaro quanto questi principi possano essere rilevanti anche nelle questioni lavorative.

I valori della campagna

Con l'obiettivo di creare una cultura più sana, la campagna “La via della felicità” promuove tali valori. Il libretto contiene ventuno precetti basati esclusivamente sul buon senso, pienamente condivisibili, indipendentemente da razza, colore o credo. Essi favoriscono il manifestarsi di gentilezza, onestà e rispetto nella vita.

Il testo costituisce un codice morale, non religioso, ed è stato scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo. 

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.
Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

 

]]>