Quali sono i sintomi più comuni dell’abuso di droga?

04/nov/2021 23:52:12 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Molti tossicodipendenti riescono a tenere ben nascoste le loro dipendenze, e all’apparenza sembrano del tutto normali. Come riuscire a capire se un amico o un familiare si droga?

Hai mai sentito parlare di un "utente super-frequente" per quanto riguarda medicina e della salute? I medici usano questo termine per riferirsi a quei pazienti che vedono spesso al pronto soccorso, anche 10 volte all'anno. Comprensibilmente, i medici sono preoccupati per questi pazienti e vorrebbero capre quale sia il problema per aiutarli a migliorare la loro salute e condurre un'esistenza più felice. L’idea più diffusa è che gli utenti super-frequenti siano tossicodipendenti o alcolizzati: questa ipotesi è stata confermata da uno studio pubblicato di recente dall'Henry Ford Health System.

Nello specifico, lo studio ha rilevato che il 77% degli utenti super frequenti sono pazienti che soffrono di un qualche tipo di dipendenza da sostanze stupefacenti. Gli antidolorifici prescritti dai medici sono in testa alla classifica, come tipo di droga più comune per chi finisce al pronto soccorso, seguiti dalle droghe da strada e dall'alcol.

Morale: se hai un amico o un familiare che ricorre spesso al pronto soccorso… questo potrebbe essere un segnale che ha un problema di dipendenza.

Se è vero che la stragrande maggioranza degli utenti super-frequenti sono tossicodipendenti, non è necessariamente vero il contrario: non tutti i tossicodipendenti e gli alcolizzati vanno spesso in ospedale. Al contrario, un'alta percentuale di persone che fanno abuso di sostanze sono "tossicodipendenti ad alto funzionamento", cioè persone che riescono a cavarsela nella vita e a mantenere un certo grado di normalità, mentre allo stesso tempo passano molto tempo a sballarsi o ubriacarsi. Come puoi individuare una persona del genere? Come puoi sapere se il tuo amico o familiare è un tossicodipendente?

Ecco alcuni dei più comuni segni di abuso di sostanze: cambiamenti di personalità e umore, comportamento irregolare, malattie frequenti, lentezza o mancanza di energia, mancanza di motivazioni, segretezza e comportamento riservato, scoppi di ira irrazionali, sembra "non avere mai soldi", cattivo odore corporeo, un improvviso cambiamento di amici e frequentazione sociale, assenza insolita da casa, sonno eccessivo, grandi cambiamenti nell'appetito (sia aumentato che diminuito), perdita di peso o aumento di peso significativi e inspiegabili, tremori, segni o lividi inspiegabili (specialmente sulle braccia), diminuzione della frequenza a scuola o al lavoro, periodi di attività maniacale seguiti da profondi crolli di depressione e letargia, difficoltà a pensare o risolvere problemi, competenze comunicative compromesse, responsabilità trascurate e promesse non mantenute, occhi iniettati di sangue o pupille dilatate o contratte, biascicamento.

Naturalmente, potrebbero esserci altre spiegazioni per cui la persona mostra uno o più di questi sintomi. Potrebbe essere troppo stress sul lavoro o forse una carenza nutrizionale. Ma se la persona mostrasse diversi di questi sintomi, non dovresti esitare ad agire solo perché sei preoccupato di poterti sbagliare.

Avvicinati alla persona con un atteggiamento paziente e premuroso, evitando di essere accusatorio, e offri il tuo aiuto ascoltandolo e offrendogli una spalla stabile su cui appoggiarsi. Chiedi al tuo amico o familiare cosa sta succedendo ed esprimi il tuo amore e la tua preoccupazione per il suo benessere. Magari avevi torto, ma se hai ragione ora avrai un’opportunità di salvarlo.

L’ideale, ovviamente, sarebbe prevenire i problemi di dipendenza, evitando che i giovani comincino ad abusare di droga, alcool o farmaci in primo luogo. Per ottenere questo è necessaria una campagna di informazione capillare e precoce.

“Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga, l’alcool e l’abuso di farmaci non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga, si abusi di alcool o di farmaci.

Le attività di Mondo Libero dalla Droga consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

 

“Mondo Libero dalla Droga” Toscana

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl