Un rapporto dall'Africa illustra i danni dell'uso intensivo di marijuana

27/ott/2021 00:54:36 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

È stato pubblicato un resoconto di un caso medico in Africa in cui un uomo ha sviluppato l'epilessia dopo aver abusato pesantemente di marijuana per molti anni. Attraverso analisi e test, sono state escluse altre cause e l'epilessia è stata attribuita al suo uso di marijuana.

In letteratura sono stati descritti rari casi di ictus emorragico (causato da un sanguinamento incontrollabile) e ischemico (causato da flusso sanguigno limitato) attribuiti all'uso acuto di alte dosi di marijuana. Il fumo cronico di marijuana è inoltre considerato un fattore di rischio cerebrovascolare (danni al cervello e ai suoi vasi sanguigni). L'ictus nei consumatori di marijuana si verifica principalmente nei giovani adulti senza altri fattori di rischio cardiovascolare, che non assumono altre droghe e che hanno recentemente aumentato il loro uso di marijuana.

Ci sono molte persone nel nostro paese che dicono o insinuano che l'abuso di marijuana è innocuo, sia mentalmente che fisicamente. Al contrario, ci sono molte prove della pericolosità della marijuana. L'incidenza dell'ictus è rara, tuttavia è provato che la marijuana causa danni che non sarebbero accaduti senza averne abusato di tale droga.

Come impedire che i giovani corrano questi rischi? Come evitare che la propaganda diffonda false informazioni sulla innocuità della marijuana? È necessaria una prevenzione capillare e precoce che informi i ragazzi sui pericoli delle droghe.

“Mondo Libero dalla Droga è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga, l’alcool e l’abuso di farmaci non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o si abusi di alcool. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo.

Le attività di Mondo Libero dalla Droga consistono anche nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

Per maggiori informazioni, www.noalladroga.it

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

 

“Mondo Libero dalla Droga” Toscana

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl