Incontro Napoli – Bangladesh, alla CCIA di piazza Bovio

03/giu/2019 07:22:32 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ha ottenuto un buon successo di presenze di pubblico il “Business Forum e Country Presentation” organizzato dal Consolato Generale in Campania della Repubblica Popolare del Bangladesh ed ospitato dalla Camera di Commercio Industria ed Artigianato della città partenopea. La presenza a Napoli in visita ufficiale dell’Ambasciatore della Repubblica del Bangladesh, S.E.Mr Abdus Sobhan Sikder, è stata l’occasione per sviluppare gli incontri bilaterali fra la nostra città e lo Stato asiatico che Fiorella Breglia, Console Generale Onorario della Repubblica Popolare del Bangladesh in Campania, ha organizzato di concerto con la CCIA, che l’ha accolta nella prestigiosa sala  Magliano, con gli altri personaggi di spicco bangladesi per proporre ai tanti personaggi del mondo diplomatico, politico, imprenditoriale,  culturale, artistico ed artigianale del nostro Paese le interessantissime importanti opportunità di investimento che il Bangladesh può offrire, anche attraverso incentivi di investimenti per lo sviluppo.

Il Bangladesh, che si estende su una superficie di 147 570 km² (incluso i 10 090 km² di acque), conta una popolazione di oltre 160 milioni di abitanti (l'ottavo paese più popoloso del mondo), indipendente dal 26 marzo1971, ha come Presidente Abdul Hamid, dal 20 marzo 2013. L’incontro sviluppato a Napoli, con finalità “Le opportunità di business e joint venture tra l’Italia e il Bangladesh” è stato reso molto interessante per le tematiche esposte dagli oratori che sono intervenuti. Dopo il saluto agli ospiti portato dal padrone di casa Fabrizio Luongo, Vice Presidente della CCIA, è seguito il saluto e la presentazione di evento ed ospiti da parte della Breglia supportato dalla proiezione di un filmato. Di seguito il Consigliere di Ambasciata Responsabile degli Affari Economici dell’Ambasciata a Roma Mr Manash Mitra, che ha esposto l’attuale sviluppo del Bangladesh e le potenzialità del Paese.  Nel suo atteso intervento, Manash Mitra, ha illustrato le “Businnes Opportunity per gli imprenditori campani in Bangladesh”. Fra gli argomenti trattati, anche attraverso la proiezione di immagini slide, esplicative per meglio focalizzare i vari punti, troviamo la Moda, l’Alimentare, il settore lavorazione Pesce, la Farmaceutica, la Ceramica e le Merci di iuta e iuta. E’ poi intervenuto il Primo Segretario d’Ambasciata in Roma Mr Rajib Tripura.

Fra i tanti personaggi presenti ricordiamo per le istituzioni la Delegata Autonomia Città del Comune di Napoli Flavia Sorrentino e per gli imprenditori il Maestro Pizzaiolo Gino Sorbillo che recentemente ha ricevuto in Campidoglio a Roma l’investitura quale Ambasciatore del Doc Italy dell’Associazione Nazionale Doc Italy per la Pizza Campania. I successi che questo Paese asiatico dalla superfice di metà dell’Italia ed al contrario una popolazione triplicata rispetto a quella della nazione europea ottiene, è documentato anche dai recenti dati del FMI che recitano: "L'economia del Bangladesh continua a registrare buoni risultati con una crescita robusta e stabile. La crescita del PIL ha registrato una media superiore al 6,0% nell'ultimo decennio, con un significativo aumento del PIL pro capite. Grazie al settore dei capi confezionati (RMG), l'economia si è diversificata da un'economia agraria a un'economia più produttiva, sostenuta da un'abbondante manodopera a basso costo La povertà è diminuita costantemente e altri indicatori sociali sono migliorati. Di conseguenza, il Bangladesh sta ora passando da uno stato di paese a basso reddito a reddito medio-basso Più recentemente, politiche macroeconomiche ampiamente valide hanno contribuito a una crescita robusta, un'inflazione stabile, un indebitamento pubblico moderato e una maggiore resilienza agli shock esterni ".

Fiorella Breglia fiera di questi successi ci dice: ”Sono Console Generale Onorario della Repubblica Popolare del Bangladesh in Campania da tre anni, continuando il mandato che ha portato avanti mio padre dal 1990 e quindi sono circa 30 anni che abbiamo il legame con questo Paese, ci concentriamo moltissimo sulle attività commerciali del Bangladesh. Con la nostra attività Diplomatica mettiamo in connection le grandi imprese con il Paese che rappresentiamo, da tutte le parti d’Italia, anche perché mio padre era Console per tutto il Sud Italia ed è quindi questo il nostro core business perché il Bangladesh offre attualmente tante possibilità di investimenti. La prima fonte invogliante per operare in Bangladesh è la posizione politica molto stabile con il nostro Primo Ministro in carica da circa 10 anni, la serietà, la disponibilità, la forza lavoro e le attività produttive come quella dell’industria tessile aiutata dalla materia prima, ma anche tanti altri settori come quello dell’alimentare. I prodotti italiani sono apprezzatissimi, come anche quelli Bengalesi in Italia, le patate, tutti i tipi di cereali, il riso, le ceramiche con primato riservato sempre al tessile. Ci sono incentivi sia da parte del governo del Bangladesh che da parte dalla Campania per tutti coloro che volessero investire, anche iniziando con la partecipazione a fiere a data. Fabrizio Luongo ha appena illustrato al nostro Ambasciatore che ci sono numerose possibilità con incentivi pari al 50%, che offrirebbero come CCIA di Napoli, per promuovere in Bangladesh le proprie aziende. Come donna e come persona che ha a cuore questo popolo di altro continente dal quale vivo, devo dire che a volte si è un pò ostili dall’investire in Paesi come questi perché magari fanno paura per notizie che si apprendono da mass media, ma in realtà sono paesi pacifici, sicuri e tranquilli, se andiamo ad analizzare quello che accade mettendo in proporzione il numero di persone che lo vivono”.

Giuseppe De Girolamo

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl