3 OTTOBRE, Giornata vittime dell'immigrazione DA RIACE ALLA PERUGIA-ASSISI

03/ott/2018 14:35:32 Movimento Nonviolento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
DA RIACE ALLA PERUGIA-ASSISI
Comunicato stampa del Movimento Nonviolento, con preghiera di
pubblicazione. Grazie

Qui e in allegato il comunicato stampa del Movimento Nonviolento per la
Giornata nazionale vittime dell'immigrazione. Con preghiera di
diffusione e pubblicazione. Grazie.

https://www.azionenonviolenta.it/da-riace-alla-perugia-assisi-comunicato-stampa-del-movimento-nonviolento/

Da Riace alla Perugia-Assisi

Nella "giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione",
oggi 3 ottobre, la vicenda del Sindaco di Riace assume un aspetto ancor
più paradossale. Chi ha tentato di evitare nuove vittime
dell'immigrazione, con programmi di riscatto umano ed inserimento
sociale, viene arrestato.
In una regione nella quale domina praticamente incontrastata la
'ndrangheta - che è l'incarnazione perfetta della violenza - il Sindaco
Lucano opera quotidianamente, a modo suo, la scelta della solidarietà
concreta, anche contro i provvedimenti inumani del governo della paura.

Domenica 7 ottobre saremo alla "Marcia Perugia-Assisi, per la pace e la
fratellanza tra i popoli", e porteremo anche la sua voce e quella delle
vittime dell'immigrazione.
La fratellanza tra i popoli la si pratica concretamente con atti di
pace, come avveniva a Riace, come avverrà sulla strada da Perugia ad
Assisi, il percorso storico della nonviolenza italiana, ideato da Aldo
Capitini.
La Marcia Perugia-Assisi del 2018 può essere la prima risposta forte,
corale, di tutti, al governo che calpesta i diritti e promuove la
xenofobia. A chi sparge odio e paura rispondiamo con il coraggio della
resistenza civile. A chi innalza muri e ripristina confini rispondiamo
con la fratellanza tra i popoli

Oggi la politica fomenta l’odio, il governo incita il cittadino alla
difesa armata fai-da-te. L’alternativa a questo precipizio di civiltà è
il disarmo: disarmare il pensiero, disarmare le parole, disarmare le
azioni. La nonviolenza è la risposta necessaria, capace di moltiplicare
gli anticorpi che possono prosciugare il brodo di coltura nel quale
stanno proliferando i batteri dell’ignoranza, dell’egoismo, del fascismo.
La Marcia, come voluta da Capitini, è resistenza civile, da continuare
tutti i giorni dell'anno. Non è una passeggiata della domenica. Crea
onde di solidarietà che vanno lontane.


Movimento Nonviolento
3 ottobre 2018
--

_____________________
Movimento Nonviolento
via Spagna, 8- 37123 Verona

NON HAI ANCORA DECISO A CHI DESTINARE IL TUO 5x1000 ?
Scegli il Movimento Nonviolento codice fiscale 93100500235
ne abbiamo bisogno e te ne saremo grati. Grazie.

Tel/Fax 045 8009803
www.nonviolenti.org
www.azionenonviolenta.it

per sostegno e donazioni
Iban IT35 U 07601 11700 0000 18745455

War is over (John Lennon)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl