“Un Mondo Libero dalla Droga” combatte la diffusione degli stupefacenti in Brasile

07/giu/2018 01:37:20 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un esercito di volontari brasiliani affiliati all’Associazione “Un mondo libero dalla droga” sta affrontando con successo l’emergenza nazionale rappresentata dalla cocaina; questo rappresenta un esempio di ciò che si può ottenere quando si dispone degli strumenti corretti.

La Fondazione “Un Mondo Libero dalla Droga” e il suo programma “La Verità sulla Droga” sono sostenuti e finanziati dalla Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard.

Tutto è iniziato nel periodo precedente alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, quando i titoli dei giornali internazionali prevedevano che sarebbe avvenuto un disastro. Il Brasile era paralizzato da un'epidemia nazionale di crack e i consumatori di cocaina erano 2,8 milioni (il 18% della cocaina mondiale). Ciò rese il Brasile il secondo più grande consumatore dopo gli Stati Uniti, contribuendo certamente a rendere il paese una delle nazioni più violente del mondo.

Dietro le quinte, Un Mondo Libero dalla Droga, cominciò a prepararsi per affrontare il problema della droga in Brasile. Tuttavia raggiungere la quinta nazione più popolosa del pianeta richiede una squadra molto numerosa, quindi Un Mondo Libero dalla Droga ha avviato collaborazioni con chiunque fosse interessato a risolvere il problema: associazioni senza scopo di lucro, religiosi e i loro parrocchiani, atleti olimpici, agenti delle forze dell'ordine e persino ballerini di samba. Quando si sono ritrovati tutti insieme, hanno formato un formidabile esercito di oltre 5.500 volontari.

La spinta iniziale del movimento era quella di distribuire un milione di opuscoli della serie “La Verità sulla Droga” durante i Giochi Olimpici. Ciò è stato realizzato, distribuendoli ai residenti, agli atleti e ai visitatori, nella spiaggia di Copacabana, lungo il Boulevard Olimpico e attraverso tutti i principali campi di gioco.

Il sindaco di Rio de Janeiro si è unito ai volontari, approvando l’operazione e consentendo a Un Mondo Libero dalla Droga di trasmettere dei brevi video informativi sulla droga sugli schermi giganti nelle piazze, dove gli appassionati si riunivano a migliaia per seguire i giochi in diretta. I video sono andati in onda 204 volte e sono stati visti da 1.680.000 persone. E per tutto il periodo dei giochi, i video della campagna “La Verità sulla Droga” sono stati trasmessi anche dalla TV, dalla radio e promossi dalla stampa.

Successivamente i volontari sono passati a distribuire gli opuscoli nelle famigerate favelas, le baraccopoli brasiliane. Un altro milione di opuscoli sono stati stampati, questa volta con i loghi degli sponsor, tra cui La Polizia dello Stato di Rio e il Dipartimento dell'Istruzione di San Paolo. Alla fine non sono stati distribuiti uno, ma due milioni di opuscoli!

Grazie a milioni di persone che apprendono la verità, Rio de Janeiro ha visto un calo senza precedenti dei sequestri di droga: 42% in meno di marijuana, 40% in meno di cocaina e 51% in meno di crack.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl