Pensioni - Il Governo non rispetta la sentenza della Consulta

10/mag/2015 16:41:04 Virgilio E. Conti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
.9.5.2015 -.PENSIONI: RIMBORSI PER TETTI CON UNA PEREQUAZIONE IN DECALAGE, INVERSAMENTE PROPORZIONALE ALL'IMPORTO DELL'ASSEGNO MENSILE, PER LE PENSIONI PIÙ ALTE, FINO ALL'ESCLUSIONE DA OGNI ADEGUAMENTO DEI TRATTAMENTI CONSIDERATI PIÙ O MENO "D'ORO" ANCHE SE IL MINISTRO DELL'ECONOMIA, PIER CARLO PADOAN, CONTINUA A RIPETERE IL PIENO RISPETTO DELLA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE. FRANCO ABRUZZO (UNPIT): “PADOAN MENTE SAPENDO DI MENTIRE. CITTADINI CHE HANNO SVOLTO RUOLI IMPORTANTI NELLA VITA NAZIONALE  E CHE HANNO VERSATO CONTRIBUTI ‘D’ORO’  VERRANNO ESCLUSI E DISCRIMINATI. VIOLATO IL PRINCIPIO COSTITUZIONALE DELL’UGUAGLIANZA DI TRATTAMENTO RIAFFERMATO NELLA SENTENZA 70/2015 della CONSULTA. PREMIATI QUANTI HANNO VERSATO POCO ALL’INPS COME I COLTIVATORI DIRETTI, GLI ARTIGIANI, I COMMERCIANTI, LE BABY PENSIONATE E GLI IMPIEGATI DEI PARTITI E DEI SINDACATI. UNA VERGOGNA! RENZI SAPPIA CHE PERDERÀ CENTINAIA DI MIGLIAIA DI VOTI. NEL 2013 IL PD HA BATTUTA FI PER UN PUGNO DI VOTI. IL PREMIER RIFLETTA”.  – TESTO IN http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=17710
 
.9.5.2015 -.PENSIONI: l'avvocato Riccardo Troiano che ha vinto alla Consulta dice che il Governo Renzi rischia di porsi di nuovo in contrasto con i dettami della Costituzione e della Corte Costituzionale (sentenza n. 70/2015) “in quanto reitererebbe quelle misure di congelamento della perequazione che erano stati già stigmatizzate in precedenza, anche per livelli molto più alti". IN CODA IL PENSIERO DI DUE EX-PRESIDENTI DELLA CONSULTA. BALDASSARRE: “IL GOVERNO DEVE RIMBORSARE TUTTI” – ZAGREBELSKY:“L’EQUILIBRIO DI BILANCIO NON È UN LASCIAPASSARE ALL’ARBITRIO DELLA POLITICA”. - DI PAOLO MARTINI – TESTO IN http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=17706


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl