CS IN ETIOPIA MIGLIAIA DI MAMME ASSISTITE DURANTE LA GRAVIDANZA E IL PARTO, GRAZIE AL NUOVO CENTRO DELL'ONG CCM

08/mag/2014 11.25.34 CCM Comitato Collaborazione Medica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CCM – COMITATO COLLABORAZIONE MEDICA

 

COMUNICATO STAMPA

OLTRE 300 OPERATORI SANITARI FORMATI PER ASSISTERE LE MAMME E I BAMBINI ETIOPI

Inaugurazione del Centro di formazione, ricerca e cura di Adi Shum Dhun, Tigray

 

Sarà inaugurato sabato 10 maggio 2014 il nuovo Centro di formazione, ricerca e cura ad Adi Shum Dhun, Mekelle, nel nord dell’Etiopia, costruito e avviato dal CCM Comitato Collaborazione Medica in collaborazione con il Tigray Regional Health Bureau. Tanti gli operatori sanitari, tra cui soprattutto ostetriche ed infermieri, che saranno formati e le mamme e i bambini che potranno finalmente godere di assistenza e cure. Il Centro è realizzato con il sostegno della Cooperazione Italiana allo Sviluppo e della CEI Conferenza Episcopale Italiana.

 

In Etiopia vivono oltre 84 milioni di persone, prevalentemente in zone rurali. In tali aree due problemi sono particolarmente rilevanti: la mortalità materna e quella infantile.

Il numero di donne che muore per motivi legati alla gravidanza e al parto è tra i più alti al mondo: in media muore una donna su 67, in Italia questo accade a una su 20.000. La maggioranza di queste morti, circa l’85%, è dovuta a complicazioni ostetriche.

Anche la mortalità infantile è molto elevata. Muoiono 194 bambini sotto i 5 anni ogni 1.000 nati vivi, in Italia la proporzione è di 2 ogni 1.000.

Perché tutte queste morti? Sono innanzitutto riconducibili alla scarsità di personale sanitario in grado di assistere in maniera adeguata le mamme e i bambini: un solo operatore sanitario ogni 3.000 abitanti, ampiamente sotto la soglia minima prevista dall’OMS.

 

Da qui, la scelta dell’Italia di sostenere il CCM nella costruzione e nell’avvio del Centro di formazione, ricerca e cura di Adi Shum Dhunche, in tre anni, garantirà la formazione di 300 operatori sanitari in grado poi di assistere e curare in maniera appropriata la popolazione locale, in particolare le mamme e i bambini. I 300 operatori rafforzeranno i centri di saluti sparsi in tutta la regione.

Il sostegno e l’assistenza tecnica di CCM vanno anche alla clinica di Adi Shum Dhun, dove ogni anni vengono visitati oltre 5.500 bambini e 500 donne in gravidanza e assistite più di 100 donne durante il parto.

 

Il progetto si inserisce nella Campagna Sorrisi di madri africane lanciata nel 2011 dal CCM per assistere la salute di mamme e bambini attraverso la formazione di 1.700 operatori sanitari in ginecologia e pediatria e la riqualificazione di 27 centri sanitari. Entro il 2015 a ciò si aggiungono l’assistenza e la cura durante la gravidanza e il parto di 200.000 donne e visite e vaccinazioni a 500.000 bambini. In Etiopia, dove è presente dal 1982, attraverso Sorrisi di madri africane CCM ha assistito oltre 23.000 donne durante la gravidanza e il parto e curato e vaccinato circa 40.000 bambini.

La cerimonia di inaugurazione si svolgerà il 10 maggio 2014, dalle 9.30 alle 12, presso il Centro di Adi Shum Dhun, Mekelle, Regione Tigray, Etiopia. All’inaugurazione parteciperanno, oltre allo staff del CCM presente in Etiopia, il direttore Filippo Spagnuolo. Sarà presente l’Ambasciatore italiano in Etiopia S.E. Giuseppe Mistretta.

 

Il Centro di formazione, ricerca e cura di Adi Shum Dhun è costituito da una biblioteca, una sala attrezzata con 30 computer per il personale in formazione, 2 aule, un auditorium con più di 100 posti, oltre agli uffici del personale medico e amministrativo e alla foresteria che potrà ospitare il personale docente nazionale e internazionale. Il Centro sarà aperto a tutto il personale del Tigray Regional Health Bureau per l’aggiornamento professionale, al personale sanitario invitato a partecipare ai corsi che saranno qui organizzati e a quanti, tra gli studenti e gli abitanti di Mekelle, vogliano approfondire le tematiche sanitarie.  Sarà un polo ufficiale della formazione sanitaria in Etiopia, in rete con altri enti di formazione specialistica, sia del Paese che all’estero

Il Centro, che vede il CCM in partnership con il Tigray Regional Health Bureau, intende rendere il Tigray un polo aggregativo per la ricerca e la formazione in ambito sanitario, fa parte di un più ampio complesso costituito da un Centro di Salute già funzionante e dal Laboratorio Regionale di Analisi, di prossimo completamento.

 

Info: Silvia Trentini, ufficio stampa CCM, silvia.trentini@ccm-italia.org, 347 3112799

 

Silvia Trentini

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa

 

CCM - Comitato Collaborazione Medica

Via Ciriè 32/e – 10152 Torino

www.ccm-italia.org

F   +39 011 6602793

M +39 347 3112799

skype sitrentini

 

banner_5xmille

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl