Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Thu, 20 Sep 2018 01:24:20 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/1 Tremate tremate, le streghe sono tornate... per farvi conoscere “Le vere origini di Halloween” Tue, 18 Sep 2018 19:10:11 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/492253.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/492253.html Le vere origini di Hallowee Le vere origini di Hallowee
Come ogni anno eccoci qui pronte a ricominciare la nostra campagna a
favore di Halloween (anche chiamata Samhain, Samonios, ....) contro il
fanatismo e la cattiva informazione di chi cerca di strumentalizzarla.

Supportati da 8.400 followers e un sito web visitato da 830.655
persone, ci impegniamo a diffondere il vero significato di questa
bellissima festa e dei suoi antichi valori.

E visto che "il confine sta nei dettagli" (come disse Gary Snyder),
alleghiamo un'infografica con i risultati che abbiamo ottenuto in
questi anni.

Se condividi il nostro progetto e il nostro lavoro, puoi supportarci
scaricando il Press kit al seguente link:
https://www.dropbox.com/s/si0bskfros19gxt/PressKit_Le-vere-origini-di-Halloween.rar?dl=0

o contattarci per un'intervista alla seguente mail: staffhalloween@gmail.com

Passa anche a trovarci sui nostri canali:

Facebook: facebook.com/levereoriginidihalloween

Twitter: twitter.com/StaffHalloween

Instagram: @origini_halloween (instagram.com/origini_halloween)

YouTube: www.youtube.com/c/LevereoriginidihalloweenItprogetto

Lo staff di Le vere origini di Halloween

]]>
Comunicato stampa: GIRD 2018 Tue, 18 Sep 2018 16:30:15 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/492248.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/492248.html Corpo Italiano di San Lazzaro Corpo Italiano di San Lazzaro

GIRD 2018 �“ GIORNATA INTERNAZIONALE PER LA RIDUZIONE DEI DISASTRI

Si terrà il 12 ottobre prossimo, presso la Camera dei Deputati, il principale evento nazionale organizzato in occasione della Giornata Internazionale per la Riduzione dei Disastri, per rimarcare l’importanza dei temi della riduzione dei disastri, della prevenzione e della resilienza, in un territorio fragile come quello italiano.  

Un territorio che presenta molteplici e diffusi rischi naturali ed antropici, per il quale una concreta  prevenzione deve basarsi su una crescente consapevolezza da parte delle istituzioni, degli enti e della popolazione tutta.  Organizzarsi in rete, mettere in campo le competenze tecnico scientifiche coordinandole entro parametri di sostenibilità mirati alla prevenzione, costituiscono passi importanti verso un ulteriore miglioramento del sistema di protezione civile ai vari livelli, dal locale all’internazionale.  Questo  convegno si prefigge di contribuire al raggiungimento di tali obiettivi.

L’evento, organizzato dal Corpo Italiano di San Lazzaro, prevede un convegno con rappresentanti di qualificati enti che contribuiscono al sistema italiano della protezione civile. Numerosi i patrocini ricevuti, tra i quali quello della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dell’ASI, dell’ENEA, dell’INGV, dell’INU e dell’ISPRA. Il convegno è stato ufficialmente riconosciuto dall’UNISDR (Agenzia delle Nazioni Unite per la Riduzione dei Disastri) che l’ha inserito nel calendario ufficiale internazionale. 

La GIRD 2018 si terrà presso la Sala Nilde Iotti della Camera dei Deputati, Palazzo Theodoli-Bianchelli in via del Parlamento 9. L’accesso è previsto alle ore 16:30.

Per accedere all’evento è necessario accreditarsi attraverso il modulo online (www.csli-italia.org/registrazione-gird-2018.html) o mandando una email all’indirizzo della Segreteria del Corpo Italiano di San Lazzaro (segreteria@cslitalia.org).

Al termine del convegno sarà possibile richiedere il rilascio di una attestazione nominale di partecipazione alla Giornata.



Segreteria Nazionale
Corpo Italiano di San Lazzaro

LAZARUS UNION - Corps Saint Lazarus International (CSLI)
NGO in Special Consultative Status with the United Nations (ECOSOC)
ZVR. 023914681 and UN REGISTRATION NUMBER 632158


Sito:
www.csli-italia.org
Mail office: segreteria@cslitalia.org
Tel office:
366 4922940
Social: 
Facebook 
  Instagram    YouTube    Twitter
Indirizzo:
C.so Amedeo di Savoia 218, 80136 Napoli Italia
]]>
Comunicato stampa su problemi inizio anno scolastico a Massafra Tue, 18 Sep 2018 13:26:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/492227.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/492227.html PD Massafra PD Massafra
Agli organi di stampa

Al Comune di Massafra l’ordinaria amministrazione diventa straordinaria!
L’Ente è assente e risponde solo alle provocazioni dei social, adottando decisioni arbitrarie senza che le stesse siano opportunamente discusse e condivise dalle commissioni consiliari, con l’equilibrato apporto di tutte le componenti politiche. L’Amministrazione Comunale si svegli prima che tutti scoprano il suo fallimento del cambiamento.
In questi giorni di ripresa dell’anno scolastico, i nostri concittadini più piccoli sono ritornati in aula e hanno trovato scuole sporche, degradate e non curate. L’amministrazione di Massafra non è riuscita a verificare e ad adottare per tempo le dovute misure per evitare le brutte sorprese che i nostri bambini si sono trovati davanti ai propri occhi il primo giorno di scuola.
Dal programma elettorale del Sindaco Quarto, Massafra doveva essere la città dei bambini. Invece è rimasta la città della monnezza, innanzitutto in mezzo alle strade.
Bastava poco. Almeno pulire nelle scuole e nelle strade limitrofe per rendere accoglienti e decorosi i luoghi di studio dei nostri figli.
Inoltre con i lavori nel plesso della Pascoli e con lo spostamento temporaneo di alcune classi in quello di Gesù Bambino, si sta accentuando un problema storico e culturale di Massafra, che si riversa sulla salute degli stessi bambini: il problema della viabilità, che si evidenzia in modo netto in questi giorni tra le strade di Gesù Bambino, ma che è un problema atavico della nostra città, in modo particolare nelle ore di entrata e uscita nei pressi degli istituti scolastici. Si sa ed è ben noto a tutti, ma soprattutto a questa amministrazione, quanto sia grave e dannoso l’inquinamento prodotto da questi autoveicoli e quali sono gli effetti sulla salute dei più piccoli che, data la loro altezza, respirano a livello delle marmitte di questi mezzi.
E allora pensiamo che sia arrivato il momento di attuare un altro punto dello stesso programma del Sindaco, proposto dall’Associazione dei Medici ISDE, e cioè istituire i cosiddetti Pedibus che permetterebbero ai bambini di raggiungere tutte le scuole di Massafra a piedi e in sicurezza accompagnati da dei volontari nonché dagli stessi Vigili Urbani.
Il Pedibus consiste nel far andare a scuola gli studenti a piedi in modo organizzato, accompagnati da adulti volontari sostituendosi principalmente all'uso dell'auto privata, ma anche ai servizi di trasporto pubblico o di scuolabus. Si tratta di una mobilità alternativa con fermate predefinite e segnalate da appositi cartelli, accompagnatori, controllori (come sull'autobus), capofila e altre eventuali figure di supporto, dedicata principalmente agli scolari di minore età per raggiungere la scuola a piedi.
Il Pedibus è organizzato, infatti, come un vero autobus, con linee, fermate, orari, autista, controllore e regolamento: "trasporta" i bambini, dalla fermata più vicina alla propria casa fino alla scuola in modo sicuro, ecologico e salutare. Prevede fermate, proprio come gli scuolabus, dove gli alunni si raccolgono ad orari previsti. Viene fornita la tabella oraria, per essere accompagnati a piedi da adulti volontari o meno a scuola seguendo appositi itinerari fissi. Il tutto coordinato e seguito dalla Polizia Municipale che si dovrà preoccupare di presidiare gli attraversamenti stradali e di vigilare in genere sulla sicurezza del trasporto.
Certo sappiamo bene che non è di immediata istituzione, magari nel frattempo di una proposta strutturata e operativa l’Amministrazione comunale potrebbe attivarsi mettendo a disposizione navette scuolabus o mezzi pubblici per trasportare i bambini dal centro città verso Gesù Bambino, in modo tale da evitare completamente la congestione di auto del quartiere.
Non si tratta di fare un passo indietro nel passato, ma di fare un passo avanti nel futuro ritrovando anche un senso civico di cittadinanza attiva che sembra scomparso nella vita sociale massafrese. E magari, come i piccoli impareranno da Pinocchio e dalla sua storia, anche i grandi si sveglieranno con il messaggio che Carlo Collodi lanciò con questo libro: “Si sa: in questo mondo bisogna aiutarsi l’uno con l’altro.”

Coordinamento PD Massafra

]]>
UNA TENDA GIALLA AD ASSEMINI PORTA I MESSAGGI DI SCIENTOLOGY Tue, 18 Sep 2018 08:04:12 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492135.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492135.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

Dopo aver notato un crescente interesse per le credenze e pratiche di Scientology, i volontari Cagliaritani di questa religione hanno deciso di mostrare le loro facce e dare la possibilità alla comunità locale di conoscere i fondamenti su cui si basino per dare aiuto alle persone.

 

Decine di persone hanno avuto la possibilità di sperimentare le assistenze di Scientology, descritte nei materiali di L. Ron Hubbard, volte a dare supporto alla persona nel momento in cui si presentino condizioni indesiderate. Da piccoli incidenti domestici a turbolenza causata da conflitti interpersonali, da tensioni lavorative a situazioni spiacevoli nella quotidianità così come supporto alle cure mediche, le informazioni di cui i ministri volontari di Scientology si fanno da portavoce, risultano in una possibilità di risoluzione immediata, talvolta anche definitiva, di tali situazioni.

 

Nella serata di sabato 15 settembre si sono presentate persone che hanno comunicato di avere vari tipi di problemi, qualcuno anche di natura fisica, ed i volontari si sono messi a disposizione per dare l'esperienza di un aiuto immediato, come ogni buon volontario farebbe. L'esperienza è stata positiva per i volontari che hanno allestito la tenda e, a sentire gli elogi espressi da chi ha provato una delle assistenze proposte, anche i partecipanti hanno gradito.

 

Per riassumerla con le parole che questo gruppo di volontario riporta a caratteri cubitali, a prescindere da quale sia il problema, si può fare qualcosa a riguardo. Per questo motivo, iniziative come questa, verranno riproposte.

]]>
I DIRITTI UMANI SONO LO SPARTIACQUE TRA CIVILTA' E DEGRADO SOCIALE Tue, 18 Sep 2018 07:43:44 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492132.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492132.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

 

Distribuire i libretti sui Diritti Umani in una piazza Carmine, un tempo considerato il salotto buono dei cagliaritani, dove oggi regna indisturbato e sotto gli occhi indifferenti di autorità e cittadini, un totale degrado ambientale e umano. Spaccio alla luce del sole, anzi dei lampioni vista l'ora serale, alcool a fiumi versati nelle gole profonde di ragazzi già saturi di birra e altri alcolici. Ragazzi giovanissimi, bianchi e di colore insieme, alla ricerca dell'evasione dalla realtà, fanno da cornice ad una piazza cosparsa di bottiglie, in un indicibile e losco degrado urbano.

Questo lo scenario che si presenta davanti ai volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology, mentre a fatica cercano di intavolare un dialogo tra i ragazzi con in mano l'immancabile bottiglia di birra. "Questi sono i tuoi Diritti" – dice un volontario ad un ragazzo - "e quali sono i miei diritti?" Risponde lui – "intanto quello di avere una vita dignitosa e il rispetto di te stesso" – è la risposta del volontario – "cosa vuol dire?" risponde ancora il giovane – il dialogo a questo punto muore, poichè questi giovani non hanno idea di che cosa significhi avere il diritto ad una vita dignitosa. Non esiste nella loro mente, visto che hanno totalmente perso il senso stesso della vita.

Il rispetto e la conoscenza dei Diritti Umani segna lo spartiacque tra una società civile e una società in cui regna il degrado umano e ambientale. La consapevolezza dei propri diritti nasce dove il rispetto di se stessi, degli altri e dell'ambiente è una regola, e in piazza Carmine a Cagliari questa regola non esiste.

Lavorare affinchè "i diritti Umani siano resi una realtà e non un sogno idealistico" era l'esortazione che il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard faceva a chiunque avesse a cuore le sorti di questo pianeta, i volontari continuano nel loro impegno, sperando di risvegliare quell'orgoglio e rispetto di sè che questi ragazzi hanno perso.

]]>
NON ABBANDONANO L'OBIETTIVO I VOLONTARI DI CAGLIARI Tue, 18 Sep 2018 06:46:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492122.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492122.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

Per molti sembrerebbe una guerra persa quella contro lo spaccio e il consumo di droghe. Qualcuno ha abbandonato il campo di battaglia, rinunciando alla lotta, per altri è una questione di civiltà e di poter assicurare un futuro alle giovani generazioni, e la battaglia continua contro gli spacciatori e i nemici subdoli e striscianti che li vorrebbe tutti schiavi e asserviti ai loro loschi affari, noncuranti delle conseguenze che andranno a causare.

Si, sono i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che, nonostante tutto, continuano in quella che per loro è la missione e lo scopo della vita: vincere la guerra e assicurare un futuro luminoso ai ragazzi e di conseguenza alla società intera.

"Se dovessimo osservare solo le notizie pubblicate sui quotidiani dovremmo abbassare la guardia e accettare supinamente l'idea che vorrebbe tutti i giovani in preda alle droghe e alle crisi di astinenza, – dichiara il responsabile per la Sardegna della Fondazione - per fortuna la realtà non è questa. Ci sono tantissimi giovani, e sono la maggioranza, che hanno capito e deciso di stare alla larga dalla droga e sono numerosi coloro che hanno dichiarato di averr appreso la corretta informazione attraverso le migliaia di opuscoli "la verità sulla droga" distribuiti e le numerose conferenze tenute nelle scuole nelle città e paesi in tutta la Sardegna . Questo è ciò che ci incoraggia ad andare avanti, - continua il volontario - convinti che salvare anche solo un ragazzo significa aver salvato un moondo intero attorno a lui."

Con questo spirito combattivo e costruttivo i volontari continuano la campagna di prevenzione e nella serata di lunedì 17 settembre saranno ancora a disseminare la verità sulla droga nelle case e negozi di viale Trieste a Cagliari, convinti che come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard "le droghe siano l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale".

Informazioni sulle iniziative e i materiali di Fondazione per un Mondo Libero dalla droga si proosno trovare sul sito: www.it.drugfreeworld.org

 

]]>
comunicato stampa Mon, 17 Sep 2018 23:18:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492123.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492123.html ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca
L’Osservatorio regionale sui Trasporti è composto da comitati e associazioni di utenti e consumatori che da tempo sono impegnati per una politica della mobilità nella Regione Lazio, attenta alle esigenze dei pendolari e degli utenti, finalizzata al riequilibrio territoriale, oltre che alla creazione di sviluppo economico.


Molte le criticità di grande e piccola entità che l’ORT riscontra, in particolare nella provincia di Viterbo, per questo sollecita gli organismi competenti alla sua soluzione, affinché venga favorito il rispetto dell’ambiente e quindi della salute di tutti e per migliori servizi; affinché, nei trasporti, si realizzi  l’effetto rete e la integrazione tra le modalità.

Dopo aver appreso dalla stampa, grazie alla denuncia effettuata dalla signora Monica Malvagia, che Treni Italia anche per l’orario invernale ha confermato la eliminazione dal servizio il treno 7598, che non permette il raggiungimento, da parte degli studenti delle scuole viterbesi, abbiamo ritenuto necessario chiedere chiarimenti alla Regione Lazio e a Treni Italia.

Tale eliminazione dal servizio provoca infatti un disservizio che riteniamo non possa essere stato accettato dai Comuni o dai sindacati dei lavoratori o dalle parti interessate.

Andrea Ricci, presidente dell’Osservatorio regionale ai trasporti (ORT), ha cosi commentato questo accadimento: “ Il provvedimento, gravissimo, è entrato in vigore con l'orario di giugno. A noi dell’osservatorio regionale dei trasporti non era stato comunicato, ma non posso credere che non sia stato discusso con le amministrazioni locali. Presto o tardi che sia, in ogni caso, è il caso di tornare su questi passi e ne chiederemo conto.Se qualcuno, in considerazione delle mire "soppressiviste" dell'ATAC sulla Civitacastellana - Viterbo, parla di smantellamento del trasporto ferroviario nella provincia di Viterbo, questo provvedimento si inserisce a pieno titolo in scia”.

Al primo commento a caldo Andrea Ricci ha immediatamente inviato alla segreteria dell’assessore ai trasporti della Regione Lazio e alla struttura competente di Trenitalia la seguente richiesta:

 “Ci è stata segnalata la soppressione il sabato del treno 7586 Orte - Viterbo. Per parte nostra non avevamo avuto comunicazione di questo provvedimento e ci chiediamo se stia stato concordato con altri stakeholder locali. Questa soppressione, pur in vigore con l'orario estivo, moltiplica i disagi creati in occasione della riapertura della scuole di questi giorni. Vi invitiamo quindi a valutare la revoca del provvedimento.
Cordiali saluti ”.

17 settembre 2018

                                                                                              Raimondo Chiricozzi Resp. ORT provincia di Viterbo

 

 

]]>
Distribuzione di opuscoli contro le droghe nelle zone "calde" di Torino. Mon, 17 Sep 2018 19:04:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/492112.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/492112.html terra di libertà terra di libertà
Lungo Dora Napoli, Via Principe Oddone, Corso Regina Margherita, Via Cigna: un quadrilatero che circoscrive una zona dove lo spaccio è
una routine. Quando i Volontari di Terra di Libertà entrano nei bar,alcuni veramente fatiscenti, vengono accolti dai gestori con simpatia ma anche con un po' d' ironia: "Proprio qui venite a dare questi opuscoli?" I Volontari sorridono e sottolineano che lì è il posto giusto, lì c'è più bisogno che mai d'informazione. Lungo le vie molti stranieri, tutti accettano volentieri l'opuscolo: "La Verità sulla Droga". I Volontari con la riconoscibile maglietta verde con il logo della campagna"Un Mondo Libero dalla Droga" perseguono costanti il loro obiettivo quello di informare il maggior numero possibile di persone sui danni delle droghe, perchè "Le droghe derubano la vita delle sensazioni e delle gioie
che sono le uniche ragioni per cui esistere" L.R.Hubbard.
Torino 17/09/18


]]>
[CICAP-HOTLINE] Il CICAP Fest conquista a Padova un pubblico di oltre 12.000 presenze Mon, 17 Sep 2018 15:59:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492101.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492101.html Ufficio Stampa CICAP Ufficio Stampa CICAP Padova, 17 settembre 2018. Scienza, curiosità e meraviglia: con oltre 12.000 presenze si è chiusa la prima edizione del CICAP Fest. Organizzato dal CICAP, in collaborazione con l’Università di Padova e il Comune di Padova, dal 14 al 16 settembre ha portato a Padova oltre 200 eventi, distribuiti su 8 diverse prestigiose sedi (Palazzo Bo, Orto Botanico, Palazzo Moroni, Caffè Pedrocchi, MUSME, Galleria Cavour, Teatro Ruzante e Teatro Verdi), tra incontri, dibattiti, spettacoli, workshop, laboratori per ragazzi e attività all’insegna del piacere della conoscenza.
***


Massimo Polidoro, Segretario del CICAP e Direttore del CICAP Fest, dichiara: «La riuscita della prima edizione del CICAP Fest è stata una bellissima sorpresa per tutti. Per noi del CICAP, che abbiamo sempre organizzato eventi più vicini al convegno scientifico, realizzare un festival aperto a tutti e con iniziative per tutte le età, era una scommessa. Abbiamo cercato di proporre tante iniziative sui temi più diversi: dalle stranezze della vita quotidiana alla demistificazione delle bufale sulla salute, dai misteri della storia alle tecniche per riconoscere le fake news, dalle illusioni che crea il nostro cervello alla storia dell’evoluzione umana… Tutti argomenti legati dal desiderio di stimolare curiosità e partecipazione, incoraggiando il ragionamento e il pensiero critico. Temi importanti e a volte anche impegnativi che il pubblico ha seguito con grande entusiasmo. Vedere le sale piene di persone attente e a volta incantate è stata la più bella soddisfazione c!
he potessimo desiderare e l’ennesima prova che c’è un grande desiderio di sapere, conoscere e capire».



«La scienza è figlia della innata curiosità dell’uomo, della voglia di spostare sempre un passo più avanti il limite delle conoscenze, ma anche della ragione, della capacità di guardare il mondo non con le lenti deformanti del pregiudizio e delle credenze, ma dell’analisi rigorosa e obiettiva» aggiunge il sindaco di Padova Sergio Giordani. «Mai come oggi, di fronte al diffondersi di un pericoloso scetticismo nei confronti della scienza, è necessario affiancare al lavoro di ricerca una autorevole, e allo stesso tempo chiara e coinvolgente, divulgazione scientifica. Anche per questo il CICAP Fest ha una grandissima importanza e l’entusiasmo con cui tutti gli incontri e le iniziative di questi giorni sono stati accolti da un pubblico davvero numeroso, ci conferma non solo il valore di questo evento, ma anche la grande richiesta di una divulgazione scientifica autorevole da parte di tanti cittadini. Padova, che da sempre ha ospitato grandi scienziati, è orgogliosa!
di avere partecipato al successo del CICAP Fest».



«Parlare di scienza è sempre più fondamentale: noi all’Università di Padova ne siamo consci» spiega il Rettore dell’Università di Padova, Rosario Rizzuto. «Ed è per questo che abbiamo dedicato il nostro impegno per la buona riuscita del CICAP Fest 2018: per tre giorni Padova è stata al centro della divulgazione scientifica nazionale. La risposta del pubblico è stata ottima: tantissimi cittadini hanno scelto di dedicare il loro tempo ad approfondire tematiche, aumentare le loro conoscenze, ascoltando le analisi e le voci di esperti in vari settori. La comunità scientifica ha risposto presente alla sfida sempre più cruciale della comunicazione combattendo, con costanza e oggettività, credenze e pregiudizi non fondati sul metodo scientifico che abbiamo imparato dal nostro grande alunno, Galileo Galilei. Come diceva Marie Curie: “Niente nella vita va temuto, dev’essere solamente compreso. Ora è tempo di comprendere di più, così possiamo temere di meno”.!
Parole straordinariamente attuali ancora oggi, che riassumono bene il senso di eventi quali il CICAP Fest».



Affollate le conferenze, con sale piene dove in tanti attendevano di potere entrare. Particolarmente seguite quelle con Piero Angela, che ha ricordato i suoi 40 anni di indagini nel mondo del paranormale e dell’occulto che portarono, nel 1989, alla nascita del CICAP, e quella con il giornalista Gianluca Nicoletti, che ha raccontato le crudeltà di cui sono vittime le persone autistiche e i loro familiari e contro le quali da anni si batte: motivo per il quale il CICAP gli ha conferito il Premio “In difesa della ragione”. Ha divertito e stupito lo psicologo inglese Richard Wiseman, esperto di “quirkologia” (la scienza dell’insolito quotidiano), così come seguitissimi sono stati gli incontri con il filosofo della scienza Telmo Pievani, con la patologa Antonella Viola e con il farmacologo Silvio Garattini sulle opportunità che la scienza offre e sui suoi limiti di cui occorre essere consapevoli.



Grande successo hanno riscosso anche le serate al Teatro Verdi, che hanno registrato il tutto esaurito: l’incontro tra Piero Angela e l’astronauta Samantha Cristoforetti, guidato dalla simpatia e dall’abilità di Pif, ha dato la possibilità di affrontare in maniera divertente il tema dei viaggi nello spazio e di quello che ci attende nel futuro prossimo, dal turismo spaziale alle colonie su altri pianeti. La serata magica, condotta dal brillante Raul Cremona, ha lasciato sbalordito il pubblico, sia con le magie di Marco Aimone, Carlo Faggi, Mario Raso e Pino Rolle, sia con la straordinaria esibizione di Vanni de Luca, capace di recitare a comando versi della Divina Commedia, mentre risolve un cubo di Rubik e realizzare un complicato quadrato matematico.



Il pubblico ha seguito con attenzione anche gli incontri dedicati all’attualissimo tema delle bufale e delle fake news, di cui al festival si è discusso con particolare attenzione sia alle tecniche per riconoscerle e smontarle, ma anche alle motivazioni psicologiche che ci portano a credere alle notizie più improbabili e a qualunque ipotesi di complotto. Ne hanno parlato tra gli altri il filosofo Maurizio Ferraris, il neuroscienziato Sergio Della Sala (presidente del CICAP), i ricercatori Walter Quattrociocchi ed Enrico Bucci, lo psicologo sociale Lorenzo Montali (vicepresidente del CICAP), lo storico della scienza Marco Ciardi, la storica sociale Elena Iorio, lo scrittore Daniele Aristarco e i giornalisti Paolo Attivissimo e Silvia Bencivelli.



Per questa sua prima edizione il festival ha posto particolare attenzione al tema delle verità e della falsità legate alla vita quotidiana. Si è parlato, tra le altre cose, dei falsi miti sull’alimentazione, delle leggende che circondano la gravidanza, della pseudoscienza utilizzata per vendere prodotti cosmetici, della scienza in cucina, delle bufale che circondano il mondo del “bio” e dei trabocchetti psicologici che spesso ci fanno gestire male i nostri risparmi. Seguitissimi su questi temi gli interventi con il botanico Renato Bruni, la giornalista Sara Porro, lo scrittore Marco Malvaldi, la biotecnologa Beatrice Mautino, gli psicologi Paolo Legrenzi e Massimo Bustreo, il divulgatore Fabio Meliciani, il chimico Silvano Fuso, il biologo Pier Luigi Gaspa, il fisico Piero Martin e le giornaliste Alessandra Viola e Anna Sandri.

Particolare rilievo hanno ricevuto le tematiche legate alle bufale sulla salute, a partire da quelle che riguardano i vaccini, con un’intera giornata di lavoro al Museo della storia della medicina (MUSME), completamente pieno per tutto il giorno di spettatori attenti e interessati, realizzata in collaborazione con l’Istituto superiore di Sanità, l’Istituto Mario Negri, la Fondazione Veronesi e la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri. Su questi temi si sono alternati Matteo Marconi dell’Istituto Superiore di Sanità, il chirurgo Salvo Di Grazia, Elena Dogliotti della Fondazione Veronesi, Alessandro Conte, coordinatore del progetto “Dottore ma è vero che…?” della FNOMCeO, la science writer Anna Rita Longo, la giornalista Roberta Villa e Ulrike Schmidleithner coordinatrice del sito VaccinarSì.

Oltre 300 bambini hanno affollato i tanti laboratori organizzati presso l’Orto botanico, in collaborazione con Accatagliato, PLaNCK!, Coop Alleanza 3.0, Esapolis, Fondazione Veronesi, Illusionarium Lab, Circolo amici della magia di Torino, Orango e lo stesso Orto, dove si è parlato di scienza, medicina, divulgazione, magia e illusioni. E sono stati addirittura più di 2500 i visitatori dell’Illusionarium, la sorprendente mostra sulle illusioni ottiche e gli inganni della mente, ideata da Carlo Faggi e ospitata per tre giorni alla Galleria Cavour.

Si è poi parlato tanto anche di scienza e del piacere di conoscere, insieme ad alcuni dei più importanti scienziati e divulgatori italiani, come gli astrofisici Amedeo Balbi e Luca Perri, la fisica Sofia Talas, il filosofo Gaspare Polizzi, la docente di matematica e autrice Lorella Carimali, i giornalisti Piero Bianucci, Marco Ferrari, Margherita Fronte, Pietro Greco e Fabio Pagan. Degli errori della scienza con l’ingegnere Roberto Vacca, il matematico Maurizio Codogno, il chimico Luigi Garlaschelli e l’autrice Alessandra Carrer e con il contributo di conduttori e autori televisivi come Federico Taddia ed Enrica Bonaccorti. Un’intera mattinata è stata incentrata sui temi dell’evoluzione e della genetica, con l’antropologo Giorgio Manzi, la paleoantropologa Silvana Condemi, il genetista Guido Barbujani e il divulgatore Francesco Cavalli Sforza.



Inoltre, si è discusso di scienza e democrazia, chiarendo perché la scienza è quanto di più democratico esista, proprio perché dà a tutti i ricercatori la possibilità di ripetere e verificare ogni scoperta, confermando quelle che funzionano e smentendo le altre. Ne hanno discusso con la giornalista scientifica Daniela Ovadia, il sociologo Giuseppe Pellegrini e il divulgatore Antonio Scalari. E al tema dell’etica nella ricerca la Fondazione Veronesi ha dedicato anche un intero workshop condotto da Marco Annoni.



Non sono mancati i classici “misteri” indagati e affrontati con piglio scientifico: castelli infestati, UFO, cerchi nel grano, voci dall’aldilà, vampiri, astrologia, scie chimiche, il mostro di Loch Ness, gli antichi astronauti e poi i dubbi della scienza su reliquie come il sangue di San Gennaro e la Sindone, le ambigue profezie di Nostradamus, le ipotesi sulla “sopravvivenza” di Hitler, la pseudoscienza nell’Islam, le teorie sulla Terra piatta fino alle sedute spiritiche di Eusapia Palladino e alle indagini per sbugiardare i ciarlatani del mago Houdini con lo storico della scienza Francesco Paolo de Ceglia, il paleopatologo Francesco Galassi, l’ingegnere Francesco Grassi, il professore di filosofia Stefano Bigliardi, l’antropologo forense Matteo Borrini, il chimico Simone Angioni, lo studioso Marco Morocutti, lo scrittore Paolo Cortesi, lo specialista di marketing Rodolfo Rolando, lo psicoterapeuta Armando de Vincentiis, la geologa Veronica Padovani, il co!
ordinatore di BUTAC Michelangelo Coltelli, i divulgatori Roberto Vanzetto e Lorenzo Rossi, il coordinatore delle indagini CICAP Andrea Berti, i fisici Giuliana Galati, Marco Nava e Stefano Bagnasco e il giornalista Paolo Cagnan.



Particolarmente divertenti, ma profondamente istruttivi sul tema della credulità e di chi pretende di essere esperto su questioni scientifiche importanti solo perché si informa su internet, anche gli incontri con Francesco Lancia, autore radio e televisivo, e con Moreno Morello, inviato di Striscia la notizia. E non è mancata la magia portata da abilissimi prestigiatori come Francesco Busani, Marco Preverino e Alex Rusconi.



Persino i fumetti hanno dato il loro contributo, con il progetto Comics&Science del CNR, che ha raccontato, insieme ad Andrea Plazzi, con i matematici Nicola Parolini e Chiara Andrà, e il disegnatore Gabriele Peddes, come si combattono le ludopatie con l’aiuto di matematica e fumetti. Alfredo Castelli, papà di Martin Mystere ha invece raccontato il divertimento di creare mondi impossibili e sbugiardare falsi miti. È stata inoltre anticipata al CICAP Fest una specialissima sorpresa che riguarderà prossimamente il settimanale Topolino e “Peter Quarky”, alter ego del giornalista Piero Angela.


Promosso dal CICAP, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze, che a Padova ha la sua sede storica, il CICAP Fest è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Padova e l’Università degli Studi di Padova, con il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Padova e dell’Istituto Superiore della Sanità, il riconoscimento del MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, come evento formativo, con Partner Istituzionali come Istituto Mario Negri, Fondazione Umberto Veronesi, Fondazione Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, Orto botanico di Padova e il MUSME, Museo di storia della medicina, la Fondazione Antonveneta come Partner, Coop Alleanza 3.0 e di I.N.D.I.A. come Sponsor, e con la Media partnership de il mattino, Focus, Il Bo Live, PLaNCK! e Radio Padova.



www.cicapfest.it - www.cicap.org





CONTATTI

Ufficio stampa CICAP Fest:

Laboratorio delle parole di Francesca Rossini

notizie@laboratoriodelleparole.net - press@cicapfest.it





_______________________

Comitato Italiano per il
Controllo delle Affermazioni
sulle Pseudoscienze

Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it

Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap

Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285 - Informazioni
http://goo.gl/90ZkTR

_________________________________________

INFORMAZIONI

Ricevi questa mail in quanto ci hai dimostrato il tuo interesse per il nostro lavoro (abbonato a "Query", a Cicap-Extra, a "Magia", hai acquistato libri o pubblicazioni da Prometeo, ci segui sui social network, ecc...) oppure perché ne hai fatto espressa richiesta. Se desideri cancellare la tua sottoscrizione puoi inviare una mail a info@cicap.org chiedendo di essere rimosso dalla lista oppure seguire le istruzioni che seguono:

- Come fare per iscriversi
Se non sei ancora iscritto alla Hotline del CICAP puoi farlo in qualsiasi momento inserendo il tuo indirizzo email in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/subscribe.php

- Come fare per cancellarsi dalla lista
Puoi cancellarti in ogni momento inserendo l'indirizzo email con cui sei iscritto in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/unsubscribe.php

_________________________________________




]]>
DIRITTI UMANI: A CAGLIARI CONTINUANO LE AZIONI DEI VOLONTARI Mon, 17 Sep 2018 12:27:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492036.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492036.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

L'interesse dei Cagliaritani per la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani spinge i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology a continuare con le attività educative su questo documento, unico nel suo genere nel tentativo di garantire pace e tolleranza tra le persone.

 

Non è esagerato parlare di unico nel suo genere, ma è anche corretto sottolineare che quello della Carta Universale dei Diritti Umani sia UN TENTATIVO di causare pace e tolleranza in quanto esso non è molto più che un codice morale, considerato che non esiste che uno stato nell'intero pianeta che utilizzi questi 30 articoli come legge.

 

“I diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. I volontari sono ben coscienti di questo e sanno anche che le persone su cui si può contare non necessariamente hanno il compito di legiferare: sono le persone comuni quelle che garantiranno l'uso dei 30 articoli.

 

Questo è il motivo per cui nella serata di lunedì 17 settembre, per le vie del centro, avverrà una distribuzione di centinaia di libretti attraverso i quali le persone potranno arricchirsi grazie all'approfondimento di questo documento.

]]>
Tumori cerebrali infantili, Ai “Dodici” un pranzo per i nostri “Angeli” Mon, 17 Sep 2018 11:46:37 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492026.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492026.html New Dreams associazione New Dreams associazione II 29 settembre ci sarà una grande partecipazione. Il pranzo offerto dai proprietari del locale: i fondi, dunque, saranno interamente destinati alla ricerca

 

di Donato Liotto

Non possiamo non far finta di nulla davanti a queste lodevoli iniziative che tendono a dare una speranza a sostenere e curare i bambini che sono colpiti da questo male. Stiamo parlando dei tumori infantili cerebrali. Colpiscono innumerevoli bambini, “angeli” che si vedono in tenerissima età ad affrontare un “mostro” troppo grande per loro, difficile da sconfiggere. Certo, bisogna provare, tentare l’impossibile, e l’impossibile lo si può fare solo attraverso le cure mediche, la ricerca e soprattutto oltre al sostegno e al supporto di tanti medici e specialisti che hanno fatto di questa battaglia il loro scopo di vita. L’associazione “Heal Onlus”, formata da genitori coraggiosi, il giorno 29 settembre 2018, alle 13,30, presso il ristorante “Dodici”, sito in via Cupa Scoppa, 34 ad Aversa, organizzerà un pranzo di beneficenza con l’intento di raccogliere fondi destinati a favore della cura e della ricerca dei tumori cerebrali infantili. L’iniziativa è promossa dal dott. Alessandro Cannolicchio, (di cui mi onoro esserne amico), aversano, socio di Heal-Onlus. Interverranno la dott.ssa Angela Mastronuzzi, responsabile del team multidisciplinare di neuro-oncologia dell’Ospedale Bambino Gesù, la Dott.ssa Antonella Cacchione dirigente medico in onco-ematologia, che si occupa prevalentemente di tumori cerebrali dell’età pediatrica, c la dott.ssa Mara Vinci responsabile della ricerca, alla guida di un team di giovani ricercatori. L’Associazione Heal-Onlus è fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri. Iniziativa promossa da Alessandro Cannolicchio e affiancata dal Comune di Aversa. Anche diverse scuole della nostra città stanno facendo la loro parte e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica. Il senso dell’associazione è principalmente quello di creare una comunità scientifica che, attraverso il lavoro di ricerca delle proprie strutture interne (comitato scientifico, medici, biologi, fisioterapisti, infermieri, volontari e soci sostenitori) operi nella ricerca, nella divulgazione e sensibilizzazione rispetto alla malattia oncologica pediatrica in generale, neuro-oncologica in particolare. L’impegno dei soci, prima come singoli individui poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica I tumori cerebrali infantili, seppur rari, rappresentano il primo tumore solido che colpisce l’infanzia e ancora oggi una importante causa di mortalità o di invalidità permanente. Il Comune di Aversa è stato il primo ad affiancare l’iniziativa, assieme a tanti enti pubblici nonché privati, anche le scuole della nostra città stanno facendo la loro parte. Il pranzo del 29 settembre presso il ristorante “Dodici” non avrà costi per l’Associazione: il pranzo per centinaia di persone sarà offerto dei proprietari della struttura, i fratelli Girone, e anche qui rileviamo una sensibilità fuori dal comune. I fondi raccolti verranno destinati, dunque, interamente alla ricerca attraverso un processo di selezione e supervisione dei progetti da parte del Comitato Scientifico, il cui staff è costituito da personale medico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, un ospedale di primo piano nella neuro-oncologia italiana. Aderiamo tutti, i nostri bambini, i nostri “Angeli” hanno bisogno di noi.


 

 

]]>
Tumori cerebrali infantili, Ai “Dodici” un pranzo per i nostri “Angeli” Mon, 17 Sep 2018 11:46:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492025.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492025.html New Dreams associazione New Dreams associazione II 29 settembre ci sarà una grande partecipazione. Il pranzo offerto dai proprietari del locale: i fondi, dunque, saranno interamente destinati alla ricerca

di Donato Liotto

Non possiamo non far finta di nulla davanti a queste lodevoli iniziative che tendono a dare una speranza a sostenere e curare i bambini che sono colpiti da questo male. Stiamo parlando dei tumori infantili cerebrali. Colpiscono innumerevoli bambini, “angeli” che si vedono in tenerissima età ad affrontare un “mostro” troppo grande per loro, difficile da sconfiggere. Certo, bisogna provare, tentare l’impossibile, e l’impossibile lo si può fare solo attraverso le cure mediche, la ricerca e soprattutto oltre al sostegno e al supporto di tanti medici e specialisti che hanno fatto di questa battaglia il loro scopo di vita. L’associazione “Heal Onlus”, formata da genitori coraggiosi, il giorno 29 settembre 2018, alle 13,30, presso il ristorante “Dodici”, sito in via Cupa Scoppa, 34 ad Aversa, organizzerà un pranzo di beneficenza con l’intento di raccogliere fondi destinati a favore della cura e della ricerca dei tumori cerebrali infantili. L’iniziativa è promossa dal dott. Alessandro Cannolicchio, (di cui mi onoro esserne amico), aversano, socio di Heal-Onlus. Interverranno la dott.ssa Angela Mastronuzzi, responsabile del team multidisciplinare di neuro-oncologia dell’Ospedale Bambino Gesù, la Dott.ssa Antonella Cacchione dirigente medico in onco-ematologia, che si occupa prevalentemente di tumori cerebrali dell’età pediatrica, c la dott.ssa Mara Vinci responsabile della ricerca, alla guida di un team di giovani ricercatori. L’Associazione Heal-Onlus è fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri. Iniziativa promossa da Alessandro Cannolicchio e affiancata dal Comune di Aversa. Anche diverse scuole della nostra città stanno facendo la loro parte e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica. Il senso dell’associazione è principalmente quello di creare una comunità scientifica che, attraverso il lavoro di ricerca delle proprie strutture interne (comitato scientifico, medici, biologi, fisioterapisti, infermieri, volontari e soci sostenitori) operi nella ricerca, nella divulgazione e sensibilizzazione rispetto alla malattia oncologica pediatrica in generale, neuro-oncologica in particolare. L’impegno dei soci, prima come singoli individui poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica I tumori cerebrali infantili, seppur rari, rappresentano il primo tumore solido che colpisce l’infanzia e ancora oggi una importante causa di mortalità o di invalidità permanente. Il Comune di Aversa è stato il primo ad affiancare l’iniziativa, assieme a tanti enti pubblici nonché privati, anche le scuole della nostra città stanno facendo la loro parte. Il pranzo del 29 settembre presso il ristorante “Dodici” non avrà costi per l’Associazione: il pranzo per centinaia di persone sarà offerto dei proprietari della struttura, i fratelli Girone, e anche qui rileviamo una sensibilità fuori dal comune. I fondi raccolti verranno destinati, dunque, interamente alla ricerca attraverso un processo di selezione e supervisione dei progetti da parte del Comitato Scientifico, il cui staff è costituito da personale medico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, un ospedale di primo piano nella neuro-oncologia italiana. Aderiamo tutti, i nostri bambini, i nostri “Angeli” hanno bisogno di noi.


]]>
cartella stampa Press tour vendemmia Mon, 17 Sep 2018 09:25:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492033.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/492033.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

ecco il materiale a seguito del press tour svolto lo scorso venerdì. In allegato: il comunicato relativo alla situazione vendemmiale 2018 da parte di Cia Alessandria, la scheda aziendale di Sassaia che ha ospitato la visita stampa e offerto la degustazione dei vini, una ricerca dell'Università del Texas sugli studi di settore e i "millennials" relativi al consumo di vino.

In foto: un momento di lavoro del personale Sassaia al tappeto vibrante di selezione manuale delle uve.

Per info e dettagli sono a disposizione.

Grazie!
Genny Notarianni

 

Vendemmia: annata "normale" con punte di qualità

 

Nel pieno della campagna di raccolta, la Cia di Alessandria traccia un quadro della situazione viticola in provincia, che si prospetta buona, generalmente su tutti i territori.

Le operazioni di vendemmia iniziano, come tutti gli anni, dalle uve bianche e dagli aromatici, per proseguire con Dolcetti, Grignolino e Barbera.

Spiega Fabrizio Bullano, agronomo e consulente tecnico Cia Alessandria: "La produzione è ottima per quantità, le uve sono abbastanza sane. Qualche problema di produzione lo hanno invece riscontrato i produttori biologici, che hanno registrato qualche perdita di produzione per i problemi di peronospora nei mesi di giugno e luglio, a causa delle piogge abbondanti di maggio: chi ha dovuto difendere la produzione solo con prodotti a base di rame, in alcuni casi non è riuscito a contenere al meglio la malattia, ma queste perdite sono state tutto sommato limitate. Ottimo raccolto, invece per chi ha seguito le pratiche convenzionali. La nota meno soddisfacente riguarda i prezzi riconosciuti al produttore che, al momento, non sono molto positivi, ma speriamo un loro rialzo".

Situazione positiva anche secondo Elio Pescarmona, enologo e direttore della Cantina Tre Secoli di Mombaruzzo, che commenta: "La raccolta degli aromatici, realtà significativa per la nostra Cantina con i suoi 400 ettari di Moscato e i 140 di Brachetto, è iniziata con una certa preoccupazione derivante dal meteo, ma ci siamo presto ricreduti perché sia la qualità che la quantità è risultata buona. Ottima la sanità delle uve, come la concentrazione zuccherina e soprattutto il quadro aromatico. Quasi al termine della campagna, possiamo tirare le somme, che si prospettano soddisfacenti. Riguardo i prezzi, adesso che non c'è più l'accordo di filiera, rileviamo una forbice di oscillazione valutata da 108 a 110 euro/qle per il Moscato. Per il Brachetto siamo in piena vendemmia, è ancora presto fare previsioni, tanto più che il Brachetto, a differenza del Moscato, ha bisogno di qualche giorno di macerazione in più. Dal 14settembre inizia la raccolta del dolcetto, dalla settimana successiva quella del Cortese".

Conclude Carlo Ricagni, direttore provinciale Cia Alessandria: "Il buon vino si realizza definitivamente negli ultimi dieci giorni di produzione. Il clima è migliorato fortemente nelle ultime settimane, il che ha portato ad una maturazione perfetta delle uve. Inoltre, le basse temperature notturne e il caldo asciutto degli ultimi giorni stanno favorendo l'avvio della raccolta. Questa vendemmia non sarà uniforme su tutto il territorio della provincia e sarà diversa a seconda delle condizioni di lavoro utilizzate in campo durante la stagione trascorsa, ma ci possono essere le condizioni per produrre anche degli ottimi vini, in una campagna da considerare nella normalità, ma con punte di qualità".

 

 

mail-Logo Cia AGRICOLTORI ITALIANI 2018

 

Genny Notarianni

Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria

-------------------------------------------------------------------------

Confederazione Italiana Agricoltori

via Savonarola, 29 - 15121 Alessandria

Email:g.notarianni@cia.it

www.ciaal.it

Mobile: +39 345 45 28 770

Phone: +39 0131 196 13 39

Fax: +39 0131 41 361

-------------------------------------------------------------------------

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate.

La  diffusione, copia  o qualsiasi  altra  azione  derivante  dalla  conoscenza di   queste

informazioni sono  rigorosamente vietate.  Qualora  abbiate ricevuto questo documento

per errore siete cortesemente  pregati di darne  immediata  comunicazione  al mittente

e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

 

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information

intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody

else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message

and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.

 

http://content.comunicati.net/allegati/207177/cs36_vendemmia.doc00000000000000000000000000000003@TI.DisclaimerRispetta l'ambiente. Non stampare questa mail se non è necessario.

 

]]>
Com Stampa ERGA EDIZION a LaFeltrinelli-Genova lunedì 17 settembre Tarocchi Narranti-Arcani Veneziani per la creatività letteraria e non solo Sun, 16 Sep 2018 17:14:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/491972.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/491972.html basicterzosettore basicterzosettore
View this email in your browser

ERGA EDIZIONI COMUNICATO STAMPA
ALLA FELTRINELLI DI GENOVA LUNEDÌ 17 SETTEMBRE
SI PARLA DI TAROCCHI E DI CREATIVITÀ
(LETTERARIA MA NON SOLO)

 
Lunedì 17 settembre 2018 alle 18 a LaFeltrinelli di via Ceccardi a Genova
Elisabetta Rossi presenta il suo volume
TAROCCHI NARRANTI Arcani veneziani/Talking Tarot - Venetian Arcana
Fotografie di Michele Alassio
Introduce Michele Giordano, direttore Nocturno
 

 Fabrizio De André, Tonino Conte, Emanuele Luzzati e i Tarocchi: un linguaggio simbolico antico e, ancora oggi, misterioso.
Un libro racconta come e quanto questi autori genovesi di nascita o di adozione ne siano stati influenzati al pari di personaggi del calibro di Italo Calvino, Alejandro Jodorowsky e Federico Fellini. Per citarne solo alcuni.
Si tratta di Tarocchi narranti, Arcani veneziani scritto da Elisabetta Rossi, spezzina di nascita ma genovese dalla fine degli anni ’70.
“Genova è la città dove ho iniziato a collaborare nelle redazioni del Corriere Mercantile e Il Giornale di Indro Montanelli. Questo libro tratta per la prima volta i Tarocchi come una qualsiasi lingua con i suoi vocaboli, la sua grammatica e i metodi di scrittura e di lettura - spiega l’autrice, giornalista e tarologa con un diploma al The Mythic Triumph Center di Londra. - De André e Tonino Conte la conoscevano benissimo e i loro testi e le loro scenografie ne sono la prova. Basti citare la canzone Volta la carta di De André, o Il Mistero dei Tarocchi di Tonino Conte,  una messa in scena teatrale itinerante che debuttò a Genova nel 1990 a Forte Sperone e che da allora rimane l’opera del Teatro della Tosse tra le più amate e richieste. Sono coinvolti 23 personaggi, di cui 22 Arcani Maggiori, che attendono silenti di essere chiamati in causa come attori dietro i pesanti tendaggi delle quinte, i fari pronti a illuminare le scene. Anche l’eccezionale predisposizione di Italo Calvino alla sperimentazione di nuove forme di narrazione trovò  una delle sue migliori realizzazioni ne Il castello dei destini incrociati, opera pubblicata per la prima volta nel 1969 dall’editore Franco Maria Ricci come libretto di accompagnamento a una lussuosa edizione di un mazzo di Tarocchi del XV secolo noti con il nome di Tarocchi Visconti-Sforza”.

 
 
 

Tarocchi narranti - Arcani veneziani verrà presentato in prima nazionale alla libreria Feltrinelli di Genova lunedì 17 settembre alle ore 18 dall’autrice e dal giornalista Michele Giordano.
“I Tarocchi sono un potente e originale strumento psico-narrativo per raccontare, per delineare persone e personaggi, per risolvere i blocchi narrativi, drammaturgici e strutturali che si possono verificare durante la stesura di un racconto, di un romanzo, di una sceneggiatura come in qualsiasi altra opera umana” dichiara ancora Elisabetta Rossi.
Il libro, pubblicato bilingue e tradotto in inglese con la collaborazione di Lucy Vaughan, è venduto con allegato un mazzo di Tarocchi, gli Arcani veneziani, i cui Arcani maggiori sono ventidue fotografie di Michele Alassio, professionista veneziano. Il retro dei 78 Tarocchi deriva da un’immagine del tessuto Morosini di Rubelli (www.rubelli.com).

 
 
Altri materiali a disposizione per la stampa cliccando qui

Erga edizioni - Mura delle Chiappe 37/2 - 16136 Genova Tel. 010 8328441
Mail edizioni@erga.it Catalogo e recensioni on line www.erga.it
Seguici su Facebook: facebook.com/ErgaEdizioni  o su Twitter: twitter.com/ergaedizioni






This email was sent to pubblica@comunicati.net
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Carla Scarsi · via xxv aprile 105 · pieve ligure, GE 16031 · Italy

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
PREMIO SIBILLA D'ORO A BARBARA D'URSO Sat, 15 Sep 2018 14:20:29 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/491961.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/491961.html Press Italia Press Italia
L'Associazione Amici dello Spettacolo istituzione culturale fondata nel 1984 dalla contessa Anna Maria de Costanzo riconosciuta dalla Regione Campania ha promosso la nuova edizione del Premio Sibilla D'oro destinato a diventare un prestigioso appuntamento culturale annuale. 
Il sodalizio artistico è formato da spettatori della grande platea televisiva che ogni anno assegneranno il riconoscimento ai personaggi partenopei che durante l'anno si sono
maggiormente distinti nel mondo del giornalismo,teatro, musica, cinema e televisione. 
Quest'anno per la televisione vede 
vincitrice la conduttrice Barbara 
D'Urso premiata per "gli alti meriti professionali raggiunti nell'ambito del giornalismo d'inchiesta" 
Per la musica Tullio De Piscopo e l'autore rai Giorgio Verdelli, per il teatro Vincenzo Salemme e Luisa Ranieri per il cinema. Premio speciale per il giornalismo a Carlo Gambalonga dell'Ansa 
La cerimonia di premiazione è prevista nel periodo natalizio a Napoli 




]]>
comunicato stampa del PD Sat, 15 Sep 2018 09:14:17 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/491955.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pd_partito_democratico/491955.html PD Massafra PD Massafra
comunicato stampa del PD se ne chiede la pubblicazione

Noi del Partito Democratico e dei Giovani Democratici, in questi giorni abbiamo ottenuto due importanti risultati con l'obiettivo di difendere il bene comune di Massafra. Lunedì mattina il capogruppo del Partito Democratico Ida Cardillo ha protocollato un'istanza, al sindaco e all'assessore ai lavori pubblici, in cui si richiedeva con urgenza la pulizia del piazzale della Madonna della Scala e la disinfestazione della città per bloccare un'anomala ondata di zanzare.
Il piazzale della Madonna della Scala  era da  tre settimane coperto di fango, terra e detriti giunti a causa dell'acquazzone del  21 agosto e del 7 di settembre 2018. Una situazione indecorosa per quello che è il primo luogo di accesso al santuario e al villaggio rupestre. Dopo la nostra segnalazione, il Comune ha avviato una pulizia straordinaria, bonificando il piazzale.
L’altra interpellanza ha riguardato  una constatazione che ogni cittadino sta facendo in questi giorni ovvero che quest’anno tutta Massafra è invasa dalle zanzare con tutte le  problematiche connesse. Un’emergenza che non va sottovalutata perché possono crearsi disagi gravi per tutta la cittadinanza. Per questo abbiamo sollecitato l’Amministrazione di correre immediatamente ai ripari. Mercoledì si è tenuta una disinfestazione straordinaria del territorio comunale.
Siamo soddisfatti della risposta dell'amministrazione che ha eseguito degli interventi straordinari, venendo incontro alle nostre richieste di tutela della salute dei massafresi e del territorio.
Questo vuol dire fare “Politica” in maniera costruttiva, con passione e coerenza a servizio dei cittadini massafresi.  

Ida Cardillo   
capogruppo del Partito Democratico 
Angelo Notaristefano
segretario Giovani Democratici
 
]]>
I VOLONTARI SARDI CONTRO LA CULTURA DELLO SBALLO Fri, 14 Sep 2018 18:03:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/491917.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/491917.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

Sarà ancora una settimana di grande impegno per i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla roga e della Chiesa di Scientology della Sardegna sempre più intenzionati a dare filo da torcere a coloro che vorrebbero vedere i nostri giovani schiavi delle droghe. Attravverso i media, la TV, il cinema, la pubblicità, si vorrebbe far passare per buono il messaggio che vede le serate senza freni, piene di alcool, fumo, hascish e marijuana come qualcosa di positivo e divertente. In molti film spesso l'attore protagonista, quello che alla fine rimarrà nella mente dei ragazzini e che in tanti vorranno imitare nella vita, è coinvolto in atteggiamenti che potrebbero fare intendere che l'uso di certe sostanze sia lecito se non addirittura positivo, un messaggio devastante per l'immaginario di molti ragazzi certamente non pronti per poter discernere tra ciò che è bene e ciò che è male.

Non possiamo lamentarci, quindi, quando nelle strade osserviamo scene in cui ragazzini poco più che adolescenti si sballano con mix di rum, vodka e lemonsoda, convinti che senza lo sballo o la sbornia non ci si possa divertire.

Se è vero, come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard: le droghe sono l'elemento più distruttivo reswente nella nostra cultura attuale", è assolutamente necessario continuare con la campagna di informazione che i volontari stanno portando avanti in tante località della Sardegna, convinti che, come testimoniano gli stessi giovani che non hanno mai fatto uso di droghe, solo la corretta informazione ricevuta nel momento giusto, li ha tenuti alla larga da queste sostanze.

Nella prossima settimana saranno coinvolti i cittadini di Cagliari, Sassari, Nuoro, Olbia, Quartu sant'Elena e Monastir, dove verranno distribuite altre migliaia di opuscoli contenenti informazioni sugli effetti devastanti causati da tutte le droghe illegali e dall'abuso di farmaci rescritti e antidolorifici.

Informazioni sulle iniziative a livello mondiale dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e sui materiali si possono trovare sul sito: www.it.drugfreeworld.org

 

 

]]>
PERDITA IDRICA IN VIA DEL TRULLO, GARIPOLI (FDI): CENTINAIA DI PERSONE SENZA ACQUA NELLE CASE. Fri, 14 Sep 2018 08:08:03 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/491812.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/491812.html Valerio Garipoli Valerio Garipoli
È assurdo - continua Garipoli - accettare che una perdita idrica possa bloccare un intero quartiere e famiglie privandole dell’acqua e rendono impossibile molteplici attività

Nel quadrante anche delle scuole da ieri riaperte come la Scuola Primaria Carlo collodi in Via Massa Marittima 1, Asilo Nido Bussola D’Oro in Via del Trullo e Scuola dell’infanzia Arvalia in Via Monte delle Capre 39

Immediata una nota di richiesta d’intervento ad Acea Ato 2 ed un esposto agli enti preposti per il disservizio, i disagi per bambini ed anziani e la mancata comunicazione.













Inviato da iPhone
]]>
SERATA GRATUITA ALLA SCOPERTA DI SE STESSI Thu, 13 Sep 2018 22:05:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/491751.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/491751.html Alessandro Alessandro Martedì 18 settembre, inizia il primo di una serie di incontri mensili, all’Hotel Ibis a Verona, in via Enrico Fermi 11/C alle ore 20:30. Durante la serata, verrà finalmente  data una risposta alle seguenti domande: Perché non riesci a raggiungere le tue mete? Perché non riesci a realizzare i tuoi sogni?


Il 9 maggio del 1950 L. Ron Hubbard ha regalato al Mondo Dianetics: la forza del pensiero sul corpo.
In questo Manuale vengono finalmente svelati i misteri e gli enigmi della Mente umana che attanagliano gli uomini da millenni.

 

Ciò che era stato reso insondabile per cui nulla poteva essere fatto a riguardo, è stato messo sotto la luce del sole e chiunque da allora ad oggi e per sempre, ha finalmente la possibilità non solo di comprendere la sorgente delle proprie sofferenze spirituali, mentali e fisiche, ma anche di risolvere totalmente ed eliminare la Sorgente di tutti i mali del Mondo: la Mente Reattiva.
In questa conferenza, tenuta da Stefano Tonellotto, verranno esposte in modo semplice, le ricerche e le soluzioni pratiche,  rese concrete con la tecnologia di Dianetics, da L. Ron Hubbard così che ognuno dei partecipanti avrà modo di comprendere come funziona Dianetics. Seguiranno altri eventi mensili, in cui verranno trattati temi importanti per la vita di ogni persona. Ulteriori informazioni al 3480608646.

]]>
VERONA, COPPIA GAY AGGREDITA CON BENZINA. ARCIGAY: “FASCISTI FUORI CONTROLLO. GOVERNO INTERVENGA” Thu, 13 Sep 2018 20:42:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/491790.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/491790.html Arcigay Arcigay VERONA, COPPIA GAY AGGREDITA CON BENZINA. ARCIGAY: “FASCISTI FUORI CONTROLLO. GOVERNO INTERVENGA”

Bologna, 13 settembre 2018 - Un’imboscata in piena notte sul pianerottolo di casa, con taniche di benzina e svastiche e scritte omofobe sui muri esterni del palazzo (“Culatoni bruciate”, “vi metteremo tutti nelle camere a gas”): è quanto è successo la scorsa notte a Stallavena, nella provincia veronese, a una coppia di coniugi omosessuali. Verso le due di notte uno dei due, svegliato da rumori provenienti dal pianerottolo, ha aperto la porta di casa ed è stato colpito da un getto di benzina, senza riuscire a identificare l’aggressore. L’uomo è stato immediatamente soccorso dal marito, che ha trovato sul pianerottolo altre taniche di benzina e bombolette di vernice nera. La coppia era stata già vittima, lo scorso agosto, di un’altra aggressione in piazza Bra, a seguito della quale diverse associazioni avevano dato vita a una manifestazione antifascista. Successivamente, nella loro buchetta delle lettere avevano rinvenuto messaggi omofobi di evidente stampo neofascista. “Un’aggressione terribile, senza precedenti” commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale Arcigay. “Stiamo assistendo a un crescendo gravissimo di violenza, in cui l’odio omotransfobico assume forme drammatiche e assolutamente allarmanti. I fascisti sono ormai fuori controllo, legittimati da una politica che usa i loro stessi argomenti e che li rende forti. In una Repubblica che si fonda su una Costituzione antifascista tutto questo è inaccettabile ed è più che sufficiente per motivare un intervento fermo e urgente del Governo. Non solo: chiediamo a tutta la comunità antifascista di questo Paese di mobilitarsi. Nelle prossime ore annunceremo la nostra reazione. Intanto trasmettiamo tutta la nostra vicinanza alla coppia colpita”, conclude Piazzoni.
--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


]]>