Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Mon, 21 Oct 2019 06:09:47 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/1 Il pericolo dei Social Network nell'educazione dei figli - Comunicato Stampa Sun, 20 Oct 2019 16:27:58 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603738.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603738.html Affari Pubblici Novara Affari Pubblici Novara Il progresso tecnologico è fondamentale per lo sviluppo di qualsiasi società, purché sia finalizzato a servire l’uomo nelle sue incombenze e nelle sue sfide. La tecnologia digitale genera alienazione se viene usata impropriamente e ciò può produrre conseguenze disastrose, come ad esempio nel caso tristemente noto a tutti circa l’utilizzo smodato di internet e dei social network. 

Sembrerebbe che ci siamo abituati ad utilizzare per un numero considerevole di ore al giorno internet, social network, video online, eccetera. Se tali strumenti vengono utilizzati per ricercare informazioni utili, per lavoro, per svago, eccetera, crediamo che siano estremamente utili. Se invece vengono utilizzati incautamente dai bambini per emulare modelli comportamentali ed educativi discutibili, allora ci troviamo di fronte ad una tragedia culturale che si ripercuoterà immancabilmente nelle generazioni future. 

L’educazione dei figli è una questione spesso dibattuta e che preoccupa i genitori. Tensioni continue tra genitori e figli si possono generare in mancanza di comunicazione e quando non ricevono ciò che hanno bisogno di ricevere.

L. Ron Hubbard ha sviluppato molti metodi per portare alla luce la parte migliore di un bambino… e dei suoi genitori. Crescere i bambini dovrebbe essere una gioia e lo è. In effetti può essere una delle esperienze umane più appaganti. L'applicazione dei principi di Scientology nell’educazione dei bambini può garantire che essi siano felici, affettuosi, produttivi e che diventino membri preziosi della società nella quale vivono.

Nel sito dei Ministri Volontari di Scientology è possibile fare un corso gratuito che insegna a crescere i bambini. (http://www.ministrovolontario.it/training/children/overview.html)

La Chiesa di Scientology di Novara offre a chiunque la possibilità di diventare un Ministro Volontario ed aiutare la comunità locale.

--
Ufficio Affari Pubblici
Chiesa di Scientology di Novara
Via G. Visconti 1 - 28100 Novara
Cell: 371 3613824
 
Questa email le è stata inviata dalla Chiesa di Scientology di Novara. Se pensa di aver ricevuto questa email per sbaglio oppure se non vuole ricevere future email da questa associazione, per favore scriva a affaripubblici.novara@scientology.net e ci renda noto in che modo possiamo risolvere la situazione.
]]>
Raccolta di siringhe al Parco Cervi di Rimini Sat, 19 Oct 2019 20:33:48 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603727.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603727.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Un piccolo gesto che può fare la differenza

Lunedi 21 ottobre dalle 15.30 i volontari ”La via della felicità-Amici di L. Ron Hubbard” Cervia, fanno una raccolta di siringhe al Parco Cervi di Rimini, proprio come ci insegna il filosofo L. Ron Hubbard su la Via della Felicità nel precetto n. 6, dove dice, “Noi influenziamo molte persone. Questa influenza può essere buona o cattiva.” Raccogliere le siringhe abbandonate è un semplice gesto che può influenzare positivamente molte persone. Sia per la bonifica in se stessa, sia perché la comunità può fare la sua parte nel prendersi cura dell’ambiente, che viene ulteriormente deturpato da questo tipo di rifiuto speciale che in realtà, oltre all’inquinamento può portare molti danni a coloro che per caso ne vengono in contatto. 

E anche Rimini, purtroppo, esistono luoghi pubblici frequentati da chi non riesce più a rinunciare al “buco”, e lo fa mettendo a rischio anche l'incolumità di chi con la droga non ha nulla a che fare.

Il problema dell'abbandono di siringhe usate nei parchi pubblici esiste anche in altre città e non è sottovalutato.

Per fortuna, però, c'è anche chi si adopera per la sicurezza dei cittadini, e lo fa gratuitamente nel tempo libero.

Sono volontari, che girano nei parchi e giardini pubblici a raccogliere siringhe usate e abbandonate, a sostegno della comunità e dell’ambiente.

Visto che in questa stagione i parchi sono ancora molto frequentati, lunedì 21 ottobre i volontari saranno al parco Cervi di Rimini proprio per una raccolta di siringhe.

“Noi interveniamo anche grazie alla gente che ci chiama, per la sicurezza di tutti i bambini che giocano nei parchi.” Sostiene Loredana Boschetti coordinatrice dell’iniziativa. “C’è capitato di trovare anche siringhe infilate come coltelli nei giochi di legno dei bambini”, per questo chiediamo il vostro aiuto anche con delle semplici segnalazioni. 

Per aiutare chiama lo 0544 30080.


 

]]>
A Cattolica divulgazione della Dichiarazione Universale dei diritti umani. Sat, 19 Oct 2019 20:32:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603726.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603726.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Uno strumento per colmare l’enorme abisso tra l’ideale dei diritti umani e le violazioni degli stessi

I volontari di Uniti per i diritti umani romagnoli, saranno presenti a Cattolica lunedì dalle 15.30 per diffondere opuscoli dal titolo Che cosa sono i diritti umani? contenente la Dichiarazione Universale dei diritti umani.

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è il principale strumento mondiale in materia di diritti umani. Il suo paragrafo di apertura è una potente affermazione dei principi che stanno nel cuore del moderno sistema dei diritti umani: “Il riconoscimento della dignità intrinseca a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo”.

La triste realtà, però, è che praticamente in ogni paese della Terra qualche parte della popolazione è vittima di tortura, tratta di esseri umani, fame, ingiustizia, discriminazione o altri abusi dei diritti umani.

E questo ci riporta al vero problema, la maggior parte delle persone è per lo più inconsapevole della Dichiarazione dei Diritti Umani e dei trenta diritti in essa contenuti. Di conseguenza, c’è una grande differenza tra l’espressione delle mete della Dichiarazione e la loro realizzazione. Milioni di persone non sono libere. La giustizia è spesso iniqua. E la pace continua ad eludere molte aree del mondo.

La sfida sta nel colmare l’enorme abisso tra l’ideale dei diritti umani universali e la realtà di diffuse violazioni degli stessi. Rendere i diritti umani una realtà per tutti, come sosteneva l’umanitario e fondatore della religione di Scientology: L. Ron Hubbard, è ciò che motiva l’impegno dei volontari, che attraverso l’iniziativa dell’organizzazione internazionale Uniti per i diritti umani, portano avanti in ogni parte del mondo costantemente. 

Quello di lunedì a Cattolica sarà un intervento che ha lo scopo di mettere direttamente nelle  mani delle persone la Dichiarazione Universale dei diritti umani, per far sì che venga conosciuta ampiamente e venga messa in pratica per la creazione di una società migliore per tutti. 


 

]]>
Conosci i tuoi diritti umani? Sat, 19 Oct 2019 20:31:54 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603725.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603725.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Corso gratuito online sui diritti umani

Questo corso interattivo offre un’introduzione ai diritti umani e illustra il loro sviluppo attraverso la storia fino ai giorni nostri. Ti fa conoscere il documento più importante al mondo sui diritti umani e comprende ogni articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. 

Atrocità di ogni genere vengono perpetrate giornalmente in ogni angolo del mondo. 

I sostenitori dei diritti umani concordano sul fatto che anche settant’anni dopo la pubblicazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, essa rappresenti ancora un sogno più che una realtà. Ne esistono violazioni in ogni parte del mondo. Per esempio, ancora oggi esistono persone torturate o maltrattate, persone che affrontano processi iniqui e persone limitate nella loro libertà di espressione  in decine e decine di paesi.

Donne e bambini in particolare, vengono maltrattati ed emarginati in numerosi modi. In Italia, basti pensare al caso Bibbiano. La stampa non è libera in molte nazioni e chi dissente viene messo a tacere, troppo spesso in modo permanente. 

Anche se ci sono stati dei miglioramenti in questi sessant’anni, le violazioni dei diritti umani sono ancora oggi una piaga mondiale.

Uniti per i Diritti Umani (United for Human Rights - UHR) è una organizzazione internazionale non a scopo di lucro dedicata ad implementare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani a livelli locali, regionali, nazionali ed internazionali. Nel mondo, singoli individui, educatori e gruppi ne sono membri, e sono dedicati a portare avanti attivamente la consapevolezza e la protezione dei diritti umani per conto di tutta l’Umanità.

Il suo scopo è quello di fornire risorse educative sui diritti umani e attività che informino, assistano ed uniscano individui, educatori, organizzazioni e enti governativi nella disseminazione e adozione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ad ogni livello della società.

“I diritti umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico.” Scrisse l’umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard. Inizia subito, perché quando conosci i tuoi diritti umani, non ti potranno mai essere portati via. https://www.unitiperidirittiumani.it/course/


 

]]>
L’indissolubile legame tra Trieste e l’Italia Fri, 18 Oct 2019 15:44:23 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603669.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603669.html ANVGD ANVGD

 

Trieste, 18 ottobre 2019

 

L’indissolubile legame tra Trieste e l’Italia

 

Il lutto e le emozioni che hanno attraversato Trieste nei giorni successivi alla morte di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego rappresentano il profondo e a volte tragico legame che il capoluogo giuliano ha con l’Italia e con chi la rappresenta sul territorio. I nomi dei “figli delle stelle” si sono aggiunti nell’atrio della Questura cittadina a quelli delle decine di servitori dello Stato e garanti della sicurezza dei cittadini che furono deportati, infoibati e uccisi dai partigiani comunisti di Tito durante i terribili Quaranta giorni che a guerra finita nella primavera 1945 sconvolsero Trieste e la Venezia Giulia.

Poco più di un secolo fa l’Italia arrivò finalmente a Trieste, dopo la catastrofe dell’8 settembre 1943 sembrò svanire all’orizzonte per poi riapparire il 26 ottobre 1954. In tutti questi eventi le forze dell’ordine, i militari, i marinai e chiunque rappresentava lo Stato italiano diventavano un simbolo di patriottismo e di unione ad una Patria desiderata, a volte considerata matrigna e poco attenta alle esigenze di queste province, ma sempre presente nel cuore dei triestini e di chi a Trieste giunse esule dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia.

La folla che già all’indomani del duplice omicidio ha fatto sentire il suo calore attorno alla Questura, la processione di triestini di tutte le età e le estrazioni sociali che hanno recato un omaggio simbolico o una preghiera al famedio ed infine la partecipazione composta, emozionata e rispettosa che ha seguito le esequie rappresentano la riconoscenza per chi da tutta Italia viene in questa città per garantire con il suo lavoro la sicurezza dei triestini e la presenza dello Stato. Come tutta Trieste, anche l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia rende un commosso omaggio a due italiani, a due rappresentanti delle istituzioni che hanno suggellato fino all’estremo sacrificio l’appartenenza di Trieste all’Italia.

 

Renzo Codarin
Presidente Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia
via Milano, 22 �“ 34122 Trieste �“ info@anvgd.it


]]>
Per un mondo #FameZero: 10 Banchi Alimentari Europei insieme per recuperare le eccedenze nella ristorazione collettiva Thu, 17 Oct 2019 11:08:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603393.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603393.html Rosa Rosa La European Food Banks Federation (FEBA) celebra la Giornata Mondiale dell’Alimentazione organizzando una skill-sharing session su “Il recupero dalla ristorazione collettiva è possibile!” in collaborazione con Fondazione Banco Alimentare Onlus ed Elior Ristorazione, a Milano all’interno della Food Academy Elior.

 

Il 16 ottobre la FAO invita ad agire a ogni livello per far sì che una dieta sana e sostenibile sia accessibile a tutti con uno slogan significativo: “Le nostre azioni sono il nostro futuro. Un’alimentazione sana per un mondo #FameZero”. Inoltre, lunedì è stato pubblicato il rapporto SOFA 2019 (State of Food and Agriculture) dove si mette in evidenza come “programmi di recupero e ridistribuzione di alimenti possano aumentare l’accesso al cibo e migliorare le diete di chi soffre di insicurezza alimentare”.

 

In questo contesto, 24 rappresentanti di Banchi Alimentari di 10 Paesi europei, insieme ad esperti del settore tra cui Elior Ristorazione, Fondazione Bruno Kessler e Pret Foundation condivideranno esperienze e buone pratiche per affrontare e superare gli ostacoli che rendono difficile il recupero dal settore della ristorazione collettiva al fine di aumentare le eccedenze alimentari recuperate, sia in termini di quantità che di qualità.

 

“Oggi siamo qui ad imparare che recuperare le eccedenze alimentari dai settori del catering e della ristorazione collettiva è possibile”, ha detto Jacques Vandenschrik, Presidente della European Food Banks Federation. Nella ristorazione collettiva il recupero delle eccedenze alimentari chiede risorse economiche per garantire una gestione rapida e sicura ma l’alto valore nutrizionale, oltre ad economico, sociale e ambientale, chiede una forte collaborazione tra tutti soggetti coinvolti per il bene di tutti i nostri beneficiari e anche del pianeta.

 

Anche Elior, leader in Italia nella ristorazione collettiva, ha da sempre attivato una politica aziendale rivolta alla lotta allo spreco e all’economia circolare, recuperando nella maniera migliore le eccedenze alimentari: si tratta di attività nelle quali il Gruppo è impegnato quotidianamente per offrire un futuro più sostenibile e solidale alle nuove generazioni.

 

A partire dal 2012 ad oggi, infatti, dai quaranta ristoranti Elior ubicati in tutta Italia, sono stati recuperati, grazie alle collaborazioni con Banco Alimentare, oltre mezzo milione di porzioni di cibo preparato e non servito, che sono state abbattute (ovvero portate tra zero e quattro gradi in brevissimo tempo, così da garantire la sicurezza igienico-sanitaria e mantenere intatte le proprietà del cibo) e recuperate da furgoni refrigerati per essere consegnate ad una rete di strutture caritative che assistono persone in povertà alimentare; questo percorso ha portato Elior a recuperare 120-130 mila porzioni all’anno.

 

“Siamo orgogliosi di ospitare 24 rappresentati di Food Bank di 10 Paesi europei nella nostra Food Academy per discutere di un tema fondamentale come quello del recupero delle eccedenze alimentari - dichiara Rosario Ambrosino, Amministratore Delegato di Elior -. Come azienda di ristorazione collettiva, grazie alla proficua collaborazione con Banco Alimentare italiano, con cui collaboriamo da oltre 10 anni, sentiamo nostra la responsabilità di offrire un futuro sostenibile e solidale all’intera comunità. A unire il nostro Gruppo e la European Food Banks Federation è un unico ma fondamentale obiettivo: favorire in Europa un clima di responsabilità sociale e ambientale volto a creare azioni concrete contro lo spreco alimentare e di aiuto alle persone più bisognose”.

 

-----------------------------

 

European Food Banks Federation (FEBA)

La European Food Banks Federation asbl (FEBA) è un'organizzazione europea senza scopo di lucro fondata nel 1986 e con sede a Bruxelles.

FEBA opera in collaborazione con 24 Full Member e 5 Associate Member in altrettanti paesi europei. FEBA riunisce 421 Banchi Alimentari impegnati a prevenire lo spreco alimentare recuperando le eccedenze alimentari generate lungo tutta la filiera agro-alimentare e ridistribuendole a organizzazioni caritative che si occupano di persone e famiglie in situazione svantaggiata in Europa. Nel 2018 i nostri membri hanno distribuito 781.000 tonnellate di alimenti all’anno, equivalenti a 4,3 milioni di pasti ogni giorno, a 9,3 milioni di persone svantaggiate grazie alla collaborazione con 45.700 organizzazioni caritative e alla professionalità di 31.700 collaboratori, di cui l’85% sono volontari.

 

 

Il Gruppo Elior Italia

Leader in Italia nella Ristorazione Collettiva, serve nel nostro Paese oltre 106 milioni di clienti l’anno in più di 2.400 ristoranti e punti vendita attraverso 12.000 collaboratori.

Elior opera in molteplici settori quali le aziende, le scuole, il socio-sanitario, le forze armate, i musei, e la ristorazione a bordo delle Frecce di Trenitalia. Offre un servizio mirato per ogni cliente, prendendosi cura di ciascuno grazie a soluzioni di ristorazione equilibrate, con servizi personalizzati e innovativi che rendono i momenti di pausa un'opportunità per ristabilire il contatto con sé stessi e con gli altri.

La mission di Elior è rendere ogni pausa un momento da assaporare attraverso ingredienti freschi, di qualità, locali, per piatti bilanciati e sempre contemporanei.

La qualità è per Elior un impegno quotidiano reso concreto e tangibile non solo dalla scelta degli ingredienti del territorio e dall’attenzione offerta dal personale, ma anche dalle certificazioni che sono costantemente rinnovate e dall’adesione a protocolli di sostenibilità, come il Global Compact, il programma delle Nazioni Unite sulla Responsabilità Sociale d’Impresa. Sulla base di queste premesse è stata elaborata la strategia di Responsabilità Sociale d’Impresa di Elior, Positive Foodprint Plan, attraverso la quale si vuole creare un circolo virtuoso nel mondo della ristorazione, dal campo coltivato alla tavola, lavorando in sinergia con fornitori, clienti, utenti finali e dipendenti. 

 

 

Ufficio Stampa ELIOR

Encanto PR

Veronica Carminati veronica.carminati@encantopr.it, +39 02 66983707, 334 3782823

Elisabetta Losco elisabetta.losco@encantopr.it, +39 02 66983707, 349 123 8343

Isaac Cozzi isaac.cozzi@encantopr.it, +39 02 66983707, 393 8803139

]]>
Corsi online per aiutare a 360 gradi Wed, 16 Oct 2019 16:43:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603269.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603269.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova In risposta all’aumento di criminalità e violenza alla fine degli anni ’60 e nei primi anni ’70, L. Ron Hubbard fondò il programma dei Ministri Volontari.
Fu progettato per fornire gli strumenti pratici per generare comprensione e sensibilità verso il prossimo. Inoltre, tali strumenti sono stati espressamente concepiti per l’uso da parte di Scientologist come pure di chi non lo è. Così è nato un grande movimento di persone provenienti da tutti i ceti sociali, dedite ad offrire assistenza pratica nelle collettività di ogni parte del mondo.
Negli ultimi trent’anni, i Ministri Volontari di Scientology hanno fornito aiuto e servizi di emergenza nei peggiori casi di disastro, in più di 130 località. Oggi sono tra le organizzazioni indipendenti di soccorso più conosciute al mondo ed hanno formato decine di migliaia di nuovi volontari sul loro metodi per portare aiuto nei momenti e condizioni peggiori.
Perciò, come scrisse L. Ron Hubbard: “Un Ministro Volontario è una persona che aiuta il suo prossimo come opera di volontariato, ripristinando lo scopo, la verità e i valori spirituali nella vita degli altri. Un Ministro Volontario non chiude gli occhi di fronte al dolore, al male e all’ingiustizia dell’ esistenza”.
I Ministri Volontari vivono secondo il motto: "Si Può Fare Qualcosa!"

Ma meglio della descrizione ecco alcune testimonianze:
“Questi angeli sono apparsi nel mezzo del caos senza alcuna fanfara e si sono presentati a me dicendo: “Siamo qui per aiutare”. - Coordinatrice Soccorso al Disastro, Christchurch, Nuova Zelanda

Non abbiamo mai visto persone darsi da fare come i Ministri Volontari. Niente è così organizzato, con tutte le risorse, come le persone nella Chiesa di Scientology”. - Presidente, Squadra di Soccorso Internazionale Los Topos, Messico

Ci sono molte persone in Haiti adesso che non sarebbero vive se non avessero incontrato qualche membro della vostra Chiesa”. - Presidente Comitato di Soccorso, Haiti

Desideriamo offrirvi il nostro sincero apprezzamento per il sostegno offerto dai Ministri della Chiesa di Scientology durante la crisi degli incendi nel Nuovo Galles del Sud. Questo incendio del bosco è stato uno dei più grossi e più difficili da domare. Grazie al vostro sostegno, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è stato in grado di gestire una forza antincendio efficace.” - Primo Ufficiale e Chief Executive Officer, Corpo dei Vigili del Fuoco della Nazione, Nuovo Galles del Sud, Australia

Richiedi informazioni o aiuta con gli strumenti del Ministro Volontario
Guarda il sito: www.volunteerministers.org



]]>
Le credenze religiose di tutti meritano rispetto. Wed, 16 Oct 2019 16:37:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603268.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603268.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova  

La via della felicità.

L. Ron Hubbard ha onorato i grandi capi religiosi del passato per la saggezza che hanno portato al mondo. Egli scrisse che Scientology condivide “le mete che Cristo aveva stabilito per l’Uomo, ovvero la saggezza, la salute e l’immortalità”.

Ne “L’Influenza Religiosa nella Società: Il Ruolo del Ministro Volontario”, L. Ron Hubbard scrisse:

Le grandi forze religiose e civilizzatrici del passato, Buddismo, Giudaismo, Cristianesimo e altre, hanno tutte enfatizzato sia la differenziazione fra il buono e il cattivo che i valori etici più elevati”.

In “La Speranza dell’Uomo”, una conferenza tenuta il 3 giugno 1955, L. Ron Hubbard afferma che egli onora:

Le grandi guide spirituali del passato - non quelle dei tempi moderni, ma quelle del passato - perché ci hanno trasmesso una tradizione sufficiente da renderci consapevoli che nell’Uomo esiste un aspetto spirituale. Queste grandi guide spirituali sono state condannate, vituperate e fraintese, le loro parole sono state distorte, non sono state comprese e tuttavia sono state loro le mani che hanno passato la torcia attraverso i secoli, affinché si potesse giungere al culmine di un aumento di capacità nell’uomo e di una qualche speranza per il futuro...

Tali personaggi non si limitarono a dichiarare che esiste un aspetto spirituale della vita. Affermarono: ‘C’è speranza. La gente può dirti che tutto è perduto, che sei morto, che sei in trappola, che non hai speranze. La gente può dirti tutto questo, ma non è vero. Una speranza c’è. Tu continui a vivere. La vita che oggi vivi non è tutta qui. Esiste una vita futura nella quale potrai fare di meglio, nella quale potrai conseguire successi più degni di quelli raggiunti sino ad ora.’ Quei personaggi non dissero nient’altro...

...Un’enorme quantità di ciò che noi oggi chiamiamo religione, in questo emisfero occidentale ci venne consegnata direttamente da Gautama Buddha. È fluita attraverso il Medio Oriente. ‘Ama il tuo prossimo’ fu una delle prime lezioni che Buddha insegnò, ed è questa la lezione che abbiamo ricevuto dal Medio Oriente.

Ma ciò che vi sto dicendo è che costoro hanno tramandato, di generazione in generazione, la torcia della saggezza e della conoscenza. È stata tramandata lungo percorsi geografici e uno di tali percorsi geografici era il Medio Oriente. E una delle persone che lo trasmise si chiamava Mosè. E poi fu tramandata ad un uomo chiamato Cristo. E lui la trasmise, e persino le nazioni Arabe beneficiarono di questo pensiero attraverso il loro profeta, Maometto.

Considero questi uomini grandi guide spirituali perché nel corso degli anni hanno dato all’Uomo la speranza che la vita potesse continuare, che esiste un lato spirituale dell’esistenza, che la vita non si compone unicamente di baratto e di profitto”.

Inoltre, L. Ron Hubbard ha insegnato che le credenze religiose di tutti meritano rispetto. Nel libro La Via della Felicità, che non è in realtà un lavoro religioso, ma può essere utilizzato da chiunque, religioso o no, Hubbard ha fornito una serie di pratiche linee di condotta per vivere. Uno dei precetti del libro è “Rispetta la Fede Religiosa degli Altri”.

La tolleranza è un buon fondamento su cui costruire i rapporti umani. Quando si osservano le stragi e le sofferenze causate dall’intolleranza religiosa in tutta la storia dell’Uomo fino ai nostri tempi, si comprende che l’intolleranza è un’attività completamente contraria alla sopravvivenza.

Tolleranza religiosa non significa che non si possano esprimere le proprie convinzioni. Significa che cercare di indebolire o attaccare la fede o le credenze religiose altrui è sempre stata una scorciatoia per ritrovarsi nei guai.”

Chiesa di Scientology di Padova - via Pontevigodarzere, 10 Padova 35133 tel. 049 8756317

Chiunque è benvenuto!

 

]]>
Allarme droga: in 8 anni + 30% di consumatori nel mondo. In Europa l’Italia al 3° posto dopo Rep. Ceca e Francia Wed, 16 Oct 2019 11:52:45 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603211.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603211.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

La droga non conosce crisi. L’ultimo rapporto dell’Agenzia delle Nazioni Unite è allarmante: 271 milioni di persone hanno fatto uso di droghe nel 2017, l’ultimo anno analizzato. È coinvolto il 5,5% della popolazione mondiale tra i 15 e i 64 anni, rispetto al 2009 l’aumento è del 30%. Nel 2017 il 22% degli italiani tra i 15 e i 64 anni hanno fatto uso di droghe almeno una volta. Siamo i terzi più consumatori d’Europa, a parimerito con l’Olanda, dopo Repubblica Ceca e Francia. Un dato preoccupante è l’aumento costante della potenza delle droghe: cannabis con più Thc, ma soprattutto cocaina ed eroina con maggiori gradi di purezza. Nel 2017 solo negli Usa l’overdose da oppiodi (eroina e farmaci antidolorifici derivati dall’oppio) ha ucciso oltre 47.000 persone (più 13% rispetto al 2016). La produzione di cocaina, che si concentra nella regione andino-amazzonica, ha battuto nel 2017 tutti i record con una stima di 1.976 tonnellate, più 25% rispetto al 2016. La droga più diffusa, comunque, rimane la cannabis, che viene prodotta in 159 paesi, con l’aspetto preoccupante del raddoppio del principio attivo (THC) negli ultimi 10 anni.

         I dati per la Sardegna sono ancora più preoccupanti, poiché è ai primi posti in Italia per il consumo di Cannabis, eroina e cocaina, con un aumento al di sopra della media nazionale.

         Potremmo continuare con la sfilza di numeri che l’agenzia delle Nazioni Unite ha pubblicato nel suo documento, con le analisi dei dati paese per paese, ma crediamo che queste informazioni siano più che sufficienti per allarmare qualsiasi persona razionale e attenta ai problemi che la circonda. La droga è una realtà che tutti dobbiamo confrontare prima che sia lei a travolgerci e, come uno tsunami, ci porti via le nuove generazioni. Si, perché l’altro dato raccapricciante è che i nuovi clienti di questo mercato criminale sono gli adolescenti di 11/12 anni, le nuove leve innocenti, futuri tossicodipendenti e spacciatori per necessità, alla ricerca della dose quotidiana per evitare l’astinenza.  

         Tanto basta ai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, per incrementare le iniziative in tutta la Sardegna attraverso le distribuzioni degli ormai famosi libretti “La verità sulla droga” ovunque ci siano ragazzi (nelle scuole) o nei posti affollati come nelle sagre dove è più facile raggiungere un gran numero di persone e informarle adeguatamente.

         Alla luce di questi dati sono più che mai attuali le parole del filosofo L. Ron Hubbard, il quale individuava la droga come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” e per arginare il dilagare di questo flagello sociale, nei prossimi giorni i volontari della Fondazione distribuiranno migliaia di opuscoli con la corretta informazione sulle droghe più diffuse come marijuana, cocaina, eroina e alcol, a Sassari, Porto Torres, Olbia, Nuoro e nella sagra di Santa Vitalia di Villasor.

Info: www.noalladroga.it

]]>
I Diritti Umani sconosciuti e maltrattati. I volontari di Uniti per i Diritti Umani li promuovono a Cagliari, Olbia e Villasor Wed, 16 Oct 2019 11:49:25 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603209.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603209.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

        

         Non possiamo affermare che i trenta articoli contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani stiano attraversando un buon momento: non c’è continente in cui non siano presenti conflitti, dittature sanguinarie stanno massacrando intere popolazioni, per perseguire interessi economici si sta distruggendo l’ambiente rendendo invivibile il pianeta, milioni di persone scappano dalla miseria e dalla fame, creando in questo modo una guerra tra poveri, tra i quali xenofobia e razzismo stanno nuovamente imperversando, tutto questo mentre una manciata di famiglie detengono o monopolizzano il 90% delle ricchezze.

I Diritti fondamentali e inalienabili sanciti dalla Dichiarazione Universale che dovrebbero essere garantiti a tutti per il semplice fatto di appartenere alla categoria degli Esseri Umani, sono calpestati nella maggior parte degli stati, compresi quelli industrializzati, dove sacche di povertà e miseria stanno aggredendo il tenore di vita di una fetta sempre più grande di popolazione.

Non si può stare inermi davanti a una situazione di questo tipo. Ognuno di noi deve e può fare la sua parte, perché è l’indifferenza il primo ostacolo alla diffusione dei Diritti Umani, è la visione limitata ai propri problemi ciò che non ci fa vedere i problemi degli altri, è la paura di veder sacrificata qualche nostra vecchia conquista che ci fa chiudere le porte davanti ad una mano tesa.

Per i volontari di Uniti per i Diritti Umani è difficile non darsi da fare affinchè, come scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, al quale si ispirano, “i Diritti Umani siano resi una realtà e non un sogno idealistico”. Così, ripetendo le azioni ben gradite dalle centinaia di ragazzi e persone che nelle scorse settimane sono state contattate con la distribuzione dei libretti “Che cosa sono i Diritti Umani?”, nella serata di domenica 13 ottobre saranno presenti in forze alla festa di Santa Vitalia di Villasor, nell’ingresso del Liceo Michelangelo di via Donoratico a Cagliari, e nei negozi del centro di Olbia, per promuovere l’unico messaggio che potrà assicurare un futuro a questa società: rispetta e promuovi i Diritti Umani.

Info: www.unitiperidirittiumani.it

]]>
Il messaggio de “La Via della Felicità” divulgato nelle strade e negozi di Sanluri. Wed, 16 Oct 2019 11:43:11 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603208.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/603208.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

"Non devi fare altro che mettere in circolazione La Via della Felicità nella società. Come mite olio che si espande nel mare infuriato, la calma si diffonderà dappertutto". Queste parole scritte dall'autore L. Ron Hubbard sono contenute nell'ultima pagina del libretto "La Via della Felicità – guida basata sul buon senso per una vita migliore". Ed è proprio questo l'effetto prodotto da questo opuscolo contenente i precetti guida che l'autore aveva individuato come la ricetta per ripristinare nella società l'onore e il rispetto di sè.

I volontari della Fondazione "La Via della Felicità" e della Chiesa di Scientology nella serata di mercoledì 16 ottobre distribuiranno centinaia di libretti “La Via della Felicità” ai cittadini e negozianti i negozianti di Sanluri invitandoli a regalarlo a loro volta ad altre persone care, amici e conoscenti. Un gesto di benevolenza nei confronti di chi lo riceve e il desiderio di cambiamento vero da parte di chi lo regala.  

Sono decine i commercianti contattati ai quali è stato presentato, in numerose altre iniziative fatte dai volontari in altre località, riscontrando apprezzamento e collaborazione da parte di tantissime persone ed esercenti, ben contente di collaborare alla divulgazione dei 21 precetti contenuti nel libretto, impegnandosi a leggerlo e a distribuirlo con tanto di dedica personale ad altre persone.

"Non si tratta solo di un gesto simbolico – dichiara uno dei volontari – molti esercenti dichiarano che questa è l'iniziativa giusta per riabilitare certi valori che nella società stanno sempre più scomparendo, contribuendo così alla spirale discendente cui stiamo assistendo”.

Visto l’esperienza positiva in altre zone della Sardegna, volontari intendono proseguire nell'iniziativa per coinvolgere anche gli altri centri più importanti del Medio Campidano.

Video e informazioni sui contenuti de "La Via della Felicità" si possono trovare sul sito www.laviadellafelicità.it  

]]>
cs - Torna la Festa d'Autunno Cia a Cassine Mon, 14 Oct 2019 12:48:04 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602892.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602892.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Per il secondo anno Cia propone la Festa d’Autunno a Cassine, la prossima domenica.

Dettagli nel comunicato allegato, con la locandina 2019 e una foto dell’edizione dello scorso anno.

Grazie!

Genny Notarianni

 

 

Torna la Festa d’Autunno Cia a Cassine

 

Torna la Festa d’Autunno a Cassine, che la Cia organizza per la seconda edizione, con il patrocinio del Comune di Cassine. L’evento si svolgerà domenica 20 ottobre con iniziative sviluppate durante tutta la giornata.

Dalle ore 9, in piazza Santa Caterina e vie adiacenti, si svolgerà il mercato agricolo de La Spesa in Campagnacon i produttori locali di frutta e verdura, salumi, piante aromatiche, formaggi, vino e altre produzioni tipiche del territorio. Nel pomeriggio, l’allevatrice Andrea Ravazzani titolare della Contea di Devon di Capriata d’Orba spiegherà le caratteristiche dei cani Jack Russell Terrier, con alcuni esemplari presenti, cuccioli e adulti che eseguiranno alcuni esercizi di educazione, frutto dell’attività del Centro di addestramento. Nella piazza del paese, sarà allestita nuovamente la mostra fotografica "Madre Terra" del concorso promosso da Cia, con una selezione di scatti tra i vincitori e i menzionati, autori di ritratti del paesaggio agricolo della provincia di Alessandria e del mondo intero.

Il momento più istituzionale è alle ore 10.30 alla Chiesa San Francesco, dedicato ad una conferenza-dibattito sul miele e le difficoltà del comparto, moderato dalla produttrice e presidente di Zona Cia Acqui Terme Daniela Ferrando, con la presenza degli associati Cia Franco Giglio (promotore lo scorso anno della Festa d’Autunno) e Andrea Bajardi. A seguire, degustazioni e intrattenimento per i bambini.

Commenta il presidente Cia Gian Piero Ameglio: "Dato il successo riscontrato lo scorso anno, Cia propone nuovamente l’evento di inizio autunno, utile anche per fare il punto sui settori produttivi tipici dell’area. Vogliamo valorizzare il meglio delle produzioni del nostro territorio, che variano dai prodotti tipici all'enologia, dalla zootecnia alla cultura. Abbiamo progettato un'offerta ampia di iniziative per evidenziare il ruolo dell'agricoltura quale tassello fondamentale dei nostri luoghi e della nostra storia".

 

 

http://content.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://content.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://content.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://content.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://content.comunicati.net/allegati/218938/cs64_festa-cassine.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/010901d5827c%24dc19c690%24944d53b0%24%40cia.it.
]]>
comunicato stampa Sun, 13 Oct 2019 23:51:28 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602789.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602789.html ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca si ringrazia della cortese attenzione. Cordiali saluti. 
Raimondo Chiricozzi

07-NUOVO LOGO CCO ridotto_Layout 1.jpg

 

IL TRENO STORICO PER LA SAGRA DELLA CASTAGNA DI MANZIANA ARRIVA FINO ALLA STAZIONE DI CAPRANICA SUTRI E RIUNISCE IL SOSTEGNO POPOLARE E POLITICO PER LA RIAPERTURA DELLA TRATTA CIVITAVECCCHIA CAPRANICASUTRI  ORTE DELLA FERROVIA DEI DUE MARI

 

Domenica 13 ottobre 2019, in occasione della Sagra della Castagna di Manziana, l’associazione TerraTua ha organizzato un treno storico, formato da motrice D345 e da vagoni passeggeri “Centoporte” e “Corbellini”. Il convoglio è stato fornito da Fondazione FS, la Direzione di Ferrovie dello Stato deputata alla valorizzazione turistica del territorio mediante l’impiego di materiale rotabile storico, riportato alle condizioni di efficienza e di allestimento originali.

Il programma di viaggio prevedeva, dopo la fermata di Manziana, il proseguimento del treno storico fino a giungere alla stazione ferroviaria di Capranica Sutri alle ore 11:55, dove i passeggeri e le autorità intervenute sono stati accolti dal Comitato per la Riapertura della ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte. Nel cortile del bar della stazione è stato organizzato un aperitivo per i convenuti, una mostra fotografica con argomento la ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte e una piccola esposizione di prodotti alimentari tipici del territorio.

Oltre ai passeggeri del treno storico, tanti da occupare tutti i posti del convoglio, sono intervenuti molti altri cittadini e graditissimi e qualificanti ospiti, arrivati direttamente alla stazione: l’On. Emiliano MINNUCCI, l’On. Mauro ROTELLI, il Presidente della Provincia di Viterbo Pietro NOCCHI, il Sindaco di Gallese Danilo PIERSANTI, il responsabile per il turismo dell’Autorità di Sistema Portuale di Civitavecchia Malcolm MORINI. Dai loro interventi è emerso il crescente interesse, sia turistico che commerciale, per tutta la linea Civitavecchia CapranicaSutri Orte, con particolare menzione della tratta ancora munita di armamento, da CapranicaSutri a Orte, e con primo obiettivo quello di riattivare la linea da CapranicaSutri a Ronciglione.         
Questo primo tratto di circa 7 km consentirebbe una molteplicità di utilizzi, i quali fornirebbero una inequivocabile indicazione del potenziale della linea, alienata dal servizio nel 1961 (da Civitavecchia a Capranica) e nel 1994 (da Capranica a Orte). Oggi gli scenari sono completamente mutati ed è ormai giunto il momento di un sereno riesame delle finalità e dei vantaggi da conseguire, a breve e medio termine.

Ovviamente presenti i principali componenti del Comitato per la Riattivazione della Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte, con il presidente Raimondo CHIRICOZZI, Gabriele PILLON, Gianluca DI LAURO, Dario MAZZALUPI e Maurizio MAZZONI.

Il Sindaco di Gallese Danilo Piersanti, responsabile del Comitato per i rapporti con le istituzioni, ha consegnato un riconoscimento, per il loro impegno, ai rappresentanti delle stesse presenti, all’ex sindaco di Sutri Guido Cianti e allo storico appassionato della Ferrovia Civitavecchia Orte, Stefano Foschi.

Tutti loro hanno ringraziato per la folta e qualificata partecipazione e hanno rimandato alle occasioni di elevata partecipazione popolare (le sagre, le fiere, i mercatini di Natale, le festività principali) che vedranno organizzati presso i vari Comuni del territorio gli eventi da sempre graditi, come sempre raggiungibili con i nostri amati treni, quelli storici e quelli di Trenitalia.

Il Comitato infatti ritiene importante proporre che le Ferrovie viterbesi vengano chiamate “le Ferrovie del Natale” e vengano effettuati treni appositi per visitare i Presepi viventi e iniziative che i paesi del territorio preparano durante le Feste del Natale.

Un ringraziamento particolare va al pres. dell’associazione Terra Tua, Stefano Mecali, organizzatore del Treno storico per la sagra della Castagna di Manziana e per la stazione di CapranicaSutri.

Alle 13:30 in punto, il treno storico è ripartito alla volta di Manziana con la Sagra della Castagna e poi di Roma, riportando a casa centinaia di passeggeri festanti, felici di avere vissuto una domenica ricca di emozioni.

2019.10.13

COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA FERROVIA
CIVITAVECCHIA CAPRANICASUTRI ORTE O FERROVIA DEI DUE MARI
Tel 0761652027 �“ 3683065221 email comitato.civitavecchia.orte@gmail.com

                                                                                             

 

 

]]>
Conseguenze della Tossicodipendenza Sun, 13 Oct 2019 19:45:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602788.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602788.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Se una persona sapesse a cosa va in contro probabilmente non lo farebbe.

Ecco perché lunedì 16 di ottobre i volontari Mondo libero dalla droga della Romagna sono davanti al Liceo Scientifico Enzo Ferrari di Cesenatico. L’informazione statisticamente sembra essere l’unico sistema che permette di farsi un esatto punto di vista in merito alla droga; del resto pensare in modo autodeterminato, come suggeriva l’umanitario L. Ron Hubbard, è fondamentale per fare giuste le scelte nella vita.

Il problema dell’approccio alle droghe è che il più delle volte non si pensa di diventarne dipendente. E da lì inizia il declino.

Il tossicodipendente è solitamente assente, smemorato e irresponsabile, incapace di vivere bene e non riesce a raggiungere le proprie mete nella vita.

Con l'uso di droghe viene ostacolato l'apprendimento: si è osservato nelle scuole che gli allievi che fanno uso di tali sostanze sono molto più lenti nell'apprendimento rispetto agli altri ed hanno anche meno abilità.

L'intelligenza e la creatività sono frutto di una mente sana non di una mente intossicata dalla droga. Anni fa si credeva che le droghe venissero eliminate dall'organismo dopo cinque giorni al massimo dall'ultima assunzione, ma è ormai noto che ciò non sia vero; infatti, è stato dimostrato scientificamente che le droghe, ma anche l'alcool, e tanti altri residui altrettanto tossici, possono restare anche per molti anni nei tessuti adiposi del corpo.

Gli effetti della droga sull'organismo di un tossicodipendente diminuiscono con il passar degli anni, perché il suo corpo si abitua alla presenza di tali sostanze chimiche estranee. Per questo motivo l'individuo è costretto ad assumere quantità sempre maggiori di droga; allo stesso tempo, l'organismo continua ad aumentare la tollerabilità a tali sostanze; oltretutto, una mancata assunzione gli procurerà forti dolori (sintomi da astinenza).

La dipendenza origina proprio dal fatto che il corpo umano non riesce ad eliminare completamente i residui di droga e alcool; infatti, quando il tossicodipendente cerca di smettere, tali residui entrano nuovamente in circolo nel sangue e provocano una richiesta di droga a cui è difficile resistere.

Scopri la verità sulla droga e pensa con la tua testa! Visita il sito www.drugfreeworld.org

]]>
Da oggi è possibile studiare e ricordare ciò che hai imparato Sun, 13 Oct 2019 17:20:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602786.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602786.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Scopri l’incredibile scoperta sull'apprendimento! 

 

Purtroppo siamo arrivati in una fase in cui la cultura e la tecnologia è arrivata ad uno stadio molto evoluto, ma i ragazzi fanno fatica ad apprenderla. Non si tratta di difficoltà personali, bensì di metodi di apprendimento adeguati. 

 

Al giorno d’oggi ci sono persone che, quando finiscono la scuola, non sono neanche capaci di leggere o scrivere a un livello adeguato a mantenere un lavoro o affrontare la vita con successo. E’ un problema enorme. Non è che sia impossibile imparare le materie di studio; il fatto è che a scuola non insegnano come impararle. Questa è la fase mancante di tutta l’istruzione.

 

L. Ron Hubbard ha colmato questa lacuna con la prima e unica tecnologia che insegna come studiare. La “Tecnologia di Studio”. Questa tecnologia insegna le basi dell’apprendimento e fornisce metodi precisi per superare tutte le barriere che si possono incontrare durante lo studio.

 

La Tecnologia di Studio spiega come si deve studiare per capire una materia e metterla in pratica. Non è uno slogan è un fatto!

 

Molte sono le testimonianze dei ragazzi che oggi studiano con facilità grazie a questa tecnologia. 

 

“Prima di fare il Corso sulla Tecnologia di Studio avevo difficoltà ad imparare cose nuove. Mentre facevo il corso ho appreso cosa mi impediva di essere capace di imparare. Queste barriere allo studio: mancanza di massa, gradiente troppo ripido e parola malcompresa sono così facili da superare.

Ma se sono facili da superare, sono altrettanto potenti nel risolvere il mistero del perché non riuscivo a comprendere alcune cose nel mio studio precedente. È stato solo quando ho conosciuto queste barriere e i loro rimedi che ho cominciato ad avere la comprensione di ciò che stavo studiando. Ma ancora più importante, quando ho iniziato ad usare veramente questo metodo la mia incapacità di imparare cose nuove è sparita del tutto.

Non penso che ci siano cose che io non possa imparare adesso. Queste cose dovrebbero essere insegnate nelle scuole dovunque Ciò potrebbe davvero risolvere tutti i nostri problemi di istruzione!” - D.T.

 

Puoi ricevere la formazione on line per migliorare la capacità di studiare, clicca sul sito: www.it.volunteerministers.org


 

]]>
Come funziona la droga? Sun, 13 Oct 2019 17:19:56 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602785.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602785.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Scoprilo con innovativi corsi gratuiti online 

Le droghe sono essenzialmente dei veleni. La quantità assunta determina l’effetto.

Una piccola quantità agisce da stimolante (fa andare più veloci). Una quantità maggiore agisce come sedativo (ti rallenta). Una quantità ancora più grande ti avvelena e può uccidere.

Questo è vero per qualsiasi droga. Cambia solo la quantità necessaria per ottenere l’effetto.

Ma molte droghe hanno un altro rischio: intaccano direttamente la mente. Possono distorcere le percezioni di quello che sta succedendo attorno all’individuo. Come conseguenza, le azioni della persona possono essere strane, irrazionali, inappropriate e persino distruttive.

L. Ron Hubbard scrisse: “Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita”.

La droga blocca tutte le sensazioni, quelle desiderabili così come quelle indesiderabili. Perciò, mentre forniscono un aiuto immediato per dar sollievo al dolore, spazzano via capacità e prontezza, e annebbiano il pensiero. Le medicine sono droghe che accelerano, rallentano o cambiano qualcosa nel funzionamento del tuo corpo nel tentativo di farlo funzionare meglio. 

A volte sono necessarie. Ma sono sempre droghe: agiscono come stimolanti o sedativi, e una quantità eccessiva può ucciderti. Perciò se non usi i farmaci così come dovrebbero essere usati, possono essere pericolosi al pari delle droghe illegali.

“Per tutto il tempo in cui facevo uso di droghe pensavo di avere il controllo della mia vita e di averlo sul serio. Invece ho distrutto tutto ciò che avevo costruito e per cui avevo lottato nella mia vita. Ho tagliato i legami con i miei amici che non si drogavano e con la mia famiglia, perciò non avevo amici ma compagni di droga. Ogni giornata girava intorno a una cosa: il mio piano per avere i soldi che mi servivano per la droga. Avrei fatto qualsiasi cosa per avere la mia anfetamina: era l’unica cosa nella mia vita.” – Pat

Visita il sito www.drugfreeworld.org e iscriviti subito al corso che più ti interessa. 


 

]]>
Volontari per la prevenzione agli studenti di Cervia Sun, 13 Oct 2019 17:18:49 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602784.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602784.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Opuscoli e corsi gratuiti online per scoprire La verità sulla droga 

Si continua a parlare di droga giornalmente sui media di tutt’Italia. Ragazzi ’detentori e spacciatori’ che a scuola trovano terreno fertile tra i compagni che si trovano a farne uso ‘solo per non essere da meno o essere tagliati fuori’ dai propri coetanei. Del resto il ‘passaparola’ è il miglior sistema di marketing esistente sul mercato e il business multimilionario della droga va alla grande anche grazie a questo sistema. 

Proprio per informare i giovani studenti, i volontari Mondo libero dalla droga della Romagna sono a Cervia davanti all'Istituto alberghiero IPSEOA il 15 Ottobre.

L'assunzione di droghe è diventata un problema sociale che interessa trasversalmente diverse fasce di popolazione. 

Le droghe, ma anche gli psicofarmaci, finiscono per causare l'effetto opposto a quello per il quale sono state assunte: alterano il comportamento del cervello e dell'intero organismo. 

Le droghe, quindi, quando sono assunte dall'organismo, ne modificano i meccanismi: una piccola quantità agisce come stimolante, una quantità maggiore funziona come sedativo, e una quantità ancora più alta è un vero e proprio veleno, che può causare la morte dell'individuo. 

Diamo uno sguardo ad alcuni tipi di droghe: 

AMFETAMINE: permettono di ridurre la sensazione di fame e di fatica e di rafforzare lo stato di veglia; sono, inoltre eccitanti o stimolanti e ciò provoca una sbagliata valutazione dei propri limiti. 

ECSTASY: è amfetamina con effetto allucinogeno e potrebbe indurre aggressività

OPPIACEI: sono l'oppio e i suoi derivati (ad esempio morfina ed eroina); provocano un deficit sensoriale generalizzato e, in particolare, riducono la sensibilità alla luce: rendono difficile il riconoscimento degli oggetti scuri. 

ALLUCINOGENI: sono sia di origine naturale, come la mescalina, ma anche di origine sintetica come l'LSD; provocano allucinazioni uditive e visive. 

CANAPA INDIANA: è una pianta dalle cui foglie e fiori essiccati si ricava la marijuana e dalla resina del fiore, l'hashish; induce alterazioni spazio-temporali, difficoltà di messa a fuoco e ipersensibilità generalizzata nell'arco di tempo che va dalle tre alle sei ore dopo l'assunzione. 

COCAINA: è una polvere bianca estratta dalle foglie della coca; è una sostanza eccitante e rende difficile il riconoscimento chiaro degli oggetti nell'arco di tre - sei ore dopo l'assunzione. 

CRACK: è ottenuto da un impasto di foglie di coca e ha gli stessi effetti della cocaina. 

Ma queste sono solamente alcune delle informazioni sugli effetti di tali sostanze. Tra queste droghe non abbiamo elencato gli effetti devastanti e mortali delle nuove droghe sintetiche, che vengono immesse sul mercato da ogni angolo del pianeta, abbassando notevolmente il prezzo, e aumentando le statistiche di malattie, morte e tossicodipendenza.

E’ proprio vero che la droga è un problema mondiale, che  sparge sangue ovunque, come sostenne l’umanitario e fondatore di Scientology: L. Ron Hubbard. Non vale la pena morire per così poco. Scopri la verità sulla droga e vivi la vita al pieno delle tue potenzialità!

Maggiori informazioni e corsi gratuiti on line sono disponibili al sito: www.drugfreeworld.org 



 

]]>
Mondo libero dalla droga allo Street Food Festival di Macerata Wed, 09 Oct 2019 00:57:23 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602150.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/602150.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova

Ben più di 1000 opuscoli messi direttamente nelle mani dei giovani maceratesi

Ieri sera tra le migliaia di persone presenti all’evento gastronomico, ad un certo punto della serata erano presenti tra la folla i famosi cappellini e le t shirt verde acqua dei volontari Mondo libero dalla droga.

Proprio questa mattina le parole del prefetto maceratese ha fatto ben intendere quanto la PREVENZIONE oggi più che mai è VITALE per salvare le vite delle nuove generazioni dal male generato dalle droghe.

Per questa ragione i volontari di Mondo libero dalla droga, da circa un anno percorrono regolarmente le strade delle cittadine del maceratese per sensibilizzare la coscienza collettiva, affinché aumenti l’ auto determinazione sia tra gli adulti che degli stessi ragazzi, a dire No alla droga.

L’opuscolo, distribuito a brevi mano ieri sera nelle strade di Macerata, riportano informazioni vitali, tra cui esperienze di giovani che son stati salvati grazie a importanti percorsi di disintossicazione.

L’ultimo rapporto mondiale dell’Ufficio dell’Onu sulle droghe e il crimine (UNODC) presentati lo scorso 27 giugno 2019 dichiarava che i decessi registrati nel 2015 per le droghe sono stati di ben 450.000 per passare a 585.000 nel 2017.

Sì, aveva ragione l’umanitario L. Ron Hubbard, a seguito della sua storia, dichiarare: “Il problema droga è planetario. Sguazza nel sangue e nella sofferenza umana.”

Quindi, è bene chiedersi: come possiamo fermare questa piaga? La risposta si trova nell’istruzione. Questi piccoli opuscoli sono il primo gradino per salire nella consapevolezza e nella responsabilità.

Oggi più che mai la prevenzione è importante e la gratitudine della gente di Macerata si è potuta ascoltare direttamente dalla loro voce con parole di ringraziamento!

]]>
cs - Il "corso dell'Agricoltura" Cia e Confagricoltura alla Festa del Cristo Mon, 07 Oct 2019 10:37:54 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601907.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601907.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Tutto pronto per la Festa del Cristo di domenica prossima: l’Agricoltura sarà tra i protagonisti, nel “Corso dell’Agricoltura” (corso Acqui), con decine di produttori associati e varie iniziative.

Dettagli in allegato.

A presto!

Grazie

 

Il “corso dell’Agricoltura” Cia e Confagricoltura alla Festa del Cristo

Le iniziative per presentare il comparto agricolo alessandrino

 

Corso Acqui sarà ribattezzato da parte di Cia e Confagricoltura Alessandria, con un doppio senso, il “corso dell’Agricoltura” il prossimo 13 ottobre, in occasione della Festa del Cristo, che vede le Confederazioni tra gli organizzatori.

Dal mattino fino a sera sarà presentata l’agricoltura del nostro territorio attraverso varie iniziative. Lungo tutto il corso (da piazza Ceriana verso Cantalupo) saranno presenti i produttori di tutta la provincia con decine di banchi di degustazione e vendita diretta, un corner sarà dedicato anche allo street food con produttori locali. Dal Cuneese e dall’Astigiano ci saranno i birrifici Kauss e Birrificio Nicese, tra soci fondatori del Consorzio BP – Birre Piemonte, creato da Cia. Oltre al mercato, ci saranno anche momenti di educazione cinofila con la Contea di Devon, allevamento di Jack Russell Terrier a Capriata d’Orba, che mostrerà anche alcuni esercizi di obbedienza, sviluppati nel centro di educazione aziendale. “Il corso dell’Agricoltura” vuole rendere omaggio anche alla trasformazione dell’economia rurale del nostro territorio: per chi ama i mezzi agricoli e le tecnologie, saranno in mostra i più moderni trattori agricoli (John Deer del concessionario Casalone), affiancati ad alcuni mezzi d’epoca utilizzati nelle nostre campagne.

Nel pomeriggio, intrattenimento in streaming dalla postazione in loco con Edicola Signorelli, dalle 15 alle 17.

Commenta il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio: “Il quartiere Cristo per noi è molto importante, infatti abbiamo aperto un ufficio dedicato ai servizi per le Imprese e le Persone in corso Acqui 76 e ogni giovedì mattina si svolge il nostro mercato agricolo Cia, da oltre un anno. Abbiamo investito in questa parte di città e continueremo a farlo, anche attraverso iniziative come la Festa del 13 ottobre, che permettono di portare a conoscenza la vita agricola restando in città”. Aggiunge il presidente provinciale Confagricoltura Luca Brondelli di Brondello: “Per la Festa del Cristo anche Confagricoltura Alessandria sarà presente. I cittadini potranno trovare i prodotti di stagione delle aziende locali dell'associazione agricola. In particolare come stand enogastronomici di Confagricoltura vi saranno: La Marchesa con vini di Gavi, Cascina Boschetto con formaggi e Montebore, La Cantina sociale di Mantovana con i suoi vini, Roberto Rolando con miele, Quinoal con la quinoa, Maria Carla Gulminetti con miele”.

 

 

Alessandria, 7 ottobre 2019

 

 

http://content.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://content.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://content.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://content.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://content.comunicati.net/allegati/218782/cs_festa-Cristo.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/003401d57cea%24842a16c0%248c7e4440%24%40cia.it.
]]>
A Cesenatico La via della felicità: una guida al buonsenso per un ambiente migliore Mon, 07 Oct 2019 00:02:33 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601829.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/601829.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Una semplice ma vitale guida per vivere più felicemente migliorando l’ambiente

Lunedi 7 ottobre i volontari dell’associazione “La via della felicità Cervia- Amici di L.Ron Hubbard” fanno una distribuzione di opuscoli su “La via della felicità”, una guida al buon senso per una vita migliore.

Questa distribuzione viene fatta in centro a Cesenatico.

Oggi sentiamo tanto parlare di degrado, ma che si tratti di ambiente o di persone, parliamo della stessa cosa. L’ambiente viene influenzato dalle persone che ci vivono. I governi son formati da persone, le aziende da persone, ecc.…. L’opuscolo si rivolgere alle persone.

Ognuno può creare dei cambiamenti e può influenzare gli altri.

L’idea che ognuno di noi possieda una parte del pianeta e che possa e debba aiutare a prendersene cura, può sembrare esagerata e, a qualcuno, piuttosto irreale. Ma al giorno d’oggi ciò che accade dall’altra parte del pianeta, anche se lontana, può influenzare ciò che accade a casa tua. Scrive L. Ron Hubbard nel precetto N. 12-3 AIUTA AD AVER CURA DEL PIANETA.

Recenti scoperte fatte servendosi di sonde spaziali inviate su Venere, hanno mostrato che il nostro pianeta potrebbe deteriorarsi al punto da non permettere più la vita. E forse potrebbe avvenire proprio nell’arco di questa generazione.

Continuiamo ad abbattere foreste, ad inquinare fiumi e mari, a rovinare l’atmosfera e sarà la fine. La temperatura alla superficie può salire fino ad arrostirci, e la pioggia può diventare acido solforico. Tutte le forme viventi potrebbero morire.

Qualcuno potrebbe chiedere: “E anche se fosse vero, che cosa posso farci io?”. Beh, se anche non si facesse altro che disapprovare quelli che con le loro azioni rovinano il pianeta, sarebbe già qualcosa. E persino se ci si limitasse a pensare che è negativo distruggere il pianeta ed a comunicare tale opinione, sarebbe già qualcosa.”

L’obiettivo è di sensibilizzare i cittadini;, che si tratti di ragazzi giovani o anziani, a fare qualcosa al riguardo.

Del resto, ogni persona può cambiare le sorti del pianeta, basta che inizi con l’impegno personale e poi, magari, suggerisca ad altri di fare altrettanto!

L’opuscolo è anche disponibile al sito: www.laviadellafelicita.org





















La cura del pianeta comincia con il cortile di casa tua. Si estende alla zona che si percorre per andare a scuola o al lavoro. Comprende anche i posti dove si va a fare un picnic o dove si va in vacanza. Non è necessario aumentare la sporcizia che inquina la terra e le falde acquifere, né aumentare i pericoli d’incendio nelle boscaglie, anzi, nel tempo libero si può fare qualcosa di costruttivo. Piantare un albero può sembrare poco, ma è già qualcosa.

La felicità consiste nell’impegnarsi in attività di valore. In fondo esiste solo una persona che può dire con certezza cosa ti farà felice: te stesso. Questo opuscolo contiene 21 precetti, in realtà, i margini della carreggiata. Violandoli si è come l’automobilista che esce di strada : il risultato può essere la rovina di un attimo, di un rapporto, di una vita. Solo tu dire dove porta la strada. Spetta a ciascuno stabilire i propri obbiettivi per ogni momento, ogni relazione, ogni fase della propria vita. A volte ci si può sentire come foglie trascinate dal vento, ci si può sentire insignificanti come un granello di sabbia lungo una strada sporca. Ma nessuno ha mai detto che la vita era una cosa calma e ordinata ; non lo è. Una persona può, in misura più o meno grande, tracciare il proprio percorso e seguirlo. Naturalmente si avranno occasionalmente delle sconfitte cercando di applicare e di far applicare questo libro. Se si rimane entro i margini di questa vita non si può sbagliare di troppo. L’emozione positiva, la felicità e la gioia vere, non vengono da vite spezzate, ma da altre cose.

]]>