Non si tratta di morale quando parliamo delle vittime più innocenti della Cocaina: i bambini!

29/mar/2020 13:58:30 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Informati prima di rischiare: corso gratuito online La verità sulla Cocaina

Tutti sanno che la cocaina è droga, ma non si pensa ai bimbi che nascono tossicodipendenti da madri che ne fanno uso?


Si sente spesso dire: “Certo, prendo droga ma sono fatti miei!” Eppure l’uso di droga miete sempre vittime innocenti, da quelli che diventano preda di tossicomani che cercano di finanziare la propria assuefazione con misure disperate, a quelli che muoiono in incidenti stradali causati da automobilisti sotto l’effetto della droga.


Le vittime più innocenti della cocaina sono i neonati di madri che l’hanno assunta durante la gravidanza. Nei soli Stati Uniti nascono ogni anno decine di migliaia di neonati sottoposti alla cocaina. Quelli che non soffrono di assuefazione soffrono però spesso di svariati problemi fisici che possono includere nascita prematura, peso insufficiente alla nascita, crescita ridotta, difetti congeniti e danni al cervello e al sistema nervoso.


I neonati che alla nascita hanno un peso insufficiente corrono il rischio di morire nel primo mese dieci volte di più dei neonati di peso normale e di soffrire di handicap che durano tutta la vita, come ad esempio ritardo mentale e danni al cervello.

L’impatto di questa tragedia umana sulla società non è ancora stato misurato fino in fondo. L’umanitario L. Ron Hubbard descrisse questo fenomeno come uno dei più devastanti della cultura attuale.

Nel 1905, divenne popolare sniffare cocaina e dopo cinque anni gli ospedali e la letteratura medica iniziarono a segnalare casi di danno nasale derivanti dall’utilizzo di questa droga.

Nel 1912, il governo degli Stati Uniti segnalò 5.000 decessi correlati alla cocaina in un anno e nel 1922, la droga venne bandita ufficialmente.

Nel 1970, la cocaina emerse come la nuova droga alla moda per il mondo dello spettacolo e gli uomini d’affari. La cocaina sembrava essere la compagna ideale per avere un piacere facile ed immediato. “Forniva energia” e aiutava le persone a rimanere “su”.

Tradizionalmente, la cocaina era una droga da ricchi, a causa del costo elevato della sostanza stupefacente. Entro la fine degli anni ’80, la cocaina non era più considerata come la droga dei ricchi. A quel punto, in America, aveva la reputazione di essere la droga più pericolosa e che creava dipendenza, legata alla povertà, alla criminalità e alla morte.

Dal 2008, la cocaina è diventata la seconda droga illegale più trafficata al mondo.

Un appello alle madri: scopri LA VERITA’ SULLA COCAINA, SCOPRI LA VERITA’ SULLA DROGA!


   

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl