Ciò che non conosci della droga può ucciderti. Continuano a Porto Torres le iniziative dei volontari

02/set/2019 13:29:58 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

La droga ogni giorno miete migliaia di vite umane, e la maggior parte di loro sono giovanissimi. Coloro che dovrebbero essere la parte di società da tutelare perchè saranno il nostro futuro, sono i più esposti e i meno protetti.

 

"Ciò che non conosci della droga può ucciderti" è lo slogan scritto sullo striscione che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology usano per comunicare ai giovani i pericoli causati dalla droga.

         Martellati dalle sirene degli spacciatori che promettono libertà e felicità, se si "libereranno" dei pensieri eproblemi quotidiani assumendo le loro droghe, si infilano in un tunnel la cui luce che vedono in lontananza non è quella "libertà" promessa dai pusher ma un treno a gran velocità che li travolgerà con tutti i loro sogni e la voglia di vivere, perché come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard: “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”.

         Informare e prevenire sono questi gli unici obiettivi dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, convinti che solo la conoscenza della verità sulla droga starà alla base della decisione consapevole di non farne mai uso. I libretti “la verità sulla droga” contengono le informazioni di cui i giovani hanno bisogno, un linguaggio diretto e fatto dai loro stessi coetanei che, forti delle esperienze personali e senza falsi moralismi o prediche, che si sa non sono mai ben accette da nessuno, tanto meno dai ragazzi, illustrano il mondo e la vita che li attende qualora intendessero “provare” quelle nuove sensazioni.

        

         Per questo motivo i volontari persistono nelle iniziative di prevenzione su tutto il territorio regionale, ricercando sostenitori e alleati nella società, perché questa guerra di civiltà non si vincerà se non combattendola tutti insieme.

 

Proseguendo le iniziative delle scorse settimane, nella serata di lunedì 2 settembre i volontari distribuiranno centinaia di opuscoli informativi di “la verità sulla droga” nei negozi di Porto Torres, sicuri che con la collaborazione dei commercianti il messaggio di vivere liberi dalla droga prevarrà sulle sirene degli spacciatori. Info: www.noalladroga.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl