La droga è un problema che interessa tutti! Nessuno è escluso!

10/ago/2019 13:19:52 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

        Non hanno bisogno di particolari pressioni, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, se non l’osservazione di ciò che avviene attorno nella società, per attivarsi ancora una volta in quella che si può definire come la campagna di prevenzione alle droghe, non governativa più diffusa in Sardegna.

        “Il problema droga è sempre più un’emergenza e interessa tutta la società, dichiara Ignazio Deriu responsabile regionale delle iniziative della Fondazione, nessuno può dirsi estraneo solo perché non ha un famigliare o parente coinvolto direttamente. I reati legati al mondo della droga sono all’ordine del giorno, continua Ignazio Deriu, i tossicodipendenti non verificano di chi è la borsa quando vogliono fare uno scippo, né sanno chi c’è dentro la macchina quando, in preda all’alcol e sotto l’effetto di droghe, non vedono la strada e vanno a finire contro altre macchine che viaggiano tranquillamente nella loro carreggiata. Per non parlare del degrado urbano e sociale oltre che fisico e mentale, che il mondo della droga crea invariabilmente attorno a sé nei grandi come nei piccoli centri”.

Se si pensa a queste situazioni si capisce come nessuno può ritenersi escluso e indifferente davanti ad un problema di questa portata. Le proposte di soluzioni non vanno mai al cuore del problema. La proposta di alcune forze politiche di liberalizzazione delle droghe leggere denota la mancanza di lungimiranza, saggezza e osservazione dei proponenti, che non farebbero una proposta del genere solo se osservassero ciò che è successo nelle nazioni dove questo provvedimento è stato attuato, con l’aumento del consumo delle droghe pesanti senza controllo.

“L’esperienza insegna che “l’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione” così come scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. I volontari ispirandosi alle sue parole, continueranno a lavorare per contrastare la cultura dello sballo e del voltare le spalle al vero problema, e anche nella settimana che sta per iniziare i giovani di Cagliari, Sassari, Porto Torres, Nuoro, Quartu S.Elena e Assemini hanno un alleato nei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga che non si stancheranno di promuovere il messaggio di vivere liberi dalla droga.

Info: www.noalladroga.it

       

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl