I Diritti Umani nelle case del quartiere di Via Aldo Moro a Olbia

24/lug/2019 18:29:50 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Centinaia di libretti contenenti i trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani sono stati distribuiti nel pomeriggio di mercoledì 24 luglio dai volontari di Uniti per ii Diritti Umani e della Chiesa di Scientology di Olbia. I cittadini residenti nel quartiere di viale Aldo Moro si sono ritrovati nelle buche delle lettere, l’opuscolo “Che cosa sono i Diritti Umani?”.

Il titolo dell’opuscolo parla da solo e invita a darsi da fare perché per tantissime persone i Diritti Umani sono degli sconosciuti. Parlando con le persone si coglie il fatto che le difficoltà spesso tendono a rinchiudersi in se stessi e a curare gli affari propri, chiudendo gli occhi davanti alle situazioni che immancabilmente la vita ci prospetta davanti di violazioni dei Diritti più elementari.

Eppure per vederli rispettati non ci vogliono le decisioni dei grandi politici o governanti, né quelli della grande finanza, basterebbe che ognuno di noi facesse la sua parte, perché come scriveva Eleanor Roosevelt: “Dove iniziano, dopo tutto, i Diritti Umani Universali? In piccoli luoghi, vicino a casa, e così vicini e così piccoli che non si possono vedere in nessuna cartina del mondo”.

“I Diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico” scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, è necessario, quindi,  farli conoscere a tutti. I volontari quotidianamente sono impegnati nell’unica azione possibile: portarli nelle case e con l’esempio farli diventare una realtà. Info: www.unitiperidirittiumani.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl