A Porto Torres i commercianti sono dalla parte dei giovani

19/lug/2019 13:18:07 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il messaggio della foto non lascia dubbi: prima di farne uso, informati! Con il coraggio che li contraddistingue, nella serata di giovedì 18 luglio, i volontari sono andati nella tana del lupo e, sfidando il nemico, hanno lasciato i libretti “la verità sulla marijuana” nel locale dove viene venduta liberamente, sperando che la curiosità del prossimo acquirente lo porti a leggere e lo faccia riflettere.

 La contrarietà al messaggio che si vorrebbe far passare attraverso la proposta di liberalizzazione delle droghe leggere, trapela immediatamente tra i commercianti, decisamente contrariati dall’apertura del negozio self service di cannabis light nei pressi del porto. “Si dovrebbe fare molta più prevenzione e informazione - ha detto un commerciante ai volontari – i ragazzi non sanno a che cosa stanno andando incontro assumendo questa roba. Il messaggio che le droghe leggere siano un gioco è una bufala che confonde i ragazzini. Grazie – ha proseguito – quello che fate è di grande valore”. Naturalmente i volontari hanno contraccambiato dandogli riconoscimento e ringraziandolo per la collaborazione nel diffondere il messaggio.  

I volontari spinti dalle parole del filosofo L. Ron Hubbard che in un suo celebre scritto diceva che “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”, intendono proseguire le iniziative di prevenzione a Porto Torres come in altre città e paesi della Sardegna, divulgando ai ragazzi l’unico messaggio possibile: vivi libero dalla droga. Info: www.noalladroga.it   

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl