I volontari non si fermano di fronte al pericolo: continua la prevenzione alla droga a Quartu S.Elena

14/lug/2019 17:24:09 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Mentre qualcuno si nasconde per paura delle ritorsioni o del fatto che gli spacciatori sono dei cattivoni che ci faranno del mal, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, continuano con le loro attività di prevenzione all'uso di droga e, nella serata di lunedì 15 luglio, distribuiranno centinaia di libretti informativi tramite i quali i quartesi possono conoscere che cosa comporti l'uso di stupefacenti.

 

Il fine principale per cui fare prevenzione è legato al dare informazione, soprattutto alle nuove generazioni, affinché non si debba nemmeno presentare la situazione in cui si debba cercare chi sia il responsabile del consumo di droga. Lo spacciatore dirà che è il consumatore il responsabile e viceversa dirà l'altro, ognuno difende i propri interessi, uno per no sentirsi in colpa della morte che provoca, l'altro per non dover piangere se stesso.

 

 

“La droga è l'elemento più dannoso presente nella nostra cultura attuale” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Se si lavora sulla cultura si può avere una speranza di riuscita nel debellare questo “cancro” per la società, la droga appunto. Se si lavora indirizzando gli sforzi verso una maggiore comprensione dei danni effettivamente causati dalla droga, nessuno sentirà la pressione di un dito puntato contro, i ragazzi potranno fare scelte di vita che li tengano lontani da queste sostanze e forse, fra qualche anno, potremo parlare dui una vita libera dalla droga.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl