Nell’Istituto Tecnico per Geometri "Baccaredda” si promuovono i Diritti Umani.

03/giu/2019 08:42:08 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Continua l’impegno nelle scuole di Cagliari dei volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology, che da mesi stanno portando la conoscenza tra gli studenti su uno degli argomenti meno conosciuti tra i giovani: i Diritti Umani. Questa settimana sarà la volta dei ragazzi che frequentano l’Istituto Tecnico per Geometri “Ottone Baccaredda” ad essere coinvolti dai volontari, che nella mattinata di martedì 4 giugno saranno all’ingresso della scuola dove distribuiranno centinaia di libretti contenenti i trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. 
Dalle decine di iniziative fatte negli ultimi mesi nei vari Istituti di Cagliari emerge chiaramente come i Diritti Umani non siano conosciuti dai più, sia tra i giovani che tra le persone adulte, fatto questo che spiega come non siano rispettati né fatti rispettare. 
Spesso quando si parla di questo argomento la nostra mente va subito ai paesi emergenti e in via di sviluppo, paesi dai quali fuggono a milioni per sfuggire alla fame o alle guerre. Un problema assai grave che sta coinvolgendo direttamente le comunità dei paesi occidentali. Ma basta girarci intorno nei nostri quartieri per notare quanto anche qui siano disattesi. Diritto al lavoro e allo studio, la possibilità di poter esprimere le proprie idee e professare la propria fede liberamente, o il diritto ad un processo giusto e in tempi rapidi, per citarne solo alcuni, sono diritti negati anche nelle nostre “civili” comunità. Per non parlare dello scandaloso e inumano fenomeno del traffico di esseri umani da immettere nel mondo della prostituzione, una triste realtà nelle grandi come nelle piccole città della nostra “civile” società.
“I diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico” scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard invitando a darsi da fare in tutti i modi per diffonderli ovunque. Si tratta di mettere le basi per una vera e propria “rivoluzione culturale” da portare a tutti i livelli della società, una rivoluzione che deve partire dal basso, dalle piccole azioni di ognuno di noi e dall’educazione e i valori che riusciamo a comunicare ai nostri giovani. Ecco perché l’impegno dei volontari di Uniti per i Diritti Umani è indirizzato innanzi tutto alle scuole per promuovere tra i giovani il messaggio dei Diritti Umani garantiti a tutti.
Info: www.unitiperidirittiumani.it 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl