LA VERITÀ SUL FENTANYL

11/mar/2019 23:07:16 Affari Pubblici Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Che cosa rende il cugino sintetico dell’eroina, il fentanyl, una delle droghe più letali al mondo?

Una dose letale di eroina (a sinistra) e una dose letale di fentanyl (a destra).

 “Gli spacciatori tagliano la cocaina e l’eroina con il fentanyl, e giovani muoiono in grandi quantità. È un’epidemia. Orripilante”, dice un’infermiera in Nuova Zelanda. In effetti, mentre c’è stata una tendenza verso il basso di morti causate solo da prescrizioni di oppioidi, le morti per overdose da fentanyl sono aumentate in modo drammatico fino al 540% in tre anni.

Il fentanyl è un antidolorifico oppioide sintetico, prescritto per trattare forti dolori. È un cugino dell’eroina, ma molto più letale, perché è molto più forte, 50 volte più potente dell’eroina, secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie. La foto a sinistra mostra una dose letale di eroina di circa 30 milligrammi, paragonata al fentanyl, una dose di soli 3 milligrammi. Infatti i soccorritori che rispondono alle chiamate di overdose devono stare attenti, il semplice contatto o inalazione può essere mortale.

La superiorità di potenza del fentanyl rispetto all’eroina è dovuta alle differenze di struttura chimica. Entrambe le sostanze chimiche si legano al “recettore mu degli oppioidi” nel cervello. Ma il fentanyl ci arriva più velocemente dell’eroina perché passa più facilmente attraverso il grasso nel cervello. Inoltre si aggrappa così strettamente al recettore, che non ci vuole molto per far scattare gli effetti dell’oppiaceo nel corpo.

Dato che il fentanyl è una polvere fine, è facile da mescolare con altre droghe. Ha un aspetto identico all’eroina, così gli utilizzatori, iniettandosi l’eroina tagliata con il fentanyl, non sanno che si stanno iniettando una dose letale finché non è troppo tardi.

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore e umanitario L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. Questa affermazione porta alla sua successiva valutazione sul ruolo che l’uso di droga gioca nella disgregazione del tessuto sociale: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”.

Ed oggi questa distruzione è più evidente che mai con la diffusione e l’uso di queste sostanze diffuso nella società.

 

Scopri la verità sulla droga al sito www.noalladroga.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl