CONFONDERE I MINORI DOVREBBE ESSERE REATO

20/dic/2017 17:49:31 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Fare sondaggi su cosa le persone pensino di un determinato argomento spesso può far emergere delle sorprese.

Chi pensasse che i giovani d'oggi siano solo canne, alcol e cocaina, sicuramente rimarrà sorpreso.

Da un sondaggio fatto nei giorni scorsi con oltre 200 ragazzi delle prime classi di un Istituto Superiore di Cagliari, su cosa siano a conoscnenza riguardo alle droghe e sul perchè molti ragazzi ne facciano uso, le risposte sono state quanto mai eloquenti: alla domanda su come consideri un consumatore di droghe, oltre l'80% dei ragazzi credono che chi ne fa uso sia un debole e pieno di problemi.

Solitudine, depressione e problemi famigliari sono le cause che secondo il 55% di loro porta i giovani a farne uso; non è da sottovalutere quel 45% che dice di pensare che chi ne fa uso lo faccia per stare nel gruppo e per imitare gli "amici".

Particolarmente significative le risposte alla terza domanda su come credi che sia il futuro di un giovane che faccia uso di droghe: il 96% non vede un futuro per loro, inserendo la probabilità del carcere e addirittura della morte precoce.

Altra sorpresa si ha alla quarta domanda che chiadeva quali siano le droghe più conosciute e in uso tra i loro coetanei: il 100% ha considerato la marijuana una droga e il 32% vede la cocaina tra le droghe più usate. Analizzando le risposte fatte in forma anonima e in privato, si può sicuramente dire che i ragazzi aberrino le droghe e il mondo che lo circonda.

Dulcis in fundo: tutti i ragazzi sanno che la marijuana è una droga, pochi "adulti?" cercano di convincerli che non c'è niente di male a farne uso: alcuni dei ragazzi confusi da ciò si aprono al mondo della droga: forse si sballano sperando di non diventare come quegli "adulti"?

"Le droghe sono l'elemento più distruttivo della nostra cultura attuale", scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, anche l'analisi di questo sondaggio dimostra la validità di questa affermazione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl