Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Associazioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Associazioni Mon, 19 Aug 2019 19:27:28 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/1 Ad Assemini continua la prevenzione alle droghe Sun, 18 Aug 2019 19:49:46 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590202.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590202.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

         i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology non mollano la presa e, nonostante tutto sembrerebbe remare contro, vista la diffusione sempre maggiore del consumo tra i giovani e la rassegnazione che sta prendendo piede tra la gente, continuano nella campagna di prevenzione alle droghe con la collaborazione dei commercianti di Assemini.

         Se da una parte è assolutamente necessaria l’azione di repressione delle forze dell’ordine, azione che anche in questi giorni di ferragosto ha chiuso dietro le sbarre diverse persone dedite allo spaccio, è altrettanto importante l’azione di informazione per prevenire che i ragazzi caschino nelle maglie degli spacciatori e in tanti di loro nella criminalità che necessariamente questo mondo porta con sé.

         È sempre più reale a tutti come il problema droga non coinvolga solo le persone che ne fanno uso. Lo sanno bene gli anziani vittime delle “visite” dei nipoti tossicodipendenti, capaci di violenze inaudite pur di impossessarsi di quei pochi euro della pensione, per procurarsi la dose giornaliera. Lo sanno altrettanto bene molti genitori che pur di evitare scandali, sono disposti addirittura a procurare la dose andando loro stessi dagli spacciatori. Sembrano fantasie di chi scrive ma sono notizie che i notiziari e i media locali e nazionali pubblicano quotidianamente.

         “Le droghe privano la vita delle gioie e delle emozioni che sono comunque l’unica ragione di vivere…. e sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” scriveva il filosofo L. Ron Hubbard. Impossibile non concordare con questa analisi e altrettanto impossibile per i volontari non entrare in azione e, nella serata di lunedì 19 agosto saranno nuovamente nelle strade di Assemini per distribuire centinaia di libretti “la verità sulla droga” e promuovere il messaggio di vivere liberi dalla droga.

]]>
La settimana si apre con un messaggio: rispetta i Diritti Umani Sun, 18 Aug 2019 18:54:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590201.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590201.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

Forse è l'andamento della società che lo impone, forse il rispetto che si insegnava una volta nelle nostre case, oggi necessità di un pò di carica, forse i nostri giovani sono troppo attenti a cose frivole e alla notorietà ed hanno perso di vista la vera vita sociale, accecati da quella virtuale. Tanti “forse” dietro concetti che in realtà sono stati già affrontati, discussi e codificati dal consiglio delle Nazioni Unite il quale ha dato luce, nel 1948, alla pubblicazione dei trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Risposte a che cosa sia più importante e doveroso da parte di un individuo rispetto all'altro; a cosa una nazione debba stare attenta nella cura dei propri cittadini e nel regolare i confini; a che cosa sia diritto e perfino a che cosa sia dovere. Ebbene questo lavoro che ha della filosofia, della storiografia, della spiritualità e soprattutto concretezza, sembra essere rimasto solamente alla vista di coloro che vogliono approfondire, studiare ed affacciarsi alla finestra per dire che cosa sia giusto o no, senza mai dare modo a questi 30 articoli di divenire vere e proprie leggi. Quali siano i motivi non è un elemento importante da affrontare perché si entra nell'ambito dei pareri e dei dibattiti fatti da coloro che fanno usi propagandistici di questo tipo di documenti. I Diritti Umani sono della gente e la gente deve conoscerli.

Ispirati da quanto disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard: “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”, i volontari Cagliaritani di Uniti per i Diritti Umani hanno deciso di continuare con la distribuzione di materiale informativo che dia alle persone la corretta comprensione di che cosa sia questo documento e li faccia riflettere in merito alla semplicità grazie alla quale si può ottenere pace, tolleranza, uguaglianza di fronte alla legge, se solo i primi ad essere d'esempio sono le persone semplici, quelle umane.

Appuntamento dunque per la serata di lunedì 19 agosto per le strade del centro di Cagliari.

]]>
Prevenire il consumo di droga per evitare inutili crimini Sun, 18 Aug 2019 18:46:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590200.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590200.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

Continua a Cagliari, con lo scopo di contribuire ad una diminuzione dei crimini legati al consumo e spaccio di droga, così come per promuovere una vita che metta sempre la salute al centro dell'attenzione, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, nella serata di lunedì 19 agosto, nel quartiere “Mulinu Becciu” a Cagliari, distribuiranno materiale informativo volto a far conoscere i reali effetti che la droga causa sul consumatore.

Quando si pensa agli effetti della droga la prima cosa che salta alla mente sono i momenti di sballo. Questo è ciò che maggiormente viene messo in risalto ma che di fatto è il gioco dello spacciatore: lo sballo è un momento in cui il consumatore di droga, provando gli effetti di quella sostanza, ha un distacco dalla realtà tale da non prendere in considerazione i problemi che ha nella vita e perfino le conseguenze che le sue azioni potrebbero causare. Di fatto il consumatore, in quei pochi minuti, sente pure piacere in ciò che fa, motivo per cui inizia a vivere alla ricerca della dose.

Peccato che questo veleno che è la droga, di volta in volta viene assorbito dal corpo il quale aumenta anche la sua tolleranza alla stessa. Per questo le dosi devono diventare sempre più ampie e le sostanze sempre più forti. Così come l'associazione divertimento-sballo da droga è da ritenersi nient'altro se non crisi d'astinenza.

Purtroppo, collegato al distacco dalla realtà grazie allo sballo, c'è il fatto di non comprendere che cosa si stia facendo e per questo i danni che insorgono per mano dei consumatori di droga coinvolgono persone che non hanno mai fatto uso di queste sostanze, distruggono relazioni interpersonali, famiglie e conti in banca.

La prevenzione risulta dunque la prima arma contro la droga. D'altra parte, come disse il filosofo L. Ron Hubbard, “la droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. Sicuramente il compito di cambiare le idee delle persone in relazione a “non poter fare nulla contro questo fenomeno che è diventato così parte del nostro vivere”, sembra essere insormontabile. Ma ad ogni modo, poiché la salute e la capacità di gestire la vita nel bene e nel male, rimane sempre nelle nostre mani, è bene darsi battaglia per la vita libera dalla droga.

 

]]>
Volontari contro la droga: anche questa settimana Quartu S. Elena bersaglio della prevenzione Sun, 18 Aug 2019 18:35:04 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590199.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590199.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

Pronti per una nuova iniziativa di prevenzione all'uso di droga, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, saranno presenti ancora una volta per le strade di Quartu S.Elena affinché siano smascherati gli effetti che la droga provoca sul consumatore e chi sta intorno a lui.

Tramite la distribuzione di materiale informativo, nella serata di lunedì 19 agosto, verranno coinvolti i commercianti quartesi affinché siano in prima linea nella lotta all'uso e abuso di queste sostanze. I volontari infatti stanno facendo in modo che tutte le attività commerciali della città siano costantemente rifornite di libretti informativi che possono loro stessi suggerire di leggere.

Il motivo per cui la campagna avviene proprio in questo modo è legato ad un'ispirazione data dal filosofo L. Ron Hubbard il quale mise in luce come “la droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. C'è da dire che la nostra cultura ha come suo schema di vita, il fatto di lasciare chiunque libero di fare ciò che vuole, anche se quanto commette è palesemente dannoso per lui e per chi lo circonda. Nel caso della droga ci troviamo di fronte ad una società che vorrebbe vedere l'abolizione definitiva di queste sostanze ma che tuttavia si ritrova incapace di farlo per mancanza di iniziativa.

Stuzzicare i commercianti e di riflesso le persone e divulgare centinaia e centinaia di libretti informativi che diano le corrette informazioni è un modo per cambiare cultura, un modo per rendere combattive le persone che sanno quanto male facciano queste sostanze ma che non hanno strumenti per combatterle; questo è il modo per incitare ad una vita libera dalla droga.

]]>
San Benedetto del Tronto: goditi l’estate, ma senza “sballo”. Sat, 17 Aug 2019 19:31:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590189.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590189.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Siamo in piena estate, magico momento per divertirsi e sballarsi. Ma il divertimento non dipende dall’uso di sostanze, anzi, molto spesso queste portano alla rovina. 

Proprio per questo motivo in questi giorni si intensifica, come ogni anno, la campagna educativa sulle droghe promossa dai volontari Mondo libero dalla droga, che domenica 18 agosto ritorneranno a San Benedetto del Tronto per distribuire gratuitamente centinaia di copie di opuscoli informativi ai ragazzi.

Droga uguale a morte. Se non si fa niente per uscirne, si finisce col morire. Essere un tossicodipendente è come essere imprigionati.

All’inizio si pensa che la droga sia un’amica, sembra che aiuti a uscire dalle cose che danno fastidio e dai sentimenti.

Alla fine si scopre che ti svegli e pensi solo a come procurarti la dose giornaliera, sei su di giri tutto il giorno, e la sera vai a letto che sei fatto.

Il tossico vive solo per questo. Sei imprigionato, sbatti la testa contro il muro ma non vai da nessuna parte, con il continuo uso di droga, ne avrai sempre bisogno in quantità maggiore.

“Prima o poi la droga li distruggerà fisicamente. – scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard - Dissuadili dall’assumere droga e, se lo stanno facendo, persuadili a cercare aiuto per smettere di assumerla”.

Per informazioni visita il sito: www.drugfreeworld.org


 

]]>
La marijuana influisce sulla guida Sat, 17 Aug 2019 19:30:14 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590188.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590188.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova E’ di qualche giorno fa la notizia dell’ultimo incidente stradale avvenuta a Cervia: sembra che l’alcol e la droga abbiano contribuito alla strage.

L’ennesima notizia che spinge i volontari di Mondo libero dalla droga ad impegnarsi ulteriormente nel fare qualcosa per Dire SI alla vita e NO alla droga. Attivi da oltre 30 anni nell’ambito della prevenzione, trasmettono giornalmente questo messaggio durante le attività di sensibilizzazione rivolte ai ragazzi, famiglie e a chiunque sia interessato ad attivarsi per fornire la verità sulla droga. Lo fanno in ogni angolo d’Italia, dal Veneto alla Puglia, dall’Emilia alle Marche, dal Piemonte alla Toscana. Ma non basta mai. Questa settimana passeranno nei bagni di Cervia per distribuire copie di opuscoli informativi da mettere a disposizione dei clienti degli stabilimenti.

Purtroppo oggi, c’è un mare di informazioni disponibili sul web, molte di queste sono vere e molte false. 

Per questo, dopo quasi 30 anni di prevenzione a contatto con i ragazzi, internazionalmente è stato realizzato il sito drugfreeworld.org dov’è possibile trovare tutte le informazioni, opuscoli, materiali per educatori e corsi gratuiti online per fornire la verità sulla droga. Informazioni essenziali, attuali e semplici che possono condurre una persona a decidere di vivere una vita libera dal desiderio dello sballo. 

Sul sito è possibile trovare le risposte a domande, come: cosa succede ad una persona che guida sotto l’effetto di marijuana e alcol?

L’uso di marijuana danneggia notevolmente la capacità di giudizio, la coordinazione e il tempo di reazione, tutte abilità necessarie per guidare in modo sicuro. La marijuana è la seconda sostanza psicoattiva dopo l’alcol che si trova più comunemente tra gli automobilisti. 

I consumatori di marijuana hanno da 3 a 7 volte più probabilità di avere un incidente d’auto. 

Guidare sotto l’influenza della cannabis è associato a un aumento del 92% del rischio di incidenti stradali. È importante il fatto che tale guida sia associata ad un aumento del 110% di incidenti fatali. 

Il Servizio Stradale degli Stati Uniti ha riferito che gli incidenti stradali legati alla cannabis sono aumentati dall’8% nel 2013 
al 17% nel 2014. 

In Colorado, l’uso di marijuana è aumentato sensibilmente a partire dal 2009, e uno studio ha rivelato che, nel Colorado, la percentuale di automobilisti coinvolti in un incidente stradale – risultati positivi alla marijuana – è salito dal 5,9% nel 2009 al 10% nel 2011. 

Nello stato di Washington, gli incidenti stradali mortali sono aumentati del 122% tra il 2010 e il 2014. 

In California, la percentuale di automobilisti positivi alla marijuana coinvolti in incidenti d’auto è salita dal 9% nel 2005 al 16,5% nel 2014. 

Quando la quantità di alcol nel sangue eccede un certo livello, il sistema respiratorio rallenta in modo marcato, e può causare il coma o il decesso, a causa del fatto che l’ossigeno non raggiunge più il cervello. 

Non diventare parte di una statistica di questo tipo. Scopri la verità sulla droga al sito www.drugfreeworld.org


 

]]>
Il Ruolo del Ministro Volontario nella società Sat, 17 Aug 2019 19:29:17 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590187.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590187.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Nel 1973, il Fondatore di Dianetics e Scientology L. Ron Hubbard condusse una ricerca sociologica a New York e scoprì una società drammaticamente peggiore di quella che ricordava da anni precedenti. Da tale ricerca previde la direzione presa dalla cultura: flagrante immoralità, violenza per il compiacimento personale e infine politica tramite terrorismo.

Era necessario un modo di aiutare altri a vivere la propria vita e creare il proprio futuro. In risposta, L. Ron Hubbard tracciò i piani di un movimento popolare che potesse instillare di nuovo tali valori nella società fermandone in tal modo il declino: il programma dei Ministri Volontari di Scientology.
 

“In questo momento ci troviamo di fronte ad un bivio nella storia e le nostre azioni di oggi determineranno se il mondo da qui si farà strada o se continuerà a slittare in qualche nuova era oscura.

“È importante capire che le cattive condizioni non sorgono per pura coincidenza. Il decadimento culturale che ci circonda non è dovuto al caso. È stato causato. Se non si comprende questo fatto non ci si può difendere né si può estendere efficacemente la propria influenza nella società.

“Una società può sopravvivere per migliaia di anni a meno che non venga attaccata dall’interno o dall’esterno da forze ostili. Quando si verifica un tale attacco, gli obiettivi principali sono i suoi dei ed eroi nazionali e religiosi, il suo potenziale di leadership, nonché l’amor proprio e l’integrità dei suoi membri.

Il punto più critico in cui una cultura può essere attaccata è probabilmente la sua esperienza religiosa. Quando si possono distruggere o minare le istituzioni religiose, allora l’intera struttura della società può essere rapidamente demolita o condotta alla rovina.

La religione è il primo senso di comunità. Il tuo senso di comunità si forma grazie all’esperienza reciproca con gli altri. La società in cui si può distruggere il senso religioso di comunità, e con esso la vera fiducia e la vera integrità, è come un castello di sabbia incapace di difendersi dall’inesorabile mare.

Durante l’ultimo centinaio di anni, la religione è stata tormentata da attacchi incessanti. Ti è stato detto che è “l’oppio dei popoli”, che non è scientifica, che è primitiva: in poche parole, che è un’illusione.

Ma alla base di tutti questi attacchi contro la religione organizzata c’era un obbiettivo più fondamentale: la spiritualità dell’uomo, la tua stessa natura fondamentale e spirituale, il tuo amor proprio e la tua tranquillità. Questa propaganda negativa potrebbe essere stata efficace a tal punto che forse non credi più di avere una natura spirituale, ma ti assicuro che ce l’hai.

In realtà tu non hai un’anima, tu sei la tua anima. In altre parole, tu non sei la tua carta d’identità, il tuo corpo o la tua mente. Tu sei tu.

Le grandi forze religiose e civilizzatrici del passato, Buddismo, Giudaismo, Cristianesimo e altre, hanno tutte enfatizzato sia la differenziazione fra il buono e il cattivo che i valori etici più elevati.

La contrazione del numero di persone che frequentano le chiese negli Stati Uniti coincide con un aumento della pornografia e dell’immoralità in generale e con un crescendo della criminalità, che a sua volta ha prodotto un aumento della polizia senza una conseguente diminuzione dell’aberrazione morale stessa.

Sebbene esista la libertà dell’uomo, essa deve essere accompagnata da decenza e rispetto dei valori affinché possa prosperare. Il programma del Ministro Volontario offre gli strumenti per comprendere ed affrontare meglio la vita, con i suoi 19 aspetti che ti permettono di rimanere libero ma efficace nel vivere la vita.

Visita il sito www.ministrovolontario.it e trova le soluzioni più adatte a te!


 

]]>
Permeare Cattolica con i diritti umani Sat, 17 Aug 2019 19:28:10 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590186.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590186.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Viviamo in un mondo in balia delle ineguaglianze e delle contraddizioni. 

I nostri parlamenti hanno reso illegali molte attività disumane e hanno approvato leggi con lo scopo di assicurare un trattamento equo per tutti. Tuttavia le organizzazioni per i diritti umani ci ricordano che per molti dei 6 miliardi di individui che vivono oggi sulla Terra, la vita continua ad essere una lotta dolorosa per sopravvivere contro ingiustizie e abusi. 

A questo proposito i volontari del gruppo Uniti per i diritti umani  lunedì 19 agosto si recheranno presso i titolari di negozi a Cattolica lasciando copie di opuscoli dal titolo: “Che cosa sono i diritti umani?”. Lo scopo è sempre di rendere i diritti umani una realtà, non un sogno idealistico - come scrisse il fondatore di Scientology: L. Ron Hubbard.

Questa iniziativa ha lo scopo di creare maggior consapevolezza riguardo la situazione attuale della società ed ispirare le persone affinché possano decidere in modo auto determinato di fare qualcosa a riguardo. Il compito di educare i singoli individui in questo ambito dovrebbe diventare d’interesse primario per ogni governo che cerchi di ottenere pace e prosperità per la sua gente e, di fatto, per qualsiasi società che voglia sopravvivere. Tanto che attualmente è stata inserita Educazione Civica nuovamente nelle scuole. 

Contemplare un futuro che non includa un ampio uso dei diritti umani equivarrebbe a presagire un mondo del tutto fuori controllo. Dato che Scientology attribuisce una grande importanza al fatto che ogni singolo individuo sia libero di raggiungere la propria felicità e di sviluppare per intero il proprio potenziale, è logico che i membri delle chiese di Scientology abbracciano la causa delineata nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Scritta in risposta alle atrocità della Seconda Guerra Mondiale, tale dichiarazione afferma che “il riconoscimento di una dignità innata e di diritti equi e inalienabili a tutti i membri della razza umana è la base per la libertà, la giustizia e la pace nel mondo.”


 

]]>
Strappato alla famiglia e abusato sessualmente in comunità* Sat, 17 Aug 2019 19:27:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590185.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590185.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Si è tenuto nei giorni scorsi davanti alla Casa “ai Colli” di Padova, una manifestazione pacifica con volontari e genitori. Il luogo è stato scelto in quanto è il luogo dove è in cura Giulio e luogo di somministrazione della terapia farmacologica. Come mai questa protesta?

 

Continua ad allungarsi la lista delle denunce di sottrazioni superficiali o illecita di bambini alla famiglia sulla scia del “caso Bibbiano”. Questo accade in Veneto, nella provincia di Venezia. In questi giorni una mamma si è rivolta al Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani per chiedere aiuto: «Me lo hanno tolto, lo hanno rovinato, è stato abusato sessualmente. Ora dicono che è colpa mia.» Questo è l’urlo di dolore di una mamma che si è fatta coraggio e ha deciso di denunciare.

 

Strappato alla famiglia e abusato sessualmente in comunità.

Tolto al genitore perché la madre non “appare” in grado di farsene carico. In comunità viene abusato sessualmente ma l’equipe decide di “non dare particolare peso alla cosa”.

 

 

Giulio (nome di fantasia) è stato strappato alla famiglia nel giugno del 2013. Nel decreto si legge che «la madre, pur impegnandosi con il figlio, non appare in grado di occuparsene in modo adeguato.» Il Tribunale decide quindi di strapparlo ai suoi affetti e collocarlo in struttura.

 

Da allora i rapporti della mamma e del papà (che sono separati) con Giulio sono molto limitati e con il passare del tempo vengono sempre più ridotti, senza che venga eseguito nessun progetto di rientro come richiesto nel 2016 dal Tribunale. 

 

Nel 2016 Giulio racconta di essere stato abusato sessualmente da un compagno un anno e mezzo prima. Ma questo non viene preso in considerazione. Nella relazione dei Servizi si legge: «considerando anche che, all’epoca del presunto episodio, i due erano in giovanissima età (…) l’equipe ha deciso di non dare peso alla cosa.» Peccato che l’equipe non abbia dato peso nemmeno a ciò che si configurerebbe come violazione dell’obbligo di vigilanza da parte di chi, per ordine del Tribunale, doveva appunto rimediare alla presunta incapacità della mamma di "occuparsi del figlio in modo adeguato”.

 

Quando il ragazzino ha rivelato tutto anche alla mamma, lei ha preteso spiegazioni e ha sporto denuncia (respinta in quanto presentata oltre i termini di legge).

 

 «Ma inspiegabilmente da allora,»

rivela l’avvocato Francesco Miraglia,

 

«i Servizi sociali hanno deciso di spostare il ragazzino in una nuova comunità educativa, asserendo che il bambino non voglia rimanere con la mamma e che manifesti disagio al rientro dai fine settimana trascorsi insieme. Guarda caso, appena la madre ha messo in dubbio l’operato degli educatori, il bambino non sta più bene con lei.

 

In questi anni di comunità numerose volte il figlioletto era comparso coperto di lividi e morsi ed era dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per fratture e contusioni. Alle domande della donna, gli operatori hanno sempre risposto che si era fatto male a causa della sua iperattività.

 

Quando poi è emerso l’episodio di abuso da parte di un altro ragazzino, gli operatori si sono limitati a fare loro un discorso e a tenerli controllati.» 

Come non bastasse, il ragazzino che è stato diagnosticato iperattivo, è stato messo sotto terapia farmacologica con il Ritalin, come se non si volesse vedere il problema che crea il reale disagio di questo minore. Ma dove sono finiti i Diritti Umani? Si tratta ancora di qualche tipo di schiavitù? Persone come Mahatma Gandhi, L. Ron Hubbard, Martin Luther King, sostenitori del rispetto umano, cosa farebbero in questi casi?


 

]]>
Promuoviamo una cultura nuova sui Diritti Umani Sat, 17 Aug 2019 16:13:30 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590179.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590179.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        Ogni giorno ci troviamo di fronte a notizie di conflitti etnici, pratiche disumane, disordini civili e guerre. Navi con centinaia di profughi prigionieri delle beghe tra schiaramenti politici, pronti a fare cassa di consensi in base all’umore delle masse.

Siamo arrivati alla frutta, come dichiarano i responsabili delle ONLUS impegnate nel soccorso in mare, si trattano gli esseri umani alla stregua dei carichi di merci non deperibili. Si, perché se fossero state deperibili, probabilmente le avrebbero fatte scaricare per evitare di perdere il carico commerciale. Ma senza dover andare tanto lontano dove i conflitti sono palesi, possiamo assistere a violazioni dei diritti anche nelle nostre strade o addirittura tra le mura domestiche.

I media sono pieni di storie di violazioni dei diritti umani - dalla violenza domestica e il bullismo scolastico alla corruzione, alla povertà e alle discriminazioni sanzionate dal governo.

Una grande maggioranza della popolazione mondiale non sa nemmeno quali siano i loro diritti umani.

Amnesty International riporta violazioni dei diritti umani in circa 160 paesi, e non solo nei paesi in via di sviluppo. Decine di migliaia di persone vengono trafficate ogni anno nel paese considerato più “democratico” del mondo, gli Stati Uniti, molte delle quali costrette allo sfruttamento sessuale e lavorativo.  Si stimano in 171 milioni in tutto il mondo, i ragazzini di età inferiore ai 15 anni che lavorano in condizioni pericolose. In questo momento storico, ben 28 milioni di persone in tutto il pianeta vivono in condizioni di schiavitù. Uno dei business più redditizi è il traffico di organi ed esseri umani da parte di sfruttatori criminali che considerali “umani” è un’offesa al genere umano.

Nel 1969, L. Ron Hubbard ristampò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e scrisse: "Le Nazioni Unite hanno trovato la risposta. Un'assenza di Diritti Umani ha macchiato le mani dei governi e minacciato le loro regole. Pochissimi governi hanno implementato qualsiasi parte della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questi governi non hanno capito che la loro stessa sopravvivenza dipende interamente dall'adottare tali riforme e quindi dare ai loro popoli una causa, una civiltà che merita di essere sostenuta, degna del loro patriottismo ".

Ispirato dalle parole di Mr. Hubbard che "i diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico", i volontari di Uniti per i diritti Umani e della Chiesa di Scientology sostengono quella che è diventata la più grande iniziativa di educazione ai Diritti Umani non governativa del mondo operando in oltre 190 nazioni e anche in Sardegna non risparmieranno le energie distribuendo centinaia di libretti contenenti i trenta articoli della Dichiarazione delle Nazioni Unite nelle case e negozi di diversi quartieri di Cagliari, dove i Diritti Umani sono ancora un sogno da raggiungere.

]]>
Si diffonde la libertà dalla droga nella movida di Villasor Sat, 17 Aug 2019 15:20:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590172.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590172.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        Ovunque ci siano giovani con cui comunicare, troviamo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology con il loro messaggio: vivi libero dalla droga. Sarà così anche nella serata di sabato 17 agosto nella piazza anfiteatro di Villasor dove, alla ricerca del divertimento e di un pò di fresco refrigerante, come ogni sabato sera dell’estate sorrese, centinaia di cittadini di tutte le età, si cimenteranno con i balli di gruppo latino-americano e il liscio di copia, animati da quel sano esibizionismo che non guasta mettere in mostra, dopo le lunghe serate invernali trascorse in palestra alla ricerca della posizione perfetta o dell’ultimo “movimento” di grido. Alla movida e al divertimento gli organizzatori della Pro loco hanno voluto abbinare un attimo di riflessione, portando l’attenzione soprattutto dei giovani, sul problema sempre più diffuso del consumo di droga.

“Come Pro loco di Villasor sosteniamo da sempre come il problema droga sia uno dei problemi maggiori che i nostri giovani devono confrontare – ha dichiarato Renato Marongiu, presidente dell’Associazione che organizza la serata – non è la prima volta che ospitiamo le iniziative dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga. Anche nel nostro paese abbiamo numerosi casi di ragazzi coinvolti e il problema sta interessando ragazzini sempre più giovani. I due morti dello scorso anno a causa di overdose, dovrebbero far svegliare tutti, a partire dalle Istituzioni e alle scuole, per affrontare con più energia questo problema”.

        La collaborazione con le Istituzioni, scuole, oratori, società sportive  e Associazioni di volontariato, fa parte della strategia dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, convinti che il problema droga sia da affrontare in sinergia con tutte le forze sane della società, per sconfiggere la cultura dello sballo, sempre più diffusa tra i giovani.

        Il filosofo L. Ron Hubbard nel prevedere le problematiche che sarebbero scaturite da una cultura dissennata che negli anni ’70 inneggiava all’uso di droghe come sinonimo di libertà ed emancipazione, aveva definito le stesse  come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. I volontari ispirati dalle sue parole sono costantemente impegnati per diffondere nelle nuove generazioni il messaggio di vivere liberi dalla droga.

 

]]>
Ferragosto: l'educazione sui Diritti Umani fatta dai volontari Fri, 16 Aug 2019 22:37:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590124.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590124.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

Mentre in campo nazionale si alternano notizie relative a come spartire poltrone o come fare per ottenere piazza pulita di un po di queste, in Sardegna si accende la discussione sull'importanza di tornare a quelle norme civiche basilari che ci fanno sentire uniti sotto un unico codice: i Diritti Umani.

 

Conosciuti più per i discorsi propagandistici di questo o quel politico di turno, questi 30 articoli in realtà hanno un valore ben più ampio rispetto alla considerazione che la società ha attualmente per questi. Sono stati scritti con l'obiettivo di non vedere il ripetersi degli scempi che la Seconda Guerra Mondiale ha voluto regalare ai libri di storia. Dai campi di concentramento allo sgancio dell'atomica, l'umanità avrebbe dovuto imparare che in ogni momento in cui ci si dimentica che da un capo all'altro del globo, tutti siamo uniti dall'appartenenza ad un unico gruppo: l'umanità.

 

Questo fu il motivo che spinse grandi statisti ad unirsi per ricordare a tutti, in ogni parte del pianeta, che tutti abbiamo dei diritti fondamentali, inalienabili, il cui rispetto mette sullo stesso piano ricchi e poveri, bianchi e neri, spazzini e manager d'industria, politici e giornalisti, letterati e analfabeti, psichiatri e gente comune. Eppure lo stesso scempio si è visto in più occasioni dopo quel 1948.

 

 

Per questo motivo, ispirati dalle parole di L. Ron Hubbard, che disse “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”, i volontari sardi di Uniti per i Diritti Umani hanno effettuato a Cagliari e Olbia iniziative di distribuzione di materiale informativo su ognuno dei 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Il fine unico promosso è stato quello di tornare ai valori che veramente ci uniscono, quei valori che che ci contraddistinguono, quei valori che solo a leggerli, ci fanno sentire umani.

]]>
Unire le forze per combattere la droga Fri, 16 Aug 2019 21:45:57 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590123.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/590123.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

È stata un’altra settimana di fuoco, quella vissuta dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, che hanno invaso le principali località della Sardegna di libretti informativi “la verità sulla droga”.

 Migliaia di libretti con le informazioni sugli effetti derivati dall’uso di cocaina, marijuana, alcol, eroina e altre droghe illegali da strada e dall’abuso di farmaci e antidolorifici prescritti, sono stati distribuiti  dai volontari a Cagliari nei quartieri di San Michele, quartiere del Sole e nel mercato domenicale di viale Trento, a Sassari nel quartiere Luna e Sole, Porto Torres nei negozi della zona portuale, a Nuoro, Quartu Sant’Elena e Assemini nei negozi del centro città. Un lavoro che ha impegnato oltre 15 volontari e coinvolto decine di commercianti, impegnandoli in prima persona nella campagna di prevenzione alle droghe più diffusa della regione.

Il problema droga interessa tutte le categorie sociali, tutte le etnie e culture, tutte le nazioni. Nessuno può sentirsi escluso dall’affrontarlo in prima persona, ciascuno nel ruolo che ricopre.  Unire le forze è indispensabile. Singole associazioni o persone, o anche le forze dell’ordine  nonostante la buona volontà non saranno sufficienti per arginare il dilagare del consumo di droghe che il filosofo L. Ron Hubbard definiva come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”.

I volontari saranno ancora a fianco dei giovani e gli acerrimi nemici degli spacciatori e cercheranno gli alleati per combattere insieme questa guerra di civiltà, per fermare la cultura dello sballo e promuovere una vita libera dalla droga. Info: www.noalladroga.it  

 

]]>
IL “PERCHE'” DEGLI ALTI E BASSI DELLA VITA Thu, 15 Aug 2019 12:08:39 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589838.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589838.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Perché alcune persone si ammalano più spesso di altre? Perché alcuni hanno la
tendenza ad avere incidenti? C’è una ragione per cui altri ancora trascorrono
la loro vita in un’altalena emotiva, sentendosi bene un giorno e male il
successivo?

La spiegazione esiste e non ha nulla a che vedere con gli dei, il fato o la
posizione delle stelle. In effetti, la vera ragione che sta alla base di questi
fenomeni, e della loro soluzione, è stata spiegata in Scientology.

L. Ron Hubbard è riuscito a penetrare le complessità del comportamento umano e
a scoprire i fattori fondamentali del fenomeno della soppressione che affligge
gli individui, dato che è proprio la soppressione operata da altri a produrre
queste circostanze apparentemente casuali.

Cliccando sul sito: www.volunteerministers.org alla voce ELENCO DEI CORSI
cercando “La causa della soppressione” potrete conoscere gratuitamente on line
il motivo per cui alcune persone non se la cavano bene nella vita e scoprirete
come potreste aiutarle a ritrovare il loro benessere.

Imparerete i meccanismi che stanno alla base di questa situazione, che per
quanto distruttiva è comunemente diffusa, e i modi per combatterla.  Si tratta
di nozioni che possono cambiare la vostra vita in modo tangibile e immediato,
proprio come hanno trasformato la vita di altri individui.

 

La soppressione è una “azione od intenzione dannosa contro la quale non ci si
può ribellare”. Perciò, quando si può fare una qualsiasi cosa a riguardo,
diventa meno soppressiva.

Visita il sito e scoprirai come distinguere le
persone che ti augurano del male da quelle che sono invece veri amici.


 

 

]]>
Scientology: incontro Giornata mondiale umanitaria Thu, 15 Aug 2019 10:25:52 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589831.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589831.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova In occasione della Giornata mondiale umanitaria, alla sede di Scientology di Padova sono iniziati una serie di incontri per valorizzare l'impegno dei volontari in tutto il mondo. 

Il primo incontro si è tenuto martedì, con la protezione civile e i Ministri Volontari di Scientology. L’obiettivo era di condividere e trattare attività pratiche tese a fornire aiuto in ogni situazione. 

"La celebrazione della Giornata Mondiale Umanitaria è un’occasione per ricordare coloro che ogni giorno aiutano. Sono  milioni le persone che in tutto il mondo, affrontando pericoli e avversità, animati da un grande spirito di solidarietà”.

Questa giornata, viene celebrata in ricordo della giornata del 2003 in cui in un bombardamento della sede delle Nazioni Unite a Baghdad persero la vita 22 persone. 

I Ministri Volontari di Scientology, da anni attivi con molte associazioni a livello internazionale, operano dalle forme d’aiuto più basilari agli interventi in casi di calamità, come le Torri Gemelle a New York. Durante la giornata hanno condiviso idee ed attività con i membri di protezione civile di Bondeno, dell’ Alto Ferrarese, e della PROCIVICOS, (Protezione Civile della Comunità di Scientology). Sono emersi alcuni punti essenziali, in particolare in merito al valore della collaborazione, indispensabile in momenti di calamità. 

Il programma dei Ministri Volontari è stato lanciato più di trent'anni fa, in risposta ad un appello fatto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology.

Durante il terremoto del 2012, in Emilia, i due gruppi di protezione civile ed i ministri volontari hanno operato assiduamente superando i momenti di enorme difficoltà causati da emergenze di ogni genere, questo ha creato un legame di solidarietà, amicizia e stima reciproca. 

Il tutto ha dato vita negli anni a seguire a molti incontri ed attività svolte in collaborazione.



 

]]>
Promossi i Diritti Umani nel quartiere popolare di Is Mirrionis a Cagliari Wed, 14 Aug 2019 21:01:04 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589813.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589813.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

            "I Diritti Umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico" così scriveva il filosofo L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology, indicando ai suoi seguaci la strada da intraprendere se si vuole migliorare la società. Lo hanno compreso bene i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology che nella serata di martedì 13 agosto hanno distribuito decine di copie del libretto “La storia dei Diritti Umani nei negozi e nelle strade del quartiere popolare di Is Mirrionis a Cagliari.

        La sorpresa dei commercianti è stata unanime, visto che in un quartiere dove per molti residenti è stata messa da parte anche solo l’idea del rispetto dei trenta articoli della Dichiarazione Universale, sentirne anche solo parlare apre la speranza che qualcosa si possa fare per risvegliare gli animi di chi dovrebbe garantirli, le Istituzioni, e di chi dovrebbe farseli riconoscere, gli stessi cittadini. La consapevolezza di ciò è la base per far si che i Diritti Umani prendano piede nella società e, ciascuno per ciò che gli compete, si possa creare quella società piu giusta che si prefiggevano i promotori.

        Le iniziative dei volontari che vanno avanti da anni in tutti i quartieri della città e in altri centri della Sardegna si prefiggono di innalzare la consapevolezza e il rispetto globale sui Diritti di tutti, istruendo la popolazione, mentre, contemporaneamente si spronano le Istituzioni per rendere reale quei diritti inalienabili di tutti gli esseri umani.

Info: www.unitiperidirittiumani.it

]]>
Arzachena: i libretti sui DIRITTI UMANI distribuiti nel mercatino Wed, 14 Aug 2019 16:46:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589798.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589798.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

        L’occasione non poteva sfuggire ai volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology, sempre pronti a sfruttare i luoghi più frequentati per diffondere i valori contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Così nella mattinata di mercoledì 14 agosto gli esercenti e i clienti del mercatino di Arzachena hanno ricevuto dai volontari l’insolito regalo del libretto “La storia dei Diritti Umani”, portando un messaggio di giustizia e solidarietà nel cuore della Costa Smeralda, regina delle località del divertimento e delle vacanze, da sempre meta di quei vip ai quali il problema “Diritti” non sfiora minimamente.

C'è sempre più bisogno di rispetto reciproco e di riconoscere i diritti di tutti in un momento in cui gli egoismi sembrerebbero prendere il sopravento sulla tolleranza e l'accettazione del diverso.

        Questi libretti, contenenti l'elenco dei 30 Diritti Universali promulgati dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948, sono lo strumento giusto per far si che ognuno sappia che a ogni DIRITTO personale corrisponde immancabilmente a un DOVERE nei confronti degli altri.

        "Dove iniziano, dopo tutto, i Diritti Umani Universali?"- si domandava Eleanor Roosvelt,  l'ideatrice principale della Dichiarazione dei Diritti Umani – e la risposta fu: " nei piccoli luoghi, vicino a casa, così vicini e così piccoli che non si possono vedere in nessuna cartina del mondo."

Come dire che i Diritti Umani iniziano prima di tutto dentro noi stessi, nelle nostre case, nei posti di lavoro non discriminando nessuno e rispettando la dignità di ogni persona che ci circonda. Solo così potremo dire di aver contribuito attivamente affinchè "i Diritti Umani siano resi una realtà e non un sogno idealistico", come esortava a fare il filosofo L. Ron Hubbard  fondatore della religione di Scientology al quale i volontari si ispirano.

Info: www.unitiperidirittiumani.it

]]>
Volontari contro la droga tornano nel quartiere del Sole a Cagliari Wed, 14 Aug 2019 15:50:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589791.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589791.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

         Una nuova offensiva contro il consumo di droga sta venendo preparata dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology: nella serata di mercoledì 14 agosto verranno distribuiti centinaia di libretti informativi contro la droga nei negozi del quartiere del Sole a Cagliari.

         La considerazione mancante riguardo la droga è che finché non se ne fa uso diretto questa non intralci la quotidianità. Purtroppo, che siano le comuni droghe da strada, che si tratti di alcool o di abuso di certi farmaci, in particolar modo quelli psicotropi, chi si trova sotto l'effetto di stupefacenti vive un mondo tutto suo, vede cose che non necessariamente esistono e vede male quelle che esistono. Molti incidenti sono causati da chi è sotto effetto di droga, molti crimini hanno alla loro origine la necessità di procurarsi droga da parte del tossicodipendente di turno e le violenze domestiche di cui stiamo sentendo parlare sono l'ultima spiaggia di figli in preda a crisi d'astinenza.

         E' risaputo che il 50% dei ragazzi che non sono finiti per fare uso di droga erano stati efficacemente informati prima riguardo i danni a cui andavano incontro. E' risaputo che deve essere determinata una cultura del tutto nuova riguardo la droga e poiché, come disse L. Ron Hubbard, “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”, è necessario essere presenti in qualsiasi area per la vita libera dalla droga.

]]>
Volontari contro la droga tornano nel quartiere del Sole a Cagliari Wed, 14 Aug 2019 15:50:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589790.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589790.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

         Una nuova offensiva contro il consumo di droga sta venendo preparata dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology: nella serata di mercoledì 14 agosto verranno distribuiti centinaia di libretti informativi contro la droga nei negozi del quartiere del Sole a Cagliari.

         La considerazione mancante riguardo la droga è che finché non se ne fa uso diretto questa non intralci la quotidianità. Purtroppo, che siano le comuni droghe da strada, che si tratti di alcool o di abuso di certi farmaci, in particolar modo quelli psicotropi, chi si trova sotto l'effetto di stupefacenti vive un mondo tutto suo, vede cose che non necessariamente esistono e vede male quelle che esistono. Molti incidenti sono causati da chi è sotto effetto di droga, molti crimini hanno alla loro origine la necessità di procurarsi droga da parte del tossicodipendente di turno e le violenze domestiche di cui stiamo sentendo parlare sono l'ultima spiaggia di figli in preda a crisi d'astinenza.

         E' risaputo che il 50% dei ragazzi che non sono finiti per fare uso di droga erano stati efficacemente informati prima riguardo i danni a cui andavano incontro. E' risaputo che deve essere determinata una cultura del tutto nuova riguardo la droga e poiché, come disse L. Ron Hubbard, “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”, è necessario essere presenti in qualsiasi area per la vita libera dalla droga.

]]>
Grave denuncia di una commerciante: “in San Michele i ragazzini sono maestri nel prepararsi il CRACK per conto loro” Tue, 13 Aug 2019 21:41:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589516.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/589516.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        La denuncia degli esercenti di un negozio del quartiere san Michele a Cagliari sa dell’incredibile e allo stesso tempo è preoccupante: “ Ne vediamo continuamente di tutti i generi, e dobbiamo fare buon viso a cattivo gioco – hanno dichiarato ai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology mentre nella serata di martedì 13 agosto, facevano una iniziativa di prevenzione alle droghe - La sfrontatezza di certi ragazzini non ha limiti. Addirittura ci hanno fatto vedere come si preparano il crack in casa. Sono diventati dei maestri in questo. Non è raro che li vediamo – continuano i due commercianti - in preda allo sballo, che vanno su e giù per ore, dal marciapiede alla strada, con lo sguardo perso nel vuoto, sempre nello stesso punto del marciapiede. Sembrano degli esseri inanimati, come dei robot. È impressionante come si riducono con la droga.”

        Il filosofo L. Ron Hubbard definiva le droghe come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” e aggiungeva che “privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. Come dargli torto dopo queste dichiarazioni? Per i volontari ogni uscita e ogni contatto è un motivo in più per aumentare la determinazione per fermare questa mattanza da parte di spacciatori criminali che, per quattro soldi sono disposti a rovinare una giovane vita.

 

]]>