Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Associazioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Associazioni Mon, 22 Oct 2018 19:47:01 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/1 IL MONDO DELLA DROGA NON CI APPARTIENE, I SARDI SOTTO SHOCK Sat, 20 Oct 2018 21:11:32 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497784.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497784.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

I fatti legati al mondo della droga, successi recentemente nella provincia di Oristano, hanno riportato l'attenzione dell'opinione pubblica sarda e nazionale, su un mondo, quello legato allo spaccio e al consumo di droga appunto, che di "umano" ormai non ha più niente.

Ancora una volta il mondo della droga ha mostrato il suo volto e presenta per intero il suo "prodotto finale di valore": ragazzi morti, giovani accusati di crimini inimaginabili, famiglie distrutte, comunità incredule che mai avrebbero pensato sarebbe potuto succedere al loro.

Questo è ciò che i pusher criminali stanno creando, negando la serenità e il futuro alle giovani generazioni e di riflesso a tutta la società attuale, in cambio di un pugno di maledetti e sporchi euro che mai potranno creare un attimo di felicità a nessuno, loro compresi.

 

Mai come in questo momento sono vere le parole del filosofo L. Ron Hubbard che indicava senza mezzi termini che: "le droghe sono l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale". Impossibile non essere d'accordo visti i risultati su una intera comunità anche solo di un singolo episodio.

Ma i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, da oltre 23 anni impegnati in tutto il mondo nella campagna di informazione e prevenzione più diffusa e costante a livello planetario, sanno bene che al piano criminale dei pusher è necessario contraporre la determinazione senza limiti di chi non ci sta ad osservare passivamente il declino che la società attuale sta imboccando grazie ai loro sporchi traffici e non risparmieranno energie e materiali per portare la corretta informazione al maggior numero di persone possibile. Pertanto nella prossima settimana saranno distribuite altre migliaia di copie degli opuscoli "la verità sulla droga" in diversi quartieri di Cagliari, Olbia, Nuoro, Sassari, Quartu Sant'Elena e Sestu, dove migliaia di cittadini saranno informati sulle vere conseguenze derivate dalle droghe e potranno decidere liberamente di vivere liberi dalla droga.

Info: www.noalladroga.it

 

 

 

]]>
"sulla strada una GUERRA giornaliera" LA GUERRA PIÙ GRANDE Sat, 20 Oct 2018 08:45:54 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497758.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497758.html roberto casati roberto casati Le statistiche sono chiare: le morti e i ferimenti per incidenti di strada superano le morti delle guerre sparse per il mondo.

Appartengono alla stessa causa? In un certo senso sì: appartengono alla follia umana, appartengono ad alcune decisioni degli uomini. Differenze? Almeno una.

I decisori delle guerre possono anche morire a causa delle guerre stesse, ma raramente. Molti di più sono i morti fra coloro che non hanno deciso niente.

I morti a causa di incidenti stradali sono in genere almeno corresponsabili della propria morte.

Possiamo evitare le guerre?

Possiamo evitare le morti per incidenti stradali?

Le risposte alle due domande vorrebbero entrambe una risposta positiva, ma sappiamo tutti che la risposta non può essere data e se ci azzardiamo a fare previsioni siamo tutti portati a dare una risposta negativa.

Che fare?

Ciò che possiamo: spiegare, sensibilizzare, coinvolgere in ciò che il senso comune indica essere desiderabile: diminuire le perdite, porre il nostro rapporto con la morte (inevitabile rapporto che dà senso alla vita) piantato nel suo percorso naturale, tanto da non aver bisogno di confrontarsi con ciò che ci attende, di sfidarlo, ma di pensare a ciò che ci attende cercando nel pensiero il nostro percorso, la nostra maturità, la nostra accettazione, il senso del nostro essere qui.

Claudio Balducci

 

Il progetto: L'ULTIMO ISTANTE 2018, ATTENZIONE SULLA STRADA SI MUORE è nato per coinvolgere empaticamente, per rendere tutti più coscienti dei rischi e per cercare di evitarli.

Il progetto è nato dalla collaborazione di scuole superiori; Onlus; Associazioni di volontariato; Archivi d'Arte e artisti.

Pagina Facebook: L'Ultimo Istante.

 

Eventi già programmati:

Vaiano (PO), Palazzo Comunale, con le scuole: 15 novembre 2018

Noceto (PR), Teatro Cesare Moruzzi, con le scuole: 16 novembre 2018

Pistoia, Galleria ArtistiKamente: 17 novembre 2018

Torremaggiore (FG), Castello Ducale, con le scuole: 17 e 18 novembre 2018

Firenze, Palazzo Vecchio, premiazione progetto: 18 novembre 2018

 

Propositori del progetto:

Liceo Artistico Petrocchi, Pistoia; Fondazione Opera Santa Rita, Prato; Archivio Carlo Palli, Prato; CEISP, Pistoia; Il Ritorno, Seregno (MB); Massimo Massimi Onlus; Claudio Ciai Onlus; Associazione Familiari e Vittime della Strada; Roberto Casati;

 

Aderenti al progetto:
Istituto Alberghiero, Montecatini (PT); Istituto Forti, Monsummano (PT); Comune di Monsummano (PT); Galleria ArtistiKamente, Pistoia con una rappresentazione teatrale dell'opera e con l'intervento del Sindaco di Pistoia); Polizia Municipale di Montecatini; Polizia Municipale di Monsummano; CNA, Pistoia; Teatro Giuseppe Moruzzi, Noceto (PR), con la partecipazione delle Istituzioni, delle scolaresche e dei genitori; Palazzo Comunale di Cantello (VA); Palazzo Ducale, sala del Museo Civico di Torremaggiore (FG), con la partecipazione delle istituzioni, degli studenti, del Comando PM, e di uno psicologo; Palazzo Comunale di Acquafredda (BS); Palazzo Comunale di Montalto di Castro (VT), con la partecipazione delle Istituzioni, della PM, delle scolaresche e dei cittadini; Biblioteca del Comune di Piorino (TO); Biblioteca Comunale di Ponti sul Mincio (MN); Palazzo Comunale di Ponti sul Mincio (MN); Istituto Olivelli, Darfo Boario (BS); Palazzo Comunale di Vaiano(PO); libreria Gioberti, Firenze.... e altri in arrivo.

]]>
Accademia degli studi giuridici europei: Corso Iva e Dogana Thu, 18 Oct 2018 18:22:17 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497595.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497595.html Accademia Auge Accademia Auge Il corso organizzato dall'Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei in collaborazione con il centro studi CTP costituisce una grande opportunità per i professionisti. Il corso si compone di 40 ore, su piattaforma online, compreso esame finale. Il programma del corso prevede una specifica formazione interdisciplinare. La politica doganale costituisce uno dei fondamenti dell’Unione ed è essenziale per il funzionamento del mercato unico, il quale non può funzionare correttamente se non esistono regole comuni applicate in modo armonizzato alle frontiere esterne della Comunità. Questo gruppo di regole costituisce la politica doganale, grazie alla quale le dogane degli Stati membri operano come se formassero un tutt’uno. Il corso è rivolto a figure professionali come: AVVOCATI, OPERATORI DOGANALI, AGENZIA DI SERVIZI, CONSULENTI TRIBUTARI.
Preside del corso: Dottor Greco Massimo

]]>
LO SPACCIO SI PUO' FERMARE Thu, 18 Oct 2018 13:58:03 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497562.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497562.html Alessandro Alessandro Il gruppo del Dico no alla droga di Ferrara, grazie a diversi volontari, continua a distrubuire gli opuscoli "La Verità sulle droghe". I volontari, vogliono informare correttamente i giovani sul pericolo che corrono usando droghe. l'incaricato a Ferrara ha fino ad ora distribuito moltissimi opuscoli tra città e centri commerciali. Moltissimi giovani grazie al gruppo sono correttamente informati sulle droghe.
L’opuscolo che sta venendo distribuito inizia parlando della cultura della droga, per poi passare a “Perché le persone fanno uso di droga?” e poi “Come funzionano le droghe?” e per finire con “Le droghe influiscono sulla mente”. Sempre nell’opuscolo ci sono delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno. I volontari  credono fermamente che l’uso/abuso di droghe nella nostra società è frutto della disinformazione di una cultura che ti dice “le hanno usate tutti…”, ed eccoci qui a occuparci di problemi ben piu’ gravi dovuti alle crisi di astinenza e a centri per la disintossicazione. I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere".Un sentito riconoscimento alla Chiesa di Scientology per il continuo supporto.

]]>
LA DROGA E' DROGA Thu, 18 Oct 2018 13:56:27 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497561.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497561.html Alessandro Alessandro Il gruppo del Dico no alla droga di Ferrara continua con la distribuzione di opuscoli informativi dal titolo “La verità sulle droghe”. I volontari, vogliono informare correttamente i giovani sul pericolo che corrono usando droghe. Il gruppo a Ferrara ha fino ad ora distribuito moltissimi opuscoli tra città e centri commerciali. Moltissimi giovani grazie al gruppo sono correttamente informati sulle droghe.
L’opuscolo che sta venendo distribuito inizia parlando della cultura della droga, per poi passare a “Perché le persone fanno uso di droga?” e poi “Come funzionano le droghe?” e per finire con “Le droghe influiscono sulla mente”. Sempre nell’opuscolo ci sono delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno.  I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere".

]]>
DATI SULLE DROGHE Thu, 18 Oct 2018 13:53:39 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497558.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497558.html Alessandro Alessandro La tematica della droga è molto attuale, per la ripercussione delle sostanze psicotrope sul mondo giovanile ed imprenditoriale.
Sulla lotta alla droga si fa un gran parlare, ma mai abbastanza.
C’è chi ritiene si debbano inasprire le pene per i consumatori, chi propone di depenalizzare l’uso di droghe leggere, chi intende intervenire sugli orari di somministrazione di bevande alcoliche e chi inventa farmaci psicotropi che finiscono presto per trasformarsi in droghe da sballo.

Anfetamine e derivati con poteri empatizzanti e allucinogeni quali ecstasy, efedrina, ketamina, mixate tra loro, con Viagra, o psicofarmaci e quasi sempre abbinate all’alcool, diventano oltremodo pericolose annebbiando ogni cognizione del bene e del male.

Dai dati dell’osservatorio del Ministero della Salute emerge una previsione di aumento del 30% dei consumatori nei prossimi 3 anni, per un totale di 230/270.000 individui.
Un fenomeno preoccupante che interessa perlopiù giovani dai 15 anni in su. Che fare?

A Ferrara e Verona il gruppo del “Dico no alla droga” porta avanti con l’aiuto di volontari e di sensibili e attenti gestori di discoteche, una campagna di prevenzione, attraverso le informazioni sui danni delle droghe su mente e corpo a breve e lungo termine contenute nel libriccino “La verità sulle droghe”, per una consapevole decisione di non farne uso.

I volontari portano avanti queste attivita’ da parecchio tempo e facendolo si ispirano all’affermazione del filosofo Ron Hubbard che dice: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. Un grato riconoscimento va alla Chiesa di Scientology di Verona per il supporto.

]]>
INFORMAZIONI CORRETTE Thu, 18 Oct 2018 13:51:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497557.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497557.html Alessandro Alessandro Viviamo in un modo dove le droghe proliferano e sono alla portata di tutti. I giovani d’oggi inziano gia’ dalle elementari a fare uso di droghe, promuovendo questo come una “cosa da grandi” e che se non lo fai non sei parte di un gruppo. Queste abitudini tendono a fare una pressione molto forte su ragazzi piu’ deboli che poi alla fine cedono perché, lo fa il gruppo.
La cosa che sicuramente piu’ attira i giovani è che le droghe permettono, a chi ne fa uso, di disinibirlo e quindi essere piu’ forte e in grado di affrontare le situazioni.
Il gruppo di Verona del “Dico no alla droga” ha promosso fino a poco tempo fa un opuscolo chiave per la lotta alla prevenzione. L’opuscolo si intitola “La verità sulle droghe”.
L'attivita' di distribuzione dell'opuscolo, ha per il gruppo di Verona un ruolo chiave nella prevenzione.
Le droghe menzionate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metanfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
L’opuscolo “La verità sulle droghe” e’ diretto a un pubblico giovane, in quanto, da una comprensione su quello che le droghe causano. E’ risaputo che, la corretta informazione, permette ai giovani di comprendere che la cosa migliore è quello di non usare droghe.
Oggi molti sono i mezzi usati per far si che non si utilizzi la droga, ma solo un mezzo ha veramente successo che è la corretta informazione.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: <<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>. Un grato riconosciemnto alla Chiesa di Scientology di Verona.

]]>
Diffondere i valori morali Thu, 18 Oct 2018 13:49:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497556.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497556.html Scientology Brescia Scientology Brescia Più di 30 opuscoli de "La Via delle felicità" sono stati distribuiti a Gargnano. Contengono 21 precetti morali che tutte le persone possono condividere senza difficoltà. In effetti coloro che li ricevono e ne danno una rapida scorsa, ringraziano in modo entusiastico condividendo appieno l'iniziativa.

I valori morali sono garanzia di piacevole convivenza.

Diffondendo il libretto "La Via della Felicità" ci si rende conto che i valori morali più importanti sono sempre pienamente condivisi da qualsiasi razza, fede o tradizione.

Il rispetto dei valori morali porta alla felicità. Non si tratta di momenti di gioa generati dal possedere un cappello nuovo od il computer di ultima generazione, si tratta piuttosto di possedere la fiducia e la stima delle persone a te vicine che sono colme di gioia per l'aiuto che dai loro. Questa consapevolezza genera sentimenti che sono la felicità del vivere. Possedere una bella automobile, quando trascuri la tua famiglia, non è felicità e tutti ne sono consapevoli.

La guida infatti contiene 21 precetti, brevemente illustrati, non religiosi e basati esclusivamente sul buon senso e costituisce un forte contributo alla creazione di una società che può davvero progredire e prosperare.

Non sarà un sistema economico od un sistema politico a far funzionare una comunità. Se funzionerà, sarà per la crescita di consapevolezza dei singoli individui che, liberamente ed autonomamente, decideranno di rispettare tali valori fondamentali.

I principi che si trovano nel libro si fondano sul buon senso e sono stati scritti affinché possano essere utilizzati. Questo libro è una guida veramente pratica e moderna che può essere usata da chiunque per arrivare con fiducia ad una vita più felice e di successo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard fondatore di Scientology: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
VOLONTARIATO CONTRO LA DROGA Thu, 18 Oct 2018 13:49:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497555.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497555.html Alessandro Alessandro  Il gruppo del Dico no alla droga di Ferrara continua con la distribuzione di opuscoli informativi dal titolo “La verità sulle droghe”. I volontari, vogliono informare correttamente i giovani sul pericolo che corrono usando droghe. L’opuscolo che sta venendo distribuito inizia parlando della cultura della droga, per poi passare a “Perché le persone fanno uso di droga?” e poi “Come funzionano le droghe?” e per finire con “Le droghe influiscono sulla mente”. Sempre nell’opuscolo ci sono delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno.           I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere". Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology per il continuo supporto.

]]>
Psichiatria e la verità da raccontare Thu, 18 Oct 2018 13:38:48 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497551.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497551.html Scientology Brescia Scientology Brescia Gli psichiatri sono al di sopra della legge: ricoverano persone senza processo, le privano dei propri diritti umani mentre impongono trattamenti non voluti. Per denunciare questa violazione dei Diritti Umani sono stati lasciati alcuni opuscoli ed un DVD con un documentario di 140' alla biblioteca di Palazzolo, in modo che gli interessati possano esaminarlo.

Ricorso agli ansiolitici e loro effetti collaterali

Sono stati diffusi, presso la biblioteca di Palazzolo opuscoli informativi sugli ansiolitici. Assieme a questi è stato posizionato un documentario "Psichiatria: Un industria di morte" che raggruppa alcune informazioni già di pubblico dominio, che aiutano a meglio comprendere la psichiatria nella sua reale dimensione.

L'opuscolo posizionato in questi giorni illustra, fra l'altro, gli effetti collaterali degli ansiolitici.

Questi di solito provocano ad una persona una o più delle seguenti cose: inducono uno stato ipnotico, rilassano i muscoli, arrestano le convulsioni o causano lievi perdite di memoria. Inoltre agiscono come sedativi sul sistema nervoso, così, di solito, rendono le persone assonnate. Ecco perché i dottori ti avvertono di non guidare mentre li si sta assumendo. O almeno questo è quanto dovrebbero dirti.

Oggi, ad almeno 20 milioni di persone in tutto il mondo vengono prescritti questi “tranquillanti minori”. Nel frattempo, le nazioni dell’Europa Occidentale e del Nord America sono alle prese con livelli epidemici di cittadini dipendenti da questi farmaci. E sebbene gli ansiolitici siano un disastro per quanto riguarda la salute pubblica, le società farmaceutiche rastrellano l’enorme cifra di 14 miliardi di Euro all’anno vendendoli.
Mentre, chi li usa viene lasciato in balia di terribili effetti collaterali

Infatti, le stime ci dicono che il 60% delle persone che prendono calmanti ne diventa dipendente e soffre di effetti indesiderati causati dai farmaci, quali una collera estrema e un comportamento ostile. Gli anziani corrono rischi persino più gravi, con un aumentato rischio di cadute e incidenti in auto. Un sito web britannico sugli ansiolitici riporta che il 40% di guidatori di autoveicoli rimasti feriti o morti in incidenti, assumeva farmaci, per lo più ansiolitici.

I volontari del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani stanno continuando ad informare il pubblico circa la diffusione degli psicofarmaci ed i loro effetti collaterali in modo da creare una sempre più ampia conoscenza.

Il comitato e la sua campagna internazionale.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani.

Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles.

Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale. A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

]]>
Prevenzione tramite la diffusione di informazioni complete Thu, 18 Oct 2018 13:15:48 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497542.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497542.html Scientology Brescia Scientology Brescia Sono stati distribuiti 50 opuscoli di prevenzione della serie "La Verità sulle droghe" a Palazzolo sull'Oglio. L'iniziativa vuole informare, per creare una sempre più ampia consapevolezza su tutto ciò che riguarda queste sostanze sempre più diffuse.

Droghe, come funzionano ?

Le droghe sono essenzialmente dei veleni. La quantità assunta determina l’effetto.
Una piccola quantità agisce da stimolante (fa andare più veloci). Una quantità maggiore agisce come sedativo (ti rallenta). Una quantità ancora più grande ti avvelena e può uccidere.
Questo è vero per qualsiasi droga. Cambia solo la quantità necessaria per ottenere l’effetto.

Ma molte droghe hanno un altro rischio: intaccano direttamente la mente. Possono distorcere le percezioni di quello che sta succedendo attorno all’individuo. Come conseguenza, le azioni della persona possono essere strane, irrazionali, inappropriate e persino distruttive.

La droga blocca tutte le sensazioni, quelle desiderabili così come quelle indesiderabili. Perciò, mentre forniscono un aiuto immediato per dar sollievo al dolore, spazzano via capacità e prontezza, e annebbiano il pensiero.

Le medicine sono droghe che accelerano, rallentano o cambiano qualcosa nel funzionamento del tuo corpo nel tentativo di farlo funzionare meglio. A volte sono necessarie. Ma sono sempre droghe: agiscono come stimolanti o sedativi, e una quantità eccessiva può ucciderti. Perciò se non usi i farmaci così come dovrebbero essere usati, possono essere pericolosi al pari delle droghe illegali.

La prevenzione dalla droga, attraverso l'opera dei volontari di "Mondo libero dalla droga", distribuisce ogni settimana 50 libretti "La verità sulla droga" presso alcuni esercizi commerciali.

La più ampia campagna "La verità sulla Droga" è per i giovanissimi. Loro hanno bisogno di informazioni per evitare di cadere nella trappola e spesso per aiutare i loro amici a starne lontani. Questo è il motivo per cui molti volontari ogni settimana distribuiscono centinaia di opuscoli informativi per la provincia.

Questi semplici opuscoli permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.


Informiamo in continuazione

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
OPUSCOLI CHE FANNO LA DIFFERENZA Thu, 18 Oct 2018 13:06:51 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497537.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497537.html Alessandro Alessandro Il Dico no alla droga di Ferrara, con oltre 50000 opuscoli distribuiti nella provincia, sta contribuendo a prevenire l’abuso di stupefacenti.

L’incaricato del gruppo, assime a un altro volontario, sta lavorando assiduamente da 2 anni, per informare i giovani di Ferrara su quello che le droghe causano.

L’opuscolo, dal titolo “La verità sulle droghe”che viene promosso, riporta gli effetti a breve e lungo termine di tutte le principali droghe utilizzate dai giovani. Le droghe trattate sono: l'alcol, la cannabis, le sostanze da inalare, l'ecstasy, la cocaina e il crack, il ritalin, il cristal meth e metanfetamine, l'eroina, l'LSD e infine per finire l'ossicodone.

Lo scopo dell'opuscolo è quello di fornire a chi lo legge, le armi per difendersi da chi propone la droga, in quanto, è provato che chi è informato in merito alla droga, ne rimane fuori.

Massimo in una recente intervista ha detto: “Non mi fermerò, perchè questa è la strada corretta! Ci credo molto in quello che sto facendo e il mio intento è quello di diffondere il messaggio del filosofo e umanitario Ron Hubbard che a suo tempo ha detto:<<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.”

Un sentito ringraziamento alla Chiesa di Scientology di Verona per il continuo supporto.

]]>
Diffondiamo gli effetti dell'alcol Thu, 18 Oct 2018 13:05:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497535.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497535.html Scientology Brescia Scientology Brescia Sono stati distribuiti, questa settimana, 200 opuscoli "La Verità sull'Alcol" presso altrettante abitazioni di Desenzano. Questa iniziativa vuole porre in discussione il tema all'interno delle famiglie. Una illustrazione oggettiva sui vari aspetti collegati alla assunzione dell'alcol permette di educare i ragazzi prima che ne possano abusare.

Libretti informativi "La verità sull'Alcol"

Si è svolta una iniziativa che ha permesso la distribuzione di 200 opuscoli informativi sull'Alcol a Desenzano. I giovani che ancora non sono entrati nel percorso di dipendenza da sostanze, possono così trovare tutte le informazioni necessarie. I genitori hanno anche una occasione di dialogo e confronto costruttivo con i propri ragazzi.

I libretti contengono informazioni di tipo storico, gli effetti per chi deve guidare, un elenco di giovani artisti di fama rovinati dall'alcolismo, cos'è la dipendenza dall'alcol e le statistiche internazionali.

È classificato come un sedativo, che significa che rallenta le funzioni vitali, che risulta nel farfugliare, in movimenti instabili, percezioni disturbate ed un’incapacità a reagire velocemente. Il modo in cui influenza la mente, viene meglio compreso come una droga che riduce la capacità di una persona di pensare razionalmente e distorce il suo giudizio.

I ragazzi, generalmente, approcciano l’uso di sostanze per: inserirsi, evadere o rilassarsi, ammazzare la noia, sembrare più grandi, ribellarsi o sperimentare.

Loro pensano che le droghe siano una soluzione. Ma alla fine le droghe diventano il problema.

L'Alcol, meglio conoscerlo.

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
UN ATTIVITA' DA RIPRENDERE Thu, 18 Oct 2018 13:02:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497532.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497532.html Alessandro Alessandro La Campagna “Dico no alla droga” nel Comune di Cento, con i suoi volontari ha distribuito circa 5000 opuscoli informativi.

L’opuscolo informa su sostanze stupefacenti quali: marijuana, hashish, ecstasy, crack, cocaina, metanfetamine, eroina, LSD, alcol, ritalyn e ossicodone.

  Il gruppo ha operato per informare i ragazzi sulle droghe e i loro effetti a breve e lungo termine, con l’obbiettivo di prevenire l’avvicinarsi dei giovani al mondo della droga.

La Campagna è promossa dalla Chiesa di Scientology di Verona e si ispira alla frase del filosofo e umanitario Ron Hubbard che afferma: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere.”

I volontari del “Dico no alla droga” hanno messo nelle attivita’ commerciali degli espositori, da cui i ragazzi prendono il loro opuscolo e, come ha riferito un commerciante, lo discutono con i compagni.

Quanto sopra è la dimostrazione che i giovani hanno bisogno delle corrette informazioni sulle droghe e la necessità di riprendere questa campagna così preziosa.

]]>
LA DROGA UCCIDE Thu, 18 Oct 2018 12:56:57 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497531.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497531.html Alessandro Alessandro L’incaricato della Campagna “Dico no alla droga” del Comune di Cento, a oggi con i suoi volontari ha distribuito circa 5000 opuscoli informativi.

L’opuscolo informa su sostanze stupefacenti quali: marijuana, hashish, ecstasy, crack, cocaina, metanfetamine, eroina, LSD, alcol, ritalyn e ossicodone.

  Il gruppo sta operando da oltre 12 settimane per informare i ragazzi sulle droghe e i loro effetti a breve e lungo termine, con l’obbiettivo di prevenire l’avvicinarsi dei giovani al mondo della droga.

La Campagna è promossa dalla Chiesa di Scientology e si ispira alla frase del filosofo e umanitario Ron Hubbard che afferma: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere.”

I volontari del “Dico no alla droga” stanno mettendo nelle attivita’ commerciali degli espositori, da cui i ragazzi prendono il loro opuscolo e, come ha riferito un commerciante, lo discutono con i compagni.

Quanto sopra è la dimostrazione che i giovani hanno bisogno delle corrette informazioni sulle droghe.

]]>
Consegnati i libretti di prevenzione a Manerba del Garda Thu, 18 Oct 2018 12:56:16 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497530.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497530.html Scientology Brescia Scientology Brescia Distribuiamo continuamente opuscoli informativi di prevenzione dalle droghe. A Manerba del Garda lo abbiamo fatto distribuendo questa settimana oltre 100 opuscoli. I giovani li possono consultare per acquisire quelle informazioni che altrimenti non troverebbero.

Diffondere l'azione preventiva.

L'azione di prevenzione deve sempre essere diffusa e continuata visto che nuovi giovani si affacciano al problema in continuazione. Creare una conoscenza, completa e non allarmistica, nei giovani, li mette in grado di rispondere alle proposte.

A Manerba del Garda questa settimana sono stati deposti nelle cassette postali oltre 100 libretti informativi "La verità sulla droga". I ragazzi ed i loro genitori, possono così esaminarli ed effettuare le loro scelte in piena autonomia.

La diffusione di opuscoli informativi è l'azione di "Mondo libero dalla droga". La distribuzione è eseguita con continuità.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La forma della campagna

Fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa. La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare. E' importante contribuire alla prevenzione sui giovani. Loro per primi, cresceranno nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
LA DROGA VA FERMATA Thu, 18 Oct 2018 12:46:56 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497523.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497523.html Alessandro Alessandro Il gruppo del “Dico no alla droga” di Verona e’ quasi 8 anni che fa attività di prevenzione nella provincia.

L’attività consiste di serate nelle discoteche principali della zona, attività di distribuzione opuscoli e conferenze nelle scuole.

In meno di un anno, il gruppo ha distribuito 2000 opuscoli “La verità sulla droga”, che informano i ragazzi sugli effetti delle droghe a breve e lungo termine. Le droghe citate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, lsd, ossicodone. Su ognuna di queste droghe , oltre agli effetti, sono menzionati i soprannomi comuni con cui vengono chiamate.

I ragazzi del gruppo hanno intenzione di rafforzare le attività con ulteriori serate nelle discoteche estive, e di lavorare con i vari direttivi delle scuole elementari e medie, per organizzare delle conferenze con i ragazzi.

In questi giorni l’incaricato del gruppo, Nicola Sabattini, sta organizzando un evento per la giornata internazionale contro l’abuso e il traffico di droga che sarà il giorno 26 giugno. In questo giorno, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ricorda agli stati membri di lavorare per ottenere una società libera dalla droga.Un sentito ringraziamento alla Chiesa di Scientology di Verona per il continuo supporto.

]]>
ATTIVITA' CONTRO LA DROGA Thu, 18 Oct 2018 12:41:33 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497520.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497520.html Alessandro Alessandro Come combattere le droghe che stanno invadendo la nostra societa’? Come mai ad un età sempre minore i giovani si avvicinano al mondo della droga?

E’ facile trovare una risposta a queste domande….manca la prevenzione. La nostra società è specializzata nel fermare il traffico e punire chi traffica od usa droga, ma nonostante questo sforzo il consumo di droga aumenta.

Inoltre sono sempre meno i giovani che non hanno mai usato le droghe, consumo di droghe da strada è in continuo aumento e le famiglie che sono state rovinate dall’abuso di queste sono un numero sempre crescente. I parchi, le case non abitate, capannoni non più utilizzati, sono questi i ritrovi di drogati che li, trovano il loro spazio per “farsi”.
E’ necessario fare qualcosa per fermare una volta per tutte lo sterminio che le droghe stanno causando. La droga non sono solo cocaina, morfina, LSD, ma lo sono anche gli psicofarmaci che sempre più stanno venendo usati da giovani che ignorano i danni che provocano.
Il gruppo del “Dico no alla droga” di Verona propone un opuscolo “La verità sulle droghe” che informa correttamente su quello che le droghe causano.
Le droghe menzionate nell’opuscolo distribuito sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metamfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
Ogni opuscolo è di facile lettura e coinvolge la persona, facendole capire quello che succederebbe se assumesse le droghe. E’ risaputo che chi e’ correttamente informato su quello che le droghe causano, si mantiene a debita distanza, in quanto ha capito a cosa va incontro nel caso assumesse droghe.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: <<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.”. Un grato riconoscimento per il continuo supporto alla Chiesa di Scientology.

]]>
cs - Firmato accordo tra Cia e Opial Alessandria (infermieri) Thu, 18 Oct 2018 11:50:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497599.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497599.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

è stato firmato ieri un accordo di convenzione tra Cia e Opial (che conta 3500 infermieri iscritti in provincia di Alessandria). A seguire si è svolto un corso di formazione sulla gestione delle emergenze e di pronto intervento. Dettagli in allegato.

In foto: il direttore Cia Carlo Ricagni e la presidente Opial Elisabetta Gnecchi alla firma dell'accordo.

Interviste e video li trovate qui.

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Firmato accordo Cia e Opial Alessandria

Servizi alla Persona e corsi di gestione delle emergenze

 

E' stata firmata, dal direttore Cia Carlo Ricagni e la presidente Opial Elisabetta Gnecchi, la convenzione tra Cia Alessandria e Opial - Ordine Professioni Infermieristiche Alessandria riguardo i Servizi alla Persona del Caf Cia e del patronato Inac.

Gli iscritti Opial, circa 3500 infermieri in provincia di Alessandria, potranno usufruire delle consulenze legali, fiscali e previdenziali offerte dal Caf Cia, strutturato in tutti i centri Zona del territorio.

La giornata è proseguita con un corso di formazione tenuto da Elisabetta Gnecchi, infermiera al Pronto Soccorso dell'ospedale infantile, che ha illustrato la gestione dell'emergenza, come effettuare la chiamata ai soccorsi, come intervenire tempestivamente in caso di malessere o incidente e quali sono le condizioni da valutare in un soggetto colpito da malore.

Ad esempio: far adottare la posizione laterale di sicurezza in caso di incoscienza; se i bambini ingeriscono un corpo estraneo non li si deve assolutamente scuotere (il corpo estraneo scenderebbe ancora di più), ma metterli in posizione recline verso il basso e battere sulla schiena; in caso di emorragia da ferita occorre fermare la fuoriuscita di sangue apponendo un laccio appena sopra la lesione; in caso di ustioni non si deve mai bucare la bolla che si crea, nè asportare la pelle, ma solamente detergere con acqua fresca e aspettare di essere medicati in maniera corretta; in caso di distorsione, applicare del ghiaccio e valutare dopo qualche ora la situazione.

In ogni caso, è fondamentale mantenere la calma e dare tutte le informazioni corrette ai soccorritori al telefono. Il numero da comporre è il 112.

La Cia di Alessandria proporrà a breve corsi aperti alla cittadinanza in collaborazione con Opial.

Commenta il direttore Cia Carlo Ricagni: "La Cia vuole rapportarsi meglio con i cittadini e offrire anche servizi nuovi alla comunità. I rischi di piccoli incidenti e traumi in casa e in campagna sono numerosi, ma possono essere spesso risolti attraverso una buona conoscenza e una corretta informazione. D'altra parte, invece, la nostra Organizzazione offrirà ad Opial la propria attività legata principalmente al Caf e al Patronato".

Commento e video su http://www.ciaal.ite sul canale Youtube "Cia Alessandria".

 

 

 

 

mail-Logo Cia AGRICOLTORI ITALIANI 2018

 

Genny Notarianni

Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria

-------------------------------------------------------------------------

Confederazione Italiana Agricoltori

via Savonarola, 29 - 15121 Alessandria

Email:g.notarianni@cia.it

www.ciaal.it

Mobile: +39 345 45 28 770

Phone: +39 0131 196 13 39

Fax: +39 0131 41 361

-------------------------------------------------------------------------

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate.

La  diffusione, copia  o qualsiasi  altra  azione  derivante  dalla  conoscenza di   queste

informazioni sono  rigorosamente vietate.  Qualora  abbiate ricevuto questo documento

per errore siete cortesemente  pregati di darne  immediata  comunicazione  al mittente

e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

 

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information

intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody

else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message

and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.

 

http://content.comunicati.net/allegati/208229/cs41_opial-caf_firmato-accordo.doc00000000000000000000000000000003@TI.DisclaimerRispetta l'ambiente. Non stampare questa mail se non è necessario.

 

]]>
LA DROGA SEMPRE PIÙ DIFFUSA TRA GLI ADOLESCENTI Thu, 18 Oct 2018 10:49:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497479.html http://content.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/497479.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

Per i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, fare prevenzione alla droga oggi significa, in primo luogo, attivarsi perchè le mani degli spacciatori non arrivino sulle vite degli adolescenti. Il fattore tempo è determinante affinchè il ragazzo riceva informazioni corrette prima che le riceva in strada dagli spacciatori. L'informazione è l'unica arma contro la diffusione endemica delle droghe tra i giovanissimi. I pusher criminali spesso si servono degli stessi bambini per diffondere la loro merce, e stanno minando dalle fondamenta il futuro della nostra società.

Adescare un bambino di 11/12 anni offrendogli uno spinello in cambio di spacciarlo tra i suoi amici, è un atto criminale che non si può tollerare, e questo accade tutti i giorni nelle grandi città come nei piccoli centri.

Non è raro per i volontari raccogliere, durante le loro iniziative, le testimonianze preoccupate del personale docente e non docente delle scuole medie inferiori, che denunciano come "lo spinello passa di mano già tra i ragazzi della prima e seconda classe", mentre per dichiarazione degli stessi ragazzi delle superiori, per stare nel gruppo ci si "deve adeguare", altrimenti sei un emarginato.

Le droghe, come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard, "privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere" e per i volontari è impossibile stare a guardare inermi davanti al pericolo che gli adolescenti hanno di fronte a causa di spacciatori criminali e nella serata di venerdì 19 ottobre distribuiranno gli opuscoli informativi la veritàsulla marijuana e l'alcool nei negozi e nelle strade di san michele a Cagliari.

Info: www.noalladroga.it

 

 

]]>