Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Mon, 13 Jul 2020 17:46:13 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/1 Eletti i direttori dei due nuovi dipartimenti del polo economico all'Università degli Studi di Bergamo Fri, 10 Jul 2020 21:19:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/650006.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/650006.html RedazioneSB RedazioneSB Nella serata di giovedì 9 luglio, sono stati eletti i direttori dei due nuovi dipartimenti di Scienze economiche e Scienze aziendali, nati dalla scissione dell’ormai ex-dipartimento di Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi di via dei Caniana.

Per il prossimo triennio, Gianmaria Martini, professore ordinario di economia applicata, guiderà Scienze economiche mentre Giovanna Zanotti, professore ordinario di economia degli intermediari finanziari e direttore dell’ex-dipartimento, sarà a capo di Scienze aziendali.

Novità anche al polo di Dalmine, con Matteo Kalchschmidt, ordinario di ingegneria economico-gestionale e prorettore all’Internazionalizzazione e relazioni Internazionali, che guiderà il dipartimento di Ingegneria gestionale, dell’informazione e della produzione.

Sale così a 8 il numero di dipartimenti dell’Università degli studi di Bergamo con 43 diversi percorsi di studio tra lauree triennali, magistrali e a ciclo unico.

L’istituzione dei due nuovi dipartimenti rafforza il posizionamento, a livello regionale e nazionale, dell’Ateneo nell’ambito dell’economia e del management potenziando non solo l’ambito della didattica ma anche quello della ricerca e dell’internazionalizzazione.

]]>
Una Summer School nell’Appennino romagnolo dal 13 al 19 luglio 2020 Thu, 09 Jul 2020 13:21:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649726.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649726.html GAL L'ALTRA ROMAGNA GAL L'ALTRA ROMAGNA  

Il Gal L’Altra Romagna in partnership con il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna, organizza una Summer School dedicata al Service Learning, nell’ambito del progetto Rural 3.0 all’interno del programma Erasmus+ Ka2 Knowledge Alliances finanziato dall’Unione Europea.

Dal 13 al 19 luglio 2020, 16 tra studenti e studentesse dell’Università di Bologna, metteranno a disposizione le proprie competenze trasversali a servizio del contesto rurale che caratterizza l’Appennino romagnolo.

Il Service Learning, definito anche come apprendimento community based è un approccio formativo che prevede il coinvolgimento attivo e dall’impegno degli studenti e delle studentesse  a servizio di  una comunità di riferimento.

L’attività di impegno a favore della comunità consentirà ai ragazzi coinvolti di lavorare concretamente sui problemi del contesto rurale, contribuendo a sviluppare proposte e soluzioni, mettendo a disposizione le competenze maturate durante il percorso formativo e “allenando” le loro competenze trasversali, come la flessibilità, l’apertura a situazioni impreviste, la capacità di lavorare con persone e contesti anche molto differenti tra loro.

“Nel service learning la riflessione è un dispositivo formativo importantissimo, che accompagna l’esperienza sul campo e permette lo sviluppo di senso di responsabilità civica sociale.

“Per noi, - ha dichiarato la prof.ssa Albanesi, responsabile scientifica del progetto insieme alle Dott.sse Antonella Guarino e Irene Barbieri – “portare l’esperienza del Service Learning nel contesto rurale, vuol dire aiutare le nostre studentesse e i nostri studenti a agire responsabilmente nei confronti del territorio rurale, e - perché no - pensarsi in futuro come agenti del suo sviluppo”.

L’esperienza della Summer School darà la possibilità di cogliere le opportunità e riflettere sui valori di cui l’Appennino forlivese, cesenate e faentino è da sempre custode.

I territori rurali che si sono resi disponibili ad ospitare i ragazzi sono quelli di Sarsina e Santa Sofia in Provincia di Forlì-Cesena e Riolo Terme in Provincia di Ravenna.

Le aziende aderenti al progetto sono:

Il Pagliaio società agricola e l’Associazione Il Cammino di San Vicinio per il territorio di Sarsina;

l’Associazione Via Romea Germanica, il Centro Auser e la Biblioteca comunale per il territorio di Santa Sofia;

L’Ente Parchi e Biodiversità Romagna per il territorio di Riolo Terme

Le attività svolte saranno incentrate sui bisogni reali manifestati dalle rispettive strutture ospitanti, in un’ottica di trasversalità e varietà anche dal punto di vista funzionale e organizzativo.

In particolare, i ragazzi si occuperanno di promozione della rete locale/territoriale, promozione del patrimonio culturale e delle identità locali, supporto alla progettazione nuovi percorsi didattici, implementazione attività di comunicazione e animazione, mappatura dei processi territoriali, assistenza socio-culturale, attività bibliotecarie ed eventi sociali.

“Siamo orgogliosi di essere protagonisti di questa iniziativa, insieme al Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna” – dichiara il Presidente Bruno Biserni - “Dare l’opportunità a studenti e studentesse non solo di scoprire alcune aree rurali, ma soprattutto di viverle direttamente sia a livello professionale che personale rappresenta un’occasione unica possibile grazie al programma Erasmus dell’Unione Europea”

“Anche la situazione attuale – prosegue il Presidente – ha posto l’evidenza sugli aspetti positivi legati alla vita in collina e in montagna, depotenziando quelli meno vantaggiosi, rendendo ancora più tangibili le caratteristiche di cui l’Appennino romagnolo è da sempre portatore come qualità della vita, salubrità ambientale, varietà paesaggistica”

“I giovani rappresentano il presente e il futuro dell’Appennino romagnolo – conclude il Presidente – quindi è nostro obiettivo sostenerli con azioni concrete finalizzate alla loro crescita e alla loro formazione in ambito rurale”  

 

                                                                                  L’ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

]]>
Droga: a proposito di alcool Wed, 08 Jul 2020 22:23:41 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649569.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649569.html campagna sociale campagna sociale La droga fa parte della nostra cultura dalla metà del secolo scorso. Negli anni ’60 venne resa popolare dalla musica e dai mass media e oggi invade ogni aspetto della società

Probabilmente tutti noi conosciamo qualcuno che è stato influenzato dalla droga, direttamente o indirettamente, ma pochi di noi pensano che la droga che fa più vittime di tutte le altre sia l'alcool

È classificato come un sedativo, che significa che rallenta le funzioni vitali che risulta nel farfugliare, in movimenti instabili, percezioni disturbate ed un’incapacità a reagire velocemente. La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto sedativo dell’alcol. Comincia a sentirsi “stupido” o perde coordinazione e controllo.

Il modo in cui influenza la mente, viene meglio compreso come una droga che riduce la capacità di una persona di pensare razionalmente e distorce il suo giudizio.

L’overdose di alcol causa effetti sedativi ancora più seri (incapacità di provare dolore, intossicazione in cui il corpo vomita il veleno e alla fine l’incoscienza o, peggio, coma o decesso da grave overdose tossica). Queste reazioni dipendono da quanto se ne consuma e quanto velocemente.

A Firenze i Volontari della Fondazione internazionale per Un Mondo Libero dalla Droga portano avanti la campagna di informazione e prevenzione dalle droghe “ La verità sulla droga”.

Attraverso l'opuscolo informativo, spot di pubblica utilità, kit informativo per educatori ed insegnanti, viene ampiamente spiegato cosa sia in realtà questa sostanza, cosa fa all'organismo, alla mente e quali effetti a breve e lungo termine determina la sua assunzione. Gli opuscoli a breve, torneranno a fare la loro comparsa in ogni quariere della città, così come sugli autobus, proprio perchè affollati dai giovani studenti che sempre di più cercano lo sballo con l'alcool e anche per cercare di limitare le morti del fine settimana. Quasi sempre l'alcool viene assunto con altre droghe come l'ecstasy, crystal meth e altre; e le cronache troppo spesso ci rivelano quanto tutto questo diventi un cocktail mortale.

 

Le persone che assumono alcolici mancano di prontezza. L'alcool compromette la loro capacità di reazione, anche se pensano il contrario”. L. Ron Hubbard


]]>
Drugfreeworld.org: il network di informazione della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga Wed, 08 Jul 2020 22:19:47 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649568.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649568.html campagna sociale campagna sociale La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un’associazione di pubblica utilità, non a scopo di lucro, che dà ai giovani e agli adulti informazioni basate sui fatti in merito alla droga, affinché possano prendere decisioni consapevoli e vivere liberi dalla droga.

Il modo migliore di comunicare la verità sulla droga è attraverso le parole di coloro che l'hanno sperimentata "sulla loro pelle”. Raccontando le loro storie, queste persone possono trasmettere quello che hanno imparato, così che altri evitino di imboccare lo stesso cammino.

La campagna Mondo Libero dalla Droga si fonda sul fatto, statisticamente provato, che laddove ai giovani viene presentata la pura e semplice “verità sulla droga”, il suo uso cala. Di conseguenza, la campagna di informazione e prevenzione di Mondo Libero dalla Droga presenta tredici opuscoli della Verità sulla Droga: uno per ciascuna delle sostanze di cui si fa più comunemente uso. I materiali della campagna includono anche un “kit per l’insegnante” per fornire ai docenti, alle forze dell’ordine e ai gruppi presenti nella società strumenti efficaci per aiutare i giovani a prendere la giusta decisione. Annunci di pubblica utilità incisivi e video documentari completano la serie La Verità sulla Droga: novanta minuti su ogni singola droga, raccontati da coloro che ci sono finiti dentro.

Ad oggi, più di 700 milioni di persone hanno sentito o visto il messaggio La Verità sulla Droga ed i tassi di utilizzo sono drasticamente calati, ovunque i materiali della campagna abbiano raggiunto intere popolazioni.

Ciò che i giovani e gli adulti non sanno sulla droga può ucciderli”, questa affermazione viene ripetuta spesso, e non è mai stata più vera di oggi, con persone di età sempre più giovane esposte a sostanze pericolose e letali.

Alcuni studi suggeriscono che un giovane che arriva all'età di 21 anni senza usare la droga, di solito non lo farà neanche in seguito. Quindi è vitale arrivare ai giovani con la verità sulla droga prima che inizino. 

Ed è questa la missione che definisce la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, e motiva il suo network mondiale di dediti volontari. Anche in Toscana opera un gruppo di volontari molto attivo nel portare a Firenze, ma anche nel suo interland le giuste informazione attraverso i materiali messi a disposizione dalla Fondazione. 

Presto questo gruppo tornerà a distribuire informazioni sui pericoli delle droghe nelle vie e nelle piazze delle città della Toscana, così come nelle scuole ì, non appena sarà permesso, con le lezioni che da anni portano all'attenzione dei docenti,affinche possa essere data agli studenti, una informazione dettagliata di quelli che sono i maggiori effetti nocivi delle droghe maggiormente conosciute

“ La ricerca dimostra che le droghe sono l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. L. Ron Hubbard

]]>
Lucca: sostenere un'educazione efficace sulla droga Wed, 08 Jul 2020 22:16:20 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649567.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649567.html campagna sociale campagna sociale L'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale è la droga; riferendosi all'impatto devastante della droga sulla società, possiamo senz'altro convalidare quanto già affermato dal filoso ed umanista L. Ron Hubbard quando afferma che le droghe possono ridurre le persone in condizioni che non solo solo proibitive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale. 

Ma cosa si può fare per sradicare in tutto il mondo l'uso epidemico di droga?

Vari sistemi per contenere l'uso e lo spaccio di droga, come il proibirne l'uso, incarcerare gli spacciatori ed i trafficanti, aumentare le strutture di recupero, hanno fallito ampiamente, semplicemente perchè il proibire ed il comprendere non vanno di pari passo.

Perchè una persona arrivi a comprendere, deve ricevere una educazione tale che le faccia sentire il peso della responsabilità che non è della società, ma solo e semplicemente suo, decidere in maniera consapevole, dopo aver appreso dati reali sulla droga, vuol dire dare libertà di scelta a chi pensa che la vera libertà sia nello spinello, nel buco, senza domandarsi cosa in effetti stia facendo al suo corpo e alla sua mente. Questo è lo scopo delle campagne informative sulle droghe a scopo preventivo che la Fondazione per un Mondo libero dalla droga sponsorizza in Italia come in tutto il mondo

Anche a Lucca, dove i volontari sono sempre stati particolarmente attivi, si tornerà presto a distribuire gratuitamente opuscoli sulle droghe fedeli al motto “arrivare ai ragazzi con l'informazione perima che lo facciano gli spacciatori” l'informazione passerà anch attraverso i negozianti, preziosi alleati dei volontari nel distribuire opuscoli informativi sulle droghe

“ La ricerca dimostra che le droghe sono l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”

 

]]>
Dal 13 al 17 luglio la nuova edizione degli Open Days digitali di Unibg Tue, 07 Jul 2020 19:37:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649330.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649330.html RedazioneSB RedazioneSB Al via, dal 13 al 17 luglio, la terza edizione degli open days digitali Unibg, dedicati ai corsi di studio triennali e quinquennali. Dopo le prime due edizioni (svoltesi nei mesi di aprile e giugno), che hanno raccolto quasi 5.000 visualizzazioni da parte degli studenti della scuola secondaria superiore ed una prima sessione di TOLC@CASA, l’Ateneo riapre le sue “porte digitali” a tutti quanti vogliano esplorarne l’offerta formativa ed i servizi.

«I numeri della partecipazione ai nostri open days digitali non sono gli unici dati che confermano l’interesse delle future matricole alla nostra università – sottolinea Remo Morzenti Pellegrini, rettore dell’Università degli studi di Bergamo -. In questi giorni, infatti, sono pervenute le domande di partecipazione ai dottorati e il risultato segna uno storico positivo per noi: a fronte di 45 posti disponibili sono pervenute ben 552 domande, di cui il 33% stranieri e l’89% degli italiani fuori provincia. Numeri in linea con il rapporto qualitativo e quantitativo sulla formazione post-laurea di AlmaLaurea pubblicato in queste ore, da cui emergono i diversi motivi che spingono il lifelong learning, come efficacia e performance occupazionali e retributive. In questo panorama si colloca un grande segnale di ripartenza del mondo universitario dove la qualità dell’insegnamento, insieme alla sicurezza e cautela fin da subito dimostrate, battono il timore del virus».

Un’attrattività dovuta all’eccellenza confermata anche dal recente accreditamento ANVUR dell’ateneo orobico, un riconoscimento a cui si accede solo se si mantengono nel tempo determinati requisiti di qualità richiesti dal Ministero dell’università e della ricerca. Bergamo ha superato con un giudizio “B-Pienamente Soddisfacente” la verifica dei requisiti, collocandosi tra i pochi atenei con un punteggio così alto.

Gli open days digitali prevedono non solo la presentazione dei vari corsi di studio, ma anche spazi di interlocuzione diretta con i vari presidenti dei corsi di studio, secondo il calendario sotto riportato.

Inoltre, in vista del bando TOLC di selezione estiva (in uscita il 10 luglio 2020) e il bando per scienze della formazione primaria (in uscita il 16 luglio), sono previste 3 sessioni dedicate alle modalità di svolgimento dei test a numero programmato.

Chi è interessato ad iscriversi all’ Università di Bergamo trova, inoltre, a sua disposizione nella sezione "Studia con noi - Orientarsi" lo sportello orientamento, strumento dedicato alle matricole e alle famiglie dei futuri studenti, che permette di avere informazioni dettagliate e propone, tra i tanti aspetti, anche counseling personalizzati.

L’Università degli studi di Bergamo, inoltre, predispone servizi per l’orientamento dedicati agli studenti con disabilità e/o disturbi specifici dell'apprendimento, offre informazioni dettagliate sulle tariffe agevolate e sulle convenzioni per la mobilità sostenibile, oltre che sulle numerose opportunità di studio all’estero.

Tutte le informazioni per partecipare e porre i propri quesiti al link www.unibg.it

 

]]>
Reagire alla crisi: i commercialisti siano alleati degli imprenditori Tue, 07 Jul 2020 17:29:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649311.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/649311.html RedazioneSB RedazioneSB Investire sulle competenze. Riscoprirsi uniti. Imparare a reagire. Sono queste le leve fondamentali per ripartire secondo Simona Bonomelli, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo.

In carica da gennaio 2017, Simona Bonomelli ha ripercorso le condizioni dell’economia globale, nazionale e provinciale, soffermandosi sulle conseguenze generate dai due mesi di lockdown. Dalla fine di febbraio la diffusione dell'epidemia di Covid-19 ha infatti determinato un forte impatto negativo sull'attività economica con una contrazione del PIL nel primo trimestre del 4,7% e una riduzione degli occupati, soprattutto tra i dipendenti a termine. Le stesse prospettive della finanza pubblica sono state modificate dall'emergenza sanitaria: il rapporto tra il debito e il PIL, ad esempio, potrebbe aumentare di oltre 20 punti percentuali quest'anno, raggiungendo il 155,7%. Nel contempo, si è attenuata la crescita dei consumi delle famiglie e vi è stato un calo marcato nei servizi turistici, nella ristorazione, nel trasporto, nelle attività ricreative e culturali. Un contesto nel quale i commercialisti sono stati chiamati a dare un importante contributo al Paese con le loro competenze e peculiarità, manifestando proposte concrete al Governo. Da qui, il richiamo a una maggiore coesione e ad un’attenzione crescente al ruolo della categoria.

«Sono numerose le sfide e le opportunità che noi professionisti siamo chiamati a cogliere, ad analizzare e a risolvere nell’ottica di un ruolo che non può più essere solo di comunicazione di nuovi obblighi e adempimenti, ma di alleanza nella gestione aziendale dell’impresa. Durante la pandemia, abbiamo lavorato ininterrottamente per garantire assistenza a imprese e contribuenti, adattandoci in tempi rapidissimi e, non senza difficoltà, a logiche di lavoro nuove. Questa esperienza è stata per noi, come per tutto il mondo del lavoro, un importante banco di prova che può aiutarci a cambiare e a migliorarci. Per farlo, dobbiamo investire sempre di più nelle competenze, dobbiamo fare leva sulla capacità di adattarci, di reagire, di svilupparci, spingendo anche le imprese a fare lo stesso, e dobbiamo agire uniti, condividendo le nostre capacità. Solo così potremo dare la necessaria forza al Paese per ambire a una nuova “ricrescita”» - ha dichiarato Simona Bonomelli, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo.

Un richiamo forte che trova riscontro in molte delle sfide che attendono le imprese italiane, specie le PMI. Oltre alla ripartenza, l’attenzione per il nuovo Codice della crisi e dell’insolvenza d’impresa (D. Lgs. n. 14/2019) nel quale i professionisti sono chiamati ad avere un ruolo determinante. In molti casi, infatti, le PMI non hanno le competenze e gli strumenti necessari per osservare i nuovi adempimenti e i sistemi di allerta interna. Il ruolo dei commercialisti è quindi fondamentale per far comprendere agli imprenditori la necessità dell’implementazione di un nuovo modello di gestione basato sui moderni sistemi di controllo.

«Le sfide di mercato che si stanno rapidamente e prepotentemente manifestando impongono all’imprenditore un netto cambiamento del modus operandi, essendo ormai imprescindibile la necessità di rilevare tempestivamente i segnali della crisi. Di conseguenza anche la nostra categoria deve essere pronta ad adattarsi alle nuove sfide del tempo, facendo leva sulle sue risorse professionali. È questo l’auspicio con cui vado a concludere il mio mandato in scadenza alle fine dell’anno, un percorso che mi ha fatta crescer a livello personale e professionale, nella consapevolezza che ciascuno di noi è un patrimonio fondamentale per il Paese e che le nostre risorse sono indispensabili per la crescita di ciascuno» - ha concluso Bonomelli.

 

DATI E ATTIVITA’ DELL’ODCEC

Gli iscritti, alla data del 31 dicembre 2019, sono complessivamente 1708 di cui 1696 all'elenco ordinario e 12 all'elenco speciale, oltre a 32 STP. Nel corso dell’anno 2019 vi sono state 37 iscrizioni e 38 cancellazioni (di cui 6 decessi, 19 dimissioni, 10 trasferimenti, 3 radiazioni). Per quanto attiene ai Praticanti al 10 giugno 2020, n. 77 sono iscritti nella sezione A dei Commercialisti e n. 20 sono iscritti nella sezione B degli esperti contabili.

Oltre alle attività ordinarie è proseguito il lavoro dell’Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento e di liquidazione del patrimonio del debitore così come l’attività della Scuola di Alta Formazione della Lombardia attraverso la quale si sta cercando di favorire la specializzazione anche in aree che non sono mai state riconosciute a livello istituzionale.

Per informazioni https://www.odcec.bg.it/

]]>
Nascono due nuove imprese grazie al GAL Madonie Fri, 03 Jul 2020 11:11:30 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648846.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648846.html GAL Madonie GAL Madonie Emessi i primi due atti di concessione in favore delle start up che hanno partecipato con successo al bando della sottomisura 6.2 ambito 1.

 

Nascono due nuove imprese grazie al GAL Madonie

20 mila euro a fondo perduto per avviare l’attività

 

I due provvedimenti sono i primi in Sicilia ad essere formulati nell’ambito del sistema GAL

 

 

Castellana Sicula, 03/07/2020 �“ Dalle parole ai fatti. Il GAL Madonie emette i primi due atti di concessione di contributi del PAL.

 

I due provvedimenti sono i primi in Sicilia ad essere formulati nell’ambito del sistema GAL e riguardano le start up che hanno partecipato con successo al bando della sottomisura 6.2 ambito 1.

 

A distanza di un anno dalla pubblicazione dell’avviso relativo al Piano di Azione Locale “Comunità rurali Resilienti” del GAL ISC MADONIE, nei giorni scorsi, è stata inviata alle ditte selezionate la comunicazione ufficiale della concessione del contributo di 20 mila euro a fondo perduto per l’avvio dell’attività.

Le nuove ditte sono: ADIDì di Francesca Mazzola, con sede a Castelbuono (Pa), il cui progetto di impresa riguarda l'apertura di un laboratorio artigianale per la produzione di oggetti tipici e la D.G.F. Bio srl di Dario Di Gangi e Annalisa Romano con sede a Nicosia (En) che creerà un impianto per la produzione di compost organico dal letame di bovini da impiegare in agricoltura biologica.

Le due proposte progettuali sono state selezionate nell’ambito della Sottomisura 6.2 finalizzata ad “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali” che prevede la concessione di 20.000 euro, a fondo perduto, a 12 nuove imprese giovanili e femminili al fine di consentire o contribuire all’avviamento della nuova attività.

 

La misura è volta a favorire le start-up giovanili e femminili e gli investimenti per lo sviluppo e l’innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali nei settori artigianali e commerciali. A breve sarà emanato un nuovo bando, sempre nell’ambito 1 della Sottomisura 6.2, per finanziare altre 10 start up

 

“È sicuramente motivo di soddisfazione �“ afferma il presidente del GAL Madonie Santo Inguaggiato - vedere concretizzare l'impegno della struttura del GAL e, soprattutto, dei sindaci e delle istituzioni locali, che hanno svolto un ruolo di cerniera con le potenzialità e le aspettative del territorio attraverso la partecipazione attiva agli incontri di animazione. La concessione del contributo, che rappresenta un sostegno concreto all'avvio di due nuove iniziative imprenditoriali, è avvenuta in tempi rapidi, grazie al monitoraggio continuo delle procedure e alla proficua interazione tra il GAL e la pubblica amministrazione. Il nostro impegno continua per i progetti di tutte le altre misure affinché le risorse finanziarie disponibili costituiscano, assieme alle altre provvidenze in campo che riguardano il comprensorio, effettiva occasione di crescita per  i giovani. I migliori auguri alle imprese ADIDÌ e D.G.F.BIO”

 

 

Ecco chi sono le nuove Imprese

 

ADIDì ha sede a Castelbuono (Pa), nel cuore delle Madonie. Il progetto si propone di creare oggetti artigianali, specifici soprattutto per l’infanzia (giochi, tessili e arredo su misura), e di organizzare servizi di tipo esperienziale sulle realtà d’eccellenza che lavorano sulle specificità della Sicilia.

Riguardo a oggetti e arredi particolare attenzione è rivolta al tipo di materiale, soprattutto al legno con l’utilizzo di frassino e ulivo, e al tipo di narrazione che sottende la realizzazione che prenderà spunto dagli elementi iconici della Sicilia. Ogni prodotto sarà pensato per adattarsi allo sviluppo cognitivo del bambino partendo dagli ambiti fondamentali (motorio, relazionale e linguistico).

Attraverso l’utilizzo di una specifica piattaforma online sarà attivo sia il sistema di prenotazione delle esperienze e l’acquisto dei prodotti realizzati che l’informazione riguardo ai contenuti proposti che avverrà attraverso un blog costantemente aggiornato.

 

“L’obiettivo �“ afferma Francesca Mazzola �“ è quello di diffondere in modo trasversale la conoscenza del territorio, dal quale possa discendere dalle future generazioni un conseguente e fruttuoso attaccamento allo stesso, ed anche la volontà di ideare un sistema integrato di servizi alla persona che contempli sia oggetti specifici che esperienze allargate al fine di disporre di nuovi strumenti di comprensione e azione consapevole."

 

 

La D.G.F. Bio” srl ha sede a Nicosia (En) e si occuperà di fabbricazione di fertilizzati naturali biologici tramite l’utilizzo di letame bovino. L'idea nasce dall'analisi del territorio in cui vivono i due giovani imprenditori Dario Di Gangi e Annalisa Romano e di ciò che può offrire in termini di approvvigionamenti e sbocchi di mercato la creazione di un'attività extra-agricola che avrà effetti positivi su tutte le filiere coinvolte, nel rispetto delle norme vigenti in materia di sostenibilità e salvaguardia ambientale.

“Siamo entusiasti degli aiuti concessi dal Gal Madonie per l’avviamento della nostra idea progettuale. Vogliamo ringraziare �“ affermano Dario Di Gangi e Annalisa Romano �“ la struttura organizzativa del Gal per l’attività di informazione e divulgazione che svolge quotidianamente, i suoi funzionari e i referenti del territorio di Nicosia che con impegno hanno organizzato gli incontri e ci hanno permesso di credere nell’iniziativa della nostra giovanissima azienda. Il ringraziamento lo vogliamo estendere anche all’ingegnere Carmelo Farinella e allo studio tecnico di Nicosia che ci dato una mano. Grazie a questa cooperazione sarà possibile realizzare un progetto basato sui principi di innovazione dei processi produttivi, della sostenibilità e salvaguardia dell'ambiente oltre alla creazione di valore economico nel territorio di appartenenza tramite la sinergia con altre imprese.”







Addetto Stampa 
Gaetano La Placa
ufficiostampa@madoniegal.it 
Cell: 3356671785 


Avviso di riservatezza Ai fini del rispetto delle normative sul trattamento dei dati personali, 
si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso 
esclusivo del destinatario/i. Qualora il messaggio Vi fosse pervenuto per errore, Vi preghiamo 
di eliminarlo senza copiarlo ne inoltrarlo a terzi, dandocene comunicazione.
]]>
CS CORONAVIRUS, ENDOMETRIOSI TRA DUBBI E FALSI MITI. BOOM DI ACCESSI NELLA COMMUNITY SUL WEB Thu, 02 Jul 2020 11:01:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648798.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648798.html medicina e salute medicina e salute

CORONAVIRUS, ENDOMETRIOSI TRA DUBBI E FALSI MITI. BOOM DI ACCESSI NELLA COMMUNITY SUL WEB


Le donne con endometriosi sono più a rischio delle altre di contrarre il Covid-19? Chi, invece, ha avuto il virus può continuare a usare la pillola? E poi, come fare a tornare in azienda o ad entrare in qualsiasi negozio se terapie ormonali o infiammazioni associate alla patologia portano per lunghi periodi la temperatura corporea sopra i 37.5 gradi? Sono tanti i dubbi e gli interrogativi ricorrenti tra le donne affette dalla patologia, o che temono solo di averla, nel post lockdown. E così per trovare risposte immediate e sfatare falsi miti si impennano gli accessi sul web: la Community creata dalla Fondazione italiana endometriosi, che oggi conta quasi 25 mila membri, ha registrato un totale di 4 mila iscrizioni e 463.170 interazioni tra like, commenti e post dall’inizio dell’epidemia, per richieste di chiarimenti, consigli medici, supporto, o semplicemente per un momento di sfogo.


“L’endometriosi è la presenza di endometrio al di fuori della cavità uterina, normalmente nella pelvi - spiega Pietro Giulio Signorile, presidente della Fondazione italiana Endometriosi - In Italia sono 3 milioni le donne affette da endometriosi, ma la cifra è sottostimata. La malattia comincia a crescere dopo il menarca e già in adolescenza iniziano i primi disturbi, mentre tra i 20 e i 35 anni insorgono i maggiori sintomiL’impatto fisico, emotivo e relazionale è molto forte, per questo nell’ambito dell’attività di ricerca, supporto e informazione svolta dalla Fondazione abbiamo creato un nuovo strumento di assistenza. La Community, nata a gennaio 2018, ad oggi è la più grande community per la malattia del mondo, con quasi 25 mila iscritti. E’ uno spazio virtuale in cui le donne con endometriosi possono confrontarsi tra loro, sfogarsi, sciogliere i propri dubbi. Le linee guida vengono date dalla Fondazione, quindi si può contare su un'informazione corretta”.


Partecipare è semplice: basta richiedere l’iscrizione al Gruppo Facebook Endometriosi-Community (https://www.facebook.com/groups/endometriosi), attendere l’approvazione, e leggere il regolamento prima di pubblicare un post. Lo scambio di informazioni avviene tra le stesse donne mentre la Fondazione italiana endometriosi interviene con articoli, dirette video riservate ai membri e in determinati casi risponde ai commenti. Ma quali sono allora le risposte alle domande più frequenti? “L’endometriosi non è una malattia autoimmune, le donne possono stare tranquille - spiega Signorile - Le possibilità di contagio sono le stesse mentre gli effetti sono mitigati perché la risposta immunitaria è meno forte. In caso di febbre sarà necessario farsi fare un certificato dal proprio medico, che dovrà prima verificarne l’origine sospendendo la terapia per un periodo. Mentre per chi non ha potuto consultare il nutrizionista la Fondazione mette a disposizione sul proprio sito web alcuni consigli di alimentazione; in caso di sintomi sospetti sul sito internet della Fondazione è disponibile anche l’autotest endometriosi, utile per indirizzare la diagnosi, e decidere per un eventuale controllo da uno specialista.”.


La Fondazione Italiana Endometriosi, tramite il suo laboratorio, sviluppa ricerca sulla malattia con progetti finalizzati alla scoperta di test di diagnostica precoce, terapie e ricerca degli effetti degli endocrine disruptors (sostanze chimiche inquinanti) sulla endometriosi - prosegue il presidente - La Fondazione si è resa partecipe della scoperta, ormai affermata dalla comunità scientifica internazionale, sull’origine della malattia (congenita), sino al 2009 sconosciuta, ha dimostrato per la prima volta in uno studio il legame tra endometriosi e riserva ovarica che spesso risulta diminuita, determinando problemi di infertilità o di menopausa precoce. L’obiettivo è aiutare e sostenere le donne, diffondere informazioni sull’endometriosi, seguire le pazienti nel loro percorso di cura, aiutare lo sviluppo degli studi e delle ricerche sul fenomeno e aumentare la conoscenza sulla malattia al fine di rendere l’endometriosi di pari dignità rispetto alle altre malattie sociali, per ridurre le differenze tra le malattie croniche e di genere”.

]]>
Università degli Studi di Bergamo: pronti a tornare in aula il 5 ottobre senza dimenticare la didattica a distanza Tue, 30 Jun 2020 20:32:07 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648599.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648599.html RedazioneSB RedazioneSB «In un momento di disorientamento generale, l’Università deve essere un punto di riferimento culturale e non solo». Il Rettore Remo Morzenti Pellegrini invita a guardare avanti con date e numeri certi e novità: la proposta formativa di UNIBG si amplia con due nuovi corsi di studio per il prossimo anno accademico, Scienze motorie e sportive e Management engineering. Al via le immatricolazioni per il nuovo anno accademico.

 

Le lezioni inizieranno per tutti i dipartimenti il 5 ottobre, gli orari delle lezioni saranno elastici e più flessibili rispetto al passato, con la possibilità di svolgere lezione anche al sabato e in orari allungati, anche durante le sessioni d’esame.

È con i numeri alla mano del bilancio di lavoro della fase 1 e 2 che il Senato Accademico, nella mattina del 30 giugno, e il CdA, nel pomeriggio, hanno delineato la fase 3 che coincide con l’avvio del nuovo anno accademico 2020\2021. Uno scenario che sarà condiviso il 2 luglio a Milano, nell’atteso vertice del Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi con il presidente Attillio Fontana e i Rettori della Lombardia rispetto al futuro della comunità universitaria della Lombardia.

È lo stesso Remo Morzenti Pellegrini, rettore dell’Università degli studi di Bergamo e Presidente del Comitato regionale di coordinamento delle università della Lombardia, a spiegare: «Ci siamo interrogati a lungo e abbiamo fatto il punto per definire tutti gli scenari possibili da mettere in atto per l’avvio della fase 3, in massima sicurezza. In un momento di disorientamento generale, ora che siamo in una fase 2 avanzata dell’emergenza COVID-19, tenendo conto del contesto territoriale e nazionale, l’Università deve essere un punto di riferimento culturale e non solo, tornando gradualmente alla normalità ma con un nuovo modello didattico, più flessibile e adatto a rispondere a qualsiasi eventuale difficoltà. L’obiettivo è di garantire alle migliaia di studenti un insegnamento eccellente, regolare e sicuro. La didattica a distanza continuerà ad essere parzialmente presente con tutti i vantaggi che, se propriamente utilizzata, porta con sé. Le modalità attuative saranno in ogni caso decise nella prossima seduta degli Organi accademici a fine luglio. Siamo pronti ad ogni possibile scenario».

Una fase 3 che godrà comunque degli importanti investimenti economici per l’adeguamento delle strutture tecnologiche delle aule al fine di permettere una didattica online di qualità. Grazie ai finanziamenti ministeriali di più di 800.000 euro l’ateneo sta potenziando le infrastrutture tecnologiche per la digitalizzazione della didattica e dei servizi agli studenti, avviando corsi di formazione che hanno coinvolto tutto il personale, sia tecnico-amministrativo sia docente, acquistando dispositivi hardware e  licenze software ma anche implementando i servizi bibliotecari digitali, l’acquisto di apparecchiature elettroniche che misurino la temperatura all’ingresso al solo passaggio delle persone, per evitare intasamenti.

Per il nuovo anno accademico 2020/2021, l’ateneo ha ampliato la sua offerta formativa portando a 43 gli insegnamenti presso gli 8 dipartimenti dislocati sul territorio. Le novità sono Scienze motorie e sportive, afferente al dipartimento di scienze umane e sociali, e Management Engineering, del dipartimento di ingegneria gestionale, dell'informazione e della produzione. Dal primo ottobre poi il Dipartimento di Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi si suddividerà in due nuovi Dipartimenti: Scienze aziendali e Scienze Economiche. Nei prossimi giorni ci sarà l’elezione dei 2 nuovi direttori di Dipartimento.

La ricca offerta formativa, gli spazi, i docenti, i programmi di internazionalizzazione e i programmi a supporto degli studenti, sono elementi che negli ultimi anni hanno contribuito alla crescita degli studenti che nell’anno accademico appena concluso ha toccato la quota dei 24mila.

Per mantenere alti e sostenibili i livelli della didattica, della ricerca e della formazione della persona, a partire da quest’anno l’accesso all’Università sarà a numero programmato e sostenibile per tutti i corsi di laurea triennale e a ciclo unico, previo sostenimento del test TOLC@CASA per accedere alle graduatorie. Per supportare gli studenti nelle varie fasi dei TOLC e dell'immatricolazione, dal 15 luglio riprenderà il servizio telefonico SOS Matricole, tutti i giorni, dalle 9 alle 16.

Le tesi di laurea, anche per la sessione estiva, saranno gestite a distanza, con le stesse regole della sessione primaverile (discussione per le magistrali, proclamazione a distanza per gli altri corsi).

SCADENZE

Lauree triennali e a ciclo unico

Iscrizioni al TOLC a partire dal 18 giugno e entro il 10 settembre sostenimento del test con iscrizione sul portale CISIA (entro 6 giorni dalla data di svolgimento del test).

Le preimmatricolazioni per le lauree triennali e a ciclo unico (selezione estiva) si apriranno il 10 luglio e si chiuderanno il 10 settembre. Le immatricolazioni vere e proprie saranno, invece, nei seguenti periodi: 1-31 luglio per gli studenti che hanno partecipato alle due selezioni primaverili, 21 settembre - 2 ottobre per gli studenti che hanno partecipato alla selezione estiva.

Scienze della formazione primaria

L’apertura delle pre-iscrizioni al test è fissata entro il 16 luglio, con scadenza 31/08/2020. Il test di ammissione nazionale si svolgerà mercoledì 16 settembre.

Lauree magistrali

      Dal 1° luglio al 4 settembre: pre-iscrizioni

      dal 13 luglio al 30 ottobre 2020: immatricolazioni

 

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare la sezione “studia con noi” sul sito www.unibg.it  con il vademecum per preiscrizioni, immatricolazioni, test di accesso e di verifica iniziale e tutto ciò che può servire per rispettare le scadenze che non prevedono alcuna proroga.

NOVITÀ A.A. 2020/2021

Scienze motorie e sportive, dipartimento di scienze umane e sociali

Il corso di studi offre un piano formativo originale ed equilibrato tra le discipline motorio-sportive, biomediche e cliniche, storico-filosofiche, psicopedagogiche, socio-antropologiche, giuridico-manageriali, linguistiche e informatiche. Il piano è stato in parte positivamente sperimentato per due anni nel curriculum in “educatore nei servizi per la attività motorie e sportive” nell’ambito del corso di laurea in scienze dell’educazione. Per agevolare gli sbocchi occupazionali, il corso prevede di stipulare accordi con federazioni e organizzazioni sportive ai fini del riconoscimento di crediti per l’ottenimento di brevetti e tesserini tecnici. https://lt-sms.unibg.it/it

Management Engineering, dipartimento di ingegneria gestionale, dell'informazione e della produzione

Il corso biennale rientra nel progetto di internazionalizzazione dell'Università degli studi di Bergamo e permette agli studenti di acquisire competenze nel progettare e dirigere processi aziendali complessi, unendo competenze tecnologiche e informatiche con gli aspetti economici e organizzativi. Il corso è offerto anche in inglese, rendendo questa scelta perfetta per chi sogna di lavorare in contesti internazionali. https://ls-ig.unibg.it/en

 

OPEN DAYS

Tra il 13 e il 17 luglio ci sarà la terza edizione degli Open Days dedicati agli studenti delle scuole secondarie superiori con momenti di incontro live con i docenti/presidenti dei corsi di studio e, con il personale amministrativo, alcuni approfondimenti sui TOLC e sul bando per l'accesso ai corsi di laurea. Sempre nel periodo estivo, UNIBG sarà a CAMPUS ORIENTA DIGITAL – Salone dello StudenteRemote&Smart e Aster 365.

]]>
Future Market Insights’s Detailed Report on Phytopathological Disease Diagnostics Market Offers Projections of Potential Impact of Corona Virus Outbreak Tue, 30 Jun 2020 14:19:16 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648518.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648518.html Ankush Nikam Ankush Nikam Food Security Concerns Drive Phytopathological Disease Diagnostics Demand, Reports Future Market Insights

Major players in phytopathological disease diagnostics market must target adoption of serological tests such as quartz crystal microbalance immunosensors and tissue blot immuno assays to bolster diagnostic quality and outcome.

In view of growing demand from the agriculture industry, the global phytopathological disease diagnostics market is projected to surpass US$ 130 Mn mark by the end of 2029. The market will display a steady rate of growth during 2019 – 2029, as suggested by a new Future Market Insights (FMI) study. Phytopathological disease diagnostics are projected to witness heightened adoption in the agriculture and forestry industries. This demand growth is attributed to growing need for superior plant health management and reduced risk of plant related diseases, concludes the FMI study.

"Increasing prevalence of plant diseases and rising demand for food due to the surging population are prominent factors augmenting the growth prospects of the phytopathological disease diagnostics market,” says the FMI analyst.

For more insights into the Market, request a sample of this report@ https://www.futuremarketinsights.com/reports/sample/rep-gb-11079

Key Takeaways of the Phytopathological Disease Diagnostics Study

  • Rising adoption of phytopathological disease diagnostic kits for plant disease detection will be a major source of revenue.
  • Lateral flow devices are set to be a prominent segment, with better accuracy and faster results.
  • Serological tests will be a key segment, with significant availability for test performance in the industry.
  • Europe will hold major a market share, owing to evolution in technology.

Phytopathological Disease Diagnostics Market – Top Growth Drivers

  • Concerns over economic losses arising from plant related diseases would be a major growth driver.
  • Advancements in molecular diagnostics for phytopathogens will bolster overall demand.
  • An upsurge in private investments towards research and development in agriculture is a key driving factor.
  • Rising investments in digitalization will accelerate sales.

Phytopathological Disease Diagnostics Market – Key Restraints

  • Reluctance of agriculture businesses towards paying the upfront costs of phytopathological disease diagnostics is a key restraint to the market.
  • Conventional phytopathological disease diagnostics market players are also being restrained by the resistance of microbes to present cures.

For Information On The Research Approach Used In The Report, Request Methodology@ https://www.futuremarketinsights.com/askus/rep-gb-11079

Competitive Landscape

Some of the prominent players that are covered by the study include, but are not limited to, Thermo Fischer Scientific, Qualiplante, Clear Detections B.V., Agdia Inc., and Merck KGaA. Leading players in the field of phytopathological disease diagnostics are investing in product development and launches to bolster scope of application. Further, regional manufacturers are pushing for digitalization of their services to bolster overall demand.

More About the Report

The 291-page study offers an in-depth market forecast and analysis on the phytopathological disease diagnostics market. The major categories encompassed by the report include product type (kits, lateral flow devices, DNA/RNA probes, accessories and other consumables, and software and cloud databases), test (molecular tests, serological tests, and tests using electronic technology), sample (seeds, grains, plants, trees, fruits, and others), end user (agricultural laboratories, academic and research institutes, food processing laboratories, contract research organizations, and others) across seven regions (South Asia, East Asia, Latin America, Europe, North America, Middle East & Africa, and Oceania).

]]>
Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) Market Report 2020 | Global Industry Size, Trends, Growth, Analysis, Demand, 2025 Forecast Mon, 29 Jun 2020 09:13:55 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648150.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/648150.html DikshaAdda DikshaAdda The latest trending report Global Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) Market 2020 by Manufacturers, Regions, Type and Application, Forecast to 2025 offered by DecisionDatabases.com is an informative study covering the market with detailed analysis. The report will assist reader with better understanding and decision making.

The Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) market report provides a detailed analysis of global market size, regional and country-level market size, segmentation market growth, market share, competitive Landscape, sales analysis, impact of domestic and global market players, value chain optimization, trade regulations, recent developments, opportunities analysis, strategic market growth analysis, product launches, area marketplace expanding, and technological innovations.

This report also researches and evaluates the impact of Covid-19 outbreak on the Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) industry, involving potential opportunity and challenges, drivers and risks. We present the impact assessment of Covid-19 effects on Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) and market growth forecast based on different scenario (optimistic, pessimistic, very optimistic, most likely etc.).

Final Report will cover the impact of COVID-19 on this industry.

Browse the complete report and table of contents @ https://www.decisiondatabases.com/ip/22758-vitamin-b1-thiamine-mononitrate-market-analysis-report

The major players covered in Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) are:

  • Brother Enterprises
  • DSM
  • Huazhong Pharma
  • Zhejiang Tianxin

By Type, Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) market has been segmented into

  • Thiamine Nitrate Type
  • Thiamine Hydrochloride Type

By Application, Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) has been segmented into:

  • Feed Additive
  • Food Additive
  • Pharmaceutical
  • Supplement and Cosmetics

The report offers in-depth assessment of the growth and other aspects of the Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) market in important countries (regions), including:

  • North America (United States, Canada and Mexico)
  • Europe (Germany, France, UK, Russia and Italy)
  • Asia-Pacific (China, Japan, Korea, India and Southeast Asia)
  • South America (Brazil, Argentina, etc.)
  • Middle East & Africa (Saudi Arabia, Egypt, Nigeria and South Africa)

Download Free Sample Report of Global Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) Market @ https://www.decisiondatabases.com/contact/download-sample-22758

The content of the study subjects, includes a total of 15 chapters:
Chapter 1, to describe Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) product scope, market overview, market opportunities, market driving force and market risks.
Chapter 2, to profile the top manufacturers of Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate), with price, sales, revenue and global market share of Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) in 2018 and 2019.
Chapter 3, the Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) competitive situation, sales, revenue and global market share of top manufacturers are analyzed emphatically by landscape contrast.
Chapter 4, the Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) breakdown data are shown at the regional level, to show the sales, revenue and growth by regions, from 2015 to 2020.
Chapter 5, 6, 7, 8 and 9, to break the sales data at the country level, with sales, revenue and market share for key countries in the world, from 2015 to 2020.
Chapter 10 and 11, to segment the sales by type and application, with sales market share and growth rate by type, application, from 2015 to 2020.
Chapter 12, Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) market forecast, by regions, type and application, with sales and revenue, from 2020 to 2025.
Chapter 13, 14 and 15, to describe Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) sales channel, distributors, customers, research findings and conclusion, appendix and data source.

Purchase the complete Global Vitamin B1 (Thiamine Mononitrate) Market Research Report @ https://www.decisiondatabases.com/contact/buy-now-22758

All Vitamin Related Reports by DecisionDatabases.com @ https://goo.gl/rTRnWN

About-Us:
DecisionDatabases.com is a global business research reports provider, enriching decision makers and strategists with qualitative statistics. DecisionDatabases.com is proficient in providing syndicated research report, customized research reports, company profiles and industry databases across multiple domains.

Our expert research analysts have been trained to map client’s research requirements to the correct research resource leading to a distinctive edge over its competitors. We provide intellectual, precise and meaningful data at a lightning speed.

 

For more details:
DecisionDatabases.com
E-Mail: sales@decisiondatabases.com
Phone: +91 9028057900
Web: https://www.decisiondatabases.com/

]]>
Ripartenza in sicurezza per le strutture sociosanitarie Fri, 26 Jun 2020 16:36:28 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647905.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647905.html RedazioneSB RedazioneSB Con la DGR 3226 del 9 giugno 2020 la Regione ha stabilito nuove regole rivolte alle strutture sociosanitarie della Lombardia, stabilendo obblighi strutturali e gestionali in funzione di una ripresa ottimale delle attività. Un progetto organizzativo-gestionale rivolto agli enti gestori di RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali), RSD (Residenze Sanitarie per Disabili), delle comunità per le dipendenze, degli hospice, dei CDI e CDD (Centri Diurni Integrati e per Disabili), delle strutture residenziali e semiresidenziali di psichiatria, con l’obbligo di elaborare un piano che stabilisca le procedure e le istruzioni da mettere in pratica, coerenti con quanto previsto dalla normativa.

Con l’impegno per la salvaguardia della sicurezza e della salute degli ospiti, ATS Pavia avvierà la fase di audit dei piani il 29 giugno in base ad una una check list predisposta per effettuare controlli volti alla corretta applicazione della norma.

La check list, valido supporto per la stesura del piano organizzativo gestionale a cura delle 85 RSA e 12 RSD del territorio, prevede indicazioni rispetto a importanti attività per la gestione degli ospiti: dalla regolamentazione di ingressi e rientri e modalità di accoglienza alla gestione di casi sospetti o che potrebbero risultare positivi, le modalità comunicative e informative tra la struttura e gli ospiti con la famiglia, l’igienizzazione di personale, strumenti, luoghi e ambienti; l’adeguato utilizzo di DPI, l’elaborazione di un piano di emergenza/evacuazione in caso di emergenza sanitaria e, infine, le modalità di gestione delle salme e degli accessi alle camere mortuarie.

«Ats Pavia – sottolinea il direttore generale Mara Azzi – si è attivata sin da subito per garantire una ripartenza in massima sicurezza, offrendo supporto alla cittadinanza con particolare attenzione alla fascia più fragile della popolazione, offrendo alle famiglie un servizio sicuro ed efficiente.  L’obiettivo è di garantire una soluzione sicura nella gestione di anziani, malati e disabili. Prendersi carico della salute del territorio significa in questo caso organizzare le strutture con protocolli in emergenza, approvvigionamento dpi, organizzazione dei locali, gestione nuovi ospiti, sistema di monitoraggio. È fondamentale ora ripristinare la possibilità di nuovi ingressi negli istituti, in totale sicurezza e con l’obiettivo di essere di sostegno agli operatori e agli utenti».

Una reattività da parte di Ats Pavia che già in emergenza aveva garantito misure di sicurezza a personale, operatori e utenti contribuendo a una percentuale minima di contagio dei sanitari all’interno dei presidi.

Un obiettivo raggiunto grazie alla tempestività con la quale hanno risposto molti enti e grazie al tavolo di coordinamento per la definizione di buone prassi e integrazione sanitaria, sociosanitaria e sociale e al lavoro in rete che ha permesso di garantire la massima sicurezza anche alle strutture minori. «Le strutture più piccole - conclude la DG Mara Azzi -, grazie al coordinamento della direzione socio sanitaria di Ats, hanno lavorato in sinergia con realtà più complesse, traendo forza e sostegno per ripartire a pieno ritmo».

]]>
La guardia medica di Garlasco cambia sede dallo storico spazio di Borgo San Siro a Piazza Unità d’Italia Thu, 25 Jun 2020 19:47:30 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647648.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647648.html RedazioneSB RedazioneSB A partire da venerdì 26 giugno la sede del servizio di continuità assistenziale di Garlasco sarà trasferita da via Borgo San Siro in Piazza Unità d’Italia ai civici 5 e 7.  La sede del nuovo ufficio per il veterinario, che si trovava in viale Matteotti, è in fase di definizione. 

Per gli utenti sarà più facile accedere ai servizi di Piazza Unità d'Italia, situata in zona centrale in un’area di recente ristrutturazione, ricca di parcheggi. Uno spostamento rapido a cui ha contribuito anche il Comune di Garlasco, mettendo a disposizione le unità immobiliari della nuova sede della guardia medica e adeguando gli spazi in accordo con Ats.

La guardia medica resterà nella nuova sede per circa due anni, ovvero fino alla ristrutturazione di un altro edificio in via Borgo San Siro (di fronte all’ex-guardia medica).

Intanto restano attive le 5 USCA – Unità speciali di continuità assistenziale che per il territorio di Chignolo – Belgioioso-Pavia città  e pavese, per il territorio di Garlasco e bassa Lomellina e parte del pavese, per il territorio di Vigevano e alta Lomellina, per il territorio di Stradella e basso Oltrepo, per il territorio di Voghera e alto  Oltrepo garantiscono la gestione dei pazienti affetti da COVID-19 che non necessitano di ricovero ospedaliero, consentendo a medici di medicina generale, pediatri di libera scelta medici di continuità assistenziale di garantire l’attività ordinaria.

 

Per informazioni www.ats-pavia.it

]]>
Neonatal Thermoregulation Market Forecast Revised in a New Future Market Insights Report as COVID-19 Projected to Hold a Massive Impact on Sales in 2020 Wed, 24 Jun 2020 12:08:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647257.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647257.html Ankush Nikam Ankush Nikam This report tracks the global neonatal thermoregulation market and presents the value forecasts for this market for a period of 10 years. The significant problem in neonates at birth is management of temperature and this contributes to significant morbidity and mortality. Low birth weight is the major cause of hypothermia and hyperthermia due to decreased thermal insulation as a result of lack of subcutaneous fat. Newborns are prone to develop hypothermia. Neonatal thermoregulation devices are used to regulate the body temperature of newborn babies.

A comprehensive report that covers all the important aspects of the global neonatal thermoregulation market

In order to obtain an ease of understanding and for the better organization of the report, the report on global neonatal thermoregulation market has been divided into four distinct parts. The first part of the report contains the introduction section that has the executive summary of the report along with the market taxonomy and the definition of neonatal thermoregulation. This valuable section of the report also contains information on the macroeconomic factors and the opportunity analysis of the global neonatal thermoregulation market. The regulatory scenario of the global neonatal thermoregulation market and the reimbursement scenario of the neonatal infant care devices in United States and United Kingdom is also given in this section of the report.

For more insights into the Market, request a sample of this report@ https://www.futuremarketinsights.com/reports/sample/rep-gb-5881

The second part of the report contains the regional neonatal thermoregulation market analysis and the regions are chosen as per the market taxonomy. In this section of the report, the regional market numbers are discussed in great detail along with the regional drivers, restraints and trends affecting the respective regional markets.  The last part of the report contains the global thermoregulation market analysis and forecast by product type, modality, end user and by geography. This section of the report contains important market numbers in the form of market attractiveness index, incremental dollar opportunity and basis point share analysis.

Competition landscape section is a treasure trove of market intelligence

Another part of the report features the competition landscape of the global neonatal thermoregulation market and has information on the key players operating in this market. The competition landscape contains detailed information on the important companies operating in the global neonatal thermoregulation market in the form of company description, product overview, key developments, strategic overview and key financials of each of the featured companies along with the SWOT analysis of the companies. This competition landscape is a valuable part of the report as it contains all the necessary information to study the leading companies operating in the global neonatal thermoregulation market in detail and also reveals how they implement their strategies and vision to stay at top in this highly competitive market.

For information on the research approach used in the report, request methodology @ https://www.futuremarketinsights.com/askus/rep-gb-5881

A robust research methodology for accuracy in market numbers

Overall market size has been analysed through historical data, primary responses, and public domain data. Revenue of companies in the global neonatal thermoregulation market has been benchmarked to ascertain the market size for the base year. Macroeconomic indicators such as GDP and industry growth have been considered to forecast the market size over the forecast period. The historical growth trend of end-use industries, market participants’ performance, as well as the present macro-economic outlook has been taken into consideration for estimating the overall market trend forecast. This data is then validated using the triangulation method and is extensively scrutinised using advanced tools to garner quantitative and qualitative insights into the global neonatal thermoregulation market. 

COVID -19 : Impact Analysis @ https://www.futuremarketinsights.com/covid19/rep-gb-5881

Market Taxonomy

Product Type

Modality

End User

Geography

  • Warmer
    • Radiant Warmer
    • Wall Mount Warmer
  • Neonatal Incubators
    • Intensive Care Incubator
      • Hybrid Incubator
      • Selective Close Care Incubators
    • Transport Incubator
  • Neonatal Cooling Systems
  • Open
  • Closed
  • Hospitals
  • Paediatric and Neonatal
    • Intensive Care Units
  • Others
  • North America
  • U.S.
  • Latin America
  • Europe
  • Germany
  • Asia Pacific
  • China
  • India
  • Australia and Oceania
  • Japan
  • Middle East and Africa
  • South Africa
]]>
Un film educativo per apprendere la verità sulla droga Tue, 23 Jun 2020 16:23:41 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647023.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/647023.html campagna sociale campagna sociale La campagna di informazione sui pericoli delle droghe Mondo Libero dalla Droga, si avvale di numerosi strumenti di informazione ad ampia diffusione.

La parte centrale del programma educativo La Verità sulla Droga, è rappresentata dal documentario La Verità sulla Droga: Persone Reali, Storie Reali, incentrato su ognuna delle 11 sostanze stupefacenti più comunemente assunte.

Il film presenta fatti innegabili: cosa rende tale una droga, quali effetti causa nella mente e nel corpo e a cosa porta inevitabilmente.

Si tratta di un film educativo incisivo e crudo, raccontato da ex tossicodipendenti sopravvissuti alla distruzione della dipendenza, che usa un linguaggio diretto, una delle caratteristiche di questo programma.

“ Provi la droga, non importa chi tu sia. Non importa che tu sia una brava persona o quale siano i tuoi obiettivi. La droga ti può èortare via tutto” Sara

 

“Molte volte cercano di rendere la droga qualcosa di affascinante, come se fare lo spacciatore o essere sballato fosse “figo”. Ma quello succede solo nei film. Nella vita reale è tutta un'altra storia” Brian

 

“Ad una festa qualcuno dice: “Dai proviamo questa. Stasera ci divertiamo. Sai, è una cosa da fine settimana”. Ma non è così. Non è soltanto una cosa da fine settimana. E inizia così, in modo semplice per poi trasformarsi in un incubo”

 

Per i giovani che sanno già tutto e che diffidano di tattiche improntate sul terrorizzare, queste testimonianze li portano a prendere atto dei pericoli della droga e quindi sono dei deterrenti efficaci.

L'inpatto del documentario è dimostrato dalle risposte di una vasta gamma di professionistiche l'hanno inserito nelle loro attività di educazione sulla droga.

" LA RICERCA DIMOSTRA CHE LE DROGHE SONO L'ELEMENTO PIù DISTRUTTIVO NELLA NOSTRA CULTURA ATTUALE" L. Ron hubbard

 

]]>
Una corretta informazione punto chiave nella prevenzione all'uso di droga Tue, 23 Jun 2020 15:34:07 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646999.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646999.html campagna sociale campagna sociale La corretta informazione per quanto riguarda le droghe e, con esse i pericoli legati all'uso che se ne fa, oltre ad una visione chiara e corretta di tutti i disturbi e gli effetti che le stesse hanno sul corpo e sulla mente a breve e lungo termine, rappresentano i punti cardine della campagna di prevenzione all'uso di droga che, la Fondazione per Un Mondo Libero dalla Droga, diffonde su scala internazionale attraverso l'opera mirabile dei suoi volontari.

Anche a Firenze opera una sezione di volontariato per la Toscana, e infatti ogni giorno vengono distribuiti opuscoli informativi sui principali tipi di droghe più diffuse.

I Volontari si recano in ogni posto dove è maggiore l'affluenza di persone in particolare giovani, che potrebbero distruggere la loro vita per disinformazione o cattiva informazione su ciò che in realtà sono le droghe affinchè i ragazzi informati continuino a rispettare la propria vita e se possibile trovino la giusta maniera per aiutare chi si sta perdendo con l'uso di droga, magari leggendo proprio le informazioni contenute in questi stupendi opuscoli di verità sulla droga. La campagna di informazione ha avuto un arresto di circa 4 mesi per le ben note restrizioni legate alla prevenzione della diffusione del Coronavirus. 

Dallo scorso giovedì i volontari sono tornati ad informare la popolazione attraverso i tavoli informativi sul tema pericoli droghe, e come ogni anno, lo stand di Mondo Libero dalla Droga, è stato ospitato alla manifestazione popolare di San Minitao Basso "Pinocchio in Strada" dove i volontari si sono resi disponibili affinchè il pubblico prendesse dal tavolo gli opuscoli con le informazioni

La Verità sulla Droga rappresenta la più efficace campagna di prevenzione all'uso di droga del suo genere, studi hanno dimostrato che, alla base della tossicodipendenza, in una percentuale molto alta di casi, vi è una larga diffusione di dati falsi e una non informazione su ciò che in realtà è la verità su ogni tipo di droga.

L'invito per tutti è andare sul sito internet.drugfreeworld.org e scoprire così la verità sulla droga

"L'arma più efficace nella contro la droga è l'educazione" L. Ron Hubbard 

 

 

]]>
Future Market Insights Analyzes Impact of COVID-19 on Automotive Coolant Aftermarket; Stakeholders to Focus on Long-term Dimensions Tue, 23 Jun 2020 11:47:54 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646907.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646907.html Ankush Nikam Ankush Nikam Future Outlook of the Global Automotive Coolant Aftermarket

Future Market Insights, in a recently published market report, offers an in-depth analysis of the current and future prospects of the Automotive Coolant Aftermarket. The report throws light on the critical factors that are projected to impact the overall dynamics of the Automotive Coolant Aftermarket such as the current trends, growth opportunities, restraints, and market drivers.

As per the study, the Automotive Coolant Aftermarket is set to anticipated to register a CAGR growth of ~4.0% over the forecast period (2020-2030). The report includes vital data including the potential growth of the emerging market players in the Automotive Coolant Aftermarket. The market study tracks the major development across the Automotive Coolant Aftermarket during the COVID-19 pandemic and offers valuable insights regarding the critical business strategies market players should consider to strengthen their foothold in the market. The impact of the novel COVID-19 event on the global Automotive Coolant Aftermarket is discussed in the report in detail.

For more insights into the Market, request a sample of this report@ https://www.futuremarketinsights.com/reports/sample/rep-gb-11693

Critical Doubts Related to the Automotive Coolant Aftermarket Addressed in the Report:

  1. How are market players promoting their products during the COVID-19 event?
  2. How have the ascending prices of essential raw materials affected the prospects of the Automotive Coolant Aftermarket?
  3. The market in which region is projected to be feel the maximum impact of the COVID-19 pandemic?
  4. What is the projected CAGR growth of the Automotive Coolant Aftermarket in region 1 during the forecast period?
  5. What is the estimated value of the Automotive Coolant Aftermarket in 2030?

Regional Assessment

This chapter of the report offers a thorough analysis of the regulatory framework, government policies, and the business environment across various regional markets.

Regions covered in the report:

  • North America
  • Latin America
  • Europe
  • East Asia
  • South Asia & Pacific
  • Middle east & Africa

Competitive Assessment

The competitive assessment chapter provides a thorough understanding of the business prospects of some of the most prominent companies in the Automotive Coolant Aftermarket. The study evaluates the distribution and marketing channels of these companies along with their marketing, sales, and promotional strategies adopted by each market participant amid the COVID-19 outbreak.

Companies profiled in the report:

  • Bharat Petroleum Corporation Limited.,
  • Castrol Global Limited (CIL),
  • ExxonMobil Corp.,
  • Gulf Oil Lubricants Global Ltd,
  • Hindustan Petroleum Corporation Limited,
  • India Oil Corporation Limited

End-use Analysis

The end-use analysis offers a clear picture regarding the adoption rate of the Automotive Coolant for various end-uses including:

By Sales Channel

  • Vehicle Service Stations
  • Independent Garages
  • Authorized Dealers/ Franchise
  • Multi-brand Dealers
  • Online Sales

Key Findings of the Report:

  • Technological advancements and innovations pertaining to the Automotive Coolant Aftermarket
  • Impact of the COVID-19 event on market growth
  • Marketing and sales strategies adopted by leading players in the Automotive Coolant Aftermarket
  • Micro and macro-economic factors likely to influence the growth of the Automotive Coolant Aftermarket
  • Y-o-Y growth of the Automotive Coolant Aftermarket segments and sub-segments

For Information On The Research Approach Used In The Report, Request Methodology@ https://www.futuremarketinsights.com/askus/rep-gb-11693

Why Purchase from Future Market Insights?

  • Among the leading market research companies in India
  • Up-to-date market research and analytical techniques deployed to curate reports
  • Round the clock customer service to cater to client queries
  • The analysts have a systematic and methodical data gathering process
  • Tailor-made reports available at affordable prices
]]>
Vivere in un modo più felice Mon, 22 Jun 2020 17:39:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646757.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646757.html campagna sociale campagna sociale  

 

Guardando il mondo odierno da differenti prospettive, ci si rende conto che sta vivendo una crisi etica e morale di vaste proporzioni. I problemi alla base del dilagare del crimine nella società, all’uso di droga, all’avidità negli affari, alla cattiva condotta dei politici e ai conflitti internazionali sono causati da disonestà e immoralità.

La Via della Felicità: Una Guida basata sul Buon Senso per una Vita Migliore, dello scrittore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, si indirizza a questi problemi fornendo un sentiero che può essere seguito da qualsiasi persona di qualsiasi livello culturale o credo, per conseguire una vita più felice, più prospera e più appagante.

Lo scopo è quello di vivere in un mondo più felice, nello steso mondoin cui molte persone sembra invece ne abbiano perso, oltre il senso, anche il sentieroper ritrovarla.

La felicità consiste nell'inpegnarsi in attività di valore, ed esiste una sola persona che può dire con certezza cosa ti farà felice: te stesso!

I 21 precetti contenuti nel piccolo libro della via della felicità, sono in realtà, i margini della carreggiata, violandoli è come essere un automobilista che esce di strada: il risultato può essere la rovina di un attimo, di una relazione, di una vita.

Solo tu puoi dire dove porta la strada, giacchè spetta ad ognuno stabilire i propri obiettivi per ogni momento, ogni relazione, ogni fase della propria vita.

A volte ci ci può sentire come foglie trascinate dal vento lungo una strada sporca, ci si puòsentire come un granello di sabbia in trappola. Ma nessuno ha mai detto che la vita sia una cosa calma e ordinata: non lo è. Una persona non è una foglia morta, nè un  granello di sabbia: una persona può in maggiore o minor misura, tracciare ilproprio percorso e seguirlo. Si può avere la sensazione che le cose siano arrivate ad un puntoin cui sia troppo tardi per fare qualcosa, che la strada già percorsa sia così malridotta che non ci sia più alcuna possibilità di tracciarne una futura un pò diversa; tuttavia c'è sempre un punto sulla strada in cui si può tracciare un nuovo itinerario e cercare di seguirlo. Non esiste persona viva che non possa dar vita ad un nuovo inizio. La Via della Felicità, questo codice morale basato sul buon senso, fa capire come ciò sia possibile, se riesci gli altri a seguire il cammino tracciato con questi insegnamenti, sarai tu stesso abbastanza libero da scoprire che cos'è la felicità e capirai inevitabilmente come la condotta e le azioni degli altri possano influire sulla tua stessa sopravvivenza.

" Il potere di indicare la via verso una vita meno pericolosa e più felice è nelle tue mani" L. Ron Hubbard

 

]]>
GAL Madonie; Carni Madonite. In videoconferenza l’azione informativa per la realizzazione di una demo farm resiliente. Mon, 22 Jun 2020 12:37:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646743.html http://content.comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/646743.html GAL Madonie GAL Madonie GAL Madonie. In videoconferenza l’azione informativa per la realizzazione di una demo farm resiliente nel territorio madonita per il rilancio del marchio locale “Carni Madonite

 

 

(22 giugno 2020) Castellana Sicula �“ Previsto per mercoledì 24 giugno alle ore 18:00 l’incontro informativo, in videoconferenza, per la realizzazione di una demo farm resiliente nel territorio madonita per il rilancio del marchio locale “Carni Madonite”.

Per partecipare all’evento, è sufficiente cliccare sul seguente link:

https://meet.jit.si/GALISCMADONIE Incontroinformativosm16.1filierazootecnica 

e seguire le istruzioni che verranno mostrate. La partecipazione all’evento è gratuita.

L’incontro in videoconferenza ha lo scopo di garantire i livelli minimi di informazione ai potenziali beneficiari del BANDO PUBBLICO MISURA 19 �“ SOTTOMISURA 19.2/16.1 “Sostegno per la costituzione e la gestione dei gruppi operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura.

L’iniziativa nasce in applicazione delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID -19 richiamate dalle diverse disposizioni emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Presidenza della Regione Siciliana.


Consiglio tecnico: collegarsi tramite pc e di utilizzare, come browser, Google Crome o Firefox.


------------------

In allegato trovate anche il comunicato relativo al bando già inviato nelle scorse settimane

---------------------------


Addetto Stampa 
Gaetano La Placa
ufficiostampa@madoniegal.it 
Cell: 3356671785 


Avviso di riservatezza Ai fini del rispetto delle normative sul trattamento dei dati personali, 
si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso 
esclusivo del destinatario/i. Qualora il messaggio Vi fosse pervenuto per errore, Vi preghiamo 
di eliminarlo senza copiarlo ne inoltrarlo a terzi, dandocene comunicazione.
]]>