CHE COSA SONO I DIRITTI UMANI?

11/dic/2019 17:01:15 campagna sociale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ieri è stata celebrata in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Diritti Umani 

Mentre alcuni dizionari definiscono la parola “diritto” come “un privilegio”, se viene usata nel contesto dei diritti umani stiamo parlando di qualcosa di più basilare.

Ad ogni persona vengono conferiti certi diritti fondamentali, semplicemente per il fatto di essere un essere umano. Sono detti “diritti umani” perché non sono semplicemente un privilegio (che può essere tolto in base al capriccio di qualcuno).

Sono “diritti” perché sono cose che è permesso essere, fare o avere. Questi diritti esistono per proteggerti da eventuali persone che vogliono danneggiarti o farti del male. Ci aiutano inoltre ad andare d’accordo tra di noi e vivere in pace.

Molte persone sanno qualcosa dei propri diritti. In genere sanno di aver diritto al cibo e ad un luogo sicuro in cui vivere. Sanno di avere il diritto di essere pagate per il proprio lavoro. Ma ci sono anche molti altri diritti.

Quando la gente non conosce bene i diritti umani, si possono avere abusi come la discriminazione, l’intolleranza, l’ingiustizia, l’oppressione e la schiavitù.

Nata a causa delle atrocità e delle enormi perdite di vite durante la seconda guerra mondiale, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite è stata promulgata nel 1948 per fornire una comprensione generale dei diritti di ogni persona. Costituisce la base di un mondo fondato su libertà, giustizia e pace.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), nacque nel 1945 poco dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Il suo scopo dichiarato è portare pace a tutte le nazioni del mondo. Dopo la seconda guerra mondiale, una commissione capeggiata da Eleanor Roosevelt, moglie del presidente degli Stati Uniti, Franklin D. Roosevelt, scrisse un documento speciale che “dichiara” i diritti che tutte le persone al mondo dovrebbero avere: la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Oggi gli stati che fanno parte delle Nazioni Unite sono 192 e tutti vi hanno aderito in accordo con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. 

Dove Iniziano i Diritti Umani Universali?

In piccoli luoghi, vicino a casa, così vicini e così piccoli che non si possono vedere su nessuna carta del mondo. Eppure si tratta del mondo della singola persona, il vicinato in cui vive, la scuola o università che frequenta, la fabbrica, la ditta o l’ufficio in cui lavora. Questi sono i luoghi in cui ogni uomo, donna e bambino cercano giustizia, opportunità e dignità uguali, senza discriminazione. A meno che questi diritti non abbiano un significato in questi ambiti, essi avranno poco significato altrove. Senza attività coordinate dei cittadini per far sì che questi diritti vengano seguiti nel proprio ambiente, cercheremo invano progressi nel più vasto mondo.”

A Firenze molte sono state le iniziative per questa celebrazione, fra queste, al Parco San Donato di Novoli, i volontari della campagna Gioventu Per I Diritti Umani, hanno distribuito gratuitamente opuscoli informativi per la conoscenza dei Diritti Umani e la Dichiarazione Internazionale degli stessi

Il filosofo ed umanista L.Ron Hubbard afferma: "I Diritti Umani Devono Essere Resi Un Fatto Non Un Sogno Idealistico"




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl