7 Voucher Gratuiti nella VETRINISTICA

04/apr/2006 08:17:14 ASSOVISUAL Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 Una figura che assomiglia al designer e si occupa dell'immagine dei punti vendita lo utilizzano anche Grandi catene.

Ecco il Visual Merchandiser, "Stilista dei negozi"

A livello nazionale, secondo l'Assovisual, La prima associazione di settore, ne occorrono 33mila. Sono i "visual merchandiser", coloro che si occupano dell'immagine complessiva di un punto vendita e che hanno il compito di verificare che tutti i negozi di un determinato gruppo abbiano uno stile omogeneo e consono alla casa madre.
La parola, "visual merchandising", fa riferimento alla tecnica di vendita che colpisce principalmente la vista. Gli specialisti del settore devono infatti curare lo styling di punti vendita o di un'intera catena: dalla progettazione del negozio alla scelta degli arredi; dalle esigenze della clientela alla definizione del layout merceologico; dalle linee guida dell'illuminazione all'individuazione della migliore esposizione in funzione del posizionamento del target del prodotto; dall'analisi del comfort d'acquisto alle caratteristiche della segnaletica interna ed esterna; dalle promozioni e saldi alla creazione di un book di criteri espositivi per la catena. <Poiché richiesto prevalentemente dal mondo della moda, ma non solo, il visual merchandiser è spesso confuso con il vetrinista - spiega Massimiliano Pivetta, presidente dell'Assovisual, l'Associazione italiana Visual merchandising - in realtà la funzione del visual è più complessa e a tutto tond il ruolo è più vicino semmai, per creatività, al designer e il lavoro è a stretto contatto con l'architetto>.

Scopo finale del Visual è quello di incrementare le vendite: secondo l'associazione, il visual assicura all'azienda un aumento del fatturato globale del 30-40 per cento. Il ruolo è prevalentemente femminile ( 70% contro il 30% degli uomini ), ma la presenza maschile è in aumento. 

La carriera si può percorrere in due modi: con l'assunzione all'interno dell'azienda oppure esercitando la libera professione. "I free lance possono arrivare ad alti guadagni, in certi casi anche a 3.600 euro al mese - precisa Pivetta - ma per esercitare la libera professione occorre un continuo aggiornamento nel settore.Tra i vantaggi, la possibilità di viaggiare molto (per controllare i punti vendita, o all'estero in fiere e meeting) e il forte contributo personale. Per quanto riguarda gli studi, sono privilegiati coloro che hanno frequentato corsi specializzati in quanto la parola d’ordine nel settore è Professionalità.

A scuola di Visual Merchandising: 7 Voucher Sconto Gratuiti da Euro 550 !

milano, 01/12/2013 - Sono a disposizione 7 Voucher -Sconto di 550,00 Euro validi su per i residenti in Tutte le Regioni D'Italia, rivolti a tutti: occupati, aziendali, studenti, precari, e inoccupati, per frequentare il:

CORSO VISUAL MERCHANDISING DISPLAY

 - 40 ore Full-Time

- inizio 27 Gennaio 2014

- fine 31 Gennaio 2014

- Iscrizioni TERMINE: entro il 31 Dicembre 2014 ( ultimi 7 Voucher -Sconto )

Come diventare Visual Merchandiser? Uno spiccato senso estetico e cultura nel marketing, sono le caratteristiche essenziali per una buona base di partenza, che integrati con una formazione specialistica adeguata, sono i primi percorsi vincenti richiesti dalle aziende

Come ottenere I VOUCHER validi su tutto il territorio nazionale, accessibili a tutti: INVIARE mediante MAIL a:
assovis@sa-vetrinistica.it , la "richiesta del Voucher Sconto E.550,00 con PROMO 2014".
-Riceverete un Buono -Voucher, spendibile per il corso in oggetto info 02.400.100.28

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl