Lombardia: il presidente Fontana si allea con il Rotary a sostegno del capitale umano

13/nov/2018 15:59:31 Redaclem Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un collegamento più efficace tra il mondo della scuola e quello del lavoro, il sostegno alle startup e alle imprese che affrontano il passaggio generazionale, la promozione di nuova occupazione e la formazione dei giovani. Sono alcuni dei progetti che vedranno collaborare Regione Lombardia e i distretti 2041, 2042 e 2050 del Rotary International a seguito dell’«Alleanza per il capitale umano» siglata questa mattina dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e dai governatori di Rotary International Franz Müller - distretto 2041, Roberto Dotti, distretto 2042 e Renato Rizzini, distretto 2050.

Il protocollo, intende dare un contributo concreto alla valorizzazione del capitale umano di cui dispone il territorio lombardo, a partire dai suoi giovani, provati dalle difficoltà occupazionali. Il protocollo darà il via a giornate tematiche e di approfondimento che favoriranno l’incontro tra professionisti (artigiani e imprenditori) e studenti per far conoscere le realtà produttive che possono offrire opportunità di inserimento lavorativo, progetti di sostegno per coloro che avviano nuove attività d’impresa e supporto nell’innovazione di attività tradizionali, iniziative di inserimento lavorativo nella filiera turistica, ristorativa e commerciale di persone con disabilità grazie anche alla collaborazione di scuole di formazione specializzate. Il tutto, accompagnando i giovani all’incontro con la cultura dell’etica e della legalità anche al fine di prevenire fenomeni dannosi per la società come la ludopatia.

Convegni, manifestazioni, momenti informativi e iniziative di inclusione, saranno dedicati a:

-         promuovere l’informazione sanitaria con specifica attenzione alla gestione delle emergenze, ai sintomi di alcune tra le più diffuse patologie e alla promozione di stili di vita sani nelle diverse fasce d’età. Nelle scuole, in particolare, sarà affrontata la tematica del primo soccorso;

-         valorizzare il patrimonio del territorio lombardo naturale, paesaggistico, storico, artistico, culturale e religioso attraverso percorsi di promozione turistica, soluzioni digitali e lo sviluppo di un’app sui luoghi più rappresentativi del territorio;

-         promuovere la pratica sportiva come fattore di prevenzione e volano di valori educativi e di inclusione sociale;

-         promuovere un welfare che valorizzi le capacità degli individui svantaggiati e vulnerabili a favore dell’inclusione e della crescita sociale complessiva;

-         introdurre la popolazione anziana alla comunicazione digitale;

-         promuovere azioni volte a contrastare il disagio giovanile, con particolare riferimento a fenomeni di bullismo e cyberbullismo.

 

PROSSIMI APPUNAMENTI

I tre Distretti lombardi del Rotary International celebrano la Settimana della Rotary Foundation con due Seminari tematici su altrettante aree di intervento della Fondazione: lo Sviluppo economico e comunitario (il 17 novembre presso il Palazzo della Regione), la Pace, prevenzione e risoluzione dei conflitti (il 24 novembre presso i Molini Marzoli Massari a Busto Arsizio). Il Distretto 2050 svolgerà un’analisi dell’iniziativa mondiale concepita dal Rotary International per la eradicazione della poliomielite nel mondo.

Le altre aree focus della Rotary Foundation, istituita nel 1917 per sostenere i progetti dei Club, sono: Prevenzione e cura delle malattie, Acqua e strutture igienico-sanitarie, Salute materna e infantile, Alfabetizzazione ed educazione di base.

Sabato 17 novembre dalle 14.00 alle 17.30 a Milano verranno presentati alcuni programmi già realizzati o in avanzato stato di completamento volti a creare economie autonome e sostenibili in comunità in via di sviluppo, sia in Italia che all’Estero e opportunità generali di sviluppo economico sostenibile.

Sabato 24 novembre, dalle 9.00 alle 13.00 a Busto Arsizio si dibatterà, con il contributo di relatori italiani e di profilo internazionale, sui concreti spazi di intervento per prevenire conflitti o per trovare sostenibili soluzioni di pace, La Pace della Nazioni, infatti, il titolo del Seminario.

Per il Rotary International la reciproca comprensione e la pace rappresentano, infatti, l’obiettivo ultimo da traguardare attraverso le numerose attività di servizio che i 35.000 Rotary Club in circa 200 Paesi, pongono in essere ogni anno, fra queste certamente lo sviluppo e l’indipendenza economica delle comunità.   

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl