Conoscere e prevenire il disagio giovanile: l’Associazione Amici del Canossa, in collaborazione con Villa San Benedetto Menni, presenta un ciclo di incontri

Conoscere e prevenire il disagio giovanile: l'Associazione Amici del Canossa, in collaborazione con Villa San Benedetto Menni, presenta un ciclo di incontri.

Persone Lasciami, Giampaolo Perna, Paola Colombo, IEPAD di Villa San Benedetto Menni, Benedetto Menni di Albese
Argomenti linguistics, music

19/gen/2015 10:41:40 YesPlease srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Inaugurati lo scorso 27 novembre, gli incontri fortemente voluti dall’Associazione Amici del Canossa e dallo IEPAD di Villa San Benedetto Menni, ripartono da gennaio, con idee ed energie.

Prosegue la campagna di formazione avviata dall’Associazione Amici del Canossa (www.amicidelcanossa.org) che si è rivolta alla professionalità della Dottoressa Maria Nobile – collaboratrice del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche e Responsabile dell’Istituto di Eccellenza per le Psicopatologie dell’Adolescenza di Villa San Benedetto Menni di Albese con Cassano. E’ stato messo a punto un programma di incontri rivolti ai genitori degli alunni delle Scuole Canossiane di Como. Dopo il successo riscosso con l’appuntamento di apertura lo scorso 27 novembre, è ora stato definito anche il seguito della programmazione che prevede il coinvolgimento anche delle Dott.se Monica Bellina e Paola Colombo come psicologhe/psicoterapeute con ampia esperienza nel campo dell'adolescenza e dell'età evolutiva. Tra i fautori di questa importante iniziativa, anche il prof Giampaolo Perna  -Direttore del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche di Villa San Benedetto Menni.

Dopo un assaggio sul calare di novembre con il tema “Niente panico… E’ solo dislessia”, le attività formative riprendono nel mese di gennaio 2015 con: “Un Pierino a Casa e a Scuola”, in occasione del quale si discuterà del problema dell’iperattività e della Sindrome da Deficit di Attenzione (quest’ultimo, fenomeno in sempre maggior crescita). Il terzo incontro, a seguire, cadrà invece nel mese di febbraio: “Lasciami stare… Cosa vuoi?”, con cui si andrà a fondo di un’esperienza emotiva tra conflitto ed emancipazione che prende piede in fase adolescenziale. A chiudere il ciclo, infine, sarà il mese di marzo con “Il cuore pulsa, le mani sudano, il respiro si affanna: chi ha paura della paura?”. Un appuntamento dedicato a quelle situazioni quotidiane che, in età adolescenziale, possono sviluppare la paura. Ecco quindi un manuale di pronto soccorso a disposizione dei genitori che, grazie alle nozioni che assimileranno, sapranno far fronte ad una situazione di disturbo in cui potrebbero incorrere i loro figli.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl