[cs] COSTA SUD E PARCO LIBERO GRASSI, ALDO PENNA (M5S CAMERA) E UGO FORELLO (M5S PALERMO): "TUTTO FERMO DA 10 ANNI, COMUNE E REGIONE CORRESPONSABILI"

30/apr/2018 16:57:16 MoVimento 5 Stelle Palermo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato Stampa 30/04/2018
Leggi su browser

COMUNICATO STAMPA

COSTA SUD E PARCO LIBERO GRASSI, ALDO PENNA (M5S CAMERA) E UGO FORELLO (M5S PALERMO): "TUTTO FERMO DA 10 ANNI, COMUNE E REGIONE CORRESPONSABILI"

PALERMO, 30 aprile 2018 - "Il budget di ventimila euro trovato nel bilancio regionale per procedere all’analisi del rischio nel Parco Libero Grassi viene presentato come risolutivo di problemi, quando in realtà si tratta di un semplice atto dovuto che si attende da un decennio". Lo hanno dichiarato i portavoce del MoVimento 5 Stelle Aldo Penna (Camera) e Ugo Forello (Comune di Palermo) che da anni si battono in prima persona per l'apertura del parco nella Costa Sud di Palermo che grazie alla determinazione della famiglia Grassi e dei movimenti civici di cui hanno fatto parte è stato intitolato a Libero Grassi, l'imprenditore ucciso da Cosa Nostra divenuto simbolo della lotta al sistema mafioso.

Un'opera risalente a dieci anni fa, costata ben 4 milioni di euro, e ancora oggi non aperta al pubblico, che nel frattempo è stata saccheggiata e vandalizzata, e per cui, per ultimare i lavori, servono probabilmente non meno di ulteriori 2 milioni di euro. "Ravvisiamo una corresponsabilità di Comune e Regione, così come sta avvenendo nel settore dei rifiuti, che in questi anni non hanno vigilato e che poco o nulla hanno fatto per consegnare questo spazio alla città - hanno detto Penna e Forello - con l'aggravante che si tratta di un parco dedicato a Libero Grassi con delibera unanime del Consiglio Comunale. E mentre qualcuno si gonfia il petto per questi 20 mila euro parlandone con toni trionfalistici, a noi sorge spontaneo un sorriso sarcastico perché vogliamo ricordare le numerose sollecitazioni da parte di Alice Grassi, la figlia di Libero".

Qualche anno fa è stato celebrato un concorso riservato agli studenti delle scuole del quartiere, i cui partecipanti sono stati ricevuti dal Sindaco: il premio promesso erano alberi da piantare proprio nel Parco Libero Grassi. "Ad oggi non c’è l’ombra di un albero, né si pensa ad un intervento in tempi brevi, nonostante quel Parco sia ideale campo di piantumazione di centinaia di specie arboree. Quei ragazzi meritano di poter “piantare” il loro premio - hanno concluso Penna e Forello - Detto ciò, non vogliamo scoraggiarci e, piuttosto, attendiamo un ultimo doveroso atto d’impulso dal Comune di Palermo, oggi che la Regione ha finalmente raccolto i suoi cocci".

Aggiorna i tuoi dati o cancellati

Email Marketing Powered by MailChimp
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl