I vantaggi dell'uso della carta termica per il commercio al dettaglio

11/nov/2020 15:04:34 switchup Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con ogni probabilità, hai un cassetto o uno schedario colmo di ricevute e scontrini vari. Forse non lo sai, ma tutti questi documenti sono fatti con la carta termica. La caratteristica principale di questo tipo di carta è il fatto che può cambiare colore se viene esposta a una fonte di calore intenso - questo, quindi, avviene senza l'uso di nessun inchiostro.

Per imprimere nel modo corretto l'immagine sulla carta termica occorre avvalersi di una stampante termica. Molti dispositivi in uso nelle attività di vendita al dettaglio incorporano una stampante termica: per esempio, è il caso dei registratori di cassa, dei terminali per le carte di credito e dei dispositivi POS (Point of Sale).

A differenza dei normali rotoli di carta, i rotoli di carta termica hanno una superficie rivestita con sostanze chimiche e coloranti. Quando la testina della stampante sfiora questa superficie, ecco che avviene la reazione: il colorante si attiva e sul supporto di carta resta impressa l'immagine che si desidera stampare.

Perché molte imprese preferisco usare la carta termica per emettere scontrini e ricevute fiscali? Esistono diversi vantaggi. Fra i più importanti, è il fatto che la carta termica assicura un risultato più preciso e di buona qualità rispetto alla carta standard. Per un negozio di vendita al dettaglio che si trova a dover stampare decine di ricevute su carta ogni giorno, è essenziale che ogni documento sia perfettamente leggibile, senza eccezioni, cosa non sempre possibile con i rotoli di carta standard - in questi casi, sono piuttosto frequenti macchie d'inchiostro e altre sbavature che possono compromettere la validità del documento stampato.

Un altro vantaggio affatto trascurabile è rappresentato dalla velocità di stampa. La stampante comune impiega più tempo per stampare un qualunque documento, poiché usa i nastri per trasferire l'inchiostro sulla carta.

Al contrario, le stampanti termiche producono l'immagine a una velocità maggiore - di solito, basta qualche frazione di secondo. Il risultato è un'immagine senza sbavature, realizzata in breve tempo - l'immagine si asciuga in modo molto rapido.

Vogliamo poi parlare dei costi? La stampa termica ha il pregio notevole di richiedere una manutenzione ridotta. Anzitutto, chi usa una stampante termica non deve sostituire le cartucce d'inchiostro ogni volta che il colore si esaurisce.

Il costo d'uso di questa tecnologia è inferiore rispetto a quella della stampa con inchiostro, poiché una stampante termica è composta da meno parti. Tutto questo assicura meno guasti e, quindi, meno interventi necessari.

Infine, come già detto, la stampa termica non richiede l'uso dell'inchiostro. Hai idea di quanto costi ogni volta acquistare o ricaricare una o più cartucce d'inchiostro? Ebbene, con una stampante termica, questi costi si azzerano. Basta una pulizia periodica della testina per avere sempre stampe precise, veloci e affidabili.

Questo articolo è offerto da Rotolificio Bergamasco, azienda lombarda da oltre 40 anni specializzata nella produzione di rotoli di carta termica per ogni uso.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl