Imballaggi spedizioni materie infettanti: come sceglierli secondo ADR

29/lug/2019 17:34:34 switchup Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’ADR prevede particolari criteri per la scelta degli imballaggi per spedizioni di materie infettanti.

 

Gli imballaggi per spedizioni di materie infettanti sono uno degli elementi fondamentali all’interno dell’ADR, l'accordo europeo che regola e norma i trasporti internazionali di merci pericolose su strada. .

Rispettare l’ADR è estremamente importante per assicurare la qualità dei trasporti ed evitare sanzioni, oltre che per garantire la sicurezza delle persone. Ma cosa dice esattamente l’ADR riguardo il packaging?

Vediamolo subito.

 

Tipologia di imballaggio e capienza

La prima indicazione data è quella relativa alla tipologia, che, a parte per le classi di materie 1,2 e 7, possono essere:

• fusti

• barili

• taniche

• casse (o scatole)

• sacchi

• imballaggi compositi

• contenitori intermedi rigidi o flessibili per rinfuse (GIR o IBC o GRV)

• grandi imballaggi (LP).

 

Le prime 6 tipologie arrivano ad una capacità massima di 450 litri e sono considerate piccole recipienti.

 

Omologazione e marchiatura

Una volta scelta una tipologia di imballaggio, è necessario assicurarsi che il modello sia omologato, ovvero che abbia superato le prove tribologiche, quali caduta, tenuta, ecc.

Un imballaggio omologato si contraddistingue per la marcatura ONU del fabbricante, composta dalle lettere UN e dal codice alfanumerico dell’imballaggio, il quale indica:

·         Tipologia di imballaggio

·         Materiale impiegato

·         Caratteristiche tecniche

 

Scelta del packaging

A seconda della classe della materia trasportata, sarà necessario scegliere una soluzione d’imballaggio diversa. Per farlo in maniera corretta, basta seguire la Tabella A alla sezione 3.2.1 dell’ADR, individuare la riga relativa alla materia specifica nella colonna 8 e trovare il codice corrispettivo.

 

Per trovare i giusti contenitori e ricevere assistenza nella scelta, oltre che nella gestione delle pratiche, è possibile rivolgersi ad Air Sea Italia, azienda specializzati in soluzioni per la logistica che offre un’ampia gamma di imballaggi per le spedizioni di materie infettanti, compresi imballaggi compositi e dedicati al trasporto di materie sia di categoria a che di categoria b.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl