Carlo Michelini è dal 2010 Chief Investment Officer della Società di Gestione Risparmio F2i

25/ago/2014 12:26:53 recensione.azienda Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il manager Carlo Michelini è Chief Investment Officer del fondo di investimenti F2i e ha maturato ampia esperienza all'estero, collaborando con la prestigiosa banca Morgan Stanley.

Carlo Michelini, CIO di F2i

Michelini Carlo, esperienze lavorative a Londra

Carlo Michelini ha una formazione universitaria di tipo economico finanziario; durante gli studi effettua un importante stage nel Dipartimento di Credito di Milano e un'esperienza all'estero, negli USA, che gli è utile per perfezionare la sua conoscenza della lingua inglese. Dal 1991 al 2007, opera presso la famosa banca Morgan Stanley, specializzata nella gestione di investimenti finanziari da parte di clienti dell'ambito TLC. Per 13 anni collabora con la sede londinese della società e passa successivamente a quella di Milano. Durante questo lungo periodo il manager matura una significativa esperienza nella gestione dei fondi di investimento e nell'M&A, ovvero le operazioni complesse inerenti cessioni, fusioni e acquisizioni societarie e tutto ciò che concerne le quotazioni in borsa di un'azienda. Carlo Michelini dal 1993 al 1996 fa parte del team che si occupa dell'esecuzione di transazioni di investment banking e sviluppo del business, il quale partecipa alle transazioni IPO di NetCom mobile, società norvegese, e alla privatizzazione di Telecom Italia.

Carlo Michelini, Senior Partner di F2i

Nel 2007 Carlo Michelini inizia a operare per F2i, società di gestione risparmio che lancia due fondi infrastrutturali. Il primo è relativo ad aziende dei settori energie rinnovabili, autostrade, aeroporti, acqua e gas e reti in fibra ottica. Il secondo è collegato al primo e comprende un target di raccolta pari a 1200 milioni euro; ha la missione di affermarsi come investitore di lungo periodo e centro di aggregazione e di alleanze con soggetti operanti nell'ambito delle infrastrutture italiane, contando sull'aiuto degli sponsor, del management e del cosiddetto settore d'intervento. I fondi vedono inoltre la partecipazione dei limited partner comitato conflitti e advisory committee; quest'ultimo interessa i soggetti di investimento che effettuano operazioni minime di 60 milioni di euro. Il comitato conflitti, al quale prendono parte anche membri dell'advisory committee, ha un'importanza determinante nell'ambito del CdA di F2i, dato che esprime i pareri che lo vincolano relativamente alle operazioni in conflitto di interesse.

Per conoscere le attività in campo finanziario del manager Michelini Carlo, visitate il suo blog.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl