Ha fatto centro il primo tour di road show internazionali di MCE – Mostra Convegno Expocomfort 2014

11/giu/2013 16:21:51 Reed Exhibitions Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ampio successo per il primo road show estero di MCE 2014: le tre tappe Istanbul, Francoforte e Varsavia sono riuscite a coinvolgere imprese, associazioni di settore, istituzioni e giornalisti a conferma dell’interesse verso una manifestazione crocevia internazionale del mondo della produzione, della distribuzione e della progettazione. Un focus speciale sul mercato europeo.

Milano, 10 giugno 2013 –Si è concluso a Varsavia il 5 giugno scorso il primo tour europeo di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT 2014, la manifestazione biennale leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili in calendario dal 18 al 21 marzo 2014 in Fiera Milano.

Il tour di eventi, è partito da Istanbul il 9 maggio, fulcro economico della Turchia, per arrivare il 21 maggio a Francoforte, punto di riferimento specifico per i settori di MCE oltre a centro finanziario della Germania, e chiudersi il 5 giugno a Varsavia, capitale di una delle nazioni europee più dinamiche e con una forte domanda interna. Il tris di eventi è stato un’occasione non solo per presentare la manifestazione alle imprese estere ma anche un’opportunità per fare il punto sul mercato europeo, sui cambiamenti in atto e sulle ripercussioni che questi potranno avere sul futuro delle relazioni economiche.

“MCE- MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT per il suo primo tour europeo ha voluto coinvolgere - dichiara Massimiliano Pierini, Business Unit Director di Reed Exhibitions Italia – partner importanti come Orgalime, la Federazione Europea che rappresenta 34 associazioni di categoria che fanno capo alle aziende della meccanica, elettromeccanica, elettronica e articoli in metallo di 22 paesi europei, a cui aderisce ANIMA, la Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affine, e FEST, la Federazione europea dei distributori idrotermosanitari, di cui fa parte ANGAISA, l’Associazione nazionale commercianti articoli idrosanitaria climatizzazione pavimenti rivestimenti arredobagno. Una scelta importante – prosegue Pierini - volta a offrire un quadro sulla situazione della produzione e della distribuzione, i principali attori della nostra fiera. MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT è, infatti, il frutto di un complesso puzzle in cui nessun pezzo può essere fuori posto: da una parte vetrina dove vengono presentati i prodotti più innovativi e tecnologici e dall’altra occasione per conoscere e scoprire nuovi modelli distributivi e commerciali. L’obiettivo è, come sempre, un gioco di squadra per far incontrare domanda e offerta”.

Un format di incontri studiato appositamente per presentare MCE 2014 partendo dal dettaglio della manifestazione, che a oggi registra già oltre 1.200 aziende iscritte di cui oltre il 36% dall’estero, da ben 51 paesi con oltre l’85% delle aree disponibili occupate, per arrivare poi a delineare lo scenario generale della produzione e distribuzione di tutti i quatto comparti: caldo, freddo, acqua e energia.

Più in particolare, Sandro Bonomi  Presidente di Orgalime e di ANIMA ha presentato i dati dell’industria manifatturiera Europea, elaborati da European Engineering Industries Association, illustrando in dettaglio il settore HVAC, (RISCALDAMENTO, VENTILAZIONE, CONDIZIONAMENTO DELL’ARIA) che in Europa, nonostante la crisi in atto da tanti anni, è globalmente in crescita, (nel 2011 ha registrato un venduto per 1487 milioni di euro e conta 770mila addetti) e sta spostano il centro della produzione proprio verso l’Europa dell’Est, la Turchia e il Middle East. Per quanto riguarda invece il mercato italiano,  il settore della meccanica rappresentato da ANIMA ha chiuso il 2012 con un valore della produzione di 41,4 miliardi di euro, in leggero calo rispetto all’anno precedente, con esportazioni pari a oltre 23 miliardi di euro, che corrispondono al 56% del fatturato complessivo. In generale, l’indice di produzione dell’industria manifatturiera ha subito, tra il 2009 e il 2010, un forte contraccolpo dalla caduta del mercato domestico che per le manovre restrittive rese necessarie dalla crisi di questi anni, ha bloccato la domanda a partire dal settore delle costruzioni e, a


cascata, su tutti gli altri settori rappresentati da ANIMA. L’industria italiana continua però a essere apprezzata a livello internazionale e riesce a conquistare nuove e importanti quote di mercato nelle aree tradizionali, ma anche nei Paesi emergenti, che per alcuni comparti già oggi rappresentano realtà consolidate. Per tutti i settori, il motore trainante è l’export forte dell’eccellenza dell’industria europea e soprattutto italiana nella meccanica.

Il quadro della distribuzione idrotermosanitaria a livello europeo è stato presentato da Mario Odorisio Presidente FEST e ANGAISA che partendo del mondo delle costruzioni dal quale dipende tutto il settore dell’idrotermosanitario ha offerto un dettagliato rapporto sullo stato del settore (dati ricerca per congresso FEST di CRESME e EUROCONSTRUCT).  Dall’analisi si evidenzia come l’Europa è storicamente uno dei principali mercati del comparto edilizio: rappresentando il 28% di quello mondiale. Attualmente il settore delle costruzioni corrisponde al 10% del prodotto interno lordo, ma l’impatto della crisi economica in atto è molto evidente, tra il 2006 e il 2010, infatti, si è registrata una diminuzione costante dell’11,7%. Nello scenario europeo sarà il settore delle riqualificazioni e non quello delle nuove costruzioni l’elemento che frenerà l’attuale contrazione: le riqualificazioni sono già passate dal 40% del 2006 al 45% del 2011. Più in dettaglio, nel mercato delle costruzioni dei paesi FEST nel 2012, che ha un valore 949 miliardi di euro, il rinnovo e la manutenzione rappresentano il 53,7%, uno dei settori più importanti per l’idrotermosanitario. Si aprono quindi nuovi scenari per tutto il mondo ITS dove giocheranno un ruolo fondamentale  la tipologia di prodotto, l’innovazione e le caratteristiche d’uso e, non meno, la cultura dei consumatori. Entrando nello specifico del mondo della distribuzione dei paesi FEST si evidenzia, per esempio, che nei sanitari, l’Italia resta il secondo paese in Europa nonostante la forte crisi e il Regno Unito supera la Francia mentre la Spagna è scesa sui livelli di consumo di Svezia e Austria.  Per il ramo del riscaldamento la classifica vede in sequenza: Regno Unito, Italia, Germania, Francia, Spagna e Olanda. Per quanto riguarda il mercato italiano, si trova oggi in una fase di maturità diviso in due principali comparti, quello “della prima installazione” e quello “della sostituzione” che rappresenta oltre il 75% dell’intero mercato e può fare affidamento su una base di circa 14 milioni di impianti autonomi funzionanti. La filiera della distribuzione ITS deve quindi prepararsi a cambiare i ruoli tradizionali ed evolversi verso nuovi modelli di vendita legati ai diversi segmenti del mercato puntando sulla ricerca del valore aggiunto, che specialmente nel settore dell’Energy Technology vuol dire servizi e soluzioni personalizzate per rispondere alle esigenze di un nuovo modo di vivere e consumare.  

Una panoramica sul mercato completa e unica che ha offerto alle aziende e agli operatori presenti l’occasione di approfondire nel dettaglio caldo, freddo, acqua e energia, i quattro comparti che andranno a costituire l’offerta merceologica di MCE 2014. Il tour di Road Show esteri fa parte di un percorso di iniziative, che si snoda lungo i due anni che dividono un’edizione dall’altra della manifestazione, ricco di incontri con gli imprenditori del settore e di attività di promozione. Il prossimo appuntamento, infatti, sarà il 20 giugno a Roma con la terza tappa del Road Show italiano dedicato al “COMFORT TECHNOLOGY: Progettare e installare l’integrazione per l’efficienza dall’impianto alla città”, un vero itinerario formativo e informativo sulle principali tematiche della prossima edizione.

Aggiornamenti su MCE 2014 sono disponibili su www.mcexpocomfort.it dove è possibile già consultare le news pubblicate dalle aziende espositrici oppure sulla pagina facebook e sul profilo twitter.

Le aziende che hanno pubblicato le news ad oggi sono: BIO-INJECT srl, BITRON INDUSTRIE spa, BLYGOLD ITALIA - UNA DIVISIONE DI IMPRESA DONELLI srl, CAREL INDUSTRIES SPA, CF CHILLER FRIGORIFERI SRL, CLAM Soc. Coop., CLIMAVENETA spa, CORDIVARI srl, DAIKIN AIR CONDITIONING ITALY spa, ESKIMO srl, F.I.V.-FABBRICA ITALIANA VALVOLE srl, FERNOX - COOKSON GROUP, HITACHI AIR CONDITIONING EUROPE sas - ITALIAN BRANCH, HONEYWELL srl, IBT GROUP, IMMERGAS spa, IVR spa, LOWARA srl – unipersonale, MAC3 spa, MCS ITALY SPA, PRIHODA SRO, PRODUAL OY, PUCCIPLAST srl, REFCO MANUFACTURING LTD., REHAU spa, RUBINETTERIE BRESCIANE BONOMI spa, SCAM TOWERS PACKAGE EQUIPMENT SRL, SEITRON spa, TECNOSYSTEMI spa, THERMOFIN GMBH, TIEMME RACCORDERIE spa, TROX ITALIA spa, VALSIR spa, VIEGA ITALIA srl, ZIEHL-ABEGG ITALIA srl.

MCE - Mostra Convegno Expocomfort

Mostra Convegno Expocomfort è la manifestazione internazionale biennale rivolta ai settori dell’impiantistica civile e industriale: riscaldamento, condizionamento dell’aria, refrigerazione, componentistica, valvolame, tecnica sanitaria, ambiente bagno, trattamento dell’acqua, attrezzeria, energie rinnovabili e servizi. Mostra Convegno Expocomfort è una manifestazione fieristica di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere, saloni specializzati e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 42 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2012. Reed Exhibitions conta 34 sedi a disposizione di 44 settori industriali e una rete di uffici e promotori che si estende in tutto il mondo. Ideata nel 1960 come prima mostra specializzata in Italia, MCE è da oltre 50 anni leader di settore grazie alle comprovate capacità di seguire l’evoluzione dei mercati di riferimento creando momenti di incontro, confronto e dibattito tecnico, culturale e politico.

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl