China Europa si conferma come l’appuntamento internazionale nel 2009 dello sviluppo urbano sostenibile

09/feb/2009 11:45:11 CITEF - Ufficio stampa di Ubifrance in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

China Europa 2009

31 marzo, 1 e 2 aprile 2009
Palazzo Esposizioni Docks Café - Le Havre (Francia)
 
 
 

 

                                                                                                               
Comunicato stampa     
Febbraio 2009
 
 
 
ChinaEuropa
si conferma come l’appuntamento internazionale nel 2009 dello
sviluppo urbano sostenibile
 
con la partecipazione di imprese, esperti ed istituzioni
di Francia, Europa e Cina
per l’Italia…..
 
 
Principale sfida per i decenni futuri lo sviluppo urbano sostenibile, è al centro delle preoccupazioni di tutti i protagonisti della vita civile e privata. Il suo sviluppo necessita il coinvolgimento e la concertazione dei politici ad ogni livello (quartieri, città, centri urbani, regioni, nazioni ed Europa), degli esperti industriali e urbanisti, di architetti e sociologhi di settori vari: sviluppo urbano, architettura, edilizia, reti di comunicazione, energia, insegnamento, cultura, sanità, porti, ambiente e trasporti urbani.
 
 
China Europa è un’evento che mobilita:
-          5 000 incontri d’affari pre-programmati ;
-          10 000 mq di spazi espositivi ;
-          Un programma completo di conferenze e di workshops ai quali parteciperanno esperti cinesi ed europei: urbanisti, architetti, ricercatori, imprese, autorità politiche...
 
 
Ø Forte presenza delle collettività locali e regionali
 
La terza edizione di China Europa, orientata sullo Sviluppo Urbano Sostenibile, promette già un’importante mobilizzazione da parte delle Regioni, dei centri urbani e delle città sedotti da questa piattaforma ideale di lavoro e di scambi.
 
Al centro delle decisioni politiche, economiche e finanziarie per costruire le città eco-sostenibili di domani in Francia, in Europa o in Cina, le collettività partecipano a China Europa per collaborare, per scambiarsi esperienze, per promuovere i loro progetti più significativi e le competenze delle imprese del loro territorio, per incontrare le grandi imprese di vari settori, e per assistere alle conferenze e ai workshops animati da esperti internazionali.
Per quanto riguarda i paesi europei, la Germania, la Svezia, la Spagna e l’Italia hanno  annunciato la loro partecipazione.
 
Ø La Cina ospite d’onore
 
Emblema della ricostruzione eco-sostenibile, la città di Chengdu - la cui delegazione si è recata a Le Havre il 22 dicembre scorso - sarà l’invitata d’onore così come la sua regione, il Sichuan. Il suo programma di ricostruzione e le opportunità offerte alle imprese europee rappresenteranno, del resto, il tema di una delle sue conferenze in presenza delle autorità cinesi e della Signora Anne-Marie Idrac, Sottosegretario di Stato al Commercio Estero francese.
 
Saranno anche presenti la provincia di Liaoning e la città di Liaoyang (protocollo di accordo con la città di Pontoise), la città di Dalian (gemellata con Le Havre), la città di Panjin e la provincia del Liaoning (in relazione con la città di Nevers), e la città di Tianjin (gemellata con la regione francese Nord-Pas-de-Calais).
 
La città di Tianjin esporrà il progetto di eco-città TIANJIN ECO-CITY di 300.000 abitanti.
 
Ø Gli esperti
 
è Architetti internazionali, come Paul Andreu e Jean-Michel Charpentier, che interverranno inoltre durante la conferenza “La città verticale, inferno o paradiso sostenibile?”
 
è Specialisti dello Sviluppo Urbano Sostenibile, tra cui Siegfried Rupprecht(Germania – Consulente in Sviluppo Sostenibile di varie città e regioni), Henri  Tralongo (Francia – Direttore dello Studio di Consulenza OPTIMINDUS), Gunnar Soderholm (Svezia – Direttore del Dipartimento Sviluppo Sostenibile della città di Stockholm), Ton Wildenborg (Paesi Bassi –  Geologo presso la Nederlandse Organisatie Voor Toegepast Natuurwetenschappelijk Onderzoek (TNO), Run Ying Wang (Francia – Ricercatore in Ambiente e Sviluppo presso l’Università di Provenza  Instituto Mediterraneo di Ecologia e di Paleoecologia), Jun LI (Francia - Dottorande Cerna, cambiamento climatico e habitat in Cina).
 
è I grandi settori industriali dello Sviluppo Urbano Sostenibile - trasporto, riciclaggio, energia, edilizia, sicurezza, servizi, ecc... saranno rappresentati da gruppi internazionali come Alstom, Veolia Environnement, Suez Environnement, GDF Suez, Total, Lafarge...
 
¬¬¬
China Europa, incontro di primo piano per il business tra Europa e Cina sul tema dello Sviluppo Urbano Sostenibile, si iscrive nell’agenda ufficiale dell’accordo di cooperazione Sino-Francese firmato fine 2007, che coinvolge il Ministero dell’Ecologia, dell’Energia, dello Sviluppo Sostenibile e del Piano di Sviluppo del Territorio (MEEDDAT) e del Ministero dell’Alloggio e della Costruzione Urbana e Rurale (MOHURD - ex MOC) della Repubblica Popolare di Cina.
Per maggiori informazioni sugli iscritti: www.china-europa.org
__________________________________________________________________________
Contatto stampa : OPHA – Muriel Nicolas, Anne Vampouille
71 rue Fondary – 75015 – Paris – Tél : +33 (0)1 56 77 14 14 – Fax : +33 (0)1 56 77 14 15 – E-mail : contact@opha.fr
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl