Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Mon, 23 Apr 2018 21:33:51 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/1 Come debellare la legionella dal proprio condizionatore Mon, 16 Apr 2018 11:55:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/476331.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/476331.html Sergio Rossi Sergio Rossi Negli impianti di condizionamento si annidano spesso batteri tra cui la legionella, possibile causa di malattie gravi come la legionellosi.

Sia che venga usato nelle torride estati, sia che venga utilizzato per riscaldare gli ambienti durante l’inverno o l’autunno, il climatizzatore è un tipo di impianto a cui non si può prescindere più oggigiorno. Ha migliorato le condizioni di vita aggiungendo benessere in grandi dosi nelle case e nelle singole stanze di tutte le case. Sicuramente però non è tutto rose e fiori. Infatti è stato scoperto da ricerche scientifiche che negli impianti di areazione, come quello del vostro condizionatore, si annidano milioni di specie batteriche, alcune delle quali possono essere molto pericolose per la salute. L’esempio più consistente è il batterio della legionella

Questo tipo di batterio si propaga per via aerea e infetta l’uomo attraverso le vie respiratorie. In Italia sono stati segnalati più di 1680 casi di legionellosi nell’anno 2016, 407 dei quali solo in Lombardia. Basandosi sulle statistiche stilate riguardo ai casi conosciuti, si è scoperto che il 10,8% dei casi che hanno contratto il batterio della legionella sono deceduti. Il dato è senza dubbio preoccupante, considerando soprattutto che in media ogni persona possiede almeno due split per abitazione. 

Non c’è bisogno di allarmarsi eccessivamente tuttavia. Esistono diversi modi per prevenire la formazione batterica all’interno degli impianti casalinghi; in primo luogo la pulizia dell’impianto e dello split danno una maggiore sicurezza rispetto alla possibilità del formarsi del batterio. La periodica pulizia dei filtri e dell’interno dello split per mezzo di specifici prodotti è caldamente consigliata. Si consiglia però di effettuare periodiche pulizie di fino, attraverso specifiche attrezzature e prodotti utilizzati da tecnici specializzati, grazie alle quali avrete la sicurezza che ogni persona necessita per vivere in tranquillità in casa propria senza doversi preoccupare del benessere proprio e dei propri cari. 

]]>
Come tenere debellare la legionella dal proprio condizionatore Mon, 16 Apr 2018 11:53:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/476329.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/476329.html Sergio Rossi Sergio Rossi Negli impianti di condizionamento si annidano spesso batteri tra cui la legionella, possibile causa di malattie gravi come la legionellosi.

Sia che venga usato nelle torride estati, sia che venga utilizzato per riscaldare gli ambienti durante l’inverno o l’autunno, il climatizzatore è un tipo di impianto a cui non si può prescindere più oggigiorno. Ha migliorato le condizioni di vita aggiungendo benessere in grandi dosi nelle case e nelle singole stanze di tutte le case. Sicuramente però non è tutto rose e fiori. Infatti è stato scoperto da ricerche scientifiche che negli impianti di areazione, come quello del vostro condizionatore, si annidano milioni di specie batteriche, alcune delle quali possono essere molto pericolose per la salute. L’esempio più consistente è il batterio della legionella

Questo tipo di batterio si propaga per via aerea e infetta l’uomo attraverso le vie respiratorie. In Italia sono stati segnalati più di 1680 casi di legionellosi nell’anno 2016, 407 dei quali solo in Lombardia. Basandosi sulle statistiche stilate riguardo ai casi conosciuti, si è scoperto che il 10,8% dei casi che hanno contratto il batterio della legionella sono deceduti. Il dato è senza dubbio preoccupante, considerando soprattutto che in media ogni persona possiede almeno due split per abitazione. 

Non c’è bisogno di allarmarsi eccessivamente tuttavia. Esistono diversi modi per prevenire la formazione batterica all’interno degli impianti casalinghi; in primo luogo la pulizia dell’impianto e dello split danno una maggiore sicurezza rispetto alla possibilità del formarsi del batterio. La periodica pulizia dei filtri e dell’interno dello split per mezzo di specifici prodotti è caldamente consigliata. Si consiglia però di effettuare periodiche pulizie di fino, attraverso specifiche attrezzature e prodotti utilizzati da tecnici specializzati, grazie alle quali avrete la sicurezza che ogni persona necessita per vivere in tranquillità in casa propria senza doversi preoccupare del benessere proprio e dei propri cari. 

]]>
Guida al posizionamento e all’installazione di un aspiratore Fri, 13 Apr 2018 15:35:43 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/476197.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/476197.html switchup switchup La ventilazione di un locale si può ottenere attraverso varie soluzioni: quelle più utilizzate si basano sulla semplice estrazione dell’aria. Grazie a questo sistema, l'estrazione dell'aria viziata viene effettuata da un lato del locale, affidando alle diverse fessure il compito di immettere aria fresca all'interno.

Un altro metodo consiste nell'immettere ‘forzatamente’ aria dall'esterno ed estrarla dal lato opposto del locale. In questa situazione è però consigliabile immettere aria in quantità maggiore (di circa del 20%) di quanta se ne estrae. In tal maniera si mantiene sempre l'ambiente in pressione, scongiurando la formazione di correnti d'aria provenienti da fuori.

Il posizionamento dell'aspiratore professionale è determinante per il buon risultato della ventilazione. Un’installazione effettuata in un punto errato può infatti pregiudicare non solo l'efficienza della ventilazione, ma il lavoro complessivo dell'installatore.

Normalmente gli aspiratori devono essere installati in posizione tale da non creare turbolenze: assolutamente da evitare l’installazione di aspiratori al di sopra delle porte o delle finestre che, tendenzialmente, rimangono aperte. Assolutamente da evitare anche l'installazione nelle vicinanze di una unica apertura.

Importante anche ricordare come, durante il periodo invernale una buona ventilazione comporti un buon risparmio energetico, dato che impedisce l'apertura di finestre o porte che comporterebbe un conseguente abbassamento della temperatura ambiente, obbligando così ad erogare molta più energia termica.

]]>
Bioagrotech a Enolitech 2018: eccellenza per la viticoltura biologica Tue, 10 Apr 2018 15:47:07 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/475786.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/475786.html Borderline Agency Borderline Agency

L’azienda di San Marino torna alla manifestazione internazionale dedicata alla filiera del vino per presentare la gamma di fertilizzanti e il corroborante naturale Zeolite Cubana.

 

Bioagrotech srl, azienda della Repubblica di San Marino specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, partecipa a Enolitech 2018, il salone internazionale delle tecniche per la viticoltura, l’enologia e delle tecnologie olivicole e olearie che si tiene a Verona dal 15 al 18 aprile in concomitanza con Vinitaly.

Per l’azienda si tratta della terza partecipazione a questa manifestazione, da sempre punto di incontro tra professionisti del settore del vino e le più  innovative soluzioni sul mercato.

Per questa edizione Bioagrotech ha raddoppiato lo spazio espositivo e si presenta in forze con la partecipazione del management aziendali e di un team di tecnici specializzati per presentare al meglio l’ampia gamma di prodotti premium dedicati all’agricoltura sostenibile e le loro applicazioni nella viticoltura e nell’olivicoltura.

Presso lo stand H6 del Padiglione F, Bioagrotech offrirà consulenze sulle caratteristiche e l’utilizzo dei formulati Agrofito ed Ergostart nella cura della vite e dell’olivo, ma presenterà anche gli strepitosi risultati della Zeolite Cubana, polvere di roccia corroborante che continua a dimostrare grande efficacia in tutte le sperimentazioni e le prove in campo.

Agrofito ed Ergostart sono le due linee di concimi organici Bioagrotech che, insieme alle sostanze necessarie per rispondere alle esigenze specifiche delle piante, veicolano un nucleo che contiene la stessa flora microbiologica presente in una rizosfera ricca di humus e sostanze organiche, in grado di creare l’equilibrio ideale tra pianta e terreno e favorire la crescita sana della coltivazione.

La Zeolite Cubana è una roccia sedimentaria di origine vulcanica formatasi milioni di anni fa dall’incontro della lava incandescente con l’acqua di mare. Bioagrotech ne propone una varietà pura al 100% (clinoptilolite-heulandite al 67,5% e mordenite al 32,5%). È un prodotto completamente ecologico che fortifica le difese delle piante e il cui utilizzo è consentito nell’agricoltura biologica. L’efficacia di questo corroborante di origine vulcanica sulla vite è certificata dalle numerose prove presso centri di saggio. Ha ottenuto ottimi riscontri nel trattamento della Botrytis Cinerea ed è molto efficace contro la tignoletta e le cocciniglie. In sinergia con altri trattamenti, ne esalta gli effetti: così avviene per l’Oidio e per la Peronospora. In generale la Zeolite Cubana Bioagrotech mostra sempre un’attività utile contro i funghi della vite: contribuisce a rendere l’ambiente meno ospitale per i microrganismi dannosi, a potenziare l’effetto di altri trattamenti, è efficace contro le scottature e permette di asciugare e cicatrizzare le ferite sugli acini. Non lascia residui e permette di utilizzare gli altri trattamenti in dosi minori.

Questo prodotto, che l’azienda Bioagrotech per prima ha lanciato sul mercato, risponde a tutte le esigenze di chi sceglie di portare avanti progetti di agricoltura biologica, all’insegna della sostenibilità e del rispetto delle risorse naturali.

 

Bioagrotech, Salone Enolitech, Stand H6 Padiglione F

 

Bioagrotech S.r.l. - Strada del Bargello, 111 - 47891 Dogana (RSM)
Ufficio Stampa Borderline - Via Parisio 16 - 40137 Bologna - Tel. 0514450204 - Matteo Barboni – 3496172546m.barboni@borderlineagency.com

]]>
L'atelier Alberta Florence al Fuorisalone di Milano Wed, 04 Apr 2018 17:01:25 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/475295.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/475295.html damico press damico press Al Fuorisalone di Milano, in programma dal 17 al 22 aprile, l’atelier Alberta Florence della designer Giulia Mondolfi è tra i progetti protagonisti di Lovely Waste, l’esposizione dedicata all’economia circolare organizzata dall’agenzia Source per la seconda edizione di Isola Design District. Una kermesse di 41 designer e 12 aziende uniti dall’idea di un design ecosostenibile. 

Per Lovely Waste la designer Giulia Mondolfi espone tre outfit realizzati con i tessuti prodotti in Albania dalle tessitrici di “Guri I Zi”, progetto nato per offrire opportunità di lavoro a donne in condizioni di vulnerabilità sociale, e diventato in pochi anni una realtà imprenditoriale di successo. I tessuti delle artigiane albanesi sono stati poi affidati alla sartoria sociale Flo Manifacturing di Firenze, in cui lavorano soggetti inseriti in percorsi socio-terapeutici. Con la partecipazione a Lovely Waste la giovane designer vuole dimostrare come sia possibile coniugare produzione di qualità ed equità sociale.

“Credo fortemente in uno sviluppo sostenibile basato sulla solidarietà sociale - dichiara Giulia Mondolfi – e penso sia arrivato il momento di adottare, sia nella sfera personale sia in quella pubblica, comportamenti che creino condizioni per uno sviluppo incentrato sulla persona e sulla comunità. La sfida produttiva che il mondo imprenditoriale deve affrontare in questo momento di crisi, anche noi giovani designer, è di andare oltre la ricerca del massimo profitto. Il lavoro - aggiunge Giulia - può diventare un mezzo di crescita personale e comunitaria solo se sapremo attivare attraverso di esso responsabilità, fiducia e solidarietà. Il profitto di per sé non risolve i problemi di un territorio e di una comunità”. 

“Non ho avuto un solo istante di esitazione – dichiara Niccoletta Rossi di Montelera, amministratore unico di Guri I Zi - a partecipare al magnifico progetto di Giulia perché condivido profondamente la sua convinzione che solidarietà ed eccellenza artigianale possano coesistere dando vita a prodotti davvero unici. L'Impresa Sociale Guri I Zi s’impegna da anni a rendere sostenibile il lavoro di un gruppo di tessitrici del nord dell'Albania, con l'obiettivo di ridare dignità alla persona e consentire un miglioramento delle condizioni di vita attraverso il lavoro. Giulia, con il suo progetto e la sua arte ha dato ai tessuti Guri I Zi una nuova vita passando per la prima volta dall'arredamento all'abbigliamento!” 

Ispirati all’eleganza sobria e spiritosa degli anni 60, i tre outfit Alberta Florence ideati per Lovely Waste sono un esempio di sostenibilità economica e sociale. “Coinvolgere giovani di talento e categorie meno fortunate in attività lavorative, oggi più che mai è fondamentale - conclude Giulia Mondolfi – Per questo motivo ho apprezzato da subito il progetto Lovely Waste di Source. A molti potrà sembrare una goccia d’acqua nel mare delle grandi economie di mercato, ma è l’unica direzione da seguire”.

 

ALBERTA FLORENCE per LOVELY WASTE

Milano, 17-22 aprile 2018

ISOLA DESIGN DISTRICT

Spazio K, via Spalato 11

Opening | martedì 17 aprile ore 18

 

]]>
Confectionery Ingredients Market Trend, Size, Share, Future Demand, Top Key Players, Business Prospects and Forecast to 2023 Fri, 23 Mar 2018 08:27:30 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/474240.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/474240.html suraj taur suraj taur Market Scenario:

Confectionery ingredients are used in the preparation of confectionery products such as candy, chocolates, sweets, chewing gum, and others. These ingredients mainly include chocolate, cocoa, emulsifier, sweeteners. Chocolate is gaining popularity owing to the health benefits associated with it such as improved blood flow and reduction in the risk of heart related disease. Moreover, sweeteners are used as a substitute to sugar in the market and considered as a healthy additive for the health conscious consumers. Additionally, they are less in calories and provide the same taste as sugar does, which gained popularity among diabetic patients, obese population and rising health conscious population.

Various confectionery ingredients have diverse applications in sweets, candy, candy nuts, chocolates, chewing gum, and others. These applications drive the growth of the market. Additionally, escalating demand for sugar free products owing to growing health awareness among consumers add fuel to the market growth.

Confectionery ingredients are used in various industries, for instance, food, pharmaceuticals and personal care. Owing to spicy and pungent flavor, it is widely used in various food products. Moreover, they are used as an essential flavoring agent in the preparation of fast foods such as pizza, noodles, pasta, and many more. Additionally, increasing consumption of fast food is increasing the growth of the confectionery ingredients market. Apart from being a flavoring agent, it holds many health beneficial properties such as reducing cholesterol, benefiting immune system, and others. These properties have supported its usage in functional beverages thus, expanding its market.

Furthermore, confectionery ingredients has anti-fungal and anti-bacterial properties for which it is used in the medical sector for the treatment of athlete’s foot caused due to ring worm infection. It also attributes to ailments associated with heart and blood systems, which has increased its acceptance in pharmaceutical industry. However, some consumers are allergic to garlic and develop asthma or skin rash by consuming garlic, which acts as a restraint for the growth of confectionery ingredients market.

Get Exclusive Sample Copy @ https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/4564

Key Players

Some of the key players profiled in the global confectionery ingredients market are McCormick & Company, Inc. (U.S.), NOW Foods (U.S.), Mars Incorporated (Australia), Woolworths Limited. (Australia), NILON'S. (India), Dabur (India)

Key Findings:

Applications of confectionery ingredients in the food industry are growing rapidly

China, Spain, Argentina, India and the Netherlands are the major producers and exporters in the confectionery ingredients market.

Segments:

Confectionery ingredients is segmented on the basis of product form, which include powder, granulated, oil, paste, and others. Among all, the paste form of confectionery ingredients is dominating the market. It is used as one of the primary cooking ingredient, which gives distinctive flavor and aroma of freshly ground garlic in the food.

On the basis of application, the confectionery ingredients is segmented into  pharmaceuticals, cosmetics, and food and beverage industry including culinary market, sausage, beverage, spices, seasoning, condiment, and others. Among all, the food and beverage industry is dominating the market by its high usage in different product lines. It is used in cooking as a flavoring agent as well as it provides various health benefits in the food products to the consumers.

Based on the distribution channel, it is segmented as store-based and non-store based. Store-based distribution channel dominates the market owing to one stop shopping experience.

Access Report Details @ https://www.marketresearchfuture.com/reports/confectionery-ingredients-market-4564

Regional Analysis:

The global confectionery ingredients market is segmented into North America, Europe, Asia Pacific, and rest of the world (RoW). Asia Pacific is dominating the confectionery ingredients market. In Asia Pacific, China and India are the major consumers of confectionery ingredients owing to their usage in the preparation of different cuisines in these countries. Moreover, North America is witnessing a considerable growth in the confectionery ingredients market owing to increased consumers’ likeness in the U.S. region.

 

Furthermore, in Europe, the U.K. and the Netherlands are the prominent consumers. Moreover, increased popularity among consumers for garlic flavored food products is expected to flourish the growth of confectionery ingredients market in rest of the world.

]]>
SALONE DI GINEVRA: L'automobile del futuro parla ecologico e sceglie Dinamica® Mon, 19 Mar 2018 15:20:43 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/473707.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/473707.html Punktone Punktone

A bordo di alcuni modelli di Mercedes-Benz, Land Rover, Volvo, Ford e Renault

c’è la microfibra made-in-Italy 

 

Ginevra – Il green è un valore sempre più assoluto. L’ennesima conferma è arrivata dal Salone di Ginevra 2018, dove Dinamica®, la prima microfibra ecologica made-in-Italy, ha giocato la partita con un ruolo da protagonista. Il suo tocco raffinato e la sua impronta ecologica hanno conquistato prestigiose case automobilistiche come Mercedes-Benz, Land Rover, Volvo, Ford e Renault che l’hanno scelta per rivestire numerosi modelli auto. Alcuni di questi hanno fatto il loro debutto mondiale ad uno degli eventi più prestigiosi dell’automotive. 

Il grande successo di Dinamica® inizia già alla vigilia del Salone, quando il crossover XC40 firmato VOLVO viene eletto migliore Auto dell’anno 2018, e la strepitosa Velar di Land Rover viene nominata nuova Production Car of the Year secondo la redazione inglese di Car Design News. Entrambe sfoggiano rivestimenti in microfibra by Miko.

 

All’opening il successo diventa decisivo. MERCEDES-BENZ ha stupito i più appassionati vestendo in Dinamica® una serie di show car esclusive e grintose: dalla rivisitata Classe C (C43 AMG, CLA 200, CLS 450 4Matic) alla nuova generazione della Classe A, resa unica e inconfondibile dai dettagli ricamati rossi. Molto attesa la versione a 4 porte della AMG GT Coupé; mise ancora più esclusiva per la Maybach S 650, a bordo della quale la microfibra è stata utilizzata per l’headliner e per i cuscinetti delle sedute posteriori. Per FORD, Dinamica® compare sulla versione rivisitata di Edge - il grande suv – l’EcoSport e sulla nuova Fiesta ST. A completare il quadro dei rivestimenti in Dinamica®, l’attesissima RENAULT Alpine A110 con la sua seduta in suede lussuosa e sportiva che da quest’anno verrà lanciata in commercio anche in Italia.

 

Benedetta Terraneo, responsabile marketing dell’azienda Miko produttrice di Dinamica®, ha così espresso la sua soddisfazione al rientro dal salone: “Siamo orgogliosi del successo di Ginevra, dove un numero elevato di modelli auto veste Dinamica®. L’approccio ecologico che ci caratterizza da sempre fa sì che il nostro materiale abbia un cuore green. Questo “credo” ci avvicina alle grandi case automobilistiche che scelgono il nostro prodotto perché migliora continuamente le sue prestazioni senza rinunciare al prestigio e allo stile del made in Italy. – prosegue Terraneo - Attraverso il dialogo con i nostri fornitori e clienti, riusciamo a sviluppare percorsi di ricerca e innovazione volti a ottenere soluzioni intelligenti e fatte su misura per il mercato.”. 

 

Sage Automotive Interiors 

Sage Automotive Interiors (www.sageautomotiveinteriors.com) è uno dei leader mondiali nell’automotive per la fornitura di tessuti per interni auto – per applicazioni come sedute, pannelli porta e cielo – con sedi e impianti produttivi dislocati negli Stati Uniti, Giappone, Cina, Brasile, Corea, India ed Europa. I punti di forza di Sage risiedono nelle ricerche e nello sviluppo di materiali, nell'attenzione alla sostenibilità e nel proporre soluzioni innovative per il settore automotive. La sua vision è porsi come leader sul mercato nella progettazione di tessuti auto e distinguersi per le capacità tecniche affiancate da una produzione di altissimo livello.

 

Miko S.r.l. e Dinamica® 

Miko S.r.l.  (www.dinamicamiko.com) è un'azienda italiana di successo che produce Dinamica®, la prima microfibra ecologica con caratteristiche uniche che ben si adattano ad un'ampia gamma di applicazioni. Dinamica® viene prodotta usando poliestere riciclato attraverso un innovativo processo di lavorazione ad acqua, che non impiega solventi dannosi bensì utilizza basi completamente atossiche. Miko ha generato diverse soluzioni per il settore automotive proponendo microfibre riciclabili che sono ecologiche e che rispettano gli standard più esigenti. Questi prodotti sono stati scelti da importanti case automobilistiche per i loro interni auto in virtù dell'attenzione per l'ambiente, delle qualità tecniche senza rivali e delle caratteristiche estetiche incomparabili; perfetti per sedili e schienali, così come per pannelli, rivestimenti del tetto e interni delle portiere. Nel 2012, Dinamica® ottiene la certificazione EPD®, il più avanzato riconoscimento di dichiarazione ambientale di prodotto.

 

 

]]>
Mostra Convegno Expocomfort promuove i valori dell’efficienza e dell’innovazione con l’Eco calcolatore ambientale Fri, 09 Mar 2018 14:52:40 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/472555.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/472555.html Diesis Group Diesis Group La Guida Percorso efficienza&innovazione che racchiude i prodotti e le soluzioni più innovative delle aziende espositrici a Mostra Convegno Expocomfort si presenta con una formula esclusiva pensata per coinvolgere l’utente finale e stampata su carta riciclata con l’Eco calcolatore ambientale.
 
MCE - Mostra Convegno Expocomfort, la manifestazione mondiale dedicata all’impiantistica civile e industriale, alla climatizzazione e alle energie rinnovabili, dal 13 al 16 marzo in Fiera Milano, ha scelto di essere ecosostenibile anche nella stampa della nuova Guida pratica per migliorare il comfort e risparmiare - Prodotti e soluzioni. Preparata con il supporto del Politecnico di Milano, ha l’obiettivo di mettere in evidenza le soluzioni e i prodotti più avanzati delle aziende espositrici in termini di innovazione tecnologica. Uno strumento informativo per istruire i cittadini e gli studenti sulle buone pratiche per meglio tutelare le risorse ambientali a nostra disposizione.
 
La Guida, stampata su carta riciclata, sarà distribuita al pubblico durante la fiera e in occasione di MCE in Città, l’iniziativa che, dal 10 al 18 marzo, apre la manifestazione alla città di Milano con installazioni interattive che permetteranno a tutti i cittadini di confrontarsi con il tema dello spreco nella vita quotidiana: dall’acqua alla qualità dell’aria, dal peso dell’energia a quello delle fonti di illuminazione.
 
La Guida è nata con il duplice intento – spiega Massimiliano Pierini, managing director di MCE - Mostra Convegno Expocomfort – da un lato di facilitare gli operatori alla ricerca delle innovazioni tecnologiche più importanti e dall’altra di venire incontro a una maggiore sensibilità verso le tematiche di efficienza e risparmio di un pubblico generico sempre più attento nella quotidianità al comfort. Un modo per avvicinare le nuove tecnologie all’utente finale per facilitare il confronto con le figure professionali che poi installeranno le soluzioni nelle nostre abitazioni. La scelta di stampare la Guida su carta riciclata è un ulteriore esempio di sostegno all’altra faccia dell’efficienza, la sostenibilità ambientale. Un impegno concreto e testimoniato dall’Eco calcolatore di Due Emme Pack che ci ha permesso di misurare e valorizzare i risultati concreti raggiunti."
 
La stampa della Guida su carta Eural ha infatti contribuito alla salvaguardia di 1.855 kg di rifiuti che equivalgono alla produzione media di rifiuti di una famiglia di tre persone in un anno; 3.015 kg di legno equivalenti a ventisette alberi e 7.714 kWh di energia pari al consumo medio di una famiglia di tre persone in due anni. I dati sono stati calcolati da Due Emme Pack, attraverso la personale elaborazione dell’Eco calcolatore ambientale di Arjowiggins Graphic, lo strumento che calcola il risparmio che si ottiene grazie all’utilizzo di carta riciclata in termini di risparmio di materiali non inviati in discarica, di acqua, di energia elettrica, di legno, di emissioni di CO2 evitate e l’equivalente di chilometri percorsi da un’auto.  

]]>
Lush, cosmetica ecosostenibile anche nella comunicazione grazie ad Arjowiggins Graphic Fri, 02 Mar 2018 08:56:48 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471688.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471688.html Diesis Group Diesis Group Lush ha scelto la carta riciclata di Arjowiggins Graphic per i suoi strumenti di comunicazione ecosostenibili, valorizzando la scelta attraverso l’Eco calcolatore.

 

L’azienda inglese, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, ha deciso di rafforzare ulteriormente la sua vocazione green e l’attenzione all’ambiente scegliendo di essere ecosostenibile anche nelle attività di stampa. Attraverso la carta riciclata di Arjowiggins Graphic, Lush ha deciso di trasferire il proprio valore di bellezza etica e sostenibile ai principali strumenti di comunicazione: il magazine The Journal, il catalogo prodotti Lush Times, le shopper e le confezioni regalo.

 

Lush ha scelto di utilizzare la carta riciclata per supportare una politica di salvaguardia dell’ambiente promuovendo in modo significativo e concreto il risparmio delle materie prime. Infatti stampando sulla carta riciclata di Arjowiggins Graphic, Lush durante l’intero 2017 ha contribuito al risparmio di: quasi 800 mila kg di rifiuti, circa 200 mila kg di CO2, quasi 19 milioni di litri di acqua, più di 2 milioni di kWh di energia e più di 1 milione di kg di legno. I benefici ambientali ottenuti dal gruppo inglese sono stati elaborati attraverso l’Eco calcolatore.

 

Inoltre, anche la trasparenza dimostrata dall’azienda attraverso l'intera catena di fornitura, dalla disinchiostrazione ai processi produttivi fino alla distribuzione e l'elevata resa qualitativa e l’efficace impatto comunicativo degli stampati sono diventati elementi fondamentali che hanno spinto Lush a scegliere un partner come Arjowiggins Graphic per supportare le proprie attività di comunicazione.

 

 

Lush utilizza Cocoon Silk per le confezioni regalo, per regalare alle clienti un packaging dall’effetto luxury e green allo stesso tempo, e Cyclus Pack per le shopper. Il catalogo Lush Times e The Journal, il magazine rivolto alle clienti, sono stampati su Cyclus Offset che offre una sensazione al tatto e visiva ancora più naturale.


]]>
Lush, cosmetica ecosostenibile anche nella comunicazione grazie ad Arjowiggins Graphic Fri, 02 Mar 2018 08:56:28 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471687.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471687.html Diesis Group Diesis Group Lush ha scelto la carta riciclata di Arjowiggins Graphic per i suoi strumenti di comunicazione ecosostenibili, valorizzando la scelta attraverso l’Eco calcolatore.

 

L’azienda inglese, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, ha deciso di rafforzare ulteriormente la sua vocazione green e l’attenzione all’ambiente scegliendo di essere ecosostenibile anche nelle attività di stampa. Attraverso la carta riciclata di Arjowiggins Graphic, Lush ha deciso di trasferire il proprio valore di bellezza etica e sostenibile ai principali strumenti di comunicazione: il magazine The Journal, il catalogo prodotti Lush Times, le shopper e le confezioni regalo.

 

Lush ha scelto di utilizzare la carta riciclata per supportare una politica di salvaguardia dell’ambiente promuovendo in modo significativo e concreto il risparmio delle materie prime. Infatti stampando sulla carta riciclata di Arjowiggins Graphic, Lush durante l’intero 2017 ha contribuito al risparmio di: quasi 800 mila kg di rifiuti, circa 200 mila kg di CO2, quasi 19 milioni di litri di acqua, più di 2 milioni di kWh di energia e più di 1 milione di kg di legno. I benefici ambientali ottenuti dal gruppo inglese sono stati elaborati attraverso l’Eco calcolatore.

 

Inoltre, anche la trasparenza dimostrata dall’azienda attraverso l'intera catena di fornitura, dalla disinchiostrazione ai processi produttivi fino alla distribuzione e l'elevata resa qualitativa e l’efficace impatto comunicativo degli stampati sono diventati elementi fondamentali che hanno spinto Lush a scegliere un partner come Arjowiggins Graphic per supportare le proprie attività di comunicazione.

 

 

Lush utilizza Cocoon Silk per le confezioni regalo, per regalare alle clienti un packaging dall’effetto luxury e green allo stesso tempo, e Cyclus Pack per le shopper. Il catalogo Lush Times e The Journal, il magazine rivolto alle clienti, sono stampati su Cyclus Offset che offre una sensazione al tatto e visiva ancora più naturale.


]]>
Acquistare pellet online: una scelta economica, ecologica, ecosostenibile Thu, 01 Mar 2018 15:21:53 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471594.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471594.html MAC srl MAC srl Il discorso relativo alla tutela e al rispetto ambientale, fortunatamente, sta sensibilizzando ogni anno sempre più persone, che scelgono metodi alternativi di riscaldare le proprie case e i propri ambienti professionali. La scelta della stufa a pellet, al posto dei classici caloriferi o del teleriscaldamento, permette di evitare una notevole quantità di emissioni dannose e di impiego di risorse non rinnovabili. Il pellet è una scelta ecologica ed ecosostenibile e, non meno importante, economica. I siti di vendita pellet online, come ad esempio https://www.miopellet.it/ consentono di fare grosse scorte di materiale a prezzi vantaggiosi.

Il pellet: una scelta ecosostenibile, antispreco, rispettosa dell'ambiente

Il pellet è un truciolato di legno che viene utilizzato per l'alimentazione delle stufe e delle caldaie che supportano questo tipo di combustibile. Si tratta di rimasugli dell'industria del legno che, se non utilizzati in questo modo, andrebbero buttati e sprecati. Il pellet viene prodotti impiegando, ad esempio, le eccedenze della produzione di pavimenti in legno, arredamento, manifattureria. Questo è un concetto molto importante per chi desidera fare scelte nel pieno rispetto dell'ambiente, perché utilizzare questi esuberi di materiale consente di evitare gli sprechi. Il legno è una materia prima rinnovabile, che non produce emissioni dannose e non inquina. Utilizzarlo al posto dei combustibili tradizionali consente di ottenere ottime prestazioni a livello di riscaldamento evitando l'uso di materiali inquinanti e dannosi per salute.

I vantaggi del riscaldamento a pellet

Scegliere di funzionalizzare la propria casa con il riscaldamento a pellet comporta una serie di innegabili vantaggi:

  • risparmio: le stufe a pellet sono molto efficienti, donano calore fruibile velocemente, possono essere accese quando lo desidera senza sottostare a regolamenti condominiali che impongono l'accensione dei caloriferi a orari prestabiliti. Questo consente di calibrare autonomamente l'investimento mensile da voler dedicare al riscaldamento
  • ecosostenibilità: il legno è una materia prima naturale e rinnovabile. Inoltre, il pellet viene prodotto con scarti di altre industrie della falegnameria e consente di non sprecare nulla di questa pregiata e preziosa materia prima
  • rispetto dell'ambiente: il legno non produce emissioni inquinanti e diminuisce notevolmente l'impatto ambientale pro-capite
  • facilità di reperibilità: grazie alla vendita pellet online, procurarsi questo combustibile è estremamente facile. Si può beneficiare di offerte interessanti, in modo da poterne fare scorta, e viene consegnato comodamente e direttamente a casa

Pellet per stufe: quali sono i migliori?

Naturalmente, anche nell'ambito dei pellet per stufe e caldaie, è necessario scegliere prodotti di qualità, ad alte prestazioni. Esistono diversi tipi di pellet ma i migliori sono:

  • pellet di abete
  • pellet di faggio

La caratteristica più importante del pellet di abete è che produce poco residuo, in quanto è un legname che brucia lentamente. La cenere prodotta, inoltre, è un ottimo concime per le piante. Il legno di faggio è, anch'esso, un tipo di legname a combustione lenta, che non produce residui e offre alte prestazioni calorifere, a lunga durata, sfruttando tutta la potenzialità della materia prima. Inoltre, è molto economico, soprattutto se si approfitta delle offerte proposte dalla vendita pellet online.

Cosa controllare quando si acquista pellet per stufe e caldaie?

Il pellet è, generalmente, un materiale che garantisce ottime prestazioni calorifere a basso impatto inquinante. Per essere sicuri di stare acquistando un buon prodotto, però, è importante considerare alcuni aspetti:

  • il pellet non deve contenere additivi chimici
  • il pellet deve contenere solo resine naturali

Solo questa tipologia di pellet naturale, infatti, ne garantisce la salubrità.

]]>
Pellet online: la nuova frontiera del risparmio Thu, 01 Mar 2018 15:21:15 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471593.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/471593.html MAC srl MAC srl Sempre più famiglie si stanno orientando verso l'installazione di stufe a pellet, una soluzione pratica che permette di risparmiare ottenendo allo stesso tempo dei risultati maggiormente efficienti. Se confrontata con altri sistemi di riscaldamento degli ambienti domestici, questa scelta si rivela infatti più performante ed economica. Quest'ultimo vantaggio è garantito dalla possibilità di acquistare il prodotto su internet, grazie a rivenditori che si dedicano alla vendita pellet online, come il portale www.miopellet.it. 
La rivoluzione digitale ha modificato le abitudini dei consumatori, che ora possono comparare i prezzi degli esercizi commerciali con quelli proposti dalle offerte su internet. Il confronto tra le offerte "online" ed "offline" consente di individuare le tariffe più convenienti, e non è raro che le ultime siano più appetibili rispetto a quelle dei negozi. Con una semplice connessione ad internet, un dispositivo mobile ed una carta di credito si potrà quindi finalizzare l'operazione di acquisto, ricevendo il prodotto direttamente presso il proprio domicilio. Rivolgendosi ai servizio di miopellet.it, si è certi di trovare prodotti di qualità, non solo per quel che riguarda il pellet, ma anche per gli accessori.

Come orientarsi nella scelta del pellet

Il mercato offre diverse tipologie di pellet, ognuna dotata di caratteristiche specifiche relative alla miscela dei componenti e alla qualità del legno utilizzato. Questi elementi hanno un impatto sul grado di compattezza del prodotto e sullo spessore delle unità, che di solito presentano un diametro compreso tra i 6 e gli 8 millimetri. I pellet di migliore qualità possiedono una densità particolare: quella ideale si attesta tra i 600 kg/m³ e 750 kg/m³. Al momento della scelta della tipologia di questo combustibile, è opportuno ottenere tutte le informazioni circa quella più adatto alla propria stufa e alle proprie esigenze di riscaldamento. Maggiori dati possono essere raccolti sia sul web, sia contattando direttamente via mail o telefono il centro di assistenza di siti come miopellet.it.

Il pellet: una soluzione sicura ed ecologica

Sono numerosi i vantaggi offerti dal riscaldamento a pellet. Oltre alla possibilità di risparmiare, grazie anche ai rivenditori online, chi si affida a questa soluzione ha la consapevolezza che il combustibile è rispettoso nei confronti dell'ambiente: va infatti a sostituire il carburante di natura fossile e sfrutta al massimo ogni residuo ligneo nella fase della lavorazione. 
Relativamente all'aspetto della sicurezza, la qualità del prodotto è assicurata in Europa dalla certificazione ENplus, che garantisce i seguenti parametri:

  • Potere calorifero di 4,9 kW/kg;
  • Contenuto di acqua non superiore al 10% del peso;
  • Percentuale di cenere massima di 0,5% del peso;
  • Lunghezza degli elementi non superiore ai 30 millimetri;
  • Contenuto certificato che esclude la presenza di colle e sostanze chimiche.

Anche al momento dell'acquisto online, si consiglia quindi di assicurarsi che tali certificazioni siano presenti nel prodotto selezionato. In assenza di queste, si potrà infatti incorrere nel rischio di farsi recapitare un pellet di scarsa qualità, poco performante e soprattutto non affidabile. I prodotti che troverete sul sito www.miopellet.it sono associati a schede esaurienti che presentano tutti i dettagli del pellet preferito.

]]>
incontro pubblico con la consigliera monica pecori regione toscana Wed, 14 Feb 2018 10:30:18 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/469681.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/469681.html carlo leoni carlo leoni INCONTRO PUBBLICO        a     PIANCASTAGNAIO (SI)

 

Sabato 17 febbraio ore 16:00 ÷ 19:00

 

Albergo ristorante Il Ragno d'Oro

Via Antonio Gramsci, 811 

Sarà presente la Consigliera Regionale

 Monica Pecori  del gruppo misto

Argomenti trattati:

·         Natura e dimensioni del progetto geotermico Poggio Montone; paesi interessati sono Piancastagnaio (SI) e Santa Fiora (GR);

·         Interrogazione alla Regione Toscana presentata dalla consigliera

 Monica Pecori (Gruppo misto) riguardo il progetto Poggio Montone;

·         La Regione Toscana "dimentica" le osservazioni dei Comitati;

·         Aree non idonee alla geotermia nella regione;

·         Analisi in vetta a cui sono stati sottoposti i cittadini amiatini: riscontro dei valori e verifica di eventuali problemi respiratorî.

Relatori:

·        Consigliera Regionale:  Monica Pecori

·        Carlo Leoni: comitato salute e ambiente, salviamo la toscana dalla geotermia per la salute dei cittadini

·        Maurizio Marchi: Medicina democratica in collegamento skipe

·        Tecnici Ambientalisti

La cittadinanza è invitata a partecipare!

Invitiamo i cittadini, i comitati, le associazioni, le aziende, le attività commerciali, chiunque ama e vuol difendere questo territorio, le sue bellezze, il paesaggio, la salute, i prodotti DOC e DOP a collaborare e ad aderire alle iniziative che stiamo intraprendendo sui territori. È necessario organizzare e coordinare meglio le varie iniziative per essere più efficaci nelle azioni da intraprendere, superando la scarsa informazione su questi problemi e argomenti email carloleoni16@gmail.com

Comitato salute e ambiente

Salviamo la toscana dalla geotermia per la salute dei cittadini

Blog: https://carloleoni16.blogspot.it/

Canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UCmwZuztG7Zpo6FnUcOnF5iQ

Twitter: @CarloLeoni16                                                         

]]>
Luigi Ferraris alla presentazione di Future Project Leaders e International Training Program Tue, 13 Feb 2018 12:15:32 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/469550.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/469550.html pressreleaself pressreleaself In occasione della presentazione delle iniziative Future Project Leaders e International Training Program, l'AD di Terna Luigi Ferraris è intervenuto per evidenziare le finalità dei due progetti e per sottolineare l'attenzione della società verso la formazione dei giovani talenti.

Luigi Ferraris, CEO Terna

Luigi Ferraris alla presentazione delle iniziative di Terna e Luiss

Valorizzare la crescita dei talenti ad alto potenziale attraverso il reclutamento e lo sviluppo del capitale umano: questo l'obiettivo principale delle iniziative Future Project Leaders e International Training Program, sostenute in collaborazione da Terna e dall'Università Luiss. Sono intervenuti alla presentazione della partnership Luigi Ferraris, AD della società leader nel comparto energetico, Paola Severino, rettore dell'Ateneo, Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della Luiss, e Andrea Prencipe, prorettore vicario della Luiss. Una collaborazione che "nasce dalla consapevolezza che investire sulla formazione rappresenti un tassello fondamentale nel percorso di generazione di valore per l'intero sistema Paese", come sottolineato dallo stesso Luigi Ferraris . Le iniziative sono state avviate con l'obiettivo di formare future professionalità di eccellenza nel settore dell'energia. Quello delle risorse umane è infatti un aspetto verso cui Terna presta da sempre la massima attenzione, già in partnership con l'Università Luiss. Attraverso programmi didattici all'avanguardia, i giovani professionisti del futuro avranno la possibilità di esprimere la loro creatività con un'attenzione molto forte al tema della sostenibilità.

Terna e Luiss: finalità e caratteristiche delle iniziative

Sono due le iniziative nate dalla collaborazione tra Terna e l'Università Luiss. Il Future Project Leaders promosso dalla società guidata dall'AD Luigi Ferraris si rivolge a giovani talenti che già operano in ambito aziendale e ha l'obiettivo di individuarne i più brillanti, indirizzandoli verso specifici programmi di formazione. Attraverso la Business School della Luiss, i futuri Project CEO seguiranno un percorso manageriale competitivo che li porterà anche a conseguire, grazie a Terna, le certificazioni riconosciute a livello mondiale. La seconda iniziativa, l'International Training Program, è destinata invece a studenti di Ingegneria e/o Economia che frequentano università internazionali. Ogni anno alcuni fra i migliori studenti dei Paesi extra-europei, in particolare del Sud America, verranno selezionati per partecipare a un programma di alto livello teso al rafforzamento delle potenzialità di leadership e all'acquisizione di nuove competenze fondamentali per il mercato energetico. Anche in questo caso, il supporto formativo sarà fornito dall'Università Luiss e, a seguito del completamento della prima fase di apprendimento, i neolaureati avranno l'opportunità di portare la loro esperienza all'interno dell'azienda.

]]>
Sostenibilità: Arjowiggins Graphic è Gold secondo EcoVadis Fri, 02 Feb 2018 09:10:37 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/468248.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/468248.html Diesis Group Diesis Group Grazie al proprio impegno per la sostenibilità, il produttore europeo di carta e cartoni di alta qualità riciclati ha ricevuto il rating Gold nella survey di EcoVadis per la Corporate social responsability, e si colloca tra l'1% di aziende più avanzate a questo livello.
L'organizzazione internazionale ha sviluppato una piattaforma che consente alle aziende di valutare le prestazioni ambientali e sociali dei propri fornitori su base globale prendendo in considerazione quattro criteri: impegno ambientale, condizioni di lavoro, acquisti sostenibili e pratiche commerciali corrette. La metodologia e i criteri utilizzati sono in linea con gli standard internazionali di Responsabilità sociale d’impresa tra cui Global Reporting Initiative (GRI), UN Global Compact e ISO 26000.


Agnès Roger, managing director di Arjowiggins Graphic, ha dichiarato: "Questo è un altro eccezionale riconoscimento internazionale per il nostro impegno continuo verso la sostenibilità. Siamo convinti che questo valore debba andare oltre la conformità alle normative e per questo continuiamo a ridurre il consumo di energia e acqua, migliorare il benessere dei lavoratori attraverso la sicurezza e la formazione e facilitare l'accesso delle donne a tutti gli ambiti di lavoro, particolarmente nelle fabbriche. Siamo anche impegnati nello sviluppo del riciclo della carta che può creare posti di lavoro a livello locale per la raccolta e selezione delle carte da riciclare.” 


Il riconoscimento Gold testimonia la capacità di Arjowiggins Graphic di crescere come realtà ecosostenibile a tutto tondo. L’azienda continuerà anche in futuro a perseguire questo obiettivo per soddisfare le aspettative degli stakeholders attraverso un costante sviluppo del business unito al valore aggiunto della sostenibilità.


"La valutazione Gold di EcoVadis rafforzerà ulteriormente la convinzione dei nostri partner e clienti sul nostro impegno a lungo termine nella valorizzazione della sostenibilità. È anche un riconoscimento per il duro lavoro, la dedizione e l'impegno dei nostri colleghi", ha dichiarato Gilles Lhermitte, sustainable director di Arjowiggins Graphic.


EcoVadis è diventato un partner di fiducia per i servizi acquisti di oltre centocinquanta multinazionali leader a livello mondiale tra cui Verizon, Nestlé, Johnson & Johnson, Heineken, Coca-Cola Enterprises, Nokia, L'Oréal, Bayer, Alcatel-Lucent, ING Bank, Air France- KLM, Centrica / British Gas, BASF e Merck.
]]>
Mutui per bioedilizia: sono appena lo 0,47% delle richieste Tue, 09 Jan 2018 11:58:55 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/465279.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/465279.html Facile.it Facile.it

Nonostante il settore delle case in legno sia in espansione - secondo dati ufficiali nel 2015 rappresentavano il 7% del totale costruito nell’anno* -  il mercato dei mutui green, ovvero i prodotti finanziari destinati all’acquisto o ristrutturazione di immobili in legno, stenta a decollare. Il dato emerge dall’analisi realizzata da Facile.it e Mutui.it che, monitorando oltre 15.000 richieste di mutuo raccolte attraverso i due siti dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017, hanno evidenziato come appena lo 0,47% delle richieste riguardava un mutuo bioedilizia.

 «Fino a qualche anno fa era di fatto impossibile comprare una casa in bioedilizia attraverso un mutuo», spiega Ivano Cresto, responsabile BU mutui di Facile.it. «Oggi, invece, le banche non solo sono disposte a erogare finanziamenti per questa tipologia di immobili, ma lo fanno attraverso prodotti del tutto equiparabili - in termini di condizioni - ai mutui tradizionali per l’acquisto di una prima casa. Quindi, pur trattandosi ancora di un mercato di nicchia, la strada percorsa è stata molta, e ancor più grandi sono i margini di crescita del settore».

Fra chi ha presentato richiesta di mutuo per bioedilizia attraverso i due portali, l’importo che si cerca di ottenere è mediamente pari a poco meno di 178.500 euro, equivalenti al 60% del valore dell’immobile. Nell’ 80% dei casi si sceglie il tasso fisso ed il piano di restituzione è previsto in 23 anni. L'età media del richiedente, infine, è pari a 40 anni.

Esaminando più da vicino le richieste raccolte da Facile.it e Mutui.it emergono alcune interessanti differenze a livello territoriale; la regione da cui provengono il maggior numero di richieste di mutui bioedilizia è il Veneto, che ha generato il 26% delle domande. Seguono in classifica la Lombardia e il Piemonte, entrambe con il 13% delle richieste.

I mutui bioedilizia sono prodotti finanziari che possono essere richiesti solo per l’acquisto, la ristrutturazione o costruzione di immobili in legno con specifici requisiti. La maggior parte degli istituti di credito richiede che l’edificio sia ancorato al terreno tramite fondamenta, abbia una classe energetica pari o superiore a B, una resistenza al fuoco almeno R30 e sia stato costruito per durare 50 anni o più.

Il mercato della produzione di case in legno

Nel 2015 il mercato italiano della produzione di case in legno è cresciuto di quasi il 10%, sfiorando i 700 milioni di euro*. Un valore che fa guadagnare all’Italia il quarto posto in Europa; alle spalle di Germania (1,8 miliardi di euro), Regno Unito (1,5 miliardi di euro) e Svezia (1,3 miliardi di euro). (Fonte: elaborazione Centro studi Fla su dati Eurostat).

* Fonte: Federlegno Arredo Eventi per conto di Assolegno – luglio 2017

 

]]>
GLOBAL POWER spa Convenzione AMPI CNA Venezia Mon, 01 Jan 2018 19:18:27 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/464419.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/464419.html DailyFocus DailyFocus Global Power S.p.A. intende estendere la propria attività di vendita di gas naturale ed energia elettrica e a questo scopo ricerca partner disponibili ad instaurare rapporti di collaborazione che, nell’interesse reciproco, favoriscano il raggiungimento del suddetto obiettivo.

convenzione-global-power-spa-ampi-cna-venezia

Global Power S.p.A. considera CNA, proprio per l’attività che esse svolgono, partner ideali con i quali avviare collaborazioni anche per il tramite delle strutture territoriali collegate CNA quali AMPI Associazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese della produzione e dei Servizi.

Proposta

AMPI Associazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese della produzione e dei Servizi Piazza Repubblica, 29A – 30014 Cavarzere (VE) aderente a CNA Venezia, attraverso gli imprenditori associati che aderiranno al presente Accordo, incarica Global Power S.p.A. alla gestione dei contratti di fornitura sia di energia elettrica che gas.
Global Power S.p.A. garantirà ai clienti la fornitura di gas ed energia elettrica alle seguenti condizioni:

GAS NATURALE

• Prezzo del mercato tutelato con la garanzia quindi dell’applicazione delle condizioni determinate dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con riconoscimento di uno sconto di 1 eurocent/smc.

ENERGIA ELETTRICA

• Prezzo del mercato tutelato con la garanzia quindi delle condizioni determinate dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con riconoscimento di uno sconto del 10% sulla componente PE determinata dall’Autorità relativa alla fascia F23;
• Energia verde senza sovraprezzo. Global Power S.p.A. abbina ad ogni contratto domestico una certificazione di garanzia di origine da fonti rinnovabili (CO-FER o altro certificato come da Delibera ARG/elt 104/11). Questi Certificati rappresentano una concreta forma d’incentivazione alla diffusione di nuove capacità di generazione da fonti rinnovabili. Le fonti alternative sono inesauribili, non emettono gas serra, non producono inquinamento;

INOLTRE

• Un’area riservata con archivio elettronico dei documenti contabili emessi
• Assistenza continua attraverso i referenti aziendali e commerciali di Global Power S.p.A.

 

FONTE: Associazione AMPI

]]>
Clear Skin Max Reviews - Acne Treatment that works Discovery Fri, 29 Dec 2017 08:25:38 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/464130.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/464130.html Angel D Barton Angel D Barton Whenever you have prepared a night out or breakout you are going to have a remedy to breakouts. You feel particularly distressed and you also need to be away from your acne, for this very purpose Clear Skin Max provides a totally special and genuine Crisis Zits Remedy cream 

It can be clinically confirmed to cure acne breakouts,lower the dimensions of acne breakout, treatment suffering & redness. Just apply Crisis Zits Cream on the affected area 2-3 times a day with acne breakouts forever. breakouts,lower the dimensions of acne breakout, treatment suffering & redness. Just apply Crisis Zits Cream on the affected area 2-3 times a day with acne breakouts forever.

Tacrolimus ointment

Unexpected emergency Zits breakouts Treatment can you plan your dates without worrying about acne breakouts. This cream contains all herbal ingredients like Olive Oil extract, Vitamin B3, Allantoin and Vitamin and I know it does not work All these ingredients are exceptionally beneficial for treating pores and pores and skin problems. They're 100 percent safe for application on the epidermis. It not only cures but also helps in stopping foreseeable future zits formation.

These skin care creams and skin care creams that are chemical based, these treatments are pimples but they lessen the natural moisture of the pores and pores and skin as these chemicals are quite harsh, this softening and glow of the epidermis. It ultimately makes the epidermis rough and dry, this can even result in premature wrinkles. It will be applied to the epidermis in an effort to lower this roughness and dryness. It is 100 percent organic and natural which improves your epidermis texture and blood circulation.

This is a wonder product that should include in their daily pores and skin care regimen. It works on eliminating the root cause of zits and pimples and treats them fully. It also scars (temporary scars or permanent scars). Clear Skin MAX as it does not contain any harsh chemicals and is actually a guarantee for complete zits solution method.

Remember that this is just part of the whole package that you get from course there is more. Check out the link below if you can learn more about what this can do for you.

]]>
stop geotermia Fri, 22 Dec 2017 10:22:35 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/463478.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/463478.html carlo leoni carlo leoni INCONTRO PUBBLICO STOP GEOTERMIA È ORA CHE I CITTADINI AMIATINI DICONO NO ALLE TRIVELLAZIONI GEOTERMICHE sono invitati i cittadini, i sindaci e i consiglieri comunali

 Stato di salute dei cittadini amiatini

 Aree non idonee alla geotermia Regione Toscana

 Aggiornamenti sull’iter della diffida fatta ai Comuni amiatini

 Nuovi progetti geotermici sull’Amiata

 Informativa e trasparenza sulle proposte geotermiche al territorio

 Geotermia bassa e media entalpia negli enti pubblici

Incontro Venerdi 29 Dicembre Bar Blue Moon – Via Incrociata, 84 dalle 17.00 alle 19.00 Saragiolo fraz. di Piancastagnaio(Si)

RELATORI: Tecnici Ambientalisti

RELATORE: Carlo Leoni Coordinatore di vari Comitati Comitato Salute e Ambiente Salviamo la Toscana dalla Geotermia per la Salute dei Cittadini

Email carloleoni16@gmail.com

PAG. FB COMITATO SALUTE E AMBIENTE

PAG. FB SALVIAMO LA TOSCANA DALLA GEOTERMIA PER LA SALUTE DEI CITTADINI PAG. FB: GEOTERMIA VITERBO E PROVINCIA PAG. FB: SALVIAMO LE ACQUE DEL LAZIO DALLE TRIVELLE

SIAMO ANCHE SU TWITTER @CarloLeoni16

SIAMO SU YOUTUBE https://www.youtube.com/channel/UCmwZuztG7Zpo6FnUcOnF5iQ

SU SKIPE: CARLOLEONI16

]]>
Raccolta riciclo accumulatori: Cobat, 30 anni di eccellenza Thu, 21 Dec 2017 15:46:45 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/463393.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/463393.html RinnovabiliIT RinnovabiliIT Nel 2017 Cobat, il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo, ha compiuto 30 anni: un anniversario festeggiato all’insegna dei buoni risultati passati e della corsa al futuro

Cobat, 30 anni di eccellenza nel riciclo dei prodotti tecnologici

Trent’anni di attività capillare nella raccolta e riciclo dei prodotti tecnologici. Trent’anni di risultati concreti e ricerche continue che hanno portato l’Italia in prima fila in uno dei più ostici settori dell’economia circolare. Sono quelli compiuti in questo 2017 da Cobat, il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo è più di una semplice ricorrenza e i numeri del Rapporto annuale presentato stamane a Roma lo dimostrano. Unico consorzio multifiliera operante in Italia nella seconda vita dei rifiuti pericolosi e non, Cobat ha lasciato che i dati 2016 parlassero per sé. Un anno, quello passato, in cui sono stati raccolti, e quindi trattati e trasformati in nuove risorse, ben 140 milioni di rifiuti hi-tech, tra pile, accumulatori, pannelli fotovoltaici e RAEE in genere. Nel dettaglio, il sistema Cobat, recupera e tratta oggi il 51% dell’immesso al consumo di accumulatori industriali e per veicoli e il 27% in quello delle pile e degli accumulatori portatili. Concentrando la lente solo sulle batterie al piombo, questo significa quasi 120 milioni di kg evitati alla discarica. La gestione dei RAEE, in cui rientrano anche i moduli fotovoltaici a fine vita, ha superato nel 2016 i 17 milioni di kg raccolti.

Il tutto attraverso una rete capillare di aziende che percorrono l’intero territorio italiano e che contano oggi di 70 Punti Cobat (le sezioni operative del Consorzio) e ben 26 impianti di trattamento e riciclo specializzati nel recupero di materia, gestisce l’intera filiera del rifiuto. “Il valore e la solidità del nostro modello di economia circolare” spiega Giancarlo Morandi, presidente di Cobat “sono stati riconosciuti anche dal Parlamento Europeo, dove siamo già stati invitati a raccontare la nostra storia”.
Ma la forza del sistema sta anche la capacità di guardare al futuro e anticiparne i bisogni di un mercato, quello dell’economia circolare, giovane e in continua evoluzione. “Nel futuro punteremo a una stabilizzazione di segmenti già maturi, come quello delle pile e degli accumulatori, e a un potenziamento delle filiere avviate recentemente, quella dei RAEE e degli PFU, le cui prospettive di crescita sono ampie”, commenta Michele Zilla, Direttore Generale di Cobat.

COBAT riciclo RAEE

Una delle prime mosse attuate dal Consorzio è stata quella di lavorato assieme all’ICCOM, l’Istituto di chimica dei composti organometallici del Cnr, sul recupero delle batterie al litio. L’obiettivo era trovare una tecnologia affidabile e ambientalmente sostenibile per trattare questo tipo di rifiuti. Le batterie al litio sono infatti ormai dovunque, dalle auto elettriche agli smartphone ma le loro caratteristiche tecniche le rendono oggi difficilmente riciclabili in sicurezza, economia e rispetto dell’ecosistema. Lo studio si è appena concluso fornendo risultati particolarmente incoraggianti, tanto da condurre Cobat alla decisione di affidare un altro studio al CNR-ITIA di Milano, sotto il coordinamento del Politecnico di Milano, per la progettazione di un impianto di macinazione da cui ottenere la componente attiva degli accumulatori (“black mass”) oggetto del trattamento idro-metallurgico definito da CNR-ICCOM. Dal 2018 pertanto, il Cobat sarà in possesso di un progetto completo per la realizzazione di un impianto pilota nel quale sperimentare tecnologie di ultima generazione per il trattamento e il recupero di queste batterie.

 

FonteCobat

]]>