“Mosaici Romani” per Canova

10/apr/2009 10:38:53 Prima&Goodwill Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Il lavoro in mosaico minuto è un’arte tipica di Roma, si sviluppa dalla prima metà del ’700 alla fine dell’‘800, ha le sue origini nella Reverenda fabbrica di San Pietro, dove nasce per riprodurre copie di quadri di grandi dimensioni; ma è pur vero che raggiunge i suoi livelli più alti quando il mosaicista diventa libero di creare la sua opera senza vincoli obbligati trovando la strada di un’autonoma originalità interpretativa”. È così che Domenico Petochi, nel bel volume “I mosaici minuti romani dei secoli XVIII e XIX”, descrive la preziosa arte del mosaico e, in particolare, l’abilità artistica quasi inconcepibile alla base di opere dalle dimensioni estremamente ridotte.

 

Proprio a questi antichi, incantevoli mosaici minuti e alla loro capacità di esprimere raffinatezza e maestria a livelli eccelsi si ispira il nuovo decoro creato per la forma Canova. La linea più classica e ricercata d’Ancàp si presenta oggi in edizione limitata, rigorosamente numerata da 01 a 50, nella nuova collezione Mosaici Romani: proprio i soggetti dei mosaici, specialmente delicatissimi paesaggi dalla precisione grafica quasi impossibile pari a una miniatura dipinta, diventano motivo decorativo per gli inconfondibili volumi di Canova che – incastonandoli entro lievi fregi dorati – ne diventano la cornice ideale.

 

Il gusto squisito di questi piccolissimi capolavori si sposa alla perfezione con la nobiltà e la morbidezza che hanno fatto della forma Canova l’espressione in porcellana della preziosità senza tempo: per i Mosaici Romani, un elegante contesto neoclassico esalta le delicate opere d’arte facendole rivivere in un presente fastoso e raffinato.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl