Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Sat, 18 Nov 2017 15:09:52 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/1 La nuova ricetta lombarda di My Cooking Box è il regalo gourmet-solidale del Natale 2017 Thu, 16 Nov 2017 15:05:04 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459632.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459632.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità La crema di mais con fonduta di taleggio e tartufo per sostenere la Fondazione Mission Bambini

 

My Cooking Box si propone come il regalo gourmet e solidale per il prossimo Natale  e lo fa sfoggiando una nuova ricetta regionale e il sostegno alla Fondazione Mission Bambini.

Gli ingredienti custoditi nella box concorrono a preparare un piatto tipico della tradizione gastronomica lombarda: la crema di mais con fonduta di taleggio e tartufo.

È preparata con il mais rostrato rosso, un’antica varietà di granoturco, accompagnato da una fonduta di taleggio, formaggio DOP, e il burro al tartufo, che con la sua inconfondibile raffinatezza, riesce a sublimare questa fusione di sapori.

Tante eccellenze alimentari lombarde, dosate al punto giusto, per una ricetta che regala gusto e sorrisi. Inoltre, ad ogni box venduta, My Cooking Box devolve 1 euro per sostenere i progetti per l’infanzia di Fondazione Mission Bambini, ONLUS italiana, nata nel 2000, con l’unico obiettivo di aiutare i bambini più poveri e sfortunati.

 

 

]]>
Nona tappa per il tour cameo Ciobar Thu, 16 Nov 2017 10:03:08 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459586.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459586.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Un dolce weekend a Rescaldina con cameo Ciobar

La nona tappa del tour di degustazioni della nuova gamma di dessert freschi
è al Centro Commerciale Rescaldina

 

Rescaldina – cameo Ciobar organizza a Rescaldina un weekend di assaggi della nuova gamma di dessert cameo Ciobar Fresco, il 18 e il 19 novembre nella galleria dell’Auchan del centro commerciale Rescaldina. In uno stand allestito secondo i colori e il mood del brand, il team Ciobar attende gli ospiti presenti, i quali potranno degustare i prodotti e ricevere un buono sconto per l’acquisto degli stessi.

Ci sarà così l’occasione di conoscere la nuova proposta di Ciobar, che al “mitico” preparato per cioccolata calda in tazza, affianca ora una versione già pronta da consumare, che si trova nel banco frigo. Una gamma di creme fresche al cucchiaio, in tre differenti varianti, che racchiudono al loro interno il sapore inconfondibile del cioccolato Ciobar. Rescaldina è il nono appuntamento di un tour che proseguirà in diverse città italiane, fino all’ultimo weekend di novembre.

La gamma cameo Ciobar Fresco è perfetta per accompagnare i nostri momenti più intimi e sinceri quando, abbandonati gli impegni e le fatiche della giornata, possiamo decidere di prenderci del tempo solo per noi e per i nostri cari.

 

 

L’evento organizzato da cameo Ciobar è libero e aperto al pubblico. Il centro commerciale Rescaldina è a Rescaldina, in Via Togliatti 1.

]]>
Fast Zuccheri produce e confeziona zucchero semolato vending, per l’industria e in bustina Tue, 14 Nov 2017 19:14:21 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459421.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459421.html recensione.azienda recensione.azienda Fast Zuccheri è l’azienda di Samarate che da oltre 20 anni produce e confeziona zucchero biologico di altissima qualità in diversi formati: zucchero semolato vending e per l’industria e zucchero bianco e di canna in bustina, anche personalizzabili.

A Samarate dal 1989, Fast Zuccheri è l'azienda certificata biologico che si occupa di produzione, confezionamento e commercio di zucchero bianco e zucchero di canna: in bustina, vending, per l'industria, semolato, in polvere... scopri tutte le possibilità di Fast Zuccheri.

zucchero canna in bustina

Le bustine di zucchero personalizzabili e gli altri prodotti Fast Zuccheri

Fast Zuccheri è un'azienda in espansione da più di 20 anni e grazie all'esperienza acquisita e la professionalità del suo personale che si serve di impianti all'avanguardia che rispettano i più attuali standard tecnologici, è in grado di soddisfare ogni esigenza, qualità che l'ha portata a diventare partner di grandi realtà nel settore dolciario e della ristorazione.
Fast Zuccheri è azienda certificata biologico e produce e confeziona un'ampia gamma di prodotti: zucchero bianco e di canna in bustina, zucchero semolato vending, zucchero semolato per l'industria, zucchero impalpabile, zucchero in granella e la deliziosa Crem Ciok, bevanda solubile al gusto di cacao. Ogni prodotto è disponibile in differenti formati e grammature.
Fast Zuccheri, inoltre, mette a disposizione il servizio di personalizzazione bustine, disponibile per zucchero bianco e di canna, con confezionamento in bustine dal formato classico o stick e personalizzazione di loghi a più colori e in quadricromia. Per le bustine di zucchero personalizzabili viene utilizzata esclusivamente carta di altissima qualità ed è possibile richiedere il servizio a partire da un minimo di 10 scatole. Fast Zuccheri garantisce rapidità di realizzazione e consegna.

La lavorazione di zucchero semolato vending, per l'industria e in bustina

Fast Zuccheri commercializza una vasta scelta di zuccheri adatti a diversi settori e per differenti destinazioni, differenziando le tipologie di prodotto per renderle idonee all'utilizzo, che sia per l'industria o per il consumatore finale.
Le materie prime di cui Fast Zuccheri si serve, le moderne tecnologie utilizzate per le attrezzature e i severi controlli qualità consentono all'azienda di Samarate di offrire un servizio dal rapporto qualità/prezzo e flessibilità impareggiabili.
Per informazioni e preventivi contatta Fast Zuccheri, l'azienda certificata biologico di Samarate

]]>
Yogurt cake al frollino e miele Tue, 14 Nov 2017 14:49:28 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459399.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459399.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Ingredienti:

500 gr di yogurt Teddi Frollino & Miele

1 pan di spagna

200 ml di panna    

2 fogli di gelatina

20 gr di zucchero a velo

1 succo di frutta

1 tortiera apribile

 

Preparazione:

Fate ammorbidire in acqua la gelatina per almeno 15 minuti. Poi strizzatela bene e fatela sciogliere in due cucchiai di panna.

 

Tagliate due fette di pan di spagna, non più alte di un centimetro della dimensione della tortiera che andrete ad usare. Con un pennello per dolci, bagnate leggermente le fette con il succo. Posizionate la prima fetta sul fondo dello stampo.

 

Mettete la panna e lo zucchero in una ciotola e montate a neve ben ferma, poi, un cucchiaio alla volta unite lo yogurt Teddi, mescolate e aggiungete la gelatina. Amalgamate il tutto con attenzione e versate il composto sul pan di spagna nella tortiera. Livellate e chiudete con la seconda fetta di pan di spagna.

 

 

Lasciate il dolce in frigorifero per qualche ora. Verificate la tenuta della torta prima di servirla, spolverizzata di zucchero a velo.

]]>
Caffè Vergnano: in arrivo la prima Digital Week Fri, 10 Nov 2017 09:39:36 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458937.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458937.html Caffè Vergnano Caffè Vergnano Dal 13 al 17 novembre Caffè Vergnano inaugura la sua prima Digital Week con promozioni esclusive: da non perdere!

 

Cinque giorni, cinque prodotti firmati Caffè Vergnano, cinque offerte eccezionali: dalle macchine per caffè in capsule TRÈ alle confezioni di capsule compostabili e compatibili con macchine ad uso domestico a marchio Nespresso®, dal caffè macinato alle prelibatezze dei dolci piaceri Caffè Vergnano, l’autentica esperienza dell’espresso sarà disponibile a un prezzo veramente esclusivo.

Il 13 novembre Caffè Vergnano aprirà ufficialmente, e con grande entusiasmo, la sua prima Digital Week: cinque giorni di offerte imperdibili con i prodotti della gamma Caffè Vergnano a prezzi davvero unici. L’iniziativa promozionale ha, però, un tempo limitato, durerà infatti fino al 17 novembre: cinque giorni durante i quali gli amanti del caffè potranno acquistare, solo ed esclusivamente sul sito di Caffè Vergnano, una selezione di prodotti con sconti straordinari e irripetibili.

 

Come si svolge la Caffè Vergnano Digital Week?

Si partirà lunedì 13 novembre e ogni giorno della settimana sarà dedicato a una speciale offerta su un unico prodotto a marchio Caffè Vergnano. Questa promozione si ripeterà per cinque giorni: ogni giorno, per sole 24 ore, un prodotto della gamma sarà in offerta ad un prezzo speciale. Allo scattare della mezzanotte, una nuova ed esclusiva offerta sarà attiva su un prodotto diverso, fino al termine ultimo dell’iniziativa commerciale previsto per il giorno venerdì 17 novembre alle 23:59. Ogni offerta non è cumulabile con altre promozioni.

 

A chi è rivolta questa iniziativa di Caffè Vergnano?

Questa particolare iniziativa è rivolta a tutti i consumatori.

Tutti gli iscritti alla newsletter riceveranno, nei prossimi giorni, gli aggiornamenti della Caffè Vergnano Digital Week in cui verranno illustrati quotidianamente quali prodotti della gamma saranno in promozione.

 

Con questa particolare campagna commerciale, Caffè Vergnano vuole premiare i suoi clienti e tutti gli appassionati del caffè, che contribuiscono a rendere la più antica torrefazione italiana un punto di riferimento nel Bel Paese e nel resto del mondo. Si tratta perciò di un’iniziativa unica nel suo genere, da cui tutti gli internauti potranno ottenere dei vantaggi eccezionali e soddisfare la loro voglia di caffè. Ancora una volta Caffè Vergnano si conferma come un caffè che non si prende, si sceglie

]]>
Ottava tappa a Mantova per il tour di degustazione di cameo Ciobar Thu, 09 Nov 2017 10:13:50 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458804.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458804.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Un dolce weekend a Mantova con cameo Ciobar

L’ottava tappa del tour di degustazioni della nuova gamma di dessert freschi
è al Centro Commerciale La Favorita

 

cameo Ciobar organizza a Mantova un weekend di assaggi della nuova gamma di dessert cameo Ciobar Fresco, l’11 e il 12 novembre nella galleria dell’Ipercoop del centro commerciale La Favorita. In uno stand allestito secondo i colori e il mood del brand, il team Ciobar attende gli ospiti presenti, i quali potranno degustare i prodotti e ricevere un buono sconto per l’acquisto degli stessi.

Ci sarà così l’occasione di conoscere la nuova proposta di Ciobar, che al “mitico” preparato per cioccolata calda in tazza, affianca ora una versione già pronta da consumare, che si trova nel banco frigo. Una gamma di creme fresche al cucchiaio, in tre differenti varianti, che racchiudono al loro interno il sapore inconfondibile del cioccolato Ciobar. Mantova è l’ottavo appuntamento di un tour che proseguirà in diverse città italiane, fino all’ultimo weekend di novembre.

La gamma cameo Ciobar Fresco è perfetta per accompagnare i nostri momenti più intimi e sinceri quando, abbandonati gli impegni e le fatiche della giornata, possiamo decidere di prenderci del tempo solo per noi e per i nostri cari.

 

L’evento organizzato da cameo Ciobar è libero e aperto al pubblico. Il centro commerciale La Favorita è a Mantova, in piazzale Cesare Beccaria 1.

]]>
“Viaggio tra i cinque sensi nel mondo dell’olio”: nuovo evento per Frantoio Bonamini Wed, 08 Nov 2017 09:34:20 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458687.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458687.html Terzomillennium Terzomillennium Verona, Novembre 2017 - L’olio non stimola solo il gusto, ma è un’esperienza sensoriale pienamente coinvolgente. È proprio questa la filosofia su cui si basa l’evento organizzato da Frantoio Bonamini, Domenica 19 novembre 2017. Dalle ore 10 alle ore 19, infatti, il Frantoio veronese aprirà le sue porte al pubblico per un percorso senza precedenti, all’insegna delle percezioni che l’olio e l’oliva suscitano nel fruitore.

“Viaggio tra i cinque sensi nel mondo dell’olio” è il titolo di questo imperdibile appuntamento alla scoperta del rapporto uomo-olio e di tutte le sensazioni che ne derivano. Gli interessati saranno coinvolti nella degustazione del Valsecca non filtrato - un olio nuovo, fresco e fragrante, medio-fruttato che ricorda sentori di foglia - per esplorare il senso del gusto in tutte le sue sfumature. L’olfatto sarà invece stimolato grazie ad un percorso al buio tra gli aromi naturali più comuni che si trovano negli oli di qualità, dal rosmarino al pomodoro. Nuance dal verde al giallo colpiranno la vista dei partecipanti, per riconoscere e conoscere tutte le tonalità che un olio può assumere a seconda della tipologia di olive di cui è composto. Un tappeto di foglie secche accompagnerà l’udito per cogliere le note che la natura può offrire, mentre il tatto sarà protagonista di un laboratorio di comprensione delle fasi di maturazione dell’oliva, la durezza dell’essere acerba e l’oleosità del culmine della sua crescita. Cinque sensi che appartengono ad ognuno e che conducono ad un viaggio esclusivo alla scoperta dei segreti dell’oro giallo.

Una location unica per vivere un’eccellenza come l’olio italiano, direttamente da dove nasce e viene prodotto. L’evento sarà a partecipazione libera e sarà volto alla promozione della cultura dell’olio che da sempre Sabrina e Giancarlo Bonamini portano con passione nel mondo.

 

Frantoio Bonamini s.r.l.

Loc. S. Giustina, 9A Illasi (VR) 

info@oliobonamini.com 

T. 045 6520558 

www.oliobonamini.com

 

Terzomillennium press office

Barbara Bruno 

barbara@terzomillennium.net 

info@terzomillennium.net 

T. 045 6050601 

www.terzomillennium.net

]]>
COMUNICATO STAMPA: CANOVA LANCIA LA PRIMA LINEA ITALIANA DI SPAGHETTI VEGETALI BIOLOGICI Tue, 07 Nov 2017 16:28:28 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459542.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459542.html Rp Circuiti Rp Circuiti


CANOVA LANCIA LA PRIMA LINEA ITALIANA DI SPAGHETTI VEGETALI BIOLOGICI

 

Prosegue nel segno dell’innovazione l’attività di Canova, la Società del gruppo Apofruit specialista italiana dell’ortofrutta biologica e licenziataria del marchioAlmaverde Bio

Dopo l’accordo con OrtoRomi per la gamma delle zuppe e degli estratti vegetali ad alto contenuto di servizio, arrivano oggi gli spaghetti di verdure bio. Una novità assoluta nel panorama dell’offerta di ortofrutta biologica in Italia che va ad incontrare   la crescente domanda di prodotti innovativi, salutari e facili da usare.

Gli spaghetti vegetali   Almaverde Bio verranno proposti da Canova con il brand di linea “ Gli Spaghi” declinato in un’ampia gamma di monoreferenze e di mix  a base di verdure come zucchine, carote, rapa rossa, zucca, cavolo broccolo, sedano rapa e cavolo rapa.

Le confezioni, dal design accattivante, sono utilizzabili nel forno microonde ma gli spaghetti potranno essere preparati anche con una semplice cottura in padella o tal quali in insalata.

Gli spaghetti  di verdure stanno vivendo oggi un vero e proprio boom di consumi in Italia e in Europa perché, prima di tutto, sono molto apprezzati da punto di vista del gusto, sono buonissimi infatti e consentono di soddisfare il palato con pochissime calorie e tanta salute. A tutto questo Canova aggiunge il “valore” del biologico con una offerta unica nel panorama nazionale.

Le ricette per preparare gli spaghetti di verdure sono tantissime   e consentono di realizzare piatti semplici ma di grande effetto gourmet e salutari.

E’ noto che sostituendo ogni giorno nella dieta una pietanza ricca di carboidrati  ad alto contenuto calorico con una ricca di fibre e vitamine a base vegetale è possibile ridurre il colesterolo, diminuire le calorie quotidiane e quindi dimagrire e mantenersi in forma.

Gli “Spaghi” Almaverde Bio quindi permettono di incrementare con gusto l'apporto di alimenti vegetali biologici nella dieta. Sono facili e veloci da preparare e consentono di creare piatti sempre nuovi, molto saporiti e colorati. In questo modo sarà anche più facile avvicinare i bambini alla scoperta di nuovi sapori e a tal scopo lo staff di Canova sta predisponendo una serie di ricette innovative. Infine gli spaghetti di verdure, a differenza della pasta ,sono senza glutine e quindi adatti agli intolleranti oltre che ai vegani e vegetariani.

 


​Ufficio Stampa Almaverde Bio​
    
​Alessandra Ravaioli​
                 
RP CIRCUITI MULTIMEDIA 
 Via Guerrazzi, 1 Bologna
 +39 348 5241954
]]>
Save the Date: LA DATA E' CAMBIATA >>> IL MERCATO DEI FINE WINES: Posizionamento, evoluzione e prospettive per i vini italiani di alta qualità - 29 Novembre, Roma Tue, 07 Nov 2017 12:06:08 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459485.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459485.html alessiap alessiap

Save the Date

 

Abbiamo il piacere di invitarti alla

Conferenza Stampa

 

IL MERCATO DEI FINE WINES:

Posizionamento, evoluzione e prospettive 

per i vini italiani di alta qualità

 

L’Istituto Grandi Marchi e Wine Monitor presenteranno una ricerca sugli USA, primo mercato mondiale per consumi di vino

 

29 Novembre 2017

h. 11.00

 

presso la sede della

Associazione Stampa Estera

Via dell’Umiltà, 83/c

Roma

                                                                                             

 

Partecipano i produttori delle aziende associate: 

 

Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.

 

Media Relations: 

 

Alessia Panzeca | mob. +39 335 6522242 | email panzeca.alessia@gmail.comsegreteria.apcom@gmail.com

 


]]>
CPRSYSTEM: ARRIVANO LE CASSE AZZURRE PER IL CIRCUITO PESCE - TEST CON UNICOOP FIRENZE Mon, 06 Nov 2017 17:48:36 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459375.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459375.html Rp Circuiti Rp Circuiti

CPR System e Uni Coop Firenze: parte il test per le casse azzurre dedicate al circuito pesce

 

6 Novembre 2017

 

Dopo il successo delle cassette verdi a sponde abbattibili per l’ortofrutta, di quelle grigie  per  le carni, arrivano le azzurre per il reparto pescheria  della GDO.

CPR System, leader italiano degli imballaggi in plastica riutilizzabili lancia questa nuova sfida per ridurre l’uso di polistirolo, limitare gli sprechi, aiutare l’ambiente e i consumatori.

 

A spiegare il progetto sono  i tre attori principali dell’iniziativa: Carlo Calusi, Business Manager Carni e Pescheria, Nicola Fredducci del settore Supply Chain e la Dottoressa Monica Artosi, Direttore generale di CPR System.

 

“Unicoop Firenze ogni anno produce circa 7.500 tonnellate di rifiuti indifferenziati, - racconta Nicola Fredducci - di  questi, circa il 70% in volume è costituito da imballaggi in polistirolo del reparto pescheria. Si parla di 810.000 casse totali, ovvero circa 180 tonnellate di polistirolo l’anno” .

 Ll’imballaggio ittico in polistirolo - prosegue Fredducci- non viene riciclato per diversi motivi come ad esempio la contaminazione da residui organici del pesce, oppure quella olfattiva di difficile rimozione, o da una costosa movimentazione per recuperare bassi quantitativi di materiale.”

 

Trovare una soluzione a questo problema comportava una forte riduzione della percentuale di indifferenziato prodotto dalla Cooperativa.

“Al posto del polistirolo - afferma Carlo Calusi-  abbiamo trovato la soluzione in una cassetta in materiale plastico che ha le caratteristiche di lavabilità, riutilizzabilità, costo e peso contenuto e ottime capacità coibentanti al pari del polistirolo”.

Il progetto ha riscosso l’entusiasmo dei fornitori toscani, al momento gli unici coinvolti, andando così a sostituire le attuali casse di polistirolo dei flussi in consegna dagli allevatori toscani alla piattaforma ittica di Unicoop Firenze di Campi Bisenzio (il 30% del totale consegnato).

 

“Il progetto trae la sua grande forza dal semplice meccanismo che c’è alla base” dichiara Monica Artosi Direttore Generale di CPR System, il primo sistema logistico in Italia di imballaggi riutilizzabili. È  la prima  volta  - prosegue Monica Artosi - che CPR opera  nel settore pescheria, e ritengo ci siano ampie possibilità di sviluppo così come è stato per ortofrutta e carne.. L‘attività- conclude Monica Artosi è realizzata con FCLOG la Società di Servizi di CPR System che si occupa di tutte le fasi operative del circuito, dal recupero delle casse usate, al lavaggio e sanificazione, fino alla riconsegna delle casse pulite.

 

“Con il circuito delle Casse azzurre CPR  System si evita l’immissione nell’ambiente di  180.000 cassette in polistirolo all’anno pari a 30 tonnellate di polistirolo e circa 450 tonnellate di C02 non immessa in atmosfera ogni anno)“ conclude Calusi “Stiamo lavorando per poter raddoppiare questi numeri nel biennio 2018-2019. L’auspicio è che nell’evoluzione del progetto ci sia il coinvolgimento anche delle altre cooperative”.


Un circuito virtuoso che andrà ad implementare il grande contributo di  CPR per la riduzione dell’impatto ambientale e la razionalizzazione della logistica dei freschi in GDO.

 

Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SAS
                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954Immagine incorporata 1
]]>
Pasticeria di Firenze vince l'International Chocolate Awards Sun, 05 Nov 2017 19:55:02 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458399.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458399.html florencetours florencetours Pasticceria di Firenze vince l'International Chocolate Awards, si tratta di una vittoria non inaspettata per il laboratorio di pasticceria Pistocchi ma è comunque un'importante conferma della grande abilità con la quale questa rinomata bottega pasticcera produce i propri prodotti made in Florence

Come se non bastassero le già tante eccellenze enogastronomiche tipiche di Firenze adesso anche nel settore della cioccolata il capoluogo toscano diventa un riferimento mondiale.

La pasticceria Pistocchi di Firenze si é aggiudicata ben due premi nella finale dell'International Chocolate Awards,  la medaglia d'oro del primo posto con i dragées di uvetta, un dolce composto da: cioccolato al latte, mandorla amara e sale marino.

Ed il secondo posto ed una medaglia d'argento con un'altra versione di dragées realizzati con pistacchio, cioccolato bianco, polvere di arancia e sale marino.

La pasticceria di Firenze Pistocchi non è nuova a queste imprese essendosi già nel 2016 aggiudicatasi la medaglia d'oro del primo posto, inoltre è stato loro assegnato un premio speciale "Tripla M.M.M." che viene assegnato a quei dolci che hanno riscontrato un particolare consenso presso i fondatori degli Awards.

Il dolce che si è conquistato l'ambito premio della "Tripla M.M.M." è la torta all'uvetta con rhum, una vera delizia che ha soddisfatto in modo eccellente il gusto dei giudici.

Firenze ed anche tutta la Toscana sono rinomate nel mondo per i prodotti gastronomici come: le minestre tipiche della tradizione popolare, i salumi tipici, la bistecca alla fiorentina, i dolci, il gelato e adesso anche la cioccolata che nonostante sia un prodotto originario di altri paesi ha raggiunto a Firenze un livello di lavorazione tale da trasformarlo nell'ennesima eccellenza gastronomica di questa zona di italia.

La ricetta vincente per la pasticceria Pistocchi di Firenze è la grande passione per il loro lavoro che si svolge con metodi artigianali e che comincia da un'attenta selezione delle migliori qualità di alimenti. 

 

]]>
Successo per la notte bianca della Sfogliatella Sun, 05 Nov 2017 11:45:12 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458371.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458371.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Sfogliatella Day, strarompe ogni forma di successo

Con la partecipazione di oltre 30 maestri di pasticceria che hanno prodotto de visu oltre 5.000 sfogliatelle, è stata realizzata, ospitata da Museo nazionale Ferroviario di Pietrarsa, la prima edizione della “Notte bianca della Sfogliatella” che si è dimostrata una delle attrattive che il territorio napoletano e campano possiede per poter vantare in loco e proiettare nel modo, prodotti unici che solo la passione ed arte di nostri maestri corregionali sanno e possono produrre nel vero rispetto delle tradizioni e gusti. La kermesse nata dall’idea dell’Associazione Pasticcieri Napoletani “espressione dell’amore per l’arte della pasticceria”, come la giornalista Simona Buonaura, direttrice della rivista di categoria suole ribadire, ha ottenuto il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli e del Comune di Portici.

I Pastry Chef dell’eccezionale serata di successo di ingressi, che ha registrato l’interessante, storico, famoso ed affascinante Museo della storia delle ferrovie italiane, hanno saputo offrire all’inverosimile pubblico accorso per gustare una sfogliatella, in un particolare luogo ed elaborata per loro da veri maestri del settore, quell’emozione che in tanti desideravano provare. La Sfogliatella riccia o frolla ha fatto da padrona in un luogo che ricorda la sovranità e notorietà che Napoli ha storicamente posseduto verso lo Stivale ed il mondo intero, infatti partì proprio da Napoli con il primo tratto di rotaie ed il primissimo treno della Napoli – Portici, una della note storiche che poneva la Campania ai primissimi posti di importanza, insieme all’altra realtà della creazione della prima autostrada d’Italia la Napoli - Pompei. Se poi aggiungiamo Cuochi, Pasticcieri ed altre categorie di lavoratori, che oltre che sulla terra ferma salpavano le coste campane per strabiliare con la loro bravura persone crocieriste delle grandi navi e transatlantici, che la nostra bella nazione ha sempre posseduto, giungendo anche in altri continenti apprezzatissimi dalle popolazioni locali,  otteniamo l’atro successo espansionistico nel mondo della nostra cucina con i nostri eccezionali prodotti come quelli, dolciari, di gelato, ma anche pizza, pasta, pomodoro, prodotti ortofrutticoli, conservieri, caseari, insaccati ed altre tipicità come i nostri vini che solo in Campania possono essere prodotti con quelle qualità che esprimono per il territorio, coltivazione e condizioni microclimatiche uniche della nostra regione.

Il successo di questa manifestazione dunque, non è stata una isolata riaffermazione della bontà della Sfogliatella napoletana, ma ha posto le basi per altre iniziative, volute dall’APN e volte all’inizio della tutela dei prodotti campani ed alla valorizzazione dei territori in cui sono stati creati. Impegno sostenuto dall’Assessore ai giovai e alle politiche giovanili Alessandra Clemente, che fra le deleghe affidatele da sindaco di Napoli Luigi De Magistris vanta anche quelle per la creatività, innovazione, immagine e promozione della città, dal vice sindaco del comune di Portici ed Assessore allo Sviluppo Fernando Farroni, Giampiero Castaldo, figlio del compianto presidente APN Antonio Castaldo ed  il campione mondiale di pasticceria della Fip Matteo Cutolo, intervenuti al  talk show moderato dalla Buonaura, che ha curato l’ufficio stampa dell’evento. Da notare, in particolare, il passionale amore per la propria terra, per i giovani che potrebbero, se ben istradati e ben guidati, trovare successo nelle proprie terre d’origine forse e certamente più d’ogni altro posto nel quale pensano di emigrare, espresso dalla  Clemente attratta e colpita oltre che dal successo dell’evento, anche e soprattutto da alcune affermazioni fattele da giovani di istituti alberghieri che le hanno dimostrato la loro passione, impegno e dedizione per quello che stanno studiando per dare lustro alla regione dove vivono, oltre alla volontà di affermazione personale negli studi intrapresi. Di seguito la Clemente ha assicurato il suo impegno affermando che verranno ben presto realizzate altre manifestazioni volte alla promozione delle potenzialità che la Campania sa e deve dimostrare di sapere esprimere, promuovere e diffondere anche oltre i propri confini territoriali, sviluppando al più presto incontri con altre categorie dell’accoglienza e del mondo campano dell’enogastronomia. Incontrando, poi, a termine del suo intervento il Vice fiduciario della sezione napoletana dell’Associazione Maîtres Italiani Ristoranti ed Alberghi Dario Duro, che l’ha invitata ad essere presente ad Ischia per il congresso internazionale che questo sodalizio terrà all’ Hotel Sorriso Thermae Resort & Spa di Forio d’Ischia dal giorno 26 al 30 di settembre, ha accolto anche l’invito fattole da Duro per realizzare una più attenta e stretta collaborazione in merito al progetto che sta a cuore a questo giovane maître del volere sviluppare una unione di intenti e finalità volte all’immagine sempre più propositiva del turismo che la Campania può offrire. Alla presenza dell’assessore Clemente, questa proposta dell’Amira attraverso Duro è stata accettata subito anche dal maestro pasticciere Sabatino Sirica, presidente onorario dell’APN, il pasticciere della Società Sportiva Calcio Napoli, che festeggiava anche il suo compleanno e che ha plaudito alla volontà di Duro di unire Cuochi, pasticcieri, panificatori, barmen, sommelier, pizzaioli e direttori d’albergo, insomma tutti il mondo campano dell’accoglienza e del food and beverage. Espressioni di soddisfazione per la manifestazione e per il successo ottenuto anche attraverso il loro impegno sono state quelle delle persone intervistate come la docente dell’alberghiero napoletano, Ippolito Cavalcanti di San Giovanni, Michela Sannino e l’alunno Bartolo della 3a classe di sala dello stesso istituto, che impeccabile e già vero professionista attraverso gli insegnamenti ricevuti, offriva con gran garbo ed eleganza le sfogliatelle al pubblico. Poi ancora da Sabatino Sirica che è stato un po’ l’elemento sviluppatore di una idea comune dei pasticcieri, ma prioritariamente sua e grande soddisfazione anche da parte del maestro pasticciere Raffaele Capparelli che ha ricordato di aver unito ai meriti che ha nell’APN anche quelli oltre confine, attraverso l’intronizzazione avvenuta nei giorni scorsi nel Castello di Limatola con una imponente cerimonia, all’Ordine Internazionale dei Discepoli di Auguste Escoffier. Non sono mancati momenti di spettacolo con musica lirica interpretata dal vivo nel salone delle locomotive a carbone e del primo treno della storia delle ferrovie italiane, mentre figuranti in vestiti d’epoca facevano da contorno alla Pusteggia napoletana “Trio Pulecenella” che si esibiva fra scroscianti applausi del pubblico con classiche melodie napoletane interpretate da Lello Visone alla chitarra, Pasquale Schiavone al mandolino e Ciro Riverso alla voce, che alla richiesta di cosa proponevano come musica, un pò leopardiano come per il sabato del villaggio ha affermato: “ roba allegra e divertente perché a chiagnere nun ce vo’ niente, abbast’ na bullett ‘ra luce e chiagnimme nu mese, perciò pensamm a ce divertì!”.

Un successo segnato da numeri, se si pensa che dopo l’apertura dei cancelli avvenuta alle ore 19 circa, alle ore 21, dopo  la conferenza stampa, erano già state divorate con gusto, anche perché gli intervenuti hanno potuto seguirne tutta la fase di produzione fino all’uscita dai forni, oltre 3.000 sfogliatelle che nonostante la celerità, abilità e tecniche avanzate di produzione mostrate dai così numerosi  Re della pasticceria, ha messo in vera difficoltà l’organizzazione che volendo soddisfare tutti aveva previsto numeri considerevolissimi di prodotto, non supponendo però neppure lontanamente di subire un assalto inverosimile di desiderosi di uno dei più emblematici prodotti gastronomici di Napoli.

Giuseppe De Girolamo

 

 

]]>
Un dolce weekend a Cremona con cameo Ciobar Fri, 03 Nov 2017 11:58:55 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458172.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458172.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità La settima tappa del tour di degustazioni della nuova gamma di dessert freschi
è al Centro Commerciale Cremona 2

 

Cremona, 4 novembre – cameo Ciobar organizza a Cremona un weekend di assaggi della nuova gamma di dessert cameo Ciobar Fresco, il 4 e il 5 novembre nella galleria del Finiper del centro commerciale Cremona 2. In uno stand allestito secondo i colori e il mood del brand, il team Ciobar attende gli ospiti presenti, i quali potranno degustare i prodotti e ricevere un buono sconto per l’acquisto degli stessi.

Ci sarà così l’occasione di conoscere la nuova proposta di Ciobar, che al “mitico” preparato per cioccolata calda in tazza, affianca ora una versione già pronta da consumare, che si trova nel banco frigo. Una gamma di creme fresche al cucchiaio, in tre differenti varianti, che racchiudono al loro interno il sapore inconfondibile del cioccolato Ciobar. Cremona è il settimo appuntamento di un tour che proseguirà in diverse città italiane, fino all’ultimo weekend di novembre.

La gamma cameo Ciobar Fresco è perfetta per accompagnare i nostri momenti più intimi e sinceri quando, abbandonati gli impegni e le fatiche della giornata, possiamo decidere di prenderci del tempo solo per noi e per i nostri cari.

 

L’evento organizzato da cameo Ciobar è libero e aperto al pubblico. Il centro commerciale Cremona 2 è a Cremona, in strada Statale 10.

 

 

]]>
ARRIVA L'E_COMMERCE ALMAVERDE BIO AMBIENTE Fri, 03 Nov 2017 08:46:26 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459120.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/459120.html Rp Circuiti Rp Circuiti

Almaverde Bio Ambiente lancia l’e-commerce e presenta le novità di prodotto

 

3 Novembre 2017

 

Sarà un fine d’anno ricco di importanti novità per Almaverde Bio, leader del biologico italiano, un marchio che consolida una notorietà in crescita sulla scia delle tendenze generali del biologico che valeva 3.021 milioni di euro di vendite nel 2016, in crescita del +16% nel semestre Gennaio/giugno 2017 ( fonte Nielsen).

Almaverde Bio Ambiente, la società che concentra le vendite di tutti i prodotti ambient a marchio Almaverde sul mercato nazionale ed estero ha presentato, pochi giorni fa, alla rete vendita tutte le novità di fine anno e le strategie del prossimo triennio.

L’Amministratore Delegato di Almaverde Bio Ambiente, Giorgio Alberani, conferma la linea del prossimo triennio : “ siamo di fronte - dichiara Alberani - ad un trend di continua ascesa del biologico che deve, sempre di più garantire valori, coerenza, legame con il territorio.

I prodotti Almaverde Bio Ambiente saranno sempre più caratterizzati e garantiti da questi tre drivers fondamentali, i valori del biologico, la coerenza dell’intero processo e lo stretto legame con territorio e produttori.”

I nuovi prodotti Almaverde Bio Ambiente lanciati pochi mesi fa che vanno dagli olii agli aceti, ai sott’oli, olive, pesti e sughi sono prodotti di straordinaria qualità organolettica certificata e di provenienza italiana ma anche il packaging ha caratteristiche uniche, per esempio le capsule di chiusura dei vasetti di vetro sono certificate bisfenolo free (BPA Ni) e prive di materiale termoplastico (PVC FREE), una importante garanzia per i consumatori che scelgono bio.

 

I nuovi olii lanciati pochi mesi fa, oltre ad una qualità eccellente, declinata in 4 tipologie 100% italiani, extra vergine di oliva sono arricchiti da una nuova confezione in vetro dal design arrotondato e senza spigoli nato da uno studio approfondito sull’efficacia visiva del packaging nell’atto di acquisto.

I sottoli, sottaceti e le olive sono di origine  pugliese e caratterizzati da una lavorazione artigianale; i sughi e i pesti sono italiani al 100% e prodotti in uno stabilimento certificato senza glutine. 

Ma la grande novità di questo fine 2017 è il lancio della piattaforma di e-commerce che sarà attiva dal 30 novembre 2017 all’indirizzo www.shop.almaverdebio.it.

La piattaforma darà la possibilità ai consumatori di acquistare direttamente le Almaverde Bio Box, confezioni personalizzate per tutti i gusti e per tutte le tasche con mix di prodotti ambient, dagli olii extra vergini alla frutta secca.

“Abbiamo puntato sull’ e-commerce  -  dichiara Adriana Cicoria- responsabile marketing di Almaverde Bio Ambiente - perché ritengo che sia oggi un canale fondamentale per i nostri prodotti. Oltre alla piattaforma a marchio, abbiamo attivato le vendite on line su Amazon e Tippest.

Credo - conclude Adriana Cicoria - che l’on line per un brand così noto e garantito come Almaverde Bio sia una strada vincente perché permette di raggiungere direttamente i consumatori a target con messaggi e comunicazione mirata che si traduce facilmente in atto d’acquisto”.

 

Il Presidente di Almaverde Bio Ambiente Stanislao Fabbrino, conclude la presentazione delle novità evidenziando il ruolo fondamentale della marca. “Come Almaverde Bio Ambiente- dichiara Il Presidente Stanislao Fabbrino- stiamo scommettendo su una penetrazione capillare dei prodotti nella GDO italiana ed estera, favorita dalla concentrazione della rete vendita e da un importante riposizionamento della gamma offerta, sempre più differenziata e attenta alle esigenze dei consumatori. Abbiamo una grande forza- conclude Fabbrino- che è il marchio Almaverde Bio, un valore straordinario oggi per sviluppare il biologico ambient in Italia e all’estero.”

 

 IN FOTO DA DESTRA: Giorgio Alberani Amministratore Delegato, Adriana Cicoria Responsabile Marketing, Cristina Bozzi Responsabile Servizi Ammnistrativi, Alessandro Marchesini, Responsabile Commerciale


 Ufficio Stampa Almaverde Bio

Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SAS
                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954
]]>
Sughi, salse di pomodoro e conserve Made in Italy Thu, 02 Nov 2017 11:57:47 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458039.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458039.html ElenaVairani ElenaVairani In Italia utilizziamo grande varietà di pomodori per creare gustosi condimenti, puri o profumati da erbe ed aromi, secondo la migliore tradizione italiana. I sughi e le passate di pomodoro italiani di qualità sono preparati com pomodori maturati al caldo sole del sud, ricchi di proprietà organolettiche.

Il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e quello dello sviluppo economico hanno recentemente firmato un importante decreto interministeriale, che sancisce l’obbligo per i produttori di indicare in etichetta l’origine geografica dei derivati del pomodoro. Questa nuova normativa segue quelle analoghe, già da tempo in vigore per la pasta ed il riso, così come per i prodotti dell’industria lattiero casearia.

Questa nuova norma si riferisce in particolare a conserve e concentrato di pomodoro, oltre che a sughi e salse, che contengano almeno per il 50% da derivati del pomodoro.

Le aziende associate all’ANICAV, così come i vertici dell’associazione esprimono soddisfazione per la novità, che contribuirà sicuramente in modo positivo a ridurre le speculazioni sulla presenza di pomodoro cinese sulle tavole degli italiani, notizia falsa rilanciata da diversi media e in programmi televisivi.

Secondo l’ANICAV infatti i prodotti made in Italy rappresentano il 98,5% della passata di pomodoro, della polpa e dei pelati che arrivano sulle nostre tavole ed oggi, grazie alla nuova etichettatura contenente l’origine, potranno essere facilmente riconoscibili e leggibili dal consumatore.

 

 

Le nuove diciture per i derivati del pomodoro

Il decreto richiede che le confezioni di derivati del pomodoro, sughi e salse prodotte in Italia riportino in etichetta informazioni relative a paese di coltivazione e di trasformazione del pomodoro.

Se queste fasi avvengono nel territorio di più Paesi possono essere utilizzate, a seconda della provenienza, le seguenti diciture: Paesi UE, Paesi NON UE, Paesi UE E NON UE.

Se tutte le operazioni avvengono nel nostro Paese si può utilizzare la dicitura “Origine del pomodoro: Italia”.

 

La vendita di prodotti Made In Italy nel mondo

Dopo la Guida Vinitaltourvini italiani in tour - dedicata al meglio della produzione vinicola nazionale, è in arrivo De Gustibus, il catalogo delle eccellenze alimentari italiane e bresciane, destinato agli importatori esteri, in distribuzione dal prossimo anno.

Ideato dal Gruppo Editoriale Vannini Italia, De Gustibus è una vera e propria guida al meglio della produzione agroalimentare nazionale, presentando schede approfondite relative alla zona di produzione, al tipo di lavorazione effettuato ed alle caratteristiche peculiari di ogni prodotto.

Contattare direttamente gli esportatori e le catene della gdo per presentare i propri prodotti, per una piccola-media azienda rappresenterebbe infatti una missione costosa e gravosa, da un punto di vista delle risorse e del tempo da impiegare. Per questa ragione De Gustibus rappresenta una via privilegiata per la promozione e la vendita di prodotti tipici italiani nel mondo, oltre che un importante contributo contro l'agropirateria.

L’idea di realizzare un catalogo di prodotti alimentari d'eccellenza è nata come risposta alla crescente esigenza di piccole e medie aziende, operanti nel settore agroalimentare, di ampliare il proprio mercato e vendere vino e aliemnti all’estero, senza però dover investire budget importanti. 

I buyers degli importatori di food ed in generale i food marketer sono ricercati da tutti gli operatori di questo settore così competitivo e per conquistare la loro fiducia è importante saper valorizzare l’identità specifica di ogni filiera, evidenziare le caratteristiche del territorio ed il tipo di ingredienti, le tecniche di produzione e le specifiche denominazioni.

Le quattro edizioni annuali del catalogo De Gustibus, una per ogni stagione, verranno inviate Da Vannini Editrice a 15.000 importatori di food stranieri, mettendo direttamente in contatto i produttori con gli importatori e i distributori, per far nascere nuove relazioni commerciali.

Per saperne di più o conoscere le modalità di inserimento nella prima edizione della guida, visita: www.degustibus.it o contatta Vannini Editrice telefonicamente al numero:  030 313374 Ext 3.

]]>
Alcuni dati sul mercato sulla pasta italiana nel mondo Thu, 02 Nov 2017 09:59:15 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458030.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/458030.html ElenaVairani ElenaVairani La produzione della pasta italiana offre una grande varietà di tipi di pasta, sia per quanto riguarda il formato o l’abbinamento tra grani diversi.

Sia che si tratti di pasta artigianale che di pasta industriale, la pasta italiana è considerata una vera e propria eccellenza del Made in Italy e riveste una posizione di primato.  

Il mercato della pasta artigianale e della pasta industriale

In Italia gran parte della pasta acquistata è pasta industriale, mentre la pasta artigianale copre solo l’ 1,5% del mercato.

La differenza tra pasta industriale ed artigianale dipende fondamentalmente dal tipo di azienda che la produce; dalla grandezza degli impianti, al tipo di macchinari impiegati e dalla quantità di pasta prodotta annualmente.

Da considerare anche la scelta delle materie prime; più lo stabilimento è piccolo più la qualità della semola deve essere elevata. Un pastificio artigianale può anche offrire con più facilità nuovi formati, appositamente realizzati per preparare piatti della tradizione. Altri elementi che caratterizzano la pasta prodotta in modo artigianale sono la colorazione e la cottura non sono uniformi ed infine il prezzo di vendita al pubblico: le paste industriali costano un media 1,50 € al chilo, mentre quelle artigianali possono costare anche 6 € al chilo.

 

Le diverse etichette della pasta fresca e della pasta secca

In commercio si trovano sia pasta secca che pasta fresca, due prodotti molto diversi tra loro, come evidenziato anche dall’etichetta.

Sulle confezioni di pasta secca è obbligatorio riportare le informazioni relative al produttore e/o confezionatore, il numero di lotto, la tabella nutrizionale e il termine minimo di conservazione, che può essere indicato solo con il mese e l’anno e non con una data precisa, poiché si tratta di un prodotto che si può conservare per più di 18 mesi.

Per quanto riguarda invece la composizione degli ingredienti, che nella pasta di semola di grano duro sono solo grano duro o semola di grano duro o al massimo semolato di grano duro, ottenuto dalla macinazione della semola e dunque più fine, con acqua.

La pasta senza glutine invece è ottenuta da farine di mais e di riso, può contenere additivi chimici, in particolare l’E471, i mono e digliceridi degli acidi grassi e degli emulsionanti.

La pasta di kamut è invece prodotta con grano Khorasan. Molto amata da salutisti questa farina, come evidenziato da studi scientifici, da un punto di vista nutrizionale, non risulta più digeribile, o più sana della semola di grano duro.

Per la pasta all’uovo, sfusa o confezionata, è indispensabile che la quantità di uova o di ovoprodotto raggiunga il 20%. Sull’etichetta deve essere presente la denominazione di vendita ‘Pasta all’uovo’ e la lista degli ingredienti: tipo di farina, percentuale di uova o di ovoprodotto, presenza di glutine, oltre naturalmente alla data di scadenza.

Per quanto riguarda infine la pasta ripiena, come gnocchi, casoncelli, tortellini, ravioli o altre specialità regionali, l’etichetta deve contenere la denominazione di vendita, che può contenere il nome dell’ingrediente principale e nella lista degli ingredienti, non deve mancare la percentuale dei singoli ingredienti.

Sull’etichetta si trovano poi le eventuali raccomandazioni per gli intolleranti e i tipi di sostanze impiegate nello stabilimento in cui è prodotta e confezionata la carne, le modalità di conservazione e la precisazione “confezionata in atmosfera protettiva”.

Un aiuto per esportare pasta italiana nel mondo

Il mercato estero della pasta è dominato dalle grandi aziende italiane che possiedono grandi stabilimenti, mentre per i piccoli pastifici italiani faticano a raggiungere i consumatori stranieri.

Per incontrare quindi le esigenze delle piccole aziende che operano nel settore agroalimentare e che desiderano far conoscere la propria produzione di pasta nel mondo, Vannini Editrice sta realizzando De Gustibus, una guida - catalogo per importatori stranieri. 

DeGustibus rappresenta quindi una via privilegiata per la vendita di prodotti tipici italiani nel mondo, come pasta fresca, parta secca, pasta senza glutine, pasta con semola 100% italiana, pasta ripiena o pasta integrale, poiché mette direttamente in contatto i produttori con gli importatori e i distributori, per far nascere nuove relazioni commerciali. 

La guida De Gustibus viene periodicamente inviata a circa 15.000 importatori stranieri europei ed extraeuropei, per favorire la nascita di relazioni e contatti verso nuovi mercati ed incrementare l’export nazionale del settore agroalimentare. 

Se vuoi diventare un nostro partner ed avere una vetrina dedicata alla tua azienda sulla nostra guida, compila il form sul sito ufficiale e verrai contattato da un nostro responsabile.

]]>
cameo Pizza Ristorante ai Funghi Mon, 30 Oct 2017 15:46:10 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457710.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457710.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità cameo presenta Pizza Ristorante, l’esclusiva gamma di pizze surgelate dal sapore inimitabile: ben 12 referenze con farciture ricche e saporite, elegantemente disposte su una base sorprendentemente sottile e croccante. Una pizza come nessuna, dal carattere elegante e raffinato, per rendere unico ogni momento di piacere.

 

 

Pizza Ristorante ai Funghi

Una ricetta dal profumo inconfondibile: tutta la prelibatezza dei funghi champignons accompagnata da una base di pomodoro e mozzarella, per una pizza dal sapore irresistibile!

 

 

 

Ø      formato: 365 grammi

Ø      prezzo consigliato: € 3,45

Ø      istruzioni per la preparazione:

ü        Preriscaldare il forno: elettrico 220-230°C, ventilato 200°C, a gas 230°C  

ü        Togliere l'involucro. Infornare la pizza ancora surgelata ponendola sulla griglia nella parte bassa del forno (parte media nel forno a gas) e cuocerla per 12-14 minuti (se il forno è ventilato, bastano  10-11 minuti).

 

ü        La pizza è cotta se il formaggio è ben dorato.

]]>
Il caffè di Napoli in Tv nazionale Fri, 27 Oct 2017 09:58:27 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457374.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457374.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Se ne parlerà sabato mattina 28 ottobre, su Rai Due

 

Parlare di caffè a Napoli è cosa molto naturale, se ne parla dal risveglio del mattino come elemento essenziale a colazione, nelle pause lavoro, ovviamente come dopo pranzo, nel pomeriggio ancora non essendo abituati a prendere il tè come gli inglesi, sorbiamo sempre un buon caffè, fino a giungere a sera quando dopo cena c’è chi non lo beve perché con la caffeina diviene un contro sonno, mentre invece per tanti altri risulta essere un ottimo conciliante del buon riposo. Uno dei più noti e storici caffè napoletani è il caffè Kenon, che è  stato invitato a partecipare il giorno 28, alle 12:20, alla trasmissione televisiva di Rai2 Linea Verde, per far conoscere le caratteristiche e le proprietà del caffè, con riprese fatte in uno dei tanti ormai noti ed accorsatissimi punti vendita che Kenon ha creato a Napoli (nel caso quello di Eccellenze Campane) ed in tutta Italia, affermandosi così anche in tanti altri bar dello Stivale per poi espandersi all’estero dove ha sempre più consensi. Una iniziativa, quella della tv nazionale, veramente interessante e meritevole nell’invitare Walter Werzburger, uno dei tre fratelli titolari dell’azienda Kenon. Siamo quindi in tanti, che curiosi, desideriamo scoprire cosa dirà sabato uno degli imprenditori napoletani che ha dato lustro dapprima col papà Vittorio e poi con la rinnovata azienda produttrice di prelibate miscele di chicchi di caffè tostati nel giusto modo, con tutte le tecniche più moderne conservando l’originalità delle tradizioni paterne e di successo dell’azienda che lo portano ad ottenere sempre più affermazioni nel nostro pianeta terra. Walter felicemente coniugato con Laura e papà di due splendidi figlioli Vittorio William e Antonietta Charlotte, laureato in economia e commercio nel 2003, attualmente è responsabile commerciale dell’evoluta azienda di Arzano rispetto a quella artigianale conosciuta come realtà locale, dove dall’età di 18 anni ha lavorato insieme al papà Vittorio figlio di Giovanni capostipite del successo della famiglia, che creò un bar con torrefazione. Walter ha raggiunto ora, insieme ai fratelli Giovanni responsabile del reparto amministrativo e Guglielmo responsabile del reparto della produzione, vendite del proprio prodotto in tutta Italia, con esportazione in quasi tutti i Paesi d’Europa, nei Paesi Arabi e in America portando alto il Made in Italy con le sue miscele di alta qualità cento per cento arabica. Il successo è dovuto come vedremo in trasmissione dove i report lo intervisteranno sulle varie tipologie di caffè crudo, brasiliane e centro americane e le loro caratteristiche, attuando una tostatura del caffè dal vivo e con delucidazioni sulle caratteristiche dei vari tipi di tostatura (chiara, media e scura che sarebbe la tipica napoletana). Conosceremo così perché l’Espresso napoletano è famoso nel mondo e rappresenta una delle eccellenze dei prodotti tipici campani. Su di un tavolo vedremo esposti vari tipi di caffè con varie colorazioni e provenienze, dal centro America al Brasile fino al caffè africano, i vari tipi di torrefazione per far meglio capire le caratteristiche organolettiche che si hanno in base al tipo di tostatura e scopriremo come distinguere un buon caffè da uno scadente in base al colore, al sapore e alla uniformità dei chicchi. Una storia del caffè che quotidianamente Walter tiene sotto controllo, da un lato con la supervisione sulle macchine e dall’altro con corsi di formazione tenuti dal campione italiano di caffetteria Giacomo Vannelli e da quello di latte art Pietro Vannelli, affinchè “a tazzulella e cafè kenon” servita al cliente possa essere il clou finale, rendendo al massimo un successo personale, dell’intera famiglia leader della produzione di caffè a Napoli, della Campania e dell’Italia intera nel mondo. Cosa ben visibile con l’affluenza di visitatori che registra nei mega stand che realizza annualmente nelle più importanti manifestazioni fieristiche di settore come ad esempio il Sigep di Rimini. Scopriamo dunque sabato la passione di questo imprenditore campano per la propria terra d’origine che è solito affermare: “la nostra famiglia ha fatto del caffè la sua ragione di vita”.

 

Giuseppe De Girolamo 

]]>
Milano: si alza il sipario su Golosaria Thu, 26 Oct 2017 23:08:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457317.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457317.html psicomedia psicomedia

 

Presentata  la dodicesima edizione della rassegna in programma dall’11 al 13 novembre al Mi.Co – Fieramilanocity

E’ stata presentata, a Palazzo Lombardia, la dodicesima edizione di Golosaria Milano, la rassegna che dall’11 al 13 novembre porterà negli spazi del Mi.Co – Fieramilanocity il meglio dell’eccellenza agroalimentare italiana, con 300 espositori di cibo e vino18 cucine di strada e oltre 50 appuntamenti declinati sul tema di quest’anno: Oltre il Buono.

Presenti all’anteprima, oltre agli ideatori della rassegna Paolo Massobrio e Marco Gatti, anche l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava, intervenuto per evidenziare il ruolo giocato dalle produzioni Lombarde nel campo dell’eccellenza, a partire dalla filiera del riso. Legato a questo intervento è stato il lancio de “Il Libro del Riso Italiano” (Cairo-Comunica), uno dei volumi che saranno presentati ufficialmente a Golosaria e che proprio ieri è stato annunciato da Massimo Biloni, autore insieme a Valentina Masotti.

Protagonisti dell’appuntamento anche i riconoscimenti assegnati al ristorante Alice, la Migliore Tavola di Milano, alla pizza contemporanea interpretata da Alessio Rovetta della pizzeria dei Sette Ponti di Cenate Sopra (BG) e alla bottega del gusto dell’anno, ovvero Cose Buone di Pegognaga (MN).

Quindi l’assaggio finale, con i Lambrusco mantovani che hanno festeggiato i 30 anni della doc, il pane, i dolci e il “pan de mej” di Rossi&Rossi di Milano, la birra di Galbiate alle castagne del Birrificio DuLac e i salumi di Marco D’Oggiono, che si potranno assaggiare anche a Golosaria.

Tutto alla presenza dei molti partner di Golosaria, che nella tre giorni declineranno il tema “Oltre il Buono” con le loro case history di successo.

 

Tutte le info su www.golosaria.it

 

 

Ufficio Stampa Golosaria

FEDERICA BORASIO

federica.borasio@comunicaedizioni.it

tel. 0131.261670 (int.0216)

 

Per Golosaria

MANUELA CAMINADA 

cell. 333 6217082

]]>
Il tour cameo Ciobar giunge alla sesta tappa Thu, 26 Oct 2017 12:19:17 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457257.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/457257.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità cameo Ciobar organizza a Vittuone un weekend di assaggi della nuova gamma di dessert cameo Ciobar Fresco, il 28 e il 29 ottobre nella galleria del Finiper del centro commerciale Il Destriero. In uno stand allestito secondo i colori e il mood del brand, il team Ciobar attende gli ospiti presenti, i quali potranno degustare i prodotti e ricevere un buono sconto per l’acquisto degli stessi.

Ci sarà così l’occasione di conoscere la nuova proposta di Ciobar, che al “mitico” preparato per cioccolata calda in tazza, affianca ora una versione già pronta da consumare, che si trova nel banco frigo. Una gamma di creme fresche al cucchiaio, in tre differenti varianti, che racchiudono al loro interno il sapore inconfondibile del cioccolato Ciobar. Vittuone è il sesto appuntamento di un tour che proseguirà in diverse città italiane, fino all’ultimo weekend di novembre.

La gamma cameo Ciobar Fresco è perfetta per accompagnare i nostri momenti più intimi e sinceri quando, abbandonati gli impegni e le fatiche della giornata, possiamo decidere di prenderci del tempo solo per noi e per i nostri cari.

 

L’evento organizzato da cameo Ciobar è libero e aperto al pubblico. Il centro commerciale Il Destriero è a Vittuone, in Via SP227dir 2.

]]>