Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Wed, 18 Jul 2018 14:49:16 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/1 COMUNICATO STAMPA | A MONTALCINO E' TEMPO DI TANGO JAZZ: DOMANI, MERCOLEDI 18 LUGLIO, NELLA FORTEZZA DI MONTALCINO LA JAZZ&WINE ORCHESTRA DIRETTA DA MARIO CORVINI OSPITA IL SASSOFONISTA E COMPOSITORE ARGENTINO JAVIER GIROTTO Tue, 17 Jul 2018 09:46:19 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486387.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486387.html Lorella Carresi Lorella Carresi  comunicato stampa

DOMANI mercoledì 18 luglio nella Fortezza di Montalcino la Jazz & Wine Orchestradiretta da Mario Corvini ospita il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto
A Montalcino è tempo di tango jazz
Nelle terre di Siena prosegue Jazz&Wine, la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino
Il tango jazz in versione orchestrale come non l’avete mai sentito: è quanto promette l’appuntamento che domani, mercoledì 18 luglio propone Jazz & Wine in Montalcino.
Protagonista laJazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che come ogni anno dà il via ai concerti nella Fortezza di Montalcino con un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà per questa ventunesima edizione il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto.
Due i set: si comincia con “Our Monk”, progetto dedicato alla musica di Thelonious Monk,preso come modello e riferimento per il suo approccio esecutivo eclettico e originale, per poi intraprendere un viaggio che approdi alle sonorità tradizionali argentine del tango riletto in chiave jazz.
Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

La rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino, prosegue poi giovedì 19 luglio con un appuntamento di blasone mondiale: sul palco arrivano l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.
Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo, sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che da anni vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati dal talentuosoAlessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso, tra i senatori del jazz italiano.

Il festival proseguesabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Juana Luna (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).


Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
montalcinojazzandwine.com
eventbrite.it


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111

Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765




 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 





NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
COMUNICATO STAMPA | MARTEDì 17 LUGLIO A CASTELLO BANFI SI ALZA IL SIPARIO SULLA VENTUNESIMA EDIZIONE DI JAZZ&WINE IN MONTALCINO CON L'ENERGIA CONTAGIOSA DEI DIRTY SIX Mon, 16 Jul 2018 10:50:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486265.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486265.html Lorella Carresi Lorella Carresi                                                                                                                                                                                                                                                                  comunicato stampa

Martedì 17 luglio a Castello Banfi, il sound accattivante del "contemporary jazz” apre la ventunesima edizione del festival che propone una settimana con i grandi protagonisti della musica jazz internazionale
Si alza il sipario su Jazz & Wine in Montalcinocon l’energia contagiosa dei Dirty Six
Al via la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino

Partenza strepitosa per la ventunesima edizione di Jazz & Wine in Montalcino, il festival che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma e il Comune di Montalcino.

Martedì 17 luglio,nel suggestivo Castello Banfi, a dare il via a quella che ormai è una delle rassegne più longeve e conosciute nel panorama musicale italiano saranno i Dirty Six con una performance imperdibile che apre una settimana all’insegna dei grandi protagonisti del jazz mondiale.
Il sound fresco ed accattivante del "contemporary jazz”, sarà il filo conduttore della performance che riunisce sul palco il meglio del jazz italiano di questi ultimi anni: Daniele Scannapieco (sax), Claudio Filippini (piano), Lorenzo Tucci (drums), Tommaso Scannapieco (bass), Gianfranco Campagnoli (trumpet) e Roberto Schiano (trombone).  Nata da un’idea del pianista Claudio Filippini e ispirata agli Snarky Puppy,la parola d’ordine di questa band è energia, per un viaggio fatto di atmosfere rhythm and blues, jazz, funky in linea con le nuove tendenze groovyche si stanno facendo strada nel circuito newyorkese.
La collaborazione con L’Eroica®  arricchirà la giornata di apertura di questa 21^ edizione di Jazz&Wine in Montalcino. In programma, infatti, un percorso su strade bianche che attraversano i magnifici paesaggi della Val d’Orcia e delle Crete Senesi, per un totale di 40 km.  La partenza è dalla Fortezza di Montalcino alle 17:00, con rientro su Montalcino alle 19:30. Oltre alle bici da Eroica, sarà possibile noleggiare anche delle Gravel, tutto gratuitamente, inclusa l’apericena presso OCRA. Alle 21:00 è previsto il trasferimento a Castello Banfi per il concerto dei Dirty Six.

Immancabilemercoledì 18 luglio l’appuntamento con la Jazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che come ogni anno dà il via ai concerti nella Fortezza di Montalcino con un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz, che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà il sassofonista e compositore argentino Javier Girottoall’insegna di un tango jazz in versione orchestrale come non l’abbiamo mai sentito.
Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

Giovedì 19 luglio ecco il primo di due grandi appuntamenti di blasone mondiale a cui Jazz & Wine ci ha abituato: sul palco l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.
Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale fortemente voluto dal festival, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo, sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che da anni vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati dal talentuosoAlessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso.

Il festival proseguesabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
montalcinojazzandwine.com
eventbrite.it


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111

Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765



 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
Roma, si conclude "Conoscere l'Alcol 2018" Sat, 14 Jul 2018 17:24:34 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486164.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486164.html Ufficio Stampa Ufficio Stampa Come nella passata edizione, anche quest'anno la sesta edizione di “CONOSCERE L’ALCOL”, campagna sociale di sensibilizzazione sul consumo a basso rischio delle bevande alcoliche, in linea con gli obiettivi di “GUADAGNARE SALUTE”, il programma sostenuto dal Ministero della Salute per la promozione di stili di vita salutari si concluderà il 14 e 15 luglio presso il Centro Commerciale Porta di Roma in Via Lionello, 201. Ammesso che non esiste un consumo di alcol sicuro per la salute, qualora si scelga di bere è importante farlo in maniera consapevole e responsabile. Inoltre gli Under 18, ma anche chi si mette alla guida e le donne in gravidanza e allattamento non devono in nessun caso bere  alcolici.

L’obiettivo principale di CONOSCERE L’ALCOL, campagna sociale di comunicazione e sensibilizzazione sul consumo a basso rischio e informato di bevande alcoliche realizzata da primarie aziende di produzione e commercializzazione di spirits, vino e birra come DIAGEO e PERNOD RICARD in collaborazione con AUCHAN, RETAIL ITALIA (con le insegne AUCHAN e SIMPLY) e GALLERIE COMMERCIALI ITALIA,  è quindi quello di far acquisire ai cittadini che scelgono di bere la piena cognizione dell’importanza di un consumo di bevande alcoliche a basso rischio così come la necessità di astenersi dal consumo in particolari situazioni o fasi della vita.

]]>
Agromonte e il pomodorino ciliegino fanno il bis a New York Fri, 13 Jul 2018 10:10:35 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486089.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486089.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda ragusana produttrice di salse, sughi, passate e conserve, viene premiata per il secondo anno consecutivo agli Italian Food Awards USA 2018.

New York,luglio 2018 – Un anno di cambiamenti ma soprattutto di soddisfazioni per Agromonte, l’azienda che ha esportato in Italia e all’estero l’artiginalità della salsa di pomodorino ciliegino siciliano, infatti vince per il secondo anno consecutivo gli Italian Food Awards USA. Un prestigioso riconoscimento dedicato alle eccellenze italiane che operano negli USA, tenutosi anche quest’anno in occasione della famosa fiera alimentare Summer Fancy Food Show di New York.

La cerimonia di premiazione che ha avuto luogo presso il Javits Convention Center (River Pavillon) , ha visto gareggiare complessivamente 160 prodotti provenienti da 96 aziende italiane espositrici in fiera. Dei partecipanti solo 14 sono stati selezionati e premiati per le rispettive categorie da una giuria composta da retailer, importatori e distributori statunitensi.

“Siamo orgogliosi  di vincere questo riconoscimento per il secondo anno consecutivo, perché  rappresenta una riconferma del nostro impegno verso la ricerca costante di innovazione, se pur nel rispetto della tradizione e della qualità di materie prime certificate.” Dichiara Miriam Arestia, marketing manager di Agromonte, dopo la cerimonia di premiazione.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento fra i prodotti del gruppo siciliano, per la categoria Salse e Conserve, è stata la linea delle salse pronte Bio, composta da tre referenze: la salsa di pomodoro ciliegino, quella al basilico ed infine quella al peperoncino. Una linea realizzata con pomodorini ciliegini coltivati con metodo biologico certificato, raccolti ancora manualmente e lavorati con procedimenti semplici e genuini. Una combinazione vincente che ha saputo incontrare il gusto del consumatore americano, grazie alla qualità delle materie prime e all’innovazione apportata durante l’anno nell’ambito del loro marketing mix (packaging, comunicazione, livello di servizio offerto, formati, gamma, formula di preparazione, sosteniblità ecc…).

Infatti, a partire da dicembre 2017, Agromonte ha attuato diversi cambiamenti e modifiche all’intera gamma dei propri prodotti, a partire dal packaging, sino al servizio, per offrire al consumatore un prodotto sempre nuovo e vicino alle proprie esigenze.

Gli Italian Food Awards USA organizzati da Italianfood.net, sono il progetto integrato internazionale B2B del Gruppo Editoriale Food, realizzato con il supporto di Speciality Food Association (SFA) e Universal Marketing, creato per catalizzare l’attenzione sul consumatore americano per gli alimenti di qualità certificata, caratterizzati da ingredienti naturali e innovazione sostenibile.

]]>
LINEA DRESSING DEVELEY Thu, 12 Jul 2018 16:35:49 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486036.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486036.html Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q
Gentilissimi, 

​vi invio in allegato documentazione stampa del nostro 
​​
cliente 
​DEVELEY 
per l'inserimento redazionale sulle testate e mezzi da voi gestiti. 

LA LINEA DRESSING DEVELEY SCALA LE VETTE DEL GUSTO CON 5 MAGNIFICHE SPECIALITA’

I gusti sfiziosi dei nuovi Dressing, 100% ingredienti naturali ed ora nel formato da 230ml, rivoluzioneranno la voglia di assaporare fresche e accattivanti ricette. 

Ci attende una primavera saporita e leggera, naturalmente di successo.

 

Si sono vestite a nuovo e sono pronte ad entrare in azione sotto il segno della versatilità: questa primavera Develey proietta sulla tavola degli italiani le 5 Magnifiche Specialità della nuova Linea Dressing, condimenti versatili e gustosi con ingredienti 100% naturali, una vera e propria squadra di eroine del gusto!

 

Prodotti solo con ingredienti di prima qualità, saranno infatti Dressing Yogurt, Dressing Erbette, Dressing Caesar, Dressing Tzatziki e Dressing Cocktail, a invadere di piacere le pietanze, offrendo ciascuno un gusto diverso e incredibile, che sconfiggerà la routine ed asseconderà la voglia di assaporare qualcosa di inaspettato e assolutamente strepitoso!

 

Esaltare il carattere delle più diverse specialità gastronomiche, dalle verdure ai piatti di pesce, carne, legumi, uova, finger food e molto altro, è solo il punto di partenza delle nuove salse della Linea Dressing che sono prodotte con meno grassi e meno calorie rispetto alle ricette tradizionali! Tutte le referenze garantiscono l’alta qualità delle materie prime, selezionate in base ai più severi standard qualitativi, sono prive di glutine, conservanti, coloranti ed esaltatori di sapidità, ideali anche per un’alimentazione vegetariana.

 

Adattabili e gustosi, i condimenti della gamma Dressing mirano a scatenare l’innovazione in cucina e favorire il piacere. Dressing con Yogurt, dalla consistenza particolarmente cremosa e dal sapore acidulo, è ideale per insalate verdi, radicchio, cetrioli e patate; Dressing Erbette, con il profumo delle erbe aromatiche, tra cui aneto, prezzemolo ed erba cipollina impreziosisce tutti i tipi di verdura ed è ottimo anche per sfiziosi involtini di zucchine, robiola e prosciutto; Dressing Caesar, dalla ricercata ricetta con formaggio grattugiato, esalta il sapore della carne e degli ortaggi, per mischiare gustosità diverse; Dressing Tzatziki, ispirato alla tradizione greca è perfettamente bilanciato nei sapori dell’aglio, cetriolo e menta; e per finire anche Dressing Cocktail, una ricetta completamente nuova, un’alternativa leggera e con meno calorie rispetto alla salsa rosa tradizionale, per condire sfiziosi finger food.  

Per farsi riconoscere da tutti, i nuovi Dressing Develey si presenteranno in una veste super moderna e in un formato da 230ml, che renderà più facile il dosaggio grazie al collo ristretto. La bottiglia in vetro, riutilizzabile e riciclabile, ne garantirà inoltre la perfetta conservazione. 


​Allego l'immagine di Dressing Yogurt, Dressing Caesar, Dressing Cocktail e uno scatto dell'intera linea Dressing. ​


Ringraziando​vi anticipatamente per l'attenzione che dedicher
​ete​
 a questo 
​cliente​
, rimango a disposizione per qualsiasi delucidazione o richiesta in merito. 

Colgo l'occasione per porger
​V
i i più cordiali saluti. 


​Chiara​
 ​

Chiara Russo
Studio Monika Carbonari
via Turazza, 48/B
35128 Padova
tel 049/775020 - fax 049/8072022
chiara.russo@studiomonikacarbonari.it
www.studiomonikacarbonari.it
---------------------------------------------

]]>
While this improved the boredom issue of people playing Thu, 12 Jul 2018 09:56:58 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485944.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485944.html rsgoldfastcom rsgoldfastcom [T]he unique items necessary to be made in this way that made them generally helpful for a wide variety of builds, and also to create a reason to path of exile currency keep fighting the Elder many times, or the items would feel as though they had no value.


The general design of a lot of older uniques is that they are intended for a large variety of builds. Because of this, the attention on these layouts are attributes, diseases, fees, curses and auras.


Given the central nature of maps in War for the Atlas, the characteristic itself entailed a fantastic deal of time in development. It has been a work in progress within the duration of the last growth, but also during the lifespan of PoE itself. The design of this machine is driven by two design goals: Random amounts are critical and "anywhere can be a practical end-game". Most interestingly, GGG looked at issues impacting the ARPG genre in general and how it intended to address the boredom That Lots of players find at end game:


The big issue we faced when the end-game was in the state was staleness of the end locations. Players who desired to find the best items and make the most experience were made to repeat the exact same few areas repeatedly. While the arbitrary levels were doing a great deal of work, we needed a lot more variety. In the 0.8.6 patch, we included a distinctive end-game known as the Maelstrom of Chaos. This was a set of sequential regions that sprucing upwards in trouble degree, with random monsters and arbitrary tilesets (from a variety of eight).


While this improved the boredom issue of people playing the more guide same areas repeatedly, it created an entirely new problem that we hadn't seen before: articles difficulty entitlement. It was quite frustrating, watching people intentionally sabotage their own development and then getting angry about it. Finally we realised that the truth: the game design was to blame and had to change. We needed to locate a system that created players feel great about enjoying at the right level for their own progression.

]]>
CS e INVITO_Evento “Te le do io le Bollicine” Wed, 11 Jul 2018 12:42:27 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485855.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485855.html Comunicato Stampa Comunicato Stampa

Spett. Redazione/Egregi Colleghi,

di seguito ed in allegato troverete rispettivamente comunicato stampa, locandine e immagini di "Te le do io le bollicine", evento che si svolgerà lunedì 16 luglio dalle ore 19.30 in poi presso il Nabilah.

L'appuntamento - incentrato sul mondo delle bollicine abbinate a piatti cucinati da chef di livello (stellati e non) - è organizzato dall'Associazione Italiana Sommelier che in tale occasione festeggia il termine dell'anno sociale. 

La presente e-mail vale anche come invito. 
Rimaniamo in attesa di vostre notizie circa le pubblicazioni e le richieste di accredito.

 

Cordiali saluti 

 

 

“Te le do io le Bollicine” 
Piatti stellati, champagne e spumanti italiani il 16 luglio protagonisti al Nabilah

 

 

Bollicine e piatti stellari. L’Associazione Italiana Sommelier e il Nabilah organizzano “Te le do io le Bollicine”. Lunedì 16 luglio, dalle ore 19.30, nel beach club di via Spiaggia Romana 15 (Bacoli), torna, come da tradizione, l'esclusivo evento che giunge alla sua X edizione e viene organizzato per festeggiare, in grande stile, la chiusura dell'anno di attività dell’AIS  con calici di champagne e spumanti. 
Decine di chef di rinomata professionalità, anche stellati, partecipano all'organizzazione di "Te le do io le Bollicine". Protagonisti, quest’anno, Pasquale Palamaro, Domenico Iavarone, Lino Scarallo, Marianna Vitale e Luciano Villani, che prepareranno deliziosi primi piatti con la pasta fornita dai pastifici gragnanesi de “La Selezione”. 
Il format della kermesse prevede: banchi d’assaggio dedicati alla somministrazione di champagne e bollicine, a cura dei sommelier dell’AIS Napoli; e postazioni food con le migliori firme del panorama gastronomico campano e italiano (antipasti, primi, secondi, pizza, panini, ostriche, formaggi e salumi). 
Tra i piatti esclusivi del menù di "Te le do io le Bollicine":  cannolo con crudo di sgombro e cappuccino caprese; “Te le do io le lumachine”; polpo, limone e bollicine;  biscuit al pistacchio, bavarese alle bollicine e composta di lamponi. 
Renderanno ancora più frizzante la serata la musica dal vivo e la selezione dei brani a cura di Ciro Cacciola, in arte dj Cerchietto, che sarà in consolle durante l’evento.

 

Programma

19.30 Start

19.30 Aperitivo + Oyster Bar

20.30 Stappo “AIS” e apertura banchi d’assaggio

21.15 Apertura punti restaurant zona Garden

22.00 Stelle e Pasta (Cooking Show e degustazioni a cura di chef stellati)

22.30 Consegna diplomi AIS Corso Sommelier n. 89

23.00 Apertura punti Sreet Food & More (zona piscina) + Champagne Bar

23.00 DJ Set

 

 

Food 

Oyster Experience a cura di Vincenzo Supino

Old Friends

Tarallificio Tonino

Malafronte Panificio

Olio Guglielmi
 
ONAF Napoli con i formaggi della famiglia BUSTI e i salumi LEVONI 

Carmasciando

Tempio dei formaggi
 
 

Kuma 65

La Locanda del Testardo

La Fescina

Liv Bistrot

Mamma Elena

Le Lune Bistrot

Il Falangone

Maria Rosaria canò

Masseria Guida

Masseria Alaia

Locanda Rei 

Mosè a Ridosso

La Playa

 

Chef Stellati

Palazzo Petrucci* con Lino Scarallo

Sud Ristorante* con Marianna Vitale

La Locanda del Borgo Aquapetra* con Luciano Villani

Indaco* con Pasquale Palamaro

Josè Villa Guerra 

 

 

Area street food

Chamade

Macelleria Hamburgheria Da Gigione

Da Pasqualino

Happy Hours

Caseari Cautero

Casa de Rinaldi

Olio e pomodoro 

 

 

 Dessert

Sweet Emotions

Pasticceria Lisita

Kiwi SunGold Zespri

 

Wine

Banco d’Assaggio PROPOSTA VINI

Una selezione di bollicine da uve autoctone italiane, dalle Alpi alla Sicilia

Metodo Classico:

Rosè Brut S-ciopét �“ Pelaverga �“ Castello di Verduno

Bianco Dosaggio Zero �“ Erbaluce, Timorasso, Cortese, Moscato �“ Erpacrife

Groppello Brut Nature Paxtibi Bianco dal Nero �“ Zuliani

Blanc de Sers Brut Nature �“ Vernaza, Valderbara, Nosiola �“ Casata Monfort

Vernaza Belle �“ Pravis

Raboso Rosato Brut Redentor �“ Tessère

Pignoletto Millesimato 1877 �“ Lodi Corazza

Lambrusco di Modena �“ Paltrinieri

Pas Dosé Dalnero �“ Montepulciano, Sangiovese �“ Strologo

Vinudilice �“ Alicante Grecanico, Minnella �“ I Vigneri

Nerello Mascalese Rosé Extra Brut �“ Murgo

Metodo Martinotti:

Timorasso Terre di Libarna Colli Tortonesi Brut - Poggio

Prosecco Superiore Brut Conegliano Matiù �“ L’Antica Quercia

Ribolla Gialla Brut �“ Komjanc

Metodo Familiare:

Schiava Belle Frizzante Sui Lieviti �“ Francesco Poli

Silvo Frizzante Sui Lieviti �“ Varietà resistenti �“ Villa Persani

Naturalmente Frizzante Sui Lieviti �“ Glera �“ Casa Belfi

Roncaie Frizzante Sui Lieviti �“ Garganega �“ Menti

Boschera Colli Trevigiani Frizzante Sui Lieviti �“ Zanon Eros

Z Frizzante Sui Lieviti �“ Vermentino �“ Quartomoro

 

Banco dedicato

Bellavista, Foss Marai, Fontanafredda

 

Banco d’assaggio collettivo

Cantine Carputo, Franciacorta Turra, Ca' del Bosco, Tenuta Cavalier Pepe, Cantine del Mare, Cantine Astroni, Contratto, Ferghettina, Montelvini, Feudi di San Gregorio, Fontanavecchia, Piatti, Sella&Mosca, Vino&Design, Cava Segura Viudas, Braida, Dogliotti, Cantine Iovine 1890, Capri Moonlight.






Grazia Guarino


FB: Grazia Guarino 
TWITTER: @gnamgnamstyle - @GraziaGuarino_
INSTAGRAM: graziaguarino_gnamgnamstyle
LINKEDIN: Grazia Guarino



]]>
Comunicato Stampa:il biologico Almaverde Bio investe sul futuro con Canova: 12 nuovi giovani assunti in un anno Tue, 10 Jul 2018 14:54:54 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485757.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485757.html Rp Circuiti Rp Circuiti



Il biologico di Canova investe sul futuro: in un anno assunti dodici  giovani   tecnologi alimentari e  agronomi di talento

 

Longiano, 10 Luglio 2018

 

In un contesto come quello attuale dove la disoccupazione giovanile  è  stabilmente e drammaticamente intorno al. 31,7% in Italia (Fonte Istat), spicca per lungimiranza la scelta di Canova, la Società del Gruppo Apofruit leader italiana per l’ortofrutta biologica.

Canova, negli ultimi anni e sempre più in futuro, deve il suo successo anche sulla scelta di investire sui giovani.

Sono ben dodici  i giovani di talento, laureati in scienze e tecnologie alimentari e in Scienze agrarie  all’Università di Bologna che sono  entrati a far parte del team di vertice dell’azienda romagnola, con sede a Longiano in provincia di Forlì/Cesena.

 

Del resto il biologico è un settore in grande ascesa che per sua natura occupa figure professionali molto specializzate e di recente formazione.

Canova rappresenta un network di produttori distribuiti su tutto il territorio nazionale con una rete anche in Spagna e in Francia.

Produce oltre 100 referenze di ortofrutta fresca   declinata su una gamma di offerta che va dal prodotto tal quale alla verdura di prima gamma evoluta, al prodotto pronto di IV gamma sia di verdura che di frutta, alla V gamma di verdura ricettata, alla frutta tagliata e pronta da mangiare, alle macedonie ed estratti di frutta e verdura.

 

Una straordinaria offerta di prodotti biologici, venduti sul canale retail ed horeca a marchio  Almaverde Bio e con l’esigenza  di  una altissima professionalità da parte di  tutti gli addetti.

“Investire sui giovani- dichiara il Direttore di Canova Ernesto Fornari - è un dovere delle imprese che guardano al futuro. Noi di Canova pensiamo che la qualità della nostra straordinaria gamma di prodotti, unica in Europa, dipenda molto  dalle persone che lavorano con noi, quotidianamente a tutti i livelli, dal campo al laboratorio di analisi.

La qualità �“ prosegue Fornari - è determinata a mio parere da tre ingredienti fondamentali che vanno di pari passo: la cultura di prodotto, il rigore tecnologico del processo e la passione delle persone.

I nostri valori e le nostre scelte etiche danno ai prodotti un plus impareggiabile.”

 

E il Professor Dalla Rosa, Ordinario di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Bologna e Direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Agroalimentare (www.agroalimentare.unibo.it) con Sede a Cesena conferma con soddisfazione l’ottima relazione che si è instaurata tra Canova e Unibo:

“abbiamo stretto un collegamento importante tra Università e Imprese sul territorio della Romagna, ma anche a livello nazionale.

Queste relazioni  - conferma Dalla Rosa- da una parte sono codificate dall’Università che attiva la realizzazione di tirocini formativi e stage ma sono soprattutto rapporti che nascono da interazioni personali e rapporti di fiducia che abbiamo costruito nel tempo. Abbiamo creato �“ prosegue il Professor Dalla Rosa - un percorso formativo molto finalizzato e applicativo e le sinergie positive con le imprese ci stanno dando grandi soddisfazioni. Il biologico poi si conferma un settore di grande interesse per gli studenti considerando le sue potenzialità ancora inesplorate. Noi cerchiamo di suscitare interesse e consapevolezza negli studenti e penso che questo sia un compito molto importante dell’Università in generale e della nostra Scuola in particolare. Il Corso di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Bologna con sede a Cesena è attivo dal 1992 ed è una vera fabbrica del futuro per il cibo Made in Italy”

 

Infoto: 8 dei 12 giovani laureati assunti in Canova

 

 


Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SAS
                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954
]]>
COMUNICATO STAMPA | GIOVEDI 12 LUGLIO A CASTELLO BANFI PRENDE IL VIA JAZZ & WINE IN MONTALCINO CON DAYNA STEPHENS GROUP Tue, 10 Jul 2018 09:43:06 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485695.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485695.html Lorella Carresi Lorella Carresi                        


                                                                                 
comunicato stampa

Giovedì 12 luglio lo storico Castello Banfi (Montalcino -SI) ospita l’imperdibile anteprima del festival con una formazione internazionale
A Jazz & Wine arriva DAYNA STEPHENS GROUP
Il 17 luglio al via la ventunesima edizione della rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino

(Montalcino, 10 luglio 2018) - Una formazione stellare che porta in Italia il grande jazz internazionale per un’anteprima, quella che giovedì 12 luglio vede DAYNA STEPHENS GROUP protagonista dello straordinario concerto di “aspettando Jazz&Wine”, l’appuntamento che anticipa il festival nato dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma e il Comune di Montalcino che, come consuetudine, avrà luogo all’interno delle storiche mura di Castello Banfi.
Sassofonista e compositore tra i più stimati della nuova generazione, Dayna Stephens torna in Italia con un gruppo di star che vede Taylor Eigsti (piano), Micha³ Barañski (d.bass) e Greg Hutchinson (drums) e propone uno spettacolo trascinante, dove le trame acustiche si fondono a quelle elettroniche.

La ventunesima edizione di Jazz & Wine in Montalcino prenderà,invece,il via martedì 17 luglio con un nuovo appuntamento ancora nel meraviglioso contesto di Castello Banfi.
Sarà il sound fresco ed accattivante del "contemporary jazz” dei DIRTY SIXa dare il via al calendario, con una formazione che riunisce il meglio offerto dal jazz italiano in questi ultimi anni: Daniele Scannapieco (sax), Claudio Filippini (piano), Lorenzo Tucci (drums),Tommaso Scannapieco (bass), Gianfranco Campagnoli (trumpet) e Roberto Schiano (trombone).

Da mercoledì 18 luglio il festival si trasferisce nella medievale Fortezza di Montalcino con la Jazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che ogni anno propone un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz, che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto all’insegna di un tango jazz in versione orchestrale come non l’abbiamo mai sentito. Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi a credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

Giovedì 19 luglio appuntamento di blasone mondiale: sul palco l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.
Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale, fortemente voluto dal festival, è considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo. Sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano),due interpreti che da anni vantano collaborazioni con star internazionali, accompagnati dal talentuoso Alessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso,tra i senatori del jazz italiano.

Il festival proseguesabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
montalcinojazzandwine.com
eventbrite.it


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111

Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765




 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
Al Mattatoio, Macelleria Centocelle Mon, 09 Jul 2018 17:01:33 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485627.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485627.html Berny Web Berny Web  

Se abiti o lavori a Centocelle e sei alla ricerca di una macelleria con carni di alta qualità, "Al Mattataio" è il posto giusto per te!

 

Da anni offre carne sempre fresca e di primissima scelta per soddisfare tutti i tipi di palati, anche quelli più esigenti.

 

Gli specialisti della macelleria Al Mattatoio scelgono i migliori allevamenti per offrire ai propri clienti prodotti naturalmente genuini.

La nostra filosofia

 

L'accurata selezione dei capi è alla base della filosofia lavorativa di Al Mattataio.

 

Al Mattatoio desidera essere un punto di riferimento per tutti quelli che vogliono portare in tavola carne 100% italiana, priva di conservanti e additivi.

Dove siamo

La Macelleria Al Mattatoio si trova a Centocelle, in Viale Palmiro Togliatti 1274.

Gli orari di apertura sono:

Lunedì 08:00 - 14:00
Martedì 08:00 - 14:00
Mercoledì 08:00 - 16:00
Giovedì 08:00 - 14:00
Venerdì 08:00 - 16:00
Sabato 08:00 - 14:00
Domenica chiuso

 

]]>
1908-2018: CIELO E TERRA CELEBRA 110 ANNI DI STORICITÀ PROIETTATA AL FUTURO Thu, 05 Jul 2018 15:30:48 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485385.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485385.html Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q
Gentilissimi,


invio in allegato il comunicato stampa​ del ns cliente Cielo e Terra con preghiera di inserimento redazionale ​​nei mezzi da voi gestiti.


1908-2018:

CIELO E TERRA CELEBRA 110 ANNI DI STORICITÀ PROIETTATA AL FUTURO

Una missione perseguita da oltre un secolo, quella di Cielo e Terra, che quest’anno festeggia una storia imprenditoriale e famigliare che guarda costantemente al domani, con un occhio di riguardo all’interpretazione dei mutamenti sociali ed economici.

 

Quest’anno Cielo e Terra celebra un importante traguardo: 110 anni di qualità riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, di passione e di spirito d’iniziativa, oltre che di importanti riconoscimenti.

Un lungo percorso che ha visto realizzare l’obiettivo ambizioso di Giovanni Cielo, che nel 1908 avviò una modesta produzione enologica all’interno del Podere Casa Defrà, presso Montorso Vicentino (VI), affidando poi al figlio Pietro ed ai nipoti Giovanni, Renzo e Piergiorgio l’affermazione dell’azienda.

Nel 1999 l’espansione progressiva di Cielo e Terra ha permesso di aprire la partecipazione azionaria alla Cantina Cooperativa Colli Berici, che oggi detiene il 51% delle quote, con oltre 1400 soci. Un Gruppo che, grazie al progetto di filiera corta, è in grado di garantire l’impiego di uve provenienti da più di 3400 ettari di vigneti coltivati con passione ed esperienza, nell’ottica di valorizzare il territorio dei Colli Berici.

Oggi, grazie all’impegno dell’attuale quarta generazione di imprenditori con Luca e Pierpaolo, Cielo e Terra promuove la qualità dei propri marchi (Freschello, Cent’anni, Casa Defrà, Famiglia Cielo, Terre Allegre ed Ekuò), attestando la presenza in oltre 60 paesi del mondo, in particolare Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Cina e Russia.

Un’evoluzione esponenziale che ha raggiunto l’apice negli anni ‘90 con la nascita di Freschello, la linea che detiene il titolo di vino in bottiglia più venduto d’Italia nel formato 0,75 litri, nella GDO. Un prodotto che fa della leggerezza e della naturalità il suo grande punto di forza, la cui versatilità di utilizzo lo rende perfetto per accompagnare con una nota vivace le occasioni di festa, grazie alla gradazione alcolica contenuta. Recentemente rivisitato nella veste grafica, per rafforzare l’identità del brand e impreziosire ulteriormente l’allestimento della tavola con dettagli raffinati, le referenze della linea Freschello sono garantite dalla filiera corta, per assicurare ai consumatori la qualità delle uve 100% italiane, selezionate e lavorate con cura.

L’alto livello qualitativo nella gestione dei processi produttivi si coniuga, nella visione strategica di Cielo e Terra, con un modello di business che integra valori di natura etica. L’ecosostenibilità e il rispetto ambientale indirizza a questo scopo la ricerca, lo sviluppo e tutta l’attività produttiva, determinando scelte quotidiane e di processo volte ad applicare il principio della tutela ambientale in tutta la filiera, con l’obiettivo di generare benefici ecologici e sociali concreti.

Allo stesso tempo, il modello della Lean Organization, di cui l’azienda è pioniere come prima realtà vinicola italiana a introdurre un metodo di pensare e organizzare in modo snello l’attività produttiva, sostiene il valore delle persone, accrescendo le potenzialità ed eliminando sprechi e inefficienze.

Si aggiunge il primo bilancio integrato, un documento ideato per completare gli aspetti economici e finanziari con la sostenibilità d’impresa sociale e ambientale. Un ulteriore passo importante per incrementare la fiducia riposta nelle proprie risorse.

Dopo 110 anni dalla prima produzione, Cielo e Terra oggi vanta dunque grandi passi in avanti in termini di innovazione e di creazione di valore, offrendo il proprio know how a sostegno della green economy, della promozione territoriale ed aprendo un dialogo con le nuove generazioni per incentivare la passione per il lavoro e la cultura d’impresa.

​Allego un'immagine dell'azienda Cielo e Terra e uno scatto rappresentante da 
sx : Renzo Cielo (consigliere  Cielo e Terra S.P.A.), Pietro Zambon ( Presidente del Consiglio di Amministrazione delle Cantine dei Colli berici di Lonigo), Ivano Tadiello (Presidente del Consiglio di Amministrazione della Cielo e Terra S.P.A., Luca Cielo (Direttore Generale della Cielo e Terra S.P.A.) Pierpaolo Cielo (Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione della Cielo e Terra S.P.A.).


Rimango a completa disposizione per qualsiasi ulteriore richiesta o delucidazione in merito. 
Colgo l'occasione per porgervi i più cordiali saluti. 

​Chiara
Chiara Russo
Studio Monika Carbonari
via Turazza, 48/B
35128 Padova
tel 049/775020 - fax 049/8072022
chiara.russo@studiomonikacarbonari.it
www.studiomonikacarbonari.it
---------------------------------------------




]]>
COMUNICATO STAMPA | DAL 12 AL 22 LUGLIO TORNA JAZZ & WINE IN MONTALCINO Thu, 05 Jul 2018 09:44:16 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485326.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485326.html Lorella Carresi Lorella Carresi COMUNICATO STAMPA

Dal 12 al 22 luglio torna la rassegna che unisce star mondiali e calici d’eccellenza
Si avvicina la data di inizio dell’edizione 2018 di Jazz & Wine in Montalcino:
una parata di stelle nelle terre del Brunello
Giunge alla ventunesima edizione il festival che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino

Una parata di stelle nelle terre del Brunello: dal 12 al 22 luglio torna Jazz & Wine in Montalcino il festival, che unisce la grande musica jazz e il vino di qualità in un cartellone davvero imperdibile.

Nel meraviglioso borgo di Montalcino (SI), star mondiali arriveranno per dare nuova vita a una delle rassegne più longeve e conosciute nel panorama musicale italiano che nasce dalla collaborazione tra la nota azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino.

Anteprima entusiasmante giovedì 12 luglio con DAYNA STEPHENS GROUP protagonista dello straordinario concerto di “aspettando Jazz&Wine” che, come consuetudine, avrà luogo all’interno delle mura di Castello Banfi.
Sassofonista e compositore tra i più stimati della nuova generazione, Dayna Stephens torna in Italia con un gruppo stellare che vede Taylor Eigsti (piano), Micha³ Barañski (d.bass) e Greg Hutchinson (drums) e propone uno spettacolo trascinante, dove le trame acustiche si fondono a quelle elettroniche.

Martedì 17 luglio il festival apre a Castello Banfi con il sound fresco ed accattivante del "contemporary jazz” dei DIRTY SIX la formazione che vede raggruppato un ensamble del meglio offerto dal jazz italiano in questi ultimi anni: Daniele Scannapieco (sax), Claudio Filippini (piano), Lorenzo Tucci (drums),Tommaso Scannapieco (bass), Gianfranco Campagnoli (trumpet) e Roberto Schiano (trombone).

Immancabilemercoledì 18 luglio l’appuntamento con la Jazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che come ogni anno dà il via ai concerti nella Fortezza di Montalcino con un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz, che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà il sassofonista e compositore argentino Javier Girottoall’insegna di un tango jazz come non l’abbiamo mai sentito.
Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

Giovedì 19 luglio ecco il primo di due grandi appuntamenti di blasone mondiale a cui Jazz & Wine ci ha abituato: sul palco l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.
Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo, sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati da Alessandro Paternesi(drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso.

Il festival proseguesabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
montalcinojazzandwine.com
eventbrite.it


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111

Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765




 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
In arrivo con Di Più TV le fettine da gioco Bergader Italia Wed, 04 Jul 2018 14:52:47 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485214.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485214.html Borderline Agency Borderline Agency Dopo la campagna pubblicitaria su La7, l’azienda casearia approda il 17 luglio in edicola con le carte Modiano brandizzate, distribuite in allegato a Di Più TV per accompagnare il lancio della nuova referenza.

Il viaggio consumer-oriented intrapreso dall’azienda casearia bavarese – con oltre 40 anni di esperienza nel mercato italiano – in occasione di Cibus 2018 sta per raggiungere un altro significativo traguardo.

A poco più di due mesi dal lancio delle fettine Almkäse, la nuova referenza presentata in fiera in anteprima nazionale, Bergader Italia riconferma la vicinanza al consumatore moderno attraverso un progetto realizzato in collaborazione con Cairo Editore: la distribuzione su scala nazionale delle nuovissime carte da gioco brandizzate in allegato al numero 29 di Di Più TV del 17 luglio.

Una campagna mirata e strettamente legata all’immissione delle fettine Almkäse sui banchi della GDO, capace di arrivare a 60.000 affezionati lettori della rivista anche grazie a una fitta programmazione di spot pubblicitari sul canale La7 nella settimana precedente all’uscita del numero di Di Più TV.

E non è tutto, perché l’attesa delle carte da gioco è stata alimentata a partire dal 21 giugno da un’attività promozionale veicolata da Diva Cucina, il magazine di Diva e Donna specializzato nella ricettazione e d’autore e nei consigli per una buona e sana alimentazione. Argomenti, questi, che si sposano perfettamente con l’essenza del nuovo prodotto Bergader: le fette confezionate pre-tagliate, estremamente versatili e ideali per avvicinarsi all’acquirente italiano interpretandone inclinazioni e preferenze, senza rinunciare al plus valore della qualità e della tradizione bavarese.

Un prodotto ideale per il consumo out-door, frutto di approfondite indagini di mercato, che si caratterizza per l’assenza di crosta e incarti e per il facile dosaggio, oltre che per il gusto intenso ottenuto senza il ricorso ai conservanti.

Il suo packaging creativo e riconoscibile colorerà il retro delle carte da gioco, riconfermando la vicinanza del marchio Bergader Italia al consumatore finale e accompagnando gli italiani nei periodi di riposo.

Una strategia di marketing fresca e coerente con i valori che da sempre rendono l’azienda un’eccellenza del comparto caseario, in Italia e nel mondo, dimostrando l’intenzione del brand di porsi come punto di riferimento sia per il consumatore che per le insegne e la distribuzione, con investimenti rispondenti a tutte le istanze del mercato moderno.

UFFICIO STAMPA: BORDERLINE srl - Via Parisio, 16 - 40137 Bologna (IT) - T. +39.051.4450204 - pressoffice@borderlineagency.com

COMMUNICATION MANAGER & P.R.: MATTEO BARBONI - M. +39.349.6172546 - m.barboni@borderlineagency.com

Bergader è un’azienda casearia bavarese nata nel 1902. Con l’esportazione di prodotto in numerosi Paesi nel mondo, è un’eccellenza alimentare tedesca. Rinomata a livello internazionale, con una vasta gamma di prodotti rigorosamente realizzati nei propri stabilimenti in Baviera da latte locale, vanta diverse certificazioni ambientali e sulla qualità, tra cui: Relazione sulla sostenibilità Bergader - Registrazione EMAS - Certificazione IFS - Convalida ecologica Patto per l'Ambiente per la Baviera - Certificazione ISO 14001.

www.bergader.it

]]>
Publish Press Release Tue, 03 Jul 2018 15:21:01 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485112.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485112.html Converged Markets Converged Markets

Hello,

 

I work as a Web Marketing Consultant with Converged Markets, an India based market - Intelligence company which provides quality and deeply analyzed market research reports.

 

Our reports are based on extensive primary and secondary research approach that adds to the analytical value & provide in-depth market insights of the current market scenarios. Our clients can make concrete business decisions with the help of markets analysis in the report.

 

We assure that our news will add value & provide in-depth market insights to the readers. Please find the attachment for the release of “Aseptic Packaging Market”.

 

I am awaiting a positive reply at the earliest. Please revert for any query on my e-mail id or telephone.

 

Thanks and Regards,

Mahendra Lunkad,

Web Marketing Consultant,

Converged Markets,

Mob No.:9284757698

Email Id:mahendra.lunkad@convergedmarkets.com

 

]]>
COMUNICATO STAMPA | CLIMA, VITE, CANTINA, MERCATO: COME SARÀ IL SANGIOVESE DEL FUTURO? Tue, 03 Jul 2018 11:09:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485072.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485072.html Lorella Carresi Lorella Carresi
COMUNICATO STAMPA

CLIMA, VITE, CANTINA, MERCATO: COME SARÀ IL SANGIOVESE DEL FUTURO?
Questo il tema della 2^ edizione della Summer School di Sanguis Jovis-Alta Scuola del Sangiovese, progetto promosso dalla Fondazione Banfi
(10/14 settembre, 2018)

(Montalcino 3 luglio, 2018) �“ Il 10 settembre prenderà il via la 2^ edizione della Summer School di Sanguis Jovis- Alta Scuola del Sangiovese, il primo Centro studi sul vitigno più coltivato d’Italia. Dopo il grande successo della precedente edizione, anche per questo nuovo corso il tema sarà di estrema attualità e legato fortemente �“ ma non solo �“ al cambiamento climatico in atto: Clima, Vite, Cantina, Mercato: come sarà il Sangiovese del futuro?

Il Professor Attilio Scienza e il Professor Alberto Mattiacci, rispettivamente Presidente e Direttore di Sanguis Jovis, dall’alto della loro riconosciuta eccellenza in campo scientifico e didattico, garantiranno, come in passato, l’assoluto livello qualitativo ed interdisciplinare dei corsi. Il Presidente della Fondazione Banfi, Rodolfo Maralli, precisa che “Il progetto, di cui la fondazione Banfi è promotrice, è nato nel 2017 nel territorio simbolo del Sangiovese, Montalcino, con il desiderio di accrescere e diffondere la cultura di questo straordinario vitigno, attraverso la ricerca scientifica, la comunicazione della conoscenza e l’alta formazione”.

Dal 10 al 14 settembre 2018, presso O.CR.A. Officina Creativa dell’Abitare(Via Boldrini 4, Montalcino- Siena), con la 2^ edizione della Summer School, potranno seguire il percorso di formazione venti studenti (10 Student, laureati da non più di 18 mesi, e 10 Professional), tutti selezionati con bando di ammissione. I costi di partecipazione dei 10 Student saranno totalmente coperti da borse di studio offerte da aziende ed istituzioni del territorio. La data ultima per l’invio delle domande è il 10 agosto 2018 ed il bando completo è disponibile sul sito della Fondazione Banfi: https://fondazionebanfi.it/it/sanguis-jovis/formazione.php.
Durante il corso si cercherà di analizzare e dare delle risposte concrete dal punto di vista enologico, agronomico e di marketing ai cambiamenti climatici che, indubbiamente, stanno modificando e modificheranno la produzione del vino, nello specifico quello a base Sangiovese, grazie a docenti ed esperti in materia che porteranno la loro testimonianza ed esperienza a disposizione della classe.
Si inizierà con “La risposta della vite al cambiamento climatico”, per continuare martedì 11 settembre con “L’impatto del cambiamento climatico sulle caratteristiche fisico-chimiche e biologiche dei suoli e sulle malattie della vite”. Il 12 settembre si parlerà di “Interventi di tecnica colturale per la mitigazione degli effetti del cambio climatico nell'ottica della sostenibilità", mentre il 13 settembre si approfondirà la questione dal punto di vista enologico “Il cambio climatico sulla composizione del vino, gli interventi microbiologici ed enologici”. Venerdì 14 si chiuderà con una giornata interamente dedicata al marketing e alla comunicazione: “Nuovo clima, nuovi mercati?”.



 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
FIASCONARO, 20 ANNI A STELLE STRISCE Thu, 28 Jun 2018 17:50:38 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484552.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484552.html Cantiere Cantiere  

Puntuali anche quest’anno i pasticceri dell’azienda dolciaria siciliana Fiasconaro atterrano a New York per partecipare all’edizione 2018 del Summer Fancy Food Show, la più importante manifestazione di specialità alimentari della West Coast statunitense in programma dal 30 giugno al 2 luglio negli spazi del Jacob K. Javits Convention Center (65 West – 34th Street – NYC).

 

Un ‘big event’ di portata globale (siamo ormai alla 64esima edizione) alla scoperta delle nuove tendenze in campo alimentare, un’immensa, luccicante vetrina che espone eccellenze gastronomiche provenienti dai cinque continenti, una tavola apparecchiata sul mondo dove assaggiare in anteprima il futuro del cibo. Una tre-giorni ricca di eventi, degustazioni, show-cooking, ma anche lezioni, conferenze, tavole rotonde. Uno su tutti il filo conduttore: il meglio del meglio del food internazionale.

 

Stand 2922-2924 - Level 3: queste le coordinate per raggiungere al Summer Fancy Food Show l’intera brigata di pasticceri Fiasconaro pronti a deliziare i palati dei visitatori (se ne contano ogni anno circa 30mila) con le loro prelibatezze e, soprattutto, con la loro ultima creazione: il nuovissimo panettone agli agrumi di Sicilia. 

 

Agrumi e zafferano per un nuovo panettone siciliano al 100% - Ha la Sicilia nell’anima e nel cuore questo nuovo Panettone agli Agrumi, ultimo nato in casa Fiasconaro. Siciliani al 100% i limoni, le arance e i mandarini da cui nascono i canditi con cui è farcito. Siciliano doc lo zafferano, spezia rara e preziosa, che arricchisce l’impasto conferendogli straordinarie qualità organolettiche. E siciliano, infine, tutto l’estro del pluripremiato primo pasticcere Nicola Fiasconaro sempre attento, nell’interpretare le più classiche e rigorose regole dell’arte dolciaria, a esaltare e valorizzare ingredienti e materie prime provenienti esclusivamente dal suo territorio di riferimento.

 

 We Love USA - È un legame di lunga data quello che unisce il brand Fiasconaro con i gourmet d’Oltreoceano. “Stiamo per spegnere la ventesima candelina: i nostri prodotti sbarcarono per la prima volta negli USA nel 1998. Ricordo bene i primi passi che muovemmo proprio qui, in questa fantastica New York: quasi per sfida facemmo arrivare pochi bancali di panettoni. Nel giro di una settimana erano andati a ruba. Molti altri carichi sono partiti da Castelbuono da allora e molti, spero, continueranno a partire. Quello Nordamericano (che accorpa USA e Canada) resta il nostro principale mercato estero.” – sottolinea Nicola Fiasconaro.

 

 

From Sicily to New York… è qui la festa! - E proprio per ‘rendere omaggio’ al 20° anno di distribuzione negli Stati Uniti dei propri prodotti, Fausto, Martino e Nicola Fiasconaro (i tre fratelli che oggi guidano l’azienda di famiglia) hanno festeggiato con il pubblico newyorkese organizzando l’evento/degustazione ‘From Sicily to New York‘ negli spazi dell’Italian Trade Agency nel cuore pulsante di Manhattan (27 giugno – 33 East – 67th Street – Manhattan NYC). Fra aneddoti, ricette e curiosità, hanno raccontato la ‘magica’ storia di una piccola gelateria nata nel 1953 in un paesino arroccato sui pendi del Parco delle Madonie, in provincia di Palermo, e divenuta nel tempo, ovunque nel mondo, il simbolo dell’alta pasticceria d’autore. È stata questa anche l’occasione per presentare in anteprima il nuovo dolce di casa Fiasconaro pensato appositamente per il prossimo Natale: il Panettone agli Agrumi e Zafferano di Sicilia.

E fra gli applausi generali, l’azienda Fiasconaro ha ricevuto i complimenti ufficiali da parte di Francesco Genuardi, Console Generale a New York, e di Maurizio Forte,  Direttore Usa dell’Istituto per il Commercio Estero (ICE).

 

 

]]>
Catering e Banqueting sempre più richiesti anche per matrimoni ed eventi esclusivi Thu, 28 Jun 2018 04:34:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484422.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484422.html cateringmichelifirenze cateringmichelifirenze Catering è una parola sempre più in uso quando si parla dell'organizzazione di ricevimenti e feste.

Che si tratti di matrimoni, compleanni o qualsiasi altro genere di eventi spesso la scelta di un catering a prezzi economici è una caratteristica che offre opportunità di risparmio notevoli oltre ad una flessibilità totale nella scelta di location prive di adeguate attrezzature per la cottura.

Il catering è un servizio che può essere personalizzato per ogni genere di evento e richiesta sia da un punto di vista logistico che economico, al contrario dei classici ristoranti o luoghi di ristorazione più o meno idonei ad ospitare eventi che offrono soluzioni meno personalizzabili.

Parallelamente al catering si è affermato un altro termine che spesso si abbina e si associa a questo genere di servizio con il nome di banqueting, questi termini sono spesso associati se non addirittura scambiati.

Con il banqueting si intende lo svolgimento di tutte le attività di preparazione, gestione e cottura del cibo direttamente presso la location, che si tratti di una casa o di un luogo all'aperto.

Il fornitore di banqueting ha le strutture e le competenze necessarie a provvedere a tale attività in modo professionale garantendo la massima qualità del cibo oltre al rispetto di tutte quelle regole necessarie per lo svolgimento di una normale attività di ristorazione e somministrazione.

Solitamente il fornitore di catering ha le competenze e le strutture per soddisfare anche richieste di banqueting ove queste siano preferibili o richieste direttamente dal cliente.

L’attuale tendenza vede preferire il catering per quel genere di eventi che prevedono forniture di cibi prevalentemente freddi come aperitivi, feste di compleanno.

Il servizio di banqueting è sicuramente preferibile per quelle occasioni ove viene richiesta la somministrazione di pranzi soprattutto per matrimoni e ricevimenti importanti.

Durante questo genere di eventi sono molti i cibi serviti che necessitano di una cottura specifica e di un servizio che provveda alla somministrazione di cibi caldi che risultano essere sicuramente meglio se appena cotti.

Un servizio di banqueting di qualità deve essere in grado di riproporre nel luogo scelto tutte quelle possibilità che sono normalmente fornite da un ristorante di buona qualità.

Per selezionare un servizio di catering adatto al proprio evento si deve decidere per prima cosa che livello di qualità vogliamo offrire, questa decisione fornirà le basi per capire il budget da prevedere per la somministrazione del cibo e delle bevande.

Per quanto riguarda i fornitori di catering o banqueting generalmente queste aziende sono in grado di fornire tutti i livelli di servizio, si va dai semplici allestimenti di tavoli con cibi e pietanze da consumare in piedi con un servizio che si limita al banco per arrivare all'allestimento di un pranzo o una cena completa da servire ai tavoli con un'apparecchiatura elegante. 

]]>
Catering e Banqueting sempre più richiesti anche per matrimoni ed eventi esclusivi Thu, 28 Jun 2018 04:33:16 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484421.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484421.html cateringmichelifirenze cateringmichelifirenze Catering è una parola sempre più in uso quando si parla dell'organizzazione di ricevimenti e feste.

Che si tratti di matrimoni, compleanni o qualsiasi altro genere di eventi spesso la scelta di un catering a prezzi economici è una caratteristica che offre opportunità di risparmio notevoli oltre ad una flessibilità totale nella scelta di location prive di adeguate attrezzature per la cottura.

Il catering è un servizio che può essere personalizzato per ogni genere di evento e richiesta sia da un punto di vista logistico che economico, al contrario dei classici ristoranti o luoghi di ristorazione più o meno idonei ad ospitare eventi che offrono soluzioni meno personalizzabili.

Parallelamente al catering si è affermato un altro termine che spesso si abbina e si associa a questo genere di servizio con il nome di banqueting, questi termini sono spesso associati se non addirittura scambiati.

Con il banqueting si intende lo svolgimento di tutte le attività di preparazione, gestione e cottura del cibo direttamente presso la location, che si tratti di una casa o di un luogo all'aperto.

Il fornitore di banqueting ha le strutture e le competenze necessarie a provvedere a tale attività in modo professionale garantendo la massima qualità del cibo oltre al rispetto di tutte quelle regole necessarie per lo svolgimento di una normale attività di ristorazione e somministrazione.

Solitamente il fornitore di catering ha le competenze e le strutture per soddisfare anche richieste di banqueting ove queste siano preferibili o richieste direttamente dal cliente.

L’attuale tendenza vede preferire il catering per quel genere di eventi che prevedono forniture di cibi prevalentemente freddi come aperitivi, feste di compleanno.

Il servizio di banqueting è sicuramente preferibile per quelle occasioni ove viene richiesta la somministrazione di pranzi soprattutto per matrimoni e ricevimenti importanti.

Durante questo genere di eventi sono molti i cibi serviti che necessitano di una cottura specifica e di un servizio che provveda alla somministrazione di cibi caldi che risultano essere sicuramente meglio se appena cotti.

Un servizio di banqueting di qualità deve essere in grado di riproporre nel luogo scelto tutte quelle possibilità che sono normalmente fornite da un ristorante di buona qualità.

Per selezionare un servizio di catering adatto al proprio evento si deve decidere per prima cosa che livello di qualità vogliamo offrire, questa decisione fornirà le basi per capire il budget da prevedere per la somministrazione del cibo e delle bevande.

Per quanto riguarda i fornitori di catering o banqueting generalmente queste aziende sono in grado di fornire tutti i livelli di servizio, si va dai semplici allestimenti di tavoli con cibi e pietanze da consumare in piedi con un servizio che si limita al banco per arrivare all'allestimento di un pranzo o una cena completa da servire ai tavoli con un'apparecchiatura elegante. 

]]>
CS_ Parmigiana, polpette e altri piatti tipici in formato tapas: Post Aperitif Club Wed, 27 Jun 2018 14:45:41 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484392.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484392.html Comunicato Stampa Comunicato Stampa

Spett. Redazione/Egregi Colleghi,

di seguito ed in allegato troverete il materiale inerente un nuovo locale che si è aperto da pochi giorni in zona Coroglio (Napoli): si tratta del “Post �“ Aperitif Club”, un tapas bar fondato da un gruppo di ragazzi (già rodato in quanto sono gli stessi componenti dello staff DROP, che da anni organizza le più grandi feste che si tengono nelle più affascinanti location napoletane) che hanno pensato di proporre un format ove al cibo di qualità (preparato dallo chef Marco Iavazzo) viene abbinata una vasta proposta di cockail (studiati dal bar catering “40 volumi”) e un’offerta di intrattenimento variegata (in puro stile DROP). Qui i piatti tipici della cucina napoletana vengono presentati in formato “tapas”.

 

In allegato troverete un po' di immagini che potete liberamente utilizzare.

 

Siamo a Vostra completa disposizione per quesiti, reperimento di ulteriore materiale e/o richieste di interviste.
Vi auguriamo buon lavoro e buona giornata!



Parmigiana, polpette e altri piatti tipici in formato tapas

Esiste un nuovo “Post” a Coroglio…

Un tapas bar che parla napoletano

 

Esiste una regola per cui quando un POST ha colpito l’attenzione di chi lo legge bisogna vistarlo con un “mi piace”, commentarlo e condividerlo. Condividere vuol dire investire tempo e risorse in qualcosa che piace, da porre poi sotto l’ala protettiva dei social. Quid pro quo. Dare per avere. Il resto è spam!

Il “Post” nasce per l’appunto dal desiderio  dei componenti dello staff “Drop” di  condividere con un “pubblico di fiducia” le loro esperienze esotiche,  viaggi verso nuovi sapori, colori e ingredienti scoperti nei posti più inconsueti del mondo. Racconti di straordinarie avventure in un piatto e in un bicchiere. Perciò i giovani imprenditori hanno investito su questa nuova location ubicata nella splendida cornice di Coroglio, che condensa cibo di qualità, eventi e professioni creative �“ senza distanziarsi dall’idea di “performance club” che perseguono da sempre.

Il locale ha aperto i battenti da pochi giorni e già vanta migliaia di presenze serali e un cartellone di eventi degno di essere paragonato ai migliori club e locali legati alla movida napoletana.

Vasta l’offerta enogastronomica tra spuntini, aperitivi, cena e dopo cena: il tutto ispirato alla formula spagnola delle "tapas", ovvero assaggi di cibo locale accompagnati da una vasta scelta di cocktail, pregiati vini e gustose  birre. Non solo buon cibo e meravigliosi drink, ma anche live, momenti d'incontro, appuntamenti culturali, degustazioni ed eventi.

Tra i piatti forti del “Post" ce ne sono alcuni molto legati alla tradizione gastronomica partenopea come la  “Parmigiana”, altri “american style” come il “Bun con Pulled Pork”, ed alcune simpatiche rivisitazioni come la “Seppia alla puttanesca”… Ampio spazio è stato dato nel menù alla cucina vegetariana e a quella vegana. Tutte le pietanze sono preparate dallo chef Marco Iavazzo  come “Spagna docet”, ovvero utilizzando ingredienti legati alla produzione alimentare mediterranea. Le tapas possono essere degustate singolarmente (per soddisfare i languorini) oppure attraverso menù degustazione capaci di ppagare anche gli appetiti più voraci. Ogni tapas può essere potenzialmente accompagnata da un “post alcolico” preparato dagli esperti del bar catering “40 volumi” Carmine Nasti e Viviana Garofalo: bevande che parlano di avventura e meraviglia (come i drink ispirati al Vecchio Mondo),  audaci cocktail che si ispirano all’Oriente, altri distintivi e originali che evocano il Nuovo Mondo… E poi ci sono i post alcolici dei poeti, come quello dedicato a Fernando Pessoa che scriveva: “Datemi libri, frutta, un bicchiere di porto, un buon clima e un po’ di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco, e sarò felice”.

 

Lo chef �“ Marco Iavazzo
Noi siamo la storia, le nostre tradizioni sono all’origine di tutto quanto ci accade. Quelle culinarie, nello specifico, seguono di pari passo gli usi, i costumi, le mode… Marco Iavazzo, giovanissimo chef napoletano ai fornelli del “Post �“ Aperitif Club”, in questo ambiente nuovo e contemporaneo prepara insalate, panini, piatti “espressi”, tutti in formato tapas: leggeri, golosi, moderni e - allo stesso tempo - fatti con prodotti di altissima qualità, secondo stagionalità e come vuole la tradizione napoletana. La sua è una cucina che invita a mangiare bene e contaminata da influenze “fusion” di sapori e ingredienti dal mondo.
Nel curriculum di Marco tra le tante esperienze �“ tutte di altissimo livello �“ ci sono quelle con gli stellati Andrea Ribaldone, Matteo Baronetto, Nino Di Costanzo, Paolo Barrale… Insomma, basta scegliere istintivamente uno dei suoi piatti per essere poi in grado di aggiungere un post “di gusto” alla propria storia!

 

Pagina Facebook da taggare in eventuali vostri post: https://www.facebook.com/post.aperitifclub/


Hashtag ufficiali: #Post #PostDinner #PostWork #PostMidnight






Grazia Guarino


FB: Grazia Guarino 
TWITTER: @gnamgnamstyle - @GraziaGuarino_
INSTAGRAM: graziaguarino_gnamgnamstyle
LINKEDIN: Grazia Guarino



]]>
PIETRO ZAMBON ALLA GUIDA DEL NUOVO CDA DI CANTINE RIONDO - L’AZIENDA CONTA UN FATTURATO DA 39 MILIONI DI EURO Tue, 26 Jun 2018 14:40:10 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484267.html http://content.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/484267.html Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q
​G​
entilissimi,

invio in allegato il comunicato stampa​ del ns cliente Collis Veneto Wine Group con preghiera di inserimento redazionale ​​nei mezzi da voi gestiti.

PIETRO ZAMBON ALLA GUIDA DEL NUOVO CDA DI CANTINE RIONDO

L’AZIENDA CONTA UN FATTURATO DA 39 MILIONI DI EURO

Positivi i mercati per Cantine Riondo SpA che guardano al futuro con fiducia, sotto la guida del nuovo Consiglio di Amministrazione e del neoeletto Presidente. Con oltre 23 milioni di bottiglie vendute e una crescita del 15% nei primi mesi del 2018, l’azienda conferma la politica di espansione oltreconfine.

Nuovo assetto per Cantine Riondo SpA., che il 21 maggio scorso ha assistito al rinnovamento del Consiglio di Amministrazione ed alla nomina del neoeletto Presidente Pietro Zambon.

L’azienda di imbottigliamento controllata al 100% dal Gruppo Collis che nel 2017 ha registrato un fatturato pari a 39 milioni di euro, con oltre 23 milioni di bottiglie vendute, sotto la nuova direzione proseguirà l’implementazione del piano di sviluppo dell’economia aziendale, che già nei primi cinque mesi del 2018 ha registrato un incremento del fatturato di oltre 15 punti percentuali.

Si prospetta un anno in forte evoluzione e di crescita sostanziale del tessuto produttivo �“ sostiene Pietro Zambon e prosegue �“ volgiamo lo sguardo oltreconfine, dove la qualità della nostra produzione è molto richiesta e riscontriamo un notevole sostegno da parte dei mercati di tutto il mondo.”

Per la cantina di Monteforte d’Alpone (VR) i numeri determinati dai mercati stranieri sono infatti da porre in evidenza: oltre il 65% del fatturato deriva dagli scambi commerciali con numerosi i Paesi di esportazione, in particolare Stati Uniti e Nord Europa, capitanata da Svezia e Norvegia, seguite da Germania e Regno Unito. In forte crescita anche i mercati della Russia e Far East, come Corea e Cina.

A testimonianza della forza vendita nei mercati oltreoceano, la recente visita presso la sede aziendale, di imbottigliamento e stoccaggio, oltre che al fruttaio di Montecurto, da parte di oltre 100 dipendenti di Terlato Wines, principale importatore statunitense.

Un’occasione per potenziare ulteriormente l’alleanza che sta già determinando importanti soddisfazioni nelle vendite e più in generale nella progettualità e nella stabilità di lungo periodo, sottolineando il valore dato ai territori di produzione, che si estendono dalla Valpolicella al Soave e alle province di Vicenza e Padova, ed all’operatività dei soci agricoltori che determinano dal 2008 una delle realtà vitivinicole più importanti del Veneto e d’Italia.


Rimango a completa disposizione per qualsiasi ulteriore richiesta o delucidazione in merito. 

Colgo l'occasione per porgervi i più cordiali saluti. 

​Chiara​

Chiara Russo
Studio Monika Carbonari
via Turazza, 48/B
35128 Padova
tel 049/775020 - fax 049/8072022
chiara.russo@studiomonikacarbonari.it
www.studiomonikacarbonari.it
---------------------------------------------




]]>