Mercato ortofrutticolo e prezzi all’ingrosso: ecco come funziona!

07/set/2017 10.22.27 diego_me Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il mercato ortofrutticolo con prezzi all’ingrosso si occupa del commercio dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli sia freschi che trasformati o conservati. Normalmente il mercato è gestito da una società detta ente gestore, che si occupa di:


  • gestione dei punti vendita

  • gestire il personale alle dipendenze

  • vendere i prodotti

  • organizzare la struttura della società

 

L’ente gestore stabilisce quali punti vendita assegnare per attività continuative e per le attività a carattere occasionale, ovvero quelle attività svolte per un periodo di tempo non superiore a trenta giorni consecutivi. L’area assegnata al punto vendita dev’essere costituita da una  platea, aderente al posteggio e le aree destinate alla sosta dei mezzi e delle merci in attesa di carico e scarico e da un magazzino utilizzato per la vendita dei prodotti e l’amministrazione dell’azienda.


L'uso del punto di vendita comporta l'obbligo del soggetto autorizzato ad indicare nome, cognome, nome della ditta, la ragione sociale, legale rappresentante, sede e numero di codice fiscale utilizzando un’insegna e di corrispondere all'ente gestore il corrispettivo che l'ente stesso determina a norma delle vigenti disposizioni di legge ed in relazione alle spese di funzionamento del mercato ed ai suoi servizi, oltre che le imposte e le spese di miglioramento ed adeguamento dei relativi impianti.


Sono ammessi al mercato per le operazioni di vendita e per quelle di acquisto i soggetti indicati dalla legge ed particolare i produttori agricoli singoli o associati. Possono effettuare operazioni di acquisto anche gli iscritti nel "Ruolo ordinario agenti affari in mediazione" per i prodotti trattati in mercato. Possono accedere al mercato, nell'orario di apertura dello stesso, quanti siano in possesso dell'attestazione e della conseguente autorizzazione. Per le vendite effettuate con il sistema dell'asta pubblica sono infine ammessi al mercato anche astatori.  


La merce esposta nei punti di vendita deve essere ripartita in distinte cataste, secondo le diverse specie, qualità e provenienza, quando quest'ultima caratterizzi il prodotto. Dell'esatta osservanza delle norme riguardanti la qualificazione, la classificazione ed il confezionamento della merce posta in vendita nel mercato è responsabile l'operatore che ne tratta la vendita.


L'ente gestore del mercato ortofrutticolo con prezzi all’ingrosso assume alle proprie dipendenze, oltreché il Direttore del Mercato, tutto il personale necessario all'espletamento dell'attività di Direzione del Mercato ed ai servizi del mercato stesso, in quanto gestiti direttamente dall'ente gestore.


Il mercato dispone dei seguenti servizi:


  • Servizio igienico-sanitario,

  • Servizio di polizia annonario-commerciale,

  • Servizio di polizia amministrativa interna al mercato,

  • Servizio di rilevazione statistica e di elaborazione dati,

  • Servizio di pesatura e verifica del peso,

  • Servizio bancario e di tesoreria,

  • Servizio di facchinaggio e di trasporto all'interno del mercato


Nel mercato ortofrutticolo i prezzi all’ingrosso sono definiti nel corso di vere e proprie aste, in cui i compratori cercano di aggiudicarsi i prodotti ortofrutticoli al miglior prezzo. Le partite di ortofrutta vengono in un primo momento visionate dai compratori, successivamente i prezzi all’ingrosso delle varie partite ortofrutticole vengono poi battuti all’asta in una sala attrezzata con monitor ed orologio, che permette di visualizzare le partite di ortofrutta in oggetto. L’asta è considerata il miglior modo di contrattazione dei prezzi in questo settore.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl